Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Pure drive 2018
Oggi alle 16:49 Da Jessie Malone

» Racchetta impatto pastoso
Oggi alle 16:39 Da viciohead

» corde per donnay pro one 97 pentacore
Oggi alle 16:10 Da Rizza

» Prestige S Graphene XT
Oggi alle 15:09 Da MattiaMugello

» Head Graphene Touch Instinct MP
Oggi alle 14:57 Da Rafa74

» EZone 2017
Oggi alle 14:57 Da Generous

» Babolat Pure Aero Pro Stock
Oggi alle 14:44 Da Eiffel59

» 2018 - Passionetennis cambia look
Oggi alle 14:35 Da Rafa74

» Alternativa a Head Lynx per Radical S
Oggi alle 14:24 Da Eiffel59

» Pro line2 1,25
Oggi alle 14:21 Da Eiffel59

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 14:14 Da Eiffel59

» Wilson pro stock Blade 16 x 20
Oggi alle 13:53 Da Eiffel59

» Miglior budello 1.25 in full per Prince tx235p
Oggi alle 9:21 Da franzx

» Signum Pro Poly Plasma
Oggi alle 8:27 Da Eiffel59

» Corde per Yonex Ezone DR 100
Oggi alle 8:03 Da Eiffel59

» head rip perfect control
Oggi alle 6:55 Da Eiffel59

» Wilson synthetic gut power
Oggi alle 6:49 Da Eiffel59

» Polarizzazione e maneggevolezza
Oggi alle 6:44 Da Eiffel59

» Cambio racchetta
Oggi alle 0:01 Da Attila17

» Che corde montare su Wilson burn100 cv
Ieri alle 20:46 Da matador66

» Corde per Wilson Blade 104 sw Courtevail Serena Williams
Ieri alle 15:32 Da archifaoro

» Tnt2 tour /Live wire xp
Ieri alle 14:45 Da nw-t

» Incordatura "a sei nodi"
Ieri alle 14:16 Da Eiffel59

» bow brand
Ieri alle 11:21 Da rey20

» Confronto duel g 310 - sv 95
Ieri alle 10:28 Da mattiaajduetre

» Forza Schumacher
Ieri alle 10:20 Da mattiaajduetre

» Che corde montare sulla Wilson pro staff 97 autograph
Ieri alle 10:14 Da Crowren91

» Incordare a Firenze
Ieri alle 10:02 Da tempesta

» Perché questi "raggruppamenti" ?
Ieri alle 9:04 Da Alessandro

» Budello interessante per prezzo
Ieri alle 8:50 Da franzx



Ultime dal mercatino
Link Amici


Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Ospite il Mer 18 Gen 2017 - 8:27

Promemoria primo messaggio :

Mi capita spesso di leggere nel forum assurdità come quella in titolo...

... che le racchette moderne favoriscono i pallettari.

Che con il legno i giocatori erano dotati di più talento.

Chi afferma questo NON ha mai fatto tornei con racchette di legno, non ha idea di cosa fossero i tornei NC (che equivalevano alla quarta categoria di oggi).

Io ho giocato svariati tornei con racchette di legno, ottenendo la misera classifica di C4 (il minimo per l'epoca).

È, vi posso assicurare, senza tema di smentita che i pallettari proliferavano alla grande!

Quello che è cambiato con gli attrezzi moderni è la velocità di palla: oggi anche le pippe possono tirare forte.

Con il legno, la palla andava piano, ed era molto più facile raggiungerla... per cui alzare dei candelotti, tra gli NC era una tattica molto pagante: perché se oggi si può chiudere con un dritto vincente una palla senza peso, con i racchettini di legno era impossibile (tra gli scarsi, ovviamente).

Quindi i nostalgici che evocano "i bei tempi del legno" non sanno in realtà di cosa parlano: ricordano giocatori pro dotati di gran talento che giocavano di volo.

Vero: tra i pro ci stavano.

Ma tra gli NC?

Assolutamente no!

Non esistevano i giocatori di rete! 

Ci stavano i "guerrieri Pippa" da terra rossa che si imbrattavano i i calzini in interminabili partite senza punti vincenti...

E badate bene che LA DURATA MEDIA dello scambio era più lunga di quella di oggi, per le ragioni che ho già detto sopra.

I nostalgici, quindi, parlano senza cognizione di causa perché, se avessero giocato tornei ai tempi del legno, non direbbero delle corbellerie del genere.

Probabilmente affermano cose di questo genere per giustificare la loro "pochezza tennistica": "perdo contro di te perché usi la PD: con il legno vincerei facile"

Minkiate! Sei una PIPPA con i telai moderni, ed eri una super Pippa con il legno.

Questa è la realtà.

Sia chiaro che non scrivo questo per un elogio agli attrezzi moderni: a me piacerebbe si tornasse a giocare con legno e piatti da 65 pollici: mi divertivo di più.

Ma, purtroppo, non è più possibile.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso


Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Veterano il Gio 19 Gen 2017 - 0:31

Visto il video Vilas vs Borg...che dire....se non conoscessi i materiali paragonato al tennis odierno direi minzaaa che pallettari...la palla non viaggia... che noia....ma con quel tipo di racchetta ottenere quella palla carica di spin spin senza steccare ha qualcosa di incredibile,specialmente in scambi cosi lunghi.....la palla pesava due kili....chiaro che la velocita di palla non raggiungeva quella odierna ma per fare degli scambi cosi pessanti e lunghi con quelle racchette bisognava veramente essere dei fenomeni....se Borg fosse ricatapultato in campo adesso con le sue capacita tecniche e fisiche dei suoi vent'anni magari paragonandolo ad un Nadal attuale a livello fisico credo che sarrebbero volatili per diabetici (caxxi amari) per tutti....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2157
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da john mc il Gio 19 Gen 2017 - 2:28

@Sonny Liston ha scritto:Veterano: meno male che ogni tanto intervieni (anche se molti non lo meritano) per fare chiarezza.

Quello che dici ha un PESO diverso da quello che posso dire io, o altri appassionati di tennis.

Essendo tu un professionista dell'insergnamento, in nota Accademia spagnola, ti pone ad un livello superiore.

Se parlo di medicina con un medico, sarei un idiota se mi volessi porre sul suo livello... anche se qui pare che ci siano elementi che, senza avere idea del tennis, ti mettano in discussione.

Leggo discorsi senza senso, gente che pontifica sul legno, senza aver mai giocato tornei, senza abbia raggiunto un minimo di classifica, gente che denigra il gioco di chi li batte.

Gente che non conosce, e non ha mai conosciuto l'agonismo, l'essenza dello sport.

Scrivo questo per spronarti a continuare a scrivere su questo forum, perché sei una risorsa preziosa per tutti noi appassionati.
100%
VET.
quando leggo i tuoi post mi viene in mente una frase, un  concetto ,che ho letto non ricordo dove " le mie considerazioni sul tennis stanno alle tue come un film porno  al sesso reale" GRAZIE!!!!!!!!
avatar
john mc
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.05.15

Profilo giocatore
Località: caldo-umida :(
Livello: ex
Racchetta: wilson blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da john mc il Gio 19 Gen 2017 - 10:06

@kingkongy ha scritto:Beh diciamo anche un'altra cosa particolare dell'Età del Legno: era l'autentica personalità dei vari attrezzi. Ed erano veri "matrimoni" quelli tra giocatore e racchetta. E aggiungo, racchette e corde. Gli "attaccanti" e i "pallettari" di distinguevano anche da alcuni feticci e totem. La racchetta impiombata si vedeva a un chilometro di distanza visto che non esistevano i passacorde: e trovarsi di fronte a un segaligno con un mazzo di Bancroft Pro e Hi-og-sheep era un tubo al neon con scritto "Minkia oggi si rema..."
Smile Smile Smile Grande KK!!!!
mi fai sentire mentre entro in campo  con gli occhi al cielo Sad  ....prima di mettere in circolo adrenalina  e cattiveria.(sportiva) Smile
avatar
john mc
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.05.15

Profilo giocatore
Località: caldo-umida :(
Livello: ex
Racchetta: wilson blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Matusa il Gio 19 Gen 2017 - 11:22

Sonny Liston ha scritto:
Ma tra gli NC?

Assolutamente no!

Non esistevano i giocatori di rete! 

Ma sì che esistevano, anche se non si poteva parlare di serve and volley. L'attacco andava preparato con pazienza, spostando l'avversario e magari attaccando su colpo in contropiede, sperando di chiudere il punto a rete. 

L'esistenza dei giocatori da rete era una conseguenza della quantità di pallettari che si aggiravano sui campi. Quando incontri un palletttaro che corre più di te non ha senso restare a fondocampo, devi attaccare. 
Rischiavi di perdere? E perché, restando a fondocampo no?
avatar
Matusa
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 402
Località : profondo Nord-est
Data d'iscrizione : 26.10.16

Profilo giocatore
Località: Nord-est
Livello: NC, ITR 4.0
Racchetta: Angell TC95, Angell TC100, Head Youtek Speed Pro, Prince Spectrum Comp 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da spalama il Gio 19 Gen 2017 - 12:02

Grazie del video. Che nostalgia per la mia gioventù e che atleti. E grazie KK per aver ricordato la Bancroft professional, un mito di racchetta. È vero. Mentre oggi sono tutte uguali nella loro tipologia (boxed o  profilate) il legno viveva di vita propria. E ogni attrezzo aveva una sua caratteristica. E l'odore di olio delle hyosheep che ti riempiva la casa.

E comunque anche Borg al trecentocinquantesimo scambio si è rotto le palle ed è sceso a rete senza fare la volee però....

Il festival degli attacchi abortiti.

E comunque non tiravano piano. Ho visto Clerc dal vivo al foro italico quegli anni e tirava più forte di tanta gente che vedo ora.
avatar
spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 803
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da spalama il Gio 19 Gen 2017 - 12:50

Su YouTube cercate: Borg tennis lessons

Che spettacolo. 

Una domanda per il maestro Veterano: sembra tutto molto semplice spiegato da lui. Ma è veramente cambiato così tanto il tennis da questi semplici concetti che lo rivoluzionario allora oppure è ancora tutto valido ancora oggi?
avatar
spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 803
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Ospite il Gio 19 Gen 2017 - 13:10

Mi pare che quanto detto da "Sonny" sia assolutamente oggettivo. E' chiaro che con il legno un giocatore che basa il suo gioco solo sulla rimessa abbia tutto da guadagnare. Sicuramente l'altra faccia della medaglia è che il legno favorisce la varietà di stili. Io ho fatto in tempo a giocare con le racchette di legno quando avevo 8 10 anni e si giocava sull'asfalto su un campo approntato nel palazzo vicino a quello dove abitavo, anni meravigliosi nei quali sulla scia di Panatta l'Italia scopriva ed impazziva per il tennis. Ho una grande nostalgia di quei tempi dove tutto era ancora da scoprire anche nello sport, viviamo in tempi dove tutto è portato all'esasperazione e c'è ben poco che desta ancora stupore, ma questo è un altro argomento ed è OT Smile
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da LaRana il Gio 19 Gen 2017 - 13:26

Questa estate ho giocato un torneo vintage, tirando fuori dalla cantina la Dunlop McEnroe. 
Forse il mio miglior torneo dell'anno, ma cone detto da molti è quasi impossibile chiudere dal fondo. Altro incubo il servizio, in particolare la seconda palla.
avatar
LaRana
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1325
Età : 46
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Babolat Pure Strike 98 16x19

http://www.andrearanalli.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Ospite il Gio 19 Gen 2017 - 13:28

A me il servizio (non certo il mio colpo migliore) non crea problemi con il legno
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da wetton76 il Gio 19 Gen 2017 - 14:22

@LaRana ha scritto:Questa estate ho giocato un torneo vintage, tirando fuori dalla cantina la Dunlop McEnroe. 
Forse il mio miglior torneo dell'anno, ma cone detto da molti è quasi impossibile chiudere dal fondo. Altro incubo il servizio, in particolare la seconda palla.

Dove hai giocato il torneo vintage? Li fanno anche a Roma o nelle vicinanze?

Grazie  Smile
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1168
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Veterano il Gio 19 Gen 2017 - 19:03

@spalama ha scritto:Su YouTube cercate: Borg tennis lessons

Che spettacolo. 

Una domanda per il maestro Veterano: sembra tutto molto semplice spiegato da lui. Ma è veramente cambiato così tanto il tennis da questi semplici concetti che lo rivoluzionario allora oppure è ancora tutto valido ancora oggi?
Diciamo che le basi sono sempre quelle,e gia li c'era tutto il necessario,poi ovviamente si e' partiti da quel punto e la tecnica si e' evoluta,diciamo che un giocatore odierno tecnicamente e' piu completo di un giocatore del passato ma con meno tattiche possibili da attuare.........poi bisognerebbe entrare piu nel merito per capire e spiegare bene il tutto....vediamo se un giorno di questi ho tempo per farlo.
Bello comunuque il video quando Borg dice che lui usa una Western.....
avatar
Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2157
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da LaRana il Gio 19 Gen 2017 - 21:36

Al Kipling
avatar
LaRana
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1325
Età : 46
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.09

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Babolat Pure Strike 98 16x19

http://www.andrearanalli.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da fabioborg il Ven 20 Gen 2017 - 16:09

@Matteo1970 ha scritto:Eh, già fatico a trovare con chi giocare, figuriamoci poi se gli dico "giochiamo con il legno" ....

Non è così facile.... io la mi avecchia adidas ilie nastase l'ho ancora da qualche parte... questa

GRANDISSIMO!!!!
Anch'io giocavo con questa racchetta a 10 anni!!!!! Peccato che l'alluvione del 2011 se la sia portata via dalla cantina Sad Sad Sad
Fabio.
avatar
fabioborg
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 758
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.03.16

Profilo giocatore
Località: VICENZA
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Prince Textreme Warrior 100,Prince Exo3 Black 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da vfalini il Ven 20 Gen 2017 - 20:54

Proporrei un higueras barazzutti per rendere l'idea a livello professionistico. Noia forse visti dalla tv ma dal vivo era comunque divertente.
avatar
vfalini
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 625
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.09.12

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.5 ITR
Racchetta: Yonex dr 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da gianluca.dc il Dom 22 Gen 2017 - 5:21

la teoria l'ho capita: sono le racchette in legno a favorire di più il gioco pallettaro.
dici con le moderne si fa bene ma non più il massimo profitto possibile.

però continuiamo a farlo.

mi chiedo

come sarà e quale forma dovrà avere la prossima tecnologia racchettistica per continuare a svalutare il pallettaro?
continuiamo a premere sulla potenza gratis?
forse più velocità palla?
facciamo qualcosa ai rimbalzi?




avatar
gianluca.dc
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 111
Data d'iscrizione : 14.01.17

Profilo giocatore
Località: in giro per l'Italia per lavoro
Livello: nc
Racchetta: Babolat e Wilson

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da fonzio il Mar 31 Gen 2017 - 22:08

Credo uno o due anni or sono abbiamo giocato torneo con racchette di legno. Io per questioni anagrafiche non ne avevo mai usate. Ho fatto "tagliatelle" tutta la partita e gli unici vincenti che ho fatto sono state palle corte  Smile A rete... Maneggevolezza non pervenuta! Come faceva Mc? Very Happy
avatar
fonzio
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Babolat Aeroprodrive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da kingkongy il Mar 31 Gen 2017 - 23:56

Mac? si chiama "tocco". Ecco, lui ne straripava....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da spalama il Mer 1 Feb 2017 - 9:19

Il problema è proprio quello, che tanti di quelli che scrivono qui non le hanno mai viste e nemmeno usate le racchette di legno.

Molti altri invece, che hanno superato gli "anta" ed hanno inziato a giocare tra la fine degli anni settanta e l'inizio degli anni ottanta, hanno inziato proprio con quelle e non ci si stupisce affatto di come ci abbiano giocato i grandi campioni dell'epoca, talentuosi come Mac oppure più fisici come Borg.

Al contrario, noi legnisti, ci stupiamo di come tant agente ora "frigna" un pò per racchette dal peso di 290 grammi o giù di lì, parla di grammi, di corde, etc.... e sembra che senza il set up ideale non si può giocare a tennis.

Domenica ho portato in campo la mia "nuove" Prince Woodie, 377 grammi di legno americano, incordata con un synth gut Prince Top Spin Plus di almeno 20 anni, a cui ho messo su un overgrip e pure il dampener, quindi altri 10 grammi, e ci ho giocato normalmente come se l'avessi sempre avuta in mano, con risultati quasi paragonabili a quelli avuti con una racchetta moderna.

Certo dopo 34 anni di gioco con la grafite, non potevo aspettarmi di riuscire a giocare in fotocopia con il legno, ci vuole un certo adattamento soprattutto su alcuni colpi che con la grafite fai di polso e qui invece devi stendere il braccio, ma assolutamente una racchetta modernissima con cui si può giocare di fino ed anche picchiare la palla.

Ci ho giocato due ore senza alcun affaticamento del braccio.

Penso che con un buon budello si possa riuscire a giocare agevolmente anche il top in modo aggressivo.

A rete una vera poesia, altro che quei pezzi di ferro con cui giochiamo ora, ed un back di rovescio assolutamente basso e pesante.

Mah....di colpo mi sto ricredendo su tutti questi vantaggi della grafite.
avatar
spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 803
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da andyvakgj il Mer 1 Feb 2017 - 9:35

Le racchette in legno erano morbidissime e tutte budellate. il peso era compensato da questi fattori.
E poi va anche considerato il fatto che si imparava a giocare con quelle. Prenderle in mano ed adattarsi alle racchette in legno dopo aver giocato con le racchette odierne è evidentemente tutta un'altra cosa.

Mio nonno mi diceva: "io si che sono stato fortunato. Tua nonna era la più bella del paese e per me quello era il canone di bellezza. Tu ora come fai a trovare una che rispetti i canoni che il mondo ti impone"?

Non è proprio la stessa cosa ma credo renda l'idea.

ciao
andy
avatar
andyvakgj
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1225
Età : 49
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Donnay formula 100 - Pure Drive 2013/2015/2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da spalama il Mer 1 Feb 2017 - 10:13

Fortunato tuo nonno.
avatar
spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 803
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da andyvakgj il Mer 1 Feb 2017 - 10:29

era una paesello....tutta sta fortuna non la vedo Very Happy

comunque mia nonna era una bella gnocca Very Happy
avatar
andyvakgj
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1225
Età : 49
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Donnay formula 100 - Pure Drive 2013/2015/2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da spalama il Mer 1 Feb 2017 - 11:11

Lo vedi che tuo nonno era uno concreto!?!

Lui si è goduto la vita con la più bella del paese, mentre tanta gente si ammazza di      sognando la Bellucci.....e non concretizza niente.
avatar
spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 803
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da andyvakgj il Mer 1 Feb 2017 - 11:16

il fatto è che all'epoca di mio nonno non si sapeva che esistessero delle Bellucci...noi che lo sappiamo ci si ammazza di :mes005:
avatar
andyvakgj
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1225
Età : 49
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Donnay formula 100 - Pure Drive 2013/2015/2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Lenders999 il Mer 1 Feb 2017 - 12:47

drichichi@alice.it ha scritto:racchette di legno no pallettari?  Very Happy
guardate qui... e non parliamo di due NC....
https://www.youtube.com/watch?v=aZZMuXBr_Hk

che spettacolo..un piccolo OT: mi sono sempre chiesto..ma il mollare la mano sinistra dopo l'impatto nel rovescio di Borg era solo un personalismo dovuto al fatto che erano i primi rovesci a due mani del mondo? Laughing  
perchè non lo fa nessuno oggi (forse Fognini qualche volta) e a me invece viene abbastanza naturale farlo, specialmente nei cambi di direzione
avatar
Lenders999
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 273
Età : 33
Data d'iscrizione : 19.04.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Pensavo meglio
Racchetta: Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Veterano il Mer 1 Feb 2017 - 14:04

@Lenders999 ha scritto:
drichichi@alice.it ha scritto:racchette di legno no pallettari?  Very Happy
guardate qui... e non parliamo di due NC....
https://www.youtube.com/watch?v=aZZMuXBr_Hk

che spettacolo..un piccolo OT: mi sono sempre chiesto..ma il mollare la mano sinistra dopo l'impatto nel rovescio di Borg era solo un personalismo dovuto al fatto che erano i primi rovesci a due mani del mondo? Laughing  
perchè non lo fa nessuno oggi (forse Fognini qualche volta) e a me invece viene abbastanza naturale farlo, specialmente nei cambi di direzione
E' un residuo del rovescio ad una mano.......in fatti si diceva che fosse un rovescio ad una mano e mezza,anche se tecnicamente e' un rovescio a due mani,il lasciare la racchetta credo che sia un abitudine lasciatagli dal rovescio ad una mano.
avatar
Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2157
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da gianluca.dc il Ven 3 Feb 2017 - 22:00

Cosa succederebbe che si introduce uno slam solo col legno... aumentiamo di troppo il tasso tecnico?
avatar
gianluca.dc
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 111
Data d'iscrizione : 14.01.17

Profilo giocatore
Località: in giro per l'Italia per lavoro
Livello: nc
Racchetta: Babolat e Wilson

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quelli che: con le racchette di legno non c'erano i pallettari

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum