Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
Post duplicatoIeri alle 20:06Loppo
Mi presentoIeri alle 17:54drichichi
pure drive 2020Ieri alle 17:54Lucasss
Dunlop Srixon Revo CV 3.0Ven 23 Ott 2020 - 19:22Eiffel59
rovescio ad una manoVen 23 Ott 2020 - 12:34drichichi
Head prestige touch tourVen 23 Ott 2020 - 12:25stefano30
Wilson pro Labs Ven 23 Ott 2020 - 12:09nicpett





Ultime dal mercatino
Link Amici

Andare in basso
Darren Cahill
Darren Cahill
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 64
Età : 55
Località : TO
Data d'iscrizione : 26.07.11

Profilo giocatore
Località: TO
Livello: ex 4.2
Racchetta: Slazenger

lato forte e lato debole Empty lato forte e lato debole

il Ven 18 Mar 2016 - 13:29
Esistono notevoli eccezioni, ma è consuetudine per molti di noi
avere un colpo (un lato) più naturale e forte dell'altro. 
Questo è tanto più vero per quelli della mia generazione, non impostati a due mani.

Secondo voi, è corretto impostare il gioco sul proprio lato forte oppure fare di tutto per equilibrare
il proprio gioco ?
Ancora, in quale momento della propria storia tennistica lato forte e lato debole 113898  è corretto accettare il "lato debole"
ed impostare decisamente il proprio gioco su lato forte?
avatar
nardac
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 878
Data d'iscrizione : 20.12.10

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.1
Racchetta: Pro Kennex

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Ven 18 Mar 2016 - 13:52
Dipende da te , se hai voglia ,tempo e via dicendo è sempre un bene cercare di migliorare .
Poi dipende anche dal lato forte , tipicamente il dritto .
Se è molto forte è un conto e ci puoi impostare un gioco , altrimenti meglio avere due bei colpi solidi .
avatar
PiryLove
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 84
Località : Frosinone
Data d'iscrizione : 15.04.13

Profilo giocatore
Località: Frosinone
Livello: 4.5
Racchetta: Radical Graphene Pro

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Ven 18 Mar 2016 - 15:31
E' bene saper fare un po' di tutto, se quel giorno il nostro colpo migliore non va? almeno abbiamo un piano di riserva.
gio2012
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1916
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Ven 18 Mar 2016 - 15:55
... spesso gioco con tennisti che hanno solo ed unicamente il dritto, qualsiasi rovescio è un punto perso... spesso vincono, quando non ho voglia di correre... molto spesso perdono... quindi, una caratteristica importante del gioco impostato su un solo lato è che bisogna essere molto ma molto veloci... un'altra questione è che in doppio è un casino quando serve il compagno ed il tennista con un solo lato si trova dal lato meno forte... tieni conto che queste due considerazioni valgono solo se il lato debole è realmente un disastro, altrimenti non c'è tutto sto mal di testa...
albs77
albs77
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1420
Età : 42
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4.5, fit 4.3
Racchetta: Head extreme S 360

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Ven 18 Mar 2016 - 17:29
Direi che è normale impostare il proprio gioco di attacco sui propri colpi sicuri e sui propri punti di forza, ma nel frattempo è anche importante imparare a gestire la difesa sul lato debole.

Certamente avere i due fondamentali solidi aiuta
gio2012
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1916
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Ven 18 Mar 2016 - 17:55
... eh, questo è vero, io poi adesso mi ritrovo che dopo 5 mesi di stop tiro benino (sempre da pippa, non esageriamo) di rovescio, un mezzo disastro di dritto, ed il dritto era il colpo migliore... 

un maestro mi ha detto che è normale: il rovescio (one hand) seppur più difficile per posizione del corpo gambe spalle è un gesto più naturale, il dritto è più costruito... boh una pippa è una pippa... meglio provare ad allenarsi e divertirsi...
Darren Cahill
Darren Cahill
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 64
Età : 55
Località : TO
Data d'iscrizione : 26.07.11

Profilo giocatore
Località: TO
Livello: ex 4.2
Racchetta: Slazenger

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Lun 21 Mar 2016 - 16:54
no, va bé, è chiaro che la cosa migliore è avere due colpi belli solidi Laughing
ed è altrettanto chiaro che un "minimo sindacale" bisogna ottenerlo sia di dritto
che di rovescio
ma qui la questione è cosa consigliare a un giocatore giovane e ancora in evoluzione...
(io di mio so di non poter più cambiare il mio gioco sbilanciato)

è che parlando con giocatori piuttosto in gamba, e con esperienza agonistica di discreto livello,
ho scoperto che le filosofie sono spesso opposte
Veterano
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2320
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mar 22 Mar 2016 - 22:40
Difficile da dire......il dritto ed il servizio, per gli omuncoli, devono essere incisivi.il rovescio deve tenere......se il dritto funziona bene ed il rovescio tiene si puo sperare di arrivare a giocare ad un buon livello,vice versa la vedo dura.Chiaramente bisognerebbe fare crescere tutti i colpi per evitare di dover coprire il rovescio,ma ci sono esempi di giocatori Roddick tanto per dirne uno che pur avendo un rovescio abbastanza scarso per un giocatore di quel livello con il solo dritto e servizio e' arrivato al vertice del tennis.
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13765
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mer 23 Mar 2016 - 0:50
Darren, Vet ti sta dicendo - hehehehe - che se vuoi tenerti il rovescio scarso (e questo ti angoscia) devi solo servire come Roddick e tirare il suo dritto...
Che problema c'è ?
Anonymous
Ospite
Ospite

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mer 23 Mar 2016 - 8:52
Dopo tanti anni e tornei (rigorosamente di basso livello), posso affermare che di solito, contro un avversario con buon rovescio e dritto traballante quai sempre si vince.

Mentre si può tranquillamente perdere con un giocatore con buon dritto e rovescio ballerino.

In primis perché con il dritto si esprime più potenza, in secondo luogo perche, mentre con il dritto si può coprire il lato debole del rovescio, non è possibile fare l'opposto...
MARIO966
MARIO966
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1536
Data d'iscrizione : 27.07.12

Profilo giocatore
Località: Genzano di Roma (Rm)
Livello: 3,5 I.T.R.
Racchetta: PK Q 5 -315 Warrior 100 pro

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mer 23 Mar 2016 - 9:14
I colpi dovresti averli tutti ad un livello decente ed essere poi più forte su uno es sul dritto (spesso è il colpo più incisivo). Quello che veramente incide è l'emotività della partita di torneo dove magari non va il colpo più forte ... e quindi perdi. Avere solo un colpo forte e solido non ti fa arrivare da nessuna parte. Alcuni giocatori ATP non sanno fare le volee, Federer sa fare tutto e non a caso è quello che è.
Matteo1970
Matteo1970
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 671
Età : 49
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: Yonex VCore Duel G97

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mer 23 Mar 2016 - 10:01
Anche io penso che bisogna comunque far crescere il lato debole. Anche perchè appena ti leggono, non ti fanno più giocare un colpo dal lato forte. O almeno, a me capita così... appena capiscono che il mio rovescio è più traballante del dritto, sia sul servizio che nello scambio non mi fanno vedere una palla sul dritto.
Attila17
Attila17
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2797
Età : 51
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 4,0
Racchetta: Troppe ma ancora in cerca......

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mer 23 Mar 2016 - 11:57
Ciao, anche secondo me bisognerebbe allenare il lato debole, io ho un piccolo vantaggio sono mancino quindi bisogna un attimo adattarsi a me giocando al contrario.
Cmq se hai un servizio buono e un diritto buono puoi vincere diversamente già più difficile.
Però bisogna allenarloil lato debole, di solito il rovescio, , e secondo me la prima cosa da allenare è la risposta al servizio , magari lavorando parecchio sul timing per anticipare la palla.
Se anticipo di rovescio bimane anche se ce l'ho scarso posso fare una buona se nn ottima risposta, sul monomane , invece dovrei allenarmi a bloccare il polso almeno ai miei livelli di pippa, inutile sbracciare.... devi avere un timing perfatto, invece bloccando il polso possono venire già fuori delle discrete risposte.
Ovviamente mia considerazione da pippa.
Darren Cahill
Darren Cahill
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 64
Età : 55
Località : TO
Data d'iscrizione : 26.07.11

Profilo giocatore
Località: TO
Livello: ex 4.2
Racchetta: Slazenger

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Mer 23 Mar 2016 - 12:21
@kingkongy ha scritto:Darren, Vet ti sta dicendo - hehehehe - che se vuoi tenerti il rovescio scarso (e questo ti angoscia) devi solo servire come Roddick e tirare il suo dritto...
Che problema c'è ?

come roddick non ce la fo, ma come cahill quasi  Very Happy
mestar
mestar
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 335
Età : 41
Data d'iscrizione : 03.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 FIT
Racchetta: Prince Warrior Pro 100 - Prince Textreme 100P

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Gio 24 Mar 2016 - 14:25
Guardando la partita di Del Potro mi è venuta in mente questa discussione: se il lato forte del dritto fa veramente male (rapportato ovviamente al livello in cui ognuno gioca) ci si può anche permettere di sbilanciarsi notevolmente su un lato poichè costringerà comunque sulla difensiva l'avversario.
Ciò non toglie che bisogna appunto allenare di più e solidificare il lato più debole, normalmente quello meno naturale anche, per aumentare il livello di gioco.
In definitiva direi che per lato forte si dovrebbe intendere che fa male.
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13765
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Gio 24 Mar 2016 - 15:52
Il dritto "che fa male"? E che è, il club sadomaso dei tennisti in lattex e borchie?
Matteo1970
Matteo1970
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 671
Età : 49
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: Yonex VCore Duel G97

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Gio 24 Mar 2016 - 16:45
Ferisce più il diritto che la spada! Laughing
mestar
mestar
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 335
Età : 41
Data d'iscrizione : 03.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 FIT
Racchetta: Prince Warrior Pro 100 - Prince Textreme 100P

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Gio 24 Mar 2016 - 16:48
Ok, detto così può essere soggetto a variopinte interpretazioni, ma spero venga intuito il senso, e non si cominci a parlare anche di racchetta che fa male, che fa ancora più effetto...  What a Face
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13765
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Gio 24 Mar 2016 - 17:00
Racchetta? Ah, cavoli, pensavo alla frusta...
gio2012
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1916
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

lato forte e lato debole Empty Re: lato forte e lato debole

il Ven 25 Mar 2016 - 12:02
... io sono d'accordo con Sonny... in questo momento di dritto ballerino non c'è verso di vincere contro chi ha dritti devastanti ma rovesci ridicoli rispetto al mio (ricordo sempre che è il livello pippa)...

... più recentemente negli sforzi di miglioramento è tornata la prima di servizio, quindi avendo coltivato la seconda (lift), ho iniziato, provando a ragionare su servizio, rovescio profondo e voleé... ed ho ottenuto qualche vittoria...

... ma senza il dritto è un delirio, anche la strategia di sopra con i mancini è un casino, richiede il rovescio lungolinea...  Sad Sad

... a me pare di concludere che se il lato debole è o diventa il dritto è meglio lavorarci tanto sopra, se è il rovescio lavorarci senza impazzire... 

... un pensierino alla seconda di servizio lo consiglio invece, ammesso di trovare uno in grado di insegnare ad adulti...
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.