Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi


Ultime dal mercatino
Link Amici

Bookmarking sociale
Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google      

Conserva e condividi l'indirizzo del Forum Passionetennis sul tuo sito social netwok.
Condividi
Andare in basso
claboy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 34
Età : 27
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.09.13

Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mer 16 Ott 2013 - 15:59
Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti, torno a scrivere qui perchè, da quando ho acquistato una nuova racchetta, ho un problema al polso.


Dopo quasi 1 ora di allenamento (non partita eh, semplice allenamento) comincio ad avvertire una fastidiosa stanchezza al polso, roba quasi da non avere la forza di stringere la racchetta. Con quella che avevo prima tutto questo non succedeva, neanche dopo 1 ora e mezza di partita!

La racchetta nuova è una Head Istinct MP: peso 315g incordata (con monofilo a 24kg), ovale da 100 pollici, bilanciamento 32 e, a ricordo, la rigidità del telaio è 71 o 72 RA.

Prima giocavo con una semplice Artengo 720 (avendo iniziato a giocare da solo 1 anno, è stata la mia prima racchetta): peso 320gr incordata, ovale da 102.1 pollici, bilanciamento 33.


Io avevo pensato di ridurre la tensione delle corde (da 24kg a 22kg, la racchetta mi porta 22-26 come range di incordatura) e magari di passare ad un multifilo. Così facendo dovrei anche riuscire ad ovviare alla perdita di potenza che ho avuto nel cambio racchetta.

Consigli per risolvere?

Grazie mille!

MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:31
per quanto riguarda il discorso di teoallo sulla precisione, prova a far giocare, a parità di tecnica, un giocatore con una racchetta votata alla spinta incordata con multifilo a basse tensioni ed un altro con racchetta votata al controllo con multifilo a tensioni medio-alte o con monofilo. vedrai che il primo avrà maggiori problemi a tenere dentro la palla. se poi tu queste differenze non le hai mai notate o non ti sono mai successe, ne prendo atto, ma sappi che per altre persone influiscono molto sulla qualità di gioco
claboy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 34
Età : 27
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.09.13

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:36
Io queste differenze le ho notate eccome, ed ecco che parlavo, al'inizio, di mancanza di incisività del colpo rispetto all'Artengo con la quale mi ero abituato. In pratica con l'Artengo riuscivo a colpire da fondo campo ed arrivare bene a fondocampo, con la Head se colpisco da fondocampo arrivo a metà campo dell'avversario (ma ammetto che ho un controllo migliore della palla)
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:42
il parere del maestro è sicuramente utile, ma se con una corda non ti trovi bene dopo 4/5 ore di gioco, difficilmente sarà la corda giusta per te. la durata media di una corda multifilo, nel pieno delle sue caratteristiche originarie è di 20/30 ore, che senso avrebbe sfruttarne solo una minima parte ed avere tutta la prima parte che rischia di fare solo danni ? il monofilo puoi anche provarlo ma a 20, massimo 22 e dura molto meno di un multifilo tanto è che lo usano soprattutto i professionisti che poi lo sostituiscono senza aspettare che si rompano le corde. io ti consiglio di provare un multifilo da 21 a 23 e vedi come ti trovi giocandoci 4/5 ore. se ti trovi male il problema è da ricercare a mio avviso nella rigidità del telaio. e resta comunque il fatto che un telaio così rigido a lungo andare può sempre portare problemi, specialmente se sei soggetto a problemi di polso o gomito. quindi la soluzione migliore sarebbe di provare con decathlon (è gratis) una racchetta poco rigida con corde a media tensione multifilo. o ancora meglio un negozio specializzato che ti monta delle corde su misura (in quel caso paghi 10 o 15 euro per 4 giorni) perchè le corde di decathlon possono essere compromesse a causa dell'eccessivo tempo di inattività o dell'eccessivo uso che ne hanno fatto altre persone complessivamente
claboy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 34
Età : 27
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.09.13

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:44
Ecco, allora ci troviamo sul multifilo a 23 Smile

Come prima soluzione comincerò con il provare un multifilo con le tensioni che mi hai consigliato, nel caso non dovesse andare bene cercherò una nuova racchetta!!
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:46
come vedi le variabili sono tantissime e solo valutandone parecchie e cercando di capire la giusta direzione si può arrivare facilmente alla soluzione. sempre che il tuo problema al polso sia circoscritto a quel contesto e non nasconda problemi più gravi, in quel caso ogni prova sarebbe fuorviante. se hai la fortuna di avere amici che ti fanno provare le loro racchette o anche persino un muro contro il quale allenarti a colpire la palla con una certa forza e intensità riesci sicuramente a dimezzare il tempo utile per arrivare alla tua racchetta ideale
claboy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 34
Età : 27
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.09.13

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:54
Beh sicuramente al corso ho altri amici che possono prestarmi le loro racchette. Per adesso ho provato anche una Dunlop Biomimetic 300 con monofilo a 23 e non mi sono trovato bene: la sentivo troppo leggera in mano, davo un buon effetto alla palla ma non mi piaceva il feedback all'impatto con la palla, soprattutto se colpiva il piatto corde in un punto più decentrato.

Vedrò Smile
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 16:59
ricordati sempre anche il discorso del bilanciamento e tieni presente che se ti rivolgi ad una racchetta che pesa intorno ai 280 grammi senza corde puoi sempre cambiarlo di 2 centimetri in avanti o indietro aggiungendo 20 grammi di peso, cosa che non puoi fare su racchette che già pesano 300 o più grammi perchè rischieresti di arrivare ad un peso complessivo troppo alto. resta sempre una mia opinione legata al fatto che ho la tua stessa corporatura e il tuo stesso livello, ma potrebbe anche essere che un peso finale di 340/350 grammi tutto compreso potrebbe addirittura farti giocare meglio. molti giocatori personalizzano in questo modo le racchette, io, a naso, preferisco lasciarle così come sono state concepite, mi dà l'idea che il peso sia distribuito in modo più uniforme e possa avere una resa migliore
claboy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 34
Età : 27
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.09.13

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:05
Si, sono dello stesso parere anche io...ed infatti la customizzazione con il nastrino di piombo preferirei evitarla.

Alla fine per quanto riguarda il bilanciamento sono passato dai 32,5 della Artengo ai 32 della Head...ma cambiando la grandezza del piatto corde (da 102,1 a 100) ovviamente la differenza è amplificata.
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:19
rientro nella conversazione sperando di nn risultare di nuovo spiacevole.
quello che ho detto è dettato dal fatto che oramai gli allenamenti x come sono strutturati (parlo di gente che si allena con maestri federali e non con istruttori di primo grado) dapprima si insegnano i movimenti (e qui una racchetta vale l'altra tanto che centri il campo o no l'importante è il gesto tecnico) dopodichè l'allenamento si sviluppa sulla velocità di braccio e sullo sviluppare correttamente la catena cinetica(qui serve una racchetta rigida e generosa di piatto per notare un incremento veloce di livello) ; a questo punto dopo aver sviluppato bene questi punti si comincia a lavorare sulle lunghezze dei colpi e sulla costanza( ovviamente una racchetta di 100sq è più semplice da usare e avere costanza anche se si impatta male) a questo punto si diventa veramente bravi e si può cominciare a prendere in considerazione il telaio più agonistico con uno schema fitto x chi ha un braccio tosto e una preparazione atletica che faccia arrivare sempre perfettamente sulla palla... 

il mio concetto era questo... condivisibile o meno ma cmq ai maestri nazionali hanno spiegato che questo è il modo di lavorare ( il mio coach è maestro nazionale e ex500ATP )  

non voglio sembrare saccente ma voglio solo rendere a voi la mia esperienza.
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:21
poi sulla corda da mettere basta continuare a provare finchè nn si trova quella morbida e che ti senti meglio...
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:25
io non mi riferivo di certo alle pratiche di insegnamento, perchè non le conosco, mi riferivo a tutte quelle persone che ho visto giocare e con cui ho giocato, provenienti sia da scuole tennis che da autodidatta e mi riferivo a me stesso. quelle differenze di cui ti parlavo esistono a vari livelli, spesso anche per totale ignoranza o pigrizia in materia. ovviamente se prendi una persona che parte da zero e la incaselli in un percorso guidato le caratteristiche di sviluppo del gioco cambiano totalmente rispetto a chi ha un percorso diverso. mi sono limitato a farti presente che esistono vari tipi di giocatori e di sensazioni correlate con caratteristiche più o meno oggettive delle corde e del telaio. magari tu non li hai mai visti o non ci hai mai fatto caso, ma esistono
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:27
che basta continuare a provare è scontato, ma non sono scontati i prezzi delle corde purtroppo. e non tutti hanno la possibilità economica e il tempo a disposizione per provare tanti tipi di corde con una certa frequenza
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:34
e ho visto e saputo anche di tanti giocatori più o meno amatoriali che per giocare con racchette rigide come la pure drive e non fare molta attenzione alle corde hanno dovuto fermarsi per alcuni mesi per problemi di epicondilite e altri che ci convivono per svariati anni. in ogni sport ci possono essere persone che ci guidano, male o bene, e ci possono essere atteggiamenti e scelte che facciamo in prima persona per andare verso il meglio o verso il peggio. se non ci fossero queste componenti soggettive saremmo tutti come i martelli del video di the wall
claboy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 34
Età : 27
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.09.13

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:34
E figurati teoallo, assolutamente non spiacevole il tuo intervento.

Che io sappia il maestro del mio corso è federale, ed il corso è strutturato più o meno come hai detto tu (infatti a volta ci fa allenare al movimento, senza impattare la palla)
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:36
sisi ma li vedo, infatti io ho dato solo una indicazione, poi è ovvio che è pieno di gente che fa come piace a lui e come sente sua la racchetta

ovviamente se a te nn piace la pure drive (perchè pensi che sia meglio la prostaff di federer xkè ti piace pensare di avere il suo gioco o cmq la sua racchetta) non giocherai mai bene ma questo è x un fatto psicologico più che altro. 

anche a me è sempre piaciuto giocare con racchette "alla federer" (profilo sottile piatto piccolo e trama fitta) però il salto di qualità iniziale lo si fa proprio con una racchetta facile e generosa (che perdona).

chiaro che una persona di 40 anni che gioca da una vita con le racchette "alla federer" non si abituerà mai a una racchetta profilata e dal piatto ampio.

per fortuna c'è gente che decide sulle sensazioni e sul bello , sennò col gioco odierno si finirà sempre a giocare tutti con delle aerodrive "nadal" , tutti con lo stesso gioco xkè più redditizio e meno spettacolare.

oggi ho fatto un set con un altro ragazzo (seguiti dal maestro) e alla fine della partita al mio avversario gli è andato a dire che è sceso a rete troppe volte ... in tutto in un set è sceso a rete si e no 9 o 10 volte... oramai l'impronta è quella di allenare i ragazzi a stare a fondo e chiudere a rete una volta che ci si è aperti il campo... ovviamente la spettacolarità e i colpi di federer vanno a farsi benedire... però come dar torto a uno che vince giocando un tennis "brutto"???
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:46
è un discorso che viene incontro alla mia visione del tennis, difatti i miei tennisti preferiti sono federer, mc enroe e becker. e proprio per questo penso che ognuno debba scegiere anche in base alle sue sensazioni e non dare mai per scontato che esista un solo tipo di telaio per ottenere buoni risultati. in particolare, magari in una seconda fase come dici tu, il telaio meno rigido conferisce maggiore personalità in quanto sei tu che senti maggiormente la palla e devi gestire il braccio e non la racchetta. è un tipo di telaio che lascia maggiori margini alla fantasia, al tocco. certi telai rigidi e molto profilati sembrano togliere spazio al braccio per dare maggior risalto alle rotazioni e al gioco forsennato
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:54
sisi infatti quello che dici tu è esatto! 

io se gioco 2 back consecutivi e una smorzata vengo fucilato all'istante ...

poi ovviamente quando gioco x i fatti miei li provo lo stesso xkè anche a me piace quel tipo di gioco , però purtroppo contro i ragazzini di oggi se fai quel gioco ( almeno in terza) vieni passato/messo in difficoltà all'istante pale pale pale
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 17:57
ma infatti preferisco cento volte un fognini, pur nella sua coglionaggine, che un ferrer o lo stesso djokovic, che secondo me è pure brutto stilisticamente da vedere. nadal tutto sommato lo salvo perchè oltre alla componente fisica riesce a fare dei colpi veramente spettacolari con delle traiettorie impensabili soprattutto con quel dritto effetto banana che rientra in lungolinea. e poi sarebbe bello vedere più spesso giocatori alla edberg, alla mecir....
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 18:11
hahah Fognini mi fa morire con i suoi atteggiamenti! l'ho visto a montecarlo e che dire... ha un braccio pazzesco! peccato che la testa sia da buttare nel cestino!

cmq apprezzo molto anche Ferrer, non è dotato di fisico e tecnica ma è un muro! (quello che insegnano ora nelle scuole tennis) approvo che nn sia bello vedere una sua partita!

a me piace molto il gioco di Almagro,wawrinka,berdych più in generale un attaccante da fondocampo senza rotazioni esasperate.. 

(non scomodo federer xkè mi sembra un caso a parte)

nadal all'inizio della carriera nn lo apprezzavo molto ma ora è veramente migliorato parecchio e anche bello da vedere!

Djoko invece è una palla tremenda... sembra di vedere Pong il gioco degli anni 80... non lo sopporto x quanto bravo possa essere...
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 18:16
beh...insomma....ferrer forse scarseggia in altezza ma per il resto non mi sembra che stia messo male fisicamente. ha dei polpacci che sembrano d'acciaio, addirittura luccicano !
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 18:17
hahah beh a quei livelli se nn hai le gambe o ti chiami karlovic o nei primi 300 non entri hahaha
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 20:21
comunque per quel poco che posso aver visto, direttamente e indirettamente, ho notato che si trascura molto l'importanza che può avere la scelta del telaio e delle corde da parte di chi insegna e mi riferisco soprattutto a situazioni nei confronti di persone che iniziano a prendere lezioni in età già adulta dopo aver giocato sempre alla viva il parroco oppure hanno ripreso a prender lezioni dopo tanti anni di scarsa attività. è proprio in quei casi che una scelta poco adeguata alla tecnica e al fisico può fare maggiori danni perchè si hanno impostazioni da dover correggere e situazioni fisiche non sempre ottimali. quindi se da un lato si cerca di ottimizzare la preparazione e l'esecuzione del colpo o anche il tipo di colpo da scegliere in determinate situazioni di gioco, dall'altro lato non esiste un discorso parallelo di supporto verso scelte di racchetta e corde, si arriva a questo solo dopo che l'allievo ha accusato problemi al braccio. ho giocato con persone che hanno fatto anche numerosi tornei e non sapevano nemmeno riconoscere che tipo di corde avevano sulla loro racchetta oppure ritornavano serenamente a giocare con corde che magari sono state inattive un anno o con le quali avevano già giocato chissà quante ore. ho visto molta scarsa informazione di base su queste cose, che invece sono in certi casi molto utili per evitare ad esempio che un giocatore inesperto possa andare incontro ad infortuni che ne compromettano le aspettative e la passione verso il tennis. credo sia importante, oltre a sapere tutti gli aspetti tecnici ed agonistici, conoscere anche queste cose che fanno parte anche queste del tennis perchè riguardano l'attezzo con cui giochiamo. altrimenti sarebbe come a dire che stiamo guidando una macchina senza sapere nemmeno se va a benzina o diesel o se ha le gomme da far gonfiare e via dicendo.
avatar
teoallo
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 89
Età : 31
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 21.11.13

Profilo giocatore
Località: pavia
Livello: si lotta per la terza
Racchetta: Yonex E-Zone Ai 100

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 20:33
quello che dici tu però deve essere interesse proprio... come l'istruttore di scuola guida ti insegna a guidare ma mica ti dice se la tua macchina la prendi a gpl o benzina...

io sono molto attento a cosa uso e a cosa devo scegliere x giocare...

ora devo passare dalla pure drive team ad un altra racchetta xkè oramai sono sfibrate all'impossibile e mi sta cominciando a venire male al braccio

non so se prendere la versione nuova o altro... sto provando racchette della tipologia che mi serve poi valuterò... (la migliore x ora è la yonex vcore xi100 )
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 20:48
ti insegna a guidare ma su una macchina che si presume efficiente, con freni efficienti, benzina sufficiente al percorso, ruote gonfie e tutto il resto, altrimenti sarebbe un incosciente. la stessa cosa vale per racchetta e corde, non deve di certo seguirti passo dopo passo, ma ti deve dare comunque informazioni di base che ti consentano di essere consapevole delle varie possibilità e di scegliere con autonomia consapevole e non con eventuali informazioni sbagliate. e per dare queste informazioni occorrono 3 minuti, non di più. e una volta sola. poi ovviamente è a cura dell'allievo farne tesoro. perchè, anche da quello che ti ho raccontato dovresti capire, e gli istruttori meglio di me, che a chi prende lezioni non gliene frega niente di tutto questo in fase preventiva, ci arriva solo dopo che ha subito un danno e gli è passata la pigrizia di continuare a subirlo
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 20:51
e la trovo anche una forma di rispetto verso la salute e i soldi di un allievo. che se si informa lui da solo tanto meglio ma se non lo fa deve avere una guida pronta a sopperire a questa sua pigrizia. anche perchè se vai a informarti da altre parti trovi quasi sempre tutto e il contrario di tutto, mentre un istruttore o un maestro può parlare con cognizione di causa e in relazione a quello che vede davanti a sè
avatar
MAURUNG
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 590
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Con racchetta nuova mi stanco il polso!

il Mar 26 Nov 2013 - 20:55
l'interesse naturalmente cresce con il salire del livello di gioco ma ti posso assicurare, e non ho nessun interesse a dirlo, che ci sono tantissime persone, quasi tutte, tra chi gioca a livelli bassi e nel frattempo prende anche lezioni, che non hanno alcun interesse a saperle queste cose e se gliene parli si annoiano pure. oppure si mettono a fare customizzazioni senza senso, alcuni pensano addirittura che con le corde molto tese si possa tirare più forte, pensa quanta ignoranza esiste in giro.....
Tornare in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum