Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Accellerare la testa della racchetta

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da MacSteX il Ven 4 Mar 2011 - 19:45

Promemoria primo messaggio :

Mi sono reso conto che rispetto alla ia gioventù sono sempre in ritardo con l'accellerazione della testa della racchetta per chiudere il colpo.
Da sempre colpisco la palla più in alto dell'anca spingendola verso il basso in un top anomalo ma efficace,così sono sempre riuscito a giocare sulla linea di fondo ed attaccare l'avversario anticipando un pò i colpi.

Ho giocato per anni con una Wilson pro staff 100 che ho distrutto e di cui non sono mai riuscito a reperire le specifiche di costruzione per prenere qualcosa di simile.

Oggi gioco con APD GT che trovo una bella racchetta ma che non mi da la sicurezza di allora...tralasciando il fatto che non ho sicuramente più "quel" fisico perchè non riesco più ad accellerare così?

Il braccio attuale è certamente più forte ed il movimento è quello di un tempo....bilanciamento? Corde? Peso?
????????????????????????????

MacSteX
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 732
Età : 43
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: Ex 4.1
Racchetta: Head Prestige Pro e Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso


Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da Cobrama il Sab 19 Mar 2011 - 11:19

@alba77 ha scritto:
Questa è pure bella - secondo me per rafforzare le sensazioni ci vuole il muro. Lui ha tutta la pazienza. Ti dà il tempo di pensare a tutte le cose che vuoi migliorare in un determinato momento - dopo in palleggio non è mai lo stesso, ma è più facile pian piano applicare quelle sensazioni. Pensa che io così ho spostato l'impatto di diritto da una posizione in linea col corpo ad un passo davanti al corpo - ovvio su palle accessibili. Sulle bordate colpisco pure dietro forse...

Ah il muro il maestro dei maestri, ma che sia stretto, mettiti non distante dal muro pero' e non con palle sgonfie meglio dure, Poi la racchetta di legno, due ore al giorno e salti diretta in terza.

Cobrama
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 266
Data d'iscrizione : 16.01.11

Profilo giocatore
Località: toscana
Livello: 2.1 2.2
Racchetta: blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da yokupoku il Sab 19 Mar 2011 - 11:38

@araba ha scritto:

Sicuramente la prospettiva è schiacciata da un teleobbiettivo, ma la palla è ormai vicinissima

gamba destra stà spingendo
busto è già in rotazione
gomito avanti che spinge

ma occhio al tappo e alla posizione della racchetta che è ancora quasi perpendicolare alla rete
ovvero una volta che ha caricato tutto il possibile schiaccia il grilletto e fa scattare tutto in avanti
ma non la racchetta. Questo corrisponde a caricare la molla e un attimo dopo il braccio facendo leva sul gomito spinto dal giro di busto è già a contatto ovvero testa della racchetta ad ipervelocità

Come dice il mio mito Coach Kyril : "point the but cup to the ball and ... AT THE LAST SECOND... snap with the arm". In sostanza piu' ritardi il richiamo e piu' velocemente dovrai farlo.

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da Felipo il Sab 19 Mar 2011 - 11:48

@alain proust ha scritto:
d'accordo sul muro, nel nuovo circolo cui mi sono associato lo hanno ma se devo essere sincero a fare il muro , posso dirlo?, mi vergogno un po' (e infatti non l'ho ancora fatto e non so se mai lo farò). mi sembra di essere lo sfigato della serie "ma dove vuoi andare ormai? gioca qualche partitella con gli amici e finiscila lì" oppure quello che , senza amici e compagni, è costretto a giocare da solo... mi dà una sensazione di tristezza...
lo so, una mia paranoia, per cui mi serve un altro psicofarmaco che però, mi dispiace, non avrò più da offrire a te, alba...
dai , compriamoci un bel pacco ingrosso, che almeno ci dura qualche settimana... Very Happy

Quando poi, dopo aver fatto due ore di muro alla settimana per due mesi, tutti quelli del circolo vedranno come è migliorato lo "sfigato del muretto" Wink ci sarà un registro prenotazioni anche per palleggiare col muro Twisted Evil

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da araba il Sab 19 Mar 2011 - 12:18

@yokupoku ha scritto:
Come dice il mio mito Coach Kyril : "point the but cup to the ball and ... AT THE LAST SECOND... snap with the arm". In sostanza piu' ritardi il richiamo e piu' velocemente dovrai farlo.
dovrai-potrai se la sequenza è corretta, altrimenti resti lì come un pero.

Premesso che io odio il muro semplicemente perchè non ho la pazienza di fare il muro come si dovrebbe, con alcuni accorgimenti, sforzandosi di non sparare per niente e facendo molta attenzione a curare lo stile a costo di fare i movimenti al rallentatore, è molto utile.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da yokupoku il Sab 19 Mar 2011 - 12:35

ma una volta appresa "la frustata" che per carita', sara' pure difficile ma a velocita' moderata mi pare fattibile ... poi, tradurre questi "cavalli vapore" in spin piuttosto che in potenza è questione di impugnatura / verticalita' ?

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da araba il Sab 19 Mar 2011 - 13:00

E' questione di questo qui





Basso verso l'alto, la racca della Janckovic è quasi a terra, la racchetta è quasi verticale al terreno, porterà tutto in alto aggiungendolo alla spinta dietro verso avanti



araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da Eiffel59 il Sab 19 Mar 2011 - 14:09

"Il mio miglior compagno di doppio...un po' statico, ma non si stanca mai e non sbaglia mai una palla!"

(Snoopy, definizione di "muro" Very Happy)

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40491
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da fabjo86 il Sab 19 Mar 2011 - 15:06

@araba ha scritto:E' questione di questo qui





Basso verso l'alto, la racca della Janckovic è quasi a terra, la racchetta è quasi verticale al terreno, porterà tutto in alto aggiungendolo alla spinta dietro verso avanti



domanda:

ma per giocare cosi verticale (poi chiudere a tergicristallo) e per lanciare lo swing tipo sfilare l'asciugamano si usa una semi western o una full western, con una eastern è tutto piu bloccato e lineare o è solo un impressione?

a me sembra di vedere su youtube che quelli che giocano old non caricano tipo sfilare l'asciugamano (si il tappo punta la palla ma non si ha l'impressione che la racchetta rimanga ferma a inizio swing)...

in questo video vengono eseguiti entrambi i diritti:

http://www.youtube.com/watch?v=2ho3FRWm9Pw

a metà video qua si vedono diritti da fondocampo con presa eastern

http://www.youtube.com/watch?v=0n1OdR6HpAE


fabjo86
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 30.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da araba il Sab 19 Mar 2011 - 15:24

Eastern non si gioca più se non in situazioni particolari, tipo riposta al servizio, palle su cui voglio appoggiarmi molto ecc.
Tutto questo diventa facile per semiwestern e western, in eastern diventa tutto molto più difficile, fattibile, ma molto più difficile. Non vai sufficientemente in basso con lo swing, devi coprire con la spalla, devi colpire leggermente più indietro, tutte cosette che rendono la cosa più complicata.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da alba77 il Dom 20 Mar 2011 - 11:38

@araba ha scritto:
Premesso che io odio il muro semplicemente perchè non ho la pazienza di fare il muro come si dovrebbe, con alcuni accorgimenti, sforzandosi di non sparare per niente e facendo molta attenzione a curare lo stile a costo di fare i movimenti al rallentatore, è molto utile.

Io se devo curare un particolare tecnoco riesco a eseguire il tutto più lentamente e dopo aver un po' automatizzato do anche più velocità,
poi alleno il rovescio slice e rovescio a una mano, se eseguo quello bimane uso un 70% per non mettermi troppo in difficoltà con una palla troppo veloce su un colpo ancora insicuro in fase di costruzione.

Mentre se ci vado per allenare il ritmo e le gambe spingo e incrocio di diritto e di rovescio.

Per ora mi faccio un'oretta e mezza (non tutti i giorni però) ma con la W blx, con quella di legno posso usare tutti gli accorgimenti come anticipo di gomito e rotazioni soprattutto in top?

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da araba il Dom 20 Mar 2011 - 18:09

@alba77 ha scritto:
Per ora mi faccio un'oretta e mezza (non tutti i giorni però) ma con la W blx, con quella di legno posso usare tutti gli accorgimenti come anticipo di gomito e rotazioni soprattutto in top?

Non tocco una racca di legno da 30 anni, ma temo che applicare le tecniche moderne sia quasi impossibile. Dovrei provare, ma non credo sia fattibile.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da alba77 il Dom 20 Mar 2011 - 18:42

Ho provato a palleggiare in campo e non riuscivo a dare il top, solo gioco piatto, all'epoca non sapevo fare il back, quello forse andrà bene.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da ippino il Lun 11 Apr 2011 - 15:07

@jagui ha scritto:
@alain proust ha scritto:chiedo lumi al saggio araba o a chi abbia voglia di rispondermi. la mia esperienza degli utlimi mesi è stata questa.
con la mia wilson pro open blx, 100 pollici, 300 grammi di telaio, sentivo una eccessiva leggerezza, molto controllo, incapacità di spinta.
ho provato a customizzarla con 2 g di piombo a ore 2, 4, 8, 10 e a controbilanciare mettendo un grip sopra il grip originale (anche per aumntare il manico che mi pareva troppo piccolo). la racca è diventata di 355 g.
le prime volte ottime sensazioni, grande spinta e altrettanto controlo al contempo. mi trovavo davvero bene. poi ho iniziato a rendermi conto che l'idillio durava solo la prima mezz'ora, dopo facevo una fatica boia a maneggiarla, finendo l'ora stanchissimo.
ora ho gradualmente spiombato e sgrippato e l'ho riportata ab origine. ebbene, mi trovo senza capacità di spinta di nbuovo e con la sensazione di avere in mano una racca ballerina, inconsistente, che non mi dà sicurezza nei colpi. ieri infatti l'ora col maestro ha palesato una involuzione del mio ytennis (complice anche la stanchezza).
che fare? sperimentare con piccoli aumenti di piombo fino al giusto set up? e dove? meglio solo a ore 12, oppure il classico ore 2 ore 10?
grazie!

Io stessa identica esperienza con la stessa racchetta.
Ora gioco con 6g di silicone nel manico e 6g "sparpagliati" sull'ovale. La spinta è migliorata, anche il mio maestro ha apprezzato la personalizzazione, ma il feeling con l'impatto è peggiorato. Ci gioco meglio senz'altro, ma l'unica vera soluzione è cambiare racchetta con una di 10-15g più pesante.

Quanti bei consigli utili! Grazie a tutti! Smile

Comunque, voglio spendere due paroline in favore di alain: Anche io Wilson BLX pro open, anche per me all'inizio (circa un anno fa) perfetta, enche io alla fine ho realizzato che questa racchetta non consente grandi spinte.
Ora, al di là della tecnica, che certamente tutti abbiamo bisogno di migliorare, faccio notare che siamo già in tre ad avere avuto le stesse identiche sensazioni con questa racchetta.
L'idea che mi sono fatto è che questa è un ottima racchetta per iniziare. Ma quando hai raggiunto una consistenza accettabile nei colpi, e quello che cerchi è un po' di spinta in piu', questa racchetta inizia a creare impedimenti. No

ippino
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 214
Età : 42
Località : Roma, Appia-Tuscolana
Data d'iscrizione : 01.04.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: FIT 4.3
Racchetta: Volkl Organix 9 Super G - Volkl Organix 10 (325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da yokupoku il Lun 11 Apr 2011 - 20:00

Traduzione libera di un articolo di Joe Dinoffer USPTA e PTR Master Professional.

http://www.onthebaseline.com/2010/01/21/relaxation-and-power-go-together-the-forehand/

In passato, tenere una presa ferma durante il contatto era un punto fermo dell'insegnamento. Ho intervistato dozzine di allenatori di giocatori professionisti chiedendo loro circa il livello di rilassamento durante le varie fasi del dritto in top spin.

La generalita' degli intervistati sono stati d'accordo nell'affermare che prima del contatto e dopo il contatto la decontrazione totale è la condizione ideale. Sul rilassamento totale, o lieve piuttosto che moderato tensionamento durante il contatto invece ci sono stati pareri discordi. Il miglior suggerimento dato da John Yandell, noto studioso tra i primi a fare videoanalisi a livello professionale, è:

"Tenete il grip quanto piu' rilassato possibile per generare la massima velocita' finchè è possibile controllare la palla"

Basta ricordare che la velocita' di palla dipende dalla velocita' della racchetta e quest'ultima è generata al meglio con un braccio decontratto e una presa rilassata al contrario della presa strozzata che troppo spesso si vede usare a livello amatoriale.

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da Cobrama il Lun 11 Apr 2011 - 21:30

@yokupoku ha scritto:
Traduzione libera di un articolo di Joe Dinoffer USPTA e PTR Master Professional.

http://www.onthebaseline.com/2010/01/21/relaxation-and-power-go-together-the-forehand/

In passato, tenere una presa ferma durante il contatto era un punto fermo dell'insegnamento. Ho intervistato dozzine di allenatori di giocatori professionisti chiedendo loro circa il livello di rilassamento durante le varie fasi del dritto in top spin.

La generalita' degli intervistati sono stati d'accordo nell'affermare che prima del contatto e dopo il contatto la decontrazione totale è la condizione ideale. Sul rilassamento totale, o lieve piuttosto che moderato tensionamento durante il contatto invece ci sono stati pareri discordi. Il miglior suggerimento dato da John Yandell, noto studioso tra i primi a fare videoanalisi a livello professionale, è:

"Tenete il grip quanto piu' rilassato possibile per generare la massima velocita' finchè è possibile controllare la palla"

Basta ricordare che la velocita' di palla dipende dalla velocita' della racchetta e quest'ultima è generata al meglio con un braccio decontratto e una presa rilassata al contrario della presa strozzata che troppo spesso si vede usare a livello amatoriale.
Daccordissimo

Cobrama
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 266
Data d'iscrizione : 16.01.11

Profilo giocatore
Località: toscana
Livello: 2.1 2.2
Racchetta: blade 104

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da Alessandra76 il Lun 11 Apr 2011 - 23:43

al contrario della presa strozzata che troppo spesso si vede usare a livello amatoriale.

....che poi secondo me è quella che genera quella strana sensazione di polso ballerino di chi ancora non ha acquisito questo meccanismo...mi ricordo quanto ci andavo al manicomio....ed ovviamente più mi incaponivo a voler comandare questa sensazione...e più questa faceva come je pareva! Very Happy

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da yokupoku il Mar 12 Apr 2011 - 9:34

Che all'aumento della velocita' della racchetta debba corrispondere una maggiore solidita' della presa, mi pare addirittura inevitabile in quanto un eccessivo rilassamento finirebbe per "ammoritzzare" il colpo mandando in fumo tutta la velocita' prodotta.

Ho provato a palleggiare "full relaxed" con una puredrive ... incluso il contatto... la palla prende al massimo un po di rotazione e un palleggio a 2 Kmh orari è possibile. Appena aumenti la velocita', al contatto la testa della racchetta tende pero' a "subire la palla" e mi è parso necessario fornire un minimo di sostanza alla presa in zona contatto...e in effetti la palla comincia a prendere peso.

Non è affatto cosa semplice venirne a capo, perchè stringendo l'impugnatura la racchetta rallenta, è un fatto. L'unica conclusione a cui sono in grado di arrivare, e che cerchero' di verificare quanto prima, è che una gestione corretta della pressione sull'impugnatura debba passare attraverso un

tensionamento progressivo della presa.

Non è facile ... ma non vedo altri modi per tirar fuori un po' piu' di velocita' senza perdere il controllo ....del resto il tennis è anche arte ... abilita' innate e abilita' da sviluppare ....

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da araba il Mar 12 Apr 2011 - 10:39

Prova a impugnare più pistol e senti che succede, tu sei molto hammer e molto dentro al manico, più sei fuori manico e più dai pistol più puoi mollare, ovvio che comunque la racchetta và tenuta in mano.
Il termine strozzata è esaustivo per dare l'idea della presa irrigidita.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da yokupoku il Mar 12 Apr 2011 - 11:46

Vero araba ... ottima indicazione .. usando hammer onestamente è molto difficile contrastare l'impatto in decontrazione totale.

Quindi il dito indice ... "uncinando" ... puo' fare barriera ? Stessa cosa farebbe il pollice sul rovescio ad una mano ?

In questo modo anzichè aumentare la presa progressivamente si puo' semplicemente "uncinare" con un dito per un istante ... questo permetterebbe di tenere tutte le altre dita rilassate ... provero' senz'altro.

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da araba il Mar 12 Apr 2011 - 13:47

@yokupoku ha scritto:
Quindi il dito indice ... "uncinando" ... puo' fare barriera ? Stessa cosa farebbe il pollice sul rovescio ad una mano ?

Nel rovescio dà un contributo relativo alla decontrazione, l'uncino del pollice dà un contributo alla presa.
In particolare la presa non strozzata la si ottiene colpendo bene in avanti e con polso a 90, questo permette l'assorbimento dell'impatto sull'ossatura del braccio e non sulla muscolatura della mano.
In passato, quando questi due ultimi concetti erano meno affinati si insegnava a mettere il dito pollice lungo il manico a mò di barriera, questo consentiva di fare opposizione, per cui anche di rilasciare un po' la presa. Ora è molto meno usato, ma ad alcuni che non hanno assimilato ancora questi due particolari funziona ancora egregiamente.

araba
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 415
Data d'iscrizione : 18.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da Alessandra76 il Mar 12 Apr 2011 - 13:58

Mi ricordo un po' di anni fa....dove un maestro si rese conto che tenevo il pollice in contrapposizione al manico nel rovescio....togliendomi questo vizio....mi ha aiutato tantissimo a trovare il giusto assetto Smile

Alessandra76
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2173
Età : 40
Località : Roma
Data d'iscrizione : 05.11.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Dunlop: Biomimetic 300tour (97 18*20)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da yokupoku il Mar 12 Apr 2011 - 14:20

ecco.. il discorso della contrapposizione delle ossa dell'avambraccio usando il vincolo naturale del polso a 90... mi quadra facilmente pensando alla faccia della racchetta "squadrata" verso la palla ... mentre nelle altre situazioni con angoli diversi del piatto corde , es. con faccia che deve puntare giu' per dare copertura... con faccia che deve andare dal basso in alto .... è un pochino piu' difficile da digerire come concetto... almeno per me... ma cerchero' di studiarci un po' sopra. Intanto aggiungo una immagine che chiarisce bene la differenza tra le impugnature hammer e pistol.

yokupoku
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 259
Data d'iscrizione : 07.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da drichichi@alice.it il Gio 16 Ott 2014 - 11:28

È stata una fortuna trovare questo trend. ..bellissimo Wink

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5529
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Accellerare la testa della racchetta

Messaggio Da drichichi@alice.it il Gio 16 Ott 2014 - 22:13

@yokupoku ha scritto:
Traduzione libera di un articolo di Joe Dinoffer  USPTA e PTR Master Professional.

http://www.onthebaseline.com/2010/01/21/relaxation-and-power-go-together-the-forehand/

In passato, tenere una presa ferma durante il contatto era un punto fermo dell'insegnamento. Ho intervistato dozzine di allenatori di giocatori professionisti chiedendo loro circa il livello di rilassamento durante le varie fasi del dritto in top spin.

La generalita' degli intervistati sono stati d'accordo nell'affermare che prima del contatto e dopo il contatto la decontrazione totale è la condizione ideale.  Sul rilassamento totale, o lieve piuttosto che moderato tensionamento durante il contatto invece ci sono stati pareri discordi. Il miglior suggerimento dato da John Yandell, noto studioso tra i primi a fare  videoanalisi a livello professionale, è:

"Tenete il grip quanto piu' rilassato possibile per generare la massima velocita' finchè è possibile controllare la palla"

Basta ricordare che la velocita' di palla dipende dalla velocita' della racchetta e quest'ultima è generata al meglio con un braccio decontratto e una presa rilassata al contrario della presa strozzata che troppo spesso si vede usare a livello amatoriale.
100% vero! Quando colpisco d'istinto rilassato arrivano lavandini dall'altra parte, se penso al colpo e ad altre 3000 cose da fare, di la arrivano mozzarelle  Sad Sad Sad

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5529
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum