Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Pagina 39 di 40 Precedente  1 ... 21 ... 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da F4bius il Ven 4 Set 2009 - 14:15

Promemoria primo messaggio :

posso chiedere, ma avete tutti una macchina che incorda la racchetta?
leggo di molti utenti che comprano matasse di corde e provano qua e là.

Non credo che andiate dal negoziante con le corde comperate da un'altra parte...


curiosità mia eh.............

Fabio

F4bius
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3191
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.07.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: ITR 2.5 FIT 4 NC
Racchetta: Pro Kennex ki5 295 e Ki5 PSE USA

http://www.miotorneo.com

Tornare in alto Andare in basso


Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da frenzy il Lun 22 Nov 2010 - 18:16

salve a tutti...vorrei chiedere un'informazione, sono interessato alle pinze a 5 denti che sono in vendita su tennisman a poco meno di 40 euro, dalla traduzione deduco che non sono ricoperte di polvere di diamante o similare quindi volevo capire meglio se sono di qualità alta oppure semplicemente un pò meglio di quelle di arfaian, grazie a chi vorrà rispondermi

frenzy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 02.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Ursus il Lun 22 Nov 2010 - 18:34

Dirò una cavolata ma secondo me sono esattamente le stesse pinze che si trovano su Arfaian...

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da frenzy il Lun 22 Nov 2010 - 18:45

no, non sono le stesse perche quelle di arfaian le possiedo,sempre a 5 denti e sono più strette e non diamantate. ho fatto questa richiesta perchè voglio cambiarle ed avevo gia trovato altre pinze di qualità da tennisplanet .....però 20 euro circa in meno se vale la pena...

frenzy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 02.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da GIUX14 il Lun 22 Nov 2010 - 19:10

ma con quelle che possiedi che problemi hai?

GIUX14
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 21.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da frenzy il Lun 22 Nov 2010 - 21:35

non molti è solo che un giorno sono andato da tennisplanet a vedere le pinze a 5 denti che loro montano sulle loro macchine e mi sono reso conto che hanno il doppio della superficie delle mie ed in più rivestite di polvere di tungsteno e quindi sicuramente più grip con meno pressione che vuol dire meno segni sulla corda

frenzy
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 19
Data d'iscrizione : 02.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da morganti_andrea il Mar 23 Nov 2010 - 1:48

@Ursus ha scritto:Può darsi benissimo che la mia sia solo un'impressione. Finchè non mi arriva lo strumento per misurare la tensione sulla racchetta finita non ho riscontri attendibili. Però mi sembra effettivamente di avere sempre tensioni molto alte.

...ciao ursus ,io uso una tyger string profi 52 a contrappeso e tu cosa usi? conCORDO pienamente con tutto ciò che hai scritto sopra !!! aldilà della bellezza di usare il multifilo piuttosto che " ol fil de fer" , alla fine anche a me la racchetta risulta troppo tesa , sicuramente più di quella impostata correttamente sulla barra , ne sono sicurissimo anche senza il misuratore , tanto che le ultime che ho incordato sono sceso di 2,5/3 kg (rispetto al solito) e già mi trovo meglio .non stò a sindacare se sbaglio io o sbagliava chi mi incordava prima con una macchina elettronica da migliaia di euro sicuramente più affidabile , veloce e precisa della mia , dico solo che dopo una cinquantina di incordature , con questo stratagemma di tirare meno così a occhio ottengo un risultato migliore e più veritiero . adesso credo di avere una buona manualità e faccio sempre gli stessi movimenti (di più col multi , meno col fil de fer ovviamente) fino a portare la barra orizzontale sempre alla stessa maniera , pinzo , rilascio e così sia...dall' inizio alla fine e non lascio mai un'incordatura a metà . per concludere , "prima di andare da eiffel con la macchina incordatrice a fare gli esami e misurare la tensione reale", nel frattempo ho risolto i miei dubbi tirando di meno , ciao

morganti_andrea
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 492
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: brock
Racchetta: di ogni colore

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da vichi25 il Mar 23 Nov 2010 - 8:43

Andrea queste sono solamente impressioni vostre e lasciami dire poco attendibili,allora il constant pull a che serve??? se pinzate senza lasciar scendere la corda (in particolare multifilo) otterrete tensioni piu' basse senza sapere quanto.Il problema si puo' risolvere con il prestrech (sui multi) ,facendolo arriverete prima alla tensione gusta senza che il contarppeso scenda troppo. Il fatto poi delle macchine elettroniche da migliaia di auro che sono precisissime e' una cosa poco vera,qualche settimana fa ho provato con un dinamometro due babolat (modelli vecchi) da migliaia di euro ed erano tutte e due starate per cui non prendete come strumento di misura queste macchine. Ursus quando ti arrivera' il mini SST potrai fare misurazioni piu' attendibili.

vichi25
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 630
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 23.01.10

Profilo giocatore
Località: Palermo
Livello:
Racchetta: Head liquidmetal instinct tour XL

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da AME il Mar 23 Nov 2010 - 11:57

@vichi25 ha scritto:Andrea queste sono solamente impressioni vostre e lasciami dire poco attendibili,allora il constant pull a che serve??? se pinzate senza lasciar scendere la corda (in particolare multifilo) otterrete tensioni piu' basse senza sapere quanto.Il problema si puo' risolvere con il prestrech (sui multi) ,facendolo arriverete prima alla tensione gusta senza che il contarppeso scenda troppo. Il fatto poi delle macchine elettroniche da migliaia di auro che sono precisissime e' una cosa poco vera,qualche settimana fa ho provato con un dinamometro due babolat (modelli vecchi) da migliaia di euro ed erano tutte e due starate per cui non prendete come strumento di misura queste macchine. Ursus quando ti arrivera' il mini SST potrai fare misurazioni piu' attendibili.

Scusami se mi permetto ma una cosa è dire che le babolat da migliaia di euro sono starate (e quindi da ritarare) e una cosa è dire che non sono precise. Altrimenti non credo costerebbero migliaia di euro in più delle manuali o sbaglio?

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da vichi25 il Mar 23 Nov 2010 - 12:03

sono precisissime,mi sono spiegate male.Volevo dire che puo' capitare di trovarne qualcuna starata (mi riferisco a modelli di vecchia generazione)e che quindi utilizzarla come strumento di misura potrebbe portare ad errori.

vichi25
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 630
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 23.01.10

Profilo giocatore
Località: Palermo
Livello:
Racchetta: Head liquidmetal instinct tour XL

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da morganti_andrea il Mar 23 Nov 2010 - 13:17

@vichi25 ha scritto:Andrea queste sono solamente impressioni vostre e lasciami dire poco attendibili,allora il constant pull a che serve??? se pinzate senza lasciar scendere la corda (in particolare multifilo) otterrete tensioni piu' basse senza sapere quanto.Il problema si puo' risolvere con il prestrech (sui multi) ,facendolo arriverete prima alla tensione gusta senza che il contarppeso scenda troppo. Il fatto poi delle macchine elettroniche da migliaia di auro che sono precisissime e' una cosa poco vera,qualche settimana fa ho provato con un dinamometro due babolat (modelli vecchi) da migliaia di euro ed erano tutte e due starate per cui non prendete come strumento di misura queste macchine. Ursus quando ti arrivera' il mini SST potrai fare misurazioni piu' attendibili.

...certamente sono impressioni ma sulle mie racchette (parlo anche di diversi telai dunlop max 200 g , head prestige 600 ...ecc...che ho usato per tanti anni ) ho sempre fatto tirare le corde a 25/24 o 24/23 , per cui la sensazione la conosco bene , sia battendola sul palmo ,sia nel gioco .ora invece con la mia macchina se le tiro a 24/23 mi sembra di avere un telaio molto più rigido e corde più tese e sono sicuro di questo ,per cui imposto la tensione circa 3 kg in meno et voilà ritrovo le sensazioni che piacciono a me . credo che anche ursus volesse dire questo , ciao .

morganti_andrea
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 492
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: brock
Racchetta: di ogni colore

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da vichi25 il Mar 23 Nov 2010 - 14:03

Ho capito cosa volete dire pero' mi sembra proprio strano,dovrebbe essere il contrario perche' le contrappeso non avendo una struttura paragonabile alle elettroniche di alto livello,tipo il piatto di blocco telaio, tendono a far perdere peso rispetto alla tensione impostata. Io ho avuto sulla mia questa sensazione.

vichi25
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 630
Località : Palermo
Data d'iscrizione : 23.01.10

Profilo giocatore
Località: Palermo
Livello:
Racchetta: Head liquidmetal instinct tour XL

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Ursus il Mar 23 Nov 2010 - 16:37

Chiaro che fino a che non si riesce a fare delle misure prescise con uno strumento affidabile, le ns. sono tutte teorie. Però credo che non sia un caso che quando al corso Eiffel ha controllato e misurato le racchette fatte, c'era anche in ballo qualche premio per i più meritevoli, praticamente tutte le racchette incordate con delle manuali a contrappeso risultavano più tirate di quello che dovevano essere. Detto questo, dinamometro in mano, sulle contrappeso una differenza minima della posizione della barra può fare variare il peso di ca.1 kg. in un niente. Io mi sono accorto che tendo ad avere la barra non perfettamente orizzontale ma sempre un pò più alta e questo probabilmente condiziona la tensione. Me ne sono accorto perchè la barra la guardo sempre dall'alto e non di lato dove si può controllare meglio la posizione. Alcuni manuali riportano una tolleranza di ca. 7° sulla posizione della barra, ergo che +/- 7° non dovrebbero causare variazioni alla tesione. A me sinceramente 7° sembrano tanti.
Parlando e leggendo in giro, ho inoltre riscontrato che generalmente, come già detto, il valore sulla barra è sempre inferiore a quello che si legge sul dinamometro; da qui la mia "teoria" che la cosa non sia casuale ma voluta dal costruttore per compensare o limitare la tendenza a tensionare troppo della macchina.
Adesso come adesso la penso un pò come Andrea e cioè che probabilmente, per compensare macchina, errori dell'incordatore, razzi e mazzi, bisogna impostare valori decisamente inferiori, soprattutto se si vuole incordare a tensioni medio-basse, vedi 22-23 kg.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Aerogel il Mar 23 Nov 2010 - 18:18

Sulla strana durezza del piatto corde e sulle possibili cause ha già aperto un topic AME dove secondo me ci sono delle indicazioni abbastanza chiare.

Anche io, come detto, sono sceso di parecchi kg da quando incordo da solo, ma credo che sia legato al fatto che l'accuratezza che io uso per fare il lavoro è molto superiore a quella che usava il mio vecchio incordatore.
Es. io chiedo di tirarmi un multi a 27kg. Lui nell'incordare tira 3-4 corde per volta, non fa caso all'angolo del braccio contrappeso ecc... Risultato: tensione effettiva (molto) minore di 27.

Sulle misurazioni fatte da Eiffel a Maranello, il discorso secondo me è un po' più complicato. La tensione statica, misurata con l'apparecchio di Mario, a cui io avevo incordato era esatta. Era quella dinamica (la rigidità del piatto corde, in soldoni), misurata con l'ERT300, ad essere superiore di un chilo.
Come ha detto Mario è come se le corde fossero state stressate più del voluto. E'anche vero però che quel giorno ho lavorato molto più "in fretta" del solito. Sicché è possibile che almeno parte del maggiore stress delle corde (tra l'altro multifilo) possa essere spiegato così.
Ad ogni modo Mario mi ha consigliato di chiedere al "cliente" se preferisce un impatto più secco o più morbido. Nel primo caso posso restare sulla tensione prevista, nell'altro "correggo" la macchina e scendo di un chilozzo.

Quello che personalmente ne ho concluso è che se si esegue il lavoro con una certa cura è ben possibile che comunque la macchina ci porti a una tensione maggiore o minore del previsto, oppure ad una rigidità del piatto superiore, ma siamo nell'ambito del più o meno 1 kg, non 3 kg.

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Aerogel il Mar 23 Nov 2010 - 18:25

ah... scusate il doppio post ma come al solito non ho fatto in tempo ad editare.

Nel caso poi si tratti con corde iper elastiche e scivolose come le WC explosiv! io ho notato che è FONDAMENTALE regolare le pinze alla perfezione (nel caso ci fosse bisogno di dirlo, ma vi racconto la mia esperienza). Quando la prima volta avevo paura di segnare la corda, mi capitava di non stringere a sufficienza. Risultato ogni volta che rilasciavo il peso dopo aver pinzato vedevo il segno di controllo (fatto col pennarello sulle prime corde da tendere) scivolare pian piano nella pinza perdendo anche 1cm tra un'operazione di tensionamento e l'altra What a Face

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da AME il Mar 23 Nov 2010 - 18:31

@Aerogel ha scritto:ah... scusate il doppio post ma come al solito non ho fatto in tempo ad editare.

Nel caso poi si tratti con corde iper elastiche e scivolose come le WC explosiv! io ho notato che è FONDAMENTALE regolare le pinze alla perfezione (nel caso ci fosse bisogno di dirlo, ma vi racconto la mia esperienza). Quando la prima volta avevo paura di segnare la corda, mi capitava di non stringere a sufficienza. Risultato ogni volta che rilasciavo il peso dopo aver pinzato vedevo il segno di controllo (fatto col pennarello sulle prime corde da tendere) scivolare pian piano nella pinza perdendo anche 1cm tra un'operazione di tensionamento e l'altra What a Face

Sì sì su questo sono d'accordo anch'io infatti ora preferisco che si segni un po' la corda invece di farla scivolare nemmeno un millimetro tanto non le fa proprio niente. Senza ovviamente stringere esageratamente ma ben stretta

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Jaco il Mer 24 Nov 2010 - 9:59

Ciao a tutti, scusate se la domanda è forse un po' trita e ritrita ma... per uso personale... niente spaccio... una manuale a manovella è così complicata da gestire? Ho letto che c'è bisogno di un po' di manutenzione da fare ma non mi è chiaro se la probabilità che qualcosa si rompa nel meccanismo di tensionamento della corda è effettivamente così alta da sconsigliarne l'acquisto considerando che l'assistenza "sotto casa" non esiste.
Io penso che incorderei una trentina di racchette l'anno , calcolando che probabilmente qualche amico ne approfitterà, e credo quasi esclusivamente dei mono voi che mi consigliate, giro la manovella o abbasso il braccetto? scratch

Dario

Jaco
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 229
Età : 50
Località : Grugliasco (TO)
Data d'iscrizione : 04.10.10

Profilo giocatore
Località: Grugliasco (TO)
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Troppe... e tutte vecchie, per fortuna

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Mano de Madera il Mer 24 Nov 2010 - 10:15

@Jaco ha scritto:Ciao a tutti, scusate se la domanda è forse un po' trita e ritrita ma... per uso personale... niente spaccio... una manuale a manovella è così complicata da gestire? Ho letto che c'è bisogno di un po' di manutenzione da fare ma non mi è chiaro se la probabilità che qualcosa si rompa nel meccanismo di tensionamento della corda è effettivamente così alta da sconsigliarne l'acquisto considerando che l'assistenza "sotto casa" non esiste.
Io penso che incorderei una trentina di racchette l'anno , calcolando che probabilmente qualche amico ne approfitterà, e credo quasi esclusivamente dei mono voi che mi consigliate, giro la manovella o abbasso il braccetto?

Guarda Jaco,io è da un anno che uso questa http://www.arfaian.com/default.asp?ArtNr=682 e a parte serrare bene le viti quando ti arriva (come consigliato dal master) e qualche piccola taratura prima di iniziare a incordare,problemi non ne ho mai avuti.

Mano de Madera
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 145
Età : 48
Località : San Marino
Data d'iscrizione : 19.11.09

Profilo giocatore
Località: Rep. di San Marino
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Babolat APD 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Jaco il Mer 24 Nov 2010 - 11:26

In effetti la Pilot era quella che avevo adocchiato però la Limited Edition che costa meno e mi pare abbia le pinze a 5 punte. Non ho capito se il minor costo è dovuto solo ad alcune imperfezioni nella verniciatura, stando al traduttore di google, o a qualche altro inghippo.

Jaco
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 229
Età : 50
Località : Grugliasco (TO)
Data d'iscrizione : 04.10.10

Profilo giocatore
Località: Grugliasco (TO)
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Troppe... e tutte vecchie, per fortuna

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da morganti_andrea il Mer 24 Nov 2010 - 12:22

@morganti_andrea ha scritto:
@Ursus ha scritto:Può darsi benissimo che la mia sia solo un'impressione. Finchè non mi arriva lo strumento per misurare la tensione sulla racchetta finita non ho riscontri attendibili. Però mi sembra effettivamente di avere sempre tensioni molto alte.

...ciao ursus ,io uso una tyger string profi 52 a contrappeso e tu cosa usi? conCORDO pienamente con tutto ciò che hai scritto sopra !!! aldilà della bellezza di usare il multifilo piuttosto che " ol fil de fer" , alla fine anche a me la racchetta risulta troppo tesa , sicuramente più di quella impostata correttamente sulla barra , ne sono sicurissimo anche senza il misuratore , tanto che le ultime che ho incordato sono sceso di 2,5/3 kg (rispetto al solito) e già mi trovo meglio .non stò a sindacare se sbaglio io o sbagliava chi mi incordava prima con una macchina elettronica da migliaia di euro sicuramente più affidabile , veloce e precisa della mia , dico solo che dopo una cinquantina di incordature , con questo stratagemma di tirare meno così a occhio ottengo un risultato migliore e più veritiero . adesso credo di avere una buona manualità e faccio sempre gli stessi movimenti (di più col multi , meno col fil de fer ovviamente) fino a portare la barra orizzontale sempre alla stessa maniera , pinzo , rilascio e così sia...dall' inizio alla fine e non lascio mai un'incordatura a metà . per concludere , "prima di andare da eiffel con la macchina incordatrice a fare gli esami e misurare la tensione reale", nel frattempo ho risolto i miei dubbi tirando di meno , ciao

...ciao ursus non mi hai detto che macchina incordatrice usi ...ciao

morganti_andrea
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 492
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: brock
Racchetta: di ogni colore

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Ursus il Mer 24 Nov 2010 - 12:35

Ciao Andrea. Io ho una "Protennis" a contrappeso che non è altro che una Pro'sPro con adesivo Protennis messo sopra al marchio originale. Dovrebbe essere una Challanger prima serie; pinze a 3 denti.
L'ho comprata usata da un fenomeno che ha pensato bene di non imballare i singoli pezzi per la spedizione, ma ha buttato tutto alla rinfusa dentro uno scatolone, quindi le ammaccature non mancano visto che il peso era libero di colpire indisturbato. Detto questo, ho fatto un pò di revisione e la macchina non va malaccio, sembra anche discretamente robusta. Su un altro 3d chiedevo se qualcuno ha poi comprato il wise perchè poteva interessarmi come up-grade del mio ferro. Sul sito di Discho fra l'altro vendono delle manuali a contrappeso modificate appunto con il wise.
Fermo restando che la trazione lineare è la migliore, il wise però non costa poco e ci sono delle elettroniche a tamburo decisamene più economiche. Quindi che fare ?
Qui sarebbe utile il parere di un'esperto (Master.... ) che potesse dare due dritte sui modelli più consigliati nelle varie categorie.
Fra l'altro, alcune macchine di Discho e Arfaian sembrano identiche. Sono la stessa cosa o Discho che è più caro, offre qualcosa di più ?

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da morganti_andrea il Mer 24 Nov 2010 - 13:13

@Ursus ha scritto:Ciao Andrea. Io ho una "Protennis" a contrappeso che non è altro che una Pro'sPro con adesivo Protennis messo sopra al marchio originale. Dovrebbe essere una Challanger prima serie; pinze a 3 denti.
L'ho comprata usata da un fenomeno che ha pensato bene di non imballare i singoli pezzi per la spedizione, ma ha buttato tutto alla rinfusa dentro uno scatolone, quindi le ammaccature non mancano visto che il peso era libero di colpire indisturbato. Detto questo, ho fatto un pò di revisione e la macchina non va malaccio, sembra anche discretamente robusta. Su un altro 3d chiedevo se qualcuno ha poi comprato il wise perchè poteva interessarmi come up-grade del mio ferro. Sul sito di Discho fra l'altro vendono delle manuali a contrappeso modificate appunto con il wise.
Fermo restando che la trazione lineare è la migliore, il wise però non costa poco e ci sono delle elettroniche a tamburo decisamene più economiche. Quindi che fare ?
Qui sarebbe utile il parere di un'esperto (Master.... ) che potesse dare due dritte sui modelli più consigliati nelle varie categorie.
Fra l'altro, alcune macchine di Discho e Arfaian sembrano identiche. Sono la stessa cosa o Discho che è più caro, offre qualcosa di più ?
...grazie ursus , io con la mia mi trovo bene , l' ho pagata cara ma come qualità e assistenza tyger credo che sia ottima, anche ieri ho incordato una prince di un mio amico agonista col multi sensation e sono stato indietro un paio di kg (come si diceva...) dalla sua richiesta , alla fine mi sembra un buon lavoro , oggi ci faccio 4 tiri di prova e poi glie la consegno. ero partito con l'idea di comprarne una elettronica bella diciamo , poi telefonando a tennis planet proprio loro mi hanno consigliato che per fare solo poche racchette era meglio cominciare con una manuale e così è stato , poi si è sempre a tempo a cambiarla , no ? da marzo ho incordato una cinquantina di racchette per me e per i miei amici e la manuale basta e avanza ...ciao

morganti_andrea
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 492
Età : 54
Data d'iscrizione : 11.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: brock
Racchetta: di ogni colore

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Ursus il Mer 24 Nov 2010 - 13:31

Concordo con quello che dici. Anche io incordo per me e per qualche amico che si fida; a volte faccio 2-3 racchette a settimana a volte sto 15 gg. senza toccare la macchina e quindi una manuale basta e avanza.
Spero a breve che mi arrivi questo benedetto strumento in modo da "tarare" la macchina sulle racchette e non stare sempre nel dubbio di avere esagerato con la tensione.
Il voglino dell'elettronica è legato esclusivamente ad una questione di precisione, non certo per i volumi che devo fare.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da AME il Mer 24 Nov 2010 - 13:52

@Ursus ha scritto:
Il voglino dell'elettronica è legato esclusivamente ad una questione di precisione, non certo per i volumi che devo fare.
Smile E' proprio questo il punto almeno per me. Cmq iniziare con una manuale va più che bene

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Aerogel il Dom 28 Nov 2010 - 23:51

posto qua una domanda che avevo fatto già nei post sulle biomimetic e generalizzo la questione.

Ho notato che quel passaggio attorno al bumprer che Mario ci ha mostrato a Maranello sulla wilson (salto l'ultimo grommet del bumper, incordo l'orizzontale successiva, risalgo per incordare l'orizzontale skippata e poi continuo) è stato fatto anche sulla Biomimetic300.

La domanda è allora se questa accortezza debba essere usata su tutti i tipi di telai o se ce ne sono alcuni che la richiedono e altri no study

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: tutto ciò che riguarda incordare e descrizioni macchine incordatrici!

Messaggio Da Ursus il Lun 29 Nov 2010 - 9:23

A Maranello, se non ricordo male, Mario aveva parlato di quasi tutte le Wilson e alcune Pro-Kennex. Io però non l'ho mai fatto perchè non l'ho capito bene (bisogna tirare le due corde insieme, vero ??)
Sempre a memoria, la cosa dovrebbe dare più stabilità alla parte alta del piatto corde.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

macchina manuale mooolto economica

Messaggio Da massimiliano.sixone95 il Lun 29 Nov 2010 - 14:38

Ragazzi mi consigliate una macchina manuale molto molto economica e che possibilmente non faccia molto schifo....?

massimiliano.sixone95
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 71
Località : figline valdarno (fi)
Data d'iscrizione : 11.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: wilson

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 39 di 40 Precedente  1 ... 21 ... 38, 39, 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum