Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

US Open 2010 Stringing Analysis

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da mgraz il Ven 21 Gen 2011 - 16:58

bob so se lo conoscete già.
date un'occhiata a questo pdf da Luxilon

[url=http://www.bigbanger.com/US Open 2010 Stringing Analysis.pdf]US Open 2010 Stringing Analysis[/url]

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da mgraz il Ven 21 Gen 2011 - 17:04

Scusate, non riesco a far funzionare il pulsante dell'url
il link è questo. cliccatelo

http://www.bigbanger.com/US%20Open%202010%20Stringing%20Analysis.pdf

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Sab 22 Gen 2011 - 10:43

Ma tu pensa, un giocatore professionista su quattro usa delle ignobili babolat,
come faranno a mettere a repentaglio la loro carriera usando dei telai per giocatori scarsi anzi scarisissimi... Laughing saranno sicuramente delle prestige o delle wilson paintjobbate babolat, altrimenti poveri spettatori rischiano di essere colpiti continuamente da palline fuori controllo!

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da ferra76 il Sab 22 Gen 2011 - 13:54

M.i.t.i.c.o proprio questa settimana, giusto per curiosità, mi chiedevo che corde usassero i big. (però mancano Novak e Roger)

ferra76
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 15
Età : 40
Località : Sassuolo
Data d'iscrizione : 31.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: FIT 4.4
Racchetta: Head Speed MP 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Sab 22 Gen 2011 - 14:27

@ferra76 ha scritto:M.i.t.i.c.o proprio questa settimana, giusto per curiosità, mi chiedevo che corde usassero i big. (però mancano Novak e Roger)
Tempo fà Djoko giocava con le TF X-one (ora non sò se ha cambiato) e Roger lo sanno un pò tutti con l'ibrido invertito, verticali in budello da 1,25 e orizz. Alu Rough e qualche duraliift sulle corde sopra lo sweetpot..

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15465
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Hammer72 il Sab 22 Gen 2011 - 15:13

@Felipo ha scritto:Ma tu pensa, un giocatore professionista su quattro usa delle ignobili babolat,
come faranno a mettere a repentaglio la loro carriera usando dei telai per giocatori scarsi anzi scarisissimi... Laughing saranno sicuramente delle prestige o delle wilson paintjobbate babolat, altrimenti poveri spettatori rischiano di essere colpiti continuamente da palline fuori controllo!

Very Happy lol! cheers miglior post del mese !! sunny

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 44
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Sab 22 Gen 2011 - 15:23

@Hammer72 ha scritto:
@Felipo ha scritto:Ma tu pensa, un giocatore professionista su quattro usa delle ignobili babolat,
come faranno a mettere a repentaglio la loro carriera usando dei telai per giocatori scarsi anzi scarisissimi... Laughing saranno sicuramente delle prestige o delle wilson paintjobbate babolat, altrimenti poveri spettatori rischiano di essere colpiti continuamente da palline fuori controllo!

Very Happy lol! cheers miglior post del mese !! sunny
E la stessa cosa che ti fà dire come fà la mafia ad avere un giro d'affari così elevato....basta ungere..... Very Happy

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15465
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Sab 22 Gen 2011 - 16:18

@nw-t ha scritto:
@Hammer72 ha scritto:
@Felipo ha scritto:Ma tu pensa, un giocatore professionista su quattro usa delle ignobili babolat,
come faranno a mettere a repentaglio la loro carriera usando dei telai per giocatori scarsi anzi scarisissimi... Laughing saranno sicuramente delle prestige o delle wilson paintjobbate babolat, altrimenti poveri spettatori rischiano di essere colpiti continuamente da palline fuori controllo!

Very Happy lol! cheers miglior post del mese !! sunny
E la stessa cosa che ti fà dire come fà la mafia ad avere un giro d'affari così elevato....basta ungere..... Very Happy

Infatti! babolat mafiosi, oltre che costruttori di racchette ignobili - inspiegabilmente utilizzate dal 25% dei professionisti tra cui ancora più inspiegabilmente l'attuale numero uno al mondo... probabilmente babolat è talmente mafiosa che paga gli altri giocatori non sponsorizzati da lei perchè perdano quando incontrano un tennista che impugna una puredrive o una aeroprodrive. E probabilmente i grip delle racchette sono impregnati in qualche sostanza dopante, ma tanto babolat paga anche la wada, maledetti!

Sicuramente le altre aziende non sponsorizzano i top player, anzi sono proprio questi che im ginocchio sui ceci pagano fior fior di quattrini per giocare con quei prodigi tecnologici qualitativamente impeccabili per veri tennisti che sanno giocare (non i principianti che scelgono le sparacannoni francesi, occhio se ne vedete uno! non sarà in grado di tenere una pallina in campo! portatevi il caschetto per guardare la partita), quindi mi raccomando se vi sentite i paladini del vincente e del bel gioco state alla larga dalle racchette francesi, altrimenti vuol dire che non sapete giocare cari miei.

Tra l'altro potete notare come quei mafiosi della babolat facciano attacchi cibernetici mettendo la à anche dove non andrebbe messa (tipo: fà) con abili gesta di hackeraggio, per screditare chi la sta screditando!

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Sab 22 Gen 2011 - 17:14

Senti che piaccia la babolat l'abbiamo capito....poi x avere un 25% di gente che usa la babolat se NON LA SPONSORIZZI cioè la metti SOTTO CONTRATTO PAGANDOLA......non ce l'hai.....sono stati bravi ad OSCURARE il video su youtube della rottura della racchetta...basta questo x capire chi sono...

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15465
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Sab 22 Gen 2011 - 17:48

@nw-t ha scritto:Senti che piaccia la babolat l'abbiamo capito....poi x avere un 25% di gente che usa la babolat se NON LA SPONSORIZZI cioè la metti SOTTO CONTRATTO PAGANDOLA......non ce l'hai.....sono stati bravi ad OSCURARE il video su youtube della rottura della racchetta...basta questo x capire chi sono...

No, purtroppo non hai capito, è quello il problema.
A me babolat non piace più delle altre case. Sei tu che la odi.
Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Faccio un paragone, uno solo, per farti capire che quella che hai detto è una stupidaggine: se fosse come dici tu, allora anche un Alonso correrebbe la F1 con una Fiat Punto, se a Torino decidessero di strapagarlo per farlo. E invece questo non potrà mai succedere, perchè pur essendo ben pagato, correrebbe con un mezzo non competitivo, il che andrebbe contro l'obiettivo di chi lo paga (vincere e dimostrare che il mezzo è competitivo e migliore degli altri) e l'obiettivo suo personale (dimostrare di essere il migliore e guadagnare ancora più soldi). Rassegnati, i giocatori non sono così tonti come vorresti far credere.

Babolat paga i suoi giocatori, come fanno TUTTI, e fornisce loro dei telai che essi reputano competitivi, perchè altrimenti si rivolgerebbero ad altre case visto che il loro obiettivo è vincere e con una racchetta che non glielo permettesse non sarebbero in grado di farlo, e di conseguenza perderebbero un mucchio di soldi 8sponsor, montepremi, etc)

Per la storia del video, credo che qualsiasi casa lo avrebbe fatto vedendo lesa ingiustamente l'immagine dei propri prodotti. Immagino faccia comodo a quelli che scrivono baggianate come le tue far credere che la rottura sia avvenuta così di punto in bianco, quando in realtà la giocatrice aveva sbattuto innumerevoli volte la racchetta a terra, sicuramente lesionandola e causandone la fragilità che ha portato alla rottura.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da DrDivago il Sab 22 Gen 2011 - 17:53

@nw-t ha scritto:Senti che piaccia la babolat l'abbiamo capito....poi x avere un 25% di gente che usa la babolat se NON LA SPONSORIZZI cioè la metti SOTTO CONTRATTO PAGANDOLA......non ce l'hai.....sono stati bravi ad OSCURARE il video su youtube della rottura della racchetta...basta questo x capire chi sono...

nooo, è vero, il video che avevo postato è sparito! "Reclamo di copyright da parte di Tennis Australia"... Very Happy Very Happy Very Happy

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Sab 22 Gen 2011 - 18:18

@Felipo ha scritto:
@nw-t ha scritto:Senti che piaccia la babolat l'abbiamo capito....poi x avere un 25% di gente che usa la babolat se NON LA SPONSORIZZI cioè la metti SOTTO CONTRATTO PAGANDOLA......non ce l'hai.....sono stati bravi ad OSCURARE il video su youtube della rottura della racchetta...basta questo x capire chi sono...

No, purtroppo non hai capito, è quello il problema.
A me babolat non piace più delle altre case. Sei tu che la odi.
Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Faccio un paragone, uno solo, per farti capire che quella che hai detto è una stupidaggine: se fosse come dici tu, allora anche un Alonso correrebbe la F1 con una Fiat Punto, se a Torino decidessero di strapagarlo per farlo. E invece questo non potrà mai succedere, perchè pur essendo ben pagato, correrebbe con un mezzo non competitivo, il che andrebbe contro l'obiettivo di chi lo paga (vincere e dimostrare che il mezzo è competitivo e migliore degli altri) e l'obiettivo suo personale (dimostrare di essere il migliore e guadagnare ancora più soldi). Rassegnati, i giocatori non sono così tonti come vorresti far credere.

Babolat paga i suoi giocatori, come fanno TUTTI, e fornisce loro dei telai che essi reputano competitivi, perchè altrimenti si rivolgerebbero ad altre case visto che il loro obiettivo è vincere e con una racchetta che non glielo permettesse non sarebbero in grado di farlo, e di conseguenza perderebbero un mucchio di soldi 8sponsor, montepremi, etc)

Per la storia del video, credo che qualsiasi casa lo avrebbe fatto vedendo lesa ingiustamente l'immagine dei propri prodotti. Immagino faccia comodo a quelli che scrivono baggianate come le tue far credere che la rottura sia avvenuta così di punto in bianco, quando in realtà la giocatrice aveva sbattuto innumerevoli volte la racchetta a terra, sicuramente lesionandola e causandone la fragilità che ha portato alla rottura.
Per prima cosa io non la odio...l'odio è un altra cosa....a me (come a tanti altri) non piace.... e poi il paragone fatto non c'entra assolutamente niente....le racchette da usare sono quelle materiali, corde...ci sono misure da rispettare ecc.ecc. Testando in laboratorio 2 o più racchette di marche diverse ci sono valori di differenza in quanto a prestazioni in gioco che possono dipendere anche dai materiali .....mentre Alonso non potrebbe MAI correre in formula 1 con la Punto...perchè per correre la macchina non ha LE MISURE x farlo in una formula uno....

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15465
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Sab 22 Gen 2011 - 18:24

Ah...poi punta meno il dito contro la gente...

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15465
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Sab 22 Gen 2011 - 18:43

@nw-t ha scritto:
@Felipo ha scritto:
@nw-t ha scritto:Senti che piaccia la babolat l'abbiamo capito....poi x avere un 25% di gente che usa la babolat se NON LA SPONSORIZZI cioè la metti SOTTO CONTRATTO PAGANDOLA......non ce l'hai.....sono stati bravi ad OSCURARE il video su youtube della rottura della racchetta...basta questo x capire chi sono...

No, purtroppo non hai capito, è quello il problema.
A me babolat non piace più delle altre case. Sei tu che la odi.
Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Faccio un paragone, uno solo, per farti capire che quella che hai detto è una stupidaggine: se fosse come dici tu, allora anche un Alonso correrebbe la F1 con una Fiat Punto, se a Torino decidessero di strapagarlo per farlo. E invece questo non potrà mai succedere, perchè pur essendo ben pagato, correrebbe con un mezzo non competitivo, il che andrebbe contro l'obiettivo di chi lo paga (vincere e dimostrare che il mezzo è competitivo e migliore degli altri) e l'obiettivo suo personale (dimostrare di essere il migliore e guadagnare ancora più soldi). Rassegnati, i giocatori non sono così tonti come vorresti far credere.

Babolat paga i suoi giocatori, come fanno TUTTI, e fornisce loro dei telai che essi reputano competitivi, perchè altrimenti si rivolgerebbero ad altre case visto che il loro obiettivo è vincere e con una racchetta che non glielo permettesse non sarebbero in grado di farlo, e di conseguenza perderebbero un mucchio di soldi 8sponsor, montepremi, etc)

Per la storia del video, credo che qualsiasi casa lo avrebbe fatto vedendo lesa ingiustamente l'immagine dei propri prodotti. Immagino faccia comodo a quelli che scrivono baggianate come le tue far credere che la rottura sia avvenuta così di punto in bianco, quando in realtà la giocatrice aveva sbattuto innumerevoli volte la racchetta a terra, sicuramente lesionandola e causandone la fragilità che ha portato alla rottura.
Per prima cosa io non la odio...l'odio è un altra cosa....a me (come a tanti altri) non piace.... e poi il paragone fatto non c'entra assolutamente niente....le racchette da usare sono quelle materiali, corde...ci sono misure da rispettare ecc.ecc. Testando in laboratorio 2 o più racchette di marche diverse ci sono valori di differenza in quanto a prestazioni in gioco che possono dipendere anche dai materiali .....mentre Alonso non potrebbe MAI correre in formula 1 con la Punto...perchè per correre la macchina non ha LE MISURE x farlo in una formula uno....

Ok aggrappati pure ad un particolare dell'esempio (volutamente esagerato, credevo fosse superfluo sottolineare che parlavo per assurdo), tanto in sostanza confermi che le cose stanno come dico io.


Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da nw-t il Sab 22 Gen 2011 - 18:51

Questo è un forum X SCAMBIO DI OPINIONI...tu tieniti pure la tua io mi tengo la mia....

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15465
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da GIANLUINI DICA il Sab 22 Gen 2011 - 20:24

Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Scusa Felipo ma le cose non si potrebbero dire abbassando i toni come fra persone civili?? Shocked

_____________________________________________________________


Bookmark and Share

GIANLUINI DICA
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3667
Età : 44
Località : CREMONA
Data d'iscrizione : 08.11.09

Profilo giocatore
Località: CREMONA
Livello: 3.0 ITR. 4.2
Racchetta: Wilson Pro Open

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Sab 22 Gen 2011 - 23:43

@GIANLUINI DICA ha scritto:Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Scusa Felipo ma le cose non si potrebbero dire abbassando i toni come fra persone civili?? Shocked

Ho scritto qualcosa di offensivo? forse troppo schietto?
La prossima volta proverò anche io ad usare il metodo "metto molte faccine e tanti puntini di sospensione, così prendo per i fondelli la gente ma non turbo la sensibilità di nessuno" Wink Wink Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da abracadabra78 il Dom 23 Gen 2011 - 0:10

secondo me le babolat attuali sono molto scadenti e spaccabraccia,quelle vecchie sono molto buone,parlo della serie team,che poi sono quelle che usano praticamente tutti i pro...quindi a mio parere quando si parla di babolat bisognerebbe distinguere le vecchie da quelle attuali e,aggiungo che e' un vero peccato che nn facciano quel poco in piu' per fare delle racchette decenti a livello di materiali,perche' almeno a me(e a molti altri)hanno causato problemi al gomito,che in 5 anni nn avevo mai avuto(e ne avro' provate una 40ina) e per questo nn ne tocchero' piu' una,troppo rigide e materiali scadenti le attuali(la pure storm e' l'unica docile),peccato,perche' la pd gt e' la racca con la quale giocavo meglio Sad

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Ospite il Dom 23 Gen 2011 - 9:00

Io invece ritengo che il livello qualitativo delle racchette sia più o meno lo stesso.
Per fare un esempio automobilistico, secondo me tra Fiat, Renault, Citroen, Peugeot non c'è tutta questa differenza; allo stesso modo tra Babolat e le altre case non c'è tutta questa differenza...

Per quanto riguarda il discorso che le BAbolat fanno venire problemi al gomito, io sottolinerei che le racchette babolat sono tutte molto rigide, a differenza di altre case che hanno in produzione sia racchette morbide che rigide. Se domani la head decidesse di produrre solo racchette come la extreme e la wilson solo racchette come la blade tour, allora diremmo che le wilson e le head fanno venire l'epicondilite?
Fai un esperimento Ibra: mettiti a giocare una settimana con una extreme e mettici su il pro hurricane tour come sulla pure drive che mi hai venduto e poi raccontaci come sta il tuo braccio...
La verità è che babolat produce racchette adatte a un certo gioco (mettersi a fondo e tirare) e pertanto produce racchette rigide. Se un domani la babolat decidesse di fare racchette adatte anche ad altri tipi di gioco, ecco che farebbe racchette meno rigide e quindi meno pericolose.

Insomma Babolat ha scelto di dedicarsi a una certa nicchia di mercato (che poi tanto nicchia non è perchè tutti i ragazzi delle sat giocano in quel modo e quindi fra 10/15 anni giocare a tennis significherà giocare da fondo in top, con buona pace di tutti quelli che ritengono che il tennis sia anche altro...)


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da mgraz il Dom 23 Gen 2011 - 10:45

g867500 ha scritto:tutti i ragazzi delle sat giocano in quel modo e quindi fra 10/15 anni giocare a tennis significherà giocare da fondo in top, con buona pace di tutti quelli che ritengono che il tennis sia anche altro...


Dal punto di vista di uno che ricorda bene gli anni di Edberg, Becker, Stich, Sampras (e ancora prima, quelli di Mac), il tennis è già così. 9/10 delle partite sono fra picchiatori.
Ma siccome la natura aborre il vuoto, salta fuori un Federer che, anche grazie ad un gioco diverso, diventa num. 1.

mgraz
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 62
Località : verona
Data d'iscrizione : 20.09.10

Profilo giocatore
Località: verona
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: POG oversize e midplus, Dunlop 200g hot melt, Dunlop Maxply Mcenroe

http://www.maurograziani.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da GIANLUINI DICA il Dom 23 Gen 2011 - 11:36

@Felipo ha scritto:
@GIANLUINI DICA ha scritto:Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Scusa Felipo ma le cose non si potrebbero dire abbassando i toni come fra persone civili?? Shocked

Ho scritto qualcosa di offensivo? forse troppo schietto?
La prossima volta proverò anche io ad usare il metodo "metto molte faccine e tanti puntini di sospensione, così prendo per i fondelli la gente ma non turbo la sensibilità di nessuno" Wink Wink Wink

Guarda pensala come vuoi però a mio parere questo è un forum dove ognuno può esprimere le proprie opinioni liberamente però fino ad un certo punto....se io adesso ti dicessi che tu secondo me scrivi fesserie e banalità tu come la prenderesti? PER ME LA STORIA FINISCE QUI ,senza dilungarsi in inutili polemiche,buon tennis.

_____________________________________________________________


Bookmark and Share

GIANLUINI DICA
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3667
Età : 44
Località : CREMONA
Data d'iscrizione : 08.11.09

Profilo giocatore
Località: CREMONA
Livello: 3.0 ITR. 4.2
Racchetta: Wilson Pro Open

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da otello69 il Dom 23 Gen 2011 - 11:54

@GIANLUINI DICA ha scritto:
@Felipo ha scritto:
@GIANLUINI DICA ha scritto:Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Scusa Felipo ma le cose non si potrebbero dire abbassando i toni come fra persone civili?? Shocked

Ho scritto qualcosa di offensivo? forse troppo schietto?
La prossima volta proverò anche io ad usare il metodo "metto molte faccine e tanti puntini di sospensione, così prendo per i fondelli la gente ma non turbo la sensibilità di nessuno" Wink Wink Wink

Guarda pensala come vuoi però a mio parere questo è un forum dove ognuno può esprimere le proprie opinioni liberamente però fino ad un certo punto....se io adesso ti dicessi che tu secondo me scrivi fesserie e banalità tu come la prenderesti? PER ME LA STORIA FINISCE QUI ,senza dilungarsi in inutili polemiche,buon tennis.

Bene, la moderazione dei toni è sempre un atteggiamento che facilita lo scambio di opinioni costruttive. Quoto!

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Ospite il Dom 23 Gen 2011 - 13:54

@mgraz ha scritto:
g867500 ha scritto:tutti i ragazzi delle sat giocano in quel modo e quindi fra 10/15 anni giocare a tennis significherà giocare da fondo in top, con buona pace di tutti quelli che ritengono che il tennis sia anche altro...


Dal punto di vista di uno che ricorda bene gli anni di Edberg, Becker, Stich, Sampras (e ancora prima, quelli di Mac), il tennis è già così. 9/10 delle partite sono fra picchiatori.
Ma siccome la natura aborre il vuoto, salta fuori un Federer che, anche grazie ad un gioco diverso, diventa num. 1.

Non sono mica tanto d'accordo che Federer giochi in modo diverso, specie negli ultimi anni.

Guarda i primi Wimbledon che ha giocato: scendeva molto a rete. Ora neanche a wimbledon roger fa serve and volley. Sono cambiati i materiali ed è cambiato il gioco. Questa è la grandezza di Federer che ha saputo non farsi travolgere dall'evoluzione dei materiali e ha adattato il suo gioco ai nuovi tempi.

Guarda invece McEnroe: fino al 1984 era il numero 1 (In quel periodo ancora molti giocavano con il legno. Io ricordo jarrid numero 5 del mondo con la donnay di borg nel 1985). Poi c'è stato il primo cambio di materiali con le racchette di grafite e i midsize e Mc Enroe ed è diventato solo uno dei primi 10.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da Felipo il Dom 23 Gen 2011 - 14:08

@GIANLUINI DICA ha scritto:
@Felipo ha scritto:
@GIANLUINI DICA ha scritto:Quello che mi da fastidio è vedere gente come te che denigra certe aziende scrivendo un mucchio di fesserie e banalità, ben farciti da un bel contorno di luoghi comuni. E non è la prima volta che (ti) succede.

Scusa Felipo ma le cose non si potrebbero dire abbassando i toni come fra persone civili?? Shocked

Ho scritto qualcosa di offensivo? forse troppo schietto?
La prossima volta proverò anche io ad usare il metodo "metto molte faccine e tanti puntini di sospensione, così prendo per i fondelli la gente ma non turbo la sensibilità di nessuno" Wink Wink Wink

Guarda pensala come vuoi però a mio parere questo è un forum dove ognuno può esprimere le proprie opinioni liberamente però fino ad un certo punto....se io adesso ti dicessi che tu secondo me scrivi fesserie e banalità tu come la prenderesti? PER ME LA STORIA FINISCE QUI ,senza dilungarsi in inutili polemiche,buon tennis.

Se me lo dicessi senza spiegare perchè secondo te sono fesserie e banalità, ti chiederei una argomentazione. Io l'ho data e mi pare che abbia colto nel segno.

Sinceramente non do così tanto peso a quello che le persone scrivono su internet e di sicuro in questo caso non me la prenderei, tuttavia quando ritengo che una persona scriva cose sbagliate e fuorvianti, magari in tono saccente ed arrogante come è già capitato, glielo faccio notare. Se poi quella persona trova argomentazioni per supportare quanto dice, se ne può discutere, altrimenti se se ne va perchè non sa come controbattere, ho centrato l'obiettivo: confermare la mia opinione sulle sue frasi.

Fine del discorso anche per me.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: US Open 2010 Stringing Analysis

Messaggio Da GIANLUINI DICA il Dom 23 Gen 2011 - 14:27

Di paladini della giustizia almeno su questo forum per il momento spero non ne servano e comunque fino a conti fatti il tono arrogante e saccente era solo il tuo e guarda controbbatto solo questa volta perchè magari poi pensi di avere centrato l'obiettivo anche con il sottoscritto: molto spesso una persona non replica e se ne va anche perchè non si vuole mettere sullo stesso piano Wink

_____________________________________________________________


Bookmark and Share

GIANLUINI DICA
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3667
Età : 44
Località : CREMONA
Data d'iscrizione : 08.11.09

Profilo giocatore
Località: CREMONA
Livello: 3.0 ITR. 4.2
Racchetta: Wilson Pro Open

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum