Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Yonex VCore SV
Oggi alle 23:11 Da lorenz90

» Grigor Dimitrov
Oggi alle 23:06 Da Max1966

» Scelta racchetta
Oggi alle 22:55 Da Vale piga

» Head Graphene XT Radical S vs Head Graphene XT Instinct Lite
Oggi alle 21:55 Da dario81

» EZone 2017
Oggi alle 21:16 Da ifabricos

» Polytour Tough
Oggi alle 21:16 Da nw-t

» aiutatemi a scegliere la scarpa
Oggi alle 20:41 Da VANDERGRAF

» Concorso PT-100 - Novembre 2017
Oggi alle 20:39 Da Leutonio

» dunlop nt 3.0 2017 (308 g)
Oggi alle 18:39 Da sallac

» Pro Kennex Q+ Tour 300 2017
Oggi alle 17:44 Da mirkoc

» Grip 1.7/1.8mm peso 11g max
Oggi alle 17:06 Da adip89

» Wilson Pro Staff CV (Countervail)
Oggi alle 16:36 Da Paolo070

» Club PT57A - PT57E - PT10
Oggi alle 16:36 Da glenn uguccioni

» Requisiti e regole per l'utilizzo del "Mercatino"
Oggi alle 16:28 Da marconadal

» EZONE DR
Oggi alle 15:57 Da Paramahansa

» Consiglio per Yonex vcore duel g 100 (300g)
Oggi alle 15:32 Da Attila17

» Yonex Poly Tour Spin G 125
Oggi alle 15:25 Da Stefan63

» Nick Kyrgios
Oggi alle 14:41 Da Max1966

» PRO STAFF L CV
Oggi alle 13:37 Da MEGA77

» Telaio 100/300 comfort
Oggi alle 13:02 Da Eiffel59

» Lotto Stratosphere
Oggi alle 12:15 Da gabr179

» Luxilon Element
Oggi alle 11:31 Da ANTROB

» Corde pèer six one 16x18 2014
Oggi alle 10:45 Da kent08

» Forza Schumacher
Oggi alle 10:32 Da mattiaajduetre

» Head Radical Graphene XT S: recensioni/prestazioni? Scelta (compresa incordatura) azzeccata?
Oggi alle 10:12 Da kgb1969

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 10:10 Da st13

» Blade 104 Serenona Williams autograph
Oggi alle 9:48 Da Victor69

» RAFTennis: nuovo circuito amatoriale
Oggi alle 9:41 Da andyvakgj

» Dubbio sensazioni corde su babolat aero pro drive
Oggi alle 9:40 Da NikRafa22

» Un saluto a tutto il forum, mi presento.
Oggi alle 9:36 Da chiaralt



Ultime dal mercatino
Link Amici




19982 Utenti registrati
187 forum attivi
672969 Messaggi
New entry: belloribello123

Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da tempesta il Sab 25 Feb 2017 - 9:56

Mi spiego meglio:
Riconoscendone l'indubbio talento regalatogli da madre natura ed avendolo seguito in varie fasi della carriera come assoluto possessore di uno dei più bei rovesci del circuito (essendo personalmente un cultore di questo colpo) trovo che negli ultimi tempi, dopo aver lasciato Piatti, stia cercando TROPPO le rotazioni da fondo.

Questa cosa,oltre ad una ATAVICA posizione tre metri fuori dal campo, lo portano spesso a colpire palle che non superano la linea del servizio.

Aperture con racchetta VERTICALE sul rovescio ( e non con la sola testa racchetta più alta ma molto accentuata la pos del polso dx in preparazione quasi più indietro del resto del telaio) lo portano ormai a giocare un rovescio arrotatissimo ma che non ha velocità .

Sul dritto adesso compie un movimento ( a mio avviso) bruttissimo. Il finale poi è alla Nadal senza averne velocità di palla ed aggressività , con un passaggio sopra la testa invece di finire in modo più "consueto" con la racchetta che passa davanti al corpo finendo dalla parte sx.

Sinceramente lo preferivo,da vedere , più prima.

I risultati non mi sembrano granché migliorati.

Non sono che dire, magari con occhi di tecnici più attenti mi vengono evidenziati vantaggi che non riesco a vedere nel portare così i colpi.

Resta però il fatto che da CIGNO mi sembra diventato un anatroccolo molto più brutto.....
avatar
tempesta
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1612
Età : 46
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4a cat....
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da doma12 il Sab 25 Feb 2017 - 11:50

Personalmente non ho mai adorato così tanto il Francese. Molto talentuoso, un rovescio sontuoso ma che non mi fa impazzire. Non mi fa impazzire perché anche il quel colpo fa una preparazione un po' "barocca". Preferivo molto di più quello di Haas, per citarne uno solo. Trovo sia più lineare. Ma ripeto, questo è un mero gusto mio personale esclusivamente estetico.

Il diritto in effetti è davvero inguardabile, mi dà idea di totale innaturalezza, un colpo costruito. L'esatto opposto del suo rovescio. Ma per ciò che concerne l'involuzione del suo gioco io credo che tutto si spieghi con un'intervista a Piatti che lessi qualche tempo fa. In sostanza Riccardo spiegava come tutto il lavoro fatto sul giocatore e il tentativo di giocare più vicino alla riga di fondo finì un una risposta del francese davvero emblematica "Sono stabilmente un top 10 da qualche anno, perché dovrei cambiare il mio gioco se funziona?"

Insomma, questo spiega a mio avviso come Gasquet sia totalmente appagato di quanto ha ottenuto, non si è mai sentito Gasquet affermare con determinazione di voler essere il numero 1 o nei primi 5. In assenza di questa determinazione, della voglia di migliorarsi e con l'avanzare degli anni il gioco di Richard credo sia destinato a involvere ancora.

Guardiamo Roger e Rafa?! Ma quanto hanno lavorato? Ve le ricordate le prime voleé di Rafa? Sembrava tirasse la catena dello sciacquone del cesso, e nonostante resti un giocatore da fondo campo ha attrezzato una buonissima voleé utile per accorciare gli scambi e variare il suo gioco. Roger invece? Poteva ritirarsi anche nel 2012 con i dolori alla schiena e sarebbe già stato una leggenda così. Invece si è messo a testare telai, cambiare il suo gioco, diventare offensivo come mai prima, serve and volley, risposte sulla riga di fondo campo e la maledetta SABR. Non contento si è fermato ancora per lavorare di nuovo, cambiare ancora attrezzo e tornare dopo 6 mesi di stop a 36 anni con il rovescio più efficace di tutta la sua carriera.

Insomma, Gasquet ha indubbiamente un gran talento, ma non credo che abbia mai lavorato e sofferto quanto Federer che di talento ne aveva il doppio né come Nadal che non è stato baciato, tecnicamente, dalla dea del tennis

doma12
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 150
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da gianluca.dc il Sab 25 Feb 2017 - 16:08

la sua fase negativa dura da troppo
un poco alla volta, mai clamorosamente, perde strada. è in deflazione.
oramai non si ripiglia più
avatar
gianluca.dc
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 111
Data d'iscrizione : 14.01.17

Profilo giocatore
Località: in giro per l'Italia per lavoro
Livello: nc
Racchetta: Babolat e Wilson

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da andyvakgj il Lun 27 Feb 2017 - 12:59

@doma12 ha scritto:Nadal che non è stato baciato, tecnicamente, dalla dea del tennis
questa mi sembra una castroneria...senza offesa eh?!
avatar
andyvakgj
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1130
Età : 49
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Donnay formula 100 - Pure Drive 2013/2015/2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da seneca85 il Lun 27 Feb 2017 - 13:54

Come più volte detto dall'ex allenatore Piatti il problema principale di Gasquet è la posizione in campo: gli piace stare troppo dietro la linea di fondo ed entra poco dentro il campo. Così facendo spesso gioca in difesa ed un conto è farlo da giovanissimi un conto man mano che gli anni aumentano.
Con il rovescio ha un impugnatura molto estrema che gli permette di giocare con molta sicurezza e di aprirsi gli angoli e può sembrare che spinga di meno rispetto ad altri rovesci ad una mano tirati più puliti.
Con il servizio non domina cioè non ottiene molti punti gratuiti. Il dritto è il colpo più laborioso e un conto è giocarlo 3 o 4 metri dietro la linea di fondo un conto dentro il campo dove potrebbe far più male. Peccato che non verticalizzi molto dato che sotto rete avrebbe una buona mano. Se non ce l'ha fatta Piatti a fargli cambiare idea penso che non ce la farà nessun altro a maggior ragione l'attuale allenatore Sergi Bruguera che non aveva uno stile di gioco proprio votato all'attacco. 

seneca85
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 859
Età : 32
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da tempesta il Lun 27 Feb 2017 - 14:32

andyvakgj ha scritto:
@doma12 ha scritto:Nadal che non è stato baciato, tecnicamente, dalla dea del tennis
questa mi sembra una castroneria...senza offesa eh?!
Accetto la critica assolutamente, ma io intendevo dal punto di vista del talento "puro" non sul giocatore
avatar
tempesta
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1612
Età : 46
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4a cat....
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da andyvakgj il Lun 27 Feb 2017 - 14:45

non ho capito perchè rispondi tu tempesta....
avatar
andyvakgj
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1130
Età : 49
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Donnay formula 100 - Pure Drive 2013/2015/2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da doma12 il Lun 27 Feb 2017 - 16:00

andyvakgj ha scritto:
@doma12 ha scritto:Nadal che non è stato baciato, tecnicamente, dalla dea del tennis
questa mi sembra una castroneria...senza offesa eh?!

Per carità nessuna offesa! Accetto pacatamente la tua opinione. Magari ho detto una boiata, oppure la pensiamo diversamente! Comunque provo a spiegare meglio cosa intendessi per vedere se riesco a inquadrare il mio pensiero in modo meno fraintendibile

E' chiaro che Nadal sia stato baciato dalla Dea del tennis, ma quel "tecnicamente" sta a dire "esclusivamente dal punto di vista delle capacità manuali" ed è rapportato agli altri grandi fenomeni del tennis, rispetto ai quali è meno dotato tecnicamente dal punto di vista naturale, vedi Federer, Djokovic, ecc. Lasciamo stare Federer, prendiamo solo Nole come riferimento e cerchiamo di fare un raffronto tra loro che hanno un tipo di tennis analogo. Entrambi fanno della pressione dal fondo campo il loro marchio di fabbrica, entrambi coprono il campo in maniera eccezionale e messi in movimento riescono a trovare angoli proibitivi per chiunque. Bene, il gesto di Nadal - ed è lì il punto che intendo - è molto più costruito e quindi fisicamente dispendioso per lo Spagnolo che per il Serbo. Non è un caso che Rafa sia un destrimane che gioca con la sinistra, cosa che gli offre alcuni vantaggi in campo ma che è nettamente meno naturale che utilizzare la propria mano dominante. Anche per questo motivo si è sempre detto che il corpo di Rafa fosse più logoro rispetto a quello di altri colleghi. Djokovic che affronta i match con caratteristiche analoghe dispende meno energie ed è stato tecnicamente più dotato di Nadal. Non dimentichiamoci che dal 2011 in avanti gli scontri diretti da Nole e Rafa dicono 19 a 7.

Quindi limitatamente ai grandi del tennis moderno, se volessimo pesare sulla bilancia quali doti ad ognuno di loro ha dato la dea del tennis non mi viene da pensare la tecnica, intesa come facilità e naturalezza di esecuzione, quando penso a Rafa.  E' quello che più di tutti a mio avviso ha lavorato sul proprio gesto stravolgendo la maggior parte dei propri colpi per renderli all'altezza delle sue ambizioni. Prendetevi un video di Nadal i primi anni di circuito, tolto il diritto aveva un rovescio molto carente, un servizio poco incisivo e gioco di volo insufficiente. Il campione che abbiamo ammirato al di là del tifo personale personalmente mi ha colpito per le sue doti atletiche e mentali.

doma12
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 150
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da ThirdEye_ il Lun 27 Feb 2017 - 16:30

Con tutto il rispetto per Djokovic, direi che le capacità manuali a rete di Nadal se le sogna la notte. Non a caso Nadal è un doppista coi controcazzi.
avatar
ThirdEye_
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1654
Età : 38
Data d'iscrizione : 26.09.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 16M Ltd; 2x Wilson Pro Staff 97 RFA.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da seneca85 il Lun 27 Feb 2017 - 16:48

Quando si parla di tecnica dei primi al mondo si rischia di entrare in un ginepraio di polemiche e convinzioni personali senza più uscirne.
Secondo me occorre sempre distinguere la tecnica dallo stile.
Tutti i primi al mondo hanno doti tecniche elevate anche quelli che possono sembrare meno gradevoli dal punto di vista dello stile.
Non direi nemmeno che Djokovic abbia una tecnica naturale o innata dato che anche lui ha lavorato molto sui suoi colpi. Ad esempio il servizio c'ha messo tempo per sistemarlo, nel gioco sotto rete poi è secondo me (ma anche le statistiche lo dicono) nettamente più forte Nadal e una delle lacune di Djokovic è proprio il gioco sotto rete. 
A Djokovic poi manca la pesantezza di palla propria ovvero quando non si muove bene (come negli ultimissimi tempi) fa fatica a mettere peso sulla palla dato che è un giocatore abbastanza leggero (per la sua altezza pesa poco ed è magrissimo). Insomma pure Djokovic per dare il meglio di sè deve a quei livelli spremersi ed ecco che poi arrivano i momenti in cui la testa prima e poi il fisico chiedono un po' di pausa..... è umano pure lui.
Diciamo così ci sono giocatori che hanno più facilità nel giocare cioè fanno meno fatica e tra questi mi sovviene Federer, (che non a caso è il più longevo a grandi livelli) il Naldandian in quelle poche settimane in cui stava centrato e pochi altri. 
Ad esempio Murray secondo me ha più manualità rispetto a Djokovic ma pure lui si basa molto sulla prestanza atletica e sul fatto che copre il campo in modo eccezionale. 
Nadal paga il pegno di avere un gioco meno pulito cioè nel fatto che sporca molto la palla con il top ma per farlo in quel modo ci vuole molta ma molta tecnica. Viceversa Berdych si può dire che ha un'ottima tecnica quasi da manuale ma il suo stile è troppo pulito e gli ha impedito (anche causa alla non eccelsa mobilità) di vincere tornei Slam o masters su masters. Non a caso i pro quando vogliono qualcuno in allenamento che li metta in palla chiedono di allenarsi con Berdych perché la sua palla pulita li metti appunto in ritmo. Come si vede la tecnica è sempre finalizzata a cosa si vuole fare in campo e a come si interpreta il tennis.

seneca85
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 859
Età : 32
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da tempesta il Lun 27 Feb 2017 - 21:07

andyvakgj ha scritto:non ho capito perchè rispondi tu tempesta....
Perché su un altro sito avevo espresso anche io le stesse considerazioni......e pensavo a quello...

Comunque non penso sia un problema se ho risposto io. Oppure lo è?
avatar
tempesta
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1612
Età : 46
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4a cat....
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da andyvakgj il Mar 28 Feb 2017 - 8:50

Ma figurati, ci mancherebbe altro. Solamente non capivo perchè rispondessi in prima persona ad una affermazione rivolta esplicitamente ad un altro utente.
avatar
andyvakgj
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1130
Età : 49
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Donnay formula 100 - Pure Drive 2013/2015/2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da Veterano il Mar 28 Feb 2017 - 23:57

Gasquet ......che dire...anche se si dice che il suo rovescio sia uno dei migliori al mondo,io vedendolo giocare ho sempre avuto dei dubbi...stilisticamente niente da eccepirea,ma tecnicamente molto da dire....anche se non sembrerebbe ci sono dei grandi difetti in quel colpo li che ne condizionano tutto il gioco....e anche il movimento in campo....specialmente in copertura....anzi direi che anche il dritto e condizionato da quel rovescio....pero ognuno fa quello che puo nel bene e nel male....
avatar
Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2153
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da Dieghost il Mer 1 Mar 2017 - 11:11

Incuriosito sono andato su youtube a vedere un incontro gasquet vs kirgios....che pena 6/0 6/4.
Sembra che faccia il dritto con l impugnatura del rovescio...ma non gli si smonta la spalla?!?
Tanto di cappello se riesce a stare così alto in classifica

Dieghost
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 244
Età : 44
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 20.09.14

Profilo giocatore
Località: Napule uè uè
Livello: NC pippa speranzosa!
Racchetta: ex Babolat Roddick(gomito addio)- ex Pro Kennex 295(odiata!) - Wilson Ultra 100 (sperem)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da seneca85 il Mer 1 Mar 2017 - 11:23

Veterano ha scritto:Gasquet ......che dire...anche se si dice che il suo rovescio sia uno dei migliori al mondo,io vedendolo giocare ho sempre avuto dei dubbi...stilisticamente niente da eccepirea,ma tecnicamente molto da dire....anche se non sembrerebbe ci sono dei grandi difetti in quel colpo li che ne condizionano tutto il gioco....e anche il movimento in campo....specialmente in copertura....anzi direi che anche il dritto e condizionato da quel rovescio....pero ognuno fa quello che puo nel bene e nel male....

Ciao Vet, forse ti riferisci al fatto che il rovescio lo gioca con una stance più chiusa del solito (già il rovescio ad una mano richiede di suo una stance chiusa) ma molto più rispetto al normale e ciò comporta che deve fare sempre un passo in più per rientrare?

seneca85
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 859
Età : 32
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da tempesta il Mer 1 Mar 2017 - 17:53

Veterano ha scritto:Gasquet ......che dire...anche se si dice che il suo rovescio sia uno dei migliori al mondo,io vedendolo giocare ho sempre avuto dei dubbi...stilisticamente niente da eccepirea,ma tecnicamente molto da dire....anche se non sembrerebbe ci sono dei grandi difetti in quel colpo li che ne condizionano tutto il gioco....e anche il movimento in campo....specialmente in copertura....anzi direi che anche il dritto e condizionato da quel rovescio....pero ognuno fa quello che puo nel bene e nel male....
VET
anche io l'ho sempre pensato.....menomale che anche un vero tecnico supporta la mia tesi.
avatar
tempesta
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1612
Età : 46
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4a cat....
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da tempesta il Mer 1 Mar 2017 - 17:56

seneca85 ha scritto:
Veterano ha scritto:Gasquet ......che dire...anche se si dice che il suo rovescio sia uno dei migliori al mondo,io vedendolo giocare ho sempre avuto dei dubbi...stilisticamente niente da eccepirea,ma tecnicamente molto da dire....anche se non sembrerebbe ci sono dei grandi difetti in quel colpo li che ne condizionano tutto il gioco....e anche il movimento in campo....specialmente in copertura....anzi direi che anche il dritto e condizionato da quel rovescio....pero ognuno fa quello che puo nel bene e nel male....

Ciao Vet, forse ti riferisci al fatto che il rovescio lo gioca con una stance più chiusa del solito (già il rovescio ad una mano richiede di suo una stance chiusa) ma molto più rispetto al normale e ciò comporta che deve fare sempre un passo in più per rientrare?
Io ripeto sono uno molto attento alla tecnica di esecuzione del rovescio ma non sono un TECNICO.
Però se uno paragona Haas dei bei tempi ( Bollettieri non io,ne canta le lodi come uno dei rovesci migliori della storia) e mette a paragone Gasquet si nota la differenza di fluidità e di velocità di palla a favore del tedesco.

Wawrinka oggi ha una palla pesante e nettamente più veloce di Gasquet anche se a livello di esecuzione e pulizia preferisco Haas.

Il dritto di Gasquet è a mio avviso proprio inguardabile e fa il finale sopra la testa Che è la cosa peggiore. 

Mah!?!?
avatar
tempesta
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1612
Età : 46
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4a cat....
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da gilgamesh il Mer 1 Mar 2017 - 18:28

io anno scorso ho visto dal vivo a Roma Gasquet contro Nishikori, anzi ho visto Nishikori prendere a pallate Gasquet...che dire? non c'era partita soprattutto dalla parte del rovescio perchè il francese tirava da tre metri dietro e si vedeva chiaramente che aveva bisogno di una preparazione molto ampia per colpire che lo portava a perdere terreno, mentre il giapponese colpiva sempre in anticipo e gli toglieva il tempo, negli scambi rovescio-rovescio era ancora più chiaro, poi, per carità, quando impattava bene partivano bei colpi ma erano sporadici. forse mi è piaciuto di più il rovescio della suarez Navarro che giocava subito dopo, per non arrivare a quello di Wawrinka.
avatar
gilgamesh
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 892
Località : firenze
Data d'iscrizione : 18.05.12

Profilo giocatore
Località: firenze
Livello: 4.3 fit
Racchetta: Donnay pro one os ext.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da Veterano il Ven 3 Mar 2017 - 11:51

seneca85 ha scritto:
Veterano ha scritto:Gasquet ......che dire...anche se si dice che il suo rovescio sia uno dei migliori al mondo,io vedendolo giocare ho sempre avuto dei dubbi...stilisticamente niente da eccepirea,ma tecnicamente molto da dire....anche se non sembrerebbe ci sono dei grandi difetti in quel colpo li che ne condizionano tutto il gioco....e anche il movimento in campo....specialmente in copertura....anzi direi che anche il dritto e condizionato da quel rovescio....pero ognuno fa quello che puo nel bene e nel male....

Ciao Vet, forse ti riferisci al fatto che il rovescio lo gioca con una stance più chiusa del solito (già il rovescio ad una mano richiede di suo una stance chiusa) ma molto più rispetto al normale e ciò comporta che deve fare sempre un passo in più per rientrare?
Ci sono diversi problemi a partire da come prepara il colpo a come arriva a colpire,sia di movimento in campo che di un azione legata alla corsa per il caricamento del colpo,anche la preparazione della racchetta non e' un movimento molto convenzionale.In poche parole mi sembra che la funzionalita' del colpo sia dovuta in parte all corsa,dove in questo caso utilizza la spinta delle gambe.Altrimenti e' un colpo molto di braccio,guarda in qualche video come tiene la racchetta a fine preparazione e che movimento fa per andare a colpire,il grip mi sembra abbastanza estremo,ma anche quando va a colpire il movimento non mi piace,cioe' per carita' e' un gran colpo ma a mio parere lo condiziona molto,guarda anche come esce dal colpo con i piedi.....da vedere stilisticamente e bello ma all fin fine e' un colpo tutto suo........troppo laterale,troppo di braccio,molto spesso sbilanciato in dietro e difficile ripartenza e posizionamento delle gambe durante  e dopo il colpo.
avatar
Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2153
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da kingkongy il Ven 3 Mar 2017 - 13:29

Ohhhh sì sì sì Vet! Molto d'accordo. Molto.
Se lo facesse un ragazzo sconosciuto, tutti direbbero: "Mmmmm, finisce troppo sui talloni...c'è da lavorare!".
Ottima osservazione quella sul movimento, proprio perché peso non ne mette col corpo ma si "tira su" di ginocchia e basta. Infatti nei movimenti in cui arriva "dispari" con la falcata... si incasina per stare chiuso con lo stance. E tira di braccio. Però rimane sul colpo...e quindi, in ritardo nel riprendere posizione. Dal momento che cretino non è, questo problema lo sa bene, e più si incasina con l'entrata-uscita dal colpo e più ci dà dentro perché sa che ha bisogno di tempo per incrociare le gambe e andare a coprire il campo.
Trova uno che gli gioca in anticipo...e col dritto non ci arriva.
Per carità, deve anche prendere la bordata che tira e, talvolta, sono vincentoni-oni-oni...però è sempre giocare sul filo della lama del rasoio.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12713
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da gianluca.dc il Lun 6 Mar 2017 - 15:42

andyvakgj ha scritto:
@doma12 ha scritto:Nadal che non è stato baciato, tecnicamente, dalla dea del tennis
questa mi sembra una castroneria...senza offesa eh?!

completamente d'accordo.
ho visto dal vero Nadal fare voleè magnifiche, ha sicuramente il tocco, ma non ce lo fa vedere mai. a parte quando gioca il doppio, 1 volta ogni 4 anni.
chi è il campione Olimpico di doppio?
eheh
avatar
gianluca.dc
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 111
Data d'iscrizione : 14.01.17

Profilo giocatore
Località: in giro per l'Italia per lavoro
Livello: nc
Racchetta: Babolat e Wilson

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da whiteshark il Mar 7 Mar 2017 - 9:49

secondo me il francese ha ottenuto pure troppo considerando il fisico e la pesantezza di palla.La sua risposta all'ex coach Piatti ( che non condivido) potrebbe anche esser letta nell'ottica onesta e realistica: del tipo ma mi vedi come sono ,eppure son tra i primi 10 da anni.Ovviamente sempre secondo me, sia nel tennis che nella vita uno dovrebbe cercare costantemente di migliorarsi, ma il fuoco interno non lo possiedono tutti, sia in campo che fuori. Rafa , roger e altri nonostante i soldi e la fama son li a sudare per migliorarsi, qualche altro è contento del livello ottimo che ha raggiunto e li si siede.Che ne so, ce lo vedete Kirgios oltre i 30 anni star fermo per 6 mesi e tornare competitivo in uno slam? eppure fisico e colpi straordinari non mancano.Mi piace sempre citare Kevin Durant: il lavoro duro batte il talento se il talento non lavora duro.Non penso che richard sarebbe mai e poi mai potuto esser il n.1 ma se sei 8 devi sputare sangue per arrivare 7.Ma da dietro una tastiera è piu' facile. 
Very Happy
avatar
whiteshark
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 02.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da Veterano il Mar 7 Mar 2017 - 13:41

whiteshark ha scritto:secondo me il francese ha ottenuto pure troppo considerando il fisico e la pesantezza di palla.La sua risposta all'ex coach Piatti ( che non condivido) potrebbe anche esser letta nell'ottica onesta e realistica: del tipo ma mi vedi come sono ,eppure son tra i primi 10 da anni.Ovviamente sempre secondo me, sia nel tennis che nella vita uno dovrebbe cercare costantemente di migliorarsi, ma il fuoco interno non lo possiedono tutti, sia in campo che fuori. Rafa , roger e altri nonostante i soldi e la fama son li a sudare per migliorarsi, qualche altro è contento del livello ottimo che ha raggiunto e li si siede.Che ne so, ce lo vedete Kirgios oltre i 30 anni star fermo per 6 mesi e tornare competitivo in uno slam? eppure fisico e colpi straordinari non mancano.Mi piace sempre citare Kevin Durant: il lavoro duro batte il talento se il talento non lavora duro.Non penso che richard sarebbe mai e poi mai potuto esser il n.1 ma se sei 8 devi sputare sangue per arrivare 7.Ma da dietro una tastiera è piu' facile. 
Very Happy
Purtoppo a volte migliorasi non e' facile o per meglio dire non tutti ci riescono.
chiaro esempio di Gasquet, il suo gioco funziona o non funziona cosi come e' .....si tratta del percorso che ha fatto per arrivare a giocare cosi......certi gesti o movimenti che si meccanizzano da piccoli sono molto difficili da corregere col passare del tempo,e anche volendo correggerli non e' detto che ci si riesca.....
purtroppo ognuno di noi ha dei limiti e nel caso di Gasquet anche con questi limiti e' riuscito ad essere un gran tennista.......non credo che i Coach avuti nel passato siano stati degli sprovveduti,ma purtroppo in certi casi bisogna lasciar fare nel bene o nel male.....nessuno puo dire se corregendo da una parte poi sarebbe andato meglio dall' altra,anche perche' ognuno di noi ha una certa capacita' piu sviluppata di una altra,il suo rovescio funziona cosi.......e ce ben poco da fare......purtroppo quello che sembra il suo colpo migliore condiziona tutto il suo gioco,non tutti possono permettersi il lusso di fare dei cambiamenti,anche perche' nel suo caso sarebbe proprio voler dire dover ricostruire il giocatore,ormai e' cosi e non vedo possibilita' di miglioramento.....
Per altri invece e' diverso......ma anche li ci sono dei meccanismi che ci fanno pensare come mai un certo giocatore in tutta la sua cariera non abbia mai migliorato un determinanto colpo che evidentemente non e' all' altezza del resto del suo repertorio........eppure e' un pro e dovrbbe riuscirici.......teoricamente si praticamente no...
perche' per ogni minimo cambio si ha bisogno di tempo per assimilarlo, non cambia solo un movimento,ma quel cambio di movimento influsice su tutti gli aspetti del gioco,a partire dal footwork ....percio' prima di fare dei cambi ci si pensa bene perche' a quei livelli si spende gia molto tempo a mantenere quello che ce,e non ce tempo per fare esperimenti lameno che no si prenda una decisione ad un certo punto della cariera,e si prova......ma sempre di prova si tratta.......senza che nesuno possa mettere una mano sul fuoco che dopo un certo percorso di cambio ci saranno degli effettivi miglioramenti.......
avatar
Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2153
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da spalama il Mar 7 Mar 2017 - 14:32

Avessi avuto il rovescio di Gasquet avrei già vinto due edizioni degli Internazionali d'Italia ed un Roland Garros. Very Happy Very Happy Very Happy

Scherzo chiaramente, forse anche Wimbledon!!!

Gasquet è la dimostrazione che nel tennis moderno si può vincere anche senza rovescio ma non senza dritto.

La verità è che problemi tecnici o meno, è un ottimo giocatore ma non un campione, e credo abbia raggiunto il suo limite massimo.

Anche lui a 30 anni si farà delle domande se conviene o meno fare un certo tipo di percorso tecnico senza sapere dove lo porterà oppure se giocare conservativo e galleggiare ancora qualche anno tra i primi 20-30 del mondo.

Nel nostro piccolo sono domande che ci facciamo anche noi al nostro livello.

Dipende dagli obiettivi che uno si prefigge di raggiungere.
avatar
spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 802
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Richard Gasquet.....regredito tecnicamente?

Messaggio Da mattiaajduetre il Mer 8 Mar 2017 - 9:40

semplicemente credo che un giocatore come il francese, pur con tutte le sue qualità sia " poco adatto al tennis moderno "
ovviamente è un'affermazione forte per un top10, ma prendendo spunto dalla perfetta analisi di Veterano, emerge chiaramente e addirittura mi spingerei oltre ribaltando quanto ho letto negli anni quando lo descrivevano come un talento sprecato: secondo me ha fatto e ottenuto tutto quanto poteva e anche di più...

ciao ciao
avatar
mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 12958
Età : 23
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra mantüa e bresà
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: yonex Sv98

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum