Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
PURE AERO 2019Ieri alle 18:54niraga
nuova q5 proGio 19 Lug 2018 - 22:45geriko007
Cerco avversari Gio 19 Lug 2018 - 22:22Paolo Mariani
Corde per Yonex EZONE 100Gio 19 Lug 2018 - 10:31nino56
Consiglio dunlop force 100Mer 18 Lug 2018 - 18:22T_Muster
Hawk Touch 1,25 o 1,20 ?Mer 18 Lug 2018 - 18:20Lastman


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
Ospite
Ospite

SHOCK & VIBRAZIONI

il Mar 3 Dic 2013 - 22:48
Leggendo TW ho approfondito alcuni argomenti. Ci sono un'infinità di telai e di sistemi antishock e antivibrazioni. Ma quanti di loro sono realmente efficaci e quanti solo strategie di marketing per vendere??? tanto poi articolazioni, muscoli e tendini sono nostri, giusto??? Quindi conviene continuare a seguire le mode del momento o invertire la tendenza e tornare al tradizionale magari costruendoci ognuno la racchetta su misura con ZUS o ANGEL avendo forse almeno una garanzia sulla composizione e sulla genuinità dei componenti senza ripercussioni sul nostro fisico??? Attendo i vostri commenti numerosi!!!

Shock (frame): , oscillazioni ad alta ampiezza iniziale (stridente) della racchetta durante o subito dopo il contatto palla. Spesso confuso con vibrazioni del telaio, ammortizzatore telaio è generalmente creduto di contribuire di più al polso, gomito e / o lesioni della spalla di vibrazioni. In generale, una più piccola racchetta più rigida, più leggero infilate ad alta tensione produrrà più scosse di un più ampio, flessibile, telaio leggero infilate liberamente. Colpi fuori centro anche aumentare la quantità di shock trasmesse alla mano e al braccio. Infatti, se si può colpire il centro di percussione (COP) area del sweetspot ogni volta, i vostri colpi saranno senza urti. Alcuni sistemi maniglia (per esempio, del principe Air + Comfort Maniglia e Head ShockStop) sono efficaci nel ridurre di shock prima che raggiunga la mano. Inoltre, Triad Tecnologia di Wilson e la tecnologia Kinetic System Pro di Kennex sono progettati per assorbire gli urti telaio. After market metodi di riduzione delle vibrazioni shock telaio includono l'aggiunta di peso al telaio, abbassando la tensione delle corde, utilizzando una stringa calibro sottile e dimensioni crescenti aderenza (ad un punto) per ridurre la coppia. String antivibranti sono inefficaci a ridurre o assorbire urti telaio.
 
Vibrazioni (Frame): Il persistente, a bassa frequenza di oscillazione della racchetta dopo il contatto palla che i giocatori si sentono.In generale, racchette più flessibili producono una maggiore vibrazione a basso livello di frame più rigide. Spesso confuso con la vibrazione della corda, vibrazioni del telaio ha una durata più breve e non può essere ridotto utilizzando piccoli, gommata stringa antivibranti. Alcuni sistemi manico sono efficaci nel ridurre vibrazioni del telaio. Inoltre, colpendo la zona del nodo del sweetspot produce la minor quantità di vibrazioni del telaio. Metodi di post-produzione per ridurre vibrazioni del telaio includono l'aggiunta di peso e tesatura a mid-range. String antivibranti non ridurranno vibrazioni del telaio.
 
Babolat Cortex
Babolat Cortex Active Technology
Donnay XeneCore
Head String Dampener integrata (ISD)
ProKennex ionica Tecnologia
ProKennex Kinetic System Technology
Prince Triple Braid
Prince Tungsten Triple Threat
Prince doppio ponte
Pacific BasaltX
Pacific Air Damping
Tecnifibre Tour Prepared
Tecnifibre Synergy link
Volkl Vibration Control Maniglia
Volkl Sensor Tour Handle Sistema
Volkl morbida Cap Butt
Volkl Doppia Absorber
Volkl Bio Sensor
Wilson Amplifeel
Wilson Amplifeel 360
Yonex OPS sistema
Yonex Neofade
Sistema Yonex doppia intercettazione Passacavi shockless
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 48243
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 8:56
Lo shock o frequenza vibrante dipende da un infinità di fattori. Peso e rigidità hanno indubbiamente un influenza , ma qualità di materiali e montaggio ne hanno una anche più grande. Ho sempre presente -ed uso spesso come esempio- la "deriva" della serie Pure Control alla serie Storm. Prendiamo in esame le ultime tre serie: PSGT 2011 (RA 63/SW 327 incordata) PSGT 2009 (RA 66/SW 327), Pure Control Zylon (RA 67/SW 320): stesso stampo, stesso peso nominale,  ed a giudicare solo dai dati normalmente riportati, un miglioramento continuo, visto il flex più basso ed il più alto SW. ma è veramente così? 

NO
ed in effetti, guardando le frequenze vibranti, la "nuova" è quella che ha una frequenza vibrante più alta (143 Hz), poi la PSGT '09 (139) poi la PCZ (135). Neppure a potenza: il Power level della '11 è 1998, quello della '09 2093 e quello della PCZ 2079.

La ragione sta principalmente nella peggior qualità costruttiva, e nell'uso di materiali meno pregiati ( e nello specifico della PCZ, dell'uso dello Zylon, un inerte che limita le vibrazioni e stabilizza il telaio al costo di una manciata di punti in potenza). Ed evitiamo pure i confronti con la progenitrice Donnay o la situazione si fa veramente imbarazzante...
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 12:46
Quindi di chi ci possiamo veramente fidare a questo punto, visto che stanno diventando tutte cineserie???
Matley
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 616
Data d'iscrizione : 27.03.11

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 13:25
drichichi@alice.it ha scritto:Quindi di chi ci possiamo veramente fidare a questo punto, visto che stanno diventando tutte cineserie???
Del "solito" professionista che conosca la materia.
In altro post ho cercato di spiegare che lo shock da impatto è quello che reca il maggiore danno e la rigidità dell'attrezzo oggi conta come non mai data la scarsa qualità dei materiali impiegati come giustamente fatto notare da Eiffel: ci siamo mai chiesti perchè in proporzione una racchetta da tennis dei nostri giorni costa addirittura meno di quelle degli anni 80?
Inoltre le "cineserie" di oggi non rispettano più di tanto le specifiche stampigliate sul telaio e questo costituisce in modo negativo un fondamento dell'insorgenza di diverse patologie.
Da notare che sovente tali patologie si possono tranquillamente risolvere con l'intervento di un buon maestro, senza la necessità di spendere un sacco di soldi (e di post) continuando a cambiare racchette e corde.
avatar
ronwelty
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2256
Età : 32
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.09.12

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.NC
Racchetta: Yonex Vcore Tour G 310

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 13:31
Master, dopo una spiegazione ed un esempio così dettagliati, ci spieghi perché una frequenza risonante più alta dovrebbe essere più dannosa per il fisico? A rigore il corpo umano dovrebbe essere sempre più trasparente man mano che l'eccitazione esterna aumenta di frequenza.. scratch
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 14:30
@Matley ha scritto:
drichichi@alice.it ha scritto:Quindi di chi ci possiamo veramente fidare a questo punto, visto che stanno diventando tutte cineserie???
Del "solito" professionista che conosca la materia.
In altro post ho cercato di spiegare che lo shock da impatto è quello che reca il maggiore danno e la rigidità dell'attrezzo oggi conta come non mai data la scarsa qualità dei materiali impiegati come giustamente  fatto notare da Eiffel: ci siamo mai chiesti perchè in proporzione una racchetta da tennis dei nostri giorni costa addirittura meno di quelle degli anni 80?
Inoltre le "cineserie" di oggi non rispettano più di tanto le specifiche stampigliate sul telaio e questo costituisce in modo negativo un fondamento dell'insorgenza di diverse patologie.
Da notare che sovente tali patologie si possono tranquillamente risolvere con l'intervento di un buon maestro, senza la necessità di spendere un sacco di soldi (e di post) continuando a cambiare racchette e corde.
Diciamo che magari se la composizione delle racchette fosse un tantino più consistente non avremmo molti problemi. Un pò ce la cerchiamo customizzando in modo esasperato probabilmente cercando il colpo forte senza avere preparazione fisica adeguata. Ma se anziché sentire il "pok" di una volta, sento il "doing" di oggi, ci sarà un motivo strutturale, no? ergo posso avere tutti i problemi del mondo, ma se il mio telaio ha marcato 63 ed invece è 70, se tiro l'incordatura a 30 kg e gioco solo col braccio senza il resto del corpo, come dovrei invece fare, beh??? Io la metto al 50%!!! tra i miei problemi ed il telaio/corde...
Matley
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 616
Data d'iscrizione : 27.03.11

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 15:44
drichichi@alice.it ha scritto:
@Matley ha scritto:
drichichi@alice.it ha scritto:Quindi di chi ci possiamo veramente fidare a questo punto, visto che stanno diventando tutte cineserie???
Del "solito" professionista che conosca la materia.
In altro post ho cercato di spiegare che lo shock da impatto è quello che reca il maggiore danno e la rigidità dell'attrezzo oggi conta come non mai data la scarsa qualità dei materiali impiegati come giustamente  fatto notare da Eiffel: ci siamo mai chiesti perchè in proporzione una racchetta da tennis dei nostri giorni costa addirittura meno di quelle degli anni 80?
Inoltre le "cineserie" di oggi non rispettano più di tanto le specifiche stampigliate sul telaio e questo costituisce in modo negativo un fondamento dell'insorgenza di diverse patologie.
Da notare che sovente tali patologie si possono tranquillamente risolvere con l'intervento di un buon maestro, senza la necessità di spendere un sacco di soldi (e di post) continuando a cambiare racchette e corde.
Diciamo che magari se la composizione delle racchette fosse un tantino più consistente non avremmo molti problemi. Un pò ce la cerchiamo customizzando in modo esasperato probabilmente cercando il colpo forte senza avere preparazione fisica adeguata. Ma se anziché sentire il "pok" di una volta, sento il "doing" di oggi, ci sarà un motivo strutturale, no?
NO! E' come se con il menisco rotto andassi a curarmi dall'omeopata!
Ad ognuno il proprio mestiere. Se vieni da me la tua racchetta dovrà uscire con un "boom", altro che "pok"! Ovviamente nei limiti del possibile di una versione team, custom a parte. E finchè non farà " boom" non uscirà dal mio laboratorio, non so se riesci a capirmi.....
Che poi la scarsità di impiego dei materiali renda i telai inutilizzabili o quantomeno parecchio sfibrati dopo qualche anno di utilizzo, beh, siamo nell'epoca del consumismo no?
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 48243
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 17:35
@ron, si se non fosse per la localizzazione dello shock e del suo tipo.

Qui la frequenza, quale essa sia, viene canalizzata in tempi brevissimi (e quanto più "lunghi" si riesce a farli diventare con i vari sistemi tanto meglio) ed attraverso spazi strettissimi (il manico, più o meno sempre uguale: però un manico più "largo" aiuta ad "allungare i tempi", ed è in ciò più salvifico).
avatar
ronwelty
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2256
Età : 32
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.09.12

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.NC
Racchetta: Yonex Vcore Tour G 310

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 17:37
Provo ad interpretare: la frequenza propria del manico è molto alta ("tempi e spazi piccoli") pertanto shock con frequenza più elevata vanno in risonanza con esso?? scratch
avatar
Marcotop65
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4401
Età : 53
Località : Lavinio
Data d'iscrizione : 29.08.12

Profilo giocatore
Località: Lavinio
Livello: 20 metri s.l.m.
Racchetta: Radical Intelligence 107

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 18:06
@Eiffel59 ha scritto:@ron, si se non fosse per la localizzazione dello shock e del suo tipo.

Qui la frequenza, quale essa sia, viene canalizzata in tempi brevissimi (e quanto più "lunghi" si riesce a farli diventare con i vari sistemi tanto meglio) ed attraverso spazi strettissimi (il manico, più o meno sempre uguale: però un manico più "largo" aiuta ad "allungare i tempi", ed è in ciò più salvifico).
il centimetro in piu' dello stesso  telaio , ma in versione  "plus" potrebbe dare una mano in tal senso ?
avatar
ronwelty
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2256
Età : 32
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.09.12

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.NC
Racchetta: Yonex Vcore Tour G 310

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Mer 4 Dic 2013 - 18:12
Se la mia intuizione è corretta si, anche se di poco la lunghezza maggiore riduce la frequenza propria del telaio.. Quanto meno in direzione ortogonale al piatto corde..
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Gio 5 Dic 2013 - 10:59
Prova ad impugnare la racchetta un pò più su, verso l'ovale e colpisci qualche palla. Poi impugnala normalmente e riprova....
avatar
Marcotop65
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4401
Età : 53
Località : Lavinio
Data d'iscrizione : 29.08.12

Profilo giocatore
Località: Lavinio
Livello: 20 metri s.l.m.
Racchetta: Radical Intelligence 107

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Gio 5 Dic 2013 - 12:19
Youzhny81 ha scritto:Prova ad impugnare la racchetta un pò più su, verso l'ovale e colpisci qualche palla. Poi impugnala normalmente e riprova....
E quindi ?????
avatar
ale sav
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 172
Età : 43
Località : bologna
Data d'iscrizione : 02.01.12

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.0
Racchetta: Yonex SV 98

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Gio 19 Dic 2013 - 22:12
per non aprirne uno nuovo scrivo qui:
gioco con una radical pro ig incordata turbo 6 1,20 23/22 con grip noene 15g più 2 overgrip spessi.
praticamente rispetto all'originale è come se avessi aggiunto circa 7 gr al manico,bilanciamento intorno ai 32cm.
con questa configurazione secondo il mio parere da inesperto la racca andava in "risonanza" appena colpivo un filo sporco mi vibrava per mezzora,quando finivo di giocare dovevo aprire la borsa con la sx perche con la dx non riuscivo, era indolenzita ed addormentata ed il giorno dopo crampi alle mani.

Per farla breve ho aggiunto 2g+2g ad ore 3/9 bilanciamento intorno 32,5cm e la racca è drasticamente cambiata.
surplus di potenza precisione e soprattutto zero vibrazioni. 
ma come può essere che con un piccolo custom si possa stravolgere cosi tanto una racca.

domande:
1- puo essere che la radical sia molto sensibile ai custom dovuta al basso flex?
2-puo il bilanciamento leggermente piu arretrato mandare in risonanza il telaio?
3 puo essere vista la qualita attuali delle racchette che si sia sfibrato il telaio ed ho rimediato spostando le masse?

Ragazzi a me tutto questo sembra molto strano vi assicuro che la differenza è abissale e non è la prima volta che eseguo un custom....

ciao a tutti
ale
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 48243
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Ven 20 Dic 2013 - 6:15
1)No. Il custom adatta certi parametri rispetto al gioco impostato, ma indifferentemente dal flex.
2)No....semmai è il punto di flessione che lo influenza (sempre rispetto a dove impatti, ovviamente)
3)Assolutamente no a meno che non abbia subito violenze inaudite... Smile

Hai semplicemente adattato flessione e torsione del telaio allo specifico del tuo gioco...se avessi messo lo stesso peso in un altro punto avresti avuto un feeling totalmente diverso.
avatar
ale sav
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 172
Età : 43
Località : bologna
Data d'iscrizione : 02.01.12

Profilo giocatore
Località: bologna
Livello: 4.0
Racchetta: Yonex SV 98

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Ven 20 Dic 2013 - 9:50
ok grazie per la risposta Smile 

mamma mia quanto è complicato e affascinante il mondo del custum...
avatar
baukant
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 336
Età : 41
Località : Oulx
Data d'iscrizione : 31.07.13

Profilo giocatore
Località: Oulx
Livello: 4.4
Racchetta: Wilson Pro Staff 97 LS

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Ven 27 Dic 2013 - 17:45
ci sono differenze sostanziali tra gli anti vibrazione?
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Gio 2 Gen 2014 - 22:07
Un pattern aperto 14x16, 16x18 o 16x19 produce più vibrazioni all'impatto di un 18x19 0 18x20 oppure ho detto una stupidagine?
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Ven 3 Gen 2014 - 11:56
Se ci sei batti un colpo... Sad Sad Sad 
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 48243
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Ven 3 Gen 2014 - 12:09
A parità di tutto -cosa normalmente possibile solo in condizioni di laboratorio- si, però normalmente le versioni di pattern diverso di un certo modello non partono esattamente dalla stessa base...
avatar
DrDivago
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 6929
Età : 31
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: Yonex DR 100, Yonex DR&AI 98
http://www.zeroquaranta.tk

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Ven 3 Gen 2014 - 12:09
@baukant ha scritto:ci sono differenze sostanziali tra gli anti vibrazione?
Se sono i classici "gommini" o ovali tipo quelli di Sampras, no...

_____________________________________________________________
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Dom 9 Apr 2017 - 20:50
su yonex mp tour 5 ho provato babolat addiction e head velocity, calibro 1.30 a 23/22 chili. grip sintetico e overgrip. ma ho con ambedue le corde un indolenzimento del braccio, nonostante il telaio sia morbido. cosa che non succede con wilson blade 104 blx, usata nello stesso breve periodo di tempo. i telai con lunghezza maggiorata possono avere più vibrazioni nocive ? quel modello yonex ha particolari vibrazioni nonostante la bassa rigidità ? il problema si è verificato in concomitanza con applicazione di nastro piombato ad alta densità nella misura di 2+2 grammi all'interno degli steli; potrebbe essere causa di risonanza o effetti simili che incidono sulle vibrazioni ? a parte il silicone e i vibrakill, ci possono essere soluzioni efficaci da provare senza stravolgere il peso complessivo della racchetta ?
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Lun 10 Apr 2017 - 14:30
Invece usare elastico su 6 corde riduce in modo importante le vibrazioni?  Suspect
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Lun 10 Apr 2017 - 15:03
http://www.supertennis.tv/archivio-news/629-ma-gli-antivibrazioni-sono-utili-o-necessari.html
la maggior parte dei commentatori si è espresso poco favorevole alla loro utilità in tal senso.
per lo più gli assegnano capacità di sordina del solo rumore emesso dalle corde, ma fermare le vibrazioni, tantomeno gli shok, non sembrerebbe poter accadere (leggere articolo abbinato al link).
meglio, forse, l'uso di power pad in cuoio che posti tra la corda e l'esterno del telaio sembrerebbero, nell'accompagnare il percorso della corda tra due fori adiacenti, fungere da ammortizzatore e, quindi, dissipare parte dell'energià trasmessa alle corde a seguito dell'impatto delle stesse  con la palla.
avatar
Ospite
Ospite

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

il Lun 10 Apr 2017 - 15:17
@Dagoberto eppure ti dico che io con l'elastico la differenza l'ho sentita e vista.... sarà... ma credo che valga la pena metterlo.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum