Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da CorriCorrado il Ven 17 Giu 2011 - 10:20

Autovalutarsi non è facilissimo, ma credo che il 3.1/3.2 possa essere abbastanza veritiera (E si?! ITR non FT! Very Happy). Cosa manca per salire? Tanto, ma giocare con quante più persone possibile, e concentrarsi sul servizio (essenziale per poter partecipare ai primi tornei sociali) è ciò che sto facendo in questi tempi.
Le ore di maestro aiutano ad ottenere gli automatismi, ad alzare la tecnica, ad avere un'impostazione, ma il servizio è sempre molto trascurato, sia nelle ore con gli amici, sia dai maestri che ho conosciuto. E fare la partitella sperando di costruire un buon servizio non è la strada giusta.
Concentriamoci sul servizio.

Senza entrare nella tecnica di allenamento o nel movimento del servizio, ecco cosa ho fatto:
Punto di partenza:Ora prenotata in solitudine, secchio di palle, e giù.
Focus:Principalmente nel lancio di palla, e nel movimento che accompagna la palla. Che la palla entri o no, in questo momento è un problema ‘minore’… ma credo sia assodato che se il movimento è giusto, la palla entra.
Ripetitività:Ogni piccolo movimento deve essere ripetitivo, soprattutto nelle piccole cose. Cerco di mettere sempre palla e racchetta vicine, di fronte a me all’altezza dell’ombelico, quindi partire separandole e compiendo la rotazione. I piedi, sempre nella stessa posizione, la palla in mano impugnata sempre allo stesso modo, soprattutto per lì impugnatura della racchetta spendo qualche secondo a capire bene come è messa. Invece che svuotare il cesto velocemente, insomma, cerco di prendere il tempo.
E durante la partitella?Ripetere esattamente quello fatto da solo sul campo; non correre, chi deve rispondere può aspettare, anzi deve innanzitutto essere pronto, quindi correre non serve a nessuno dei due.
Risultato raggiunto:Nelle ultime 2 settimane, il servizio non diventa più ‘devo servire adesso…’, ,anzi, mi da proprio gusto mettermi a fondo campo e andare.
Se in partitella prima dovevo sperimentare qualcosa nel movimento o nel far andare il braccio, se a volte bloccavo il movimento per paura di sbagliare, adesso sto cercando continuità. I doppi falli ci sono ancora, credo che ci saranno ancora per un bel po’… ma intanto sto costruendo una base.

Qualcuno ha qualche altra strada?

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da oldest il Ven 17 Giu 2011 - 10:27

metodo e disciplina vale molto nel mio lavoro ma credo in ogni cosa e mi sembra che la strada che stai seguendo sia corretta. complimenti

oldest
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3389
Età : 43
Località : Rho (MI)
Data d'iscrizione : 02.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 3.4
Racchetta: non ne ho

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da alain proust il Ven 17 Giu 2011 - 11:04

bravo corrado, esattamente come sto facendo io col mio cesto in arrivo e le mie 50 palle. e come sto facendo per ora con 3 tubi.
il servizio è la cenerentola dei colpi allenati, al nostro livello, perchè col maestro palleggi ecc. e il servizio è qualche minuto alla fine e in partita o partitella sono quelli che sono.
anche io: da solo in campo e giù a provare prime e seconde. e anche a me adesso diverte servire, vedo i miglioramenti, vedo più scioltezza nel movimento e inizio a non pensare più al servizio come a uno svantaggio (foriero di punti persi) ma un vantaggio, come deve essere.
certo, i doppi falli ci sono, ma anche la seconda è diventata più pesante.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da DrDivago il Ven 17 Giu 2011 - 11:46

@alain proust ha scritto:il servizio è la cenerentola dei colpi allenati, al nostro livello, perchè col maestro palleggi ecc. e il servizio è qualche minuto alla fine e in partita o partitella sono quelli che sono

verissimo, tant'è vero che per imparare i servizi tagliati ho dovuto chiedere lumi esplicitamente al maestro...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da Kirillov il Ven 17 Giu 2011 - 13:01

era uno dei miei colpi "forti"... poi una terribile tendinite mi ha obbligato prima a smettere, poi a modificare il lancio di palla (ora è bassissimo) e ridurre la potenza (comunque la spalla continua a tormentarmi).
Tornando al topic. Ma davvero siete costretti a prenotare un'ora per esercitarvi? Non esistono campacci in sintetico "aggratis" dalle vostre parti?
Per me lo scoglio grosso era stato imparare il kick... una settimana a macchinetta sul cemento bollente solo soletto e ho risolto. Però avevo 14 anni... imparare adesso che ne ho 38 penso sarebbe mooolto difficile.

Kirillov
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 66
Località : Cattolica
Data d'iscrizione : 09.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da Garathiel il Ven 17 Giu 2011 - 13:26

Carrello della spesa pieno di palle .. servi, cambi campo, raccogli .. servi, cambi campo, raccogli, servi .. Smile.

Lancio di palla con braccio Sx disteso e polso fermo, carichi come una molla e distendi tutto. (La carica più lenta della scarica.)
Il braccio Dx non deve essere in trazione, lascialo morbido per permettere il mulinello e la copertura con il polso.

Se nell'impatto colpisci decentrato o col braccio non disteso alza il lancio di palla, meglio + alto e colpirla mentre inizia a scendere che un lancio basso con frustata.

Non frustare Smile fa male alla spalla.

---

E come dice Becker, sentiti a tuo agio, prenditi il tuo tempo.

Garathiel
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 130
Località : Grosseto
Data d'iscrizione : 08.08.10

Profilo giocatore
Località: (GR)
Livello: 4.5-5.0 ITR
Racchetta: Head Radical MP Youtek

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da Vittoman99 il Ven 17 Giu 2011 - 13:30

SANTE PAROLE
mi unisco al gruppo dei cestisti solitari (mi faccio un ora oggi alle 5) jocolor

Vittoman99
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 169
Età : 17
Località : Udine
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: UDINE
Livello: 4.5
Racchetta: Babolat Pure Drive GT, Head Extreme MP e Wilson SIX-ONE LITE

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da alain proust il Ven 17 Giu 2011 - 14:29

@Vittoman99 ha scritto:SANTE PAROLE
mi unisco al gruppo dei cestisti solitari (mi faccio un ora oggi alle 5) jocolor
sì, insomma, un club di onanisti tennistici. Very Happy

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da Vittoman99 il Ven 17 Giu 2011 - 14:33

Very Happy

Vittoman99
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 169
Età : 17
Località : Udine
Data d'iscrizione : 17.06.11

Profilo giocatore
Località: UDINE
Livello: 4.5
Racchetta: Babolat Pure Drive GT, Head Extreme MP e Wilson SIX-ONE LITE

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da Alessandra76 il Sab 18 Giu 2011 - 5:51

Very Happy

@Kirillov ha scritto:
Tornando al topic. Ma davvero siete costretti a prenotare un'ora per esercitarvi? Non esistono campacci in sintetico "aggratis" dalle vostre parti?
Per me lo scoglio grosso era stato imparare il kick... una settimana a macchinetta sul cemento bollente solo soletto e ho risolto. Però avevo 14 anni... imparare adesso che ne ho 38 penso sarebbe mooolto difficile.

...io tendenzialmente essendo socia nel circolo che frequento mi basta andare in orari in cui i campi non sono tutti occupati...se son liberi nessuno dice nulla e nessun supplemento da pagare Smile

Per quanto riguarda il kick o altro....tutto si può...a qualunque età...basta aver tempo e volontà Smile

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da alain proust il Lun 20 Giu 2011 - 8:38

@Alessandra76 ha scritto: Very Happy

@Kirillov ha scritto:
Tornando al topic. Ma davvero siete costretti a prenotare un'ora per esercitarvi? Non esistono campacci in sintetico "aggratis" dalle vostre parti?
Per me lo scoglio grosso era stato imparare il kick... una settimana a macchinetta sul cemento bollente solo soletto e ho risolto. Però avevo 14 anni... imparare adesso che ne ho 38 penso sarebbe mooolto difficile.

...io tendenzialmente essendo socia nel circolo che frequento mi basta andare in orari in cui i campi non sono tutti occupati...se son liberi nessuno dice nulla e nessun supplemento da pagare Smile

Per quanto riguarda il kick o altro....tutto si può...a qualunque età...basta aver tempo e volontà Smile
concordo. tutto si può imparare. il kick ho imparato a farlo solo adesso perchè mi ci sono intestardito, prima me ne fregavo altamente.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Darsi obiettivi e scegliera una strada da seguire.

Messaggio Da CorriCorrado il Lun 20 Giu 2011 - 9:41

concordo. tutto si può imparare. il kick ho imparato a farlo solo adesso perchè mi ci sono intestardito, prima me ne fregavo altamente.

Ieri il maestro mi ha detto di dimenticare la seconda tagliata e fare il kick, perchè mi viene abbastanza naturale... Ed in effetti tagliata da lavorarci parecchio, il kick a parte le prime due esattamente nel quadrato (del mio campo però Very Happy), sono inziate ad entrare... Solo culo mi sa... Ma questa settimana mi concentrerò su quella!

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum