Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
PURE AERO 2019Oggi alle 16:45Danny 61
Dr 98 285 grOggi alle 8:04st13
Dunlop SrixonOggi alle 7:04Eiffel59
Corsi PTRIeri alle 14:05Mattia93


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 11:41
... boh... spesso mi viene voglia di fare il dritto anomalo, cioè colpire da sx per un destro in dritto lungolinea.... vengono bene, di buona potenza sarebbero utili... ma vanno quasi tutti nel corridoio del doppio... forse la stance open non mi aiuta con la palla che ovviamente mi arriva dalla diagonale? devo concentrarmi su una closed... ? grazie....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 11:53
Boh? Un filino di anticipo nel chiudere? Succede di perdere qualche riferimento.
Stance sbagliato? Può essere. Prova a porti con i piedi paralleli al corridoio.
Dipende anche da come vuoi colpire e se la palla è alta o bassa.
Per il resto...la sfera di cristallo si è leggermente appannata ultimamente...heheheheh
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 15:48
@gio2012 ha scritto:... boh... spesso mi viene voglia di fare il dritto anomalo, cioè colpire da sx per un destro in dritto lungolinea.... vengono bene, di buona potenza sarebbero utili... ma vanno quasi tutti nel corridoio del doppio... forse la stance open non mi aiuta con la palla che ovviamente mi arriva dalla diagonale? devo concentrarmi su una closed... ? grazie....
con una open stance  io eseguo con comodità il dritto incrociato, ancor più se impatto da palla che arriva in diagonale dalla mia sx del campo.
in tutti gli altri casi la open è per me fonte di grattacapi; meglio una semi open o ancora meglio una closed che intralcia un po' la chiusura del movimento del braccio nel diritto riducendo, nell'esempio da te fatto, la possibilità di spingere la palla nel corridoio.
io spesso in risposta sulla seconda di servizio sulla mia sx cerco un lungolinea di diritto per mettere sotto pressione l'avversario; in questi casi cerco di tenere una posizione anche con il piede sx leggermente incrociato con il dx e colpisco in chop dall'alto al basso per cercare profondità e controllo.
quando sbaglio pecco di profondità, o troppa (out), o troppo poca, rendendo ininfluente o, peggio, controproducente il colpo esponendomi all'incrociato sulla mia dx, ma il lungolinea lo centro quasi sempre.
provare per credere   bounce
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 18:54
@kingkongy ha scritto:Boh? Un filino di anticipo nel chiudere? Succede di perdere qualche riferimento.
Stance sbagliato? Può essere. Prova a porti con i piedi paralleli al corridoio.
Dipende anche da come vuoi colpire e se la palla è alta o bassa.
Per il resto...la sfera di cristallo si è leggermente appannata ultimamente...heheheheh
@kingkongy... mah quello che mi colpisce è che sono tutte ottime palle ma vanno tutte fuori, quindi c'è qualcosa di comune...

KK, ma paralleli al corridoio non sono in semi closed? intendevi perpendicolari ?

cosa cambia se è alta o bassa? se è alta apro molto alto ed ho una traiettoria meno ovale... o intendevi che se è alta è meglio open stance?
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 18:57
@Dagoberto ha scritto:
@gio2012 ha scritto:... boh... spesso mi viene voglia di fare il dritto anomalo, cioè colpire da sx per un destro in dritto lungolinea.... vengono bene, di buona potenza sarebbero utili... ma vanno quasi tutti nel corridoio del doppio... forse la stance open non mi aiuta con la palla che ovviamente mi arriva dalla diagonale? devo concentrarmi su una closed... ? grazie....
con una open stance  io eseguo con comodità il dritto incrociato, ancor più se impatto da palla che arriva in diagonale dalla mia sx del campo.
in tutti gli altri casi la open è per me fonte di grattacapi; meglio una semi open o ancora meglio una closed che intralcia un po' la chiusura del movimento del braccio nel diritto riducendo, nell'esempio da te fatto, la possibilità di spingere la palla nel corridoio.
io spesso in risposta sulla seconda di servizio sulla mia sx cerco un lungolinea di diritto per mettere sotto pressione l'avversario; in questi casi cerco di tenere una posizione anche con il piede sx leggermente incrociato con il dx e colpisco in chop dall'alto al basso per cercare profondità e controllo.
quando sbaglio pecco di profondità, o troppa (out), o troppo poca, rendendo ininfluente o, peggio, controproducente il colpo esponendomi all'incrociato sulla mia dx, ma il lungolinea lo centro quasi sempre.
provare per credere   bounce
eh si in pratica meglio la closed... ma adesso mi viene in mente che sta storia nasce tutta dalla paura di tirare il rovescio, che è del tutto innaturale visto che vado meglio di rovescio (una man) che di dritto ma ovviamente è meno potente... che palle!
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 20:15
@gio2012 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Boh? Un filino di anticipo nel chiudere? Succede di perdere qualche riferimento.
Stance sbagliato? Può essere. Prova a porti con i piedi paralleli al corridoio.
Dipende anche da come vuoi colpire e se la palla è alta o bassa.
Per il resto...la sfera di cristallo si è leggermente appannata ultimamente...heheheheh
@kingkongy... mah quello che mi colpisce è che sono tutte ottime palle ma vanno tutte fuori, quindi c'è qualcosa di comune...

KK, ma paralleli al corridoio non sono in semi closed? intendevi perpendicolari ?

cosa cambia se è alta o bassa? se è alta apro molto alto ed ho una traiettoria meno ovale... o intendevi che se è alta è meglio open stance?
Allora, vediamo di capirci che ogni tanto do per scontato troppe cose. Se giochi il dritto anomalo vuol dire che sei sulla diagonale di rovescio: io considero la traiettoria della palla come riferimento. Se vuoi stare sulla diagonale rovescio-avversario su tuo dritto inside out, se giochi neutral stance, i piedi sono in linea con la traiettoria della palla. In pratica il piede sinistro è avanti, verso il centro e la rete è il piede destro è indietro verso il corridoio. Spero di essermi spiegato. 
Pertanto, se hai i piedi sulla riga del corridoio...giochi il dritto in semiopen. Il fatto è che volevo "offrire" la riga del corridoio come un riferimento fisico che anche mentalmente ti costringa ad avere una direzione di mira. In realtà dovresti usare il tuo stance naturale...ma visto che vai fuori...proviamo con qualche trucchetto "non tecnico".
Tecnicamente ti suggerirei di costringerti a giocare inside out e vedere se riacquisti timing e distanze. Vedi tu! 
Sull'altezza della palla, certamente può esserci una scelta diversa. Su palla bassa, penso subito a uno stance più chiuso, baricentro basso e vai di top spin. Variante con racchetta che parte un po' larga per dare side spin o mettici un bel finish alto per un sombrero. Una cosa è certa: gioca quello che ti dà sicurezza! Prima le cose facili, poi si fa i fenomeni...
Palle alte le considero più impegnative. Se apri il polso e allunghi a tutto braccio...fai il Federer di turno... HAHAHAHA ma tu vuoi il lungolinea. Devi anticipare e magari dare un occhio all'impugnatura , questo per colpire avanti, scaricando anche il peso sulla palla. Questo atteggiamento aggressivo "contro la palla" può aiutarti a dare direzione. 
E questo vale per qualsiasi palla...
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 21:06
@gio2012 ha scritto:
@Dagoberto ha scritto:
@gio2012 ha scritto:... boh... spesso mi viene voglia di fare il dritto anomalo, cioè colpire da sx per un destro in dritto lungolinea.... vengono bene, di buona potenza sarebbero utili... ma vanno quasi tutti nel corridoio del doppio... forse la stance open non mi aiuta con la palla che ovviamente mi arriva dalla diagonale? devo concentrarmi su una closed... ? grazie....
con una open stance  io eseguo con comodità il dritto incrociato, ancor più se impatto da palla che arriva in diagonale dalla mia sx del campo.
in tutti gli altri casi la open è per me fonte di grattacapi; meglio una semi open o ancora meglio una closed che intralcia un po' la chiusura del movimento del braccio nel diritto riducendo, nell'esempio da te fatto, la possibilità di spingere la palla nel corridoio.
io spesso in risposta sulla seconda di servizio sulla mia sx cerco un lungolinea di diritto per mettere sotto pressione l'avversario; in questi casi cerco di tenere una posizione anche con il piede sx leggermente incrociato con il dx e colpisco in chop dall'alto al basso per cercare profondità e controllo.
quando sbaglio pecco di profondità, o troppa (out), o troppo poca, rendendo ininfluente o, peggio, controproducente il colpo esponendomi all'incrociato sulla mia dx, ma il lungolinea lo centro quasi sempre.
provare per credere   bounce
eh si in pratica meglio la closed... ma adesso mi viene in mente che sta storia nasce tutta dalla paura di tirare il rovescio, che è del tutto innaturale visto che vado meglio di rovescio (una man) che di dritto ma ovviamente è meno potente... che palle!
a mare la modestia Laughing , io ritengo di avere un buon rovescio, tanto che dalla mia sinistra spesso mi metto in posizione di risposta per agevolare proprio l'utilizzo di questo colpo in risposta, ma usare il diritto per un lungolinea in risposta al servizio dalla parte di sinistra è un'ottima opzione anche per me. sono due cose diverse. per quanto buono sia il rovescio, difficlmente potrai contare sulla sensibilità che riesci a sprigionare con il diritto. il motivo è molto semplice: quanto è sensibile il palmo  rispetto al dorso della mano? bene, colpendo di diritto è come se usassi il palmo della mano, colpendo di rovescio è come se usassi il dorso, non può essere la stessa cosa. ecco perchè chi ha un buon rovescio si caraterizza, in particolare, per un rovescio esplosivo.  se hai un buon back di rovescio, ma deve essere un buon back, allora puoi provare a proporre lo stesso schema con il back di rovescio che permette maggiore sensibilità, ma che sia profondo e con rimbalzo basso, quindi caricando bene il peso sulla gamba dx di appoggio. va detto che con il diritto puoi giocare la palla sfruttando un corridoio verticale davanti a te di circa, a secondo di dove colpisci in risposta, un paio di metri a sx del punto d'impatto, con il rovescio avrai una situazione a specchio, quindi un paio di metri, ma anche più, ma a dx del punto d'impatto. significa che nel primo caso avrai più tolleranza per tenere la palla in campo, nel secondo caso se vuoi stare molto lungolinea, il rischio di uscire lateralmente sarà maggiore. quindi l'opzione diritto in questo caso non c'entra nulla con la paura di usare il rovescio.
facci sapere Laughing
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 21:57
@kingkongy ha scritto:
@gio2012 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Boh? Un filino di anticipo nel chiudere? Succede di perdere qualche riferimento.
Stance sbagliato? Può essere. Prova a porti con i piedi paralleli al corridoio.
Dipende anche da come vuoi colpire e se la palla è alta o bassa.
Per il resto...la sfera di cristallo si è leggermente appannata ultimamente...heheheheh
@kingkongy... mah quello che mi colpisce è che sono tutte ottime palle ma vanno tutte fuori, quindi c'è qualcosa di comune...

KK, ma paralleli al corridoio non sono in semi closed? intendevi perpendicolari ?

cosa cambia se è alta o bassa? se è alta apro molto alto ed ho una traiettoria meno ovale... o intendevi che se è alta è meglio open stance?
Allora, vediamo di capirci che ogni tanto do per scontato troppe cose. Se giochi il dritto anomalo vuol dire che sei sulla diagonale di rovescio: io considero la traiettoria della palla come riferimento. Se vuoi stare sulla diagonale rovescio-avversario su tuo dritto inside out, se giochi neutral stance, i piedi sono in linea con la traiettoria della palla. In pratica il piede sinistro è avanti, verso il centro e la rete è il piede destro è indietro verso il corridoio. Spero di essermi spiegato. 
Pertanto, se hai i piedi sulla riga del corridoio...giochi il dritto in semiopen. Il fatto è che volevo "offrire" la riga del corridoio come un riferimento fisico che anche mentalmente ti costringa ad avere una direzione di mira. In realtà dovresti usare il tuo stance naturale...ma visto che vai fuori...proviamo con qualche trucchetto "non tecnico".
Tecnicamente ti suggerirei di costringerti a giocare inside out e vedere se riacquisti timing e distanze. Vedi tu! 
Sull'altezza della palla, certamente può esserci una scelta diversa. Su palla bassa, penso subito a uno stance più chiuso, baricentro basso e vai di top spin. Variante con racchetta che parte un po' larga per dare side spin o mettici un bel finish alto per un sombrero. Una cosa è certa: gioca quello che ti dà sicurezza! Prima le cose facili, poi si fa i fenomeni...
Palle alte le considero più impegnative. Se apri il polso e allunghi a tutto braccio...fai il Federer di turno... HAHAHAHA ma tu vuoi il lungolinea. Devi anticipare e magari dare un occhio all'impugnatura , questo per colpire avanti, scaricando anche il peso sulla palla. Questo atteggiamento aggressivo "contro la palla" può aiutarti a dare direzione. 
E questo vale per qualsiasi palla...
Allora, perfetto, proverò l'inside out come da te suggerito. Ok per un po' di anticipo quando provo il lunglinea. Sono confuso su posizione piedi, mi stai scrivendo di provare la neutral o la semiopen ? perchè la neutral mi è chiara sull'inside out , la semi open forse è quella per il lungolinea, ma se mi va fuori a sx giustamente mi stai suggerendo di tenere la semi open con un po' di anticipo piuttosto che fare una closed con un mare di anticipo.... ho capito bene?
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 22:03
@Dagoberto ha scritto:
@gio2012 ha scritto:
@Dagoberto ha scritto:
@gio2012 ha scritto:... boh... spesso mi viene voglia di fare il dritto anomalo, cioè colpire da sx per un destro in dritto lungolinea.... vengono bene, di buona potenza sarebbero utili... ma vanno quasi tutti nel corridoio del doppio... forse la stance open non mi aiuta con la palla che ovviamente mi arriva dalla diagonale? devo concentrarmi su una closed... ? grazie....
con una open stance  io eseguo con comodità il dritto incrociato, ancor più se impatto da palla che arriva in diagonale dalla mia sx del campo.
in tutti gli altri casi la open è per me fonte di grattacapi; meglio una semi open o ancora meglio una closed che intralcia un po' la chiusura del movimento del braccio nel diritto riducendo, nell'esempio da te fatto, la possibilità di spingere la palla nel corridoio.
io spesso in risposta sulla seconda di servizio sulla mia sx cerco un lungolinea di diritto per mettere sotto pressione l'avversario; in questi casi cerco di tenere una posizione anche con il piede sx leggermente incrociato con il dx e colpisco in chop dall'alto al basso per cercare profondità e controllo.
quando sbaglio pecco di profondità, o troppa (out), o troppo poca, rendendo ininfluente o, peggio, controproducente il colpo esponendomi all'incrociato sulla mia dx, ma il lungolinea lo centro quasi sempre.
provare per credere   bounce
eh si in pratica meglio la closed... ma adesso mi viene in mente che sta storia nasce tutta dalla paura di tirare il rovescio, che è del tutto innaturale visto che vado meglio di rovescio (una man) che di dritto ma ovviamente è meno potente... che palle!
a mare la modestia Laughing , io ritengo di avere un buon rovescio, tanto che dalla mia sinistra spesso mi metto in posizione di risposta per agevolare proprio l'utilizzo di questo colpo in risposta, ma usare il diritto per un lungolinea in risposta al servizio dalla parte di sinistra è un'ottima opzione anche per me. sono due cose diverse. per quanto buono sia il rovescio, difficlmente potrai contare sulla sensibilità che riesci a sprigionare con il diritto. il motivo è molto semplice: quanto è sensibile il palmo  rispetto al dorso della mano? bene, colpendo di diritto è come se usassi il palmo della mano, colpendo di rovescio è come se usassi il dorso, non può essere la stessa cosa. ecco perchè chi ha un buon rovescio si caraterizza, in particolare, per un rovescio esplosivo.  se hai un buon back di rovescio, ma deve essere un buon back, allora puoi provare a proporre lo stesso schema con il back di rovescio che permette maggiore sensibilità, ma che sia profondo e con rimbalzo basso, quindi caricando bene il peso sulla gamba dx di appoggio. va detto che con il diritto puoi giocare la palla sfruttando un corridoio verticale davanti a te di circa, a secondo di dove colpisci in risposta, un paio di metri a sx del punto d'impatto, con il rovescio avrai una situazione a specchio, quindi un paio di metri, ma anche più, ma a dx del punto d'impatto. significa che nel primo caso avrai più tolleranza per tenere la palla in campo, nel secondo caso se vuoi stare molto lungolinea, il rischio di uscire lateralmente sarà maggiore. quindi l'opzione diritto in questo caso non c'entra nulla con la paura di usare il rovescio.
facci sapere Laughing
Ricevuto. Domani sera provo sia questo che quanto scritto da KK
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 22:06
è un colpo difficile perchè devi crearti bene lo spazio tra rimbalzo e angolazione del corpo, specialmente a livello di anche e altezza gomito. basta una impercettibile differenza e la palla ti va lunga o in rete. nel caso, invece, tu vada nel corridoio, penso si tratti principalmente di come ti posizioni con l'inclinazione nei confronti della rete e di come chiudi il colpo, probabilmente la rotazione del busto non è perfettamente sincronizzata con il movimento del braccio
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Lun 3 Apr 2017 - 22:14
@gio2012 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:
@gio2012 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Boh? Un filino di anticipo nel chiudere? Succede di perdere qualche riferimento.
Stance sbagliato? Può essere. Prova a porti con i piedi paralleli al corridoio.
Dipende anche da come vuoi colpire e se la palla è alta o bassa.
Per il resto...la sfera di cristallo si è leggermente appannata ultimamente...heheheheh
@kingkongy... mah quello che mi colpisce è che sono tutte ottime palle ma vanno tutte fuori, quindi c'è qualcosa di comune...

KK, ma paralleli al corridoio non sono in semi closed? intendevi perpendicolari ?

cosa cambia se è alta o bassa? se è alta apro molto alto ed ho una traiettoria meno ovale... o intendevi che se è alta è meglio open stance?
Allora, vediamo di capirci che ogni tanto do per scontato troppe cose. Se giochi il dritto anomalo vuol dire che sei sulla diagonale di rovescio: io considero la traiettoria della palla come riferimento. Se vuoi stare sulla diagonale rovescio-avversario su tuo dritto inside out, se giochi neutral stance, i piedi sono in linea con la traiettoria della palla. In pratica il piede sinistro è avanti, verso il centro e la rete è il piede destro è indietro verso il corridoio. Spero di essermi spiegato. 
Pertanto, se hai i piedi sulla riga del corridoio...giochi il dritto in semiopen. Il fatto è che volevo "offrire" la riga del corridoio come un riferimento fisico che anche mentalmente ti costringa ad avere una direzione di mira. In realtà dovresti usare il tuo stance naturale...ma visto che vai fuori...proviamo con qualche trucchetto "non tecnico".
Tecnicamente ti suggerirei di costringerti a giocare inside out e vedere se riacquisti timing e distanze. Vedi tu! 
Sull'altezza della palla, certamente può esserci una scelta diversa. Su palla bassa, penso subito a uno stance più chiuso, baricentro basso e vai di top spin. Variante con racchetta che parte un po' larga per dare side spin o mettici un bel finish alto per un sombrero. Una cosa è certa: gioca quello che ti dà sicurezza! Prima le cose facili, poi si fa i fenomeni...
Palle alte le considero più impegnative. Se apri il polso e allunghi a tutto braccio...fai il Federer di turno... HAHAHAHA ma tu vuoi il lungolinea. Devi anticipare e magari dare un occhio all'impugnatura , questo per colpire avanti, scaricando anche il peso sulla palla. Questo atteggiamento aggressivo "contro la palla" può aiutarti a dare direzione. 
E questo vale per qualsiasi palla...
Allora, perfetto, proverò l'inside out come da te suggerito. Ok per un po' di anticipo quando provo il lunglinea. Sono confuso su posizione piedi, mi stai scrivendo di provare la neutral o la semiopen ? perchè la neutral mi è chiara sull'inside out , la semi open forse è quella per il lungolinea, ma se mi va fuori a sx giustamente mi stai suggerendo di tenere la semi open con un po' di anticipo piuttosto che fare una closed con un mare di anticipo.... ho capito bene?
...esatto... vediamo come reagisci con la "zucca". L'autocorrezione è un tarlo del tennis...hehehehe
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Mar 4 Apr 2017 - 8:57
@VANDERGRAF ha scritto:è un colpo difficile perchè devi crearti bene lo spazio tra rimbalzo e angolazione del corpo, specialmente a livello di anche e altezza gomito. basta una impercettibile differenza e la palla ti va lunga o in rete. nel caso, invece, tu vada nel corridoio, penso si tratti principalmente di come ti posizioni con l'inclinazione nei confronti della rete e di come chiudi il colpo, probabilmente la rotazione del busto non è perfettamente sincronizzata con il movimento del braccio
Eh, infatti anche KK la pensa così... mi sa che adesso ci provo poi dovrò decidere se smetterla e sfruttare il rovescio ed amen.... grazie VG
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Mar 4 Apr 2017 - 9:02
inside in e inside out col dritto sono due colpi fondamentali per fare punti, non conviene sostituire il primo col rovescio, a meno che non sia un rovescio favoloso. si può ovviare facendo il dritto solo quando la palla non è molto pesante e veloce, alternando il top al chop, in base anche a dove si trova l'avversario
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Mer 5 Apr 2017 - 9:22
dunque, ieri sera ho provato come suggerito da KK a lasciare perdere inside in ma fare inside out e rovescio lungo linea, in effetti mi riesce bene... vedremo...

sono d'accordo sull'inside in... solo che è un bel rischio: sei tutto a sx o se non tiri una botta o se non arroti tanto l'altro te la appoggia stretta stretta e non è facile arrivarci... quindi già corri per girarti, poi cerchi di correre ancora.... beh a 50 anni sovrappeso forse non è il caso...
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Mer 5 Apr 2017 - 9:41
@gio2012 ha scritto:dunque, ieri sera ho provato come suggerito da KK a lasciare perdere inside in ma fare inside out e rovescio lungo linea, in effetti mi riesce bene... vedremo...

sono d'accordo sull'inside in... solo che è un bel rischio: sei tutto a sx o se non tiri una botta o se non arroti tanto l'altro te la appoggia stretta stretta e non è facile arrivarci... quindi già corri per girarti, poi cerchi di correre ancora.... beh a 50 anni sovrappeso forse non è il caso...

un po' meno Bagna Cauda magari ... Very Happy
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1906
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Mer 5 Apr 2017 - 14:58
ti ringrazio Dago che pensi a me con questi preziosi consigli, ma sono già impegnato da anni e sono etero, i sentimenti sono una questione privata non da blog.

ci risentiamo quando avrò fatto prove di tennis. saluti.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: che passsione il dritto anomalo buttato fuori

il Mer 5 Apr 2017 - 15:33
@gio2012 ha scritto:ti ringrazio Dago che pensi a me con questi preziosi consigli, ma sono già impegnato da anni e sono etero, i sentimenti sono una questione privata non da blog.

ci risentiamo quando avrò fatto prove di tennis. saluti.

Wink
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum