Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Telaio rigido=corda morbida?
Oggi alle 0:22 Da paoletto

» Ritrovamento racchette vintage + stima
Ieri alle 23:37 Da glenn uguccioni

» Midsize addio? quali sono secondo voi i migliori 95?
Ieri alle 23:31 Da glenn uguccioni

» Wilson Ultra Tour
Ieri alle 23:05 Da Jonat

» Bonus fedeltà: sconto 15% su Tennis Warehouse Europe
Ieri alle 22:14 Da fabioborg

» Incordatura tennis warehouse
Ieri alle 21:46 Da nw-t

» Nuova gamma Astrel di Yonex
Ieri alle 21:45 Da Eiffel59

» Pure drive 2018
Ieri alle 21:18 Da Iron

» Donnay Formula 100 pentacore, quali corde?
Ieri alle 21:17 Da Turbolz

» Recensione nuova Babolat Pure Drive 2015 (300 gr)
Ieri alle 19:40 Da Ciraudo

» [Thread unico] Fabio Fognini
Ieri alle 19:39 Da Max1966

» Wilson Revolve Spin
Ieri alle 19:31 Da kent08

» EZone 2017
Ieri alle 18:27 Da Kaly

» Problemi tendini e pianta piedi
Ieri alle 18:12 Da Attila17

» Corde per prestige s xt
Ieri alle 17:41 Da MarioIRA

» Principiante chiede aiuto! Che corde monto?
Ieri alle 17:39 Da Eiffel59

» Pure drive 2015
Ieri alle 17:33 Da Theo_84

» scarpe Lotto a Milano??
Ieri alle 17:08 Da Theo_84

» Quando ti passa la voglia di prendere lezioni
Ieri alle 16:20 Da Dagoberto

» nuova q5 pro
Ieri alle 15:07 Da pacianka

» Wilson Pro Staff CV (Countervail)
Ieri alle 14:57 Da raftermania

» Cuffia rotatori infiammata
Ieri alle 14:29 Da Dave71

» corde per blade98 Cv 16x19
Ieri alle 13:50 Da Eiffel59

» WILSON ULTRA 100 CV o WILSON BURN 100 CV? Differenze tra le due?
Ieri alle 13:03 Da tonino.taddei@alice.it

» TENNIS WINNER GAME metodo TenniSans
Ieri alle 11:56 Da DrDivago

» corde HighString
Ieri alle 11:28 Da Luke.ferra

» Forza Schumacher
Ieri alle 10:59 Da mattiaajduetre

» YONEX TENNIS FANS CLUB...sei appassionato Yonex? Ti aspettiamo..
Ieri alle 10:44 Da mattiaajduetre

» Le classifiche degli under
Ieri alle 9:59 Da gp75

» Gamma RZR 98 M che corde?
Ieri alle 8:55 Da woho21



I postatori più attivi del mese
Eiffel59
 
nw-t
 
FedericoFFG
 
Alessandro
 
Alex
 
Max1966
 
glenn uguccioni
 
davenrk
 
fa
 
VANDERGRAF
 

Ultime dal mercatino
Link Amici




19904 Utenti registrati
195 forum attivi
669734 Messaggi
New entry: ClaudioTennisClaudio

Guida autorevole su rigidità racchette e altre cose

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Guida autorevole su rigidità racchette e altre cose

Messaggio Da jagui il Dom 6 Nov 2011 - 12:27

Un maestro del mio circolo e alcuni giocatori (più forti di me sicuramente), pur nella loro grande bravura tennistica e capacità di insegnare, non hanno chiaro il concetto di rigidità di una racchetta, e di come questo, insieme ad altri parametri, influisca sulle prestazioni e sul tipo di palla che si genera.

Ad esempio, questo maestro è convinto che una six.one federer sia più rigida di una pure drive. Tutto il discorso è nato dal fatto che io ho detto che la pure drive "potrebbe" far male al gomito a causa della sua rigidità, ma che la cosa è comunque soggettiva. Il maestro dice, giustamente, che la pure drive è "un fuscello" ed è molto facile giocarci, e per questo la definisce "morbida", mentre una six.one è una mazza e bisogna spingere parecchio, e per questo la definisce "dura".

Ovvio che si tratta di una incompresione terminologica, lui parla di sensazioni di gioco, io di parametri fisici della racchetta, ma nonostante abbia provato a spiegare il concetto, non mi sembra di avere in materia quella autorevolezza che mi consenta di essere preso sul serio, come avviene invece sulle corde, argomento sul quale invece sono di solito ascoltato con interesse perchè effettivamente ne conosco molte, ed incordo pure con una macchina elettronica.

Perciò vi chiedo: conoscete una guida autorevole ma accessibile che spieghi in maniera chiara questi concetti di rigidità, peso, inerzia, bilanciamento, in modo che possa diffondere queste informazioni senza dover convincere le persone che si tratta di cose oggettive e non di cose che "dico io"?

Il mio intento non è quello di screditare queste persone, che sono enormente in gamba e di cui mi sento anche amico, ma di aumentare la mia autorevolezza in materia.
avatar
jagui
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1458
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma Nord
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida autorevole su rigidità racchette e altre cose

Messaggio Da benest il Dom 6 Nov 2011 - 15:38

jagui ha scritto:Un maestro del mio circolo e alcuni giocatori (più forti di me sicuramente), pur nella loro grande bravura tennistica e capacità di insegnare, non hanno chiaro il concetto di rigidità di una racchetta, e di come questo, insieme ad altri parametri, influisca sulle prestazioni e sul tipo di palla che si genera.

Ad esempio, questo maestro è convinto che una six.one federer sia più rigida di una pure drive. Tutto il discorso è nato dal fatto che io ho detto che la pure drive "potrebbe" far male al gomito a causa della sua rigidità, ma che la cosa è comunque soggettiva. Il maestro dice, giustamente, che la pure drive è "un fuscello" ed è molto facile giocarci, e per questo la definisce "morbida", mentre una six.one è una mazza e bisogna spingere parecchio, e per questo la definisce "dura".

Ovvio che si tratta di una incompresione terminologica, lui parla di sensazioni di gioco, io di parametri fisici della racchetta, ma nonostante abbia provato a spiegare il concetto, non mi sembra di avere in materia quella autorevolezza che mi consenta di essere preso sul serio, come avviene invece sulle corde, argomento sul quale invece sono di solito ascoltato con interesse perchè effettivamente ne conosco molte, ed incordo pure con una macchina elettronica.

Perciò vi chiedo: conoscete una guida autorevole ma accessibile che spieghi in maniera chiara questi concetti di rigidità, peso, inerzia, bilanciamento, in modo che possa diffondere queste informazioni senza dover convincere le persone che si tratta di cose oggettive e non di cose che "dico io"?

Il mio intento non è quello di screditare queste persone, che sono enormente in gamba e di cui mi sento anche amico, ma di aumentare la mia autorevolezza in materia.

probabilmente questo è il top che puoi trovare (se mastichi un minimo di inglese..):

http://www.bookdepository.com/Technical-Tennis-Rod-Cross/9780972275934
ciao
avatar
benest
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 517
Età : 36
Località : NEAR SWISS
Data d'iscrizione : 21.09.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.3 - ITR 4.0
Racchetta: PRO KENNEX Ki5 315 (2010)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida autorevole su rigidità racchette e altre cose

Messaggio Da jagui il Dom 6 Nov 2011 - 17:56

Grazie, l'ho appena acquistato, mi sembra ottimo.
Altre segnalazioni? Magari una specie di tutorial su qualche sito web?
avatar
jagui
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1458
Età : 45
Località : Roma
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma Nord
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guida autorevole su rigidità racchette e altre cose

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 7 Nov 2011 - 11:07

Niente tutorial se non approssimativi purtroppo.
Il libro suggerito da Stefano è sicuramente di più facile comprensione, se si cerca invece un qualcosa di più "scientifico" e che serva per formarsi un database su tutto il materiale -come faccio personalmente- molto meglio "The Physics and Technology of Tennis" degli stessi autori col contributo di Crawford Lindsey dell'USRSA/RSI.
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 44238
Età : 58
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

rigidità

Messaggio Da john68 il Lun 14 Nov 2011 - 20:37

jagui ha scritto:Un maestro del mio circolo e alcuni giocatori (più forti di me sicuramente), pur nella loro grande bravura tennistica e capacità di insegnare, non hanno chiaro il concetto di rigidità di una racchetta, e di come questo, insieme ad altri parametri, influisca sulle prestazioni e sul tipo di palla che si genera.

Ad esempio, questo maestro è convinto che una six.one federer sia più rigida di una pure drive. Tutto il discorso è nato dal fatto che io ho detto che la pure drive "potrebbe" far male al gomito a causa della sua rigidità, ma che la cosa è comunque soggettiva. Il maestro dice, giustamente, che la pure drive è "un fuscello" ed è molto facile giocarci, e per questo la definisce "morbida", mentre una six.one è una mazza e bisogna spingere parecchio, e per questo la definisce "dura".

Ovvio che si tratta di una incompresione terminologica, lui parla di sensazioni di gioco, io di parametri fisici della racchetta, ma nonostante abbia provato a spiegare il concetto, non mi sembra di avere in materia quella autorevolezza che mi consenta di essere preso sul serio, come avviene invece sulle corde, argomento sul quale invece sono di solito ascoltato con interesse perchè effettivamente ne conosco molte, ed incordo pure con una macchina elettronica.

Perciò vi chiedo: conoscete una guida autorevole ma accessibile che spieghi in maniera chiara questi concetti di rigidità, peso, inerzia, bilanciamento, in modo che possa diffondere queste informazioni senza dover convincere le persone che si tratta di cose oggettive e non di cose che "dico io"?

Il mio intento non è quello di screditare queste persone, che sono enormente in gamba e di cui mi sento anche amico, ma di aumentare la mia autorevolezza in materia.

Gioca 3 ore con la pure drive,
con monofilo e tensioni superiori a 24

e vedi come il braccio viene tutelato
avatar
john68
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 688
Età : 49
Data d'iscrizione : 19.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: yonex

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum