Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Fabio FogniniOggi alle 0:42Jaco


Ultime dal mercatino
Link Amici

Bookmarking sociale
Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google      

Conserva e condividi l'indirizzo del Forum Passionetennis sul tuo sito social netwok.
Condividi
Andare in basso
votantonio
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 545
Età : 44
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 14.02.13

Profilo giocatore
Località: Pavia
Livello: 4 cat nell'anima
Racchetta: Lacoste LT301

Nuove radical graphenext pro

il Gio 3 Set 2015 - 11:54
Promemoria primo messaggio :

Qualcuno sa se sono in programma per il prossimo anno l'evoluzione della linea radical dal graphene al graphene xt?
E soprattutto tra le 2, la versione xt porta realmente vantaggi o fanno solo un colore nuovo e via?


Grazie

Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Dom 28 Mag 2017 - 10:48
PS Eiffel visto che mi leggi posso chiederti anche come ci vedresti un ibrido Babolat Xcel RPM Blast team a 24kg? Al momento monto Poly Plasma 1,18 a 24/23.
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mer 31 Mag 2017 - 19:49
Scusate l'OT, a proposito di maneggevolezza oggi ho preso in mano una vecchia Head Graphite Pro, 360grammi, SW 345... e reminiscenze infantili la mia mano si rilassa immediatamente, si affida alla racchetta, paradossalmente mi sembra più leggera della mia radical!
Domani la provo per più di due minuti, secondo voi può aver senso oggi giocare a livelli di 4.2 con uno SW così alto? E se si come ritrovare le stesse sensazioni su un piatto 95-98? a quali telai rivolgersi?
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 893
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mer 31 Mag 2017 - 20:44
Tra le racchette moderne penso che puoi andare sul sicuro con la Wilson PRO Staff RF Autograph. Altrimenti gioca con la Head che hai riscoperto se ti ci trovi bene perché non darle delle possibilità?
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mer 31 Mag 2017 - 22:23
Non so per non giocare con una racchetta da 89 pollici nel 2017
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 893
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mer 31 Mag 2017 - 22:32
Se ci giochi bene non ti fare troppo problemi. Se invece stecchi troppo prova in primis a cercare meglio la palla alla giusta distanza. Se proprio le cose non vanno prova qualcosa d'altro con ovale più grande e come scritto sopra penso che tra le racchette moderne la Wilson RF è quella che si avvicina di più alle racchette agonistiche degli anni '80
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 47273
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: Nuove radical graphenext pro

il Gio 1 Giu 2017 - 6:25
@Emanuele80 ha scritto:Ok allora intendevo pro stock, non sono molto informato sull'argomento, quindi se volessi un telaio con queste caratteristiche ma con qualità e durata superiore alle mie dovrei prendere una pro room e customizzarla? La rigidità è simile?

Grazie mille
Forse non ci siamo capiti...per avere accesso ad una pro room (od una prostock) devi ottenerla da un giocatore oppure da un collezionista...ma in quel caso, okkio alle fregature se non sai come riconoscerle..

Per le corde, un ibrido sulla GRadProXT è una scelta abbastanza azzardata a meno di non volerle cambiare ogni 5/6 ore. E non sono neppure il massimo della scelta (anzi)

Di Graphite pro...ne ho cinque o sei versioni, dalle originarie TX e LTD fabbricate negli USA alle seguenti made in Austria, dalla Constant beam, alla Power wedge, alla Double Power Wedge. Con tutte è divertentissimo fare qualche palla di quando in quando (budello oppure ibrido, "noblesse oblige") ma in partita ha la stessa logica dell'Amerigo Vespucci impegnata nell'America's Cup Suspect
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 9:46
Grazie Eiffel! 

Infatti ne ho recuperata una per farci due palleggi di tanto in tanto e tenerla appesa alla parete. La mia è la Made in Austria nera incordata sembrerebbe con un multi Head bianco. 

L'ibrido dunque no su Radical Pro Smile 

Da poco sto usando le Poly Plasma 1,18 e mi piacciono molto, mi sembra tra l'altro che alleggeriscano un po' la testa. Solo che la prima incordatura dopo 6 ore ha perso elasticità, non so se è una mia impressione. 

Adesso vorrei provare a mettere X grammi sulla parte alta del manico... magari anche solo 5, per avere un bilanciamento piu' arretrato in relazione allo SW... esperienze in questo senso su questo telaio?
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 9:58
@seneca85 ha scritto:Se ci giochi bene non ti fare troppo problemi. Se invece stecchi troppo prova in primis a cercare meglio la palla alla giusta distanza. Se proprio le cose non vanno prova qualcosa d'altro con ovale più grande e come scritto sopra penso che tra le racchette moderne la Wilson RF è quella che si avvicina di più alle racchette agonistiche degli anni '80

Non so con la Graphite Pro ci ho palleggiato soltanto 10 minuti per ora Smile . Dimensione del piatto, Reticolo cosi' fitto e flex sotto i 60... la vedo dura fare tanti punti, come del resto ci conferma Eiffel. 

La RF la trovo un po' pesante per me ma ma forse è questione di adattare la propria tecnica. La trovo anche perfino troppo potente. 

La utilizza con successo il mio compagno di allenamenti. Da vedere il suo tennis è gradevole perché ha una tecnica molto pulita pero' mi chiedo se con 20 grammi in meno non sarebbe ancora piu' efficace. 

Sarei piu' tentato dalla Six.One 95 16x18... giusto per non andare oltre i 350 grammi  Very Happy


PS non so se c'è una correlazione tra specifiche del telaio e altezza ma sono alto 192.
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 893
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 10:50
@Emanuele80 ha scritto:
Non so con la Graphite Pro ci ho palleggiato soltanto 10 minuti per ora Smile . Dimensione del piatto, Reticolo cosi' fitto e flex sotto i 60... la vedo dura fare tanti punti, come del resto ci conferma Eiffel. 

La RF la trovo un po' pesante per me ma ma forse è questione di adattare la propria tecnica. La trovo anche perfino troppo potente. 

La utilizza con successo il mio compagno di allenamenti. Da vedere il suo tennis è gradevole perché ha una tecnica molto pulita pero' mi chiedo se con 20 grammi in meno non sarebbe ancora piu' efficace. 

Sarei piu' tentato dalla Six.One 95 16x18... giusto per non andare oltre i 350 grammi  Very Happy


PS non so se c'è una correlazione tra specifiche del telaio e altezza ma sono alto 192.

Ho capito quindi con la Graphite Pro non ci hai giocato o ci giochi adesso continuativamente ma giusto così per farci una decina di palle? Ma con che racchetta giochi di norma? La Graphene XT Radical Pro?
La Wilson RF la senti più potente perché oltre ad avere ottima inerzia e quindi attitudine alla spinta ha anche una rigidità abbastanza alta sui 68 punti.
La Six One se stiamo parlando di quella pesante da 332 gr non incordata non è poi così facile anzi secondo me è pure più difficile della RF sia se prendi la versione 16x18 che a maggior ragione la 18x20.
Comunque se non sei abituato a giocare con racchette pesanti o temi di perdere in qualcosa fai prima ad assestarti sui telai che vanno per la maggiore adesso sui 310/315 gr non incordati. Ogni casa produttrici in questo segmento ha varie alternative. 
Con buona pace delle sensazioni delle racchette di un tempo che quelle di oggi difficilmente ripropongono anche perché i telai moderni sono andati verso altre direzioni
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 13:12
No non ci ho giocato granchè, quello che volevo dire è che mi riporta al tennis che si giocava da ragazzini con quella sensazione di fiducia completa nella racchetta, impatto pieno, braccio rilassato. 

Si gioco con la Radical Pro XT da un anno, prima Ai 98 che ho lasciato perché aveva troppa poca spinta.
Ivanlendl
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 606
Età : 43
Località : Toscana
Data d'iscrizione : 25.10.13

Profilo giocatore
Località: Maremma
Livello: 4.:;
Racchetta: Adesso mi diverto con una Prince Textreme 100t custom ed una Volkl Super G 10 295

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 17:12
Poca spinta la AI 98????
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 893
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 17:20
@Emanuele80 ha scritto:No non ci ho giocato granchè, quello che volevo dire è che mi riporta al tennis che si giocava da ragazzini con quella sensazione di fiducia completa nella racchetta, impatto pieno, braccio rilassato. 

Sì belle sensazioni ma devi vedere dove cade la palla che tiri (se perennemente corta o ben profonda) e come la manovri quando vieni portato a giocare in movimento e hai poco tempo per organizzarti. In ogni caso cioè che determina la qualità del colpo è primariamente la tecnica esecutiva e la capacità di ricercare bene la palla se mancano questi fattori pure con le racchette "moderne" si fa fatica solo che quest'ultime riescono a camuffare meglio le lacune se ci sono.
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 18:35
@seneca85 ha scritto:
@Emanuele80 ha scritto:No non ci ho giocato granchè, quello che volevo dire è che mi riporta al tennis che si giocava da ragazzini con quella sensazione di fiducia completa nella racchetta, impatto pieno, braccio rilassato. 

Sì belle sensazioni ma devi vedere dove cade la palla che tiri (se perennemente corta o ben profonda) e come la manovri quando vieni portato a giocare in movimento e hai poco tempo per organizzarti. In ogni caso cioè che determina la qualità del colpo è primariamente la tecnica esecutiva e la capacità di ricercare bene la palla se mancano questi fattori pure con le racchette "moderne" si fa fatica solo che quest'ultime riescono a camuffare meglio le lacune se ci sono.

Quoto! Smile
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Sab 3 Giu 2017 - 18:41
@Ivanlendl ha scritto:Poca spinta la AI 98????

Per essere oggettivi se non ricordo male flex 63 e SW 326, tra le racchette moderne dunque  una spinta medio bassa... 
Volendo aggiungere la mia esperienza personale: ci tiri delle sassate quando ti prepari bene e colpisci nel punto giusto delle corde, accelerando tanto. Ma in generale dovevo sempre giocare al massimo e arrivare bene in anticipo sulle palle, e questo non mi agevolava come punti e nemmeno come scioltezza psicologica. Con la Radical Pro le sassate e le righe di fondo le colpisco fischiettando. 

Comunque forse non aprirei un off topic Smile
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Graphite Pro Wow :D

il Mar 6 Giu 2017 - 21:17
Ok provata oggi la Graphite Pro per 2 ore. 
Sensazioni fantastiche. La cosa che mi ha stupito è che i 360 grammi non li ho sentiti minimamente ne come manovrabilità e neppure li ho accusati più di tanto in termini di stanchezza. Non capisco come sia possibile dato che se non erro dovrebbe avere un SW intorno ai 345. 

Il mio compagno di gioco mi diceva che la palla arrivava molto pesante e con tanto spin, quando colpivo sciolto faceva molta fatica credo anche per la traiettoria molto bassa. Il problema è che non riuscivo a essere costante, la cosa che accusavo maggiormente era il piatto piccolo (che però poi permetteva angoli e traiettorie pazzesche quando arrivavo su palle facili). Servizio tutto sommato direi ok, tra alti molto alti, e bassi. Il colpo più difficile per me è stata la risposta al servizio, per le dimensioni del piatto (89). 

Quando ho ripreso in mano le Radical Pro mi sembravano i racchettoni con cui si gioca sul bagnasciuga in spiaggia, non ci ho capito nulla. 

Eiffel potresti spiegarmi come è possibile che sia così manovrabile? Un telaio simile magari 95 pollici quale potrebbe essere? Six.one 95 18x20? 




@seneca85 ha scritto:
@Emanuele80 ha scritto:No non ci ho giocato granchè, quello che volevo dire è che mi riporta al tennis che si giocava da ragazzini con quella sensazione di fiducia completa nella racchetta, impatto pieno, braccio rilassato. 

Sì belle sensazioni ma devi vedere dove cade la palla che tiri (se perennemente corta o ben profonda) e come la manovri quando vieni portato a giocare in movimento e hai poco tempo per organizzarti. In ogni caso cioè che determina la qualità del colpo è primariamente la tecnica esecutiva e la capacità di ricercare bene la palla se mancano questi fattori pure con le racchette "moderne" si fa fatica solo che quest'ultime riescono a camuffare meglio le lacune se ci sono.
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 893
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mar 6 Giu 2017 - 21:43
Nella risposta al servizio è normale che ti trovi un po' in difficoltà dato il piatto piccolo considerato anche che è un colpo che va allenato e molto tecnico.
Quello che hanno in più queste racchette anni '80 è che sono "piene" cioè non hanno l'anima di graphite vuota ma di solito riempita di schiume o altri materiali (ecco perché pesano), hanno rigidità basse (di norma sotto i 60 punti a scendere) e quindi fanno sentire bene la palla.
Se uno sa prendere energia dal terreno con gli appoggi e si muove bene per piazzarsi con precisione dietro la palla il resto lo fanno loro se si ha una buona tecnica. Insomma non roba da poco quello che ho scritto (soprattutto se uno deve farlo per un'ora continuata ma anche due) ma se ci sono le basi e possibilità rendono molto ancora tutt'oggi anzi fanno molto ma molto più male delle agonistiche vendute in negozio.
Se si è stanchi e spossati dal lavoro e la vita di tutti i giorni e quindi ci si muove male in campo o si ha una tecnica non consona meglio le racchette moderne che aiutano ma gli errori esecutivi rimangono tutti non spariscono per nulla anzi si sedimentano.
Emanuele80
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mar 6 Giu 2017 - 22:10
@seneca85 ha scritto:Nella risposta al servizio è normale che ti trovi un po' in difficoltà dato il piatto piccolo considerato anche che è un colpo che va allenato e molto tecnico.
Quello che hanno in più queste racchette anni '80 è che sono "piene" cioè non hanno l'anima di graphite vuota ma di solito riempita di schiume o altri materiali (ecco perché pesano), hanno rigidità basse (di norma sotto i 60 punti a scendere) e quindi fanno sentire bene la palla.
Se uno sa prendere energia dal terreno con gli appoggi e si muove bene per piazzarsi con precisione dietro la palla il resto lo fanno loro se si ha una buona tecnica. Insomma non roba da poco quello che ho scritto (soprattutto se uno deve farlo per un'ora continuata ma anche due) ma se ci sono le basi e possibilità rendono molto ancora tutt'oggi anzi fanno molto ma molto più male delle agonistiche vendute in negozio.
Se si è stanchi e spossati dal lavoro e la vita di tutti i giorni e quindi ci si muove male in campo o si ha una tecnica non consona meglio le racchette moderne che aiutano ma gli errori esecutivi rimangono tutti non spariscono per nulla anzi si sedimentano.

Concordo in gran parte, però secondo me la tecnica per utilizzare questi vecchi telai e quella moderna non si sovrappongono del tutto, alcuni aspetti sono diversi. In più credo che il mio corrispettivo di fine anno 80 si confrontasse con palle molto più lente. 

Adesso mi chiedo quale possa essere una via di mezzo, la RF ha un peso ancora molto alto, qualcosa intorno ai 330 nuda, 95?...
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 893
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Nuove radical graphenext pro

il Mar 6 Giu 2017 - 22:29
Dove le racchette anni '80 soffrono nel gioco moderno è quando si è costretti ad impattare costantemente su palle che rimbalzano alte e ricche di effetto in top spin dove occorre molta velocità di braccio. Ma se non c'è prima la spinta delle gambe e il corretto equilibrio durante tutta l'esecuzione su queste palle si fa fatica anche con le racchette moderne solo che quest'ultime consentono almeno di rimandarne qualcuna in più di là.
Invece se si gioca di ritmo su palle altezza vita o medio basse le racchette anni '80 non soffrono nessun paragone con le racchette attuali anche le più agonistiche anzi sono pure superiori. 
Ripeto quanto scritto sopra: la Wilson Six One 95 non è facile ed è anche abbastanza nervosa e molto rigida. Insomma non ha molto in comune con le sensazioni che ti può dare la Head Graphite Pro. E' si pesante ma data la rigidità trasmette meno feeling.
Qualcosa di simile alla tua Head potrebbero essere i telai più pesanti di casa Volkl (tipo il Mid da 93 e 330 gr non incordato ma anche i 98 pollici da 320 gr non icordati, negli ultimi anni ce ne sono stati di vari modelli ma le caratteristiche sono rimaste uguali). Queste Volkl appena menzionate di solito non sono troppo rigide.
Di simile poi ci sono le Prince Exo3 Tour 95 ed ora c'è la Textreme 95 Tour.
C'è la Pacific X-Feel 95 sempre versione pesante.
Ma in generale dovresti provarle prima e vedere perché potrebbero piacerti o meno o scoprire altre sensazioni che potrebbero fare al caso tuo
Tornare in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum