Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

US Open 2010 Stringing Analysis

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da mgraz il Ven 21 Gen 2011 - 16:58

Promemoria primo messaggio :

bob so se lo conoscete già.
date un'occhiata a questo pdf da Luxilon

[url=http://www.bigbanger.com/US Open 2010 Stringing Analysis.pdf]US Open 2010 Stringing Analysis[/url]

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso


Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da GIANLUINI DICA il Dom 23 Gen 2011 - 14:27

Di paladini della giustizia almeno su questo forum per il momento spero non ne servano e comunque fino a conti fatti il tono arrogante e saccente era solo il tuo e guarda controbbatto solo questa volta perchè magari poi pensi di avere centrato l'obiettivo anche con il sottoscritto: molto spesso una persona non replica e se ne va anche perchè non si vuole mettere sullo stesso piano Wink

GIANLUINI DICA
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3667
Data d'iscrizione : 08.11.09

Profilo giocatore
Località: CREMONA
Livello: 3.0 ITR. 4.2
Racchetta: Wilson Pro Open

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Dom 23 Gen 2011 - 14:32

@GIANLUINI DICA ha scritto:Di paladini della giustizia almeno su questo forum per il momento spero non ne servano e comunque fino a conti fatti il tono arrogante e saccente era solo il tuo e guarda controbbatto solo questa volta perchè magari poi pensi di avere centrato l'obiettivo anche con il sottoscritto: molto spesso una persona non replica e se ne va anche perchè non si vuole mettere sullo stesso piano Wink

Vedi, come ti ho appena spiegato, me la prenderei se le cose da te scritte me le avesse dette una persona di cui ho stima e rispetto Wink
In questo caso registro la tua opinione e le darò la meritata importanza.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Dom 23 Gen 2011 - 14:39

Ma a uno che ha scritto...io una babolat la tocco solo con un esorcista o un mio consulente spirituale...cosa diresti.... X la cronaca l'ha scritta Eiffel giorni fa ad Hammer.....

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15456
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da mgraz il Dom 23 Gen 2011 - 14:50

g867500 ha scritto:
Non sono mica tanto d'accordo che Federer giochi in modo diverso, specie negli ultimi anni.

Guarda i primi Wimbledon che ha giocato: scendeva molto a rete. Ora neanche a wimbledon roger fa serve and volley. Sono cambiati i materiali ed è cambiato il gioco. Questa è la grandezza di Federer che ha saputo non farsi travolgere dall'evoluzione dei materiali e ha adattato il suo gioco ai nuovi tempi.

Guarda invece McEnroe: fino al 1984 era il numero 1 (In quel periodo ancora molti giocavano con il legno. Io ricordo jarrid numero 5 del mondo con la donnay di borg nel 1985). Poi c'è stato il primo cambio di materiali con le racchette di grafite e i midsize e Mc Enroe ed è diventato solo uno dei primi 10.

È vero. Bisogna dire che anche a Wimbledon la superficie è stata rallentata piantando e tagliando l'erba in modo diverso.
Però concordo sul fatto che anche lui ormai va poco a rete, anche se almeno qualche volta ci va ed è uno dei pochi che lo fa.
IMHO la mancanza del gioco a rete è una grande perdita per il tennis perché lo trasforma in un gioco in cui conta quasi esclusivamente la componente atletica, mentre sarebbe bello che tornasse ad essere un gioco basato anche sull'idea, l'invenzione.
Una volta un russo (credo il coach di Kafelnikov) disse che il tennis è scacchi in movimento. Ecco, questo è quello che si è perso. Adesso è un duello di artiglieria leggera...

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Dom 23 Gen 2011 - 15:05

@nw-t ha scritto:Ma a uno che ha scritto...io una babolat la tocco solo con un esorcista o un mio consulente spirituale...cosa diresti.... X la cronaca l'ha scritta Eiffel giorni fa ad Hammer.....

Che Eiffel è una persona come tutte le altre, non il messia, e quindi può avere delle opinioni giuste ma anche sbagliate, oltre che delle preferenze molto soggettive.
Ciò non toglie che sia sicuramente estremamente competente in materia.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da frank mano de pedra il Dom 23 Gen 2011 - 16:20

ecco il viedo della radwanska..ahaha Very Happy
http://www.youtube.com/watch?v=DptKbqqO1EY

frank mano de pedra
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1026
Età : 24
Località : ischia
Data d'iscrizione : 02.11.10

Profilo giocatore
Località: ischia
Livello: 4.3 F.i.T
Racchetta: una,cento,mille :(

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Aerogel il Dom 23 Gen 2011 - 18:32

non vi incacchiate, è per sdrammatizzare... al posto di Pdor metteteci eiffel:

http://www.youtube.com/watch?v=5FIrBcS6o8E&feature=related

poi quando Felipo dice che eiffel è una persona come le altre... bè... minuto 3:57
Very Happy

chiedo scusa sia a mario che a felipo Wink

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Tor il Dom 23 Gen 2011 - 20:19

Non posso che essere d'accordo con l'amico Aerogel sul fatto di sdrammatizzare..........

Chiaramente, affinchè l'interloquire sia costruttuvo per tutti è importante l'armonia delle parti, nello scambio di opinioni reciproche; soprattutto con riferimento ad una comunicazione effettuata per mezzo di supporto informatico quale può essere il computer, in cui la conversazione è comunque caratterizzata, se vogliamo, da freddezza e, ovviamente, non può "mostrare" il vero tono di una discussione o le espressioni dei vari soggetti che vi partecipano. Lo si può solo dedurre; dando adito, come a volte accade, anche a fraintendimenti; le faccine aiutano a delineare il colore da attribuire a quella frase, ma non lo definiscono completamente. Smile

Ognuno può contribuire, in base alle sue conoscenze, alle proprie esperienze, anche solo attraverso semplici pareri (nel suo piccolo), all'arricchimento tecnico - informativo degli appassionati (registrati e non), circa le scelte migliori da fare o non fare.

C'è chi è esperto, chi meno, chi molto competente; ognuno può avere un'opinione su una cosa che può non avere riscontri con quella di altri; chiaramente, più elementi, più fonti a disposizione si hanno, per avvalorare un determinato punto di vista in relazione ad un argomento (oltre alla propria esperienza personale), maggiore è la percentuale di certezza; non trascurando mai il margine di soggettività.Smile

Ed è sicuramente un modo per ampliare il proprio bagaglio conoscitivo in materia, mantendo ferma la propria posizione, ma facendo tesoro o comunque prendendo in considerazione anche altre opinioni, considerate altrettanto valide.
Ciao Smile

Tor
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 974
Data d'iscrizione : 30.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum