Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
Nuova Blade 2019Ieri alle 21:46nw-t


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
silli67
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 279
Età : 52
Località : grosseto
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: grosseto
Livello: 4.1 fit
Racchetta: head radical graphene touch pro

palla disturbata, una regola troppo "a discrezione" Empty palla disturbata, una regola troppo "a discrezione"

il Lun 19 Set 2011 - 3:32
salve a tutti. prendo spunto da quello che ho visto durante l'ultima finale femminile allo us open tra serena williams e la stosur, arbitro di sedia la greca asderaki. primo game secondo set, williams che serve sul 30-40 (palla-break contro), serena tira un diritto palesemente vincente (la stosur pur buttandosi sul lato del rovescio tocca appena la palla) ma, siccome serena subito dopo aver colpito grida forte "c'mon" nel momento che l'avversaria tenta di colpire la palla, l'arbitro dà punto disturbato alla williams e, siccome secondo la stessa il disturbo è deliberato e non involontario (in questo caso faceva ripetere il punto) dà punto perso alla williams e quindi gioco per la stosur. La williams è diventata una bestia e la stosur, che già si era portata a destra per rispondere sulla parità, zitta zitta ha cambiato e si è presa il punto. premesso che non voglio difendere la williams, il caso mi ha fatto riflettere in questo senso: 1) la regola della palla disturbata è chiara e credo corretta nella sua formulazione, e quindi in linea di principio la williams ha sbagliato, però perchè tutti gli arbitri di sedia tollerano gente che urla, gemita, soffia e chi ne ha più ne metta durante lo scambio? pensate alle più estreme della categoria urlatori: la sharapova, che urla come una pazza anche per tirare un lob o fare una smorzata, la azarenka che faun urletto che inizia quando colpisce la palla e dura fino a quando l'avversaria colpisce a sua volta la palla, la petkovic che gemiti in due tempi così (ufff-ahhhhh) e tante altre.....non è anche questa palla disturbata? non sono anche questi "suoni" così volutamente calcati e prolungati (non mi stò infatti riferendo al gemito sottovoce che dura un attimo, spesso quello sì dovuto al contingente sforzo fisico) un deliberato atto di disturbo verso l'avversario?? penso che o la regola si applica in maniera seria e uniforme impedendo ad alcune giocatrici e giocatori gorgheggi, ruggiti ed urli sopra le righe (ed allora giusto il comportamento adottato dalla asderaki) oppure se si tollera un certo tipo di atteggiamento allora anche alla williams doveva essere concessa una interpretazione più elastica della regola, considerando che nella fattispecie il punto, indipendentemente dal "c'mon" era stato vinto senza nessun disturbo pratico ai danni della stosur (la palla era imprendibile), come testimoniato dal fatto che la stosur non aveva minimamente protestato andando a destra a ribattere di risposta sulla parità.

P.S. sarebbe anche ora di farla finita di vedere giocatori che, già ai primissimi punti di una partita, chiedo al raccattapalle l'aciugamano per il rito del sudore....cristo hanno polsini, fascie e bandane e cappellini in testa....dovrebbe essere vietato portare l'asciugamano fuori dalla panchina del cambio campo....torniamo un pò anche al tennis un pò più antico di una volta...ora ci sono troppe menate. forse sarò un pò fuori moda, mah...scusate lo sfogo!
Fabrizio P
Fabrizio P
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 127
Età : 50
Data d'iscrizione : 30.03.11

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Wilson Juice 100 BLX

palla disturbata, una regola troppo "a discrezione" Empty Re: palla disturbata, una regola troppo "a discrezione"

il Lun 19 Set 2011 - 10:05
dimentichi il bellissimo A hiii della nostra Schiavo, per me ci sta fa parte dello spettacolo a me piace sentire il colpo accompagnato dalla voce
avatar
silli67
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 279
Età : 52
Località : grosseto
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: grosseto
Livello: 4.1 fit
Racchetta: head radical graphene touch pro

palla disturbata, una regola troppo "a discrezione" Empty Re: palla disturbata, una regola troppo "a discrezione"

il Lun 19 Set 2011 - 13:36
mi permetto di dirti che forse la pensi così perchè non ti è mai capitato in torneo un avversario dall'altra parte che fa i versi più impensabili su ogni palla........credo che, come nella vita quotidiana, valga la regola sensata che dice "la tua libertà finisce dove intacchi la mia"....
alain proust
alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1424
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

palla disturbata, una regola troppo "a discrezione" Empty Re: palla disturbata, una regola troppo "a discrezione"

il Lun 19 Set 2011 - 14:36
la colpa è degli arbitri e delle federazioni nazionale ed internazionale. capisco un "mugolio" da sforzo, comprensibile e a volte inevitabile, scappa anche a me che pure sono uno silenzioso in campo.
un conto è l'urlo metodico e "parte del gioco" di un giocatore (più spesso giocatrici) ad ogni colpo, fino ad arrivare a veri e propri orgasmi simulati da parte di molte tenniste, per ogni colpo (intendo, sempre sul campo da tennis)... pig
dovrebbe essere la discrezionalità dell'arbitro (alrtimenti che si fa, mettiamo il misuratore di decibel oltre a quello di velocità?!), ma una discrezionalità che dovrebbe essere applicata metodicamente e con severità contro tutti i tennisti urlatori, partendo dal warning e sino al penalty point metodico e ripetuto. vedrai che silenzio dopo qualche game perso così.

nei nostri torneini, credo che la cosa sia difficilmente evitabile, anche perchè se non si sanziona ad alti livelli, voglio vedere se esiste un GA che si metta a redarguire e sanzionare un giocatore che esagera con gli urletti in quarta...
avatar
silli67
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 279
Età : 52
Località : grosseto
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: grosseto
Livello: 4.1 fit
Racchetta: head radical graphene touch pro

palla disturbata, una regola troppo "a discrezione" Empty Re: palla disturbata, una regola troppo "a discrezione"

il Mar 20 Set 2011 - 8:13
ti quoto in pieno alain, purtroppo specie nei tornei a livelli inferiori si vede di tutto.........
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum