Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Dom 10 Apr 2011 - 21:59

Se è vero che c'è una relazione diretta tra abilita' di decontrazione e capacita' di produrre pesantezza di palla ... sara' proprio a causa di questa decontrazione che ad un certo livello diventa indispensabile usare un attrezzo piu' pesante ???

ovvero....

sara' mica che decontraendo si aumenta la velocita' a discapito della stabilita', e quindi il maggior peso dell'attrezzo va a recuperare questa perdita di stabilita' ???

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da Alessandra76 il Dom 10 Apr 2011 - 22:24

Molto probabile....ho giocato per un po' di mesi con un telaio di 350g...e come piace dire a me....mi bastava portarlo in rotta di collisione con la palla che tutto il resto lo faceva lui...in tutti i colpi....tanto è che ho pure iniziato ad avere un problemino...niente di che eh....diciamo che abbinavo al tennis il lancio della racchetta Laughing ...comunque tornando a noi...scendendo con il peso dell'attrezzo....ho trovato una certa difficoltà...perché mi rendevo conto di faticare un po' di più confronto a prima...tanto che...non sono ancora convinta che sia stata una scelta giusta....non vedo l'ora di tornare a giocare per verificarlo...magari questo stop di due mesi abbondanti saranno pure stati utili...forse....perdendo la memoria di certe sensazioni...e quindi ripartendo da zero o quasi...il mio approccio con le mie attuali racchette sarà forse migliore? ...chissà! Smile

...anche se poi mi son procurata il telaio sopra con manico 2...ed ho già preparato la base del manico ingrossato Very Happy

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Dom 10 Apr 2011 - 23:09

ma sai.. oggi ho visto un paio di ragazzini molto minuti di terza categoria che tiravano la palla ad una velocita' pazzesca... e il livello di decontrazione del gesto era elevatissimo.

Salta all'orecchio il diverso suono al contatto rispetto ai giocatori di livello inferiore... e mi sono fatto l'idea che sia una sorta di risonanza del telaio ... vibrazioni sonore che invece si mostrano piu' "sorde" con il giocatore abituato a manovrare l'attrezzo con una presa piu' attiva.

certo che... se "molli" per accelerare .. mi pare fin troppo logico che non puoi pretendere la stessa stabilita'... quindi il peso dovrebbe dare una grossa mano in questo senso.

Per la stessa ragione, ammesso che io non stia dicendo castronerie, se noi amatori prendiamo in mano un attrezzo pesante e proviamo a simulare il gesto a vuoto, non dovremmo lasciarci impressionare dal peso... perchè quell'attrezzo andra' usato in maniera completamente differente ...

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da Alessandra76 il Dom 10 Apr 2011 - 23:17

Sì, se venisse usato nella maniera giusta però...secondo me Razz

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da mgraz il Dom 10 Apr 2011 - 23:32

@Alessandra76 ha scritto:mi bastava portarlo in rotta di collisione con la palla che tutto il resto lo faceva lui...in tutti i colpi...

concordo.
hai definito molto bene quello che mi piace dei telai pesanti.
praticamente da fondo giochi a sforzo quasi zero.
poi però lo paghi quando vuoi giocare di fino (stop volley, smorzate) e nel servizio.
comunque io sono fermamente convinto che, se l'impostazione è buona, i telai pesanti funzionano meglio.

@Alessandra76 ha scritto:...anche se poi mi son procurata il telaio sopra con manico 2...ed ho già preparato la base del manico ingrossato Very Happy

eh già. mi hai fregato tutte le 200g che erano in vendita Sad
tranquilla Smile sono solo arrivato 2 minuti dopo di te. succede...

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da Alessandra76 il Dom 10 Apr 2011 - 23:50

Very Happy ...sorry Razz

A me sul servizio l'unica cosa che mi creava problemi era il rischio di scivolamento del telaio dalla mano....ma essendo i telaio del marito...certo non potevo farci il lavoretto sul manico che ho fatto a quelle che ti ho soffiato Razz ...anche se poi oltretutto erano anche manico 3...quindi il problema aumentava Smile

...e quindi il fatto di non poter avere una decontrazione pura mi creava qualche problema....ma quando dimenticavo questo particolare....anche il servizio non aveva alcun problema...anzi! Smile
....concordo sul gioco di fino...dove in pratica non basta sventolarlo! Very Happy
In questo caso....dovendo tenere il telaio spesso in stand-by....ecco che il peso si faceva sentire Neutral

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da wbtit il Lun 11 Apr 2011 - 0:11

@Alessandra76 ha scritto:Molto probabile....ho giocato per un po' di mesi con un telaio di 350g...e come piace dire a me....mi bastava portarlo in rotta di collisione con la palla che tutto il resto lo faceva lui...in tutti i colpi....
Ciao Alessandra76,
anche mia moglie, che a lezione e in palleggio, usava la Pk Ki15 260 una volta provata la mia TF325 da 350gr non ha più voluto usare la Pk. Dice che l'aiuta ad eseguire meglio il colpo e le fa capire quando sbaglia postura. Ma che fatica. Sembra di essere cavalieri medioevali con corazza e spadone.
Penso che in realtà più del mero peso alcuni telai, cosiddetti pesanti, abbiano un'inerzia più alta. Questo penso significi che, a scapito di una maggiore difficoltà a muovere il telaio e ad accellerarlo, la racchetta poi "conserva" meglio la sua energia cinetica lineare e angolare dando quella sensazione di andare sui binari. A questo punto uno sente quasi per istinto che è meglio lasciare andare "il convoglio" sganciando i freni e cercando solo minime variazioni per centrare la pallina con il piatto corde.
Il problema è reggere più di un'ora Smile

wbtit
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 607
Età : 46
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 08.08.10

Profilo giocatore
Località: Veneto
Livello: I.T.R. 2.5 NO iscritto FIT difensivo da fondo campo
Racchetta: Vedi firma.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da mgraz il Lun 11 Apr 2011 - 0:20

@wbtit ha scritto:
Penso che in realtà più del mero peso alcuni telai, cosiddetti pesanti, abbiano un'inerzia più alta.

non esattamente.
inerzia più alta non significa necessariamente maggior peso.
se il bilanciamento è verso la testa, un telaio può avere inerzia maggiore di un altro ma essere più leggero.
io, invece, mi riferisco proprio a un telaio pesante, ma bilanciato al manico.

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da araba il Lun 11 Apr 2011 - 1:02

no, la relazione fra inerzia della rachetta e grado di decontrazione non esiste,
se non nel caso in cui la racchetta sia eccessivamente leggera da perdere stabilità, allora lì ti contrai eccessivamente per "tenerla", ma si parla di racchette almeno sotto i 270 grammi.
Lanciare lo swing decontratti non significa poi avere all'impatto i muscoli mollici, quelli necessari ad assorbire il colpo sono in piena tensione.


araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Lun 11 Apr 2011 - 8:54

Sono d’accordo in parte araba, mollare tutti i muscoli del braccio è impossibile e insensato… ad es spalla e bicipite lavorano sempre nel dritto per controllare il gomito.

Il "segreto" della decontrazione potrebbe celarsi esclusivamente nell’avambraccio … cioè la decontrazione “che conta” .. starebbe dal gomito in poi.

Ho provato a sentire in assoluto silenzio il suono della racchetta che taglia l’aria facendo uno swing lento… poi cominciando a spingere fino al massimo della mia “forza di braccio” … si arriva ad un certo limite ..il suono ha una frequenza piu acuta ma oltre non va e la fatica è esagerata.

Per superare questo limite, devo per forza mollare la presa della mano e far lavorare il polso come cerniera passiva…. e non potrei ri-stringerla in zona contatto in quanto il gesto è estremamente veloce. Ancora un piccolo salto in velocita’ si ottiene aggiungendo anticipo del gomito..

Qualcosa che resta completamente decontratto durante tutto lo swing potrebbero essere i muscoli che nell’avambraccio sono responsabili della flessione delle dita… mentre altri muscoli sempre presenti nell’avambraccio, come i pronatori e supinatori continuano a lavorare… ed ecco che nei fermo immagine dei pro vediamo muscoli in tensione in tutto il braccio. Come mai questi muscoli rotatori dell’avambraccio non rallentino la velocita’ della racchetta è presto spiegato: perché non hanno tendini che passano dentro il polso.

La forza della presa ha una importanza enorme in tutto questo, perché i muscoli nell’avambraccio responsabili della pressione delle dita sul grip, quelli si che hanno tendini che passano dentro il polso e che stringendo l'impugnatura, vanno in tensione, lo irrigidiscono e lo frenano.

Potrebbe quindi essere un mix tra decontrazione della mano e anticipo del gomito a fornire la velocita’ di braccio massima possibile. Questo spiegherebbe anche la differenza di suono al contatto con la palla nel giocatore forte che tira in decontrazione… perché tenendo la presa della mano leggera, permetterebbe al telaio di “suonare”.

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da Alessandra76 il Lun 11 Apr 2011 - 9:00

Sì, credo che sia proprio giusto....la decontrazione interessa in particolar modo se non soltanto la mano polso Neutral

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Lun 11 Apr 2011 - 9:16

Ale meno male che ci sei tu a darmi manforte !!!! bounce Ti meriti un Bolelli a torso nudo decontratto ... ma non troppo.. Smile


yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da Alessandra76 il Lun 11 Apr 2011 - 9:49

Very Happy ...bip bip bip.... Very Happy ....non funziona!! Very Happy

...scherzo...ma il video non funzia davvero....cribbio...mi ero pure seduta per guardarlo!! Very Happy Razz

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da GIANNI67 il Lun 11 Apr 2011 - 10:08

@araba ha scritto:no, la relazione fra inerzia della rachetta e grado di decontrazione non esiste,
se non nel caso in cui la racchetta sia eccessivamente leggera da perdere stabilità, allora lì ti contrai eccessivamente per "tenerla", ma si parla di racchette almeno sotto i 270 grammi.
Lanciare lo swing decontratti non significa poi avere all'impatto i muscoli mollici, quelli necessari ad assorbire il colpo sono in piena tensione.


Quoto araba, secondo me un attrezzo più pesante e più stabile aiuta nella decontrazione perchè ti dà la sicurezza di controllare meglio la palla, senza sorprese, tutto qui.

GIANNI67
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 222
Data d'iscrizione : 03.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: EX 4.3
Racchetta: H22 16X19-PRO STAFF 97LS CUSTOM

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da araba il Lun 11 Apr 2011 - 11:02

Assolutamente no yoku e ale, dovete abituarvi a "sentire" il vostro corpo.

Fate l'esercizio piano, molto piano, colpite in totale scioltezza tale da mandare la palla di là senza assolutamente forza, mettetevi se volete anche coi piedi dentro la riga, ma non usate nulla che sia simile alla forza, dopo un po' sempre seguendo lo stesso principio tentate di tenere il colpo bello profondo.
Fate tutto "sentendo" l'essere sciolti, quasi vi foste appena alzati dal letto e nemmeno vi và di entrare in campo.
Vi stupirete di quanta profondità riuscirete a dare senza usare muscoli, provate poi il vostro colpo normalmente e vedrete non c'è poi tutta questa differenza di velocità e profondita.
Se poi cominciate sul colpo totalmente sciolto ad aggiungere un po' alla volta
presa sul terreno
partenza reattiva della racchetta
tensione muscolare all'impatto
vedrete che salta fuori qualcosa di buono.

Il tutto dev'essere fatto a 2kmh, non di più altrimenti non serve a nulla, non senite nulla, non migliorate nulla. Poi eventualmente si sale dei velocità appena si comincia a ingranare qualcosa.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Lun 11 Apr 2011 - 11:14

araba quando dici "tensione muscolare all'impatto" stai includendo anche stringere l'impugnatura ?

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da araba il Lun 11 Apr 2011 - 11:24

Includo tutto quello che è necessario fare in termini di tensione muscolare per renderci un muro sulla palla e un ergonomicamante perfetto lanciatore di fonti energetiche sulla palla.
Lo senti quello che serve se ti abitui a sentire il tuo corpo e a sentire quali sono i rendimenti muscolari necessari per lanciare uno swing nel miglior modo possibile senza che tensioni muscolari aggiunte ne frenino l'impulso.
Ripeto sempre..........è come lanciare un sasso il più distante possibile, carichi di fonti energetiche utili, ma sciolti da quelle contrastanti.
Vai a lanciar sassi sul fiume, è un buon esercizio.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Lun 11 Apr 2011 - 11:28

ah io son bravo.... faccio fare tantissimi saltelli se scelgo il sasso giusto e ... sara' strana coincidenza... si lancia praticamente a "mano morta"..

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da araba il Lun 11 Apr 2011 - 11:41

ecco, magari nel tennis la mano morta diventa la racchetta e la mano diventa il collegamento fra organico e inorganico. Devi sentirla tu quella stretta quanto dev'essere ferma senza essere una stretta forzata.
Per esmpio, nella volèe c'è molta più fermezza che nel colpo da fondo al momento di colpire, molte più tensioni a livello mano-polso da mettere in moto

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da yokupoku il Lun 11 Apr 2011 - 11:59

Si la volee è un colpo a "mano viva".. quello che intendevo quando dissi che la mano faceva una "microvalizzazione"... e sul quale mi avete preso in giro per mesi e mesi !!! Smile

li si produce velocita' di palla o sfruttando la palla in entrata ... allora ci vai solo "di mano" ... o aggiungendo trasferimento di peso se la palla è lenta... in tal caso è importante sincronizzare "mano e pesi".. .

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da Alessandra76 il Lun 11 Apr 2011 - 12:17

@araba ha scritto:Assolutamente no yoku e ale, dovete abituarvi a "sentire" il vostro corpo.

Fate l'esercizio piano, molto piano, colpite in totale scioltezza tale da mandare la palla di là senza assolutamente forza, mettetevi se volete anche coi piedi dentro la riga, ma non usate nulla che sia simile alla forza, dopo un po' sempre seguendo lo stesso principio tentate di tenere il colpo bello profondo.
Fate tutto "sentendo" l'essere sciolti, quasi vi foste appena alzati dal letto e nemmeno vi và di entrare in campo.
Vi stupirete di quanta profondità riuscirete a dare senza usare muscoli, provate poi il vostro colpo normalmente e vedrete non c'è poi tutta questa differenza di velocità e profondita.
Se poi cominciate sul colpo totalmente sciolto ad aggiungere un po' alla volta
presa sul terreno
partenza reattiva della racchetta
tensione muscolare all'impatto
vedrete che salta fuori qualcosa di buono.

Il tutto dev'essere fatto a 2kmh, non di più altrimenti non serve a nulla, non senite nulla, non migliorate nulla. Poi eventualmente si sale dei velocità appena si comincia a ingranare qualcosa.

...alla fine stiamo dicendo la stessa identica cosa....come dicevo a Yuku in privato che è molto difficile comunicare complessità di movimento muscolare e sensazioni...le medesime in una stessa frase con parole dal significato/interpretazione universale...ed ecco qui che uno dice sì e l'altro no...semplicemente perché io ad un insieme di parole do un significato ben precisa ed un altro ne da un altro....e via così....ma alla fine qui si sta dicendo la stessima cosa Wink

Anche perché se io non avessi ben mia questa cosa...col cavolo che giocavo con una 200G da 350g per 3...4 ore continue di partita...e di certo non giocando contro la Barbie Wink

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da araba il Lun 11 Apr 2011 - 12:23

@yokupoku ha scritto:
Si la volee è un colpo a "mano viva".. quello che intendevo quando dissi che la mano faceva una "microvalizzazione"... e sul quale mi avete preso in giro per mesi e mesi !!! Smile

li si produce velocita' di palla o sfruttando la palla in entrata ... allora ci vai solo "di mano" ... o aggiungendo trasferimento di peso se la palla è lenta... in tal caso è importante sincronizzare "mano e pesi".. .
te ce sei fatto apposta per l' UCAS nel tennis. Solo il fatto che il polso non è a 90, ma a 180 ti dice quanto muscolarmente non hai un appoggio naturale che è il polso flesso rispetto ad un appoggio a tavola che ti chiede di essere musolarmente bloccato.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da drichichi@alice.it il Dom 19 Ott 2014 - 0:01

Mi sono imbattuto in questo vecchio 3D. Una domanda: mi rendo conto che quando colpisco d'istinto il colpo parte da solo e liscio come l'olio, se ci penso ed inizio a fare elucubrazioni mentali, allora mi perdo per strada, quindi la domanda: la spinta la da tutta la catena muscolare, gambe, schiena, spalla braccio, quale parte della catena deve essere decontratta/rilassata per colpire e quale contratta per spingere? Poi quanto influisce in proporzione il tutto questo il peso del telaio e la tensione delle corde? Grazie

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5516
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da drichichi@alice.it il Sab 15 Nov 2014 - 22:21

@drichichi@alice.it ha scritto:Mi sono imbattuto in questo vecchio 3D. Una domanda: mi rendo conto che quando colpisco d'istinto il colpo parte da solo e liscio come l'olio, se ci penso ed inizio a fare elucubrazioni mentali, allora mi perdo per strada, quindi la domanda: la spinta la da tutta la catena muscolare, gambe, schiena, spalla braccio, quale parte della catena deve essere decontratta/rilassata per colpire e quale contratta per spingere? Poi quanto influisce in proporzione il tutto questo il peso del telaio e la tensione delle corde? Grazie
up

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5516
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Decontrazione muscolare e peso dell'attrezzo

Messaggio Da albs77 il Lun 17 Nov 2014 - 10:40

Bel Domandone.

Facciamola più semplice: se il telaio è pesante è molto più facile giocare decontratti, questo è sicuro.
Il motivo è che il telaio una volta "lanciato" è come se corresse su dei binari e non ha bisogno di nulla se non di piccole microcorrezioni.

Qui però ci aggiungo una considerazione sul bilanciamento: è più facile decontrarre quanto più bilanciato al manico è la racchetta.
Una racchetta bilanciata in testa è al contrario molto più suscettibile a cambi di traiettoria, e richiede più controllo muscolare.

Tutto questo però ha senso solo a partire da uno swing adatto.
La decontrazione è' sia prerequisito che conseguenza di uno swing ampio, non strappato.




In ogni caso, il pensare attivamente alla tecnica (apri, metti il piede qui, metti il braccio li) distrugge i fondamentali: La tecnica va pensata in allenamento in partita si deve solo giocare e lasciare che la tecnica si manifesti

In partita ci si deve focalizzare solo sul risultato.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum