Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Head Graphene Touch Extreme MP
Oggi alle 18:16 Da nw-t

» EZone 2017
Oggi alle 18:16 Da Gianma93

» Incordatore bravo Torino e provincia
Oggi alle 17:43 Da gio2012

» Nuova volcano heat 1.24
Oggi alle 17:20 Da cialisforever

» racchette campioni: piene o vuote?
Oggi alle 17:07 Da fa

» Nitto ATP Finals 2017
Oggi alle 16:14 Da DrDivago

» Pure drive 2018
Oggi alle 15:10 Da Iron

» Concorso PT-100 - Novembre 2017
Oggi alle 15:06 Da Alessandro

» PRO STAFF L CV
Oggi alle 14:37 Da Eiffel59

» Cuoio e inerzia
Oggi alle 14:24 Da albs77

» Top spin rovescio 2 mani
Oggi alle 14:13 Da Maffa

» Discho - Tutti i Modelli (Discussione Ufficiale)
Oggi alle 13:52 Da supersardo70

» Corde Vcore SV 98
Oggi alle 13:39 Da nw-t

» Pro open 2015
Oggi alle 13:34 Da andre4fe

» R 3.0 Revolution NT
Oggi alle 13:10 Da Attila17

» Nuovo look delle Radical Grafene versione Touch
Oggi alle 12:54 Da Eiffel59

» Grigor Dimitrov
Oggi alle 12:36 Da Matteo1970

» polytour fire
Oggi alle 12:16 Da john mc

» Inizio dolore gomito
Oggi alle 11:52 Da tomai

» Pure drive 2018
Oggi alle 11:51 Da andyvakgj

» Head Lynx Edge
Oggi alle 11:04 Da pasky76

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 10:16 Da NikRafa22

» Forza Schumacher
Oggi alle 9:24 Da mattiaajduetre

» Prince tour pro 98 o p100?
Oggi alle 9:12 Da Eiffel59

» migliori corde x nuova wilson ultra cv
Oggi alle 8:49 Da Eiffel59

» Corde per Ezone DR 98 310gr
Oggi alle 8:44 Da Eiffel59

» Tornei Uisp e/o amatoriali
Oggi alle 8:41 Da andre4fe

» Ritrovamento racchette vintage + stima
Ieri alle 23:43 Da glenn uguccioni

» Corda Klip Legend in budello
Ieri alle 21:57 Da bierre64

» Nuova versione ki15 280?
Ieri alle 20:27 Da avalu81



Ultime dal mercatino
Link Amici




20062 Utenti registrati
220 forum attivi
676500 Messaggi
New entry: alexdedo

Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Parid3 il Sab 19 Set 2015 - 13:33

Ciao a tutti mi chiamo Paride ed ho 29 anni. Seguo il forum da circa 1 mese e lo trovo davvero interessante e molto utile per certi punti di vista.
Ho preso in mano per la prima volta una racchetta da tennis a febbraio di 2 anni fa. Sono partito(su consiglio di molte persone) da subito e molto intensamente con un maestro, facendo molti miglioramenti il primo anno e poi chiaramente a piccoli gradini.. Mi son sempre dato degli obbiettivi , dopo 5 mesi era di passare due turni d nc, l anno seguente di arrivare a 4.3, e quest anno di diventare 4.1(dovrebbero mancarmi 10 punti). I risultati e le soddisfazioni personali nel mio piccolissimo le ho avute e le sto avendo, ma essendo una persona molto ambiziosa e competitiva vorrei chiedervi per continuare a migliorare cosa mi consigliate.. Il prossimo obbiettivo e non che un sogno è la 3cat. Secondo voi bisogna continuare a spendere per un maestro almeno 1 voltA a settimana minimo o basta giocare con gente "buona" e fare sparring e partite? Fare una preparazione(amatoriale) atletica una volta a settimana? Sul forum non ho trovato qualche programma e qualche esercizio specifico..avete qualche link da consigliarmi che spiega e mostra qualche programma specifico per il tennis? Chiaramente da svolgere da solo senza preparatori.. Stretching specifici più consigliati?Spero di non avervi annoiati e vi ringrazio in anticipo e spero anche di non aver sbagliato sezione del forum. Ciao e grazie

Parid3
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 21 Set 2015 - 10:09

scusa la schiettezza ma il maestro che ci sta a fare ?  se è un bravo maestro saprà consigliarti lui stesso cosa puoi fare per raggiungere i tuoi obiettivi, a prescindere dalla frequenza delle lezioni. solo lui può sapere direttamente cosa ti serve in particolare per progredire velocemente, non di certo noi che non ti abbiamo mai visto giocare
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3788
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da chiaralt il Lun 21 Set 2015 - 12:02

Ciao, anche se ho classifica piu' bassa della tua, mi sono posta la stessa domanda piu' volte.
Per la prima volta nella mia "carriera tennistica", visto che i corsi collettivi erano terminati in estate ho fatto un 5-6 lezioni singole con la maestra e devo dire che ho notato miglioramenti tangibili, quindi se riesci ti consiglierei di andare avanti con le lezioni dal mestro e di abbinare almeno uin'ora con un buono sparring.
Se vuoi migliorare come dici tu, serve il maestro che man mano che vai avanti con la tecnica potra' insegnarti sempre di piu' anche sotto il punto di vista tattico.
Sabato ho giocato con mio marito dopo due mesi che non ci giocavo e mi ha detto che i miglioramenti si vedono, sopratutto con il rovescio mio tallone d'achille.
Quest'estate stavo anche parlando con la mamma di una ragazza che e' 3,1 e mi sembra che sia una che ci capisce di tennis, a suo avviso io avrei dovuto fare un'ora a settimana con il maestro e un ora di palleggio con un buono sparring, pero' e' troppo costoso per le mie tasche quindi mi sono fatta un programmino per i mesi a seguire

2 ore alla settimana di corrso collettivo + 30/40 munuti di riscaladamento e preparazione atletica
partita o un ora di palleggio
1 allenamento di preparazione atletica e 1 ora di pilates

La maestra mi avrebbe anche consigliato di fare piscina una volta alla settimana per rinforzare le spalle visto che ho avuto problemi ad una spalla questo inverno

sempre stretching alla fine

Praticamente giocare a tennis e' un secondo lavoro...




avatar
chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 917
Età : 40
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Parid3 il Lun 21 Set 2015 - 21:00

Vandergraf, se lo avesse saputo lui, non sarei qui a scrivere.. Può anche darsi e in parte hai ragione, ma magari uno ha dei limiti, magari lui é bravo a insegnare fino ad un certo punto, essendo un ex buon giocatore e non un vero maestro fit , tante cose non le sa..e poi ognuno guarda il suo portafoglio, fosse per lui dovrei fare 10 ore a settimana....

Parid3
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Parid3 il Lun 21 Set 2015 - 21:13

Grazie Chiara e complimenti, gran sportiva!! Riguardo al maestro ancora per qualche mese poi veramente o provo a cambiarlo o pausa per un po'.... Quindi tu fai pilates... E di trx hai mai sentito parlare? Volevo provare a fare una lezione! Io cerco di andare una volta a settimana in palestra ma purtroppo non mi é di aiuto perché faccio pesistica e esercizi per il basket(ho giocato 20 anni) e sono troppo diversi e contro producenti per il tennis... Per questo cercavo info. Tu ti sei fatta un programma da sola? Esercizi e streatching li sapevi già o qualcuno ti ha dato delle dritte? Comunque cavoli per me la preparazione fisica e atletica é fondamentale nello sport specialmente nel tennis e mi fa strano che non se ne parli nei vari thread del forum... Forse cercherò meglio e/oaltrove! Grazie!

Parid3
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Kmore il Lun 21 Set 2015 - 22:41

@Parid3
Ciao e benvenuto
...problema di non facile soluzione...i maestri/preparatori di qualita' per agonisti sono merce rara. I piu' sono ex giocatori (magari di classifica neanche tanto migliore della tua). E poi ... sapere, saper fare e saper insegnare ... sono cose ben diverse...
Secondo me un profondo conoscitore dell'argomento che coniuga capacita' e conoscenza con una buone di buon senso e' @vet che se i "materializzasse" potrebbe senz'altro darti valide indicazioni...
avatar
Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2735
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.1...obiettivo 2017: rimanere 4.1!!!...raggiunto!!!!...e adesso?...son c...i: rischio di passare 3.5
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da doma12 il Lun 21 Set 2015 - 23:36

Ciao Paride,

Secondo me non esiste una ricetta universale, come qualcuno ti ha detto prima di me dipende da tanti fattori.
Prima di tutto ti suggerirei di scindere l'aspetto tecnico da quello del gioco effettivo, chiamiamolo agonistico. Visto che giochi da 2 anni immagino che ci siano degli aspetti tecnici nei tuoi movimenti sui quali dovrai ancora lavorare. In questa parte dell'anno fossi in te "trascurerei" la parte agonistica e lavorerei esclusivamente su quella tecnica e atletica. Utilizza settembre (quello che ne rimane), ottobre, novembre e dicembre per lavorare con il maestro e consolidare il tuo gioco e lavorare sui tuoi punti deboli. Parallelamente, se hai il tempo di farlo, lavora sulla parte atletica. Sulla preparazione atletica è molto difficile dire cosa dovresti fare, anche perché per fare un lavoro fatto davvero bene dovresti poter dedicare parecchio tempo. E' mia opinione che se già andassi a correre per crearti una buona base aerobica e poi ti limitassi a piccole cose come salto della corda e scatti brevi già avresti tutto quello che ti occorre per puntare a 3.5/3.4. 
A questo punto da Gennaio in poi cerca solamente di giocare il più che puoi, se hai un ottimo giro di giocatori con i quali allenarti e riesci a prendere parte a diversi tornei allora forse potresti fare anche a meno di continuare a prendere lezioni dal maestro.

Ci tengo a precisare che quello che ti ho consigliato cerca di rispondere alle tue esigenze ma che il percorso di preparazione ad una stagione è molto più efficace se è seguito per tutto l'anno da un maestro magari in un gruppo di 3/4 giocatori del tuo stesso livello. In quel caso il costo delle lezioni sarebbe certamente meno impattante rispetto alle ore private e forse ancora più redditizio dal punto di vista dei risultati.

Se il maestro dal quale vai non è qualificato, cambialo! In realtà gli istruttori di primo livello non dovrebbero fare lezioni private, né tantomeno lavorare in autonomia. Dovrebbero essere impiegati come assistenti al maestro e poco più. Hai tutto il diritto, visto che tra l'altro paghi la lezione, di rivolgerti a un maestro qualificato che sappia proporti un percorso adeguato al tuo livello in base ai tuoi obiettivi (se realizzabili) e possibilità di tempo e di portafoglio.

doma12
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da kingkongy il Mar 22 Set 2015 - 2:08

Boh, non penso ci sia un abisso tra la preparazione atletica finalizzata al basket e quella dedicata al tennis! Anzi, vi vedo parecchie affinità visto che si tratta di sforzi anaerobici ripetuti, scatto, cambi di peso, torsioni, equilibrio e posizione.... Avendo visto più di una volta la preparazione atletica di qualche squadra di LegaA... e "qualche" di tennis a tutti i livelli...gli darei un bel 60-70% di "simmetria". 
Come ha scritto benissimo Doma, quando i campi si coprono si lavora tanto di tecnica. Settembre-ottobre arrivano le racchette nuove ed è festa! Una settimana di orgasmo di set up e poi swing swing e ancora swing. Ovvero una lezioncina individuale alla settimana, se puoi, falla: vale oro. Proprio perché 2 anni son pochi e rischi di fissare gli errori.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12750
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da doma12 il Mar 22 Set 2015 - 10:35

@kingkongy ha scritto:Boh, non penso ci sia un abisso tra la preparazione atletica finalizzata al basket e quella dedicata al tennis! Anzi, vi vedo parecchie affinità visto che si tratta di sforzi anaerobici ripetuti, scatto, cambi di peso, torsioni, equilibrio e posizione.... Avendo visto più di una volta la preparazione atletica di qualche squadra di LegaA... e "qualche" di tennis a tutti i livelli...gli darei un bel 60-70% di "simmetria". 
Come ha scritto benissimo Doma, quando i campi si coprono si lavora tanto di tecnica. Settembre-ottobre arrivano le racchette nuove ed è festa! Una settimana di orgasmo di set up e poi swing swing e ancora swing. Ovvero una lezioncina individuale alla settimana, se puoi, falla: vale oro. Proprio perché 2 anni son pochi e rischi di fissare gli errori.

Sicuramente il tennis e il basket hanno una certa affinità. Però non si può fare una preparazione atletica incentrata sull'equilibrio, prima ci vogliono le basi. Le fondamenta di qualunque per la preparazione atletica è il fiato, puoi essere coordinato ed equilibrato come Roger ma se dopo 3/4 game abbastanza tirati perdi lucidità dell'equilibrio te ne fai poco perché proprio non vedi la palla, ci arrivi tardi e male. Visto che parliamo di un 4.2 quasi 4.1 che gioca da 2 soli anni e che vorrebbe provare a raggiungere la terza categoria io penso che in una logica di priorità a lui basti essere resistente. La parte aerobica prettamente di fiato può farla correndo (dai 35 ai 45 minuti) per lavorare sul fondo, per accelerare i piedi è sufficiente che si eserciti con il salto della corda. E' molto più facile allenarsi nel salto della corda (magari riesce a farlo anche a casa) un paio di volte a settimana per 10/15 minuti che trovare strutture e metodologie di allenamento per lavorare su scatti brevi, equilibrio e altro. Tutta la parte che non riesce ad allenare con la preparazione atletica la allenerà indirettamente giocando a tennis, soprattutto se farà delle lezioni con degli esercizi al cesto mirati non solo allo swing del colpo ma anche agli spostamenti o agli schemi di gioco. Se poi l'anno successivo raggiungerà quota 3.5/3.4 e vorrà dire dovrà lavorare in modo specifico anche sulla parte atletica, per ora io penso a lui serva altro

doma12
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da chiaralt il Mar 22 Set 2015 - 10:46

@Parid3 ha scritto:Grazie Chiara e complimenti, gran sportiva!! Riguardo al maestro ancora per qualche mese poi veramente o provo a cambiarlo o pausa per un po'.... Quindi tu fai pilates... E di trx hai mai sentito parlare? Volevo provare a fare una lezione! Io cerco di andare una volta a settimana in palestra ma purtroppo non mi é di aiuto perché faccio pesistica e esercizi per il basket(ho giocato 20 anni) e sono troppo diversi e contro producenti per il tennis... Per questo cercavo info. Tu ti sei fatta un programma da sola? Esercizi e streatching li sapevi già o qualcuno ti ha dato delle dritte? Comunque cavoli per me la preparazione fisica e atletica é fondamentale nello sport specialmente nel tennis e mi fa strano che non se ne parli nei vari thread del forum... Forse cercherò meglio e/oaltrove! Grazie!

Premetto che in passato avevo gia' fatto pilates e che ne ho constatato i benefici e mi e' anche stato consigliato dalla mia maestra che dice che nel tennis sono importanti gli addominali e i lombari.
Premetto anche che cio' che interssa a me inizialmente è recuperare un po' di elasticita' che ho perso a causa di anni di inattivita (piu' o meno dai 22-23 ai 31-32) e cio' che conosco è dato da lontano passato nell'atletica leggera e da chiacchierate fatte con i fisioterapisti ai quali mi rivolgo.

si di trx ne ho sentito parlare, ma non conosco.
Magari mi sbaglio, ma io mi sono fatta l'idea che ci voglia una buona resistenza di base, unita a flessibilita' e rapidita'/agilita'. Mi viene in mente ad esempio che per me e' meglio fare un serie di scatti da 20 metri per esempio per un certo numero di volte che correre di fila per 20 minuti.
Trovo anche utile fare corsa laterale e i lavori con i piedi sulla scaletta di agilita'. Se poi si ha tempo e' ovvio che fare un po' di pesi con carichi leggeri e tante ripetizioni male non fa, ma io preferisco dare prriorita' alla ricerca dell'agilita'.
Io non sono nemmeno iscritta in una palestra quindi tutto quello che faccio lo faccio con piccoli attrezzi in casa o all'aperto e gli esercizi li ho trovati spulciando in Internet.

Ci sono cose che faccio quasi quotidianamente: esercizi per la spalla, addominali e stretching

Provo a spiegarti cosa faccio
5 minuti di corsa di riscaldamento
riscaldamento gambe con slanci laterali e avanti
torsioni del busto
corsa laterale e laterale incrociata
qualche scatto
camminando o spingendo sulle punte inizio a scaldare le spalle con rotazioni avanti e indietro, apertura braccia
Poi faccio la parte con gli elastici di intrrotazione ed extrarotazione e faccio un paio di serie da 20 con un elastico leggero
Poi faccio il movimento del servizio per volte volte circa.

Poi se ho lezione a questo punto sono pronta per entrare in campo, avendo palleggiato anche al muro per 10 minuti circa
Se invece non ho lezione proseguo iniziando a fare delle serie da 20 metri circa di skip basso, skip alto, corsa calciata dietro, altelli sulle punte, balzi avanti.
Ne faccio quanti me la sento, ma almeno due serie di sicuro, poi riprendo con la corsa laterale e gli scatti
A questo punto per fare un po' di lavoro di forza, da me al tennis c'è una scalinata all'aperto che porta al terrazzo e che si potrebbe usare per fare i balzi sui gradini, poi volendo utilizzando l'elastico si possono fare esercizi per interno ed esterno coscia e con un peso o sempre con l'elastico esercizi per rinforzare avambraccio e polso.
Poi faccio circa 100 addominali anche laterali e qualche esercizio lombare.

Per ultima cosa stretching di tutto spalle schiena e gambe.

ci si impiega circa un ora e 10 a fare tutto, io lo sto facendo da inizio settembre, in quanto ho visto che fare solo ed esclusivamente tennis anche se accompagnato da stretching e riscaldamento per me non andava bene. Ho sempre qualche dolorino qua e la e ogni tanto mi capita qualche contrattura, quindi ho deciso di programmare la mia attivita' perche' a mio avviso una buona preparzione atletica sta alla base di qualsiasi sport e io purtroppo l'ho imparato dai miei infortuni e acciacchi.
avatar
chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 917
Età : 40
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 22 Set 2015 - 11:06

@doma12 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Boh, non penso ci sia un abisso tra la preparazione atletica finalizzata al basket e quella dedicata al tennis! Anzi, vi vedo parecchie affinità visto che si tratta di sforzi anaerobici ripetuti, scatto, cambi di peso, torsioni, equilibrio e posizione.... Avendo visto più di una volta la preparazione atletica di qualche squadra di LegaA... e "qualche" di tennis a tutti i livelli...gli darei un bel 60-70% di "simmetria". 
Come ha scritto benissimo Doma, quando i campi si coprono si lavora tanto di tecnica. Settembre-ottobre arrivano le racchette nuove ed è festa! Una settimana di orgasmo di set up e poi swing swing e ancora swing. Ovvero una lezioncina individuale alla settimana, se puoi, falla: vale oro. Proprio perché 2 anni son pochi e rischi di fissare gli errori.

Sicuramente il tennis e il basket hanno una certa affinità. Però non si può fare una preparazione atletica incentrata sull'equilibrio, prima ci vogliono le basi. Le fondamenta di qualunque per la preparazione atletica è il fiato, puoi essere coordinato ed equilibrato come Roger ma se dopo 3/4 game abbastanza tirati perdi lucidità dell'equilibrio te ne fai poco perché proprio non vedi la palla, ci arrivi tardi e male. Visto che parliamo di un 4.2 quasi 4.1 che gioca da 2 soli anni e che vorrebbe provare a raggiungere la terza categoria io penso che in una logica di priorità a lui basti essere resistente. La parte aerobica prettamente di fiato può farla correndo (dai 35 ai 45 minuti) per lavorare sul fondo, per accelerare i piedi è sufficiente che si eserciti con il salto della corda. E' molto più facile allenarsi nel salto della corda (magari riesce a farlo anche a casa) un paio di volte a settimana per 10/15 minuti che trovare strutture e metodologie di allenamento per lavorare su scatti brevi, equilibrio e altro. Tutta la parte che non riesce ad allenare con la preparazione atletica la allenerà indirettamente giocando a tennis, soprattutto se farà delle lezioni con degli esercizi al cesto mirati non solo allo swing del colpo ma anche agli spostamenti o agli schemi di gioco. Se poi l'anno successivo raggiungerà quota 3.5/3.4 e vorrà dire dovrà lavorare in modo specifico anche sulla parte atletica, per ora io penso a lui serva altro
non credo che serva tanto spazio per nessuna parte della preparazione totale. per l'equilibrio vendono la balance board a 30 euro da decathlon ed è ottima anche per prevenire infortuni. non è ottima invece la corsa perchè potrebbe sovraccaricare troppo caviglie e piedi soprattutto se la postura e il terreno non sono ottimi. lo stesso risultato aerobico puoi ottenerlo con una semplice cyclette a casa. poi ci sono fasce elastiche per spalle e braccia. e via dicendo. cercando bene si trova tutto ciò che serve, chiaramente poi bisogna saperlo usare. a questo va aggiunta la parte prettamente tecnica, che deve avanzare inevitabilmente. e quella mentale, che è alla base di tutto. come già detto un maestro di tennis è in grado di suggerire gli esercizi più idonei mirati ad ogni singolo giocatore, da fare a casa o in giardino o in un prato o in una palestra o in un campo da tennis
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3788
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 22 Set 2015 - 11:13

@Parid3 ha scritto:Vandergraf, se lo avesse saputo lui, non sarei qui a scrivere.. Può anche darsi e in parte hai ragione, ma magari uno ha dei limiti, magari lui é bravo a insegnare fino ad un certo punto, essendo un ex  buon giocatore e non un vero maestro fit , tante cose non le sa..e poi ognuno guarda il suo portafoglio, fosse per lui dovrei fare 10 ore a settimana....
siccome il mondo è pieno di allievi che non comunicano in modo completo con i maestri, vuoi per timidezza o per altri motivi, e in questo forum ci sono stati numerosi post che lo hanno evidenziato, ti ho semplicemente esortato a parlarne con lui, che dovrebbe essere la persona più idonea. ovvio che se lo hai già fatto, è stato un suggerimento inutile. altrettanto ovvio è che se hai possibilità per farlo, meglio scegliere un maestro migliore di quello che hai descritto. meglio meno lezioni più costose ma fatte bene, che tante lezioni economiche fatte male. comunque con il web potrai trovare molte cose utili, basta andare su youtube e cercare (anche in lingua inglese per i titoli) esercizi mirati al tennis. quando hai scelto una decina di esercizi assortiti che vanno a coprire tutte le parti del corpo e riesci a eseguirli con costanza almeno due ore complessive a settimana, già stai a buon punto.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3788
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da chiaralt il Mar 22 Set 2015 - 11:19

@VANDERGRAF ha scritto:
@doma12 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Boh, non penso ci sia un abisso tra la preparazione atletica finalizzata al basket e quella dedicata al tennis! Anzi, vi vedo parecchie affinità visto che si tratta di sforzi anaerobici ripetuti, scatto, cambi di peso, torsioni, equilibrio e posizione.... Avendo visto più di una volta la preparazione atletica di qualche squadra di LegaA... e "qualche" di tennis a tutti i livelli...gli darei un bel 60-70% di "simmetria". 
Come ha scritto benissimo Doma, quando i campi si coprono si lavora tanto di tecnica. Settembre-ottobre arrivano le racchette nuove ed è festa! Una settimana di orgasmo di set up e poi swing swing e ancora swing. Ovvero una lezioncina individuale alla settimana, se puoi, falla: vale oro. Proprio perché 2 anni son pochi e rischi di fissare gli errori.

Sicuramente il tennis e il basket hanno una certa affinità. Però non si può fare una preparazione atletica incentrata sull'equilibrio, prima ci vogliono le basi. Le fondamenta di qualunque per la preparazione atletica è il fiato, puoi essere coordinato ed equilibrato come Roger ma se dopo 3/4 game abbastanza tirati perdi lucidità dell'equilibrio te ne fai poco perché proprio non vedi la palla, ci arrivi tardi e male. Visto che parliamo di un 4.2 quasi 4.1 che gioca da 2 soli anni e che vorrebbe provare a raggiungere la terza categoria io penso che in una logica di priorità a lui basti essere resistente. La parte aerobica prettamente di fiato può farla correndo (dai 35 ai 45 minuti) per lavorare sul fondo, per accelerare i piedi è sufficiente che si eserciti con il salto della corda. E' molto più facile allenarsi nel salto della corda (magari riesce a farlo anche a casa) un paio di volte a settimana per 10/15 minuti che trovare strutture e metodologie di allenamento per lavorare su scatti brevi, equilibrio e altro. Tutta la parte che non riesce ad allenare con la preparazione atletica la allenerà indirettamente giocando a tennis, soprattutto se farà delle lezioni con degli esercizi al cesto mirati non solo allo swing del colpo ma anche agli spostamenti o agli schemi di gioco. Se poi l'anno successivo raggiungerà quota 3.5/3.4 e vorrà dire dovrà lavorare in modo specifico anche sulla parte atletica, per ora io penso a lui serva altro
non credo che serva tanto spazio per nessuna parte della preparazione totale. per l'equilibrio vendono la balance board a 30 euro da decathlon ed è ottima anche per prevenire infortuni. non è ottima invece la corsa perchè potrebbe sovraccaricare troppo caviglie e piedi soprattutto se la postura e il terreno non sono ottimi. lo stesso risultato aerobico puoi ottenerlo con una semplice cyclette a casa. poi ci sono fasce elastiche per spalle e braccia. e via dicendo. cercando bene si trova tutto ciò che serve, chiaramente poi bisogna saperlo usare. a questo va aggiunta la parte prettamente tecnica, che deve avanzare inevitabilmente. e quella mentale, che è alla base di tutto. come già detto un maestro di tennis è in grado di suggerire gli esercizi più idonei mirati ad ogni singolo giocatore, da fare a casa o in giardino o in un prato o in una palestra o in un campo da tennis

Bisogna vedere la preparazione dei maestri. Come scritto piu' sopra spesso si fa lezione con maestri che lo so diventati in quanto ex giocatori, magari la conoscenza della preparazione fisica e' limitata alla loro diretta esperienza, non tutti i maestri provengono da Scienza motorie e non tutti hanno il diploma di preparatore atletico
avatar
chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 917
Età : 40
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 22 Set 2015 - 11:32

certo chiara, quello è sottinteso, mi riferivo a bravi maestri nel senso che abbiano tutte le basi. poi ci sono pure quelli che hanno tutti i requisiti che dici tu ma non hanno la gentilezza o la voglia per stare lì ad aiutarti. così come invece ci sono quelli che non hanno i titoli ma sono più adatti a situazioni del genere per le loro esperienze personali o conoscenze. quindi bisogna trovare comunque la persona giusta, ma andrebbe fatto in sede di scelta del maestro, non dopo aver fatto già tante lezioni e mirare ad un percorso più personale
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3788
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da doma12 il Mar 22 Set 2015 - 12:06

@VANDERGRAF ha scritto:
@doma12 ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Boh, non penso ci sia un abisso tra la preparazione atletica finalizzata al basket e quella dedicata al tennis! Anzi, vi vedo parecchie affinità visto che si tratta di sforzi anaerobici ripetuti, scatto, cambi di peso, torsioni, equilibrio e posizione.... Avendo visto più di una volta la preparazione atletica di qualche squadra di LegaA... e "qualche" di tennis a tutti i livelli...gli darei un bel 60-70% di "simmetria". 
Come ha scritto benissimo Doma, quando i campi si coprono si lavora tanto di tecnica. Settembre-ottobre arrivano le racchette nuove ed è festa! Una settimana di orgasmo di set up e poi swing swing e ancora swing. Ovvero una lezioncina individuale alla settimana, se puoi, falla: vale oro. Proprio perché 2 anni son pochi e rischi di fissare gli errori.

Sicuramente il tennis e il basket hanno una certa affinità. Però non si può fare una preparazione atletica incentrata sull'equilibrio, prima ci vogliono le basi. Le fondamenta di qualunque per la preparazione atletica è il fiato, puoi essere coordinato ed equilibrato come Roger ma se dopo 3/4 game abbastanza tirati perdi lucidità dell'equilibrio te ne fai poco perché proprio non vedi la palla, ci arrivi tardi e male. Visto che parliamo di un 4.2 quasi 4.1 che gioca da 2 soli anni e che vorrebbe provare a raggiungere la terza categoria io penso che in una logica di priorità a lui basti essere resistente. La parte aerobica prettamente di fiato può farla correndo (dai 35 ai 45 minuti) per lavorare sul fondo, per accelerare i piedi è sufficiente che si eserciti con il salto della corda. E' molto più facile allenarsi nel salto della corda (magari riesce a farlo anche a casa) un paio di volte a settimana per 10/15 minuti che trovare strutture e metodologie di allenamento per lavorare su scatti brevi, equilibrio e altro. Tutta la parte che non riesce ad allenare con la preparazione atletica la allenerà indirettamente giocando a tennis, soprattutto se farà delle lezioni con degli esercizi al cesto mirati non solo allo swing del colpo ma anche agli spostamenti o agli schemi di gioco. Se poi l'anno successivo raggiungerà quota 3.5/3.4 e vorrà dire dovrà lavorare in modo specifico anche sulla parte atletica, per ora io penso a lui serva altro
non credo che serva tanto spazio per nessuna parte della preparazione totale. per l'equilibrio vendono la balance board a 30 euro da decathlon ed è ottima anche per prevenire infortuni. non è ottima invece la corsa perchè potrebbe sovraccaricare troppo caviglie e piedi soprattutto se la postura e il terreno non sono ottimi. lo stesso risultato aerobico puoi ottenerlo con una semplice cyclette a casa. poi ci sono fasce elastiche per spalle e braccia. e via dicendo. cercando bene si trova tutto ciò che serve, chiaramente poi bisogna saperlo usare. a questo va aggiunta la parte prettamente tecnica, che deve avanzare inevitabilmente. e quella mentale, che è alla base di tutto. come già detto un maestro di tennis è in grado di suggerire gli esercizi più idonei mirati ad ogni singolo giocatore, da fare a casa o in giardino o in un prato o in una palestra o in un campo da tennis

Dici cose corrette in generale, ma nello specifico stiamo parlando di una persona che vorrebbe con costi ragionevoli fare un percorso idoneo al raggiungimento del suo obiettivo. Ovvio che se avessi risorse illimitate o molto ampie (sia di tempo che di denaro) allora potrei lavorare sulla preparazione atletica, magari in una palestra attrezzata di tutto quello che serve, dagli elastici alle pedane propriocettive, ciclette, ecc ecc. Fare un'ora di preparazione atletica e una di tennis, senza contare che chi non ha esperienza di palestra e di esercizi a corpo libero rischia di fare danni maggiori rispetto alla corsa. Lo sport è generalmente traumatico, lo è il tennis come la corsa. Se si inizia per gradi, nei posti giusti e con le scarpe giuste non ci sono grossi problemi. Io ho descritto e consigliato un allenamento fattibile da chi non fa il professionista e nella vita fa anche dell'altro. Scordiamoci che possa bastare fare qualche esercizio con gli elastici e fare un po' di pedana per avere stravolgimenti nel proprio gioco. Prima di tutto ci vuole il fiato, non c'è nulla che tenga, bisogna riuscire a stare in campo senza grosse perdite di energie per almeno 2 ore. Cosa ve ne fate di spalle curate e di equilibrio eccezionale se poi sulla pallina non ci arrivate o ci arrivate stanchi morti perché le gambe non girano. Chi ha ottime gambe sia in residenza (fondo) sia in rapidità e scatto (salto della corda) fa subito un salto di qualità notevolissimo.
Inoltre tenete conto che la coordinazione e la stabilità per quanto allenabile sempre è qualcosa che superati di 25 anni di età inizia ad essere sempre meno migliorabile. Se parliamo di giocatori di 12 anni che fanno un percorso fino ai 18/20 allora si porteranno dietro un bagaglio importante di equilibrio e coordinazione, chi superato i 25 dedica più tempo a quegli aspetti per fare la differenza è come chi pensa a dare il bianco in una casa dove ancora mancano le fondamenta. Ovviamente altro discorso è il potenziamento della caviglia in generale o a seguito di infortuni e lesioni.

doma12
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da kingkongy il Mar 22 Set 2015 - 12:09

Francamente concordo con Vander, per fare esercizi mirati al tennis basta il cortile di casa e uno sgabuzzino per le scope... Per esempio, il marciapiede, da solo, è una pacchia per caviglie, ginocchia, anca, accelerazioni ed equilibrio. Essendo i marciapiedi "abbastanza" diffusi in città...sei a metà dell'opera. Allenarti con gli elastici, basta una recinzione o un cancello (resistenti). Per gli spostamenti laterali, se non hai i coni di plastica, puoi sempre usare una crepa nel cemento o il tappo a corona di una bottiglia... Insomma, va bene pippe mentali, ma se uno vuole, si allena SEMPRE e BENE...
Parere, ovviamente, strettamente personale!
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12750
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da kingkongy il Mar 22 Set 2015 - 12:12

Un maratoneta, se gioca a tennis con uno che ha un minimo di cognizione di causa, prende una stesa "of the Madon", perché il tennis NON è aerobico...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12750
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da kingkongy il Mar 22 Set 2015 - 12:13

Un calciatore o uno che viene dal basket sono invece dei "cagnacci" da evitare sapientemente per chi - come me - ha il fisico del giocatore di dama....!
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12750
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da doma12 il Mar 22 Set 2015 - 12:26

@kingkongy ha scritto:Un maratoneta, se gioca a tennis con uno che ha un minimo di cognizione di causa, prende una stesa "of the Madon", perché il tennis NON è aerobico...

Per cortesia non facciamo confusione! Nessuno ha detto che il tennis è uno sport aerobico! Chiunque ha giocato a calcio, a basket e ovviamente a tennis in una squadra agonistica state sicuri che si è fatto giri e giri di campo di corsa per fare il fondo. Se non hai lavorato sul fondo e non hai fiato non puoi lavorare sugli scatti brevi e sul recupero e scoppi al primo scambio prolungato. 
Vi assicuro che se facciamo una partita a tennis mi potete battere in ogni modo ma non perché scoppio di fiato. Ribadisco che con questo non intendo dire che l'allenamento specifico per il tennis sia la corsa, intendo dire che in un mondo in cui bisogna scegliere cosa fare per questioni soprattutto di tempo mi preoccupo di essere in forma facendo del buon fondo ed essendo in grado di stare in campo 2, 3 o 4 ore. E per le prime 2, a meno che veramente non mi facciano fare il tergicristallo per tutto il tempo non sono minimamente stanco. Questo, per me, è il primo gradino da dover raggiungere per chi fa tennis da quarta e terza categoria bassa. Il resto sono cose in assoluto utili ma che non ti ritrovi in modo incisivo sul campo. Ci sono tanti modi e tanti esercizi da fare sul campo che permettono di lavorare anche sulla parte atletica sul campo.

doma12
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 153
Data d'iscrizione : 03.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Head Speed Graphene MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da chiaralt il Mar 22 Set 2015 - 12:38

@kingkongy ha scritto:Francamente concordo con Vander, per fare esercizi mirati al tennis basta il cortile di casa e uno sgabuzzino per le scope... Per esempio, il marciapiede, da solo, è una pacchia per caviglie, ginocchia, anca, accelerazioni ed equilibrio. Essendo i marciapiedi "abbastanza" diffusi in città...sei a metà dell'opera. Allenarti con gli elastici, basta una recinzione o un cancello (resistenti). Per gli spostamenti laterali, se non hai i coni di plastica, puoi sempre usare una crepa nel cemento o il tappo a corona di una bottiglia... Insomma, va bene pippe mentali, ma se uno vuole, si allena SEMPRE e BENE...
Parere, ovviamente, strettamente personale!

Forse non l'ho scritto nel mio post, sono d'accordo con tutti e due. Io sto facendo esercizio all'aperto, nell'angolo del mio circolo in cui hanno installato il muro per palleggiare. Per gli spostamenti laterali mi sto tenendo i vecchi tubi di palle e per fare lavoro tipo scaletta uso le giunzioni delle lastre di cemento che hanno messo.
Poi per lo stretching quando fara' freddo lo faro' a casa che ho anche il rullo di schiuma per i massaggi muscolari, ora entro in campo, prendo in prestito un tappetino e lo faccio.
avatar
chiaralt
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 917
Età : 40
Località : treviglio
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località: treviglio
Livello: Fit 4.5
Racchetta: 2 Head Instinct Graphene MP, Head radical Classic MP + Babolat Pure drive (in pensione) + Prince Cts Precision 110 (la vecchia gloria, ma non è ancora detto...)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da kingkongy il Mar 22 Set 2015 - 12:45

Doma, sei libero di pensarla come vuoi, ma - per me - 30-40 minuti di corsa bastano e avanzano. Il problema è un altro. E, ripeto, è anaerobico.
Se tu hai fondo...non scatti. Io ricordo infinite scalinate fatte su e giù. Ecco, direi che sia stato sforzo aerobico "massimale"...un po' come mettersi uno zaino e farsi una salita di corsa. Infatti io facevo 15 minuti di corsa con cavigliere da 1 kg e polsiere da mezzo. E poi altri 15 invertendo.
Ma il vero "cucù" è il tergicristallo a manetta, ovvero la "Croce spagnola" in tutte le sue varianti con spostamenti anche in diagonale. Allora sì che ti fai il fiato. Ma tra 10 minuti di croce spagnola e un'ora di footing non c'è paragone!!!!! E' che a me piaceva tanto tirare al corpo del maestro a rete col cesto... ma se non fosse stato per quello, avrei preferito 2 ore di corsetta e pagavo anche da bere...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12750
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Veterano il Mar 22 Set 2015 - 15:08

https://www.youtube.com/watch?v=pPjG2BOproc
qua ci sono una serie di esercizi che si possono fare anche in cortile e non per forza in campo da tennis,con rachetta e' meglio ,cosi si unisce il gesto con l'atrezzo,ma anche senza facendo solo il movimento con le mani se non ce spazio a sufficenza per muoversi con la rachetta.
avatar
Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2154
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Parid3 il Mar 22 Set 2015 - 20:50

Innanzitutto ringrazio per le risposte. Doma sei stato esaustivo e hai azzeccato in pieno la mia corrente di pensiero dandomi degli ottimi consigli che prenderò in considerazione. Hai proprio ragione c é poco da dire, con una buona base atletica parti già avantaggiato su tutti... Solo che man mano che sali di livello o che cmq(parlo per me) gioco ancora di fisico e colpi e poca tattica, non avendo tanta esperienza, in questo caso il fiato e le gambe sono piú importanti di tutto il resto.anche perché ho notato tipo prima che ero a giocare , che se sei scarico o non sei reattivo , arrivi sempre tardi sulla palla facendo poi un mezzo colpo... Chiaro per fare il colpo corretto, poi se a uno gli basti tirarla oltre anche con il telaio o quelle salumate da macellaio é un altra cosa

Parid3
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da Parid3 il Mar 22 Set 2015 - 20:52

Riguardo gli esercizi degli altri sport con il tennis, posso dirti King che apparte lo streaching , il resto cambia di brutto credimi, iniziando dai pesi in palestra agli esercizi di potenziamento muscolare ( essendo sport di contatto) poi un sacco di essercizi anche per saltare in alto e movimenti sempre con grosse falcate..( uno dei motivi che il primo anno facevo buchi sulla terra e mi chiedeva se giocassi con gli zoccoli). Invece nel tennis son passi piccoli e veloci senza molleggiare con le gambe verso l alto quando colpisci(un altro difetto che ho, e quando colpisco salto spesso verso l alto e non verso la rete)
Chiara ho capito tt gli esercizi, niente male grazie, proverò a metterli in pratica!
Comunque ragazzi questa mattina ho parlato con un mio amico coetaneo che ha una palestra e fa il personal trainer ,anche lui drogato dal tennis da un paio di anni, e abbiamo pensato ad una cosa carina. Su tutte le info che sto cercando e trovato , pensavamo di mettere su un video-tutorial per aiutare tutte le persone che come me che vogliono a costi ridottissimi e fai da te , crearsi un piccolo percorso di preparazione atletica esclusivamente per il tennis amatoriale o agonistico base... Nella sua pale e In italiano chiaramente

Parid3
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salto di qualitá e allenamenti... Consigli!

Messaggio Da kingkongy il Mar 22 Set 2015 - 21:01

Paride, se trovo un po' di tempo ti farò un video di Cantù, Pistoia o Biella...così impari qualche esercizio per il tennis... Ovviamente intendo preparazione atletica, non come tirare in sospensione....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12750
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum