Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alain proust il Ven 3 Giu 2011 - 19:06

ne parlavo tempo fa con amici giusto per cazzeggio e ora lo faccio con voi.
da che livello agonistico col tennis ci si può vivere dignitosamente, e non parlo di dare lezioni o gestire un club, intendo come tennis giocato agonisticamente. da quale categoria, livello, classifica ecc. si iniziano a vedere dei soldi che permettano di dire che è diventata una professione fare i tornei?

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da rovigo il Ven 3 Giu 2011 - 19:20

...parlando con un maestro al circolo ( e stato n° 80 in Italia) dice che per guadagnare discretamente dovresti essere attorno alla 100 posizione per diverso tempo, se conteggi ; Viaggi, hotel, pasti, allenatore, campi allenamento ecc, vedrai che soldi ne servono tanti....... queste sono le mie informazioni, attendiamo altri dati ......... bounce

rovigo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Data d'iscrizione : 19.04.11

Profilo giocatore
Località: Prov Rovigo
Livello: alla ricerca ........
Racchetta: PT57A-- PK Seppi-- Prestige Liquidmetal Made austria-Made repubblica Ceka TF Speed flash 315, Pro kennex KI5 315, Prestige IG PRO, APD 2013,

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alain proust il Ven 3 Giu 2011 - 19:28

caspita! addirittura 100 ATP?! devo dire che pensavo molto meno. cioè, pensavo bastasse avere una classifica più bassa per farne una professione a tempo pieno.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da rovigo il Ven 3 Giu 2011 - 19:50

... queste sono le mie informazini ( io sono NC quindi) , con classifiche più basse riesci a guadagnare ( più o meno) nel periodo che giochi, nel circolo dove gioco a settembre fanno un torneo di 2 categoria, il vincitore prende un montepremi di € 1.000!!!!!!, tutti i partecipanti hanno una diaria giornaliera ( non so l'importo) però vitto e alloggio e a carico del giocatore, l'anno scorso il torneo è stato vinto da un certo cobolli credo che sia stato attorno ai n°200 in italia

rovigo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Data d'iscrizione : 19.04.11

Profilo giocatore
Località: Prov Rovigo
Livello: alla ricerca ........
Racchetta: PT57A-- PK Seppi-- Prestige Liquidmetal Made austria-Made repubblica Ceka TF Speed flash 315, Pro kennex KI5 315, Prestige IG PRO, APD 2013,

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da guidoyouth il Ven 3 Giu 2011 - 19:59

dipende cosa intendiamo come "iniziare a mangiare".
se sei un ottimo 2.1 ( diciamo un di meo o un azzaro) e partecipi a molti open di seconda categoria nei circoli in italia riesci a mantenerti col tennis.
non metterai soldi da parte ma ci mangi.
è per questo che molti giocatori pur forti rinunciano a buttarsi nei future e nei challangers col rischio di perdere subito e guadagnare poco e rimangono nel confine italiano e partecipano agli open più ricchi.
cosi mi raccontava un arbitro lo scorso anno alla finale dell'open di saluzzo (giocata appunto da di meo e azzaro)

guidoyouth
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : Saluzzo
Data d'iscrizione : 19.03.10

Profilo giocatore
Località: saluzzo
Livello: zero
Racchetta: head extreme microgel mp teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da Beccacci il Lun 6 Giu 2011 - 21:05

Comunque penso che nel secondo post si parli di posizione 100 in Italia, non 100 ATP.

Beccacci
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Data d'iscrizione : 18.08.10

Profilo giocatore
Località: Vigevano (PV)
Livello: I.T.R. 3.5
Racchetta: Babolat PD GT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alba77 il Dom 12 Giu 2011 - 22:20

@Beccacci ha scritto:Comunque penso che nel secondo post si parli di posizione 100 in Italia, non 100 ATP.
infatti mi chiedevo anch'io se non fosse così.
Basta farsi un giro sul sito ATP e vedere i soldi guadagnati nell'arco dell'anno e della carriera di più giocatori attorno alla 100, 200, 300 eccc... posizione

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da mgraz il Lun 13 Giu 2011 - 0:14

Sto guardando il sito ATP.
Allora, al 6/6/2011, i primi 100 ATP hanno giocato in media più di 20 tornei nel 2011 (da 15 a 33).
Prendiamo uno che ne ha giocati pochi e sta verso la 100ma posizione.
Tale Richard Berankis, lituano, ha giocato 17 tornei nel 2011 incassando $109,773 di soli premi.
Il 100mo, Mischa Zverev, quest'anno ha già incassato $132,062 di premi.
Dato che queste sono le entrate di 6 mesi, anche considerando le molte spese, ma anche qualche sponsor, direi che ci si vive.
Considerate, inoltre, che queste entrate sono relative ai soli singolari. Giocando anche i doppi, magari si guadagna qualcosa in più.

Però poi vedo che il 200mo è solo a quota $25,271 e qui, sempre pensando alle spese, la vedo male...
Il 150 sta già meglio. Ha preso finora $101,858. Però è pro dal 2001 e in carriera ha già guadagnato quasi un milione di $ compresi i doppi.
Ma costui è una eccezione. Fra il 120 e il 150 è uno di quelli che ha guadagnato di più. Gli altri hanno preso cifre intorno ai 60/80.000 $.

Se si va sotto va male.
Il 199 che è italiano (Matteo Viola) quest'anno ha incassato $22,822 di premi e in carriera ha preso $92,053 compresi i doppi. Costui gioca in doppio dal 2004 ed è entrato fra i primi 1000 in singolare nel 2005. Fanno circa $15342 all'anno.

Ovviamente questi sono solo i premi, però, a giudicare da questi dati, direi che limite di vita dignitosa sta intorno alla 150ma posizione, più o meno come diceva il secondo post.
Non so, però, quale sia l'entità delle sponsorizzazioni e se ci siano anche per gente che ha questa classifica.

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da rovigo il Lun 13 Giu 2011 - 8:21

ciao MGRAZ, analisi molto dettagliata e sicuramente realistica, è vero le sponsorizzazioni non si riescono a quantificare però dovrebbero incidere in modo molto ridotto, a certi livelli ( bassi) la sponsorizzazione consiste solo in materiale tecnico. confused

rovigo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Data d'iscrizione : 19.04.11

Profilo giocatore
Località: Prov Rovigo
Livello: alla ricerca ........
Racchetta: PT57A-- PK Seppi-- Prestige Liquidmetal Made austria-Made repubblica Ceka TF Speed flash 315, Pro kennex KI5 315, Prestige IG PRO, APD 2013,

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alain proust il Lun 13 Giu 2011 - 8:22

bella analisi, grazie. non avevo pensato ad andare a vedere le statistiche atp, sorry. in effetti, pare che sotto il 150 atp si vada male, salvo che uno non riesca ad integrare con gli sponsor, ma questa è un'altra storia. diciamo che, come tutti gli sport, i soldi veri li fanno in pochi al mondo , gli altri tirano a campare. e la cosa mi stupisce un po' perchè essere 200mo al mondo (mica poco! sei uno fra i 200 giocatori più forti sul pianeta!) e guadagnare in premi così poco desta perplessità. ma si capisce che a questo livello avrai comunque qualche sponsor , l'indotto di qualche partecipazione in qualche club tennistico , esibizioni forse, insomma, farai lavorare in altri modo il tuo talento.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alba77 il Lun 13 Giu 2011 - 12:27

Ieri l'ho buttata giusto così come un'idea, ma non avevo tempo di controllare.
La situazione entro i primi 150 mi sembra giusto dignitosa - per potersi permetterere le spese e non morire di fame.
Poi se si ha la fortuna/bravura di accumulare punti tutti insieme andando a disputare ottavi o quarti in tornei 250 credo si guadagni di più che accumulando pochi punti alla volta con costanza ma uscendo prima oppure nei tornei piccoli credo sia doveroso vincerli o disputare le finali, pur prendendo pochi punti.
Secondo me giocatori primi nelle proprie nazioni senza tradizioni e grandi campioni nel tennis possono fare da testimonial di prodotti a livello locale modo da arrotondare(esempio un del piero che publicizza uliveto - magari in una nazione senza grandi campioni un 150-200 è visto come l'idolo di casa) o sponsorizzazioni non solo a livello tecnico ma per permettere loro di sostenere parte delle spese.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da CorriCorrado il Lun 13 Giu 2011 - 13:13

In verità ho letto su TENNIS MAGAZINE di Giugno( per citare la fonte, e dove c'è riportato un articolo che parla anche di questo), che la Errani (attualmente best ranking #35, e circa 1.5 ml di premi) avrebbe dichiarato di essere grosso modo in pari tirata la riga delle uscite che l'essere nel circuito pro comporta.
La domanda di Dr. Divago è precisa, ma non può essere secondo me scissa la parte agonistica da quella dei circoli/maestri/federazione, perchè se vogliamo parlare di 'chi ci mangia', beh, il mondo del tennis è fatto di circoli, e chi è nel circuito ATP/WTA ha comunque delle entrate da parte del circolo di appartenenza, piuttostoche dalla federazione, i quali hanno interesse perchè rimanga classificato.
Detto questo, una domanda; quanto pagano i primi turni dei tornei maggiori? Per esempio, Roma; se si passa la qualificazione è previsto un premio in denaro, o sbaglio?

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da sinnet il Lun 13 Giu 2011 - 13:30

@CorriCorrado ha scritto:In verità ho letto su TENNIS MAGAZINE di Giugno( per citare la fonte, e dove c'è riportato un articolo che parla anche di questo), che la Errani (attualmente best ranking #35, e circa 1.5 ml di premi) avrebbe dichiarato di essere grosso modo in pari tirata la riga delle uscite che l'essere nel circuito pro comporta.
La domanda di Dr. Divago è precisa, ma non può essere secondo me scissa la parte agonistica da quella dei circoli/maestri/federazione, perchè se vogliamo parlare di 'chi ci mangia', beh, il mondo del tennis è fatto di circoli, e chi è nel circuito ATP/WTA ha comunque delle entrate da parte del circolo di appartenenza, piuttostoche dalla federazione, i quali hanno interesse perchè rimanga classificato.
Detto questo, una domanda; quanto pagano i primi turni dei tornei maggiori? Per esempio, Roma; se si passa la qualificazione è previsto un premio in denaro, o sbaglio?
Guarda le leggenda a fondo Tab.
http://www.atpworldtour.com/posting/2011/416/qs.pdf
Sad

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alain proust il Lun 13 Giu 2011 - 14:28

@CorriCorrado ha scritto:In verità ho letto su TENNIS MAGAZINE di Giugno( per citare la fonte, e dove c'è riportato un articolo che parla anche di questo), che la Errani (attualmente best ranking #35, e circa 1.5 ml di premi) avrebbe dichiarato di essere grosso modo in pari tirata la riga delle uscite che l'essere nel circuito pro comporta.
La domanda di Dr. Divago è precisa, ma non può essere secondo me scissa la parte agonistica da quella dei circoli/maestri/federazione, perchè se vogliamo parlare di 'chi ci mangia', beh, il mondo del tennis è fatto di circoli, e chi è nel circuito ATP/WTA ha comunque delle entrate da parte del circolo di appartenenza, piuttostoche dalla federazione, i quali hanno interesse perchè rimanga classificato.
Detto questo, una domanda; quanto pagano i primi turni dei tornei maggiori? Per esempio, Roma; se si passa la qualificazione è previsto un premio in denaro, o sbaglio?
be', se è vero che la errani ha vinto 1.5 milioni di euro di premi - ma così tanto?! - m pare ben difficile anzi impossibile che ne abbia spesi quasi altrettanti. insomma, dire che è praticamente in pareggio e pianegere miseria mi ricorda tanti imprenditori che conosco che si lamentano sempre ma in verità...
@sinnet ha scritto:
@CorriCorrado ha scritto:In verità ho letto su TENNIS MAGAZINE di Giugno( per citare la fonte, e dove c'è riportato un articolo che parla anche di questo), che la Errani (attualmente best ranking #35, e circa 1.5 ml di premi) avrebbe dichiarato di essere grosso modo in pari tirata la riga delle uscite che l'essere nel circuito pro comporta.
La domanda di Dr. Divago è precisa, ma non può essere secondo me scissa la parte agonistica da quella dei circoli/maestri/federazione, perchè se vogliamo parlare di 'chi ci mangia', beh, il mondo del tennis è fatto di circoli, e chi è nel circuito ATP/WTA ha comunque delle entrate da parte del circolo di appartenenza, piuttostoche dalla federazione, i quali hanno interesse perchè rimanga classificato.
Detto questo, una domanda; quanto pagano i primi turni dei tornei maggiori? Per esempio, Roma; se si passa la qualificazione è previsto un premio in denaro, o sbaglio?
Guarda le leggenda a fondo Tab.
http://www.atpworldtour.com/posting/2011/416/qs.pdf
Sad
la legenda riporta i premi per le qualificazioni , non dell'intero torneo ovviamente, in ogni caso sì, è una miseria perchè chi si qualifica agli internazionali di roma in ogni caso è un gran bel giocatore, siamo già a livello di fantascienza per noi comuni mortali.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da thedriller il Lun 13 Giu 2011 - 15:10

perchè un 300/400 atp finiti gli allenamenti và a fare il commesso?? è chiaro che i montepremi non sono la fonte principale di reddito..i giocatori con meno possibilità (direi sicuramente fino al n. 30 in italia) sono suppurtati dalle federazioni nazionali e giocani gratis nei centri tecnici federali..poi è ovvio che se guardiamo i top players questi spesso hanno team privati pagati da loro stessi. io direi che tutti i prima categoria in italia ci vivono tranquillamente..c'è anche da dire che molti ragazzi nostrani hanno delle famiglie molto solide alle spalle.. Very Happy

thedriller
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da benest il Lun 13 Giu 2011 - 15:27

@thedriller ha scritto:perchè un 300/400 atp finiti gli allenamenti và a fare il commesso?? è chiaro che i montepremi non sono la fonte principale di reddito..i giocatori con meno possibilità (direi sicuramente fino al n. 30 in italia) sono suppurtati dalle federazioni nazionali e giocani gratis nei centri tecnici federali..poi è ovvio che se guardiamo i top players questi spesso hanno team privati pagati da loro stessi. io direi che tutti i prima categoria in italia ci vivono tranquillamente..c'è anche da dire che molti ragazzi nostrani hanno delle famiglie molto solide alle spalle.. Very Happy

esatto...di gran poveretti che hanno provato a sfondare nel tennis ne conosco pochi (forse ad alti livelli Davydenko...che dormiva in camper per fare più tornei possibile...).

In Italia poi c'è da dire che ci sono dei forti seconda che giocano i campionati e tornei open ed i club ricchi pagano trasferte e stipendio...e di solito chi lo fa non ha una famiglia e 3 figli da mantenere...dunque è anche possibile godersela divertendosi... Wink

Certo che devi essere disposto a spostarti, essere forte...e fare una vita moderata...non sognarti certo di fare la vita di Safin!!!! Cool

benest
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 518
Età : 36
Località : NEAR SWISS
Data d'iscrizione : 21.09.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.3 - ITR 4.0
Racchetta: PRO KENNEX Ki5 315 (2010)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alain proust il Lun 13 Giu 2011 - 15:51

in effetti le famiglie che fanno avvicinare i figli al tennis da piccoli e li fanno allenare intensamente sono benestanti, perchè non dico gli indigenti ma anche solo quelli che tirano alla fine del mese, di certo non pensano di spendere migliaia di euro l'anno in maestro, club, attrezzatura, trasferte. quindi una base di partenza solida in famiglia deve già esserci.
non è un caso (anche perchè son sport totalmente differenti) che molti grandi calciatori sono nati nelle favelas, ma lo stesso non si può dire dei tennisti.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da sinnet il Lun 13 Giu 2011 - 15:55

@thedriller ha scritto:perchè un 300/400 atp finiti gli allenamenti và a fare il commesso??
Sarebbe triste .
è chiaro che i montepremi non sono la fonte principale di reddito..
Quale sarebbe allora la loro principale fonte di reddito ? Una famiglia benestante ?
Se si allora il Tennis professionistico non da da vivere.
i giocatori con meno possibilità (direi sicuramente fino al n. 30 in italia) sono suppurtati dalle federazioni nazionali e giocani gratis nei centri tecnici federali..
Abbiamo una sola federazione che non elargisce soldi a nessuno, tranne WC e qualche ora GRATIS di allenamento come dici te.
poi è ovvio che se guardiamo i top players questi spesso hanno team privati pagati da loro stessi. io direi che tutti i prima categoria in italia ci vivono tranquillamente..c'è anche da dire che molti ragazzi nostrani hanno delle famiglie molto solide alle spalle.. Very Happy
I TOP Player sono i primi 10 al mondo .
I prima Categoria in Italia sono i primi 20 che appaiono nella clessifiche Internazionali, vale a dire che il n° 20 in Italia in questo momento è Daniele Giorgini n° 366 ATP .
Dubito fortemente che giocatori oltre il 100° posto ATP riescano ad arricchirsi, forse vivere dignitosamente di sicuro, ma poi per quanti anni devono rimanere nel Ranking privilegiato per mettere via qualche spicciolo ?
scratch

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alain proust il Lun 13 Giu 2011 - 16:31

per provare a tirare le fila, mi par di capire che solo giocando e con l'indotto relativo (leggi: sponsor) si viva tranquillamente dal 150 atp in su.
al di sotto, probabilmente è necessario cercare i tornei in funzione del ritorno economico e non del prestigio e "arrotondare" con lezioni, partecipazioni e incarichi in club e società sportive.
insomma, sembra che se non si è ai vertici mondiali, non c'è trippa per gatti.
nel calcio è diverso, a quanto so, perchè al di là delle follie economiche delle serie maggiori, so di calciatori di squadrette locali (in eccellenza o in serie D) che fanno solo quello e ci vivono.
nel tennis, o sei un top 100, o fai il maestro, insomma.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da thedriller il Lun 13 Giu 2011 - 16:35

@sinnet ha scritto:
@thedriller ha scritto:perchè un 300/400 atp finiti gli allenamenti và a fare il commesso??
Sarebbe triste .
è chiaro che i montepremi non sono la fonte principale di reddito..
Quale sarebbe allora la loro principale fonte di reddito ? Una famiglia benestante ?
Se si allora il Tennis professionistico non da da vivere.
i giocatori con meno possibilità (direi sicuramente fino al n. 30 in italia) sono suppurtati dalle federazioni nazionali e giocani gratis nei centri tecnici federali..
Abbiamo una sola federazione che non elargisce soldi a nessuno, tranne WC e qualche ora GRATIS di allenamento come dici te.
poi è ovvio che se guardiamo i top players questi spesso hanno team privati pagati da loro stessi. io direi che tutti i prima categoria in italia ci vivono tranquillamente..c'è anche da dire che molti ragazzi nostrani hanno delle famiglie molto solide alle spalle.. Very Happy
I TOP Player sono i primi 10 al mondo .
I prima Categoria in Italia sono i primi 20 che appaiono nella clessifiche Internazionali, vale a dire che il n° 20 in Italia in questo momento è Daniele Giorgini n° 366 ATP .
Dubito fortemente che giocatori oltre il 100° posto ATP riescano ad arricchirsi, forse vivere dignitosamente di sicuro, ma poi per quanti anni devono rimanere nel Ranking privilegiato per mettere via qualche spicciolo ?
scratch
triste?? non saranno mica tutte rose e fiori
salvo rare eccezioni una buona disponibilità economica è la base..cose credi che (prendiamo il caso da te citato di tale Giorgini) se uno ha vinto in 8 anni di carriera 80 mila euro questi siano stati equamente distribuiti in tutta la carriera (e quindi 10000 l' anno)?? primo: secondo te un giorgini cosa ci fà con 800 euro al mese? ci vive dignitosamente come dici tu? anche qui bisogna vedere i tuoi canoni..secondo: i soldi arrivano ma la scrematura avviene nei primi anni di carriera quando non vinci niente e devi spendere circa 30000 euro l'anno per ottenere punti
per federazioni nazionali ho usato il plurale perchè non era riferito alla sola Italia ma i vari stati mondiali mi sembrava ovvio..
per viverci tranquillamente io prendo in considerazione tutta la vita utile del tennista che non è fatta solo dala decina di anni di professionismo ma anche dal lavoro futuro come tecnico assicurato per tutti i 1 categoria...

thedriller
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da thedriller il Lun 13 Giu 2011 - 16:44

@alain proust ha scritto:per provare a tirare le fila, mi par di capire che solo giocando e con l'indotto relativo (leggi: sponsor) si viva tranquillamente dal 150 atp in su.
al di sotto, probabilmente è necessario cercare i tornei in funzione del ritorno economico e non del prestigio e "arrotondare" con lezioni, partecipazioni e incarichi in club e società sportive.
insomma, sembra che se non si è ai vertici mondiali, non c'è trippa per gatti.
nel calcio è diverso, a quanto so, perchè al di là delle follie economiche delle serie maggiori, so di calciatori di squadrette locali (in eccellenza o in serie D) che fanno solo quello e ci vivono.
nel tennis, o sei un top 100, o fai il maestro, insomma.
purtroppo nel tennis girano molti meno soldi..penso che questo derivi anche da un fattore strutturale.nel calcio una squadra è a tutti in effetti come un azienda.. un imprenditore resta sempre il proprietario della squadra e può sfruttare il suo marchio, la sua immagine e le prestazioni per ottenere ricavi..nel tennis i risultati li decide una sola persona..il tennista, è quest'ultimo non ha bisogno ne interesse ad avere "datori di lavoro"..e come stiamo dicendo i giocatori minori con i loro ricavi non sono di gran attrazione

thedriller
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da alba77 il Lun 13 Giu 2011 - 17:33

E tutto confrontato al mondo del calcio fa venire una grande rabbia e dispiacere. E parlando di calcio non voglio aggiungere altro - non solo per gli scandali recenti svelati, ma perché sotto c'è di molto peggio anche se non ne veniamo a conoscenza

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da asterix il Ven 23 Mar 2012 - 11:50

si purtroppo il calcio è lo sport leader in tutto il mondo e di cosseguenza quello più fornito economicamente e questo è dovuto appunto alla sua popolarità . tornando al tennis in italia cè da dire che non ha prodotto grandi campioni come sul calcio, il tennis è stato messo da parte anche dai mass media e questo ha contribuito alla carenza di fondi da parte della federazione, sponsor ecc. Mi ricordo che ai tempi di Panatta nei campetti di patronato cera la rete da tennis e si facevano i tornei tra ragazzini, ( le mitiche racche in legno maxima hahah che bei tempi ) cerano nogozzietti che vendevano articoli da tennis in ogni paesetto...ora nei campetti cè solo il calcetto, le righe del tennis sono ormai smarrite irriconoscibili, i negozi si sono trasformati in semplice abbigliamento, e questa situazione è da un bel pò di anni che persiste,...ma ! ultimamente cè un piccolo gruppetto di ragazze italiane che stanno cambiando i tempi, che con il loro impegno e bravura stanno dando fiato ai media, stanno affollando i piccoli circoli, loro sono l'orgoglio tennistico italiano nel mondo !!!! foza ragazzeeeee !!!! w! w! w ! le nostre donne italiane !!!!

asterix
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 412
Età : 51
Località : padova
Data d'iscrizione : 24.02.12

Profilo giocatore
Località: camposampiero ( PD )
Livello: 3.0
Racchetta: pro kennex ki 5 295

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da emmedue il Ven 23 Mar 2012 - 15:13

secondo il tennista svizzero Chiudinelli il limite di guadagno "percepibile" ha una maggiore rigidità per i primi 60 giocatori in classifica...

http://www.livetennis.it/post/62012/marco-chiudinelli-riassume-la-situazione-finanziaria-di-un-giocatore-atp/

emmedue
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 72
Età : 42
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.12.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.4 - ITR 3.5/4.0
Racchetta: Head IG Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Messaggio Da magazzie il Ven 23 Mar 2012 - 22:11

Immaginate cosa può intascare in un 10mila dollari un giocatore/trice! E bisogna pensare che non c'è sempre l'ospitalità e che spesso si gioca fuori dall'Italia: mediamente si inizia a giocare i 10mila a 14-15 anni per le ragazze ed a 16-17 per i maschietti.
Mettiamo poi che, fenomeni a parte, fino ai 20 anni non si sale molto (ho visto dei main draw di 10mila dollari femminili con la testa di serie numero 1 che è la 350 del mondo!!!) e si bazzica questi tornei........e ne vengono giocati 25-30 l'anno. Potete capire qto le spese superino gli incassi. Mi pare che chi vince il singolo porti a casa circa 600 euro, figuratevi le altre.
Fino al numero 350-400 di soldini dagli sponsor non se ne vedono: regalano i completi, i telai, 2 matasse di corde(se chi dà il telaio e produce) e......si pagano le incordature, overgrip e resto delle corde che usano, senza contare che in giro magari ti fanno pagare 15 euro solo l'incordatura, per cui parti con tutti i telai già incordati ogni volta.
E tutte queste spese per 3-4 ani se va bene. Per cui penso che una stagione da 25-30 tornei arrivi a costare almeno 50mila euro, sfruttando la stagione estiva in Italia.
La Errani mi pare che vincendo il torneo qche settimana fa abbia portato a casa poco più di 30 mila euro: se paghi viaggio per te, coach, preparatore ed i loro stipendi........beh, non è che avanzino tutti sti soldi, anche perchè non vince 1 torneo al mese. E la Errani è anche senza contratto per i telai.
E' tutto assurdo.
Oltretutto i nostri italiani sono poco attenti ai particolari: qdo arrivano dall'estero anche i ragazzini magari non hanno nulla da mangiare, però hanno le loro racchette ben curate, grip sempre nuovo, telaio a posto, qdo ne hanno più di due sono numerati ecc..... I nostri sembrano degli albanesi Razz : vanno a giocare a 3mila km da casa ed hanno grip consumati, non sanno manco che corde montano, plastica della testa della racchetta tutta rotta, non sanno neppure cosa sia il custom.....un disastro insomma! E magari perdono la partita xchè sul match point gli è scivolata la racca per il grip a pezzi! Sad

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum