Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

"Il Polso"

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Il Polso"

Messaggio Da superteo il Gio 17 Set 2009 - 3:01

Promemoria primo messaggio :

Chi sarebbe così gentile da spiegarmi in modo comprensibile l'uso del polso nell'esecuzione del diritto? Potreste anche linkare qualche video sull'argomento?
Mi sono concentrato talmente tanto sul rovescio che sul diritto accuso una fortissima perdita di potenza rispetto alla forza ed alla velocità di esecuzione impiegata, mi spiego meglio, la palla viaggia di più col rovescio eseguito ad una velocità minore del dritto.
Io credo che una delle cause può essere l'uso errato del polso
Coraggio tecnici del forum aiutatemi


Un saluto

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso


Re: "Il Polso"

Messaggio Da benest il Ven 25 Set 2009 - 17:08

@wik ha scritto:
mi fa piacere leggere che hai riscontrato dei benefici, la strada poi per concretizzarli è lunga eh !

lunga sì..ma è una consolazione e un incentivo sapere che c'è gente disponibile e preparata che ha voglia di aiutarti! anche solo per questo motivo...è un dovere provarci!!


@wik ha scritto:
Anticipare il giro di busto rispetto al punto ottimale dove colpire è uno dei difetti più rognosi da togliere e più dannosi dal punto di vista della resa, anche perchè chi ha questa tendenza di solito ha anche una predisposizione a peggiorare.

speriamo di no..fortunatamente non seccede sempre...solo a volte..probabilmente anche per problemi miei di ricerca di palla..

@wik ha scritto:
Con che modalità di dritto ti succede ? open semiopen neutral o closed ? Hai la tendenza anche ad andare in trottola coi piedi ?

direi più facilmente in semiopen...open cerco di evitarlo per ora per non complicarmi la vita..

in closed penso che mi succeda meno per via del fatto che la chiusura delle gambe mi facilità la transizione e lo spostamento del peso (dalla destra alla sinistra) VERSO la palla...e il timing ne beneficia.

Pensandoci penso sia proprio il tentativo di sfruttare il caricamento "a vite" dal basso verso l'alto che influenza negativamente il timing...invece il movimento "tradizionale" verso la palla è migliore...

la trottola mi succede sì...e quando lo faccio mi dico...fermati, non saltare, non girare... ma dirlo è facile...

che mi dici?

benest
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 518
Data d'iscrizione : 21.09.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.3 - ITR 4.0
Racchetta: PRO KENNEX Ki5 315 (2010)

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da cristiano75 il Ven 25 Set 2009 - 18:16

Bella sta frase wik, Fare la trottola...
Ogni tanto capita anche a me per lo strafare, mi ritrovo col piede sx che gira all'esterno... questo in allenamento quando carico tanto...
Come faccio per bloccare le gambe e ruotare il solo busto?!?!
E se però salto, li gira tutto c'è poco da fare... o sbaglio?

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da wik il Sab 26 Set 2009 - 14:37

Il problema é di facile o non facile soluzione a seconda di quanto impegno ci si mette.
Il perché si vá in trottola dipende ovviamente dal peso che non é scaricato in avanti, ma del perché non lo si fa dipende puó dipendere da piú di una ragione.
Il metodo piú semplice é l'autocorrezione, sforzarsi di dare appoggio sul piede destro e spostare il peso al momento di colpire in avanti caricando meno possibile il sinistro e usandolo solo per scaricarci il peso del destro al momento di colpire. Da qui si comprende poi se il problema dipende da una cattiva ricerca della distanza.
Se infatti ci si appoggia troppo sul sinistro é perché appoggiando su entrambi i piedi possiamo equilibrarci meglio per correggere la distanza di palla al momento di colpire, cosa che si deve evitare, niente pigrizia e procurare la distanza giusta.
Il problema puó anche dipendere dalla pigrizia nel flettersi, un buon topspin é dato di gambe e di braccia, la trottola a volte sopperisce alla flessione chiudendo in se stesso il colpo per coprire ció che non riusciamo a fare con il corretto movimento, ma il risultao é una palla coperta si, ma davvero senza peso.

C'é un esercizio da fare che mi é stato consigliato perché ho avuto anch'io un periodo che andavo in trottola. Te lo riporto esattamente come é stato consigliato a me (fonte Satrapo)

Palmi delle mani rivolti verso il cielo e un bel manico di scopa impugnato distanziando le mani di circa una volta e mezza la larghezza delle spalle.

Con una pallina a terra un paio di metri alla tua destra, steppi e cerchi la palla nell'immaginario punto di impatto in corrispondeza della pallina a terra in modo da arrivare pronto a colpire in semiopen con il corretto piegamento delle gambe e tutto il resto. Il manico di scopa impugnato con i palmi rivolti verso l'alto simulerà egregiamente una apertura reale, con il sinistro ben puntato all'esterno e la destra allineata correttamente verso la palla immaginaria in arrivo, ovvero come se il tappo della racchetta puntasse la palla in arrivo. Da questa posizione, in un attimo di still controlli (o fai controllare da uno che lo sappia fare) che:

Gli appoggi siano corretti per una semi-open, ovvero peso al 90% sul destro, sinistro scarico, un po più avanzato verso la rete rispetto al destro con tallone se vuoi leggermente sollevato.

Il manico di scopa deve esere perfettamente allineato con la riga laterale, ovvero devi puntare perpendicolarmente verso la rete (e verso il telone di fondo dalla parte opposta). E' MOLTO IMPORTANTE che la torsione di busto non superi questo angolo, il manico di scopa deve essere parallelo alla riga laterale e non andare oltre questo angolo.

Dopo questo istante di still ruoti il busto portano la scopa parallela alla linea di fondo, e NON OLTRE, con un movimento fluido, non strappato, morbido ma non lento, in modo da ritrovarti a guardare la rete con il busto perfettamente parallelo ad essa. Una cosa fondamentale è evitare di fare microaggiustamenti quando dallo still si inizia la rotazione: molti commettono l'errore di ripartire dallo still col "la rincorsa", ovvero effettuando una ulteriore micro-torsione per prendere slancio prima di iniziare la rotazione di ritorno del busto: DA EVITARE COME LA PESTE! Sei fermo in posizione di apertura e da qui parti con la rotazione, non ci devono essere microaggiustamenti.

Durante la torsione dovrai avanzare di circa una ventina di cm verso la rete, in pratica la scopa dovrà trovarsi ASSOLUTAMENTE PARALLELA alla linea di fondo, ma appena ultimata la rotazione di ritorno dovrai essere più avanzato di una 20ina di cm rispetto alla pallina a terra in corrispondenza dela quale hai mimato l'impatto.

L'vanzamento dovrai ottenerlo facendo lavorare le gambe come in un vero colpo, ovvero spingendo dal basso ed in avanti verso la palla, in modo da garantirti l'avanzamento senza avere la consapevolezza di "saltare": sarà un avanzamento durante il quale i piedi si manterranno veramente vicini al terreno anche nella fase aerea. Non sarà un salto, sarà una conseguenza della translazione del peso in avanti.

Ripeti la sequenza tornando al punto di partenza con ricerca di campo tennistica, magari approfittane per perfezionare il footwork concentrandoti sul cross-over, quindi steppi e riparti verso il nuovo impatto immaginario.

In questo modo appoggi e busto inizieranno a lavorare in maniera indipendente: le gambe per verticalizzare il peso sulla palla mentre il busto ruoterà senza interferire con gli appoggi.

Se vuoi allenare anche l'addome e gli obbliqui pui utilizzare un bastone pesato senza però esagerare con il carico, va già bene un bilanciere piccolo senza pesi, ma solo quando eseguirai l'esercizio con precisione millimetrica con il manico di scopa: in generale non caricate mai prima di aver acquisito a perfezione la dinamica dell'esercizio.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da albesca il Mer 9 Dic 2009 - 15:26

@wik ha scritto:...cut...CONCLUSIONI
polso a 90 gradi, bloccato, che NON VA' POSIZIONATO A FINE APERTURA, ma rilasciandolo si posiziona per inerzia del peso della racchetta a braccio giá in esecuzione dell swing.

Quando parli di posizionamento per inerzia, intendi che la mano flette al fine corsa articolare ?
Contemporaneamente abbiamo la massima supinazione dell'avambraccio o non c'azzecca niente ?
Durante il "contraccolpo" che diamo per aprire il polso .. bisogna contrastare con il bicipite la tendenza ad aprirsi del braccio ( angolo al gomito ) ?

@wik ha scritto:...cut.... L'irrigidimento della muscolatura prima e dopo l'esecuzione pregiudica enormente il risultato. La muscolatura é a pieno regime di tensione muscolare solo ed esclusivamente al momento dell'impatto, polso compreso, che vá mollato subito dopo e per decontrazione quasi rimbalza a 180 gradi dai 90 di partenza.

Poichè parli di muscolatura a pieno regime all'impatto ... vorrei capire:
parli di "pieno regime" in contrazione o ti riferisci sempre ad un "tensionamento" dovuto alla massima posizione di stretch ?
Cioe'.. questo "rimbalzo" dovuto allo stiramento di muscoli e tendini dell'avambraccio, va successivamente aiutato "attivamente" attraverso contrazione o continuiamo semplicemente a mantenere l'angolo del gomito stabile e lasciamo libero il polso dall'inizio alla fine in maniera "passiva".. a mo di "cerniera", cioè senza aggiungere altre forze nel tentativo di accelerare ulteriormente la racchetta verso il contatto ?

Grazie
Ciao
Alberto

albesca
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 43
Località : Legnano - MI
Data d'iscrizione : 09.12.09

http://www.tennisinveruno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da Jimbo il Mer 9 Dic 2009 - 16:47

Ciao albesca, wik non c'è più, non ti può rispondere

Jimbo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 654
Età : 44
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 27.08.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: Mantis 300 - Head Prestige Liquidmetal Mid

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da albesca il Mer 9 Dic 2009 - 17:28

e te pareva ...
.. mi sembrava troppo bello per essere vero ...

Non avevo mai letto di tecnica cosi' approfonditamente e chiaramente
in lingua italiana.

Mister Wik, grazie lo stesso.

Ciao
Alberto

albesca
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 43
Località : Legnano - MI
Data d'iscrizione : 09.12.09

http://www.tennisinveruno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da benest il Mer 9 Dic 2009 - 19:58

@Jimbo ha scritto:Ciao albesca, wik non c'è più, non ti può rispondere

beh dai...detta così è bruttina...diciamo che "per ora" non frequenta più molto il forum...anche se mi pare di averlo riletto ultimamente...o sbaglio?

benest
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 518
Età : 36
Località : NEAR SWISS
Data d'iscrizione : 21.09.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.3 - ITR 4.0
Racchetta: PRO KENNEX Ki5 315 (2010)

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da albesca il Mer 9 Dic 2009 - 21:35

@benest ha scritto:
@Jimbo ha scritto:Ciao albesca, wik non c'è più, non ti può rispondere

beh dai...detta così è bruttina...diciamo che "per ora" non frequenta più molto il forum...anche se mi pare di averlo riletto ultimamente...o sbaglio?

Che fo' ragazzi ...ci provo con un 3d ad hoc ?
Ciao
Alberto

albesca
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 43
Località : Legnano - MI
Data d'iscrizione : 09.12.09

http://www.tennisinveruno.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Il Polso"

Messaggio Da johnick71 il Sab 12 Dic 2009 - 17:38

Ciao ragazzi...
sono nuovo di questo forum ma è parecchio tempo che mi tengo informato relativamente a tecnica e biomeccanica... se posso dare un consiglio, andate a vedere il iltennismoderno.blogspot.com ... credo sia l'unico blog italiano che si occupa di tennis solo da un punto di vista tecnico e troverete parecchio materiale interessante...
Saluti...

johnick71
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 12.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum