Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alba77 il Ven 1 Apr 2011 - 15:50

Promemoria primo messaggio :

Sulla scia del torneo al quale ho giocato stavo riflettendo su come sfruttare al meglio i 25 secondi tra un punto e l'altro senza far sembrare la cosa come "affronto" all'avversaria.
Perché certe volte dopo uno scambio prolungato no è il massimo servire a debito di ossigeno e quindi bisogna recuperare tempo, ma non far capire all'altra parte che lo si fa per prendere respiro. Per esempio raccogliere le palline in giro... ma a volte le hai tutte lì vicino Very Happy
Io di mio servo abbastanza in fretta - 2-3 palleggi con la racchetta, mi sistemo e poi 2-3 palleggi per terra.

Quindi sto pensando a una cosa che mi faccia sfruttare un po' di più i secondi concessi e di ripetere sempre prima di ogni 1ª di servizio, in modo da farelo sia da fresca che da stanca e non far capire il motivo all'avversaria.
Non mi suggerite di fare come Nadal che si tocca dappertutto prima di battere e nemmeno di fare 20 palleggi per terra come fa Nole, la cosa innervosirebbe prima me e poi l'avversaria... Laughing

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso


Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alba77 il Mar 5 Apr 2011 - 14:54

Scusa, in caso di sisturbo subito mi prendo il punto o lo devo ri-giocare. Poi dipenderà se il disturbo proviene dall'avversario o da terzaa prte?...

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da sinnet il Mar 5 Apr 2011 - 15:17

Se viene dall'avversario ed è volontario e consapevole mi prendo il punto direttamente, se voglio essere gentile o lo avviso prima o ripeto il punto per cortesia la prima volta. Se proviene dal pubblico il punto si ripete . In un C.S. è da vedere perchè le intemperanze del pubblico di casa possono fare interrompere la partita, per decretare la vittoria della squadra ospite.

Rolling Eyes

sinnet
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1656
Età : 53
Data d'iscrizione : 18.12.10

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ITR 4.5 FIT 4.3 in progress (hope) ... 4.2
Racchetta: Steam 99 (16x18)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 5 Apr 2011 - 15:45

@sinnet ha scritto:
@nanobabbo8672 ha scritto:io sono assolutamente d'accordo con tennis... ops sinnet!
le regole ci sono e vanno rispettate, poi se non vuoi discutere con gli altri si può anche sopportare e stare in silenzio, ma ci si rimette sempre:
io pur di non fare fallo di piedi parto 10cm dietro la linea di fondo, però non sopporto quando gioco contro avversari che servono regolarmente dentro al campo, ma come già discusso in altri post è praticamente impossibile chiamare il fallo di piede altrui...
poi sono il primo in torneo a fare 2 palle invece che prendermi il punto quando ci sono errori di chiamata, ma scelgo io di rimetterci per gentilezza, ma tendo a dare il punto all'avversario quando sbaglio io la chiamata!
Se giochi con questo spirito, diventa impossibile fare discussioni, oppure devi avere contro uno che non centra nulla con il Tennis, ma trova nel campo di gioco uno sfogo della proprie repressioni.
capita più spesso di quanto si possa pensare... soprattutto nei tornei amatoriali, tipo uisp, in cui fondamentalmente non c'è giudice arbitro study

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da marconadal il Mar 5 Apr 2011 - 16:45

@alba77 ha scritto:Sulla scia del torneo al quale ho giocato stavo riflettendo su come sfruttare al meglio i 25 secondi tra un punto e l'altro senza far sembrare la cosa come "affronto" all'avversaria.
Perché certe volte dopo uno scambio prolungato no è il massimo servire a debito di ossigeno e quindi bisogna recuperare tempo, ma non far capire all'altra parte che lo si fa per prendere respiro. Per esempio raccogliere le palline in giro... ma a volte le hai tutte lì vicino Very Happy
Io di mio servo abbastanza in fretta - 2-3 palleggi con la racchetta, mi sistemo e poi 2-3 palleggi per terra.

Quindi sto pensando a una cosa che mi faccia sfruttare un po' di più i secondi concessi e di ripetere sempre prima di ogni 1ª di servizio, in modo da farelo sia da fresca che da stanca e non far capire il motivo all'avversaria.
Non mi suggerite di fare come Nadal che si tocca dappertutto prima di battere e nemmeno di fare 20 palleggi per terra come fa Nole, la cosa innervosirebbe prima me e poi l'avversaria... Laughing

il mio problema potrebbe essere l'opposto:

quando lascio passare troppo tempo tra una battuta e l'altra se è il mio turno, o se l'avversario prende tempo, tendo a "rilassarmi "troppo, con risultati ovviamente negativi in termini di possibilità di chiudere a mio favore lo scambio, è come se avessi bisogno, dopo ogni scambio, di dare subuito continuità di ritmo e tenere alta l'adrenalina che mi ha pervaso mente e corpo.


ricordo tale "flipper" Agassi che teneva sempre una velocità di passi molto elevata tra la fine di uno scambio e l'inizio del successivo, come se anche lui avesse avuto la necessità di non far disperdere adrenalina "positiva" accumulata.

Chi è più esperto di me e con maggiori capacità, cosa mi può consigliare per un giusto equilibrio generale durante tutto il match?

marconadal
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 863
Località : Mantova
Data d'iscrizione : 19.07.10

Profilo giocatore
Località: Mantova
Livello: n.c. ,
Racchetta: tutte quelle possibili....

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alba77 il Mar 5 Apr 2011 - 16:52

Non so consigliarti, un po' come dici te fa anche roddick.
La mia esigenza però era legata al prendere fiato se fossi a corto d'ossigeno dopo uno scambio estenuante.
E ogni tanto ripetere un gesto che non desti sospetti all'occorrenza.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 5 Apr 2011 - 17:40

marconadal prova a leggere lo zen e l'arte di giocare a tennis, io dopo averlo letto ho migliorato di molto la percentuale delle seconde di servizio, soprattutto perchè ho smesso di pensare tra la prima e la seconda "e se sbaglio?", pensando ora "ora gli gioco una seconda liftata che si alza tanto che è costretto ad appoggiare la risposta...", non sempre funziona, ma i risultati sono stati per me notevoli!
io ora che ho iniziato a giocare a golf, sto pensando di usare per il servizio quello che a golf si chiama routine, cioè una sequenza sempre uguale da ripetere ogni volta che si fa uno swing...
l'idea è quella di avere una routine per la prima di servizio ed usarla anche per la seconda: ognuno cercherà la propria, ci sono mille possibilità!
io devo essere sicuro che non ci siano palline in campo, se non vicinissimo alla rete, faccio qualche palleggio con racchetta e pallina come faceva becker, cioè un palleggio da destra verso sinistra poi uno da sinistra verso destra, e via dicendo, cerco la posizione dietro la riga, ho vari tic (tipo nadal ma li uso da molto più tempo di lui) da eseguire, respiro profondo, poi parto... ultimamente servo bene, anche se ora sto cambiando tutto il movimento, ho migliorato il foot up e sto eliminando il molinello!!!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alba77 il Mar 5 Apr 2011 - 20:06

@nanobabbo8672 ha scritto:marconadal prova a leggere lo zen e l'arte di giocare a tennis, io dopo averlo letto ho migliorato di molto la percentuale delle seconde di servizio, soprattutto perchè ho smesso di pensare tra la prima e la seconda "e se sbaglio?", pensando ora "ora gli gioco una seconda liftata che si alza tanto che è costretto ad appoggiare la risposta...", non sempre funziona, ma i risultati sono stati per me notevoli!
io ora che ho iniziato a giocare a golf, sto pensando di usare per il servizio quello che a golf si chiama routine, cioè una sequenza sempre uguale da ripetere ogni volta che si fa uno swing...
Per fortuna, non avendolo ancora letto, sono pensieri che riesco a scacciare.
La cosa dello swing e della routine provo a meterla in atto, cercando delle sensazioni positive, ma sul servizio è più difficile trovare il movimento più efficace. Smile
@nanobabbo8672 ha scritto:io devo essere sicuro che non ci siano palline in campo, se non vicinissimo alla rete
Assolutamente. In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...



alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 6 Apr 2011 - 9:40

@alba77 ha scritto:La cosa dello swing e della routine provo a meterla in atto, cercando delle sensazioni positive, ma sul servizio è più difficile trovare il movimento più efficace. Smile
in realtà dovrebbe essere il movimento più semplice, perchè non è minimamente influenzato dall'avversario, ma dipende solo da te... si tratta di provarlo e riprovarlo tante volte!
@alba77 ha scritto:In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...
il segreto tra prima e seconda non è di non perdere tempo e concentrazione, ma di mantenere la concentrazione. la routine serve proprio per questo, se riesci a trovare concentrazione sulla prima, basta ripetere le stesse cose per la seconda, se non ci si riesce il motivo e probabilmente psicologico...
proprio ieri sera il maestro mi ha consigliato di fare 4 palleggi prima di servire per avere il tempo di pensare al movimento che devo fare, come dicevo sto cambiando alcune cosine e devo concentrarmi su quelle, altrimenti servo come ho sempre fatto!!! study

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da marconadal il Mer 6 Apr 2011 - 10:24

@nanobabbo8672 ha scritto:
@alba77 ha scritto:La cosa dello swing e della routine provo a meterla in atto, cercando delle sensazioni positive, ma sul servizio è più difficile trovare il movimento più efficace. Smile
in realtà dovrebbe essere il movimento più semplice, perchè non è minimamente influenzato dall'avversario, ma dipende solo da te... si tratta di provarlo e riprovarlo tante volte!
@alba77 ha scritto:In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...
il segreto tra prima e seconda non è di non perdere tempo e concentrazione, ma di mantenere la concentrazione. la routine serve proprio per questo, se riesci a trovare concentrazione sulla prima, basta ripetere le stesse cose per la seconda, se non ci si riesce il motivo e probabilmente psicologico...
proprio ieri sera il maestro mi ha consigliato di fare 4 palleggi prima di servire per avere il tempo di pensare al movimento che devo fare, come dicevo sto cambiando alcune cosine e devo concentrarmi su quelle, altrimenti servo come ho sempre fatto!!! study

la concentrazione tra la I e la II è un problema di molti giocatori di club...vedo nel mioclub alcuni che hanno una prima da urlo, e una seconda da "vergogna" e non capisco da cosa dipenda, se prevalentemente da perdita di concentrazione, paura di sbagliare o cos'altro...

marconadal
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 863
Località : Mantova
Data d'iscrizione : 19.07.10

Profilo giocatore
Località: Mantova
Livello: n.c. ,
Racchetta: tutte quelle possibili....

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 6 Apr 2011 - 10:33

@marconadal ha scritto:la concentrazione tra la I e la II è un problema di molti giocatori di club...vedo nel mioclub alcuni che hanno una prima da urlo, e una seconda da "vergogna" e non capisco da cosa dipenda, se prevalentemente da perdita di concentrazione, paura di sbagliare o cos'altro...
secondo me è la paura di sbagliare, anche ieri sera a fine allenamento ho fatto un set con un mio amico e se tiene la prima non lo brekko manco morto, se gioca la seconda faccio punto direttamente sulla risposta Very Happy

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alba77 il Mer 6 Apr 2011 - 11:18

@nanobabbo8672 ha scritto:
@alba77 ha scritto:In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...
il segreto tra prima e seconda non è di non perdere tempo e concentrazione, ma di mantenere la concentrazione. la routine serve proprio per questo, se riesci a trovare concentrazione sulla prima, basta ripetere le stesse cose per la seconda, se non ci si riesce il motivo e probabilmente psicologico...
proprio ieri sera il maestro mi ha consigliato di fare 4 palleggi prima di servire per avere il tempo di pensare al movimento che devo fare, come dicevo sto cambiando alcune cosine e devo concentrarmi su quelle, altrimenti servo come ho sempre fatto!!! study

Forse hai mal interpretato il mio concetto. Se la prima va lunga - ok - batto la seconda subito dopo e sono ben concentrata e la gioco senza paura, come la prima e ottengo più punti che a giocare una seconda mozzarella, ma.... se la 1ª mi va a rete, spesso devo andare a togliere la pllina dai piedi e questa operazione mi fa un po' perdere la concentrazione.

@nanobabbo8672 ha scritto:
@marconadal ha scritto:la concentrazione tra la I e la II è un problema di molti giocatori di club...vedo nel mioclub alcuni che hanno una prima da urlo, e una seconda da "vergogna" e non capisco da cosa dipenda, se prevalentemente da perdita di concentrazione, paura di sbagliare o cos'altro...
secondo me è la paura di sbagliare, anche ieri sera a fine allenamento ho fatto un set con un mio amico e se tiene la prima non lo brekko manco morto, se gioca la seconda faccio punto direttamente sulla risposta Very Happy
Anch'io credo che sia un po' paura - un po' non hanno la tecnica di una 2ª lavorata. Ma qual tipo di giocatore ha una prima micidiale ma spesso sparacchiata e quindi poche prime in campo...

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da marconadal il Mer 6 Apr 2011 - 11:29

@alba77 ha scritto:
@nanobabbo8672 ha scritto:
@alba77 ha scritto:In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...
il segreto tra prima e seconda non è di non perdere tempo e concentrazione, ma di mantenere la concentrazione. la routine serve proprio per questo, se riesci a trovare concentrazione sulla prima, basta ripetere le stesse cose per la seconda, se non ci si riesce il motivo e probabilmente psicologico...
proprio ieri sera il maestro mi ha consigliato di fare 4 palleggi prima di servire per avere il tempo di pensare al movimento che devo fare, come dicevo sto cambiando alcune cosine e devo concentrarmi su quelle, altrimenti servo come ho sempre fatto!!! study

Forse hai mal interpretato il mio concetto. Se la prima va lunga - ok - batto la seconda subito dopo e sono ben concentrata e la gioco senza paura, come la prima e ottengo più punti che a giocare una seconda mozzarella, ma.... se la 1ª mi va a rete, spesso devo andare a togliere la pllina dai piedi e questa operazione mi fa un po' perdere la concentrazione.

@nanobabbo8672 ha scritto:
@marconadal ha scritto:la concentrazione tra la I e la II è un problema di molti giocatori di club...vedo nel mioclub alcuni che hanno una prima da urlo, e una seconda da "vergogna" e non capisco da cosa dipenda, se prevalentemente da perdita di concentrazione, paura di sbagliare o cos'altro...
secondo me è la paura di sbagliare, anche ieri sera a fine allenamento ho fatto un set con un mio amico e se tiene la prima non lo brekko manco morto, se gioca la seconda faccio punto direttamente sulla risposta Very Happy
Anch'io credo che sia un po' paura - un po' non hanno la tecnica di una 2ª lavorata. Ma qual tipo di giocatore ha una prima micidiale ma spesso sparacchiata e quindi poche prime in campo...

vero la prima spesso non entra o va bassa, credo bisogna sempre avere un giusto compromesso e non sprecare energie sia fisiche e soprattutto mentali negative, con il rischio di bruciarsi l'andamento positivo dell'nsieme.

marconadal
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 863
Località : Mantova
Data d'iscrizione : 19.07.10

Profilo giocatore
Località: Mantova
Livello: n.c. ,
Racchetta: tutte quelle possibili....

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alain proust il Mer 6 Apr 2011 - 11:30

@marconadal ha scritto:
@nanobabbo8672 ha scritto:
@alba77 ha scritto:La cosa dello swing e della routine provo a meterla in atto, cercando delle sensazioni positive, ma sul servizio è più difficile trovare il movimento più efficace. Smile
in realtà dovrebbe essere il movimento più semplice, perchè non è minimamente influenzato dall'avversario, ma dipende solo da te... si tratta di provarlo e riprovarlo tante volte!
@alba77 ha scritto:In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...
il segreto tra prima e seconda non è di non perdere tempo e concentrazione, ma di mantenere la concentrazione. la routine serve proprio per questo, se riesci a trovare concentrazione sulla prima, basta ripetere le stesse cose per la seconda, se non ci si riesce il motivo e probabilmente psicologico...
proprio ieri sera il maestro mi ha consigliato di fare 4 palleggi prima di servire per avere il tempo di pensare al movimento che devo fare, come dicevo sto cambiando alcune cosine e devo concentrarmi su quelle, altrimenti servo come ho sempre fatto!!! study

la concentrazione tra la I e la II è un problema di molti giocatori di club...vedo nel mioclub alcuni che hanno una prima da urlo, e una seconda da "vergogna" e non capisco da cosa dipenda, se prevalentemente da perdita di concentrazione, paura di sbagliare o cos'altro...
be', il motivo credo sia semplice. sparare come delle bestie la prima è un classico del principiante assoluto, che cerca di fare un buco per terra e se entra son dolori (0.00001% delle volte). poi la seconda è l'appoggio di piatto a pallonetto spesso con un movimento rallentato e meccanicamente diverso dalla prima. lasciare andare il braccio nella seconda alla stessa velocità della prima, ma spazzolando di più e picchiando di meno è certo più difficile (e anche psicologicamente più arduo) che fare il fabbro sulla prima. ne conosco mille che servono così.
dal canto mio, preferisco picchiare la prima non al 100% e giocare una seconda molto liftata, oppure prima il più possibile lavorata (per le mie scarse possibilità) se il punteggio richiede prudenza.
ritorno in topic. fra punto e altro cerco di riprendere fiato innanzi tutto visto che è già poco di suo Sad e per farlo sposto le palline dal campo (mia fobia di cadere inciampare farmi male oltre a distrarmi dal gioco se so che c'è una palla vagante), palleggio un po', faccio qualche giro largo e lento per arrivare al servizio...

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da marconadal il Mer 6 Apr 2011 - 11:45

@alain proust ha scritto:
@marconadal ha scritto:
@nanobabbo8672 ha scritto:
@alba77 ha scritto:La cosa dello swing e della routine provo a meterla in atto, cercando delle sensazioni positive, ma sul servizio è più difficile trovare il movimento più efficace. Smile
in realtà dovrebbe essere il movimento più semplice, perchè non è minimamente influenzato dall'avversario, ma dipende solo da te... si tratta di provarlo e riprovarlo tante volte!
@alba77 ha scritto:In passato per via di palline in giro ho perso tanti punti in amichevoli e ora le tolgo ogni volta.
La cosa che più mi innervosisce è sbagliando la 1ª di servizio e la pallina che torna indietro e devo andarla a togliere.
Tra 1ª e 2ª non mi piace perdere tempo e concentrazione...
il segreto tra prima e seconda non è di non perdere tempo e concentrazione, ma di mantenere la concentrazione. la routine serve proprio per questo, se riesci a trovare concentrazione sulla prima, basta ripetere le stesse cose per la seconda, se non ci si riesce il motivo e probabilmente psicologico...
proprio ieri sera il maestro mi ha consigliato di fare 4 palleggi prima di servire per avere il tempo di pensare al movimento che devo fare, come dicevo sto cambiando alcune cosine e devo concentrarmi su quelle, altrimenti servo come ho sempre fatto!!! study

la concentrazione tra la I e la II è un problema di molti giocatori di club...vedo nel mioclub alcuni che hanno una prima da urlo, e una seconda da "vergogna" e non capisco da cosa dipenda, se prevalentemente da perdita di concentrazione, paura di sbagliare o cos'altro...
be', il motivo credo sia semplice. sparare come delle bestie la prima è un classico del principiante assoluto, che cerca di fare un buco per terra e se entra son dolori (0.00001% delle volte). poi la seconda è l'appoggio di piatto a pallonetto spesso con un movimento rallentato e meccanicamente diverso dalla prima. lasciare andare il braccio nella seconda alla stessa velocità della prima, ma spazzolando di più e picchiando di meno è certo più difficile (e anche psicologicamente più arduo) che fare il fabbro sulla prima. ne conosco mille che servono così.
dal canto mio, preferisco picchiare la prima non al 100% e giocare una seconda molto liftata, oppure prima il più possibile lavorata (per le mie scarse possibilità) se il punteggio richiede prudenza.
ritorno in topic. fra punto e altro cerco di riprendere fiato innanzi tutto visto che è già poco di suo Sad e per farlo sposto le palline dal campo (mia fobia di cadere inciampare farmi male oltre a distrarmi dal gioco se so che c'è una palla vagante), palleggio un po', faccio qualche giro largo e lento per arrivare al servizio...

Io pure mi preoccupo di togliere palline che potrebbero prima di tutto creare problemi di cadute e conseguenti danni fisici, ma se posso batto il più velocemente possibile per non dare troppo respiro all'avversario, visto anche il mio buon livello di allenamento e resistenza, inoltre la rapidità tra una sezione di gioco e l'altra mi mantiene al massimo della concentrazione.

marconadal
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 863
Località : Mantova
Data d'iscrizione : 19.07.10

Profilo giocatore
Località: Mantova
Livello: n.c. ,
Racchetta: tutte quelle possibili....

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 6 Apr 2011 - 11:49

@alain proust ha scritto:
be', il motivo credo sia semplice. sparare come delle bestie la prima è un classico del principiante assoluto, che cerca di fare un buco per terra e se entra son dolori (0.00001% delle volte). poi la seconda è l'appoggio di piatto a pallonetto spesso con un movimento rallentato e meccanicamente diverso dalla prima. lasciare andare il braccio nella seconda alla stessa velocità della prima, ma spazzolando di più e picchiando di meno è certo più difficile (e anche psicologicamente più arduo) che fare il fabbro sulla prima. ne conosco mille che servono così.
dal canto mio, preferisco picchiare la prima non al 100% e giocare una seconda molto liftata, oppure prima il più possibile lavorata (per le mie scarse possibilità) se il punteggio richiede prudenza.
ritorno in topic. fra punto e altro cerco di riprendere fiato innanzi tutto visto che è già poco di suo Sad e per farlo sposto le palline dal campo (mia fobia di cadere inciampare farmi male oltre a distrarmi dal gioco se so che c'è una palla vagante), palleggio un po', faccio qualche giro largo e lento per arrivare al servizio...
concordo con te, anche se io parlavo di quarta categoria, non di principianti, quindi di gente con una buona prima ma con una seconda giocata con un braccino così rigido da far venire la tendinite!!!

alba, ho capito bene cosa intendi, io cavo sempre la prima che va in rete, è a questo che serve (o meglio: dovrebbe servire!) la routine, cavi la pallina poi rifai tutta la tua procedura come se fosse la prima palla di servizio, quindi diventa indifferente se stai battendo la prima o la seconda, tanto sono semplicemente 2 servizi che giochi partendo da una situazione di palla ferma... con questo non dico che sia facile, ma che secondo me, anche lavorando la seconda, la paura di sbagliarla fa brutti scherzi! affraid

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da alba77 il Mer 6 Apr 2011 - 12:08

Eh Nano ma tu già riesci a lavorare la seconda - eleggiamoti per presidente operaio - ops - lavoratore.
Io sono fannullona, ovvero non ho le capacità di liftare il servizio, ma è anche normale - ho ripreso a giocare a luglio 2010 e il servizio mio è sempre stato più che pessimo e ora ci sono molti progressi - anche se da fermo è il colpo che richiede più cesti. Ogni tanto vado e mi faccio mezz'ora un'ora di servizio...

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sfruttare l'ntervallo tra un punto e l'altro

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 6 Apr 2011 - 12:39

@alba77 ha scritto:Eh Nano ma tu già riesci a lavorare la seconda - eleggiamoti per presidente operaio - ops - lavoratore.
Io sono fannullona, ovvero non ho le capacità di liftare il servizio, ma è anche normale - ho ripreso a giocare a luglio 2010 e il servizio mio è sempre stato più che pessimo e ora ci sono molti progressi - anche se da fermo è il colpo che richiede più cesti. Ogni tanto vado e mi faccio mezz'ora un'ora di servizio...
infatti avevo specificato che parlavo di quarta categoria, non di principianti, per quarta categoria intendo giocatori amatoriali scarsi ma con un po' di esperienza... Very Happy cioè proprio come me!!!
chiaramente se giochi da un anno non si può pretendere da te un controllo dei colpi come chi gioca da tanti anni, indipendentemente da chi poi vince in campo!!! Razz

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum