Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Rovescio monomane E rovescio bimane

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da qwerty il Dom 15 Mag 2011 - 22:12

Io come rovescio so usare sia il monomane che il bimane, e sono entrambi colpi di buon livello per il mio livello (pessimo gioco di parole, lo so), e fino ad ora non ho avuto problemi ad usarli entrambi.
Dato che ho intenzione di arrivare più in alto possibile volevo farvi questa domanda:
è possibile continuare a sviluppare ENTRAMBI i rovesci e usarli entrambi in partita anche aumentando di livello o sono due cose incompatibili e mi devo concentrare su un solo rovescio?

qwerty
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 557
Età : 20
Località : Viareggio
Data d'iscrizione : 15.03.11

Profilo giocatore
Località: Viareggio
Livello: dipende dalla testa :)
Racchetta: Wilson BLX Six.One Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da riders il Dom 15 Mag 2011 - 23:35

Secondo me ti devi concentrare sul rovescio bimane..se hai una buona base dovresti perfezionarlo..quello monomane lo utilizzi solo in caso di recupero disperato su un vincente velenoso dell'avversario!

riders
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 109
Data d'iscrizione : 22.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Wilson Blade 98 (16x19), Prokennex ki 15, Babolat AeroProDrive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da DrDivago il Lun 16 Mag 2011 - 9:59

in linea generale, ti direi: fai quello che ti riesce più naturale, quello su cui "senti" di più la pallina, ma per una questione del genere la cosa migliore è chiedere consiglio al maestro...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da CorriCorrado il Lun 16 Mag 2011 - 10:48

Questo il mio punto di vista.

Io sono un monomano; il bimano non me lo sento come colpo, in quanto abbastanza rigido.

Il mono è molto più bello da vedere, come gesto in sè, ma devi essere perfetto nel movimento e nel piazzamento, altrimenti non spingi… Il bimano può essere spinto senza essere piazzato in ottimo modo con i piedi, e richiede meno tempo nella preparazione. Se arrivi in corsa, il mono lo giochi quasi esclusivamente per chiudere il colpo, appoggiandoti sulla palla che arriva; difficilmente se non chiudi su un rovescio mono in corsa hai opportunità di rigiocare.

Risultato: se giochi il monomano bene, il gesto sarà bello, efficace e poco dispendioso. Il bimane ha ‘grosso modo’ la struttura del dritto, e lo puoi giocare anche ‘in velocità’. Sulla terra giocare monomano può dare buoni risultati, sul cemento devi avere un gran senso del gioco, per arrivare sulla palla sempre bene.
In risposta al servizio, il rovescio mono è principalmente in back, perché non hai tempo di preparazione.

A farla da padrone, però, è solo la propensione, ossia come ti senti a giocare un colpo piuttosto che l’altro.

Giocare mono ti darà una sensazione di bellezza e libertà che il bi non da; potrebbe inoltre dare una profondità alla palla senza grossi sforzi.
Giocare bi, potrebbe favorirti con avversari che arrotano molto, o con rimbalzi alti della palla, che con rovesci mono diventano palle difficilissime da gestire, in quanto devono essere anticipate molto per essere giocate.

Quindi tieni entrambi... Mazza ho messo 20 linee magari di banalità per dire di tenerlo... Scusate! Smile


Ultima modifica di CorriCorrado il Lun 16 Mag 2011 - 10:50, modificato 1 volta (Ragione : Finale)

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Lun 16 Mag 2011 - 21:13

Io ti consiglierei di sperimentare con quale delle due ti trovi meglio e poi parlarne con il maestro per vedere cosa ne pensa lui.
Comunque in fase di costruzione di un giocatore e giusto fare esperimenti e prove ,il problema e che il rovescio a una mano ha una ricerca palla diversa da quella del bimane e anche a livello muscolare la meccanica e differente.
Se il problema fosse l'altezza ossia che non arrivi almeno al 1,80 io opterei per il monomane,ma anche li bisognerebbe vedere.Diciamo che nel tennis attuale il bimane ha molti piu' vantaggi e visto che credo la tua eta' possa permetterti di piegarti per bene e arrivare bene a colpire non vedo problemi di nessun genere.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da DrDivago il Lun 16 Mag 2011 - 21:51

Veterano, mi spieghi la considerazione sull'altezza?
Io ho sempre pensato che il rovescio bimane su palle alte fosse più facile rispetto al mono (vedi Djokovic con Nadal ieri sera)...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da sinnet il Lun 16 Mag 2011 - 22:05

Io vorrei fare notare che tutti i bimani sono comunque costretti a staccare la mano per fare il back e la maggior parte anche per fare la palla corta . Allora se uno non problemi di potenza (spinta) ed è disposto a sacrificarsi un pò per imparare la tecnica perchè non usare solo una mano ? L'handicap scaturisce dal fatto che per prima cosa insegnano il dritto e poi il rovescio indicandolo come il colpo più difficile . No

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da jagui il Mar 17 Mag 2011 - 11:06

Io uso il bimane nella risposta, nello scambio, e il mono per il back, i recuperi disperati e anche per i colpi di chiusura da dentro il campo su palla lenta e poco profonda dell'avversario. Infatti su questo tipo di palla riesco a giocare un ottimo mono di chiusura, angolato e veloce, mentre ho qualche difficoltà a spingere il bimane su palla leggera.

jagui
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1460
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 04.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma Nord
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Mar 17 Mag 2011 - 18:57

@DrDivago ha scritto:Veterano, mi spieghi la considerazione sull'altezza?
Io ho sempre pensato che il rovescio bimane su palle alte fosse più facile rispetto al mono (vedi Djokovic con Nadal ieri sera)...
Si ormai il rovescio bimane nel tennis moderno ha piu' vantaggi di quello a una mano specialmente sulle palle alte,ma senza escludere dal repertorio un rovescio in slice ad una mano,ormai necessario (e lo sara' sempre di piú) per le variazioni.Il mio riferimento all' altezza e dovuto da un semplice fattore,anche se discutibile e variabile a seconda del giocatore,comunque per un giocatore un po piu' basso il monomane ha dei vantaggi perche' permettte di colpire la palla con piu' allungo e di percorre meno campo con i piedi,cosa che alla fine della fiera puo' pesare fisicamente se devi stare in campo molto a lungo ...........se vedo un alunno che potenzialmente non crescera' piu di 1,70 almeno che non sia un fenomeno nel muoversi non avrei dubbi sul consigliargli il rovescio monomane,poi per carita' ci sono divesi fattori da valutare ma l'altezza del giocatore per fare una scelta del genere credo che abbia la sua importanza.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Mar 17 Mag 2011 - 19:05

@sinnet ha scritto:Io vorrei fare notare che tutti i bimani sono comunque costretti a staccare la mano per fare il back e la maggior parte anche per fare la palla corta . Allora se uno non problemi di potenza (spinta) ed è disposto a sacrificarsi un pò per imparare la tecnica perchè non usare solo una mano ? L'handicap scaturisce dal fatto che per prima cosa insegnano il dritto e poi il rovescio indicandolo come il colpo più difficile . No
Su questo non sono daccordo e molto dipende dall' attitudine personale,comunque che sia piu difficile il rovescio che il dritto mi trova in disaccordo,il rovescio ti da meno possibilita' a livello piedi e se consideriamo che il rovescio ad una mano in open praticamente non si gioca o si utilizza solo in alcuni casi...........metti giu' il tuo appoggio e vai di braccio,il dritto ha molte piu varianti,closed, neutral,semi open open,e gia' solo questo tecnicamente puo creare piu problemi che con il rovescio.Poi in fase di insegnamento e praticamente uguale insegnare ad un principiante prima il rovescio e dopo il dritto,l'unica cosa e che devono crescere insieme.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da DrDivago il Mar 17 Mag 2011 - 22:28

grazie per le spiegazioni Veterano, preciso e puntuale come sempre...

sono d'accordo sul fatto che insegnare prima dritto o rovescio non faccia alcuna differenza, però credo che per la maggior parte di noi il dritto venga più naturale come movimento, quindi, seppur con le varianti da te citate, il rovescio risulta più "difficile" da apprendere e padroneggiare... se non altro per il fatto che il rovescio (soprattutto quello mono) richiede una maggior precisione nel timing di gambe e braccia...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Mar 17 Mag 2011 - 23:00

La grande differenza sta proprio nella ricerca palla che nel rovescio monomane,almeno che non sia slice ,dove i piedi non sono cosi importanti e con appoggio cosi fisso come in un rovescio coperto,giocando il rovescio slice ti puoi sempre aggiustare con i piedi,deve essere precisa,perche' una volta che pianti il piede non puoi piú fare cambiamenti,il dritto e' piu' permissivo da questo punto di vista ma tecnicamente la sua esecuzione é molto piu' complicata,vedi la semi open per esempio.
Per quello che riguarda la naturalezza del colpo ti stupiresti come i bambini senza spiegargli niente e tirandole la palla,colpiscano per la maggior parte di rovescio.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da wbtit il Mar 17 Mag 2011 - 23:21

@Veterano ha scritto:Il mio riferimento all' altezza e dovuto da un semplice fattore,anche se discutibile e variabile a seconda del giocatore,comunque per un giocatore un po piu' basso il monomane ha dei vantaggi perche' permettte di colpire la palla con piu' allungo e di percorre meno campo con i piedi,cosa che alla fine della fiera puo' pesare fisicamente se devi stare in campo molto a lungo ...........se vedo un alunno che potenzialmente non crescera' piu di 1,70 almeno che non sia un fenomeno nel muoversi non avrei dubbi sul consigliargli il rovescio monomane,poi per carita' ci sono divesi fattori da valutare ma l'altezza del giocatore per fare una scelta del genere credo che abbia la sua importanza.
Ciao Veterano,
io parlo dal mio punto di vista "basso" poiché sono alto 1,73. Ti leggo sempre con molto piacere ma vorrei fare alcune riflessioni sul tema del percorrere più o meno campo. Se parliamo di un giocatore junior ormai se uno non è alto almeno 1,85 è già "bruciato" per altri motivi (ne hai già parlato tu in passato e lo leggo ormai ovunque), mentre se parliamo di un over 35 va soppesato da un lato il fare meno strada col monomane e buttare la palla a rete (ché il rovescio monomane è veramente difficile) oppure fare qualche km in più ma buttarla di là!
Inoltre il rovescio monomane, a differenza di quello bimane, se non eseguito alla perfezione, sempre, è muscolarmente più stressante (epicondolite) del bimane.
Quindi, per me, bimane ad occhi chiusi a meno di avere un dono di natura per il monomane.

wbtit
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Età : 46
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 08.08.10

Profilo giocatore
Località: Veneto
Livello: I.T.R. 2.5 NO iscritto FIT difensivo da fondo campo
Racchetta: Vedi firma.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Mer 18 Mag 2011 - 2:23

Ma vedi wbit io essendo bimane ma ormai sui quaranta e piu' rimpiango di non aver continuato a giocare ad una mano,anche se le soddisfazioni ,specialmente in risposta non sono paragonalbili,il bimane mi permette di piu',pero visto l'eta', meno strada da fare meno piegamenti etc etc etc,purtroppo prima o poi con l'avvanzare degli anni se vuoi essere competitivo il monomane e quasi obbligato,che poi piu' si va avanti e si trasforma in slice sistematico,chiaro che finche' ce la fai giochi il colpo che ti viene piú naturale e con il quale hai sempre giocato.Pero' diciamo che verso i 40 una riflessione bisognerebbe farla,magari spendere piu tempo per cambiare impostazione oppure imparare ad usare ,per un bimane,lo slice piu efficacemente...........per quello che mi riguarda sto facendo dei tentativi e insegnando palleggio molto spesso con il rovescio ad una mano ma non e' un colpo cattivo come il bimane...........mah vediamo finche' il fisico regge continuiamo con il bimane,ma intanto mi sto preparando ad un possibile cambio quando le ginocchia diranno basta.........
vedi il discorso relativo al tuo caso e soggettivo e da valutare,se dovessi partire da zero non avrei dubbi suo dirti di usare il monomane,gambe a parte e anche una questione di palle alte e con una mano l'allungo e' superiore anche sulle palle piu alte,chiaramente visto che ormai hai preso sicurezza con il due mani prima di cambiare,tanto per,bisognerebbe valutare bene la situazione .

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da DrDivago il Mer 18 Mag 2011 - 10:14

@Veterano ha scritto:
Per quello che riguarda la naturalezza del colpo ti stupiresti come i bambini senza spiegargli niente e tirandole la palla,colpiscano per la maggior parte di rovescio.

in effetti la cosa mi stupisce, perchè la prima volta che ho preso una racchetta-giocattolo in plastica (età 5 anni) mi ricordo che cercavo sempre di colpire con una sorta di dritto prendendo la pallina dal basso... in seguito, in tutti gli sport di racchetta che ho provato (ping pong dai 7-8 anni, beach tennis dai 10 e tennis dai 18) il dritto mi è sempre venuto abbastanza istintivo, mentre il rovescio ha sempre avuto bisogno di più tempo e maggiori riflessioni tecniche...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Mer 18 Mag 2011 - 14:19

Ma vedi Doc. ci sono diverse teorie e filosofie,una per esempio quella dell occhio dominante che dovrebbe essere decisivo per giocare il rovescio a una o a due mani.Io sinceramente non ho mai fatto caso a tutte queste cose ma mi baso sulle sensazioni che ho sul campo,il caso di wbit mi dice che essendo alto 1,73 sarebbe meglio usasse il rovescio monomane,e se incominciassi da zero credo che i pro sarebbereo piu che i contro nel suo caso ad usare un rovescio monomane,poi bisogna vedere e valutare,perche' si e vero che teoricamente sarebbe meglio ,ma alla fine bisogna vedere sul campo come si comporta.Percio' teorie a parte la prova va fatta sul campo e specialmente in fase di apprendimento biosgna fare delle prove ed andare anche un po ad istinto,la teoria di cosa sia meglio e veramente difficile da portare sul campo reale ,perche ci sono dei fattori imprevedibili che nemmeno un bravo coach a volte riesce ad evalorare.
Per esempio Edberg da ragazzino aveva un rovescio a due mani eccezzionale e anche Sampras giocava bimane,le cambiarono il rovescio ad una mano e ne hanno tirato fuori un rovescio ad una mano forse dei piu belli ed efficaci mai visti su un campo da tennis,bravura del coach ??? o puro culo o magari tutte e due le cose insieme..........mahhhhhh
Se ci sono dei problemi evidenti e facile magari proporre un cambio,ma nessuno puo assicurare se poi questo cambio sara' meglio o peggio di quello che si ha,il cambio si fa per diverse ragioni e per diversi fattori,come per esempio l'eta' o per magari rendere piu incisivo un colpo, o piu portato all' attaco a rete (monomane),insomma ogni caso e unico e bisogna vedere come comportarsi caso per caso.
Per Terminare come facilta' d'esecuzione io ho sempre trovato il rovescio molto piu facile del dritto essendo bimane,il dritto anche se e' il mo colpo piu' efficace in fase d'apprendimento mi ha creato piu problemi che il rovescio........alla fine credo............ognuno a modo suo.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da CorriCorrado il Mer 18 Mag 2011 - 15:08

@DrDivago ha scritto:
il dritto mi è sempre venuto abbastanza istintivo, mentre il rovescio ha sempre avuto bisogno di più tempo e maggiori riflessioni tecniche...

Esattamente il contrario per me: rovescio facile, sia in back che "spinto", con cambio impugnatura quasi naturale e colpi spinti bene, dritto su cui devo lavorare tantissimo... Rovescio 1 mano, 2 mani mai preso in considerazione perchè tutti i maestri mi hanno sempre detto "sei troppo naturale ad 1 per investire tempo nel bimane".

CorriCorrado
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Età : 39
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 29.04.11

Profilo giocatore
Località: Piacenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Slazenger xPRO 323

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da DrDivago il Mer 18 Mag 2011 - 16:14

@CorriCorrado ha scritto:
Rovescio 1 mano, 2 mani mai preso in considerazione perchè tutti i maestri mi hanno sempre detto "sei troppo naturale ad 1 per investire tempo nel bimane".

questo vale anche per me: anche se ogni tanto incontro ancora qualche difficoltà con posizione delle gambe, punto d'impatto e finale del movimento del braccio il mono è senza dubbio il mio rovescio naturale, come movimento e come stile di gioco (tendente al "retaiolo")...

ringrazio ancora Veterano per il suo prezioso contributo (interessanti gli aneddoti su Sampras ed Edberg, non li conoscevo) e la sua grande pazienza nel sopportare tutte le mie osservazioni...

ho sostenuto che il dritto è più naturale del rovescio soprattutto per un semplice fatto statistico: ho notato che la maggior parte dei tennisti con cui ho incrociato la racchetta "sente" di più il dritto del rovescio e mi pare di ricordare che anche un sondaggio di questo forum evidenziasse lo stesso risultato... poi esistono anche diversi tennisti (che invidio) per cui vale il contrario, ed hanno uno splendido rovescio ad una mano sunny

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da wbtit il Gio 19 Mag 2011 - 8:27

@Veterano ha scritto:il bimane mi permette di piu',pero visto l'eta', meno strada da fare meno piegamenti etc etc etc,purtroppo prima o poi con l'avvanzare degli anni se vuoi essere competitivo il monomane e quasi obbligato,che poi piu' si va avanti e si trasforma in slice sistematico
Questo è un punto molto controverso per me. Leggendo questo estratto di uno studio sulle differenze tra rovescio ad una mano e a due mani ad un certo punto dicono:
At impact the ball was impacted further in front (SH: 0.59 m: DH: 0.40 m) and a similar distance to the side of the body (SH: 0.75 m: DH: 0.70 m).

Ovvero una notevole differenza di distanza di fronte (quasi 10cm!) ma lateralmente la differenza tra 70 e 75 cm è veramente minima: solo 5 cm. Forse tu sei abituato a livelli piuttosto elevati di agonisti dove in partita si giocano, che so, 1000 passi di ricerca palla sul rovescio (1000*5=5km!) ma a livello amatoriale tra stecche, out e footwork quasi inesistente, 5 cm potrebbero non essere così determinanti?

wbtit
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Età : 46
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 08.08.10

Profilo giocatore
Località: Veneto
Livello: I.T.R. 2.5 NO iscritto FIT difensivo da fondo campo
Racchetta: Vedi firma.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Felipo il Gio 19 Mag 2011 - 9:11

@wbtit ha scritto:
@Veterano ha scritto:il bimane mi permette di piu',pero visto l'eta', meno strada da fare meno piegamenti etc etc etc,purtroppo prima o poi con l'avvanzare degli anni se vuoi essere competitivo il monomane e quasi obbligato,che poi piu' si va avanti e si trasforma in slice sistematico
Questo è un punto molto controverso per me. Leggendo questo estratto di uno studio sulle differenze tra rovescio ad una mano e a due mani ad un certo punto dicono:
At impact the ball was impacted further in front (SH: 0.59 m: DH: 0.40 m) and a similar distance to the side of the body (SH: 0.75 m: DH: 0.70 m).

Ovvero una notevole differenza di distanza di fronte (quasi 10cm!) ma lateralmente la differenza tra 70 e 75 cm è veramente minima: solo 5 cm. Forse tu sei abituato a livelli piuttosto elevati di agonisti dove in partita si giocano, che so, 1000 passi di ricerca palla sul rovescio (1000*5=5km!) ma a livello amatoriale tra stecche, out e footwork quasi inesistente, 5 cm potrebbero non essere così determinanti?

1000*5cm=50m

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Felipo il Gio 19 Mag 2011 - 10:15

E la distanza frontale è di 19cm in più per il monomane, quindi quasi 20cm (non 10 cm) Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da wbtit il Gio 19 Mag 2011 - 13:17

Pardon!, hai ragione Felipo in entrambi i casi, grazie della correzione.
Ci vogliono quindi 100.000 (centomila!) passi per far sì che 5 cm diventino 5 Km nellarco di un'intera partita, sempre che i dati dello studio siano realistici.

19/20 cm frontali sembrano tanti ma mi verrebbe da dire che non comportino uno step in più o in meno poiché basta inclinare il busto e/o il braccio in avanti per compensare.


wbtit
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Età : 46
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 08.08.10

Profilo giocatore
Località: Veneto
Livello: I.T.R. 2.5 NO iscritto FIT difensivo da fondo campo
Racchetta: Vedi firma.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Felipo il Gio 19 Mag 2011 - 13:38

@wbtit ha scritto:Pardon!, hai ragione Felipo in entrambi i casi, grazie della correzione.
Ci vogliono quindi 100.000 (centomila!) passi per far sì che 5 cm diventino 5 Km nellarco di un'intera partita, sempre che i dati dello studio siano realistici.

19/20 cm frontali sembrano tanti ma mi verrebbe da dire che non comportino uno step in più o in meno poiché basta inclinare il busto e/o il braccio in avanti per compensare.


Figurati Wink
A parte i calcoli matematici che possono essere più o meno interessanti, io credo che più che i semplici passi bisognerebbe sottolineare come un monomane a parità di distanza percorsa possa colpire una pallina diagonalmente (quasi 21cm) più lontana. Credo che per questo uno dei vantaggi tipici del rovescio monomane sia quello di richiedere una preparazione fisica ed un dispendio energetico minori rispetto al bimane, che dalla sua ha tuttavia la possibilità di colpire anche in condizioni non perfette.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da wbtit il Gio 19 Mag 2011 - 14:13

@Felipo
Quello che voglio capire io è: quante volte in una partita devo colmare questo gap prima che diventi rilevante? I calcoli matematici posso essere molto interessanti, te lo assicuro Smile

wbtit
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Età : 46
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 08.08.10

Profilo giocatore
Località: Veneto
Livello: I.T.R. 2.5 NO iscritto FIT difensivo da fondo campo
Racchetta: Vedi firma.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rovescio monomane E rovescio bimane

Messaggio Da Veterano il Gio 19 Mag 2011 - 15:40

Vedi il discorso e puramente fisico,nel senso che per due ventenni ben allenati la differenza e minima e sulla durata della partita il peso del bimane,correre di piu e piegarsi sempre non pesa piu di tanto.Come la differenza puo' essere minima per due quarantenni ben allenati.Ora visto che passando gli anni purtroppo sicuramente le tue prestazioni fisiche andranno a diminuire,bisogna cecare di sopperire a questo,adesso dire quando farlo e difficile perche' magari tu se sei ben prepararto fisicamente riuscirai a giocare il bimane fino a 50 e oltre,pero' se incominciano i problemi, e col bimane i problemi alle ginocchia prima o poi saltano fuori,se poi ci metti che magari non ti alleni piu come prima e le tue performance sono a livelli piu bassi,e magari hai messo qualche kilo di troppo,la differenza sul campo la noti eccome.Ora il consiglio e' fino a quando vedi che con i soliti avversari non vai in difficolta' e alla fine dela partita non sei distrutto,bene continua con il bimane,se no il passaggio diventa obbligato.Tutto dipende da come stai fiscamente ,da quanto ti alleni,e da quanto puo' reggere il tuo fisico.
Comunque se vuoi puoi fae una prova,se giochi un rovescio slice ad una mano decente,prova a fare una partita usando "quasi" esclusivamente lo slice,e poi vedi la differenza a fine partita,ti assicuro che ne resterai sorpreso,specialmente se hai problemi con le ginocchia......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum