Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi

Ultimi argomenti
Rafael NadalOggi alle 0:44nw-t
Pure aero 2019Ieri alle 22:06nw-t
Revolve Twist Ieri alle 21:18Eiffel59
Nuova Lynx Ieri alle 14:34Eiffel59
Hawk roughIeri alle 11:41Simone7




Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
gabr179
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1958
Età : 40
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

alternativa ai nodi nelle incordature Empty alternativa ai nodi nelle incordature

il Lun 3 Apr 2017 - 12:01
Ciao a tutti,
mi chiedevo se nessuno abbia mai realizzato un sistema alternativo al classico nodo per chiudere l'incordatura come per esempio un morsetto o qualcosa di simile, magari integrato nel telaio e perchè sia stata abbandonata come soluzione.

Mi sembra strano che nessuno ci abbia mai pensato.
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 54167
Età : 60
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

alternativa ai nodi nelle incordature Empty Re: alternativa ai nodi nelle incordature

il Lun 3 Apr 2017 - 21:19
Ed in effetti ci hanno già pensato
Lasciando perdere tentativi degli anni 30, ripresi negli anni 60, l'unico marchio che riscontrò un certo successo fu Head alla fine degli anni '70, con la famiglia String-Lock
alternativa ai nodi nelle incordature 30m0208
Perché non ebbe successo? Perché l'idea, geniale di per sé in teoria, nella pratica faceva ca*are.
Prova ad indovinare il perché... Cool
gabr179
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1958
Età : 40
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

alternativa ai nodi nelle incordature Empty Re: alternativa ai nodi nelle incordature

il Lun 3 Apr 2017 - 23:27
Immagino perché perdeva un sacco di tensione? Ma veramente una cosa così esagerata? 
La mi curiosità nasceva da fatto che esistono molti pseudo incordatori che i nodi non li sanno fare e un sistema del genere poteva sopperire alle loro scarse abilità. 
Grazie per la risposta.
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 54167
Età : 60
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

alternativa ai nodi nelle incordature Empty Re: alternativa ai nodi nelle incordature

il Mar 4 Apr 2017 - 7:06
Tutto sommato, il fatto della perdita di tensione, considerate le tecnologie del tempo, poteva essere ritenuto marginale rispetto ad altri fattori...
Al tempo ad avere macchine incordatrici elettroniche in Italia eravamo una dozzina, qualcuno aveva macchine elettriche (imprecise ed incostanti, ma perlomeno veloci), i più avevano macchine manuali e pure usate alla bell'e meglio.
 Già in partenza questo voleva dire che nella quasi totalità dei casi i telai uscivano con le corde a tensioni sconosciute e non essendo le corde un unico spezzone non si potevano diciamo così "amalgamare" e ciò forniva spesso risposte del piatto del tutto "unpredictable" Suspect
C'era poi il risvolto "pratico" della cosa: le corde dovevano essere inserite con il loro morsettino singolo da un lato, trazionate, si inseriva un morsetto identico dal lato opposto, si rilasciava, si tagliava la corda fino al bordo del morsetto, si staccavano i pedicelli del morsetto stesso, si rifiniva la corda a raso. Si ricominciava e si ripeteva per altre 33/34/35/37 volte (secondo il pattern). E già lì se ne vedevano di tutti  colori: gente che tagliava la corda troppo lunga e doveva fare "le patch" con altre corde perché non bastava l'armeggio, gente che spezzava il morsetto più volte nel trazionare e non ne aveva a sufficienza per finire il lavoro (i ricambi erano venduti inizialmente solo in sacchetti sufficienti a completare al massimo un 18x20 più una decina di morsetti -in alluminio morbidissimo- extra) oppure che sbagliava i passaggi delle corde e si trovava nel dubbio se lasciare così com'era (al tempo ho visto persino dei 20x16...Spineffect ante litteram...  Cool ) o rifare..e rischiare di trovarsi senza morsetti Rolling Eyes .
In teoria, il sistema  permetteva ogni tipo di sperimentazione: corde di calibro/colore/materiale diverso all'interno dello stesso pattern, possibilità di riparare il telaio sul campo senza interrompere il gioco (bastava avere una pinza, un tronchesino, qualche morsetto extra, uno spezzone di corda).

In teoria... Very Happy
gabr179
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1958
Età : 40
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

alternativa ai nodi nelle incordature Empty Re: alternativa ai nodi nelle incordature

il Mar 4 Apr 2017 - 8:48
Non immaginavo proprio che ad ogni passaggio la corda venisse bloccata e tagliata! Io pensavo solo a 2 o 4 morsetti al posto degli attuali nodi. Probabilmente ad incordare in questa maniera bloccando tutti 'sti pezzetti di corda in cima ed in fondo, portava via più tempo del metodo tradizionale, o sbaglio? 
Effettivamente l'idea era geniale, non sarebbe male riproporla con i materiali di adesso e le simulazioni degli attuali software.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum