Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da alba77 il Sab 16 Apr 2011 - 19:21

Apro questo thered perché il mio è un gioco piuttosto un po' agressivo e cerco di stare sulla riga di fondo o coi piedi dentro il campo, ma come l'avversario allunga io ho difficoltà di tornare indietro e sono costretta a prendere la palla in un punto d'impatto troppo indietro o certe volte al volo prima del rimbalzo (ovviemnte soluzione rischiosa che porta più volte all'errore) o addirittura perdo il punto non riuscendo a indietreggiare. Mentre la ricerca in avanzamento mi viene abbastanza bene.

Ho trovato la necessità di aprire il 3d prendendo spunto dal video di Monte Carlo offertoci generosamente da guidoyouth che l'ha girato personalmenteQUI


Grazie alle inquadrature si vede benissimo come i PRO in questione spesso avanzano dentro il campo ma poi sanno compiere i passi per tornare indietro e colpire in posizione agiata.

C'è qualche consiglio che possa aiutarmi a imparare a tornare indietro in tempo - quando comincio a indietregiare? Che riferimenti prendo in considerazione?
Spesso quando mi accorgo della profondità di palla è tardi per me....

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Dom 17 Apr 2011 - 2:18

Alba stai parlando di copertura campo,non si gioca con i piedi sulla linea ma bisogna sempre stare ad una distanza di sicurezza...........
http://www.youtube.com/user/marianopeinado#p/u/41/ayUXTB3Qe88
http://www.youtube.com/user/marianopeinado#p/u/40/0fd3XXOBtCU
http://www.youtube.com/user/marianopeinado#p/u/39/zys32WPFh4s
questi video ti possono dare un idea di come ci si muove e colpisce in arretramento...............poi in un altro momento ne riparliamo.........troppo sonno...........

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da alba77 il Dom 17 Apr 2011 - 20:24

A me questi video danno l'impressione che si tenderebbe a colpire col peso del corpo indietro, cosa che mi succede quando indietreggio.
Il segreto non è riuscire a colpire bene davanti al corpo?

C'è una tecnica di "lettura" che ci indica in quale momento cominciare a fare i passi - esepio - mentre la palla attraversa la rete - diciamo un punto id riferimento - ovvio dipenderà anche dall'effetto dato alla palla. Se aspetiamo oltre rischiamo che ci rimbalzi ai piedi e lì è finita.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Dom 17 Apr 2011 - 21:35

Diciamo che sono situazioni che succedono in una partita e se vedi il primo video Peinado ti insegna ad uscire da situazioni un po piú complicate il piu veloce possibile,come per esempio un colpo in arretramento.Partiamo dal principio che bisognerebbe trovarsi il meno possibile in situazioni del genere se si copre bene il campo,peró puó succedere molto spesso di trovarsi in situazioni del genere in questo caso vedi che Peinado si butta con il peso del corpo sull'appoggio posteriore bene questa e la fase importante perche' é l'appoggio posteriore che spinge che poi si colpisca piu o meno avanti al corpo non e' tanto importante in questo caso,nel senso che stai arretrando in una posizione del corpo che non ti permette di piu' basta che spingi con la gamba posteriore,d'appoggio e colpisci davanti,chiaro che sei sbilanciato in dietro pero l'importante in questo caso e che tu spinga con la gamba e colpisca bene con il braccio che sia piu o meno davanti al corpo e' un fattore legato alla posizione che ti consente quello che ti consente e chiaramente visto la posizione dei piedi piu di tanto in avanti non riesci a colpire.
Nel video quando indietreggia ci sono diverse situazioni quando hai piú tempo,ossia stai arretrando su una palla un po lenta ma profonda ma sempre in arretramento sei,su una piu' veloce e sempre profonda vedi che i passi si riducono e su una palla veramente rapida e profonda dove il tempo di reazione e' minimo il tutto si riduce solo a un movimento breve e veloce,ma il principio e sempre lo stesso.Se fai attenzione nel primo video quando finisce di spiegare ai ragazzi i passi in arretramento li mette di lato ed incomincia con i passi laterali per il rovescio,bene il momento per rientrare a coprire il campo e' subito dopo aver finito il colpo,finisci e rientri,non devi aspettare nessun segnale divino,poi ci sono dei movimenti di footwork e di finale di esecuzione del colpo con i pìedi che ti possono agevolare il rientro in copertura in base alla situazione di gioco,ma tanto per rendere l'idea la copertura deve essere un metro ,un metro e mezzo dopo la linea di fondo per permetterci di giocare il piu possibile in avvanzamento come deve essere,chiaro che non sempre questo sará possibile ma piú riusciamo a recuperare veloce terreno meglio e'.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da yokupoku il Dom 17 Apr 2011 - 22:08

Vet, ma ho visto che Peinado tratta i colpi profondi (in linea) con lo stesso principio dei colpi in arretramento, ovvero non si sofferma mai sull'appoggio arretrato ma lo usa solo per far partire il tronco e subito lo stacca da terra per trovare una posizione di equilibrio piu' sicura.

Quindi quando l'avversario ci obbliga a muoverci in linea per trovare palla non è da considerarsi situazione neutra... siamo già in condizioni sfavorevoli ...

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Dom 17 Apr 2011 - 22:42

Scusa ma non capisco cosa vuol dire in linea.........paralleli alla linea.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da yokupoku il Dom 17 Apr 2011 - 23:41

il primo esempio che fa Peinado qui -->


yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Lun 18 Apr 2011 - 0:29

Ok, si piu che altro l'appoggio le serve per non perdere terreno e ricuperare il piu in fretta possibile la posizione in copertura campo.Anche quello indietro e piu un appoggio per trasferire il peso che una spinta vera e propria.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da yokupoku il Lun 18 Apr 2011 - 15:17

in sostanza ogni volta che non posso muovermi diagonalmente in avanti, vuol dire che sono in ritardo e devo dare priorita all'equilibrio ...

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da alba77 il Lun 18 Apr 2011 - 15:42

Quello che io intendo si vede nei minuti:

Federer 7.46, 8:10, 9:41, 10:18
Murray 11:19, 13:40.

Non capisco se loro si posizionino quel metro, che diceva veterano, oltre la linea di fondo ancora prima che l'avversario abbia colpito. Oppure leggono la palla quando è in arrivo.

Adottare questa tattica nel mio caso sarebbe controproducente perché spesso l'avversaria mi gioca colpi piatti poco profondi che si alzano pochissimo da terra e quindi rischio di arrivare in ritardo con la corsa in avanti da un metro oltre la linea di fondo, ma lo stesso vale anche per le smorzate Sad

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da alba77 il Lun 18 Apr 2011 - 15:50

Scusate i secondi sono così distribuiti:
Cilic 7.46
Federer 8:10, 9:41, 10:18
Murray 11:19, 13:40.

Per esempio Federer a 8:10 dopo la battuta esegue lo split step (quindi mentre l'avversario colpisce) e dopo legge la palla profonda per la sua posizione e indietreggia....

Il segreto starà nel saper leggere prima la traiettoria della palla Sad
Oltre all'esperienza c'è qualcosa che ci possa far capire meglio la stessa - soprattutto su palle poco alte?...

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Lun 18 Apr 2011 - 15:56

Ma piu o meno,un buon equilibrio e' sempre dovuto e devi riuscire a colpire con un buon appoggio e un buon bilanciamento del corpo il piu possibile.Nel caso del movimento laterale io non parlerei di ritardo ma di posizione troppo avvanzata nel campo,se vedi infatti sta con i piedi sulla linea e deve andare a colpire una palla profonda,allora questo determinato movimento di piedi e appoggio sulla gamba destra serve per fermare la corsa laterale e permetterti di ripartire veloce a recuperare campo,infatti se senti cosa dice Peinado all' inizio del video e che l' importante e il passo d'appoggio finale che ti permette di recuperare velocemente terreno,se vedi infatti il piede d'appoggio si ferma per contrastare la corsa laterale ma anche per avere l'impulso per un seguente ricupero campo senza perdere terreno.Io non parlerei di ritardo perche' di ritardo propriamente non si tratta ma di muoversi a dovere a seconda della situazione che ci viene proposta,sno differenti situazioni di gioco e calcolando diverse velocita' di palla ti muovi di conseguenza,non di ritardo vero e proprio ,diciamo che a seconda del colpo che ti arriva hai piú o meno o tempo per muoverti e devi agire di conseguenza sapendo come muoverti per affrontare al meglio la situazione,si e meglio giocare avvanzando e cercare la palla per diagonale ma questo in una partita non sempre ci 'e permesso e bisogna adattarsi alla situazione creatasi o proposta dal nostro avversario nel modo adeguato.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Lun 18 Apr 2011 - 16:09

Allora Alba devi partire con il principio che non si gioca con i piedi sulla linea ma bisogna avere una distanza di sicurezza,che e' per l'appunto un metro un metro e mezzo dietro la linea poi se hai le gambe di Nadal ed il tuo gioco e prettamente da fonod stai anche due otre metri dietro..........bueno la base e questa colpisco e cerco di recuperare pista in base al colpo che ho giocato con una distanza di sicurezza dietro alla linea di un metro o metro e mezzo e basta.Poi a secondo di come va la partita e se trovo un avversario che gioca sempre corto allora prendereo gli accorgimenti necessari per trasferire il mio punto di sicurezza piu' o meno avanti,il muoversi indietro vuol dire recuperare campo dipendendo dalla situazione di gioco.il leggere la palla che ti arriva non ha niente a che vedere con la ricerca del campo.........un conto e' ho gia raggiunto la distanza di sicurezza e posizione di copertura campo e leggendo il colpo,profondita direzione etc etc,mi muovo in avanti o indietro a seconda di cosa mi arriva,altro conto e' non sono risucito a recuperare e devo muovermi per forza indietro.Sono situazioni totalmente differenti.Non ho visto il video perche' ci mette tre ore a caricare e non ho tempo.........pero' generalmente si parte sempre da questa pòsizione di sicurezza base per poi muoversi di conseguenza.
Chiaramente la posizione di recupero campo in base a quello che giochi e a quello che ti aspetti dall avversario puo variare,pèrche' se come dici tu giochi con una che ti tira sempre corto potrai avvanzare di piu nel campo ma sono situazioni che si valutano in partita,quello che tu considerei indietreggiare e semplicemente recuperare la corretta posizione in campo dopo aver colpito.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da maffo72 il Lun 18 Apr 2011 - 21:41

@Veterano

ma 1m 1.5m mi sembra tanto almeno a livello di 4 categoria secondo me si può giocare più vicino alla linea di fondo?

maffo72
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 661
Età : 43
Data d'iscrizione : 25.09.10

Profilo giocatore
Località: MI/CO
Livello: ITR 4 (autovalutazione), 4.4 FIT
Racchetta: Blx Pro Open 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Lun 18 Apr 2011 - 21:54

La distanza puó essere meno o più di un metro,dipende anche un po dall'andazzo della partita,poi la distanza te la cerchi un po tu ,la distanza di sicureza deve poterti permettere di riuscire ad effettuare bene i tuoi movimenti senza colpire sempre in affanno ed in arretramento,poi in quarta dove é tutto relativo ti puoi adattare alle misure dell avversario,se trovi uno che ti gioca sempre corto avvanzi un po la posizione di guardia,ma un margine devi sempre averlo.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Neytiri il Mer 20 Apr 2011 - 15:35

Veterano... anche io ho qualche perplessità sulla distanza dalla linea! Per lo meno nel contesto femminile che ho visto fino ad ora, anche contro una potenziale 4.3 era normale giocare sulla linea di fondo e non oltre. Contro i maschietti di 4 bassa mezzo metro oltre la linea.. ma praticamente mai di più, perchè la palla non viaggia così veloce o toppata, dopo il rimbalzo.. non è che le tue giuste osservazioni hanno come riferimento e quindi siano parametrate con livelli di gioco ben più alti dei "nostri" ?

Neytiri
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 791
Età : 49
Data d'iscrizione : 27.11.10

Profilo giocatore
Località: Pandora
Livello: FIT: 4.4 - Obb 2013 4.3 ITR : 3.0++
Racchetta: Babolat APD-Cortex (337 e 339 Gr) w/LXN Adrenaline 1.20@24/23 - TF Black Code 1.18@24/23

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Mer 20 Apr 2011 - 17:49

Vedi Neytiri il livello di gioco e la distanza dalla linea di fondo sono relativi..........nel senso che anche in quarta se trovi uno che gioca profondo anche senza avere una palla tanto pesante sarai obbligato a stare piú indietro a rispetto della linea,poi giocando prenderai le misure...........il mio discorso e per far capire che ci va una distanza base dalla linea di fondo che poi ognuno puo' regolare a seconda delle proprie caratteristiche di gioco e capacitá.
Chiaramente piú sali di categoria e piú devi tenere conto che la profondita' di palla e la sua complessità aumentano e li si prendono le misure,se vedi anche nei professionisti in base alle proprie caratteristiche i giocatori aumentano spazio (Nadal)o giocano piu' vicino (Davidenko) pero' il punto e che durante la fase di gioco questo stare con i piedi diciamo piu' sulla linea non ti faccia giocare sistematicamente in arretramento,poi il tutto va adattato alla situazione di gioco,ma nessuno puó giocare sistematicamente con i piedi sulla linea,se parliamo di un livello decente di gioco.e comunque nel dubbio meglio stare un po piu' indietro e avvanzare in ricerca palla che essere costretti ad indietreggiare.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Panacef il Mer 20 Apr 2011 - 19:50

Ecco questa discussione mi interessa... da NC 47n ancora in sovrappeso dopo tanta inattività ho qualche problema di mobilità... il braccio non è male ma mi trovo spesso a colpire in ritardo e giocando aggressivo da fondo, spesso sono gli errori gratuiti a fregarmi.
Da un po' di tempo gioco anche io sulla riga di fondo ma sui colpi profondi è un disastro, d'altra parte stando un metro o più fuori mi ammazzano di smorzate!!!... temo non ci sia speranza!! heheh

Panacef
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 930
Età : 53
Località : Castellarano loc. Roteglia (RE)
Data d'iscrizione : 28.09.10

Profilo giocatore
Località: Castellarano
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Flexpoint Radical Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Veterano il Mer 20 Apr 2011 - 21:16

Vedi il footwork nel tennis e' fondamentale per riuscire ad avere un buon rendimento.In fase di copertura si ritorna dietro la linea di questa famosa distanza che puo variare,ma che deve permetterci di non colpire sempre arretrando.Poi bisogna collegare il tutto in fase di gioco con altri aspetti,se giochi con i piedi sulla linea o abbastanza vicino devi avere la possibilita' di farlo,nel senso che vai avanti perche' la situazione di gioco ti obbliga ad avvanzare.perche' lo scopo del gioco per esempio giocando sulle diagonali e quello di riuscire a far giocare corto il nostro avversario per riuscire ad avere un vantaggio entrando dentro il campo,il problema si presenta quando voglio giocare piu' avanti ma il mio avversario non me lo permette giocando sempre una palla complessa e profonda,poi bisogna un po vedere la situazione di gioco,la situazione normale dice che devo tornare a coprire il campo ad una distanza tale che mi permetta di giocare avvanzando sulla palla,per giocare con i pìedi sulla linea devo veramente mettere in difficolta' il mio avversario e riuscire a farlo giocare sistematicamente corto,lo stare avanti puo funzionare con un certo tipo di giocatore (parliamo di quarta ehhhho di livello amatoriale) dove in genere per mia capacita' gli sono superiore nel palleggio da fondo e riesco a farlo sempre accorciare,allora se questo si verifica sempre posso anche andare a colpire anche a tre quarti di campo al volo,ma la logica da seguire e che ad un livello decente e abbastanza paritario si entra con i piedi in campo o si avvanza il proprio punto di guardia quando la situazione di gioco ce lo permette,non quando lo decidiamo noi tanto per trarne no so quali vantaggi.
Per quanto riguarda il gioco agressivo bisogna vedere cosa si intende perche' e molto facile essere vittima del proprio cosiddetto gioco agressivo,a volte giocando piatto si pensa di essere agressivi e di fare piu punti ma non sempre e vero,se tiri piatto e forte devi riuscire a coprire il campo molto velocemente perche' se ti trovi dall 'altra parte il solito pallettaro che no ha colpi ma arriva su tutto e ti ributta tutto di la la situazione si puo capovolgere molto facilmente passando da ipotetico vantaggio a consegunete svantaggio in pochi colpi,altra storia riuscire a costruirsi una palla piu complessa.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gioco agressivo, ma saper fare bene i passi indietro...

Messaggio Da Neytiri il Mar 26 Apr 2011 - 10:42

Grazie Veterano per questi ultimi due commenti.. che hanno ben chiarito quelli precedenti. In effetti io tendo a stare un pochino troppo dentro il campo (sopravvaluto non di rado i miei colpi) e spesso mi capita di colpire in arretramento di rovescio con risultati immaginabili. Ottimo spunto di riflessione.. e da applicare sul campo a partire da.. domani Smile

Neytiri
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 791
Età : 49
Data d'iscrizione : 27.11.10

Profilo giocatore
Località: Pandora
Livello: FIT: 4.4 - Obb 2013 4.3 ITR : 3.0++
Racchetta: Babolat APD-Cortex (337 e 339 Gr) w/LXN Adrenaline 1.20@24/23 - TF Black Code 1.18@24/23

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum