Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi


Ultime dal mercatino
Link Amici

Bookmarking sociale
Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google      

Conserva e condividi l'indirizzo del Forum Passionetennis sul tuo sito social netwok.
Condividi
Andare in basso
avatar
netplay
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 284
Data d'iscrizione : 07.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.5
Racchetta: non lo so

Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 13:12
Ciao a tutti,
sono stato ieri mercoledi' 13 maggio, la giornata principale a quanto si dice. Ho preso un biglietto al centrale da euro 80 e rotti, non mi ricordo la cifra esatta. Le partite sul centrale sono iniziate alle 12 e alle 17:30 erano già finite per riprendere alle 19 con Roger... si potevano vedere solo tre incontri del diurno, perché ho scoperto che nonostante aver pagato 80 euro, se si voleva vedere il match di roger bisognava fare un altro biglietto! Io lo trovo incredibile, non lo so voi. Cioè dalle 12 alle 17:30 per 80 euro (e il mi biglietto era un dei piu' economici).
Per non parlare delle acque minerali che caso strano al Pietrangeli nessuno vende ( 2 euro una bottigliettaaaaaa) ma si vendevano solo salati pop-corn che ti facevano venire sete oppure bottiglie di Gatorade a 4 eurooooooooo........
SE volevi l'acqua dovevi uscire dal Petrangeli e poi pregare il povero steward per farti rientrare.... lui che non ci credeva che avevi lasciato il tuo posto un attimo per andare a prendere l'acqua. Pazzesco.
Un hot dog? 5 euro, micro hot-dog, piccolissimo, ce ne volevano almeno due.
Una Birra corona?? 6 euro!!
Vuoi entrare  al Supertennis arena???? UN ALTRO BIGLIETTO! Io lo trovo un business pazzesco.
E poi lasciatemi dire due paroline sul Centrale: ma chi è quella mente fulgida che l'ha progettato? Per passare e andare a occupare il tuo posto, se sono presenti altri spettatori prima del tuo posto, si devono letteralmente alzare per farti passare perché c'è talmente tanto poco pazio per passare che nemmeno girando le gambe si riesce a passare. Scomodissimo, per chi è gia' seduto e per chi deve andare a serdersi.
Poi.... è talmente tanto ripido che va venire le vertigini. Veramente brutto.

Per il tennis.......... purtroppo si passa sopra a tutto, ma sono rimasto deluso.

ciao!
andrea scimiterna
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1103
Data d'iscrizione : 26.01.14

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 13:24
Ma come tutta sta cacca per gli internazionali, il foro, il nuovo stadio, e poi c'è gente che ha di queste uscite? E se ti pioveva col biglietto che ci facevi?
kaitaro_racchettone
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 349
Località : Principato della Brianza
Data d'iscrizione : 18.07.12

Profilo giocatore
Località: Principato della Brianza
Livello: I.T.R. 3.5; Fit 4.4 (aspirante 4.3 :-)
Racchetta: Yonex DR 100/98

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 13:36
Secondo me gli spalti ripidi sono un vantaggio per vedere meglio le partite (vecchio Delle Alpi docet).
avatar
netplay
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 284
Data d'iscrizione : 07.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.5
Racchetta: non lo so

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 15:24
Si si certo, ma arrivarci al tuo posto.... ci vuole la guida sherpa e poi mai voltarsi indietro se hai problema di vertigini, meglio in cordata Very Happy
avatar
onehandjack
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 804
Età : 38
Data d'iscrizione : 14.02.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: N° 2 Donnay X Dual Silver 2016

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 16:16
Mah non mi sembra niente di pazzesco sinceramente poi basta partire un pò organizzati ti porti tutto da casa e costo zero. Il costo del biglietto pure è allineato con gli altri tornei.
avatar
jasper
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4144
Età : 43
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PD 2003

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 16:48
@onehandjack ha scritto:Mah non mi sembra niente di pazzesco sinceramente poi basta partire un pò organizzati ti porti tutto da casa e costo zero. Il costo del biglietto pure è allineato con gli altri tornei.
infatti... a Montecarlo è anche peggio.
flax66
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 1
Località : Toscana
Data d'iscrizione : 15.10.12

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 22:14
Non per le medesime principali motivazioni, ma confesso anche io di essere in linea con "netplay".
Quello che mi ha dato fastidio dell'evento è stata la frenetica ricerca dell'organizzazione di battere "ogni record" precedente in fatto di affluenza di pubblico, certo .... in fondo in fondo per fini economici (tutto muove il vil denaro!), ma poi a scapito di chi? di noi stessi spettatori.
Anche io come netplay ero al Foro Italico ieri 13 maggio: mi chiedo e chiedo ad altri appassionati di tennis eventualmente presenti, siamo stati soddisfatti della giornata?
Allora, a parte la già detta speculazione sui generi alimentari e di altra necessità (ma fin qui niente di nuovo), ritengo non corretto, ribadisco non corretto (per non dire altro), non mettere un tetto agli ingressi giornalieri al F.I. (o metterli eccessivamente alti), costringendo la gente venuta da tutta Italia per trascorrere una giornata serena e divertente a vere e proprie maratone sulle gradinate dei campi (Pietrangeli in primis) sotto un sole boia, perchè se ti allontani un attimo ci sono 4000 altri spettatori pronti a rimpiazzarti!!! Pazzesco. Tutti i campi di gioco stracolmi di gente e altre migliaia di persone in giro per i vialetti a fare nulla o a perdere tempo perchè neanche in quarta fila in piedi c'era posto. Questa è una vergogna!! Capisco la voglia di vedere il meglio del tennis mondiale, ma quando lo spazio è finito è finito.... Cerchi biglietti per la manifestazione? Mi dispiace, sono terminati (questa è una risposta corretta) ... non.. vai sul Ticket-one e acquista tutti i biglietti "Ground" che vuoi!!! (a 33€ + spese c.u.) ... così siamo bravi tutti.
avatar
Robbyc
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 962
Età : 41
Data d'iscrizione : 12.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0/4.5
Racchetta: PD

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 22:39
Ero li ieri anche io.... avevo il biglietto del centrale e avrei voluto vedere comodamente una partita come fognini-dimitrov! è assurdo che sia stata messa sul pietrangeli.... alla fine sono riuscito a vederla ma non vi dico come.... letteralmente come una sardina.... c'era gente sulle scale nelle vie di fuga.... gli addetti alla sicurezza li hanno fatti spostare a fatica... in pratica una bolgia....
dovrebbero ingrandire (alzandolo) un po il pietrangeli... perche credo che tanto l'arena supertennis (col fatto del biglietto a parte) non è che abbia sto gran successo...
avatar
jagui
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1458
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma Nord
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Gio 14 Mag 2015 - 23:23
Pare che sia fognini che abbia chiesto di giocare al pietrangeli... preferisce quel campo perchè è più largo di quello al centrale.
avatar
Michele Forni
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2128
Età : 44
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 13:42
Vi meravigliate che la fit è diventata una succhiasoldi?? Ti chiede 40 euro x la tessera (ok) e 120 euro se cambi circolo!!! E i 25 euro che costa un torneo, con zero premi??
avatar
onehandjack
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 804
Età : 38
Data d'iscrizione : 14.02.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: N° 2 Donnay X Dual Silver 2016

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 14:27
@Michele Forni ha scritto:Vi meravigliate che la fit è diventata una succhiasoldi?? Ti chiede 40 euro x la tessera (ok) e 120 euro se cambi circolo!!! E i 25 euro che costa un torneo, con zero premi??
Infatti per questo toccherebbe arrabbiarsi
avatar
gio2012
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1879
Località : Torino
Data d'iscrizione : 31.10.12

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 15:47
io sono un po' perplesso di alcune scelte puntuali dell'organizzazione, non in generale... il biglietto ground mi pare ok: fino al giovedì però c'è tennis per tutti, dal venerdì direi di no visto che i tabelloni si assottigliano... il biglietto della ST Arena o del Centrale... capitò anche a me che con bigiletto pagato per il centrale mi fermai a vedere Seppi-Wawrinka (a fianco di Barazzutti! leggere cosa dice Clerici oggi su Repubblica a proposito). anche qui è incomprensibile... ma ci va una regola: gli italiani solo ed unicamente sul Pietrangeli fino al giovedì? allora non si può accedere solo con ground se no è una bolgia con seri problemi di sicurezza... il centrale ? per me fa schifo: ma come si fa a costruire uno stadio del genere in tempi così recenti senza copertura mobile? è ripido? si ma quello per i montanari come me va bene, mi fanno sentire a casa... forse lo spazio per le gambe è risicato, di nuovo, non c'è nulla di male, ma essendo nuovo....
la truffa dell'alimentare? mah sei a Roma, entri nella prima panetteria di fai fare due paninazzi come si deve hai risolto tutto con pochi euri... poi ricordati che è il tennis, è lo sport a media fatica fisica e molti soldi dove una scuola tennis costa anche 4000€ l'anno...
st13
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 756
Età : 38
Data d'iscrizione : 03.01.14

Profilo giocatore
Località: Cosenza e dintorni
Livello: itr 3.5 - fino a 4.3 me la gioco
Racchetta: ai 98 - prince classic response 97

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 16:33
anche io ero mercoledi al foro!!! da buon calabrese ho portato tutto da casa, panini acqua ecc ecc  Very Happy

alla fine per un giorno a roma ho speso 100 euro fra biglietto (70 euro al centrale) e viaggio quindi mi ritengo soddisfatto.

il programma delle partite poteva essere gestito meglio, Fognini/Dimtrov meritavano il centrale, mentre Nadal poteva tranquillamente giocare nel parcheggio visto il livello del suo avversario!! e poi ero in terza fila nel match della Ivanovic e mi sono innamorato  pig pig pig pig
avatar
onehandjack
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 804
Età : 38
Data d'iscrizione : 14.02.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: N° 2 Donnay X Dual Silver 2016

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 16:47
@st13 ha scritto:anche io ero mercoledi al foro!!! da buon calabrese ho portato tutto da casa, panini acqua ecc ecc  Very Happy

alla fine per un giorno a roma ho speso 100 euro fra biglietto (70 euro al centrale) e viaggio quindi mi ritengo soddisfatto.

il programma delle partite poteva essere gestito meglio, Fognini/Dimtrov meritavano il centrale, mentre Nadal poteva tranquillamente giocare nel parcheggio visto il livello del suo avversario!! e poi ero in terza fila nel match della Ivanovic e mi sono innamorato  pig pig pig pig
Very Happy Very Happy
comunque Fognini ha chiesto lui espressamente il Pietrangeli
avatar
aerostorm
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 217
Età : 36
Data d'iscrizione : 08.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: fit 4.3
Racchetta: Head Youtek IG Extreme Pro 2.0

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 18:31
nel 2012 ho fatto il diurno del giovedì sul centrale a Roma, devo dire che mi era piaciuto tutto anche se avevo trovato la situazione molto caotica.
Quest'anno ho guardato gli stessi identici... prezzo praticamente raddoppiato!

allora ho preso il giovedì sul centrale a Montecarlo e devo dire che a me è piaciuto molto di più!
prezzo per il giovedì per la fascia super economica sul centrale €44 di Montecarlo contro i 78 di Roma..
-centrale più piccolo
-meno casino
-campi allenamento molto più accessibili e tranquilli

ovviamente mi direte che non è un combined... ok, sono d'accordo, però mi sono visto 4 partite che sulla carta non erano niente male:  Wawrinka/Dimitrov  Federer/Monfils  Nadal/Isner  Djokovic/Heider Maurer

fate un confronto con il diurno romano di giovedì sul centrale a 78 euri......

il fatto che a 3 anni distanza i prezzi siano praticamente raddoppiati a me sinceramente piace molto poco.
Poi se li vendono lo stesso, bravi loro, anche se devo dire che dalla TV il povero Grand stand (o ex supertennis arena) l'ho visto molto spesso deserto.
andrea scimiterna
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1103
Data d'iscrizione : 26.01.14

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Ven 15 Mag 2015 - 19:02
@aerostorm ha scritto:nel 2012 ho fatto il diurno del giovedì sul centrale a Roma, devo dire che mi era piaciuto tutto anche se avevo trovato la situazione molto caotica.
Quest'anno ho guardato gli stessi identici... prezzo praticamente raddoppiato!

allora ho preso il giovedì sul centrale a Montecarlo e devo dire che a me è piaciuto molto di più!
prezzo per il giovedì per la fascia super economica sul centrale €44 di Montecarlo contro i 78 di Roma..
-centrale più piccolo
-meno casino
-campi allenamento molto più accessibili e tranquilli

ovviamente mi direte che non è un combined... ok, sono d'accordo, però mi sono visto 4 partite che sulla carta non erano niente male:  Wawrinka/Dimitrov  Federer/Monfils  Nadal/Isner  Djokovic/Heider Maurer

fate un confronto con il diurno romano di giovedì sul centrale a 78 euri......

il fatto che a 3 anni distanza i prezzi siano praticamente raddoppiati a me sinceramente piace molto poco.
Poi se li vendono lo stesso, bravi loro, anche se devo dire che dalla TV il povero Grand stand (o ex supertennis arena) l'ho visto molto spesso deserto.
Con 44 euro hai potuto assistere a 4 incontri maschili con svariati top10 viceversa a Roma con 78 euro 2 incontri maschili ed un femminile credo? Mi pare ci sia ben poco da confrontare, se la Fit non compra i diritti dei tornei atp maggiori ci sarà pure un motivo.
avatar
ale.lorenz
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3110
Età : 40
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.07.11

Profilo giocatore
Località: Milano - Pro Patria -
Livello: 4.1 (bye bye Abracadabra78)
Racchetta: 3 TGT 307,2 Radical Graphene MP con Head Lynx 1,25 a 24/23

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 2:05
@jasper ha scritto:
@onehandjack ha scritto:Mah non mi sembra niente di pazzesco sinceramente poi basta partire un pò organizzati ti porti tutto da casa e costo zero. Il costo del biglietto pure è allineato con gli altri tornei.
infatti... a Montecarlo è anche peggio.
Sull'acqua di sicuro  Very Happy
4 euro per una 33 cl Mad
avatar
Ospite
Ospite

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 7:10
@onehandjack ha scritto:
@Michele Forni ha scritto:Vi meravigliate che la fit è diventata una succhiasoldi?? Ti chiede 40 euro x la tessera (ok) e 120 euro se cambi circolo!!! E i 25 euro che costa un torneo, con zero premi??
Infatti per questo toccherebbe arrabbiarsi


No...
Basta non fare più tornei...
avatar
ale.lorenz
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3110
Età : 40
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.07.11

Profilo giocatore
Località: Milano - Pro Patria -
Livello: 4.1 (bye bye Abracadabra78)
Racchetta: 3 TGT 307,2 Radical Graphene MP con Head Lynx 1,25 a 24/23

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 8:51
Sonny Liston ha scritto:
@onehandjack ha scritto:
@Michele Forni ha scritto:Vi meravigliate che la fit è diventata una succhiasoldi?? Ti chiede 40 euro x la tessera (ok) e 120 euro se cambi circolo!!! E i 25 euro che costa un torneo, con zero premi??
Infatti per questo toccherebbe arrabbiarsi


No...
Basta non fare più tornei...
Beh Sonny, non ti si puo' dare torto considerando i costi di un torneo, le distanze, le difficolta' orarie con le quali spesso ci si ritrova a che fare, ecc ecc

Pero' l'atmosfera di un torneo, quella tensione, il parteciparci con gli amici, sono tutte cose che non ritrovo nei match amichevoli....
avatar
Ospite
Ospite

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 9:05
Certo.

ma facendo il rapporto tra quello che paghi e quello che hai, il saldo è negativo completamente.

Per l'atmosfera del torneo, può bastare iscriversi ai campionati a squadre (ex "coppa Italia")...
avatar
Michele Forni
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2128
Età : 44
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 15:40
@ale.lorenz ha scritto:
Sonny Liston ha scritto:
@onehandjack ha scritto:
@Michele Forni ha scritto:Vi meravigliate che la fit è diventata una succhiasoldi?? Ti chiede 40 euro x la tessera (ok) e 120 euro se cambi circolo!!! E i 25 euro che costa un torneo, con zero premi??
Infatti per questo toccherebbe arrabbiarsi


No...
Basta non fare più tornei...
Beh Sonny, non ti si puo' dare torto considerando i costi di un torneo, le distanze, le difficolta' orarie con le quali spesso ci si ritrova a che fare, ecc ecc

Pero' l'atmosfera di un torneo, quella tensione, il parteciparci con gli amici, sono tutte cose che non ritrovo nei match amichevoli....
C'è pure tensione a fare tornei??
avatar
Michele Forni
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2128
Età : 44
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 15:44
Per quanto mi riguarda, se la federazione deve andare avanti con i miei soldi, può iniziare ad andare a lavare i vetri su corso Francia....
andrea scimiterna
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1103
Data d'iscrizione : 26.01.14

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 20:43
La terra rossa del centrale infligge un penalty point a Roger Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad affraid affraid affraid pale pale pale
avatar
Michele Forni
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2128
Età : 44
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 23:05
Ecco... Con tutto quello intascato manco riescono a proporre un centrale decente!!
avatar
ale.lorenz
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3110
Età : 40
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.07.11

Profilo giocatore
Località: Milano - Pro Patria -
Livello: 4.1 (bye bye Abracadabra78)
Racchetta: 3 TGT 307,2 Radical Graphene MP con Head Lynx 1,25 a 24/23

Re: Internazionali d'Italia, un vero business per la federazione

il Sab 16 Mag 2015 - 23:40
@Michele Forni ha scritto:
@ale.lorenz ha scritto:
Sonny Liston ha scritto:
@onehandjack ha scritto:
@Michele Forni ha scritto:Vi meravigliate che la fit è diventata una succhiasoldi?? Ti chiede 40 euro x la tessera (ok) e 120 euro se cambi circolo!!! E i 25 euro che costa un torneo, con zero premi??
Infatti per questo toccherebbe arrabbiarsi


No...
Basta non fare più tornei...
Beh Sonny, non ti si puo' dare torto considerando i costi di un torneo, le distanze, le difficolta' orarie con le quali spesso ci si ritrova a che fare, ecc ecc

Pero' l'atmosfera di un torneo, quella tensione, il parteciparci con gli amici, sono tutte cose che non ritrovo nei match amichevoli....
C'è pure tensione a fare tornei??
Parlavo di una tensione sana che provano i giocatori normali in un torneo a differenza di un amichevole.
Di certo non riguarda i giocatori pro atp come te....o i fenomeni da forum....
Tornare in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum