Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Prima lezione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Ven 22 Ott 2010 - 14:31

A 40 anni ho deciso di prendere lezioni di tennis nonostante non avessi mai toccato una racchetta in vita mia.
Ieri, io ed un mio amico, abbiamo effettuato una lezione con il maestro; per me era la prima.
La posizione consigliata per il dritto è quella con il braccio lungo il fianco, racchetta parallela alla linea di fondo e perpendicolare al terreno, movimento portando avanti la racchetta, cercando di tenerla sempre parallela alla linea di fondo, dopo aver colpito la palla portare la racchetta, dopo aver fatto un movimento con il braccio ben teso, sopra la spalla.
Come posizione dei piedi ci ha posizionati, considerando una linea ideale congiungente i piedi, con la stessa parallela alla linea di fondo e con il busto che "guarda" la rete. Quando arriva la pallina ci ha detto di portare in avanti il piede destro e colpire la palla.
Questo movimento mi riesce molto difficoltoso. Mi trovo sempre con il piede destro avanti ed il sinistro dietro dando poca spinta alla palla anche perchè partendo con la racchetta impugnata con il braccio lungo il fianco, facevo poco movimento di braccio.
Voi che siete più esperti mi date dei consigli su come approcciare meglio al movimento, consigliandomi degli accorgimenti, e risolvere questi problemini?
Grazie

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da otello69 il Ven 22 Ott 2010 - 14:57

@gammarayburst ha scritto:A 40 anni ho deciso di prendere lezioni di tennis nonostante non avessi mai toccato una racchetta in vita mia.
Ieri, io ed un mio amico, abbiamo effettuato una lezione con il maestro; per me era la prima.
La posizione consigliata per il dritto è quella con il braccio lungo il fianco, racchetta parallela alla linea di fondo e perpendicolare al terreno, movimento portando avanti la racchetta, cercando di tenerla sempre parallela alla linea di fondo, dopo aver colpito la palla portare la racchetta, dopo aver fatto un movimento con il braccio ben teso, sopra la spalla.
Come posizione dei piedi ci ha posizionati, considerando una linea ideale congiungente i piedi, con la stessa parallela alla linea di fondo e con il busto che "guarda" la rete. Quando arriva la pallina ci ha detto di portare in avanti il piede destro e colpire la palla.
Questo movimento mi riesce molto difficoltoso. Mi trovo sempre con il piede destro avanti ed il sinistro dietro dando poca spinta alla palla anche perchè partendo con la racchetta impugnata con il braccio lungo il fianco, facevo poco movimento di braccio.
Voi che siete più esperti mi date dei consigli su come approcciare meglio al movimento, consigliandomi degli accorgimenti, e risolvere questi problemini?
Grazie

Ciao, innanzitutto complimenti per avere scelto questo bellissimo sport! Bello e dannato perchè come vedi già dopo la prima lezione cominci ad avere dubbi, voglia di approfondire, etc etc...quando comincerai la ricerca della racca perfetta (se già non lo hai fatto) potrai dirti assolutamente cotto a puntino... Very Happy Come tutti noi del resto... Embarassed
Mi permetto però un piccolo consiglio: non avere fretta di fare tutto subito, hai già preso la giusta decisione di affidarti a un maestro. Lasciati guidare da lui; piuttosto se hai tanta voglia di imparare/giocare fai più lezioni (nel senso di maggiore frequenza). Non credo che consigli dati così per iscritto sulla posizione del dritto possano esserti utili. Piuttosto investi un po' di tempo nel forum, scoprirai un mondo! Buon tennis! ciao

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Ven 22 Ott 2010 - 15:11

otello69 grazie per la risposta.
Ormai sono già cotto e stracotto. Ho comprato una Pro Kennex PK 5 PSE 315 mod. 2009 da un utente del forum, che ringrazio ancora. Quindi come vedi oltre ad avere già la racchetta seguo molto anche il forum. Smile
Le domande che ponevo, oltre a correggere eventuali errori, hanno anche lo scopo di capire se l'impostazione che sto avendo è quella standard, cioè un'impostazione che non sia una particolare, ma la più generica che si da ad un novizio. Non mi piacerebbe imparare in un modo per poi correggermi strada facendo, anche nelle minuzie.
Dico questo perchè a 40 anni non posso permettermi di sprecare tempo, e denaro, per poi rendermi conto che si poteva fare di più.
Questa non è assolutamente una critica, anzi, al mio attuale maestro, che conosco poco, ma, non conoscendo questo sport e data la grande viarietà di tecniche, mi preoccupo solo del fatto che magari lui mi stia trasmettendomi una tecnica, con la quale lui si trova a suo, ma che, magari, non è quella classica con cui si inizia.
Chiarito questo è normale che alla prima lezione non posso pretendere ti fare tutti i movimenti alla perfezione.
Nel dettaglio:
- è giusto eseguire il dritto tenendo il braccio lungo il fianco e magari non portando dietro la racchetta?
- è giusto portare il piede destro avanti quando si colpisce a racchetta?

Ciao

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da vince75 il Ven 22 Ott 2010 - 15:17

@otello69 ha scritto: non avere fretta di fare tutto subito, hai già preso la giusta decisione di affidarti a un maestro. Lasciati guidare da lui; piuttosto se hai tanta voglia di imparare/giocare fai più lezioni (nel senso di maggiore frequenza).

Ciao gammarayburst(hai incontrato Mazinga? Smile ), quoto senz'altro otello.
Non aver fretta, l'importante è che i progressi siano costanti anche se piccoli,magari ogni 3-4 mesi fai il punto della situazione, ti accorgerai che nel tennis, per progredire, a volte ti sembrerà di regredire..
In effetti il dritto col piede destro in avanti mi suona strano Rolling Eyes magari è un nuovo accorgimento didattico Smile , facci sapere come prosegue la vicenda Wink

vince75
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 ITR
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da otello69 il Ven 22 Ott 2010 - 15:23

Lascio ai più competenti di me le risposte tecniche.
Per quanto riguarda il maestro, se sei in un circolo serio e conosciuto (per la tradizione tennistica) della tua zona vai tranquillo, se non fosse così informati su altri circoli della zona

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da Veterano il Ven 22 Ott 2010 - 15:39

Ciao gamma la posizione che stai imparando e' corretta.
http://www.youtube.com/watch?v=myavdY2X3qQ
se vedi nel video a parte l'inizio dove ti fa veder i vari tipi di grip per il dritto,la preparazione a partire dall'inizio,ossia racchetta alta al centro del corpo con le braccia comode in avanti,movimento semicircolare per preparare la racchetta a colpire,quando prepari a fine della preparazione il tappo della racchetta deve guardare la rete,il braccio non e' mai totalmente disteso,ci deve sempre essere angolo tra polso e avambraccio di 90 gradi piu o meno,quando colpisci la palla per avere un buon controllo della palla,il piede destro come vedrai nel video si porta a avanti e un po lateralmente a seconda di cosa ti sta insegnando il maestro se una neutral o closed,comunque questa e la basa,poi ci sono altri tipi di posizione con i piedi e altri tipi di tecniche,pero va bene cominciare con una diciamo neutral..............bueno non mi addentro troppo in particolari tecnici per non confonderti piu' del necessario.
Un saluto e buon tennis

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Ven 22 Ott 2010 - 16:42

@Veterano ha scritto:Ciao gamma la posizione che stai imparando e' corretta.
http://www.youtube.com/watch?v=myavdY2X3qQ
se vedi nel video a parte l'inizio dove ti fa veder i vari tipi di grip per il dritto,

Ok per il grip ci siamo.

la preparazione a partire dall'inizio,ossia racchetta alta al centro del corpo

a me dice di tenerla bassa.

con le braccia comode in avanti,movimento semicircolare per preparare la racchetta a colpire,quando prepari a fine della preparazione il tappo della racchetta deve guardare la rete,il braccio non e' mai totalmente disteso,ci deve sempre essere angolo tra polso e avambraccio di 90 gradi piu o meno,quando colpisci la palla per avere un buon controllo della palla,

Ok anche se a me dice di no portare molto dietro al busto la racchetta.

il piede destro come vedrai nel video si porta a avanti e un po lateralmente a seconda di cosa ti sta insegnando il maestro se una neutral o closed,comunque questa e la basa,poi ci sono altri tipi di posizione con i piedi e altri tipi di tecniche,pero va bene cominciare con una diciamo neutral..............bueno non mi addentro troppo in particolari tecnici per non confonderti piu' del necessario.

Nel video la ragazza è mancina ed ha il piede destro in avanti. Io sono destro e mi ha detto di guardare la rete in preparazione, quindi posizionato in modo tale da avere sia il busto che i piedi di fronte alla rete (open-stance?) e colpire avanzando il destro.
Magari inizialmente la didattica richiede questo. Bho!!!

Un saluto e buon tennis
Un saluto a te.

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da Veterano il Ven 22 Ott 2010 - 20:11

Bueno la racchetta alta significa che non devi abbassare la testa della racchetta quando aspetti la palla,poi puo essere ppiu o meno alta,come vedi nel video.
La posizione che chiami open e' una pòsizione d'attesa e per forza dei stare con i piedi con la punta dei piedi e il busto che guarda la rete,niente a chevedere con la open stance ,e solo una posizione d'attesa,poi se porti il destro in avanti puo essere una neutral o closed a seconda di dove va messo il piede,parlando per un destro affiancato davanti,o piu verso sinistra piu con la punta che mira verso il paletto della rete sinistra.per il finale mi sono scordato di dirti che il movimento e praticamente come quando ti metti la collo una sciarpa,ci deve innazitutto essere angolo del polso racchetta quando colpisci la palla "sempre" quasi a 90 gradi il braccio non si deve mai distendere completamente,ed anche li ci deve essere angolo di piu' o meno 90 gradi tra avanbraccio e polso,piu o meno perche' questo angolo puo variare in base alla situazione,che nel tennis caria di volta in volta.
Comunque in genere si parte da una neutral come stai facendo tu,e poi si passa alla semi open,ma anche li dipende dal maestro ,non e' sbagliato insegnare prima la open..............

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da robtambo il Sab 23 Ott 2010 - 9:17

Io sono praticamente nella tua stessa situazione: ieri sera per me è stata la 4° lezione di tennis. Alla prima lezione ci è stato spiegato come effettuare il dritto, sia partendo dalla tua posizione, sia col movimento completo di apertura, cioè con la rotazione in modo da essere perpendicolari alla linea di fondo sia con le spalle che con la racchetta. Fino ad ora abbiamo fatto il dritto e il rovescio a due mani e iniziato ad eseguire la battuta. E' stata curata con attenzione l'impugnatura della racchetta per entrambi i colpi. Ad ogni lezione si ripete quello che si è già fatto e il maestro continua a riperci di "completare la rotazione" e di "fare attenzione al finale". C'è da lavorare, ma questo sport mi entusiasma!

robtambo
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Località : Taranto
Data d'iscrizione : 02.10.10

Profilo giocatore
Località: Taranto
Livello: Prime lezioni di tennis...
Racchetta: Dunlop 4D aerogel 500 tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Sab 23 Ott 2010 - 9:48

@robtambo ha scritto:Io sono praticamente nella tua stessa situazione: ieri sera per me è stata la 4° lezione di tennis. Alla prima lezione ci è stato spiegato come effettuare il dritto, sia partendo dalla tua posizione, sia col movimento completo di apertura, cioè con la rotazione in modo da essere perpendicolari alla linea di fondo sia con le spalle che con la racchetta. Fino ad ora abbiamo fatto il dritto e il rovescio a due mani e iniziato ad eseguire la battuta. E' stata curata con attenzione l'impugnatura della racchetta per entrambi i colpi.

Sicuramente anch'io dopo alcune lezioni capirò meglio qual'è il movimento da fare e poi cominciare a perfezionare.

Ad ogni lezione si ripete quello che si è già fatto e il maestro continua a riperci di "completare la rotazione" e di "fare attenzione al finale". C'è da lavorare, ma questo sport mi entusiasma!

A tal proposito il finale si conclude con il piatto della racchetta rivolto verso l'alto o verso il basso?
Ciao

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da robtambo il Sab 23 Ott 2010 - 10:40

A tal proposito il finale si conclude con il piatto della racchetta rivolto verso l'alto o verso il basso?
Ciao
Il finale si conclude sopra la spalla sinistra, per cui il piatto corde si troverà rivolto verso il basso e posteriolmente.
Ciao

robtambo
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Località : Taranto
Data d'iscrizione : 02.10.10

Profilo giocatore
Località: Taranto
Livello: Prime lezioni di tennis...
Racchetta: Dunlop 4D aerogel 500 tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Sab 23 Ott 2010 - 11:22

@robtambo ha scritto:
Il finale si conclude sopra la spalla sinistra, per cui il piatto corde si troverà rivolto verso il basso e posteriolmente.
Ciao

Ok grazie. Io tendevo a concludere sopra la spalla sinistra ma con il piatto rivolto verso l'alto per cui le palle schizzavano in cielo. Neutral

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da robtambo il Sab 23 Ott 2010 - 11:46

@gammarayburst ha scritto:
Ok grazie. Io tendevo a concludere sopra la spalla sinistra ma con il piatto rivolto verso l'alto per cui le palle schizzavano in cielo. Neutral

In questo forum ci sono tennisti MOLTO più esperti di me, ma secondo il mio modestissimo parere le palle schizzano verso l'alto perche al momento dell'impatto il piatto corde non è perfettamente perpendicolare al terreno, ma orientato verso l'alto. In fondo anche io sto lavorando sul corretto punto di impatto della palla, sia in relazione alla distanza dalla palla, che del contatto palla-racchetta.

robtambo
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Località : Taranto
Data d'iscrizione : 02.10.10

Profilo giocatore
Località: Taranto
Livello: Prime lezioni di tennis...
Racchetta: Dunlop 4D aerogel 500 tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Lun 25 Ott 2010 - 14:25

@Veterano ha scritto:Bueno la racchetta alta significa che non devi abbassare la testa della racchetta quando aspetti la palla,poi puo essere ppiu o meno alta,come vedi nel video.

Ok ho capito.

La posizione che chiami open e' una pòsizione d'attesa e per forza dei stare con i piedi con la punta dei piedi e il busto che guarda la rete,niente a chevedere con la open stance ,e solo una posizione d'attesa,poi se porti il destro in avanti puo essere una neutral o closed a seconda di dove va messo il piede,parlando per un destro affiancato davanti,o piu verso sinistra piu con la punta che mira verso il paletto della rete sinistra.

Partendo con i piedi che "guardano la rete", affiancati, e avanzando il destro non penso possa essere closed o neutral a meno che io non abbia capito il significato di open, closed e neutral stance (cosa molto probabile).

per il finale mi sono scordato di dirti che il movimento e praticamente come quando ti metti la collo una sciarpa,

si questo lo faccio ma finisco il movimento con il piatto della racchetta rivolto verso l'alto. Forse per chi inizia deve essere così o devo correggere la posizione finale del piatto rachetta?

[/quote]ci deve innazitutto essere angolo del polso racchetta quando colpisci la palla "sempre" quasi a 90 gradi il braccio non si deve mai distendere completamente, ed anche li ci deve essere angolo di piu' o meno 90 gradi tra avanbraccio e polso,piu o meno perche' questo angolo puo variare in base alla situazione,che nel tennis caria di volta in volta.[/quote]

Quindi il braccio e l'avambraccio non devono essere allineati ma deve esserci un angolo tra di loro (quant'è, accentuato o meno?).
Ok polso e avambraccio con angolo di circa 90°.



Comunque in genere si parte da una neutral come stai facendo tu,e poi si passa alla semi open,ma anche li dipende dal maestro ,non e' sbagliato insegnare prima la open..............

Io penso che a me sta insegando direttamente la open, ma visto la confusione che ho sulla definizione di open potrebbe non essere così.
Saluti e grazie ancora.

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da Veterano il Lun 25 Ott 2010 - 18:12

Il finale non puo¡ essere con le corde rivolte verso l'alto,si spingi verso l'alto ed in avanti ma nonsi finisce con il piatto corde rivolto verso l'alto..........probabilmente ti succede questo perche' spingi troppo verso l'alto e giri il piatto corde quando colpisci come ha fatto notare robtambo.L'angolo puo' variare dipendendo dalle situazioni di gioco perche' nel tennis non si colpisce mai una palla uguale al altra per le diverse problematiche che il gioco ci propone,percio questo angolo puo avere delle variazioni,ma non si colpisce mai con il braccio completamente disteso,anche se qualche professionisrta lo fa volontariamente e' considerato errore colpire con il braccio disteso.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1994
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Mar 26 Ott 2010 - 11:44

Veterano grazie delle tue risposte.
E' un piacere quando vengono chiariti i dubbi che uno ha, sopratutto quando i chiarimenti vengono da voi esperti.
Appena faccio la seconda lezione, meteo permettendo, mi rifaccio vivo con altri dubbi Very Happy , magari sul rovescio.

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da robtambo il Mar 26 Ott 2010 - 18:13

Io, "meteo permettendo" ho fatto 2 lezioni in 20 giorni... Poi hanno attivato la copertura pressostatica ed ora 2 lezioni a settimana non me le toglie nessuno Laughing

robtambo
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Località : Taranto
Data d'iscrizione : 02.10.10

Profilo giocatore
Località: Taranto
Livello: Prime lezioni di tennis...
Racchetta: Dunlop 4D aerogel 500 tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Mar 26 Ott 2010 - 20:30

Stavo pensando alle lezioni di gruppo che si terrano in una copertura pressostatica. Che ne pensate delle lezioni in gruppo' C'è così tanto divario rispetto a quella in due, o può andar bene lo stesso?

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da robtambo il Mer 27 Ott 2010 - 10:48

Dipende da cosa intendi per "gruppo". Meno si è e meglio si impara. Il mio gruppo è teoricamente formato da 4 persone (che ora diventeranno 3), ma in genere siamo sempre in 2, perchè per motivi di lavoro manca sempre qualcuno. In 2 ci troviamo bene, mentre l'unica volta che ci siamo trovati in 3, le pause sembravano un pò troppo lunghe, ma comunque in genere i gruppi sono formati al massimo da 4 persone e si spende meno rispetto alle lezioni individuali. Secondo me per le prime lezioni va bene il minigruppo, poi dipende...

robtambo
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 20
Località : Taranto
Data d'iscrizione : 02.10.10

Profilo giocatore
Località: Taranto
Livello: Prime lezioni di tennis...
Racchetta: Dunlop 4D aerogel 500 tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da bix71 il Mer 27 Ott 2010 - 10:57

Vai Già!!!!!!! Daglie!!!! Laughing

bix71
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 456
Età : 45
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 16.03.10

Profilo giocatore
Località: San Giorgio a Cremano
Livello: 3.0 ITR o quasi quasi.... Nc FIT
Racchetta: Dunlop AG 4D 300 Tour, PK315pse

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da gammarayburst il Mer 27 Ott 2010 - 11:44

@bix71 ha scritto:Vai Già!!!!!!! Daglie!!!! Laughing
Non vedo l'ora di farci una partita insieme.
Devi attendere un pò, anche se dopo sarà difficile organizzarci. Speriamo bene.

gammarayburst
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 18
Località : Lusciano (CE)
Data d'iscrizione : 14.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da bix71 il Mer 27 Ott 2010 - 15:16

A disposizione!!!!! Ci si puo organizzare sempre qui dopo il lavoro!!!

bix71
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 456
Età : 45
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 16.03.10

Profilo giocatore
Località: San Giorgio a Cremano
Livello: 3.0 ITR o quasi quasi.... Nc FIT
Racchetta: Dunlop AG 4D 300 Tour, PK315pse

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima lezione

Messaggio Da alain proust il Mar 30 Nov 2010 - 15:38

@gammarayburst ha scritto:Stavo pensando alle lezioni di gruppo che si terrano in una copertura pressostatica. Che ne pensate delle lezioni in gruppo' C'è così tanto divario rispetto a quella in due, o può andar bene lo stesso?
ciao, ben arrivato e complimenti per esserti avvicinato al nostro sport!
anche io sono alla 4 lezione individuale della mia vita, ho la tua stessa età ma ho iniziato a giocare a dieci anni, con pause di tanti anni qui e là e alle spalle solo il primo corso collettivo che mi ha dato l'impostazione abbastanza corretta (dicono...).
fra individuale e collettivo c'è un abisso, secondo me. col maestro tutto per te, hai sempre la palla tu, è un continuo training, senza pause (faticoso...), ma anche un continuo input-feedback col maestro per correggersi, migliorare, sbagliare, imparare. in collettivo si perde più tempo, le lezione secondo me sono molto meno fruttifere e ovviamente lo sono in proporzione al n. dei partecipanti.
ci sono due colleghi di club che si allenano in coppia col maestro, prima della mia ora individuale, e mi rendo conto che devono dividerselo in due. per forza l'attenzione del maestro per ciascuno è il 50%.
ovvio che meglio di niente va bene anche la lezione in due, 3 o più, ma per la piccola esperienza che mi sto facendo, non c'è paragone.
buon tennis!
Smile

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum