Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

6^ lezione: il palleggio in partita

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

6^ lezione: il palleggio in partita

Messaggio Da Wimbledonmygarden il Gio 8 Ott 2009 - 18:12

Una cosa che sembra banale ma che è il fulcro di ogni punto giocato è come impostare il palleggio in partita.
Tutti si sono chiesti almeno una volta sul campo da tennis come giocare, dove giocare, quanto forte tirare, quanta rotazione dare ecc..
Insomma, in partita non è certamente sufficiente tirare la palla di là ma dobbiamo capire e costruire il punto.
Personalmente il mio problema è impostare il palleggio ovvero, i primi colpi: dove tiro, come colpisco ecc..
E' chiaro che in alcune situazioni tattiche le scelte sono obbbligate o quasi ma quando si comincia lo scambio: che cosa facciamo?
Questa volta la risposta non è univoca: osserviamo cosa fanno i campioni.
Solitamente questi giocano palle centrali e profonde con una buona potenza e rotazione in modo da non permettere all'avversario di aggredirli, poi alla prima palla un po' più corta o un po' più angolata che apre il campo cominciano ad aggredire (oguno con le armi che ha).
Se abbiamo due discreti fondamentaqli da fondocampo o se riusciamo a giocare più spesso il nostro colpo migliore la soluzione è senz'altro questa, se l'avversario poi ha un colpo un po' più debole dobbiamo cercare di fare in modo che colpisca molto più spesso con quel colpo che con quello più forte.
Se abbiamo due discreti fondamentali ma uno è decisamente buono e può far male, lentamente dovremmo spostare lo scambio sulla diagonale di questo colpo.
Se invece non siamo così solidi da fondocampo è inutile dire che i primi a prendere l'iniziativa dobbiamo essere noi e dobbiamo essere i primi ad angolare, far colpire l'avversario in movimento e cercare di prendere rischi.
Insomma avere due buoni fondamentali ci permette di portare gradualmente l'inerzia dello scambio dalla nostra parte senza correre rischi esagerati e senza faticare troppo.
Per questo dobbiamo capire se l'avversario palleggia peggio di noi, se così è dobbiamo pazientare un attimo e portarci a dominare lo scambio con calma, senza strafare, l'opportunità di fare il punto arriverà senza correre eccessivi rischi.
Se da fondocampo ci sentiamo inferiori dobbiamo cercare di far muovere l'avversario il più possibile e prendere l'iniziativa prima che possiamo, ciò comporta rischi maggiori ma è l'unico modo per sperare di vincere.
Su questo argomento gradirei dei commenti.
A presto e buon tennis!

Wimbledonmygarden
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 580
Età : 39
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Pro Kennex ki 10 290 custom

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum