Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Yonex VCore SV
Oggi alle 23:11 Da lorenz90

» Grigor Dimitrov
Oggi alle 23:06 Da Max1966

» Scelta racchetta
Oggi alle 22:55 Da Vale piga

» Head Graphene XT Radical S vs Head Graphene XT Instinct Lite
Oggi alle 21:55 Da dario81

» EZone 2017
Oggi alle 21:16 Da ifabricos

» Polytour Tough
Oggi alle 21:16 Da nw-t

» aiutatemi a scegliere la scarpa
Oggi alle 20:41 Da VANDERGRAF

» Concorso PT-100 - Novembre 2017
Oggi alle 20:39 Da Leutonio

» dunlop nt 3.0 2017 (308 g)
Oggi alle 18:39 Da sallac

» Pro Kennex Q+ Tour 300 2017
Oggi alle 17:44 Da mirkoc

» Grip 1.7/1.8mm peso 11g max
Oggi alle 17:06 Da adip89

» Wilson Pro Staff CV (Countervail)
Oggi alle 16:36 Da Paolo070

» Club PT57A - PT57E - PT10
Oggi alle 16:36 Da glenn uguccioni

» Requisiti e regole per l'utilizzo del "Mercatino"
Oggi alle 16:28 Da marconadal

» EZONE DR
Oggi alle 15:57 Da Paramahansa

» Consiglio per Yonex vcore duel g 100 (300g)
Oggi alle 15:32 Da Attila17

» Yonex Poly Tour Spin G 125
Oggi alle 15:25 Da Stefan63

» Nick Kyrgios
Oggi alle 14:41 Da Max1966

» PRO STAFF L CV
Oggi alle 13:37 Da MEGA77

» Telaio 100/300 comfort
Oggi alle 13:02 Da Eiffel59

» Lotto Stratosphere
Oggi alle 12:15 Da gabr179

» Luxilon Element
Oggi alle 11:31 Da ANTROB

» Corde pèer six one 16x18 2014
Oggi alle 10:45 Da kent08

» Forza Schumacher
Oggi alle 10:32 Da mattiaajduetre

» Head Radical Graphene XT S: recensioni/prestazioni? Scelta (compresa incordatura) azzeccata?
Oggi alle 10:12 Da kgb1969

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 10:10 Da st13

» Blade 104 Serenona Williams autograph
Oggi alle 9:48 Da Victor69

» RAFTennis: nuovo circuito amatoriale
Oggi alle 9:41 Da andyvakgj

» Dubbio sensazioni corde su babolat aero pro drive
Oggi alle 9:40 Da NikRafa22

» Un saluto a tutto il forum, mi presento.
Oggi alle 9:36 Da chiaralt



Ultime dal mercatino
Link Amici




19982 Utenti registrati
187 forum attivi
672969 Messaggi
New entry: belloribello123

Crisi profonda

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Crisi profonda

Messaggio Da Paolo_69 il Lun 10 Apr 2017 - 15:53

Ciao a tutti, 
sono in crisi profonda con il mio tennis: dopo l'ennesima sconfitta, non so più che fare.
Ho ripreso a giocare da 7 mesi dopo trent'anni, almeno 3-4 ore a settimana di cui una o due con maestro. 
Dopo i primi mesi alla ricerca dei fondamentali e tante ore di cesto, adesso in palleggio riesco a giocare con continuità, tenere scambi prolungati anche a ritmi discreti, riuscendo a controllare abbastanza bene direzione e traiettorie. 
Quando però mi trovo a giocare in partita svaniscono tutte le certezze.
O meglio, se gioco con persone più brave perdo sistematicamente, ma almeno sto in partita, mi diverto e - credo - si divertono anche loro. Riesco a servire bene, a rispondere bene e a fare qualche bel punto, molti games finiscono ai vantaggi e a volte riesco ad arrivare al terzo set, o comunque a contenere i distacchi e perdere con l'onore delle armi.
Quando invece mi ritrovo a giocare con persone vicine al mio livello (mi verrebbe da dire più scarse, ma visto che mi battono...) cominciano i dolori. 
Comincio a sbagliare colpi facili, perdo fiducia e gioco ogni colpo con la paura di sbagliare e, ovviamente, continuo a sbagliare.
Dalla banalità degli errori mi viene da pensare che il problema non sia tecnico ma di testa, ho quasi la sensazione di andare sulla palla con troppa sufficienza, senza la necessaria attenzione, con il risultato di tante palle in rete o fuori di metri. 
E' come se non avessi la pazienza di ributtare la palla di là aspettando che il mio avversario sbagli e finisco per distrarmi o per cercare il colpo da fenomeno che ovviamente non ho nel mio repertorio. Salvo rari casi non riesco a controllare gli scambi o a mettere in difficoltà il mio avversario, ributto palle facili, faccio attacchi scriteriati o la butto direttamente in rete o fuori. Senza contare i 2-3 doppi falli che sistematicamente accompagnano ogni game.
L'ultima è stata ieri mattina contro un avversario che, a detta del maestro che mi segue, avrei dovuto battere tranquillamente, e invece è stato un incubo, con i punti mi scivolavano addosso e la convinzione di poter ribaltare il risultato in ogni momento, fino al 6-1 6-1 finale  Sad Sad Sad
Aiutoooooooooo

Paolo_69
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 44
Età : 48
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.09.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head Speed MP XT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Andrea Malagoli il Lun 10 Apr 2017 - 16:28

Se fai 2/3 doppi falli a game il problema è sicuramente tecnico, poi è ovvio che quando giochi con qualcuno più forte la tendenza è di difenderti e magari giochi con meno tensione, quando giochi con un pari livello che magari ributta di qua palle morbide o sporche e la partita la devi fare tu, è ovvio che il gioco diventa più difficile....
comunque 7 mesi dopo uno stop così lungo non sono così tanti da pretendere di gestire bene le partite, Partita e Palleggio sono due sport diversi, a palleggiare coi maestri poi ci sentiamo tutti dei fenomeni Wink
avatar
Andrea Malagoli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 06.06.16

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: sognatore!!
Racchetta: prince tour100 T - pro kennex KI 15 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da wetton76 il Lun 10 Apr 2017 - 16:39

l'unico sistema credo sia quello di giocare più partite possibili, con avversari di vari livelli, alla fine tutta questa esperienza di partite ti tornerà utile ed incomincerai a vincere delle partite, ciao  Smile
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da PistolPete il Lun 10 Apr 2017 - 17:17

Probabilmente sei abituato ad appoggiarti al colpo dell'avversario, e non a spingere di tuo delle palle che ti arrivano sporche/mosce.

Non frustrarti per questo, la questione non è psicologica ma tecnica: quando imparerai ad attaccare queste palle con il giusto margine di sicurezza avrai risolto, ma fino ad allora non considerarle palle "facili" se quello che riesci a farne per lo più è ributtarle di là altrettanto lente o sparacchiarle fuori o in rete.

Come ti hanno già detto nel commento precedente, continua a allenarti e a giocare.
avatar
PistolPete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 555
Località : Roma Garbatella / Caserta
Data d'iscrizione : 09.09.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Mauro 66 il Lun 10 Apr 2017 - 17:57

Ciao,

Partite e palleggio, soprattutto se col maestro, sono profondamente diversi

Se vuoi vincere le partite il mio suggerimento é di fare più partite;il palleggio col maestro ovviamente serve, però le palle scomode (senza peso o sporche) che trovi in partita di solito lui non te le da.... Cool
avatar
Mauro 66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 920
Età : 51
Località : Milano
Data d'iscrizione : 14.03.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince EXO3 Warrior;Prince POG OS 4 stripes; Prince EXO3 Tour 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Mauro 66 il Lun 10 Apr 2017 - 17:59

Aggiungo che comunque 7 mesi non sono poi così tanti, datti un po' di tempo ancora prima di disperarti...
Wink
avatar
Mauro 66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 920
Età : 51
Località : Milano
Data d'iscrizione : 14.03.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince EXO3 Warrior;Prince POG OS 4 stripes; Prince EXO3 Tour 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Theo_84 il Lun 10 Apr 2017 - 18:11

Paolo_69 ha scritto:Ciao a tutti, 
sono in crisi profonda con il mio tennis: dopo l'ennesima sconfitta, non so più che fare.
Ho ripreso a giocare da 7 mesi dopo trent'anni, almeno 3-4 ore a settimana di cui una o due con maestro. 
Dopo i primi mesi alla ricerca dei fondamentali e tante ore di cesto, adesso in palleggio riesco a giocare con continuità, tenere scambi prolungati anche a ritmi discreti, riuscendo a controllare abbastanza bene direzione e traiettorie. 
Quando però mi trovo a giocare in partita svaniscono tutte le certezze.
O meglio, se gioco con persone più brave perdo sistematicamente, ma almeno sto in partita, mi diverto e - credo - si divertono anche loro. Riesco a servire bene, a rispondere bene e a fare qualche bel punto, molti games finiscono ai vantaggi e a volte riesco ad arrivare al terzo set, o comunque a contenere i distacchi e perdere con l'onore delle armi.
Quando invece mi ritrovo a giocare con persone vicine al mio livello (mi verrebbe da dire più scarse, ma visto che mi battono...) cominciano i dolori. 
Comincio a sbagliare colpi facili, perdo fiducia e gioco ogni colpo con la paura di sbagliare e, ovviamente, continuo a sbagliare.
Dalla banalità degli errori mi viene da pensare che il problema non sia tecnico ma di testa, ho quasi la sensazione di andare sulla palla con troppa sufficienza, senza la necessaria attenzione, con il risultato di tante palle in rete o fuori di metri. 
E' come se non avessi la pazienza di ributtare la palla di là aspettando che il mio avversario sbagli e finisco per distrarmi o per cercare il colpo da fenomeno che ovviamente non ho nel mio repertorio. Salvo rari casi non riesco a controllare gli scambi o a mettere in difficoltà il mio avversario, ributto palle facili, faccio attacchi scriteriati o la butto direttamente in rete o fuori. Senza contare i 2-3 doppi falli che sistematicamente accompagnano ogni game.
L'ultima è stata ieri mattina contro un avversario che, a detta del maestro che mi segue, avrei dovuto battere tranquillamente, e invece è stato un incubo, con i punti mi scivolavano addosso e la convinzione di poter ribaltare il risultato in ogni momento, fino al 6-1 6-1 finale  Sad Sad Sad
Aiutoooooooooo

Guarda, mi rivedo parola per parola in quello che hai scritto... Per ora io sono riuscito a limitare i danni lavorando molto sul servizio, e i miei punteggi sono un po' migliorati, un po' per il calo di doppi falli e un po' per le risposte che spesso, adesso, riesco quantomeno a non facilitare troppo (poi, perdere perdo sempre, ma almeno - a parità di livello - non brutalmente come prima). Ma sul resto sono come te, se col maestro rendo 100, alla prima partita con chicchessia (ma chicchessia veramente) rendo 10. Personalmente ne ho concluso che il problema è solo in parte mentale, in realtà è come ti hanno già detto, probabilmente più tecnico che altro - di anticipo con le gambe e con le aperture, di decontrazione dei muscoli e cosi via... io per esempio arrivo sulle palle troppo tardi, troppo malmesso e troppo teso, alla terza fionda o palla a rete inizio ad andare di appoggi mezzi tagliati per non sbagliare, con palle a 2 all'ora a morire sulla linea di servizio avversaria. Che ce voi fà. Se capita quello che non corre mi va anche di fortuna (ma perdo lo stesso).
Mi aggrego e seguo anche io per consigli  Laughing
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 314
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Babolat Pure Drive 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Attila17 il Lun 10 Apr 2017 - 18:18

Confermo tutto quello che ti hanno detto, soprattutto che 7 mesi nn sono tanti .
A me successa la stessa cosa, e umilmente ho riniziato a giocare semplice semplice ......e ho cambiato racchetta, ( ovviamente vale per me) ho preso una profilata facile che spinge anche se nn sono messo bene con le gambe e la palla viaggia in scioltezza, a me ha aiutato, quantomeno semplificato il gioco ( benisnteso nn ho preso un over da 250 gr bil a 35, ma la warrior 107, over di 300 gr bila al manico 31, corde multi ) non so come non so perchè ma adesso vinco ( ovvio perdo anche) ma non faccio più errori gratutiti e la palla è più pesante e arrvia negli ultimi 20 cm del campo sempre.
Ripeto vale per me che ho le ginocchia a putt.... ma sinceramente mi ha aiutato molto questa cosa.
Oltre che concentrarmi sulla tecnica e colpire sempre fluido.
My two cent.
Ciao
avatar
Attila17
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 48
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 4,0
Racchetta: PD 2018; Dr100 ; Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour 100P

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da fabioborg il Lun 10 Apr 2017 - 18:52

Se vuoi un semplice consiglio di' al tuo maestro che quando palleggiate e vi allenate assieme lui non faccia il maestro...ossia non ti rimandi una palla bella pulita dove tu puoi giocare bene o appoggiarti al suo colpo ma bensi' di rimandarti delle palle alte, lente,una diversa dall'altra etc etc in modo da farti sentire come quando giochi con quelli alla tua altezza. Funziona.
Fabio
avatar
fabioborg
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 733
Età : 51
Data d'iscrizione : 11.03.16

Profilo giocatore
Località: VICENZA
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Prince Textreme Tour 100P, Textreme Warrior 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da paoletto il Lun 10 Apr 2017 - 20:21

il problema delle palle moscie e' che spesso sono anche basse, o almeno lo diventano quando ci arriviamo, quindi bisogna prestare attenzione anche a quello
avatar
paoletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 449
Data d'iscrizione : 02.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: N.C.
Racchetta: i.Prestige MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Paolo_69 il Lun 10 Apr 2017 - 20:45

fabioborg ha scritto:Se vuoi un semplice consiglio di' al tuo maestro che quando palleggiate e vi allenate assieme lui non faccia il maestro...ossia non ti rimandi una palla bella pulita dove tu puoi giocare bene o appoggiarti al suo colpo ma bensi' di rimandarti delle palle alte, lente,una diversa dall'altra etc etc in modo da farti sentire come quando giochi con quelli alla tua altezza. Funziona.
Fabio
Beh, questo lo facciamo abbastanza spesso, anche quando facciamo cesto imposta comunque degli schemi di gioco, tipo palla profonda sul diritto e subito dopo corta sul rovescio, oppure alterna una palla profonda ad una lenta a metà campo dallo stesso lato...insomma non è la cosa monotona che mi mette sempre la stessa palla facile

Cmq grazie a tutti per il conforto, forse è vero che 7 mesi sono pochi per poter esprimere un gioco decente, e forse guardo troppa televisione  Laughing Laughing Laughing

Paolo_69
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 44
Età : 48
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.09.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head Speed MP XT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da kingkongy il Mar 11 Apr 2017 - 7:36

Paolo, dopo 7 mesi la crisi tua è assolutamente e unicamente tecnica. Con palle disomogenee vai in tilt e fuori timing, incapace di imprimere energia a fronte di palle che devono essere spinte.
Ovvero...TUTTO NORMALE ! 
Per affrontare giocatori così "fiacchi" (semplicemente irregolari) serve solo tanta tanta umiltà. La chiave di lettura che ti devi imporre è: io prendo tutto e gli metto in campo palle perfette come se fossi io il maestro. Sembra una contraddizione ma ...non lo è. In fin dei conti il maestro fa lo stesso con te! 
Questo stare concentrato e obbligato a mettere le palle tutte uguali, migliorerà il gioco del tuo avversario e tu potrai ritrovare un po' di ritmo. 
Se vince l'avversario...sarai il suo palleggiatore preferito! Se vinci tu (inizi a vincere), vuol dire che inizi a giochicchiare un po' a tennis....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da gabr179 il Mar 11 Apr 2017 - 8:38

Mi ritrovo molto in questo thread, da quando sono diventato papà mi sono tenuto l'appuntamento fisso di 1 h col maestro + 1 h di corso adulti quindi di partite negli ultimi 2 anni ne avrò fatte 6 o 7. Quello che sento che mi manca è proprio l'abitudine a lottare ed a correre su tutte le palle (spesso penso che escano ed invece atterrano poco prima della riga ed ormai è troppo tardi). Inoltre spesso interpreto male le palle avversarie che aggredisco anche se sono in difficoltà con risultati disastrosi.
Cercherò anch'io di seguire il consiglio di Kingkongy obbligandomi a tenere la palla in campo e soprattutto CORRERE, CORRERE, CORRERE!
avatar
gabr179
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1587
Età : 38
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Solinco Protocol 325, Prince Response 97, Wilson RF97A, Angell TC95, Volkl SG8 315, POG 4Stripes, Head Radical Tour Zebra 107, Head Radical Tour Agassi LTD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Paolo_69 il Mar 11 Apr 2017 - 10:19

kingkongy ha scritto:Paolo, dopo 7 mesi la crisi tua è assolutamente e unicamente tecnica. Con palle disomogenee vai in tilt e fuori timing, incapace di imprimere energia a fronte di palle che devono essere spinte.
Ovvero...TUTTO NORMALE ! 
Per affrontare giocatori così "fiacchi" (semplicemente irregolari) serve solo tanta tanta umiltà. La chiave di lettura che ti devi imporre è: io prendo tutto e gli metto in campo palle perfette come se fossi io il maestro. Sembra una contraddizione ma ...non lo è. In fin dei conti il maestro fa lo stesso con te! 
Questo stare concentrato e obbligato a mettere le palle tutte uguali, migliorerà il gioco del tuo avversario e tu potrai ritrovare un po' di ritmo. 
Se vince l'avversario...sarai il suo palleggiatore preferito! Se vinci tu (inizi a vincere), vuol dire che inizi a giochicchiare un po' a tennis....
Ciao King e grazie delle tue note. La sensazione più netta è proprio la mancanza di umiltà, la sufficienza - per non dire la supponenza - che ho quando vado su una palla facile e che mi porta a sbagliare. 
Vorrei fare tesoro delle tue parole, ma come si impara ad essere umili? Vado in campo con il cilicio?

Paolo_69
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 44
Età : 48
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.09.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head Speed MP XT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Mauro 66 il Mar 11 Apr 2017 - 10:22

Ciao

Primo step devi assolutamente cercare la consistenza e la regolarità nello scambio, che ti darebbe già il 90% delle vittorie ai ns bassi livelli Smile

I vincenti arrivano dopo...
avatar
Mauro 66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 920
Età : 51
Località : Milano
Data d'iscrizione : 14.03.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince EXO3 Warrior;Prince POG OS 4 stripes; Prince EXO3 Tour 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da ilNovakdellabassa il Mar 11 Apr 2017 - 10:38

è un problema che ogni tennista ha dovuto affrontare...
c'è chi risolve in breve tempo, chi ci mette mesi e chi dopo anni è ancora li ad imprecare sulle stesse cose...
dipende dalla frequenza con cui giochi e soprattutto come ti alleni...
il problema è tecnico...e anche se mentalmente la partita ti fa sentire meno sicuro del palleggio con il maestro, in realtà il problema è sempre tecnico...nel momento di maggior tensione la tua paura di non essere all'altezza di eseguire un colpo si accentua ancor di più...
il tuo maestro, se gli spieghi il problema sarà in grado di farti allenare in modo per provare di risolverlo...
il consiglio di allenamento che ti posso dare è...
primo step: il maestro di da palle sempre uguale e semplici e tu devi giocarle tutte nello stesso spazio di campo (come profondità dopo il quadrato di servizio)...quando riesci con costanza a fare questo
secondo step: il maestro ti da palle con diverso taglio, diversa altezza e diverso peso...tu devi indirizzare sempre in quella parte di capo...quando anche quello ti riesce con costanza
terzo step: aumentare la profondità (ultimi due metri di campo)...
quarto step: palle a sorpresa del maestro (stesso angolo)
quinto step: aumento della velocità di palla (stesso angolo)
ogni passo deve essere accompagnato dall'aggiustamento tecnico dei colpi che ti consenta di proseguire e deve coinvolgere sia dritto che rovescio, sia incrociati che lungolinea che centrali
ci può volere anche tanto tempo per passare da uno step all'altro soprattutto se giochi da poco tempo e soltanto una due volte a settimana...ma è inutile che quando giochi col maestro spari tutto con palle facile e poi in partita non hai la tua "velocità di crociera" di cui poterti fidare

ilNovakdellabassa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 64
Data d'iscrizione : 05.09.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Ospite il Mar 11 Apr 2017 - 11:48

@Paolo_69 ha scritto:L'ultima è stata ieri mattina contro un avversario che, a detta del maestro che mi segue, avrei dovuto battere tranquillamente, e invece è stato un incubo, con i punti mi scivolavano addosso e la convinzione di poter ribaltare il risultato in ogni momento, fino al 6-1 6-1 finale     
Aiutoooooooooo

intanto concentrazione e poi passa al lato oscuro della forza:
ki 15 300
PD 2015 o 2016 
Pure Aero
TXT Warrior 107
Zus 100 300/32,5 ra 70

senza esclusione di colpi! Mono da effetti e controllo e vedrai che la musica cambia!
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Paolo_69 il Mar 11 Apr 2017 - 11:58

drichichi@alice.it ha scritto:
@\"Paolo_69" ha scritto:L'ultima è stata ieri mattina contro un avversario che, a detta del maestro che mi segue, avrei dovuto battere tranquillamente, e invece è stato un incubo, con i punti mi scivolavano addosso e la convinzione di poter ribaltare il risultato in ogni momento, fino al 6-1 6-1 finale     
Aiutoooooooooo

intanto concentrazione e poi passa al lato oscuro della forza:
ki 15 300
PD 2015 o 2016 
Pure Aero
TXT Warrior 107
Zus 100 300/32,5 ra 70

senza esclusione di colpi! Mono da effetti e controllo e vedrai che la musica cambia!
Seh, se comincio a cambiare racchette è la fine...mi tengo le mie speed mp, per ora bastano e avanzano

Paolo_69
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 44
Età : 48
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.09.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head Speed MP XT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da kingkongy il Mar 11 Apr 2017 - 11:58

Paolo_69 ha scritto:
kingkongy ha scritto:Paolo, dopo 7 mesi la crisi tua è assolutamente e unicamente tecnica. Con palle disomogenee vai in tilt e fuori timing, incapace di imprimere energia a fronte di palle che devono essere spinte.
Ovvero...TUTTO NORMALE ! 
Per affrontare giocatori così "fiacchi" (semplicemente irregolari) serve solo tanta tanta umiltà. La chiave di lettura che ti devi imporre è: io prendo tutto e gli metto in campo palle perfette come se fossi io il maestro. Sembra una contraddizione ma ...non lo è. In fin dei conti il maestro fa lo stesso con te! 
Questo stare concentrato e obbligato a mettere le palle tutte uguali, migliorerà il gioco del tuo avversario e tu potrai ritrovare un po' di ritmo. 
Se vince l'avversario...sarai il suo palleggiatore preferito! Se vinci tu (inizi a vincere), vuol dire che inizi a giochicchiare un po' a tennis....
Ciao King e grazie delle tue note. La sensazione più netta è proprio la mancanza di umiltà, la sufficienza - per non dire la supponenza - che ho quando vado su una palla facile e che mi porta a sbagliare. 
Vorrei fare tesoro delle tue parole, ma come si impara ad essere umili? Vado in campo con il cilicio?
Heheh Paolo sei davvero forte perché sei “tennista inside”: insomma…”ti rode”! hahahahaha
Ti giuro che ci son stati mesi che ho passato più tempo a giocare con bambini, anziani e professionisti panza-dotati che con i miei compagni di avventura.

Il maestro aveva intuito che io teen ager (13 e 14 anni) di bello stile avessi un tie break perennemente in corso con il mio ego tennistico…pertanto mi mandava (eufemismo) a giocare su un fazzoletto (dico sul serio!) qualsiasi palla schifosa mi arrivasse tra cielo, terra e mare… Una campanile involontario che prendeva il lampione? No problem, doveva arrivare poco dopo il quadrante di servizio, piatta, a 50 km/h sul quadratino bianco… Una steccata-drop che manco Federer avrebbe osato? Corsa disumana, un solo rimbalzo e palla servita su un piatto d’argento, dritta per dritta, alla stessa velocità…

Insomma, un’Orchite cronica che l’umiltà ti veniva per osmosi, non per volontà. Passata la punizione e capita la morale, ti giocavi ai dadi “faccio ancora il coglioncello o vedo di stare in riga”?
Sarà stato il terrore della 60enne incartapecorita “moglie di” ma la tecnica era “indotta”, la concentrazione sempre altissima e, per metterla su quel maledetto fazzoletto (e dintorni), volevi fortissimamente “imparare” ogni tecnica possibile e immaginabile che Vittorio Alfieri lo staccavi in classifica ATP di 5.639 punti…

Buon tennis…. hahahahaha
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Ospite il Mar 11 Apr 2017 - 12:01

@ilNovakdellabassa ha scritto:il problema è tecnico...e anche se mentalmente la partita ti fa sentire meno sicuro del palleggio con il maestro, in realtà il problema è sempre tecnico...nel momento di maggior tensione la tua paura di non essere all'altezza di eseguire un colpo si accentua ancor di più...

Io ho capito che il palleggio serve poco, devi prendere confidenza col colpo con centinaia di cesti fino alla nausea. Mentalmente devi essere sicuro al 1000x1000 del colpo per rendere almeno al 50% in partita perchè in allenamento è facile, in partita arriva braccino.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da PistolPete il Mer 12 Apr 2017 - 0:49

@Paolo_69 ha scritto:    @kingkongy ha scritto:
   Paolo, dopo 7 mesi la crisi tua è assolutamente e unicamente tecnica. Con palle disomogenee vai in tilt e fuori timing, incapace di imprimere energia a fronte di palle che devono essere spinte.
   Ovvero...TUTTO NORMALE !
   Per affrontare giocatori così "fiacchi" (semplicemente irregolari) serve solo tanta tanta umiltà. La chiave di lettura che ti devi imporre è: io prendo tutto e gli metto in campo palle perfette come se fossi io il maestro. Sembra una contraddizione ma ...non lo è. In fin dei conti il maestro fa lo stesso con te!
   Questo stare concentrato e obbligato a mettere le palle tutte uguali, migliorerà il gioco del tuo avversario e tu potrai ritrovare un po' di ritmo.
   Se vince l'avversario...sarai il suo palleggiatore preferito! Se vinci tu (inizi a vincere), vuol dire che inizi a giochicchiare un po' a tennis....

Ciao King e grazie delle tue note. La sensazione più netta è proprio la mancanza di umiltà, la sufficienza - per non dire la supponenza - che ho quando vado su una palla facile e che mi porta a sbagliare.
Vorrei fare tesoro delle tue parole, ma come si impara ad essere umili? Vado in campo con il cilicio?

Credo che il percorso psicologico potrebbe essere qc del genere... Very Happy
avatar
PistolPete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 555
Località : Roma Garbatella / Caserta
Data d'iscrizione : 09.09.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Paolo_69 il Mer 12 Apr 2017 - 7:24

PistolPete ha scritto:

Bellissima  Very Happy
Adesso mi toccano infinite pippe mentali sedute di auto-analisi per capire capire in quale punto della curva mi trovo... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

Paolo_69
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 44
Età : 48
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.09.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head Speed MP XT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da ilNovakdellabassa il Mer 12 Apr 2017 - 9:52

@drichichi@alice.it ha scritto:Io ho capito che il palleggio serve poco, devi prendere confidenza col colpo con centinaia di cesti fino alla nausea. Mentalmente devi essere sicuro al 1000x1000 del colpo per rendere almeno al 50% in partita perchè in allenamento è facile, in partita arriva braccino.

quando si arriva ad avere davvero sicurezza nei colpi, in partita non si penserà più a come mettersi per colpire, come aprire o cose tecniche...si penserà al tiro là piuttosto che là perche l'avversario gioca cosi piuttosto che cosi...la tensione in partite importanti o momenti cruciali ci sarà sempre anche se a livelli differenti per tutti...ma non dev'essere dovuta al fatto di aver paura di non riuscire a fare un colpo...
bisogna portare il livello di allenamento anche in partita (o per lo meno andarci molto vicino)...lì si fa un grosso salto in avanti di qualità e risultati...ma per farlo bisogna allenarsi in modo costruttivo...finche tra allenamento e partita si fanno cose agli apposti non si risolverà mai il problema...quindi cesto si ma fatto in un determinato modo, non sparando a mille ogni palla senza logica

ilNovakdellabassa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 64
Data d'iscrizione : 05.09.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Maffa il Mer 12 Apr 2017 - 10:45

a naso direi in piena discesa a sx, perchè sai di non sapere e davanti vedi il baratro Very Happy
avatar
Maffa
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 190
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Crisi profonda

Messaggio Da Andrea Malagoli il Mer 12 Apr 2017 - 12:18

Paolo_69 ha scritto:
drichichi@alice.it ha scritto:
@\"Paolo_69" ha scritto:L'ultima è stata ieri mattina contro un avversario che, a detta del maestro che mi segue, avrei dovuto battere tranquillamente, e invece è stato un incubo, con i punti mi scivolavano addosso e la convinzione di poter ribaltare il risultato in ogni momento, fino al 6-1 6-1 finale     
Aiutoooooooooo

intanto concentrazione e poi passa al lato oscuro della forza:
ki 15 300
PD 2015 o 2016 
Pure Aero
TXT Warrior 107
Zus 100 300/32,5 ra 70

senza esclusione di colpi! Mono da effetti e controllo e vedrai che la musica cambia!
Seh, se comincio a cambiare racchette è la fine...mi tengo le mie speed mp, per ora bastano e avanzano
Speed mp???..... cambia racchetta!!!
avatar
Andrea Malagoli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 06.06.16

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: sognatore!!
Racchetta: prince tour100 T - pro kennex KI 15 300

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum