Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Wilson bladeOggi alle 9:37Hammer72
Novak DjokovicIeri alle 22:39nw-t
Rafael NadalIeri alle 0:09nw-t
Corde Stringlab Sab 14 Lug 2018 - 22:33Tor
Head Velocity MLTSab 14 Lug 2018 - 21:26araton32
Custom ultra tour 97Sab 14 Lug 2018 - 20:59Eiffel59
Pure Aero VSVen 13 Lug 2018 - 15:59nw-t


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
dani81
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 177
Data d'iscrizione : 13.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head Graphene Prestige Pro

Il polso nel dritto

il Ven 7 Ott 2016 - 9:52
Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti, non riesco a giocare in modo sciolto il dritto col polso...il maestro mi ha consigliato di tenere la racchetta morbida con tre dita, con il dito indice quasi fuori dalla racchetta e di spezzare il polso all'impatto dando uno schiaffo alla palla (come sul baseball). Ho avuto dei lievi miglioramenti ma avverto della tensione sul polso (essendo piegato all'indietro non è rilassato ma in tensione) e riesco a giocare senza avere sensibilità. Penso sia giusto spezzare il polso ma come si fa ad avere la sensibilità giusta per muovere la racchetta in tutte le direzioni se il polso è spezzato, piegato all'indietro e rigido? Riesco solo a giocare dei colpi semipiatti tipo "boscaiolo con accetta

andreatennis98
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2402
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:06
Ok ho capito di che si tratta ed era proprio quello che intendevo, poi ovviamente ognuno lo spiega in maniera leggermente differente perché si tratta sempre di sensazioni, e credo anche di farlo perché so esattamente qual'è la sensazione descritta da framan.
Diciamo che io ci sono arrivato per tentativi perché sentivo di perdere energia e nontn trasferire tutto sulla palla, fino a quando non ho trovato un modo.
E in effetti si sente proprio di trasferire tutto sulla palla, cambia il suono all'impatto e l'uscita di palla. Ti fa godere come un riccio Twisted Evil
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:12
Bisogna farlo lentamente anche perche' la base e' riuscire a svincolare il lavoro di gambe da quello dal busto,l'anticipo d'anca viene dopo...
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:16
@andreatennis98 ha scritto:Ok ho capito di che si tratta ed era proprio quello che intendevo, poi ovviamente ognuno lo spiega in maniera leggermente differente perché si tratta sempre di sensazioni, e credo anche di farlo perché so esattamente qual'è la sensazione descritta da framan.
Diciamo che io ci sono arrivato per tentativi perché sentivo di perdere energia e nontn trasferire tutto sulla palla, fino a quando non ho trovato un modo.
E in effetti si sente proprio di trasferire tutto sulla palla, cambia il suono all'impatto e l'uscita di palla. Ti fa godere come un riccio Twisted Evil
si si, senti il suono bello pieno Twisted Evil
non senti mano polso racchetta che subiscono un'impatto, ma pare che nemmeno colpisci, che le corde lavorino da sole Twisted Evil
insomma, sei in paradiso Razz
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:18
@Veterano ha scritto:Basterebbe fare un po di boxe per capirlo subito...pero in linea di massima il concetto e quello.....
bell'amico che sei!
Io cerco di capire cosa scrive Albs e tu mi mandi sul ring! hehehehehhe

Non ho problemi con l'anticipo di anca, fetente! Prrrrr!
...basta ricordare la scena di Clint Eastwood al bar che nota come si muove il piede (e l'anca) della cameriera, aspirante "Million Dollar Baby"... Twisted Evil
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:30
Very Happy Very Happy Very Happy piu che  problemi di anticipo,io pensavo che avessi prorpio problemi con l'anca....sai visto l'eta'..... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:33
@framan ha scritto:
@andreatennis98 ha scritto:Ok ho capito di che si tratta ed era proprio quello che intendevo, poi ovviamente ognuno lo spiega in maniera leggermente differente perché si tratta sempre di sensazioni, e credo anche di farlo perché so esattamente qual'è la sensazione descritta da framan.
Diciamo che io ci sono arrivato per tentativi perché sentivo di perdere energia e nontn trasferire tutto sulla palla, fino a quando non ho trovato un modo.
E in effetti si sente proprio di trasferire tutto sulla palla, cambia il suono all'impatto e l'uscita di palla. Ti fa godere come un riccio Twisted Evil
si si, senti il suono bello pieno Twisted Evil
non senti mano polso racchetta che subiscono un'impatto, ma pare che nemmeno colpisci, che le corde lavorino da sole Twisted Evil
insomma, sei in paradiso Razz
vero querido amigo......ma dopo aver capito come si fa sto benedetto anticipo,bisogna anche saper fare il tutto decontratti e usare i muscoletti quando servono.....se no altro che anticipo...un abrazo......
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:55
@Veterano ha scritto:Very Happy Very Happy Very Happy piu che  problemi di anticipo,io pensavo che avessi prorpio problemi con l'anca....sai visto l'eta'..... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
non ti rispondo perché sono un signore....
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 13:59
@kingkongy ha scritto:
@Veterano ha scritto:Very Happy Very Happy Very Happy piu che  problemi di anticipo,io pensavo che avessi prorpio problemi con l'anca....sai visto l'eta'..... Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
non ti rispondo perché sono un signore....
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 17:23
@kingkongy ha scritto:...infatti Vet... Io penso di aver capito quello che dice Albs che non è "in contrasto" con quanto sta spiegando Framan.
Se ho capito bene (il che proprio scontato non è...) Albs stava facendo un distinguo tra carico/scarico e carico/scarico-rotazione.
Mi son messo allo specchio (finestra di sera) come tutti noi psicopataici del tennis e non ne venivo fuori. Poi ho giocato un po' (senza racchetta, ovvio) e mi è sembrato di capire ma voglio ringraziare lo sponsor - "Cera Emulsio" - che mi ha reso possibile tutto ciò e la dirigenza del Tennis Club Mamma per avermi messo a disposizione il campo in marmo.... Very Happy
Allora, calzerotti in lana e una bella scivolata in OPEN stance: metti il piede a coltello e carichi a destra...ma per evitare di far saltare i legamenti e poi per via del campo in marmo...hihihihih la pianta del piede si "apre" leggermente e la punta si inclina un pelino verso l'esterno. E qui ho capito un po' cosa intende Albs.
Ho fatto la mia compressione e scarico alla Framan, per intenderci. Ovvero ho fatto quello che si fa e tutto scorre liscio. Al rallentatore sono un drago!
Very Happy
Poi, però, ho giocato alla Federer...e ho tirato (sempre davanti alla finestra...hihihihi) in SEMI-OPEN. E in questo caso il piede destro è più aperto, più in diagonale. Quando poi scarichi e distendi, il sollevamento non è così verticale (si fa per dire perché è anche in avanti) come nell'open stance: nel semi-open il ginocchio destro "entra" e questo porta a una vera e propria rotazione del bacino. Anticipo di anca, merluzzo di anca o come diavolo vogliamo chiamare 'sto cappero di movimento che credevo di farlo senza pensarci e mi avete rovinato l'esistenza...
 Evil or Very Mad Very Happy  
Poi, però, quando scarichi la "molla" del busto, il ginocchio e la pianta del piede "bloccano", ovvero fanno da "fine corsa" al movimento dell'anca. Se inclini la testa alla Federer (e qui siamo alla distribuzione delle masse...) "senti" proprio il lavoro della catena cinetica.

Spero di aver ben interpretato.

semiopen ovvero piede meno verso il fianco, si carica di più l'anca perché si carica meno da sola, sin qui tutto ok. Spiegamelo punto per punto che non ci h capito un'ostrega


avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 18:32
Niente di che Framan, cercavo solo di capire perché Albs facesse un distinguo tra "anticipo" e "blocco". In realtà non c'è nulla di bloccato in uno swing, solo una sequenza di molle cariche che fanno partire la seguente al massimo della velocità raggiunta. Questa somma di velocità angolari porta a un morbido e progressivo (entusiasmante) movimento "attraverso" la palla.
Per capirci meglio, ho provato a cercare un "blocco" o qualcosa che potesse evocare la parola. Nel senso più ampio del termine perché Albs non è proprio uno sprovveduto.
Ho quindi replicato vari swing: mi piace fare le imitazioni, tutti le facciamo, sia per ridere sia per imparare!
Allora ho fatto al rallenty uno swing in open. Il braccio sinistro - ovviamente - porta a una naturale torsione dall'alto al basso (inteso da punta spalla sinistra fino al ginocchio destro.
Il ginocchio destro fa un po' da termometro sul tuo grado di caricamento della gamba e dell'equilibrio generale del corpo. E qui mi ricollego a Vet che cura molto questo aspetto quando si comincia a toccare forte. Se ti comprimi molto e carichi l'anca, c'è anche il rischio di portare il ginocchio molto esterno, verso destra e, di conseguenza, rischi di giocare fuori equilibrio. In pratica giochi sull'esterno della scarpa destra. Sulla terra scivoli, sul sintetico ti impianti e solleciti l'articolazione (e rischi).
Pertanto il ginocchio (che si flette per via della rotazione dell'anca) è una sorta di "fine corsa" per l'open stance. Almeno io lo sento così.
Nella semi-open, la linea delle anche è già inclinata, di certo più inclinata (ha più angolo) rispetto all'open stance. Il problema, se vuoi è che è più facile trovare l'equilibrio con il ginocchio destro in compressione sempre "dentro la scatola". L'apertura completa - con l'ausilio del braccio sinistro - aumenta ancora di qualche grado la torsione del bacino.
Quando vai a scaricare il colpo, il ginocchio si distende facilmente portando l'anca in una posizione più "comoda". Ma, se noti, il ginocchio è ben dentro lo swing. Quando si distende hai come la sensazione che più avanti non possa andare. Tanto è vero che a palla colpita, alzi il tallone destro per inerzia.
Io penso che Albs intendesse questo per "blocco del bacino", fermo restando che l'anticipo di anca è parte essenziale di qualsiasi swing.
Magari son stato frainteso, ma cercavo nei meandri dello swing qualcosa che potesse trovare riscontro nelle definizioni... niente di più.
Ho cercato qualcosa di diverso dal tuo video perché non vedevo bene lo scarico. Vedi se questo ti piace di più.

vai al minuto 1:00
https://www.youtube.com/watch?v=MJHTQncT-AA
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 19:04
Mahhhh se di blocco si vuol parlare il blocco ce quando pianti i piedi e carichi gli appoggi,ma poi di blocchi non ce ne sono piu,pero' ho inteso il discorso di albs,li nel video di Roger in slow si vede lo sculettamento,eh eh eh.... a velocita' normale sarebbe difficile capire,o lo sai che lo fa o a volte a velocita' normale non sempre si vede e anche non sempre lo fanno....se hai fatto boxe o karate lo capisci subito.nel tennis funziona allo stesso modo solo che non e' cosi evidente....
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 19:36
@Veterano ha scritto:Mahhhh se di blocco si vuol parlare il blocco ce quando pianti i piedi e carichi gli appoggi,ma poi di blocchi non ce ne sono piu,pero' ho inteso il discorso di albs,li nel video di Roger in slow si vede lo sculettamento,eh eh eh.... a velocita' normale sarebbe difficile capire,o lo sai che lo fa o a volte a velocita' normale non sempre si vede e anche non sempre lo fanno....se hai fatto boxe o karate lo capisci subito.nel tennis funziona allo stesso modo solo che non e' cosi evidente....
si si, ma la sculettata si dá, quella è pacifica
il principio regolatore è che la open vera è propria è un modello teorico non facilmente utilizzabile in partita perché nel corri corri mai riesci a mettere i piedi nella posizione ideale.
Peró i carichi torsionali ci devono essere tutti comunque altrimenti non dai peso alla palla, da cui la sculettata Razz
Peró per il resto è praticamente uguale, o molto simile, open e semi sono solo adattamenti di volta in volta attuati, ci sono solo minimi dettagli che cambiano di volta in volta sulla base di quello che in quel momento riesci a poter fare. Ma sono sostanzialmente la stessa cosa.
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 19:46
@Veterano ha scritto:Mahhhh se di blocco si vuol parlare il blocco ce quando pianti i piedi e carichi gli appoggi,ma poi di blocchi non ce ne sono piu,pero' ho inteso il discorso di albs,li nel video di Roger in slow si vede lo sculettamento,eh eh eh.... a velocita' normale sarebbe difficile capire,o lo sai che lo fa o a volte a velocita' normale non sempre si vede e anche non sempre lo fanno....se hai fatto boxe o karate lo capisci subito.nel tennis funziona allo stesso modo solo che non e' cosi evidente....

A volte si usa il termine "blocco dell'anca" si, è una dizione abbastanza usata per definire l'impedire all'anca di girare col peso ancora arretrato all'unisono con le spalle
Anche se lessicalmente non è proprio proprio adattissimo, l'ho sentito usare spesso. Teoricamente si dovrebbe dire, per bloccare una spinta vettorialmente scorretta con l'anca, ma per farla breve si dice "blocca l'anca".
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 19:47
Si corretto.......io non parlo mai di semi o open ma di posizione open prorpio perche la differenza e sottile,nel senso che dipendendo da come ci arrivo,potro' fare una cosa oppure un altra,e be senza i carichi torsionali vorrei prorpio vedere come fai a spingere la palla in open.....comunque ho capito il concetto,solo che come ripeto e' una cosa che si puo tentare di spiegare per scritto,ma bisogna sperimentarla sul campo...anche perche' come dicevo in un altro post se non sai gia ben dividere il movimento di gambe e la rotazione di busto e' inutile mettersi a parlare di open..
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il polso nel dritto

il Mer 9 Nov 2016 - 19:52
@framan ha scritto:
@Veterano ha scritto:Mahhhh se di blocco si vuol parlare il blocco ce quando pianti i piedi e carichi gli appoggi,ma poi di blocchi non ce ne sono piu,pero' ho inteso il discorso di albs,li nel video di Roger in slow si vede lo sculettamento,eh eh eh.... a velocita' normale sarebbe difficile capire,o lo sai che lo fa o a volte a velocita' normale non sempre si vede e anche non sempre lo fanno....se hai fatto boxe o karate lo capisci subito.nel tennis funziona allo stesso modo solo che non e' cosi evidente....

A volte si usa il termine "blocco dell'anca" si, è una dizione abbastanza usata per definire l'impedire all'anca di girare col peso ancora arretrato all'unisono con le spalle
Anche se lessicalmente non è proprio proprio adattissimo, l'ho sentito usare spesso. Teoricamente si dovrebbe dire, per bloccare una spinta vettorialmente scorretta con l'anca, ma per farla breve si dice "blocca l'anca".
Si si sento che  molti usano questo termine e non e' sbagliato perche' di blocco si tratta,che poi alla fine l'importante e che capiscano il concetto ,a volte a parole basta un termine per farti incasinare,in campo con la dimostrazione e tutto piu' facile...
avatar
Ospite
Ospite

Re: Il polso nel dritto

il Lun 27 Mar 2017 - 23:11
https://www.youtube.com/watch?v=DCMMn-xPyGY

questo è anche utile...
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum