Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Telaio 100/300 comfort
Oggi alle 10:52 Da VANDERGRAF

» Corde pèer six one 16x18 2014
Oggi alle 10:45 Da kent08

» Forza Schumacher
Oggi alle 10:32 Da mattiaajduetre

» aiutatemi a scegliere la scarpa
Oggi alle 10:27 Da VANDERGRAF

» Head Radical Graphene XT S: recensioni/prestazioni? Scelta (compresa incordatura) azzeccata?
Oggi alle 10:12 Da kgb1969

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 10:10 Da st13

» Grip 1.7/1.8mm peso 11g max
Oggi alle 9:59 Da Lucasss

» Blade 104 Serenona Williams autograph
Oggi alle 9:48 Da Victor69

» RAFTennis: nuovo circuito amatoriale
Oggi alle 9:41 Da andyvakgj

» Dubbio sensazioni corde su babolat aero pro drive
Oggi alle 9:40 Da NikRafa22

» Un saluto a tutto il forum, mi presento.
Oggi alle 9:36 Da chiaralt

» Che marca di abbigliamento scegliere?
Oggi alle 9:29 Da chiaralt

» Scelta racchetta
Oggi alle 9:16 Da DrDivago

» Consiglio corde per Wilson pro staff 97 rf Autograph
Oggi alle 8:49 Da nw-t

» Pro Kennex Q+ Tour 300 2017
Oggi alle 8:49 Da Eiffel59

» Andreas Seppi
Oggi alle 7:37 Da pagaz

» Blade 98 16x16 rovescio una mano
Oggi alle 0:45 Da VANDERGRAF

» Prince Textreme Tour 100T
Ieri alle 23:50 Da Phil78

» Mirko se ci sei batti un colpo
Ieri alle 23:45 Da silli67

» Concorso PT-100 - Novembre 2017
Ieri alle 23:32 Da manuel17787

» Incordatura tennis warehouse
Ieri alle 22:22 Da nw-t

» Rafael Nadal
Ieri alle 21:34 Da Max1966

» Fognini .... per parlare solo di tennis giocato
Ieri alle 21:24 Da Max1966

» Tecnifibre VO2 max T Fight 320
Ieri alle 21:07 Da VANDERGRAF

» FORMULA 100 GT 2016
Ieri alle 21:04 Da Zulasmi

» Wilson Ultra Tour
Ieri alle 20:15 Da Uboat75

» Pure drive 2018
Ieri alle 19:07 Da fa

» Club PT57A - PT57E - PT10
Ieri alle 18:33 Da glenn uguccioni

» Yonex VCore SV
Ieri alle 17:06 Da lorenz90

» Corda per pure aero
Ieri alle 16:32 Da zenone.domenico



Ultime dal mercatino
Link Amici




19982 Utenti registrati
187 forum attivi
672918 Messaggi
New entry: belloribello123

È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da neorunner il Mar 25 Apr 2017 - 9:23

Ragassuoli buondì. 
È arrivato proprio il momento di modificare il mio servizio. 
Anche perché iniziando a giocare con 4-1 e terza se nn si mette una prima almeno decente sono destinato a soccombere rapidamente dopo uno o due colpi. 

Fino all'altro giorno (domenica) nn ero mai stato da un maestro di tennis (vero Fit) ma al Max da chi gioca bene e da qualche consiglio. 

Premetto che nn sono mai stato da un maestro perché quello più vicino sta a 3 ore di macchina tra andata e ritorno, più la lezione e doccia un'altra ora e mezza... quindi per un'ora di tennis bruciarsi 4 ore e mezza di fatto X me nn è possibile. 
Ma combinazione ha voluto che un circolo qui vicino ha organizzato una giornata con una maestro ed io subito ho partecipato. 

Il maestro ha rilevato degli errori, che già conoscevo, ed altri che nn conoscevo. 

Alcuni errori che commettevo. 
Lancio palla basso, impugnatura nn continental, movimento troppo rapido (per compensare il lancio basso), posizionamento dei Piedi dal lato dx del campo (nn mi ero mai accorto di questo errore), nn corretto caricamento del peso scaricavo subito sulla gamba sx. 

Diciamo che ora idealmente so come si batte e quello che dovrei fare. E con il maestro s fianco venivano fuori anche bei servizi. 

Ma dove vengono le dolenti note ed il motivo del post. 

Prima di fine agosto nn avrò modo di rincontrare il maestro. 

Ieri sera mi sono preso il campo ed ho fatto circa 250 servizi da solo. 

E mi sono dopo poco reso conto che rischio di nuovo di cronicizzare errori. 
Quindi buttare via tempo e magari peggiorare la mia attuale situazione. 

Alcuni errori ho già capito come evitarli (grazie anche a dei video su YouTube)
Ad esempio lancio palla (trucco della racchetta a terra), posizionamento dei piedi, impugnatura (trucco dei due euro). 

Ma ieri sera facevo spesso un errore. 
Colpivo male la palla non nel momento ottimale a livello di altezza. 
Questo perché o anticipavo troppo o aspettavo troppo. 
Con il maestro questo nn accadeva anche perché lui mi dava il tempo. 
Che da solo nn sono riuscito s ritrovare se nn in qualche occasione.... in troppe poche battute sulle 250 provate. 


Volevo sapere se esiste qualcosa del tipo che tiene ferma la palla alta ed io mio esercito con il movimento della palla bassa del corpo e di decontrazione del braccio fino al punto di impatto. 

Io devo, a mio avviso, trovare e 'capire' a che altezza colpire la palla, che in linea teorica ormai so, però nn riesco a renderlo effettivo ed anche se ora (pur con difficoltà lancio la palla in maniera ottimale, quindi avrei la possibilità di colpirla all'altezza giusta comunque non riesco.... o  comunque ancora troppe poche volte ).
avatar
neorunner
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.11.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ....livello????? :-D
Racchetta: Head Radical Pro Graphene x 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Attila17 il Mar 25 Apr 2017 - 10:18

Ti dico la mia poi sicuramente Vet e King che ne sanno molto più di me ti daranno consilgi più utili.
Io per ovviare a quello che dici divido il servizio ( nella mia testa) in 2 fasi, lancio della palla e caricamento per finire nella classica Trophy pose e poi la seconda parte che è quella dello scarico della potenza che parte dalle gambe e risale fino al braccio, la palla la puoi colpire sia in fase acensionale sia in fase neutra.
Diciamo che io colpisco quando la palla si ferma in aria, la prima parte è molto relax e lenta infatti nn stringo nemmeno l impugnatura, nella seconda invece diventa esplosiva, essendo nato come s&v spesso mi capita di "saltare " in avanti, tipo servizio nella pallavolo.
Più che colpire allenati nella prima fase senza fare il secondo movimento, poi quando credi di aver automatizzato la prima fase inserisci la seconda, ma deve essere un movimento fluido non pensare di colpire forte pensa solo alla prima fase e al rilascio gambe schiena braccio.
Poi spero ti diano consigli più tecnici.
Ciao
avatar
Attila17
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2411
Età : 48
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour 100P

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Ospite il Mar 25 Apr 2017 - 10:27

Se mi permetti posto qualche video che mi ha aiutato a risolvere quasi completamente il servizio...





avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 25 Apr 2017 - 10:48

il terzo video è fondamentale. moltissime persone trascurano questo meccanismo
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3708
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Ospite il Mar 25 Apr 2017 - 11:13

@VANDERGRAF infatti non ho più la sensazione di avere la spalla legata sul servizio.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da neorunner il Mar 25 Apr 2017 - 18:12

Grazie a tutti per i consigli. 

@Attila17

Nn ho ben capito cosa dovrei allenare. 

@drichichi

Ho visto quei video ed anche altri ed ho trovato molto utili diversi suggerimenti e trucchetti. 
Come per il lancio della palla. 
Ora proverò a colpire con il bordo. 

E poi a fare il movimento del polso completo e corretto. 

Oggi mi ho provato qualche altro servizio... ma sono ancora molto discontinuo. 

Tendo sempre ad accelerare la seconda parte del sevizio ( decontrattura e colpire la palla... questo è un vecchio retaggio del vecchio servizio  che ancora non ho superato correttamente)

Grazie ancora a tutti per i consigli
avatar
neorunner
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.11.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ....livello????? :-D
Racchetta: Head Radical Pro Graphene x 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Theo_84 il Mar 25 Apr 2017 - 19:34

Guarda tanti video e tanti slow motion, vai più spesso che puoi a servire, idealmente magari almeno una volta a settimana (facendo anche "drill" ed esercizi mirati, tipo servire a vuoto, servire in ginocchio, servire partendo dalla trophy pose, e tutti i vari esercizi per sistemare il lancio palla), ogni tanto riprenditi - in video, intendo - e riguardati per capire come ti muovi davvero e in che fasi ti muovi diversamente da come credi... a me ha aiutato moltissimo filmarmi, spesso ci si muove molto diversamente da come si crede. Secondo me un maestro è fondamentale per tutto il resto ma per quanto riguarda il servizio puoi migliorarlo molto anche da solo!
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 314
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Babolat Pure Drive 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da neorunner il Mar 25 Apr 2017 - 20:04

Stamattina sono andato di nuovo a far qualche servizio. 
Con l'occasione mi sono fatto riprendere dalla mia dolce metà. 

Ho scoperto subito due errori che nn mi ero accorto di fare. 

1) lancio di palla ancora nn alto come dovrebbe essere. 
Posso fare sicuramente di meglio (ora mi sembra di lanciare altissimo, chissà come lanciavo prima Smile  )

2) il braccio sx che lancia la palla, poi mi va contro il petto ed in parte ferma la rotazione del busto 
Questo perché, giustamente, mi è stato detto di lasciarlo più tempo in alto. 
Solo che ora lo lascio troppo e mi da fastidio. 

Ma senza analizzare il video nn mi sarei reso conto di questo duplice difetto. 

Nei prossimi giorni altri cesti
avatar
neorunner
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.11.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ....livello????? :-D
Racchetta: Head Radical Pro Graphene x 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da kingkongy il Mar 25 Apr 2017 - 21:35

Neo...purtroppo ti sei scontrato contro "il palo" del servizio, ovvero lo swing più complesso del tennis e uno dei gesti atletici più rognosi in assoluto.
Detto sinceramente, il servizio è una "rogna". Lo è per i campionissimi, lo è per i comuni mortali. Anzi, per gli scarpantibus è un problema superabile con un po' di "pane, amore e fantasia"...per chi fa sul serio, invece, è la Maledizione del Faraone...perché il giorno in cui abbassi del 10% le tue performance, sei già fuori da partita e torneo.
Non c'è giocatore pro che il servizio non se lo faccia "guardare" regolarmente. E, quando è in crisi, sono fulmini e lampi.
Figurati se tu non hai bisogno di un maestro... ne hai un gran bisogno, accidenti. E il fai da te ha sempre dato risultati inversamente proporzionali al livello del colpo-giocatore. Ovvero, più sei bravo e più sei autonomo. Correzioni al video comprese.
Il fatto è che gli errori, più o meno, si vedono...il problema è come correggerli!!!
Teoricamente (e anche praticamente) hai bisogno di un metodo, di un maestro che ti dica cosa "cercare", cosa "trovare" e cosa "ripetere". In pratica hai bisogno di "paletti", di riferimenti fisici che tu devi sentire come "amici". Hai bisogno di sentire "quella cosa" che ti segnala il corpo e che te lo dice quando "sei a posto".
Cercare, trovare e ripetere...PURTROPPO... sono patrimonio tuo, personale, intimo. Ovvero: BOH?????????????????????????
A me piace sentire il piede destro che striscia e il mignolo della mano destra appoggiato al tacco: ti sembra roba normale? Da psicopatico dirai! E hai ragione. Ma se chiedi a tutti i forumisti, uno dopo l'altro, ebbene ognuno di loro ti darà risposte differenti e assolutamente "pazze". Pazze ma legittime: sono le loro!
Pertanto, vai di video, ma è una carotina dietetica. Appena puoi cerca un maestro che ti "indirizzi": hai bisogno di far passare la racchetta da "certi punti" e il tuo corpo deve fare "certe cose".
Scusami tantissimo se sono stato così freddo e inutile! Però ti ho detto la verità.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da neorunner il Mar 25 Apr 2017 - 22:28

King grazie per la tua franchezza!
Io comunque nn è che mi aspettassi altro Smile

Io sono un pippo 4-2

Il mio servizio fino a qualche giorno fa, andava bene fino ad un 4-3 o 4-2 poco aggressivi. 

Già da 4-1 a salire era assolutamente insufficiente. 
Perché troppo lento se pur piazzato. 
In un set alla fine concedevo due/tre break. 

In zona, purtroppo nn ci sono maestri o istruttore Fit. 

Questo maestro che è venuto qualche giorno fa, tornerà a fine agosto, è davvero bravissimo e super preparato. Ma fino ad agosto qual cosa dovrò pur fare Smile 

Forse (devo verificare) c'è un istruttore aics, ma nn conosco la sua abilità/preparazione, lo conosco solo come giocatore per averlo visto giocare qualche volta in dei tornei. 
Ma tecnicamente mi sembrava avere delle carenze tecniche. 

Una domanda, seria, che può sembrare sciocca, si può essere un bravo istruttore pur non essendo completi tecnicamente?

Io voglio migliorare, ho iniziato a giocare a tennis molto tardi, a novembre 2012, 5 anni fa a 35 anni. 

Con molta molta testardaggine ho anche cambiato rovescio, grazie alla lancia palle molti video, e ripetizioni. 

Voglio provare con video, video analisi dei miei disastri Wink , prove e riprove, a migliorare questo colpo. 

Poi ad agosto tornerò dal maestro.
avatar
neorunner
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.11.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ....livello????? :-D
Racchetta: Head Radical Pro Graphene x 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Theo_84 il Mer 26 Apr 2017 - 11:14

kingkongy ha scritto:In pratica hai bisogno di "paletti", di riferimenti fisici che tu devi sentire come "amici". Hai bisogno di sentire "quella cosa" che ti segnala il corpo e che te lo dice quando "sei a posto".
Cercare, trovare e ripetere...PURTROPPO... sono patrimonio tuo, personale, intimo. Ovvero: BOH?????????????????????????
A me piace sentire il piede destro che striscia e il mignolo della mano destra appoggiato al tacco: ti sembra roba normale? Da psicopatico dirai! E hai ragione. Ma se chiedi a tutti i forumisti, uno dopo l'altro, ebbene ognuno di loro ti darà risposte differenti e assolutamente "pazze". Pazze ma legittime: sono le loro!
Pertanto, vai di video, ma è una carotina dietetica. Appena puoi cerca un maestro che ti "indirizzi": hai bisogno di far passare la racchetta da "certi punti" e il tuo corpo deve fare "certe cose".
Scusami tantissimo se sono stato così freddo e inutile! Però ti ho detto la verità.

Dissento in parte e proprio per la contraddizione che mi sembra di leggere in questa parte - proprio perché si parla di una sfera personale e intima e di un gesto eseguito al 100% in autonomia e indipendente dalle circostanze esterne, il maestro non ha la palla magica e può farci ben poco, oltre a dare pareri e suggerimenti sugli obiettivi (migliora il lancio palla, cambia impugnatura, piega di qua, mira di là - tutte cose che il 4.2, che non è un principiante totale e ha probabilmente un discreto bagaglio di servizi visti dal vivo o in video, già sa che deve fare, con difetti che già saprà notare da solo rivedendosi). Per esempio per il cambio impugnatura, il maestro non farà altro che illustrare la presa (che conosciamo tutti) e invitare a provare fino ad abituarsi senza farsi scoraggiare da steccate e palle fuori. Sostanzialmente poco più che un blando ruolo consolatorio/rassicuratorio (e infatti sarà lui per primo a dire "questo è quanto, adesso vieni a farti cesti da solo"). Tutto deve succedere dentro al giocatore, inevitabilmente starà a lui capire - anzi, "sentire" - come adattare la catena teorica di movimenti al proprio corpo, secondo me il maestro ha un ruolo molto più contenuto rispetto al resto della preparazione (non dico inutile, ma certo non fondamentale). Ripeto, se fossimo di fronte a un principiante totale non gli consiglierei cesti e auto-filmati, ma a uno con già un pochino di esperienza (anche solo visuale) e capacità di analisi decisamente sì.
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 314
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Babolat Pure Drive 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da VANDERGRAF il Mer 26 Apr 2017 - 11:25

se l'utente stesso ha detto che dopo essersi fatto riprendere in video ha notato cose che non sapeva, è evidente che ha bisogno di una guida, quindi un maestro. perchè se continua a fare duecento volte un servizio che comprende anche solo un passaggio totalmente errato, il risultato sarà duecento volte insoddisfacente. quindi ha bisogno di conoscere sul campo quali sono i passaggi corretti e tutte le correzioni e osservazioni del caso nel momento in cui prova a ripeterli. non esiste un servizio solo "personale" quando si vuole migliorare un gesto tecnico così complesso. esiste, invece, la possibilità di eliminare alcune cose errate e di migliorarne altre, abituandosi ad un approccio diverso, stimolato da una persona che ti può affiancare ogni volta che vai a provare quel gesto. se rimane nel suo "personale" continuerà a fare danni all'infinito e difficilmente potrà consolidare nuove abitudini tecniche utili ai fini di un servizio più efficace
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3708
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Ospite il Mer 26 Apr 2017 - 11:25

@VANDERGRAF ha scritto:se l'utente stesso ha detto che dopo essersi fatto riprendere in video ha notato cose che non sapeva, è evidente che ha bisogno di una guida, quindi un maestro.
Appunto!
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Theo_84 il Mer 26 Apr 2017 - 11:27

VANDERGRAF ha scritto:se l'utente stesso ha detto che dopo essersi fatto riprendere in video ha notato cose che non sapeva

Perdonami ma se le ha notate da solo riprendendosi perché avrebbe bisogno di una guida? E' proprio quello che dico io!
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 314
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Babolat Pure Drive 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da kingkongy il Mer 26 Apr 2017 - 12:23

L'analisi (anche video) è molto utile. Il maestro è una sorta di moviola che vede in un battito di ciglia "i problemi" e...quando è bravo, vede anche "il problema".
A volte per vedere "il" ci mette un po', ma non perché non sia preparato o smaliziato ma perché combatte con un avversario subdolo e malvagio: l'allievo! hahahahhahahaha
Insomma, più c'è dialogo e fiducia reciproca e più in fretta si stanano gli errori. Tu ti sei affidato con il cuore a questo primo tuo maestro e hai ottenuto grandi risultati... ok, a grande successo, si replica.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da kingkongy il Mer 26 Apr 2017 - 12:31

Theo...non è così facile come pensi. Non siamo macchine!
Se fossimo tutti dei perfetti esecutori, basterebbe cambiare due cosette e il gioco è fatto: 1, 10, 100 milioni di Federer.
Però così non è. Tu hai un servizio perfetto? Io mi auguro di sì. Allora tra Theo e Sampras non c'è nessuna differenza perché basta un paio di clip video, io ti dico cosa devi migliorare e tu, domani, spari una seconda in american twist a 180 km/h.
Questo è quello che dici tu...estremizzando, ovviamente. Ti sembra realistico? No. Ok!
Il maestro serve perché ti aiuta, guida, suggerisce "come" correggere. Quello che non va si trova! Per carità, ci sono swing che nascondono merdatine qui e lì, altri che sono palesemente storti...ma il maestro fa altro!
i paletti fisici sono uno diverso dall'altro! Altri sono in comune, altri no.
Tutto qui.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Matteo1970 il Mer 26 Apr 2017 - 12:39

Il maestro non può esere sostituito dal video. Io se mi filmo vedo 1000 errori, provo a correggerli e magari 100 riesco a correggerli, ma gli altri 900 li ripeto perchè il problema non è vederli, ma fisicamente correggerli. Posso alzarmi male la pallina, e lo vedo, ma come fare per alzarla bene (esempio stupito)...
Posso vedere 100 video di come ci si alza la pallina, ma sono uno che vede l ami ameccanica di lancio può capire come dare un senso al mio geto oppure se rivoluzionarlo...

Il problema è, come nel caso di @neorunner , trovare il tempo e la possibilità di andare dal maestro...
avatar
Matteo1970
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 639
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: Yonex VCore Duel G97

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Maffa il Mer 26 Apr 2017 - 13:33

a me serve anche avere diversi maestri. al livello basico in cui mi ritrovo gli errori sono basici, e sentirli spiegare e corregere in maniera diversa e con parole diverse mi aiuta ad approcciare il problema da angolature diverse e serve ad aiutarmi a trovare una traduzione per il mio cervello che poi deve riferire al corpo cosa fare. 

Per esempio il diritto anomalo inside out me l'hanno spiegato conb posizioni del polso e spostamenti ecc, poi è arrivato quello che mi ha detto dove dovevo idealmente colpire la pallina e il resto è venuto da sè: non è che abbia detto cose sostanzialmente diverse dagli altri, ma le ha dette in modo diverso.
avatar
Maffa
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da kingkongy il Mer 26 Apr 2017 - 15:52

Esattamente... c'è chi cambia due o tre maestri perché non trova i propri "paletti"...e chi ha un maestro molto paziente (e competente) che se ne inventa mille di accrocchi, esercizi, scherzi, sorprese, torture, esperimenti... fino a quando non trova le parole giuste e l'esercizio giusto.
La differenza tra un maestro, un ottimo maestro e un grande maestro è in parte qui: un maestro normale ha il proprio metodo (uno solo e non si mette in discussione); l'ottimo maestro ha sempre il Piano B per insegnare qualcosa e non si dà pace; il grande maestro è quello con l'asso nella manica che ti fa dire "ma come cavolo fa a sapere sempre tutto!".
Evil or Very Mad Twisted Evil Very Happy
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da kingkongy il Mer 26 Apr 2017 - 15:55

P.S. Il Grande Maestro, in assoluto, è quello più modesto che soffre in silenzio...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da neorunner il Mer 26 Apr 2017 - 16:30

Nutro nei vostri confronti un po' di sana invidia. 
 Smile 

Avere la possibilità di avere nelle proprie vicinanze due, tre o più maestri con i quali potersi confrontare e crescere. 

Io non ho mai avuto la possibilità di andare da un vero maestro, quindi non sono in grado di dirvi se è bravo, bravissimo o 'semplimente' medio. 

Ma ho una tale voglia di migliorare e crescere da un punto di vista tennistico, e mi sono affidato a quest'unico maestro. 

Il mio personalissimo pensiero è il seguente. 
Nella prima fase, impostazione del gesto tecnico, avere un maestro aiuta e 'velocizza' molto il risultato finale. 

Da soli è facile cronicizzare errori, oltre che magari nn vedere o trovare la soluzione al problema. 

Ieri analizzando il video ho notato subito il lancio comunque non ottimale, pensavo di lanciare molto più alto, e questo braccio sx che rimaneva troppo in alto ed invece di scendere andava poi a 'scontrarsi/appoggiarsi' sul petto e braccio dx impedendo di fatto la completa torsione del busto, e nn riuscendo a trasferire la forza accumulata nella decontrazione. 

Ad ogni modo vedendo i vari video su YouTube, e rivedendo la mia pessima Smile esecuzione, ho deciso di suddividere il servizio in tre fasi. 

1. Fase - Posizionamento piedi e lancio palla 
2. Fase - decontrazione fermandomi prima di colpire. 
3. Fase - colpire la palla con decontrazione e movimento corretto del polso. 


Scomponendo il gesto tecnico ed aggiundo di volta in volta un elemento. 
Nella mia mente è tutto molto chiaro. 
Spero di riuscire a tradurlo in realtà.
avatar
neorunner
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 405
Data d'iscrizione : 10.11.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: ....livello????? :-D
Racchetta: Head Radical Pro Graphene x 2

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Matteo1970 il Mer 26 Apr 2017 - 16:39

Il problema è che non saprai mai se lo stai traducendo bene...

mi spiego con un esempio.

Ho un amico con il quale gioco spesso che ha il servizio un po' debole. E' uno che mi straccia, fisicità, agonismo e colpi diritto e rovescio veramente buoni, ma il servizio è un po' così...

Cercando di dargli una mano, ho visto subito che il lancio è basso. Gli dico rpovare ad alzarlo. Lui per un po' di volte ci lavora, in altri incontri, in altri allenamenti, poi rigiochiamo e lui è certo di ave alzato il punto di impatto...ma non è così...

Il problema del video è che tu puoi vedere tutti gli errori, ma se non hai qualcuno che nel momento in cui fai il movimento ti ferma e cerca di correggerti, sei fregato al 90% delle volte.Perchè tu non ti rendi conto in quel momento dell'errore, ma solo dopo riguardandoti.

Ora, nemmeno io ho preso lezioni spesso, giuto un paio l'anno scorso e degli allenamneti di gruppo quando giocavo al finire degli anni 90 ( e li nessuno curava la tecnica, si badava solo al risultato). Ma se avessi tempo, andrei dal maestro, perchè sono conscio di molti errori che compio sul dritto, sul rovesci, nel footwork, ma non riesco a correggerli da solo...
avatar
Matteo1970
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 639
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: Yonex VCore Duel G97

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Maffa il Mer 26 Apr 2017 - 17:06

guarda, se c'è un campo suppongo ci sia un corso. io per la prima volta seguo un corso bisettimanale, con due insegnanti e gruppi diversi. poi ogni tanto mi esaspero e faccio anche le lezioni individuali: se trovo il mio insegnante preferito bene, sennò ne prendo un altro senza farmi troppe seghe. Ce n'è uno che so che non va bene per me, tutt gli altri aggiungono qualcosa del loro, come ho detto prima. 

Il tennis è uno sport complicato, che richiede una coordinazione elevatissima per un movimento complesso che si esercita in un lasso di tempo brevissimo. cominciare a correre con un piede piuttosto che un altro stravolge la storia di un punto, e non parliamo dei decimi di secondo di differenza su uno stesso movimento come si traducono nelle traiettorie. Trasferire queste informazioni ai muscoli non è per niente banale. Io ho grandi difficoltà con il rovescio e con il servizio. Il mio cervello deve dire ai muscoli cosa fare, ai piedi come mettersi, alle spalle come restare, agli occhi cosa fissare, tutte le volte. Trovare modi diversi per mettere in fila e organizzare questo monte di informazioni è fondamentale per accelerare l'automatizzazione del processo. Serve un modo per comprimere tutto questo monte di informazioni in un modo più facilmente digeribile compresso e organizzato, come per me è stato con il diritto inside out di cui ho detto sopra: è bastato quello per farmi contorcere nel modo giusto e colpire la pallina dove deve essere colpita, con lo spin giusto e con la direzione giusta (non riesce sempre, ma il movimento ce l'ho). 

Ci sono persone che non hanno bisogno di tutto questo, perchè hanno una "intelligenza muscolare" superiore alla mia. Sfortunatamente io ho bisogno di pensare prima a quello che faccio, e come diceva Moretti le parole sono importanti. Soprattutto nel servizio poi non vedo come poter migliorare senza l'aiuto di qualcuno che guardi la mia forma. Nel servizio non guardi neppure in avanti alla rete, non vedi il tuo corpo con la vista periferica perchè guardi in alto, per cui non hai letteralmente idea della tua posizione nello spazio (specie se hai problemi). 

Ad un certo punto, per dirtene una, avevo preso questa sanissima abitudine di cambiare inconsciamente grip quando andavo in backswing dietro la schiena durante il servizio: bellissima e saldissima presa in continental in preparazione, pensiero rivolto a tutte le fasi, ora-lo-faccio-giusto ripetuto come un mantra, trophy pose, tieni la mano in alto, la pallina scende, backswing morbido, dita morbide, cambio presa, pallina sul telone. Senza il maestro che mi fissava mentre facevo tutto questo avrei potuto provare mille anni a battere senza accorgemene.
avatar
Maffa
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da VANDERGRAF il Mer 26 Apr 2017 - 20:47

Theo_84 ha scritto:
VANDERGRAF ha scritto:se l'utente stesso ha detto che dopo essersi fatto riprendere in video ha notato cose che non sapeva

Perdonami ma se le ha notate da solo riprendendosi perché avrebbe bisogno di una guida? E' proprio quello che dico io!
forse perchè è impossibile avere sempre qualcuno appresso che ti filma tutte le volte che fai il servizio ? notare non basta, bisogna introdurre, cambiare, assimilare. se bastasse guardare cosa facciamo in un video per migliorare il nostro tennis starebbero tutti con la telecamera in campo
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3708
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: È arrivato il momento di cambiare il mio servizio...

Messaggio Da Theo_84 il Mer 26 Apr 2017 - 23:28

Matteo1970 ha scritto:Il problema del video è che tu puoi vedere tutti gli errori, ma se non hai qualcuno che nel momento in cui fai il movimento ti ferma e cerca di correggerti, sei fregato al 90% delle volte.Perchè tu non ti rendi conto in quel momento dell'errore, ma solo dopo riguardandoti.

Appunto, una volta che ti sei rivisto, alla prossima volta in campo (o addirittura, subito dopo, se pausi la registrazione e fai il punto al volo), provi a correggere e ti riprendi, e vedi se hai corretto o hai creduto di correggere, e così via. Se è solo una questione di tempo non mi sembra un problema drammatico appuntarsi e differire la correzione alla prossima volta in campo. Lancio palla basso? Lancia più alto. Ancora basso? E lancia ancora più in alto, anche se ti sembra troppo, se non lo è assimilerai il nuovo concetto che "troppo" è "giusto". Lanci storto? Esercitati a raddrizzarlo (dozzine di drill disponibili). Pieghi poco le gambe? Estremizza il piegamento provandolo a vuoto e sentendo la spinta che sale. E così via raffinando le varie parti. Col tempo (tanto), chiaramente. Si trovano online dozzine di analisi molto dettagliate e molto utili di come dovrebbe essere un buon servizio, a poco a poco si lavora per avvicinarsi prendendo spunto da quelli. Fra l'altro nel servizio è tutto estremamente immediato, se manca fluidità lo senti quando invece ce l'hai, se impatti male lo vedi, così come vedi e senti quando impatti bene ("bene" in relazione a come e dove volevi impattare). Vederti dall'esterno è la ciliegina che mette a contatto e a confronto quello che fai con quello che credi di fare, e da lì fai il punto. T'assicuro che funziona e anche molto. Avrò una mentalità troppo da "chi fa da sé fa per tre" ma pure leggendo i vari interventi e pur avendo sempre avuto maestri, continuo a non cogliere la necessità di una persona esterna per tutto questo, perlomeno non necessariamente presente in campo (sempre solo parlando del servizio, chiaramente). E' chiaro che il mio ragionamento vale per persone con un servizio già strutturato nei fondamentali e con un minimo di sensibilità (nel rapporto col proprio corpo e con la racchetta). Il maestro fa comodo ma secondo me non è necessario come per il resto dei colpi, quelli sì impossibili da sviluppare senza un maestro o equivalente dall'altra parte della rete, così come di tutto il discorso tattico ecc. ... 

Ed è chiaro che il discorso vale per "uno come noi" che vuole migliorare un po' il proprio servizio, non per un professionista con tutt'altre esigenze e tutt'altri avversari, tirare in ballo i pro è fuori luogo. 

P.S., per rispondere a Vandergraf: non serve avere qualcuno che riprende un movimento statico come il servizio, basta un cavalletto e un buon smartphone o fotocamera ("ma le angolazioni! Una persona ti gira intorno!" - e vabe', ti riprendi per 30 servizi da un lato, 30 dall'altro e così via).
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 314
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Babolat Pure Drive 2015

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum