Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Open di Andre' Agassi

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Open - Andre Agassi (Il Libro)

Messaggio Da kobazzo il Mer 20 Ott 2010 - 11:10

Promemoria primo messaggio :

Salve ragazzi.
Qualcuno di voi ha letto il libro di Agassi? come l'ha trovato? interessante?
è stato tradotto in italiano?

ciao

kobazzo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 184
Età : 34
Data d'iscrizione : 19.09.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: I.T.R. 3.5
Racchetta: Wilson BLX ProStaff 95 - Head IG Instinct MP - Wilson BLX 6.1 Team Custon - Wilson Blade comp 100

Tornare in alto Andare in basso


Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Felipo il Ven 24 Giu 2011 - 8:36

@alain proust ha scritto:ripeto, da quanto emerge nel libro (che è di parte per ovvi motivi) o almeno da come l'ho interpretato io l'incontro con la droga sembra essere stato casuale e funzionale a "tenersi su" anche e forse soprattutto in ambito privato, più che essere stata una pratica di doping metodico. il che non lo giustifica e comunque non esclude che anche questo "tenersi su" gli abbia dato una mano nell'affrontare i carichi di lavoro di un pro.

Concordo.
Dal libro emerge che il "doping" è avvenuto più per aiutarsi mentalmente in un momento difficile, piuttosto che per migliorare le prestazioni in campo. Se così non fosse, perchè ammetterlo dopo così tanti anni? se avesse preso delle sostanze dopanti nel vero senso della parola probabilmente non lo avrebbe mai scritto, nè vi avrebbe minimamente accennato. Chissà poi quanti altri giocatori, che in molti osannano come fossero dei, prendono sostanze illegali...

E' come se, per dire, un calciatore dicesse nella sua biografia: " quel giorno di quell'anno ero giù, ho fatto una cazzata e mi sono fumato qualche grammo di mariagiovanna con un amico". E' doping? si, ovviamente. Ha migliorato le prestazioni sportive? assolutamente no!

In ogni caso perdersi un bel libro per motivi del genere, senza aver ben chiaro come sia andata tra l'altro, è veramente una mossa poco azzeccata. Lasciamo perdere la storia dell'hamburger e patatine perchè giudicare una persona dalle abitudini alimentari fa veramente sorridere.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Genky il Ven 24 Giu 2011 - 10:44

Non giudicavo dai gusti, citavo semplicemente una storia sentita su sky dove si parlava appunto della personalità di Agassi. Andare nel più famoso ristorante italiano di New York ed ordinare magari un big mac è come andare in un ristorante musulmano e chiedere una costoletta di maiale!Serviva appunto per far sorridere, anzi ridere del tutto...

cmq cito alcuni pezzi di un articolo del Times:" Agassi spiega di essere stato dipendente della metanfetamina nel periodo in cui sia la sua carriera tennistica sia il suo matrimonio con l’attrice Brooke Shields erano in crisi. Dopo aver subito un controllo positivo, Agassi racconta di aver scritto all'Atp, l’Associazione dei giocatori professionisti, affermando di aver bevuto per errore una vodka nella quale un suo collaboratore, tale Slim, aveva versato la sostanza. L’Atp aveva deciso di archiviare la faccenda."

"Ho sniffato un po' - si legge nel libro - ne sono uscito facilmente e ho meditato sul Rubicone che avevo oltrepassato". Negli stralci pubblicati dal Times, Agassi racconta la fase più difficile: "C'è un momento di rimorso, seguito da una mostruosa tristezza. Poi arriva un'onda di euforia che spazza via ogni energia negativa dalla testa. Non mi sono mai sentito così vivo, così pieno di speranza e carico di energie".

Poi le metanfetamine non sono per niente come l'erba:
"Essendo stimolanti molto potenti, le metanfetamine causano incremento dell’attività fisica e dell’attenzione, euforia, riduzione dell’appetito e della sensazione di stanchezza e inducono una sensazione di benessere che può durare fino a 12 ore."
Se voleva lo sballo poteva prendersi un sacco di altre droghe da "viaggio" ma perché rinunciare a tutti questi potenziamenti fisici?

Morale della favola:se sei un big del circuito non ti fanno niente nemmeno se ti sniffi la bologna-milano!
Per me resta il fatto che ha avuto una grossa mano ad inizio carriera, trattamento che non tutti hanno ricevuto.
Nel tennis deve vincere chi è il più forte e se uno è in crisi non si può accettare che si tiri su con una "sana" sniffata.

Genky
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 70
Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Felipo il Ven 24 Giu 2011 - 10:56

@Genky ha scritto:Non giudicavo dai gusti, citavo semplicemente una storia sentita su sky dove si parlava appunto della personalità di Agassi. Andare nel più famoso ristorante italiano di New York ed ordinare magari un big mac è come andare in un ristorante musulmano e chiedere una costoletta di maiale!Serviva appunto per far sorridere, anzi ridere del tutto...

cmq cito alcuni pezzi di un articolo del Times:" Agassi spiega di essere stato dipendente della metanfetamina nel periodo in cui sia la sua carriera tennistica sia il suo matrimonio con l’attrice Brooke Shields erano in crisi. Dopo aver subito un controllo positivo, Agassi racconta di aver scritto all'Atp, l’Associazione dei giocatori professionisti, affermando di aver bevuto per errore una vodka nella quale un suo collaboratore, tale Slim, aveva versato la sostanza. L’Atp aveva deciso di archiviare la faccenda."

"Ho sniffato un po' - si legge nel libro - ne sono uscito facilmente e ho meditato sul Rubicone che avevo oltrepassato". Negli stralci pubblicati dal Times, Agassi racconta la fase più difficile: "C'è un momento di rimorso, seguito da una mostruosa tristezza. Poi arriva un'onda di euforia che spazza via ogni energia negativa dalla testa. Non mi sono mai sentito così vivo, così pieno di speranza e carico di energie".

Poi le metanfetamine non sono per niente come l'erba:
"Essendo stimolanti molto potenti, le metanfetamine causano incremento dell’attività fisica e dell’attenzione, euforia, riduzione dell’appetito e della sensazione di stanchezza e inducono una sensazione di benessere che può durare fino a 12 ore."
Se voleva lo sballo poteva prendersi un sacco di altre droghe da "viaggio" ma perché rinunciare a tutti questi potenziamenti fisici?

Morale della favola:se sei un big del circuito non ti fanno niente nemmeno se ti sniffi la bologna-milano!
Per me resta il fatto che ha avuto una grossa mano ad inizio carriera, trattamento che non tutti hanno ricevuto.
Nel tennis deve vincere chi è il più forte e se uno è in crisi non si può accettare che si tiri su con una "sana" sniffata.

Non sto dicendo che ha fatto bene a doparsi.
Sto dicendo che mi sembra una cosa poco sensata evitare di leggere un bel libro per le motivazioni che hai portato... alla fine sei tu a rimetterci perchè ti perdi un libro scritto molto bene e interessantissimo per chi ama il tennis, essere prevenuti in questo caso non è una scelta brillante.
Non è che un racconto è bello perchè tratta solo storie piacevoli o moralmente accettabili, o perchè il suo protagonista compie solamente azioni giuste.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da alain proust il Ven 24 Giu 2011 - 11:26

@Genky ha scritto:Non giudicavo dai gusti, citavo semplicemente una storia sentita su sky dove si parlava appunto della personalità di Agassi. Andare nel più famoso ristorante italiano di New York ed ordinare magari un big mac è come andare in un ristorante musulmano e chiedere una costoletta di maiale!Serviva appunto per far sorridere, anzi ridere del tutto...

cmq cito alcuni pezzi di un articolo del Times:" Agassi spiega di essere stato dipendente della metanfetamina nel periodo in cui sia la sua carriera tennistica sia il suo matrimonio con l’attrice Brooke Shields erano in crisi. Dopo aver subito un controllo positivo, Agassi racconta di aver scritto all'Atp, l’Associazione dei giocatori professionisti, affermando di aver bevuto per errore una vodka nella quale un suo collaboratore, tale Slim, aveva versato la sostanza. L’Atp aveva deciso di archiviare la faccenda."

"Ho sniffato un po' - si legge nel libro - ne sono uscito facilmente e ho meditato sul Rubicone che avevo oltrepassato". Negli stralci pubblicati dal Times, Agassi racconta la fase più difficile: "C'è un momento di rimorso, seguito da una mostruosa tristezza. Poi arriva un'onda di euforia che spazza via ogni energia negativa dalla testa. Non mi sono mai sentito così vivo, così pieno di speranza e carico di energie".

Poi le metanfetamine non sono per niente come l'erba:
"Essendo stimolanti molto potenti, le metanfetamine causano incremento dell’attività fisica e dell’attenzione, euforia, riduzione dell’appetito e della sensazione di stanchezza e inducono una sensazione di benessere che può durare fino a 12 ore."
Se voleva lo sballo poteva prendersi un sacco di altre droghe da "viaggio" ma perché rinunciare a tutti questi potenziamenti fisici?

Morale della favola:se sei un big del circuito non ti fanno niente nemmeno se ti sniffi la bologna-milano!
Per me resta il fatto che ha avuto una grossa mano ad inizio carriera, trattamento che non tutti hanno ricevuto.
Nel tennis deve vincere chi è il più forte e se uno è in crisi non si può accettare che si tiri su con una "sana" sniffata.
anche io difendo il principio che un libro lo si legge se è bello, per qualunque motivo, che sia tale perchè profondo, emozionante o solo interessante come quello di agassi.
la storia del ristorante, buttata lì dalla stampa e ammesso che sia vera, di certo è verosimile e in ogni caso la mancanza di savoir faire e di cultura a tavola si possono perdonare, non siamo tutti gourmet.
sul fatto che abbia avuto una mano a inizio carriera, dalla storia raccontata nel libro non si direbbe, di certo il talento era fuori dalla norma e il ragazzino è emerso giustamente agli onori della cronaca sportiva.
che poi si sia perso per un certo periodo, è affascinante e a mio avviso rende l'uomo ancora più simpatico (è chiaro che la pensiamo diversamento su agassi io e te) e umano, lo toglie dal piedistallo del supereroe senza macchia e senza paura e lo mette sulla terra, fra i mortali che lottano, soffrono, sbagliano, vanno in crisi, si perdono.
mi pare che assimili la droga di agassi col doping dei ciclisti o del famoso ben johnson, il centometrista costruito in palestra e in laboratorio.
la storia qui è ben diversa.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da bvzpao il Ven 24 Giu 2011 - 11:34

e ti chiederà: perchè diversa?
perchè l'ha presa nel momento peggiore della carriera e non l'ha aiutato, se non a rigovernare casa!
ha chiesto comprensione all'ATP e gliela hanno concessa per buon senso, non per simpatia o perchè faceva parte di una casta (mi sembra che non fosse simpatico ai più, ai tempi Agassi era uno che divideva parecchio i fan del tennis) e poi ha smesso subito. Avesse vinto qualcosa in quel periodo sono d'accordo con l'annullare la vittoria, ma non c'è questo problema.
Oggi non accetterebbero più scuse del genere, ma giudicare con i criteri di oggi quello che è successo (tennisticamente) un secolo fa non ha senso (nel ciclismo dovresti togliere i tour anche a coppi, per esempio)

bvzpao
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 199
Data d'iscrizione : 12.10.10

Profilo giocatore
Località: Cremona
Livello: c'è il 6.3?
Racchetta: PK SQ limited

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Genky il Ven 24 Giu 2011 - 23:47

Io penso che, una volta arrivato a 40 anni, Agassi poteva benissimo tacere sulla storiella della droga (come ha fatto per tutta la sua carriera). Forse è solo una mia impressione, ma credo che abbiano sollevato questo vespaio per dare più risonanza al libro. Non penso per questione di pecunia (tra lui e la moglie non so chi è più sfondato di soldi), forse per creare più interesse.
Io ho seguito la parte finale della sua carriera e mi piaceva il suo gioco...sono rimasto un po' deluso dalla notizia, tutto qui.
Non è certamente l'unico caso ma da certe persone non te lo aspetteresti mai.
Poi dopo qualche anno ti vanno a squalificare Volandri per aver preso una pillola contro l'asma.
Comunque su questo link (non vi so dire se la fonte sia veritiera) ci sono i casi di droga nel tennis...Che nomi che girano!
http://tennisblog.blogosfere.it/2010/06/tennis-e-droghe-dal-gin-degli-anni-venti-a-jennifer-capriati.html

Genky
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 70
Data d'iscrizione : 12.06.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Ursus il Sab 25 Giu 2011 - 10:22

Non sono mai stato un fan di Agassi.
Ho preso il libro e l'ho letto con molto interesse.
Mi è piaciuto molto ed ho molto apprezzato l'onestà e la sincerità con cui si è messo a nudo e ha raccontato dei suoi (tanti) momenti bui di una carriera a cui lui, soprattutto all'inizio teneva fino ad un certo punto.
Credo che pochi top-players avrebbero la stessa sincerità a raccontare le proprie gesta.
Detto questo, non sono diventato un fan di Agassi, però mi è molto più simpatico e a volte cerco di andarmi a vedere su you-tube qualche sua partita, magari una di quelle menzionate nel libro.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Kriash il Lun 27 Giu 2011 - 11:53

Finito di leggere ieri sera. Bel libro, a prescindere dalla simpatia/antipatia del personaggio (nel mio caso, comunque, assoluta simpatia). Lo consiglierò anche a chi di tennis non importa poi tanto... lo considero un buon "romanzo" e non una semplice e concisa biografia.

Kriash
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 19.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da niraga il Mer 29 Giu 2011 - 17:21

Preso anch'io oggi!! Conto di leggerlo durante le mie vacanze!!!
Certo che 500 pagine non sono pochine !!!!!!!!!!!

niraga
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 19.08.10

Profilo giocatore
Località: Conegliano
Livello:
Racchetta: Wilson Pro Staff BLX Six.One 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Felipo il Mer 29 Giu 2011 - 21:02

@niraga ha scritto:Preso anch'io oggi!! Conto di leggerlo durante le mie vacanze!!!
Certo che 500 pagine non sono pochine !!!!!!!!!!!

vedrai che quando l'avrai finito in quattro e quattr'otto ti dispiacerai che non siano state 1000 Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da roby j il Dom 14 Ago 2011 - 15:31

su dvd.it sessione libri ovviamente

roby j
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 444
Data d'iscrizione : 13.08.11

Profilo giocatore
Località: in italia
Livello:
Racchetta: Wilson ProStaff Full custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Rudy Kirk Agassi il Dom 14 Ago 2011 - 18:39

Stupendo, letto 3 volte. Te lo consiglio vivamente Wink

P.S. Io l´ho letto in italiano, l´ ho comprato dalla Fnac, che non so se c´é anche nella tua cittá (é una catena di negozi)

Rudy Kirk Agassi
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 360
Età : 21
Località : Milano
Data d'iscrizione : 25.07.11

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: Infortunato al momento
Racchetta: Prince Exo3 Rebel98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Gianka il Sab 20 Ago 2011 - 13:56

Finito pochi giorni fa, era il mio libro dell'estate da leggere sotto l'ombrellone.
Mi è piaciuto molto l'andare a scavare in profondità nella vita dell'uomo Agassi piuttosto che in quella del giocatore.
Consiglio vivamente questo libro sia agli amanti di Andrè ma non solo, è pieno di chicche!!!

Intanto a fine anno esce anche quella di Nadal tanto per aggiornarvi sulle letture :-)

Gianka
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 85
Età : 35
Località : Settimo T.se (TO)
Data d'iscrizione : 26.06.11

Profilo giocatore
Località: Settimo T.se (TO)
Livello: 3.0 - ITR
Racchetta: Babolat Aero Pro Drive GT

http://www.tpratennis.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Beccacci il Mer 28 Dic 2011 - 17:21

Ricevuto in regalo per Natale, lo aspettavo. In 3 giorni 300 paginozze filate filate, lo finirò a breve.
Che dire... veramente un bel libro. Ho la scimmia per le biografie/autobiografie, insieme a quella di Zanardi mi sembra la migliore che mi sia passata tra le mani. Avvincente, bellissimi (per ora) i punti in cui racconta la sua scalata al tennis mondiale. Forse un pò troppo ripetuto il concetto di odio verso questo sport e molti i dettagli in cui trova quasi tutto nero, in cui è capace di provare poca soddisfazione nonostante i grandi traguardi raggiunti... ma i momenti bui li passano tutti e quindi questa ripetitività non scade nel noioso.
Dire che avevo appena finito di leggere "dritto al cuore" della Pennetta... Agassi dopo 300 pagine sta 6-1 5-0 e serve per il match

Beccacci
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Data d'iscrizione : 18.08.10

Profilo giocatore
Località: Vigevano (PV)
Livello: I.T.R. 3.5
Racchetta: Babolat PD GT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Gianka il Gio 29 Dic 2011 - 12:35

Come è quello della Pennetta?
Mi interessava anche a me.
Per altro stavo pensando di prendere quello di Clerici "500 anni di Tennis".

Gianka
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 85
Età : 35
Località : Settimo T.se (TO)
Data d'iscrizione : 26.06.11

Profilo giocatore
Località: Settimo T.se (TO)
Livello: 3.0 - ITR
Racchetta: Babolat Aero Pro Drive GT

http://www.tpratennis.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Beccacci il Gio 29 Dic 2011 - 13:13

@Gianka ha scritto:Come è quello della Pennetta?
Mi interessava anche a me.
Per altro stavo pensando di prendere quello di Clerici "500 anni di Tennis".

Forse stiamo andando OT...
Il libro della Pennetta non mi è piaciuto molto.
Si legge bene ma parla forse troppo poco ed in maniera troppo superficiale di tennis, dando parecchio spazio alla vita privata di Flavia.
Avrei capito questa scelta se il libro fosse stato più lungo, ma in una biografia così corta questo ha fatto sì che a me, che avevo altre aspettative, risultasse in alcuni tratti un pò noioso.
Una parte importante, raccontata dettagliatamente, riguarda la sua storia con Moya ed i retroscena della loro separazione, vengono raccontatii i suoi obiettivi come atleta e come donna, ma poco la sua acesa al top delle classifiche, le sue emozioni durante le gare.
Si tratta di un parere puramente personale, probabilmente sono io che avevo altre aspettative sugli argomenti trattati (e sul modo di trattarli) e che sto trovando avvincenti in "Open".
Io all'acquisto di una biografia di un tennista cerco di capire le emozioni che può far provare quello sport a quei livelli, insomma avrei preferito se il libro della Pennetta fosse stato più lungo per poter essere più completo.
Ma un libro può piacere ad una persona e non piacere ad un'altra, e leggere fa bene sempre, quindi non prendere per oro colato ciò che scrivo.

Beccacci
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Data d'iscrizione : 18.08.10

Profilo giocatore
Località: Vigevano (PV)
Livello: I.T.R. 3.5
Racchetta: Babolat PD GT

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Gianka il Gio 29 Dic 2011 - 14:13

Io già che speravo in un libro fotografico :-)

Tornando all'argomento, Open di Agassi è spettacolare, mi piace il suo modo di raccontare la vita privata. Avevo letto in seguito quello di Nadal, che sinceramente mi ha un pò deluso.

Gianka
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 85
Età : 35
Località : Settimo T.se (TO)
Data d'iscrizione : 26.06.11

Profilo giocatore
Località: Settimo T.se (TO)
Livello: 3.0 - ITR
Racchetta: Babolat Aero Pro Drive GT

http://www.tpratennis.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Ospite il Gio 29 Dic 2011 - 14:54


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 29 Dic 2011 - 15:49

@Gianka ha scritto:Per altro stavo pensando di prendere quello di Clerici "500 anni di Tennis".

io ce l'ho... se ti piace come scrive clerici (a me piace molto) merita davvero... io ho la versione vecchia, nella nuova c'è un capitolo in più!

ovviamente non l'ho letto tutto, l'ho sfogliato e letto quello che mi interessavo... non ho mai letto una biografia (solo quella di jim morrison, ma aveo 17 anni... ora non la leggerei... ogni cosa a suo tempo)!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da ace59 il Lun 9 Gen 2012 - 10:12

a natale mi hanno ragalato sia Open di Agassi che La mia storia di Nadal
( i miei amici sanno che sono maniaco Very Happy )
ora agassi batte nadal 6-0 6-0 ( in altro posto il commento sui quello di Nadal)
tanto più che come tennista agassi non era proprio il mio preferito !
il suo libro è veramente bello e si legge tutto di un fiato e in qualche parte è pure commovente.
a parte la profondità del suo racconto , come riportato anche da altri racconta la sua infanzia non proprio serena e alcuni momenti bui della sua vita , la cosa che più mi ha colpito è che nel racconto degli incontri epici , fatte le debite proporzioni, agassi ci dice che anche i campioni hanno gli stessi pensieri paure e follia di noi normali
insomma un misto di ruvidezza , sangue e compassione che mi hanno fatto passare e pensare per qualche bella ora

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da rovva77 il Lun 9 Gen 2012 - 10:27

letto in pochi giorni.. bellissimo

rovva77
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 53
Età : 1819
Località : modena
Data d'iscrizione : 17.10.11

Profilo giocatore
Località: campogalliano
Livello: 4.4
Racchetta: Rebel 105

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da Andras il Mar 17 Gen 2012 - 12:28

Me l'hanno regalato a Natale, il 27/12 l'avevo già finito. Personalmente l'ho considerato toccante: è proprio come dice il titolo ovvero "open", "aperto". Sarà perchè parla di tutti quei demoni che ogni giocatore di tennis dal più scarso al #1 ATP si è trovato dinnanzi durante la sua esperienza agonistica, sarà perchè parla di come quelle asfissianti aspettative paterne lo abbiano di fatto "costretto" ad avere una seconda parte di carriera ben migliore della prima, sarà perchè si ha la sensazione netta che il libro non cerchi la spettacolarizzazione dei drammi, prevalentemente psicologici, vissuti da Andre bensì li descriva come son stati vissuti da lui stesso. A mio parere è un libro che farebbe bene leggere a chiunque pratichi il nostro sport.

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da vitali il Mar 24 Gen 2012 - 14:14

ciao tutti non sapevo fosse stato tradotto in italiano..l'ho letto in francese...mi é piaciuto di piu il libro di panatta... nessuno sa se il libro di brad gilbert é stato tradotto in italiano? e se si dove posso trovarlo?? grazie a tutti

vitali
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1057
Data d'iscrizione : 06.11.11

Profilo giocatore
Località: Oceano Indiano
Livello: 4.0 ITR 4.1 fit
Racchetta: Volkl organix 10 295, Donnay academy pro os,Dunlop 500 tour, PD2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da vitali il Mer 8 Feb 2012 - 12:44

up

vitali
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1057
Data d'iscrizione : 06.11.11

Profilo giocatore
Località: Oceano Indiano
Livello: 4.0 ITR 4.1 fit
Racchetta: Volkl organix 10 295, Donnay academy pro os,Dunlop 500 tour, PD2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da silla87 il Mer 8 Feb 2012 - 20:47

intendi "winning ugly"? Che io sappia no.

Comunque io il libro di Agassi l'ho comprato e l'ho divorato in tipo due-tre giorni.
L'ho trovato veramente una perla. Ben scritto, attraversa con precisione la sua vita, le sue turbe, i suoi momenti belli e brutti.

Lo consiglierei a chiunque, anche a chi il tennis non sa neanche cosa sia.

silla87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 292
Età : 29
Località : Modena
Data d'iscrizione : 30.06.11

Profilo giocatore
Località: Spogliatoio
Livello:
Racchetta: Head Radical XT Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open di Andre' Agassi

Messaggio Da vitali il Gio 9 Feb 2012 - 5:15

ok grazie... il libro di agassi l ho gia letto anche io...ho letto anche quello di panatta non é male...anzi

vitali
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1057
Data d'iscrizione : 06.11.11

Profilo giocatore
Località: Oceano Indiano
Livello: 4.0 ITR 4.1 fit
Racchetta: Volkl organix 10 295, Donnay academy pro os,Dunlop 500 tour, PD2015

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum