Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il "peso" della sconfitta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Sab 8 Ago 2009 - 23:09

Ciao a tutti premetto che uso solitamete telai molto pesanti e gioco a tennis da poco più di un anno, ho sempre letto post di persone che non riescono a gestire il peso di alcuni telai per un tempo prolungato e non mi spiegavo come ciò potesse accadere visto che io a 32 anni gioco tranquillamente 3 ore con telai da 360g senza neanche stancarmi.
Tutto questo mi è sembrato strano fino a quando, in ferie, ho invitato un vecchio amico a fare una partitina e questo ha cominciato a tirare palle profondissime e pesantissime mi trovavo sempre contro la recinzione.
Dopo nenche un'ora di risposte ai suoi tiri sentivo il braccio indolenzito e quasi facevo fatica ad alzare la redondo, il risultato ovviamente è stato catastrofico 6-0 6-0 6-0 ecc....
Da questo episodio ho potuto trarre che giocando sempre con le stesse 2 persone di pari livello ho costruito il mio tennis sulle risposte dei loro colpi che non si avvicinano minimamente a quelli dell'amico con cui ho giocato durante le ferie e che riuscire a spingere con un telaio pesantissimo con pattern 18x20 incordato a 25 kg è veramente difficile.
Secondo voi esperti posso continuare con l'uso di questi telai cercando di raggiungere il loro livello oppure prendere qualcosa di diverso?

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da Alex il Dom 9 Ago 2009 - 1:02

Per il livello di autovalutazione che hai scritto effettivamente certi telai dovrebbero essere fuori dalla tua portata (per ora), non tanto per il peso elevato, ma per la precisione e pulizia dei gesti che, dopo un solo anno, a meno che tu non sia McEnroe, non puoi certo avere.

A questo punto la domanda che, secondo me, ti devi porre è questa: "Cosa voglio fare? Vincere tornei o giocare solo per divertirmi?".

Dalla risposta a questa domanda poi nasceranno tutte le valutazioni del caso.

Se ti accontenti di divertirti e di imparare piano piano io continuerei con i telai che ti hanno dato soddisfazione fino ad oggi (e mai dolori tra l'altro, fattore da non sottovalutare), se invece vuoi fare un po' di agonismo il discorso cambia e dovrai, gioco forza, trovarti un telaio che esalti al massimo i tuoi punti di forza, anche se magari ti capiterà di perdere qualcos'altro (feeling ad esempio).

A te la scelta... Wink

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Dom 9 Ago 2009 - 13:22

effettivamente io gioco solamente per divertirmi ma soprattutto voglio imparare, riguardo la pulizia dei gesti ho notato a mie spese che basta una minima incertezza e la palla quasi non si stacca da piatto corde cadendo in mezzo ai piedi.
Secondo te quale telaio potrebbe essere alla mia portata?

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da wik il Dom 9 Ago 2009 - 13:28

@superteo ha scritto:effettivamente io gioco solamente per divertirmi ma soprattutto voglio imparare, riguardo la pulizia dei gesti ho notato a mie spese che basta una minima incertezza e la palla quasi non si stacca da piatto corde cadendo in mezzo ai piedi.
Secondo te quale telaio potrebbe essere alla mia portata?
questo é il classico problema di mancanza "di fluiditá-eccesso di tensione muscolare" non precisamente destinata all'effettuare il colpo. Ovvero sei muscolarmente teso e questo blocca il colpo. racchette molto potenti tipo pure drive roddick o extreme pro ti aiutano parecchio, ma il problema dovrebbe essere risolto tecnicamente.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Dom 9 Ago 2009 - 13:36


questo é il classico problema di mancanza "di fluiditá-eccesso di
tensione muscolare" non precisamente destinata all'effettuare il colpo.
Ovvero sei muscolarmente teso e questo blocca il colpo. racchette molto
potenti tipo pure drive roddick o extreme pro ti aiutano parecchio, ma
il problema dovrebbe essere risolto tecnicamente.

infatti hai ragione e devo dirti che alla extreme pro ci avevo fatto un pensierino proprio perchè ha un peso ridotto ma non troppo ed il bilanciamento non troppo avanzato......comunque l'ho già provata in passato e accantonata.
Ho provato moltissimi telai e credo proprio che invece di attribuire difetti ai telai dovrei correggere i miei, non posso giudicare il servizio con un telaio rispetto ad un altro quando non sono capace di servire bene io stesso.........che casino

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da wik il Dom 9 Ago 2009 - 13:58

@superteo ha scritto:

questo é il classico problema di mancanza "di fluiditá-eccesso di
tensione muscolare" non precisamente destinata all'effettuare il colpo.
Ovvero sei muscolarmente teso e questo blocca il colpo. racchette molto
potenti tipo pure drive roddick o extreme pro ti aiutano parecchio, ma
il problema dovrebbe essere risolto tecnicamente.

infatti hai ragione e devo dirti che alla extreme pro ci avevo fatto un pensierino proprio perchè ha un peso ridotto ma non troppo ed il bilanciamento non troppo avanzato......comunque l'ho già provata in passato e accantonata.
Ho provato moltissimi telai e credo proprio che invece di attribuire difetti ai telai dovrei correggere i miei, non posso giudicare il servizio con un telaio rispetto ad un altro quando non sono capace di servire bene io stesso.........che casino
Questo ci dice che la racchetta che ci dà le migliori sensazioni non sempre, e aggiungo io molto spesso, non è quella che ci consente di giocare al meglio le nostre partite.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Dom 9 Ago 2009 - 14:14

Questo ci dice che la racchetta che ci dà le migliori sensazioni non
sempre, e aggiungo io molto spesso, non è quella che ci consente di
giocare al meglio le nostre partite.

più passa il tempo e più diventa dura, i primi risultati arrivano in fretta ma poi inizia la fatica vera e propria e forse per il vizio di provare sempre telai diversi ho dimenticato qualcosa per strada pale

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da wik il Dom 9 Ago 2009 - 14:17

Maestri e alleneatori servono proprio a questo, conoscendo possono far percorrere sempre per quanto possibile la propria miglior strada perchè ad un tennista è molto difficile identificarla.
In realtà è la sinergia fra giocatore e maestro-allenatore ad essere il segreto della buona riuscita di un giocatore.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Dom 9 Ago 2009 - 14:23

credo proprio che a settembre qualche lezione non me la toglie nessuno, grazie dei consigli wik Wink

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da Alex il Dom 9 Ago 2009 - 19:17

Mi collego solo ora e vedo che wik ti ha già dato i consigli migliori. Wink

Tutto ciò che ti ha scritto è "sacrosanto".

Aggiungo solo che la strada giusta da seguire è di trovare un buon maestro (che purtroppo in Italia è difficilissimo Evil or Very Mad ).

Io mi terrei le Redondo (anche perché, come hai sritto, non senti dolori) per ora e cercherei di concentrarmi molto sui movimenti da fare quando giochi più che sul risultato di dove va la palla.

Vedrai che così facendo migliorerai parecchio e, senza accorgertene, passerai ad un livello tecnico superiore.

Poi, una volta che la tecnica sarà a posto, penserai a trovare il telaio perfetto per le tue attitudini fisico - tecniche.

Hai peroprio centrato il punto quando hai scritto: "più passa il tempo e più diventa dura, i primi risultati arrivano in
fretta ma poi inizia la fatica vera e propria e forse per il vizio di
provare sempre telai diversi ho dimenticato qualcosa per strada pale ".

Ciao. Smile

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Dom 9 Ago 2009 - 21:09

grazie dei consigli alex e per quanto riguarda la redondo è un telaio fantastico che difficilmente darò via

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Dom 9 Ago 2009 - 21:56

ciao superteo Smile
ti hanno detto già tutto Alex e Wik..
io mi peremtto di dirti ,visto che non giochi da molto come dici e vuoi imparare con delle lezioni, è qullo di non scoraggiarti mai..anche se ti sembra di non progredire e la cosa ti frustra..dacci dentro e continua con molta volontà, e vedrai che i progressi arriveranno
e ti riuscirai anche a divertire giocando in un modo che prima non potevi o non pensavi fosse possibile; il tutto a vantaggio dell'affiatamento tra te ed il telaio da te scelto, in modo da conoscerlo sempre melgio nei suoi limiti e potenzialità e trarne il massimo.
(io ho sempre giocato da anni e anni con telai pesanti come dicevi(lo sai) e 18x20..tirati solitamente a 24/25 con multifilo e non è stato cmq subito facile ecco; nel 90 circa passai dalla Rossignol F200 carbon alla mia amata wilson pro staff classic 6.1 95 18x20 e ebbi un trauma : morbido->rigido..e bilanciamento al manico.. What a Face
ma dopo un pò di rodaggio e impegno sono riuscito a trarne beneficio e divertimento migliorando, a mio avviso, il mio gioco spostandolo più "in avanti" Smile )
Laughing
@wik ha scritto:In realtà è la sinergia fra giocatore e maestro-allenatore ad essere il segreto della buona riuscita di un giocatore.
concordo in toto!
..e agiungo anzi un maestro severo e rigoroso (che mi ha fatto morire da giovane ahimè ma mi ha insegnato disciplina e tecnica tirando fuori da me quello che poteva tirare What a Face ) anzichè uno menefreghista e "finto"interessato a te..e vedrai che con pazienza avrai delle soddisfazioni!
Laughing
...
dai che poi si gioca!! bounce

p.s.:
@superteo ha scritto:grazie dei consigli alex e per quanto riguarda la redondo è un telaio fantastico che difficilmente darò via
vero!! la "93 da impugnare è veramente un gioiello Laughing Wink

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Mar 11 Ago 2009 - 20:28

vero!! la "93 da impugnare è veramente un gioiello Laughing Wink

ti sistemo in pvt a te Twisted Evil ....comunque grazie a te e a tutti gli altri per i preziosi consigli però adesso vi faccio una domanda da 1.000.000$
quale telaio potrei usare che perdoni la poca fluidità e le imperfezioni dei gesti ma che allo stesso tempo contenga la forza che metto nei colpi?
Per ora mi sono venuti in mente, non sò perchè, la Head Extreme da 295 e la Head Instinct.....accetto qualsiasi suggerimento
Avrei pensato anche alla radical ma il mio problema come avrete capito non è il peso e la radical peso a parte perdona come la prestige

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da Florian il Lun 17 Ago 2009 - 2:28

Secondo voi esperti posso continuare con l'uso di questi telai cercando
di raggiungere il loro livello oppure prendere qualcosa di diverso?

superteo, io non mi ritengo un "esperto" ma ti consiglio di continuare a giocare con la racchetta che hai, se ti sei trovato in difficoltà in difesa con la tua racchetta, non oso pensare come ti saresti trovato con una racchetta più leggera, saresti stato come un pugile suonato al bordo del ring.

Dopo una sconfitta è facile dar la colpa alla racchetta senza renderci conto che a migliorare dobbiamo essere noi.

L'unico consiglio che mi sento di darti è quello di scendere di un chilo o due con la tensione delle corde, avrai una maggiore facilità di spinta, visto che la Redondo è un telaio "morbido".


Mi raccomando: non mollare! Wink

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Lun 17 Ago 2009 - 11:56

@Florian ha scritto:
Secondo voi esperti posso continuare con l'uso di questi telai cercando
di raggiungere il loro livello oppure prendere qualcosa di diverso?

superteo, io non mi ritengo un "esperto" ma ti consiglio di continuare a giocare con la racchetta che hai, se ti sei trovato in difficoltà in difesa con la tua racchetta, non oso pensare come ti saresti trovato con una racchetta più leggera, saresti stato come un pugile suonato al bordo del ring.

Dopo una sconfitta è facile dar la colpa alla racchetta senza renderci conto che a migliorare dobbiamo essere noi.

L'unico consiglio che mi sento di darti è quello di scendere di un chilo o due con la tensione delle corde, avrai una maggiore facilità di spinta, visto che la Redondo è un telaio "morbido".


Mi raccomando: non mollare! Wink


grazie florian ce la stò mettendo tutta ma ti assicuro che non miera mai successo di essere preso a pallate e mandare delle risposte che andavano a finire corte nel campo avversario, palle talmente attaccabili che il mio avversario quasi evitava per non chiudere subito il punto, ovviamente lui gioca da una vita ma mi ha ridotto veramente male.
Ora voglio provare con una pure drive roddick e vedere se con una racchetta più permissiva ma ugualmente pesante le cose vanno meglio.
Prchè il test sia valido devo trovare uno che picchia come lui e tra quelli che ci gioco io non ce ne sono.


Qualcuno a Milano si offre volontario per prendermi a pallate come si deve? Very Happy
Attendo fiducioso

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da Alex il Lun 17 Ago 2009 - 18:57

@superteo ha scritto:
Ora voglio provare con una pure drive roddick e vedere se con una racchetta più permissiva ma ugualmente pesante le cose vanno meglio.
Prchè il test sia valido devo trovare uno che picchia come lui e tra quelli che ci gioco io non ce ne sono.

Ti suggerisco di avere pazienza all'inizio col nuovo telaio perché ti ci troverai probabilmente molto male (poco controllo, feeling zero e così via...).

Vedrai però che se darai un po' di tempo al tempo, piano piano, potrai capire se sia la scelta giusta o no.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il "peso" della sconfitta

Messaggio Da superteo il Mar 18 Ago 2009 - 3:26

Ti suggerisco di avere pazienza all'inizio col nuovo telaio perché ti
ci troverai probabilmente molto male (poco controllo, feeling zero e
così via...).

di questo sono abbastanza sicuro visto che è il contrario dei telai da me usati fino ad ora

Vedrai però che se darai un po' di tempo al tempo, piano piano, potrai capire se sia la scelta giusta o no.

credo che la scelta giusta sia rimanere con uno e non cambiarlo continuamente ma.......non posso farci nulla è più forte di me.

grazie Alex

superteo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1350
Età : 39
Località : Viterbo/Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Profilo giocatore
Località: Viterbo-Roma
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Wilson BLX Six One 95 18x20

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum