Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
Pure aero 2019Ieri alle 7:24rovgue
RPM TeamIeri alle 0:33Fabri789
Prince Phantom 100XDom 12 Lug 2020 - 23:47drichichi
Corde per Pure Drive 2018Dom 12 Lug 2020 - 23:12Taita87
O3 290 gr. in arrivo...Dom 12 Lug 2020 - 17:06Roger75
Novità modelli Prince?Dom 12 Lug 2020 - 14:44Roger75
Cambio telaioDom 12 Lug 2020 - 14:30VANDERGRAF
Prova Tour O3 290 grDom 12 Lug 2020 - 11:49Roger75
polytour fireDom 12 Lug 2020 - 9:19Fabri789
Fabrizi TennisSab 11 Lug 2020 - 19:06franzx




Ultime dal mercatino
Link Amici

www.Auto-DOC.it: Ricambi auto online

Andare in basso
Maffa
Maffa
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 24.11.15

ATP prova le nuove regole per il circuito ai Next Gen Finals Empty ATP prova le nuove regole per il circuito ai Next Gen Finals

il Mer 17 Mag 2017 - 16:48
http://www.lastampa.it/2017/05/17/sport/tennis/partite-pi-veloci-il-tennis-prepara-la-rivoluzione-fast-OXKNkPU95Ae5p4rhCNJJcM/pagina.html


Il tennis a tempo, per il momento, ce lo siamo scampati. «Le televisioni ci avevano chiesto di imporre una durata massima di un’ora e mezzo ai match», ammette Kris Kermode, il direttore esecutivo dell’Atp. «Ma non ci è sembrata una buona idea». Applausi. Per il resto prepariamoci ad un cambiamento epocale, anche se sarà soft e non immediato. Alle Next Gen Finals del prossimo novembre, il Masters under 21 che si giocherà alla Fiera di Milano fra i migliori 8 giovani del mondo, verrà sperimentata tutta una serie di novità sul piano regolamentare già introdotte a livello di esibizioni ma che per la prima volta verranno adottate in una competizione ufficiale. 


Si giocherà al meglio dei tre set su cinque, ma con set che dureranno 4 game e non 6 come oggi (con il tie-break sul 3-3) e con game senza vantaggi (come nella pallavolo). Non si ripeterà più il servizio che colpisce il nastro – good morning, jella! - e gli allenatori potranno parlare con i giocatori durante il match (oggi è concesso solo fra le donne), ma senza entrare in campo, probabilmente con le cuffie per consentire la traduzione. Il riscaldamento sarà ridotto a 5 minuti, lo shot-clock, l’orologio-ghigliottina imporrà di rispettare rigorosamente i 25 secondi di pausa fra un punto e l’altro. Sarà possibile chiedere l’intervento del fisioterapista solo una volta e soprattutto – finalmente o purtroppo – il pubblico potrà entrare in campo e muoversi durante il gioco.  
 
Modello Formula 1  
Tutto più “fast”, veloce, drammatico, emozionante. Forse caotico. Il tennis cotto e mangiato, condito da una attenzione altissima per i social network, la Nuova Frontiera, il nuovo Eldorado. E per le storie, i risvolti umani: avete presente il minuscolo tifoso ferrarista diventato protagonista del Gp di Spagna di F1? Ecco. Perché, spiega Kermode, «tutti hanno una storia». La piccola, grande rivoluzione è stata presentata ieri a Roma, e Kermode specifica che non ci saranno procedure dittatoriali: passeranno l’esame solo le novità che piaceranno a giocatori, organizzatori, fans, tv e sponsor, e ovviamente alla Federazione internazionale (leggi: Grand Slam e Coppa Davis). Le altre saranno accantonate.  
 
Più libertà per i coach  
«Stiamo vivendo il miglior momento di sempre – dice Kermode – ma dobbiamo creare il pubblico del futuro, tutti gli sport devono farlo. Nei nostri mercati più tradizionali l’età media dei fan è di di 55 anni, in quelli nuovi 25-30. I più anziani mugugneranno? È la vita. Dobbiamo modernizzare, pensare ai clienti, non ha senso tenere fuori 20 minuti chi ha pagato un biglietto. A me personalmente il coach che interviene non piace affatto, ma non sono i nostri pareri che contano, ma quelli dei fan».  
 
Prepariamoci, senza preconcetti. Anche a passi ulteriori: «Alle tv interessa molto trasmettere il suono, la fisicità del tennis dal vivo, per questo vedremo sempre più telecamere, con la possibilità di scegliere le inquadrature». Sperando che in mezzo allo show resti anche un po’ di tennis.  
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum