Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultime dal mercatino
Ultimi argomenti
» Polyfibre Black Venom
Oggi alle 8:41 Da SR9

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 8:06 Da SR9

» orange power
Oggi alle 7:53 Da SR9

» quella palla di m**** in mezzo al campo....
Oggi alle 7:39 Da Fuganti Federico

» Errani = 3 categoria maschile???
Oggi alle 7:38 Da gio2012

» Andre Ghem
Oggi alle 7:32 Da Alex

» [Fans Club] Rafa Nadal
Oggi alle 7:26 Da Alex

» wilson nxt power, è la corda che aumenta di più lo sweetspot???
Oggi alle 6:39 Da Mauro 66

» Quale partita vi ha fatto piangere di gioia e quale disperare?
Oggi alle 6:18 Da Mauro 66

» Giocatori pigri
Oggi alle 6:08 Da gio2012

» Babolat Pure Drive vs Pure Aero
Oggi alle 5:42 Da patrizio1948

» Vecchi e Giovani, quanto vi pesa l'età
Oggi alle 5:42 Da Dagoberto

» Pure drive 2018
Oggi alle 5:02 Da Becker

» Ferrer e Babolat
Oggi alle 2:20 Da fa

» Chi dopo i Big Four/Five?
Oggi alle 1:28 Da Uboat75

» Quale corda montare su Pure Drive?
Oggi alle 1:14 Da nw-t

» Il radicamento del Tennis
Ieri alle 21:55 Da Claudio Ingravallo

» Possibile passaggio di classifica ed etica sportiva
Ieri alle 21:25 Da Kmore

» Concorso PT-100 - Settembre 2017
Ieri alle 19:27 Da Alessandro

» Partite emozionanti - il tennis come arte!
Ieri alle 18:40 Da Maio77

» Corde per ANGELL TC100 ra63 / TC100 ra 70 / TC105 RA74
Ieri alle 16:32 Da Mecir_61

» Scarpa ammortizzata pianta stretta sintetico
Ieri alle 12:54 Da Fuganti Federico

» Nuove Burn CV
Ieri alle 10:25 Da pasky76

» ARGGGHHHH X Force Pro No. 1
Ieri alle 10:20 Da raftermania

» Scarpe Mizuno
Ieri alle 9:21 Da Kaly

» Corde per Wilson Ultra 100
Ieri alle 8:13 Da flubber

» Pro open 2015
Ieri alle 7:11 Da Alberto P.

» Forza Schumacher
Ieri alle 6:18 Da mattiaajduetre

» kyrgios
Ieri alle 6:17 Da mattiaajduetre

» Corde su aeropro drive gt 2013
Ieri alle 6:03 Da RIDDICK



Link Amici


19802 Utenti registrati
187 forum attivi
663937 Messaggi
New entry: angi
Web stats powered by hiperstat.com


CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 25 Feb 2010 - 5:55

Promemoria primo messaggio :

Questa parte del REGOLAMENTO TECNICO SPORTIVO, tratto dal sito della FIT, dovrebbe essere imparata a memoria da tutti:

CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Regola 1 - Ambito di applicazione
1. Il Codice di arbitraggio senza arbitro ("il Codice") si applica esclusivamente negli incontri delle manifestazioni individuali, quando non c’è un arbitro.

Regola 2 - Correttezza e collaborazione
1. Il Codice non evita la frode, ma consente ai giocatori corretti di svolgere le funzioni dell’Arbitro senza trarre indebiti vantaggi.
2. I giocatori debbono impegnarsi per ottenere precisione nelle chiamate.
3. Ciascun giocatore deve conoscere le Regole di tennis, evitando discussioni inutili quando l'avversario applica tali Regole.

Regola 3 - Beneficio del dubbio
1. Principio fondamentale è dare all'avversario il beneficio del dubbio: ogni palla, che non può essere chiamata "fuori" con sicurezza, è "buona" e rimane in gioco.
2. Nessun punto deve essere rigiocato perché il giocatore non è sicuro se la palla è fuori o buona.

Regola 4 - Punteggio
1. Il battitore deve annunciare il conto dei giochi prima della sua prima battuta ed il conto dei punti prima di ogni battuta; in caso di disaccordo, si tira a sorte per determinare quale punteggio si deve applicare.
2. Iniziare a giocare un punto significa essere d'accordo con il punteggio annunciato e con le decisioni precedentemente assunte.

Regola 5 - Chiamate
1. Ciascun giocatore fa tutte le chiamate nel proprio lato di campo; può aiutare l'avversario a fare le chiamate se questi lo richiede, può sempre chiamare contro sé stesso (con eccezione della prima battuta del proprio compagno, in doppio).
2. Ogni chiamata deve essere fatta immediatamente; altrimenti, la palla rimane in gioco.
3. Il giocatore che chiama erroneamente "fuori" una palla buona perde il punto; il punto non viene mai rigiocato.
4. Tutte le chiamate debbono essere fatte a voce alta e chiara, accompagnate con gesti esplicativi, quando sia necessario od opportuno.
5. Non si deve mai chiedere l'aiuto di spettatori per fare una chiamata.

Regola 6 - Conseguenze della chiamata
1. La chiamata fatta dal giocatore interrompe il gioco.
2. Se un giocatore, in doppio, chiama la palla "fuori" ed il suo compagno la dichiara “buona”, la palla deve essere giudicata “buona”.
3. Solo sulla terra battuta i giocatori possono verificare il segno lasciato sul terreno dalla palla chiamata.

Regola 7 - Chiamate sulla battuta
1. Ciascun giocatore può chiamare il "net" sulla battuta.
2. Il compagno del battitore non può chiamare "fuori" la prima battuta, perché il ribattitore può giudicarla buona ed effettuare la risposta, ma può chiamare "fuori" la seconda battuta, perché ciò aggiudica il punto.

Regola 8 - Fallo di piede
1. La chiamata di "fallo di piede" viene effettuata dal ribattitore o dal suo compagno nel doppio, solo quando esiste la certezza assoluta.
2. La chiamata può essere effettuata anche dal compagno del battitore, nel doppio.

Regola 9 - Altre chiamate
1. Le chiamate relative alla palla che tocca un giocatore, ad un giocatore che tocca la rete, ad un giocatore che tocca il campo avversario (c.d. invasione), ad un giocatore che tocca la palla prima che abbia oltrepassato la rete, al doppio rimbalzo sono effettuate solo dal giocatore che ha commesso l’infrazione.

Regola 10 - Intervento dell'Ufficiale di gara
1. Per disaccordo o dubbi sull’interpretazione delle regole, si deve interpellare l'ufficiale di gara che dirige la manifestazione, o chi ne fa le veci; la sua decisione è definitiva.
2. L’ufficiale di gara, o chi ne fa le veci, presente all'azione, a richiesta dei giocatori o in caso di contestazione, può intervenire anche nel merito dei fatti; la sua decisione è definitiva.


Almeno in doppio si può chiamare il fallo di piedi!!!
avatar
nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6674
Età : 45
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 11.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso


Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da sinnet il Mar 8 Mar 2011 - 3:15

@alba77 ha scritto:Prendendo spunto dal 3d "CHIAMATA PALLA FUORI DOPO UNO SCAMBIO." e un post di sinnet, vorrei chiedervi se nei tornei senza arbitro i giocatori prima della partita devono mettere qualcosa in chiaro riguardo al regolamento?
Per esempio temo che ci siano quelli che non conoscono il "CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO" (per esempio a me nel circolo dop oaver fatto la tessera il maestro non ha dato indicazioni di leggermi un po' di carte federali e suppongo che lo stesso succeda ad altri NC) - allora magari non sanno come comportarsi - come si deve fare per evitare eventuali malintesi in questi casi?
Beh la cosa migliore è parlarsi e capire il livello di conoscensce delle regole dell'avversario e magari rinfrescarle .
Poi in caso di diatriba chiamare il G.A. a dirimere le controvversie in modo da ,legittimare chi effettivamente le conosce . cheers

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 8 Mar 2011 - 3:25

la stragrande maggioranza non sa nemmeno cosa è il CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO, io mi comporto come se fosse legge, a parte il discorso di ripetere lo scambio amichevolmente in caso di dubbio!
nessuno mi ha mai detto di leggere le regole, lo ho deciso per conto mio, anche i maestri a volte non le conoscono tutte...
mia moglie, che allena una squadra di nuoto pinnato, ad una certa età, agli atleti di livello più alto fa fare il corso da istruttore che richiede anche la conoscenza del regolamento...
avatar
nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6674
Età : 45
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 11.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da alba77 il Mar 8 Mar 2011 - 3:26

Vedi sinnet, non avendo ancora giocato il mio primo torneo, non so quanto tempo si abbia a disposizione prima della partita per parlarsi, poi non vorrei sembrare presuntuosa prendendo il discorso del regolamento - appunto chiedevo se c'è un'usanza già consacrata in merito ed eventualmente seguire direttamente quella o basta solo chiedere gentilmente se si conosce già il regolamento?
avatar
alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2842
Età : 40
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da alba77 il Mar 8 Mar 2011 - 3:38

Eh ma Nano, chi non conosce le regole per un esempio banale batte - gli pare fuori e ferma il gioco su una palla che io non ho chiamato out. Facendo delle partitelle tra amici si rigioca la battuta ma in torneo uno come fa? Se, come da regolamento ti aggiudichi il punto rischi di prenderti le parole per colpa dell'ignoranza altrui - se ti metti a spiegare le regole perdi 10 min Rolling Eyes
Lo stesso vale per altre situazioni che ora non mi vengono in mente.
avatar
alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2842
Età : 40
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 8 Mar 2011 - 4:15

ci sono alcune usanze consolidate... mai sentito parlare di regolamento, nessuno lo conosce!
nel tuo esempio non succede quasi mai... ed è palese che il punto è tuo senza dover spiegare nulla a nessuno.
non sei tu che devi spiegare che è scritto nel regolamento, ma gli altri che ti devono convincere che esiste un regolamento parallelo non scritto che conosce solo lui!!!
avatar
nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6674
Età : 45
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 11.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da sinnet il Mar 8 Mar 2011 - 6:21

Le difficoltà maggiori affiorano con i classici NC, che spesso e volentieri sconoscono le regole, ma ci sono e vanno applicate come tutte le norme che regolano la nostra vita . Poi si può anche discutere il fatto che uno sia poco incline al rispetto delle norme in genere e questo è tutto dire . Cmq è certo che più sale il livello e dico dai 4.1 in su le regole le sanno bene ed è raro che si discuta sulla regola ma più spesso sull'evento specifico . Normalmente nella fase di palleggio c'è giusto il tempo per dire all'avversario quelle che magari sono le nostre fisse ad esempio "guarda che io chiamo il punteggio prima di ogni punto" o "se hai qualche dubbio sulle mie chiamate dimmelo pure che non problemi a farti vedere il segno". Questo è un atteggiamento che se fatto paga al 99% e bendispone il nostro avversario, se ciò non avviene allora la storia della partita potrebbe essere complicata, ma in questo caso abbiamo la coscenza apposto perchè abbiamo affrontato l'incontro con la giusta serenità. Serenità che spesso porta anche frutti positivi alla partita.
bounce
avatar
sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 54
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da sinnet il Mar 8 Mar 2011 - 6:26

@alba77 ha scritto:Vedi sinnet, non avendo ancora giocato il mio primo torneo, non so quanto tempo si abbia a disposizione prima della partita per parlarsi, poi non vorrei sembrare presuntuosa prendendo il discorso del regolamento - appunto chiedevo se c'è un'usanza già consacrata in merito ed eventualmente seguire direttamente quella o basta solo chiedere gentilmente se si conosce già il regolamento?
Il consiglio che mi sento di darti per poter affrontare una partita di torneo è quello di assistre allo svolgimento di una partita che arrivi ai quarti o alle semifinali per vedere fin prima del palleggio come avviene l'approccio fra i giocatori . La cosa sicura è che al 90% già si conoscono e si rispettano . sunny
avatar
sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 54
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da alba77 il Mar 8 Mar 2011 - 7:33

Smile Grazie sinnet - consiglio davvero saggio - sicuramente farò così al 1° torneo che si presenta - ovvero quello al quale intendo iscrivermi. Magari prima di noi ci sarà il maschile e potrò asistere o sperando di giocare non per prima mi vado a vedere un'altra prtita di femminile prima della mia Wink
avatar
alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2842
Età : 40
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da sinnet il Mer 16 Gen 2013 - 7:03

Una ripassatina ora che siamo ad inizio stagione non sarebbe male !
Twisted Evil
avatar
sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 54
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da starsky86 il Lun 19 Giu 2017 - 7:18

In merito alla regola N° 1, vuol dire che se si gioca un campionato a squadre non è possibile applicare il C.A.S.A.?
avatar
starsky86
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 401
Data d'iscrizione : 20.03.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da memento il Mar 20 Giu 2017 - 16:54

Tecnicamente non si può utilzzare il casa nei campionati a squadre.

Per i campionati a squadre in teoria sarebbero necessari gli arbitri, e spesso sono utilizzati a partire dalla Serie C. In caso di mancanza di arbitri si utilizza il paritetico.

Per quando riguarda invece la Serie D, le carte federali specificano che i regolamenti sono delegati ai singoli comitati regionali per cui spesso in questa serie viene adottato il CASA, senza contravvenire a quanto prevede l'art. 1
avatar
memento
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 99
Età : 32
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 28.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Fit / 5.0 itr
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da starsky86 il Ven 23 Giu 2017 - 22:55

In realtà nel nuovo regolamento tecnico sportivo è previsto anche per i campionati a squadre.
avatar
starsky86
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 401
Data d'iscrizione : 20.03.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da carlitosss il Ven 23 Giu 2017 - 23:14

Ciao, io mi ritrovo a volte ad avere il seguente problema durante la partita: mi confermate che, su terra, non tutte le palline lasciano il segno? ecco, il problema sorge in questi casi, ovvero vedo in gioco una pallina lunga, ma lunga anche di tanto, tipo 40/50cm, la chiamo fuori, e poi, pur prestando attenzione non riesco a ritrovare il segno esatto da mostrare eventualmente all'avversario antipatico che non si fida...

Capita soprattutto sulle palle alte lente, che, anche se potrebbe sembrare strano, non sempre lasciano il segno sul campo...

E quindi vi chiedo: in questi casi come devo comportarmi? tipo l'avversario che non si fida viene a vedere e io non riesco a trovare il segno, anche se era fuori e di tanto, che faccio perdo il punto? si ripete?

Capita anche a voi una situazione cosi? E come vi comportate?
avatar
carlitosss
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 12.05.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da memento il Sab 24 Giu 2017 - 17:11

La regola è: ognuno arbitra la sua metà di campo.

Non hai l'obbligo di mostrare il segno al tuo avversario, il farlo venire nella tua metà è una cortesia.

Detto ciò, se si tratta di una palla abbondantemente fuori, e sei CERTO che lo fosse, gli dici chiaramente che la palla è fuori e che non sei obbligato a fargli vedere il segno.

Se invece è una palla al limite, la regola è: nel dubbio si gioca.

Ripetere il punto non è contemplato.

Detto ciò, sul 90% dei campi la palla lascia sempre un segno. Bisogna avere l'occhio di fermare subito il gioco e segnarlo immediatemente prima di perderselo.
avatar
memento
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 99
Età : 32
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 28.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Fit / 5.0 itr
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da carlitosss il Sab 24 Giu 2017 - 22:44

@memento ha scritto:La regola è: ognuno arbitra la sua metà di campo.

Non hai l'obbligo di mostrare il segno al tuo avversario, il farlo venire nella tua metà è una cortesia.

Detto ciò, se si tratta di una palla abbondantemente fuori, e sei CERTO che lo fosse, gli dici chiaramente che la palla è fuori e che non sei obbligato a fargli vedere il segno.

Se invece è una palla al limite, la regola è: nel dubbio si gioca.

Ripetere il punto non è contemplato.

Detto ciò, sul 90% dei campi la palla lascia sempre un segno. Bisogna avere l'occhio di fermare subito il gioco e segnarlo immediatemente prima di perderselo.

In realtà spesso l'avversario è venuto nel mio campo, chiedendomelo magari, anche perchè non sapevo che fosse una cortesia che gli concedevo. Ed anch'io sono andato di la, sempre in caso di palle dubbie ovviamente.

Quindi anche se interviene il giudice arbitro in campo e non riesco a trovare il segno il punto è mio visto che sono certo che fosse fuori e di tanto?

Nei tornei che ho fatto finora abbiamo spesso ripetuto il punto, sia per me che per lui.
avatar
carlitosss
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 12.05.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: CODICE DI ARBITRAGGIO SENZA ARBITRO

Messaggio Da memento il Dom 25 Giu 2017 - 0:55

un bravo giudice arbitro appena entra in campo, se chiamato, la prima cosa che chiede è: "siete d'accordo sul segno?"

Se non lo siete oppure tu non riesci a trovarlo lui non può decidere, ma può aiutarvi a ricostruire il punto per capire se si tratta del segno giusto ( quindi che tipo di colpo è stato giocato, che rotazione aveva etc etc), oppure se c'è un segno che corrisponda al modo in cui è stato giocato il punto.

Se non trovi il segno, moralmente dovresti dare il punto a lui. Ma da regolamento non sei obbligato a fargli vedere il segno per cui puoi tranquillamente dirgli "la mia metà la arbitro io, la palla per me è fuori, il punto è mio". Però da lì la partita rischia di innervosirsi.

due palle sulla discussione del segno non si giocano mai.
avatar
memento
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 99
Età : 32
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 28.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Fit / 5.0 itr
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum