Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da cristiano75 il Gio 24 Set 2009 - 18:10

Oggi riflettevo su quanto in oggetto.
Mi sorprende molto come in 20 o 30 anni di tennis, siano cambiati i movimenti dei colpi, per ottenere maggiori prestazioni, più velocità più potenza etc... tutto questo grazie allo studio della biomecannica.
Da questo deduco, che probabilmente tra 15 anni i colpi di oggi saranno superati... ma mi chiedo: "possibile che l'uomo viaggia nello spazio (questo anche negli anni 70), ma non conosce ancora quale è il miglior movimento assoluto, per colpire una pallina?!"
E' possibile tutto ciò!??!?! What a Face

In altri sport, nn è proprio così... a calcio (sport nazionale ed anche più)... la palla si calcia sempre allo stesso modo, saranno cambiati i fisici i palloni, ma la tecnica è sempre quella! Più o meno...

Forse qualcosina dipende anche dallo sviluppo della racchetta, però rispetto a 30 anni fa, vedo che son cambiati proprio i modi di colpire una palla... quindi penso che siamo andati oltre al cambio della racchetta!

O no!?

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 24 Set 2009 - 18:12

esistono libri, magari in italiano, che parlano di biomeccanica nel tennis?

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da Magm4 il Gio 24 Set 2009 - 18:18

Secondo me è proprio questo il punto, il cambio di materiali ha "costretto" i giocatori a cambiare modo e movimenti per colpire la pallina. Con l'arrivo della grafite i giocatori si sono trovati ad avere un attrezzo che gli consentiva di tirare sempre più forte mantenendo il controllo, in questa maniera anche la biomeccanica dei colpi si è modificata facendo gesti molto più ampi e riuscendo a giocare molto più frontali.
In più le tecniche di allemento si sono molto raffinate e specializzate.

Ciao

Magm4
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 429
Età : 42
Data d'iscrizione : 27.07.09

Profilo giocatore
Località: Cambiano (TO)
Livello: 4.5 (ITR)
Racchetta: 2Fischer Magnetic Tour 320g e Wilson nSix-One 16x18 (silver)

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da Eros il Gio 24 Set 2009 - 18:41

@Magm4 ha scritto:Secondo me è proprio questo il punto, il cambio di materiali ha "costretto" i giocatori a cambiare modo e movimenti per colpire la pallina. Con l'arrivo della grafite i giocatori si sono trovati ad avere un attrezzo che gli consentiva di tirare sempre più forte mantenendo il controllo, in questa maniera anche la biomeccanica dei colpi si è modificata facendo gesti molto più ampi e riuscendo a giocare molto più frontali.
In più le tecniche di allemento si sono molto raffinate e specializzate.

Ciao

quoto

cmq credo che sia dovuto solo in parte (anche se una parte importante) ai materiali.
dall'altra c'è il fatto che i bambini iniziano a giocare sempre prima e nessuno ha più movimenti improvvisati. inoltre oggi i pro o i giovani in crescita usano uno strumento come la videoanalisi, attraverso la quale correggono ogni movimento.

oggi sarebbe impensbile vedere giocatori dai movimento così diversi come accadeva negli anni 70/80, pensate a mcenroe e connors

Eros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 906
Età : 41
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Melzo/Milano
Livello: 4.0 ITR
Racchetta: Custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da cristiano75 il Ven 25 Set 2009 - 18:17

Tu dici che tutto dipenda dalle racchette.... mah?! sarà...

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da Alex il Ven 25 Set 2009 - 18:42

Essendo un sport legato ad un "attrezzo" penso anch'io che la biomeccanica esecutiva del gesto tecnico dipenda in gran parte dallo riuscire ad ottenere il massimo da quell'attrezzo.

Sulla base di ciò credo anch'io che il gesto venga ricercato proprio in base a ciò che fa rendere al meglio i materiali che abbiamo in mano.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da tommaso61 il Lun 2 Dic 2013 - 10:33

alla fine conta molto di piu' la testa:affraid:

tommaso61
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 113
Località : roma - eur
Data d'iscrizione : 14.03.11

Profilo giocatore
Località: roma-tuscolana-eur
Livello: 3.5 itr
Racchetta: head speed

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da albs77 il Lun 2 Dic 2013 - 14:17

Se domani inventano una racchetta che spinna sola anche colpendo piatto, vedrai che tutti i movimenti verranno rivisti.

Giustamente il tennis è prima balistica e poi biomeccanica.
Prima devi capire come buttare la palla, e solo dopo cerchi il miglior movimento per ottimizzare.

Se lo strumento permette cose che prima erano impensabili, è naturale che la biomeccanica vi si adegui.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da fedmex il Lun 2 Dic 2013 - 17:38

Pienamente ed assolutamente d'accordo

fedmex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1733
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Chiavari
Livello: disastro ( ma in crescita)
Racchetta: Donnay Pro 1 GT biturbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da perro il Mar 3 Dic 2013 - 0:10

RF ha iniziato a giocare con una racchetta non molto dissimile da quella di Mac il dritto di Rogy è ciò di più moderno ci possa essere dal punto di vista biomeccanico, i materiali hanno contato ma non esclusivamente

perro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 582
Data d'iscrizione : 03.05.12

Profilo giocatore
Località: Savona
Livello: X
Racchetta: sposato

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da albs77 il Mar 3 Dic 2013 - 14:41

@perro ha scritto:RF ha iniziato a giocare con una racchetta non molto dissimile da quella di Mac il dritto di Rogy è ciò di più moderno ci possa essere dal punto di vista biomeccanico, i materiali hanno contato ma non esclusivamente
Quando si parla di materiali in particolare ci si riferisce soprattutto alle corde, ed in particolare ai monofili.

Se non esistesse il monofilo sarebbe impossibile giocare "moderno", come fai a spinnare per tenerla dentro?
Una volta giocavano di fino perchè la velocità di palla era la metà.

Oggi ti puoi permettere di tirare come un tir, che il monofilo te la tiene dentro.


albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da Andras il Mar 3 Dic 2013 - 14:49

@albs77 ha scritto:Se domani inventano una racchetta che spinna sola anche colpendo piatto, vedrai che tutti i movimenti verranno rivisti.

Giustamente il tennis è prima balistica e poi biomeccanica.
Prima devi capire come buttare la palla, e solo dopo cerchi il miglior movimento per ottimizzare.

Se lo strumento permette cose che prima erano impensabili, è naturale che la biomeccanica vi si adegui.
@albs77 ha scritto:
@perro ha scritto:RF ha iniziato a giocare con una racchetta non molto dissimile da quella di Mac il dritto di Rogy è ciò di più moderno ci possa essere dal punto di vista biomeccanico, i materiali hanno contato ma non esclusivamente
Quando si parla di materiali in particolare ci si riferisce soprattutto alle corde, ed in particolare ai monofili.

Se non esistesse il monofilo sarebbe impossibile giocare "moderno", come fai a spinnare per tenerla dentro?
Una volta giocavano di fino perchè la velocità di palla era la metà.

Oggi ti puoi permettere di tirare come un tir, che il monofilo te la tiene dentro.

Ti applaudirei fino a spellarmi le mani!
30 anni fa se un ragazzo della SAT osava colpire un dritto in open stance si faceva 50 giri di campo di corsa per punizione "senza passare dal via" perchè la closed stance era "la via la verità la vita".
Oggi alla SAT impostano i bambini in open stance.
E per la cronaca sempre 30 anni fa solo quelli davvero più tristi del bollito o mingherlini ogni oltre immaginazione venivano impostati come bimani sul rovescio.
Oggi vengono tutti impostati come bimani alla SAT.
Lo sproloquio di cui sopra per sottolineare o meglio confermare come il cambio dei materiali (telai ma anche e soprattutto corde) abbia cambiato la balistica e la biomeccanica si sia dovuta adattare al tutto.

Ciao!

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA BIOMECCANICA DEL CORPO UMANO

Messaggio Da wetton76 il Gio 5 Dic 2013 - 21:26

purtroppo la meccanica non è mai stato il mio forte, ma nel tennis si possono applicare giustamente i vari principi della materia, in particolare nel servizio.
E cmq non credo che Sampras ha ottenuto il suo servizio solo facendo migliaia di cesti, la verità è che aveva un dono naturale (un talento), e lo ha allenato N volte con N tendente a infinito .... Very Happy  quindi si tanti cesti, ma il talento ci doveva essere!

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum