Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» lA MIA ESPERIENZA CON LE NIKE ZOOM CAGE 2
Oggi alle 1:30 Da PK

» PERSONAGGI DA CIRCOLO: IL BUON "ROSICONE" DELL'ERA INTERNET
Oggi alle 1:11 Da PistolPete

» Consiglio Nuova racchetta schema aperto per massimo SPIN generato dal telaio
Oggi alle 0:28 Da VANDERGRAF

» Wilson Ultra Tour
Ieri alle 23:20 Da Max1966

» Giocare Novara e dintorni
Ieri alle 23:09 Da pephouse

» TECNIFIBRE T FLASH 300 POWERSTAB (300 GR) 2018
Ieri alle 22:07 Da Federertop

» Quando ti passa la voglia di prendere lezioni
Ieri alle 22:07 Da Dave71

» mantis tour 305/315
Ieri alle 21:33 Da adip89

» Yonex SV 98 285 grammi
Ieri alle 20:43 Da nw-t

» Quali corde per la Super G 10 295g?
Ieri alle 19:11 Da Ivanlendl

» [Thread unico] Fabio Fognini
Ieri alle 19:01 Da Max1966

» Club PT57A - PT57E - PT10
Ieri alle 18:58 Da glenn uguccioni

» Syntronic Brio 1.25
Ieri alle 18:36 Da Francesco Borrelli

» Cambio passacorde Extreme MPA
Ieri alle 18:28 Da T_Muster

» Pure aero 2018
Ieri alle 17:13 Da rafapaul

» info regolamento doppio tocco
Ieri alle 16:52 Da glenn uguccioni

» FST 99
Ieri alle 16:26 Da gilgamesh

» [Milano] chi gioca?
Ieri alle 15:50 Da Dagoberto

» Ma che figata è la Laver Cup?!?!!?!!!!
Ieri alle 14:45 Da LucALn668

» Diverso peso head radical
Ieri alle 14:38 Da criniso

» Extreme vs Ezone
Ieri alle 13:42 Da fisherman74

» Head Velocity MLT
Ieri alle 12:45 Da fero

» Spezzoni Hybrid...?
Ieri alle 12:38 Da pasky76

» Corde Vcore SV 98
Ieri alle 12:29 Da mattiaajduetre

» Forza Schumacher
Ieri alle 12:25 Da mattiaajduetre

» [Thread unico] Roger Federer
Ieri alle 12:14 Da nw-t

» Acido Ialuronico-Alluce rigido-
Ieri alle 12:01 Da paoing

» wilson (k) factor six one team - custom e corde
Ieri alle 10:44 Da nw-t

» EZone 2017
Ieri alle 10:27 Da davlas

» wilson revolve
Ieri alle 10:08 Da falco66



I postatori più attivi del mese
Eiffel59
 
nw-t
 
FedericoFFG
 
Max1966
 
Alessandro
 
Alex
 
glenn uguccioni
 
fa
 
davenrk
 
VANDERGRAF
 

Ultime dal mercatino
Link Amici




19919 Utenti registrati
195 forum attivi
670247 Messaggi
New entry: Andrea1970

Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Ven 24 Ott 2014 - 0:19

Tre anni che gioco, tre anni di lezioni col maestro, e ancora non riesco a mettere la distanza giusta tra me e la pallina nel dritto... ci arrivo sempre troppo vicino, praticamente addosso, col risultato che lo swing ne risulta "strozzato", il gomito troppo vicino al corpo, e il finale quasi sempre incompleto... Ho un grosso difetto all'occhio sinistro (non ci vedo neanche con la lente a contatto) che secondo me in questo fondamentale mi penalizza, ma non so fino a che punto... Voglio fare di tutto quello che è nelle mie possibilità per eliminare questo difetto con l'allenamento... Esiste qualche accorgimento in particolare?
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Ven 24 Ott 2014 - 0:38

Per spiegarmi meglio, il problema di distanza non è in direzione frontale, ma laterale, cioè la pallina la colpisco abbastanza avanti al corpo, ma troppo vicina in senso laterale... non so se sono riuscito a spiegarmi...
Voglio anticiparvi su una cosa che mi suggerirete sicuramente... i baby steps, che infatti non ho ancora imparato ad automatizzare negli spostamenti...
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da kingkongy il Ven 24 Ott 2014 - 7:50

Beh Dan, bisogna proprio capire se è un problema di visione stereoscopica oppure è un difetto tecnico del tuo footwork "incompleto".
Se hai "costantemente" la palla addosso, sempre alla stessa distanza, allora son cavoletti del tuo maestro. Se è distanza a casaccio mi sa che subentra l'olfatmologia...
Sono necessari i baby step? Sì, indispensabili.
Può aiutare il braccio sinistro a puntare la palla e a prenderne le giuste misure? Certamente. Una volta si usava la mano o l'indice con le neutral stance, ora più il gomito (o quello che ti pare). Il principio è lo stesso.
Magari cerca di sincronizzarti con il rimbalzo della pallina nel tuo campo. Aiuta anche questo a dare una routine solida allo swing.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Ott 2014 - 10:04

forse questo può aiutare???  Wink
http://www.youtube.com/watch?v=ZMq-w-ey_IY
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Ott 2014 - 11:39

Ti suggerisco di giocare in open; dovresti vedere meglio la palla.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da kingkongy il Ven 24 Ott 2014 - 11:49

g867500 ha scritto:Ti suggerisco di giocare in open; dovresti vedere meglio la palla.
Mi sa che questo è l'uovo di Colombo... in effetti sei più frontale con la visione.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da albs77 il Ven 24 Ott 2014 - 11:58

Secondo me vai incontro alla palla per quello te la trovi addosso.probabilmente non ruoti le spalle a sufficienza. Se provi ad aggirare la palla dovresti trovare la distanza corretta in modo naturale.



avatar
albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1273
Età : 39
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: pacific X feel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Ven 24 Ott 2014 - 15:32

drichichi@alice.it ha scritto:forse questo può aiutare???  Wink
http://www.youtube.com/watch?v=ZMq-w-ey_IY

Ho guardato il video... esecuzione da manuale, tutte cose che col maestro provo a fare da tre anni, ma raramente riesco a farle tutte bene nello stesso colpo... Qualche errore lo metto quasi sempre, soprattutto in partita... La palla la punto con la mano sinistra, ma forse, oltre ad usarla come "mirino", dovrei usarla anche per creare lo spazio tra me e la palla... 


g867500 ha scritto:Ti suggerisco di giocare in open; dovresti vedere meglio la palla.


Infatti il maestro ogni tanto prova a farmici giocare, con risultati sorprendentemente (dice lui) positivi, per me invece è normale che sia così visto il mio difetto; il fatto è che proprio perché in open me la cavo meglio, lui si sta concentrando sulla closed stance convinto che possa migliorare in quest'ultimo aspetto...

kingkongy ha scritto:
g867500 ha scritto:Ti suggerisco di giocare in open; dovresti vedere meglio la palla.
Mi sa che questo è l'uovo di Colombo... in effetti sei più frontale con la visione.


Infatti è proprio così....


albs77 ha scritto:Secondo me vai incontro alla palla per quello te la trovi addosso.probabilmente non ruoti le spalle a sufficienza. Se provi ad aggirare la palla dovresti trovare la distanza corretta in modo naturale.


Sì le spalle non le ruoto a sufficienza, ma io credo proprio perché, non essendo sufficiente la visione con l'occhio sinistro, il mio corpo "resiste" inconsapevolmente a questa rotazione per permettere all'occhio destro buono di compensare...  è un bel casino... scratch     



avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Ven 24 Ott 2014 - 15:37

Detto questo, e riprendendo il discorso di KK, il mio footwork è di fatto incompleto! portroppo il tempo che ho a disposizione durante la settimana (3-4 ore) lo uso per giocare (col maestro o in partitella) e non ho mai fatto un lavoro specifico per migliorare questo aspetto... Qualcuno di voi (mi riferisco ai più grandicelli e che magari hanno iniziato tardi, come me) lo fa?
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Ott 2014 - 18:10

dan73 ha scritto:Detto questo, e riprendendo il discorso di KK, il mio footwork è di fatto incompleto! portroppo il tempo che ho a disposizione durante la settimana (3-4 ore) lo uso per giocare (col maestro o in partitella) e non ho mai fatto un lavoro specifico per migliorare questo aspetto... Qualcuno di voi (mi riferisco ai più grandicelli e che magari hanno iniziato tardi, come me) lo fa?
Il footwork io lo faccio a casa. Se vuoi più tardi ti invio i video che uso io. Adesso sto lavorando.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Ven 24 Ott 2014 - 18:31

Certo, ti ringrazio, quanto tempo gli dedichi mediamente?
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Ven 24 Ott 2014 - 21:38

dan73 ha scritto:Certo, ti ringrazio, quanto tempo gli dedichi mediamente?
tutti i giorni 20 minuti... perchè il fermo di 10 anni si sente... 
http://www.youtube.com/watch?v=PyjIy1fp72U
http://www.youtube.com/watch?v=Uo5Oa9K5FH0
http://www.youtube.com/watch?v=8PGWfDAeZKg
e ne trovi tantissimi sul web... Wink
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Ven 24 Ott 2014 - 23:43

Grazie mille... i primi due ok, imperniati più sulla preparazione fisica in generale, che però nel mio caso almeno quella, nonostante i quaranta anni passati, ancora c'è grazie a tanta palestra e ginnastica coi pesi liberi fatta per tanti anni; il terzo invece molto bello.. La scaletta ladder l'avevo pure comprata, non mi rimane che rispolverarla e trovare il modo per dedicarle almeno 15 min. al giorno...   Grazie di nuovo! cheers
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Ott 2014 - 9:22

dan73 ha scritto:Grazie mille... i primi due ok, imperniati più sulla preparazione fisica in generale, che però nel mio caso almeno quella, nonostante i quaranta anni passati, ancora c'è grazie a tanta palestra e ginnastica coi pesi liberi fatta per tanti anni; il terzo invece molto bello.. La scaletta ladder l'avevo pure comprata, non mi rimane che rispolverarla e trovare il modo per dedicarle almeno 15 min. al giorno...   Grazie di nuovo! cheers
E di che!!! qui tutti aiutiamo tutti. Ti hanno mai proposto intervento di chirurgia refrattiva per togliere gli occhiali?
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da kingkongy il Sab 25 Ott 2014 - 10:02

drichichi@alice.it ha scritto:
dan73 ha scritto:Grazie mille... i primi due ok, imperniati più sulla preparazione fisica in generale, che però nel mio caso almeno quella, nonostante i quaranta anni passati, ancora c'è grazie a tanta palestra e ginnastica coi pesi liberi fatta per tanti anni; il terzo invece molto bello.. La scaletta ladder l'avevo pure comprata, non mi rimane che rispolverarla e trovare il modo per dedicarle almeno 15 min. al giorno...   Grazie di nuovo! cheers
E di che!!! qui tutti aiutiamo tutti. Ti hanno mai proposto intervento di chirurgia refrattiva per togliere gli occhiali?
No no! Che con la luce artificiale dei campi coperti rischia di non vederci una beata....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Ott 2014 - 13:49

kingkongy ha scritto:
drichichi@alice.it ha scritto:
dan73 ha scritto:Grazie mille... i primi due ok, imperniati più sulla preparazione fisica in generale, che però nel mio caso almeno quella, nonostante i quaranta anni passati, ancora c'è grazie a tanta palestra e ginnastica coi pesi liberi fatta per tanti anni; il terzo invece molto bello.. La scaletta ladder l'avevo pure comprata, non mi rimane che rispolverarla e trovare il modo per dedicarle almeno 15 min. al giorno...   Grazie di nuovo! cheers
E di che!!! qui tutti aiutiamo tutti. Ti hanno mai proposto intervento di chirurgia refrattiva per togliere gli occhiali?
No no! Che con la luce artificiale dei campi coperti rischia di non vederci una beata....
dipende dalla tecnica utilizzata... non con laser da 4 soldi...
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Sab 25 Ott 2014 - 14:51

La chirurgia me l'hanno proposta... ma siccome per il resto delle attività quotidiane non ho problemi (gli occhiali per guidare e per lavorare al pc sono sufficienti), ad andare sotto i ferri per correggere un difetto visivo che mi pregiudica solo un'attività ricreativa (perché questo è di fatto il tennis per me) sono un po' frenato... Il difetto è presente anche di giorno alla luce naturale, ma sotto il pallone, con la luce artificiale (che spesso secondo me è proprio insufficiente) si amplifica... Io vorrei trovare il modo di superare questa lacuna con l'allenamento, conosco un sacco di gente che gioca benissimo con gli occhiali, perché non dovrei farcela io? In fondo sono 3 anni che gioco, non 30, forse con pazienza e focalizzandomi su questo aspetto (anche con allenamenti specifici) posso ancora recuperare il gap, pur con un occhio a mezzo servizio...
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Ott 2014 - 15:08

dan73 ha scritto:La chirurgia me l'hanno proposta... ma siccome per il resto delle attività quotidiane non ho problemi (gli occhiali per guidare e per lavorare al pc sono sufficienti), ad andare sotto i ferri per correggere un difetto visivo che mi pregiudica solo un'attività ricreativa (perché questo è di fatto il tennis per me) sono un po' frenato... Il difetto è presente anche di giorno alla luce naturale, ma sotto il pallone, con la luce artificiale (che spesso secondo me è proprio insufficiente) si amplifica... Io vorrei trovare il modo di superare questa lacuna con l'allenamento, conosco un sacco di gente che gioca benissimo con gli occhiali, perché non dovrei farcela io? In fondo sono 3 anni che gioco, non 30, forse con pazienza e focalizzandomi su questo aspetto (anche con allenamenti specifici) posso ancora recuperare il gap, pur con un occhio a mezzo servizio...
lenti graduate trattate con antiriflesso???
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Sab 25 Ott 2014 - 15:50

Uso le lenti a contatto toriche (una sola in realtà) per astigmatismo... ma non mi è di molto aiuto.. ne ho parlato con l'ottico e dice che a livello di dispositivi visivi, la lente che porto è il meglio che posso fare...
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da kingkongy il Sab 25 Ott 2014 - 17:15

Beh Dan, l'ottico tira e innaffia il campo...l'oculista è il maestro che fa lezione...

Detto questo, devi fare un po' di pratica con i piedi. E vedrai che il dritto ..si "raddrizza".
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Sab 25 Ott 2014 - 18:31

Guarda King io ne sono convinto... Ho già salvato tra i "preferiti" 3-4 video con esercizi per il footwork, molti dei quali con la ladder... ora bisogna che mi ci butto a capofitto (va bè, dai, 15 minuti 4 volte a settimana per ora, dopo il tennis...) e ne riparliamo tra 1 anno o 2 ok? Wink
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Ott 2014 - 18:40

dan73 ha scritto:
. Voglio fare di tutto quello che è nelle mie possibilità per eliminare questo difetto con l'allenamento... Esiste qualche accorgimento in particolare?

Hai mai pensato al dritto bimane?
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da dan73 il Sab 25 Ott 2014 - 19:00

Lo sai che un giorno il maestro me lo ha fatto pure provare.. non era un tentativo per sostituire il mio dritto abituale, ma un modo per enfatizzare un aspetto della tecnica corretta che a me manca (adesso però non mi ricordo qual'era); però Sonny non fa per me davvero... quando dico "tutto quello che è nelle mie possibilità" è un modo di dire.... non prendermi alla lettera, non faccio neanche il rovescio bimane... Laughing
Che poi, per curiosità, che cosa aggiungerebbe ad un dritto eseguito in open stance, per limitare il mio difetto?
avatar
dan73
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 717
Data d'iscrizione : 21.10.12

Profilo giocatore
Località: Tra mari e monti
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Yonex DR98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da Ospite il Sab 25 Ott 2014 - 19:04

dan73 ha scritto:

Che poi, per curiosità, che cosa aggiungerebbe ad un dritto eseguito in open stance, per limitare il mio difetto?

E' semplice, la risposta: il tuo problema è che impatti la palla troppo vicina al corpo...
Bene: con il dritto bimane troverai la palla alla corretta distanza, perchè, rispetto al monomano, avrai un impatto più ravvicinato.

Puoi provare a mimare il colpo con racchetta senza palla... osserva il punto di impatto ottimale con monomano e bimane, e vedrai che nel secondo caso il punto di impatto sarà MOLTO più vicino al corpo.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il dritto e 'sta benedetta distanza dalla palla

Messaggio Da VANDERGRAF il Sab 25 Ott 2014 - 19:14

mi sembra molto strano che dopo tre anni di lezioni non trovi la giusta distanza col dritto. l'occhio credo c'entri poco, si tratta di un'abitudine troppo cronica. dovresti cercare di giocarlo posizionandoti sempre con le spalle perpendicolari alla rete, come se facessi un rovescio a una mano. e cercando, se non basta, di colpire la palla sempre con il braccio aperto, come se dovessi colpirla con la punta della racchetta, a rischio di steccarla. credo sia la cosa più facile da fare per sostituire il vecchio movimento con un nuovo tipo di approccio. ovviamente per fare questo dovrai posizionarti con le gambe molto più a sinistra del punto di rimbalzo (se sei destro)
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3645
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum