Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Simone Bolelli

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ecco xchè Bolelli non vince.....

Messaggio Da magazzie il Ven 5 Mar 2010 - 20:15

Promemoria primo messaggio :

Casualmente la sua crisi è iniziata da quando si è sposato.
Con chi????

http://sport.virgilio.it/indiscreto/foto/ximena-sexy-fidanzata-di-bolelli.html,zoom=1174568.html


magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso


dai Simone, è l'occasione giusta

Messaggio Da braided il Mar 20 Apr 2010 - 15:47

Bolelli in questo momento gioca con Robredo a Barcellona
è l'occasione giusta per recuperare punti e fiducia
forza Simone!!

braided
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Data d'iscrizione : 16.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: da 4.2 in su FIT
Racchetta: yonex AI 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da braided il Mar 20 Apr 2010 - 17:16

un set pari,
sono al terzo
robredo pare avere, però, un problema alla schiena
forza Bole!

braided
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Data d'iscrizione : 16.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: da 4.2 in su FIT
Racchetta: yonex AI 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da braided il Mar 20 Apr 2010 - 17:32

bole ha vinto per ritiro di robredo al terzo
comunque risultato importante per bolelli sotto ogni punto di vista

braided
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Data d'iscrizione : 16.02.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: da 4.2 in su FIT
Racchetta: yonex AI 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Ospite il Mar 20 Apr 2010 - 17:48

due eliminati ieri...
il "numero 1" si e' autoeliminato dal torneo per non prendere l' auto...
... almeno Bolelli e' rimasto in gara (67-64-31 ritiro di Robredo al 3°).
Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Simone Bolelli

Messaggio Da Voloidion il Lun 18 Ott 2010 - 18:27

per caso ho visto l'incontro odierno di Bolelli al challenger di orleans. ha perso netto contro il 140 del mondo, senza mai dare assolutamente l'impressione di poter fare qualcosa di positivo. A prescindere dal fatto che a tutti può capitare una giornata storta (ma ultimamente sembrano molte) mi ha stupito il suo atteggiamento totalmente passivo, come se fosse entrato in campo apposta per perdere, cosa che ritengo inaccettabile per un professionista. Non un guizzo, una reazione, niente....., una cosa davvero irritante a vedersi. Esiste un sistema per resettare mentalmente un tennista di 26 anni e farlo ripartire da capo?

Voloidion
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 109
Età : 51
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 08.09.10

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: ITR 3.68
Racchetta: Volkl PB8/ Volkl Organix 7 310

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da doppiofallo il Lun 18 Ott 2010 - 18:37

Esistere ...esiste...ma dipende se lui ci vuol provare... Guarda la Schiavone cosa ha fatto! Io penso e purtroppo temo di aver ragione, che i nostri tennisti siano dotati, molto più di quello che fanno vedere e che vediamo,ma che siano poco umili. Ognitanto su supertennis mi rivedo le partite di davis della nazionale con Camporese ,Gaudenzi ,Pescosolido, Canè,Nargiso,Furlan...tutti tennisti (Gaudenzi e Camporese a parte) simili a livello di talento ai nostri odierni Bolelli, Volandri ,Starace, però sputavano sangue in campo, quelli di oggi non so Rolling Eyes ...davvero, mi sembrano si specchino molto nei loro colpi, nei loro atteggiamenti, lo stesso Fognini, grande braccio.....per il resto...bho Neutral

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Voloidion il Lun 18 Ott 2010 - 19:13

a me sembra strano che un giocatore che orbita intorrno al 100 del mondo non voglia provare a migliorarsi non solo tennisticamente ma anche mentalmente. è ai piedi dell'olimpo e si accontenta di stare lì? probabilmente ci ha già provato ma il suo limite è la testa come per un altro può essere il servizio o la mobilità ecc ecc...., forse è per quello che si accontenta.

Voloidion
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 109
Età : 51
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 08.09.10

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: ITR 3.68
Racchetta: Volkl PB8/ Volkl Organix 7 310

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da robben29 il Lun 18 Ott 2010 - 21:13

Gli italiani sono mentalmente deboli. A quel livello la mente è l'unica cosa che fa la differenza.

robben29
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 104
Età : 33
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C2 a 15 anni. a 16 smette di giocare, causa rottura di palle totale. Dopo 10 anni gli ritorna la voglia...
Racchetta: wilson blx six one team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da robben29 il Lun 18 Ott 2010 - 21:14

Nadal ha voglia di vincere anche il future di Barletta....
Federer non accetta di essere numero 3 del mondo....
Djokovic sul match point contro gioca meglio che sul match point a favore e ti vince la partita...i colpi non c'entrano niente.

robben29
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 104
Età : 33
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C2 a 15 anni. a 16 smette di giocare, causa rottura di palle totale. Dopo 10 anni gli ritorna la voglia...
Racchetta: wilson blx six one team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da seneca85 il Lun 18 Ott 2010 - 22:34

Penso che a Bolelli manchi un po' di grinta, di sana rabbia agonistica quella che gli argentini e gli spagnoli chiamano garra.... ci sono altri sinonimi meno eleganti che si possono utilizzare.
Simone Bolelli tecnicamente ha tutto, gran gioco da fondo, la palla gli esce dalle corde con una facilità estrema, sta lavarondo sulla velocità degli spostamenti in ogni modo ottima ma non alla pari dei primi in classifica, per un italiano serve bene in modo fluido e potente. Insomma i colpi li ha tutti, forse il gioco al volo (vedi l'ostinazione nel doppio contro la Svezia di non giocare mai e proprio mai il serve and volley e rimanere tutta ala partita inchiodato dietro ed alcune voleè sbagliate quando riceveva Starace proprio per mancanza di abitudine).
Che tecnicamente sia fortissimo non lo dico solo io ma anche gente come Nadal e Federer che allendosi insieme a Bolelli quando giravano per gli stessi tornei non si spiegavano come Simone non potesse stare tra i primi 20.
Qualche mese fa Bolelli ha distrutto in Davis in Olanda De Bakker dandogli 3 set a 0 con una facilità assurda, l'oladese fu dominato in tutto e per tutto, due categorie differenti. Oggi De Bakker gioca nei tornei più importanti ed è visto come un giovane promettente.... Bolelli è costretto a giocare challenger per far punti!
Proprio la testa forse è quello che manca a Simone... ora ha lasciato Piatti per allenarsi al centro di Tirrenia tra gli latri seguito da Furlan, speriamo che gli faccia bene come alla Schiavone (che però ha come coach personale Barazzutti). Infatti Bolelli è alla ricerca di un coach che lo segua tutto l'anno anche nelle trasferte.
Quando vedo giocatori come Monaco, Andujar, Granollers ecc.... che rispetto a Simone hanno un terzo della facilità di gioco ma che stanno molto più avanti in classifica grazie all'attitudine penso sempre che Bolelli stia sprecando delle grandi opportunità.

seneca85
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 632
Età : 31
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Ospite il Sab 8 Ott 2011 - 18:35

Credici ancora, Simone



Compie oggi 26 anni Simone Bolelli, ormai da due stagioni lontano dai vertici della classifica mondiale. Riuscirà a tornare alle posizioni che più gli competono? La speranza, naturalmente, è l’ultima a morire.

Alcuni lo reputano il più grande talento azzurro degli ultimi anni, e aspettano ansiosi il suo ritorno nei piani alti del ranking. Altri ormai hanno perso le speranze, e non lo vedono più come uno dei possibili trascinatori del movimento tricolore. Capace nel febbraio del 2009 di arrivare sul 36esimo gradino del ranking mondiale, Simone Bolelli è sempre al centro dell’attenzione, vuoi perché è spesso in grado di stupire (sia in positivo che in negativo), vuoi perché ormai da due stagioni orbita ben più indietro di dove ha saputo arrivare con un grande 2008, pur avendo ancora tutte le carte in regola per potervi stare.

E allore come mai non ce la fa? Semplice. Nel tennis, ormai, avere un buon braccio non basta più. Ad alti livelli c’è bisogna di una condizione fisica sempre eccellente, e soprattutto di una lucidità mentale non indifferente. Ed è probabilmente quest’ultimo fattore quello che, nell’ultimo periodo, è venuto a mancare al tennista di Budrio, il quale ha perso la fiducia in maniera proporzionale al suo indietreggiare nel ranking, che oggi lo vede sulla 132esima poltrona.

Nel suo palmares stagionale un quarto di finale (Cordenons) e un successo (Roma Garden) a livello challenger, il recente secondo turno all’Atp 250 di Bangkok e soprattutto due ottimi piazzamenti nei tornei del Grande Slam, entrambi partendo dalle qualificazioni. Prima il secondo turno al Roland Garros, dove ha seriamente impegnato Andy Murray, e poi il terzo round a Wimbledon, dove ha dato una severa lezione a Stanislas Wawrinka, prima di arrendersi a Richard Gasquet. Due traguardi che dimostrano come l’azzurro sia in grado di dare il meglio di sé nei palcoscenici che contano davvero. Non a caso, infatti, dei 386 punti Atp conquistati nel 2011, ben 183 provengono dai tre Major giocati, in cui il solo Fognini ha saputo fare meglio. Ma purtroppo, giocare bene qualche settimana all’anno, non basta.

Oltre al suo livello di gioco ancora elevato, infatti, questi risultati attestano anche la presenza di troppi alti e bassi, gli stessi che lo portano a battere dei top 100 e lottare con i migliori, e magari, la settimana dopo, a perdere con dei giocatori di livello nettamente inferiore. Anche quest’anno, infatti, alcune sconfitte di Simone hanno sollevato un polverone, mettendo in discussione le sue vere qualità. Ma se c’è una cosa che non è in dubbio, quello è il talento dell’azzurro, capace di far la differenza sia al servizio che con un diritto di rara efficacia, e molto abile anche dalla parte del rovescio e nei pressi della rete.

Tant’è che le maggiori soddisfazioni quest’anno le ha ottenuto dal doppio, vincendo due tornei Atp 250 (a Monaco con Zeballos, a Umago con Fognini) e raggiungendo due importantissime semifinali. La prima sulla terra battuta del Foro Italico, nel Masters 1000 di Roma, la seconda – e più importante – sul cemento degli Us Open di New York. Ma non per questo l’azzurro si è dedicato meno al singolare, che rimane, come è giusto che sia, la sua priorità. A dimostrarlo la decisione di partire per la tournee asiatica (saltata nelle precedenti due stagioni), che oggi, nel giorno del suo 26esimo compleanno, lo vedrà provare la strada della qualificazione nel Masters cinese di Shanghai, penultimo della stagione. Una qualificazione in un ‘1000′ che gli manca da oltre due anni (Cincinnati 2009), e che appare decisamente alla sua portata.

Non ci resta dunque che auguragli un buon compleanno, nella speranza che, prima o poi, riesca a tornare nei primi 50 della classifica mondiale, e tener di nuovo alta la bandiera italiana nei tornei maggiori. Noi, naturalmente, ci crediamo ancora.
T.it (n.d.r.)


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Juan Carlos Ferrero il Mar 20 Dic 2011 - 21:08

Bolelli è il giocatore italiano che più mi piace e dopo Ferrero è il mio preferito. Ha dei colpi bellissimi ma ha un atteggiamento sbagliato entra in campo già sconfitto delle volte ed altre invece così come persona capitata per caso nel circuito vince degli incontri a cui ormai nessuno spera più.
Secondo me lui puo' rientrare nei primi 50 e gli auguro di fare un'exploit come la schiavone.

Juan Carlos Ferrero
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 462
Data d'iscrizione : 23.12.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: Da definire.
Racchetta: Babolat Pure Drive Roddick 2009

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Ospite il Dom 8 Gen 2012 - 17:30




Breve intervista esclusiva a Simone Bolelli

Simone, un giudizio sul tuo 2011? Deluso? Ti aspettavi di meglio?

Un po’ deluso, si, perchè non ho raccolto tanto in singolo a parte RG e Wimbledon, ma ho avuto delle belle soddisfazioni in doppio e in coppa davis che hanno un po’ compensato l’anno.

Come mai hai scelto di affidarti a Infantino? Come ti stai trovando con lui?

Ho scelto Infantino con Pablo Martin perchè hanno una grandissima esperienza e sono certo che mi possano aiutare a ritrovare la strada giusta. Eduardo comunque collabora con la FIT e credo che avere un coach cosí all interno della propria federazione sia una fortuna. Con lui mi sto trovando bene, lavoro tanto sul campo e fuori é molto attento su tutti gli aspetti, mi segue da molto vicino…

Obiettivi stagionali?

L’obiettivo è fare più punti possibili e continuare anche col doppio sempre con Fabio.

Programmazione? Giocherai di più sul rosso o sul veloce? Più Atp o Challengers?

Giocherò un mix tra Atp e Challenger non so ancora se sul rosso o veloce.

Come valuti la sfida di Davis contro la Rep Ceca? Il ritorno di Seppi sarebbe gradito o si romperebbe l'armonia in squadra?

In Davis sarà una sfida durissima ma non impossibile, siamo un’ottima squadra e molto unita. Su Seppi non saprei, non sta a me decidere…

Alle Olimpiadi pensi di giocare anche il misto? Con quale azzurra ti piacerebbe giocarlo?

Per le Olimpiadi spero intanto di partecipare, poi vedrei con chi farlo…

In cosa speri di migliorare tennisticamente?

Spero di migliorare fisicamente sugli spostamenti e sulla continuità di intensitá durante il match.

TWI (n.d.r.)


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da jacoshot il Dom 8 Gen 2012 - 22:04

Molto forte ma altrettanto discontinuo, speriamo nel 2012 Smile

jacoshot
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 192
Età : 34
Data d'iscrizione : 31.10.11

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: Wilson nCode Six One Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da uolter74 il Sab 14 Gen 2012 - 10:56

Ancora una volta nonostante la tanto sbandierata preparazione a Tandil in casa di Juan Martin Del potro, la corsa di budino Bolelli si ferma all'ultimo turno di qualificazioni dell'Australian Open...
Questa volta ad impedirgli di entrare nel tabellone principale niente popo che di meno Frederick Nielsen numero 240 ATP ...
Non c'è più speranza per questo ragazzo che nonostante l'anno passato abbia solo fatto challenge o quasi, unico sussulto degno di nota dopo le quali i 2 turni vinti a Wimbledon prima della sconfitta con Gasquet, di tornare ad avere una classifica almeno tra i primi 100....

uolter74
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2240
Età : 42
Data d'iscrizione : 03.10.09

Profilo giocatore
Località: Follonica
Livello: discreto 4...
Racchetta: solo e sempre pro stock..

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da alfredo scigliano il Sab 14 Gen 2012 - 11:11

I colpi che ha sono notevoli, manca la cosa fondamentale...LA TESTA!

Resterà uno dei tanti di belle speranze ma scarsi risultati.

Peccato.

Saluti

alfredo scigliano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1564
Età : 40
Località : Messina
Data d'iscrizione : 20.12.10

Profilo giocatore
Località: Messina
Livello: I.T.R. 4.0/FIT 4.1
Racchetta: Angell TC95-63 ra-16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da seneca85 il Sab 14 Gen 2012 - 12:09

@alfredo scigliano ha scritto:I colpi che ha sono notevoli, manca la cosa fondamentale...LA TESTA!

Resterà uno dei tanti di belle speranze ma scarsi risultati.

Peccato.

Saluti

Testa sicuro.... io aggiungerei (salvo venir smentito da altri) anche una capacità di muoversi bene (sugli standards dei primi 50/100 al mondo) in campo, io vedo negli spostamenti infatti il punto debole tecnico dell'italiano.

seneca85
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 632
Età : 31
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da rafapaul il Sab 14 Gen 2012 - 12:38

Sarà un caso ma Simone ha iniziato al fare schifo da dopo che si è sposato.......

rafapaul
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2887
Età : 46
Località : Rho
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: rho
Livello: 3.5 Fit
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da uolter74 il Sab 14 Gen 2012 - 12:41

@rafapaul ha scritto:Sarà un caso ma Simone ha iniziato al fare schifo da dopo che si è sposato.......
Per me non è un caso... Very Happy
Comunque la testa può essere un fatto per me che me la faccio sotto nei tornei di quarta per poi battere 4.2 o 4.3 ma per un professionista non ci credo...assumi un mental trainer o un pscologo sportivo ..fai qualcosa...

uolter74
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2240
Età : 42
Data d'iscrizione : 03.10.09

Profilo giocatore
Località: Follonica
Livello: discreto 4...
Racchetta: solo e sempre pro stock..

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da rafapaul il Sab 14 Gen 2012 - 13:11

Il fatto è che avere una moglie magari poco intelligente dal punto di vista sportivo non permette ad un atleta di esprimersi sempre al 100% coi risultati che vediamo .
Per contro avere una Mirka può essere un beneficio , certo la mogli di bolelli è una gran gnocca la Mirka.......

rafapaul
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2887
Età : 46
Località : Rho
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: rho
Livello: 3.5 Fit
Racchetta: Babolat Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Ospite il Sab 14 Gen 2012 - 14:09

tutto vero...

infatti Mirka e' il fulcro del gioco di Roger

http://www.passionetennis.com/t11738p135-rogi-gioie-o-dolori#206188

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Ospite il Mer 22 Feb 2012 - 10:31

Gli occhi (e le scelte) di Bolelli

Ha sorpreso la scelta di Simone Bolelli di andare al torneo di Buenos Aires solo per giocare il torneo di doppio, senza provare le qualificazioni in quello di singolare. In realtà, la scelta è determinata dal fatto che Bolelli non è ancora al 100% dopo un lieve intervento agli occhi per migliorare la vista. Tornerà a giocare in singolare la prossima settimana al Challenger di Florianopolis. Nel frattempo, interrotto il rapporto di lavoro con coach Pablo Martin, potrebbe accasarsi con Simone Ercoli che già lo ha seguito in qualche torneo mentre era allenato da Claudio Pistolesi.
TB (n.d.r.)






Interrotta la collaborazione con Pablo Martin/Infantino

Dopo l’interruzione della collaborazione con Fabio Fognini dello scorso mese di ottobre, Pablo Martin non ha avuto miglior fortuna con Bolelli: è notizia di questi giorni che anche il rapporto con Simone, sotto la supervisione di Eduardo Infantino, si è interrotto.
Bolelli, al momento impegnato nel torneo di Buenos Aires, ma solo nel doppio, a causa di una condizione ancora deficitaria dopo l’intervento agli occhi della scorsa settimana per correggere un lieve difetto di vista, mette fine così ad un rapporto con risultati assolutamente deludenti.
Nell’ambiente circola la notizia che potrebbe essere Simone Ercoli il suo prossimo coach, che già nel passato avevo collaborato con Bolelli durante l’apprendistato targato Claudio Pistolesi.
TWI (n.d.r.)



Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

ISNER DI QUA, BOLELLI DI LÀ

Messaggio Da Nostradamis il Mer 21 Mar 2012 - 12:56

ISNER DI QUA, BOLELLI DI LÀ



Dal faldone delle telecronache 2007 tiro fuori un foglietto. Sono gli appunti di tre match dell’Atp di Washington DC. Isner-Becker (Benjamin), Isner-Haas, Isner-Roddick. Frasi sparpagliate ai lati dello scout delle partite: no rov(escio), plantigrado, big serve, si passa la palla tra le gambe prima di servire. Ancora: chiamato GrandPa (il Nonno, soprannome che i compagni di stanza del campus della Georgia Tech avevano adottato perché passava le giornate sul divano a riposare i due metri di membra. Era sempre stanco). Tommy Haas: «Credo che l’Atp dovrebbe proibire per statuto di giocare a tennis a quelli più alti di due metri». Cos’era successo? Un ragazzo del college, fresco campione NCAA e 745 al mondo - era professionista da qualche settimana - si era intrufolato nel tabellone di un torneo Atp con una wildcard e aveva vinto cinque partite di fila. Tutte al tie-break del terzo set. Motivo? Serviva col fucile: centoquaranta e più ace in una settimana. Quindici anni prima la gente si scandalizzava per i cento ace in sette partite al meglio dei cinque set di Ivanisevic a Wimbledon.

Quel John Isner, che Federer in quella stessa estate aveva incontrato al terzo turno degli Us Open (perdendo un set, ovviamente al tie-break) non era un granché. Avevo messo una stelletta accanto al nome. Una stelletta: mah. Due stellette: buono. Tre stellette: super. Nessuna stelletta: Gimeno Traver o giù di lì. Incapace di muoversi lateralmente, di rovescio era imbarazzante. Gran dritto ma da fermo, buona tecnica al volo ma di una lentezza quasi irritante nella discesa a rete. E poi il servizio, certo, centro di gravità permanente del suo essere tennista. Un mese più tardi ero sul Centrale di Flushing Meadows quando Roger gli prendeva pian piano le misure, stirate all’inverosimile: tempo un set e fine della partita. Dove sperava di arrivare, quell’Isner imbullonato al terreno? Quale buontempone gli aveva consigliato di mollare il basket per provarci col tennis? Una stelletta, non di più.

«Somiglia a Federer». Fra un applauso e l'altro del campo numero 2 del Roland Garros, traboccante di orgoglio italiano, il c.t. di tutte le nazionali azzurre, Corrado Barazzutti, non è il primo che paragona la grande speranza Simone Bolelli al numero 1 del mondo.

Ritaglio di giornale rosa del 27 maggio 2008. Letto quattro anni dopo è difficile decidere se incamminarsi per la strada del sarcasmo (ma no, che poi mi accusano di antitalianismo e mi tocca regalare altre copie del Provinciale di Bocca) o per il viottolo della nostalgia amaricante. Simone aveva appena stracciato l’ex finalista degli Oz Open, Baghdatis, e superato Del Potro al secondo turno del Roland Garros. Oh: in pochi ricordano che poi prese tre set a zero contro Llodra al terzo turno, ma ormai non importa più (comunque fosse, accanto a Bolelli due stellette. L’avesse scoperto Claudio Pistolesi, che la terza stelletta l’avevo data a Simon e non a Simon(e), credo se la sarebbe presa ma Gilles, quell’anno, era partito 29esimo terminando al Master, con un torneo di Madrid alla Isner, quattro match vinti 7-6 al terzo: insomma, avevo ragione io).
E Isner? Non lo ricordava nessuno: persi i punti della finale di Washington, si iscriveva ai challenger di Lubbock e Calabasas sperando di non scivolare fuori dai primi 150 del mondo.

Con questi due frammenti di vita si potrebbe scrivere una storia.
C’è un italiano di Budrio che somiglia a Federer, eppure oggi divide la posta con Nielsen e Teixeira nei tornei dimenticati da Dio. Aveva dei problemi: il rovescio andava e non andava, la risposta non andava quasi mai, gli spostamenti laterali valevano un seconda categoria. Spirito del lottatore? Non pervenuto.
C’è un palo della luce di Greensboro che ha imparato ad accettare i suoi limiti (perché col 52 di piede e due metri e 5 da spostare su e giù, destra e sinistra devi accettare i tuoi limiti) ma li ha voluti toccare. Oggi Isner, col rovescio, risponde. Fa il punto pure a Djokovic, ogni tanto. Lui, che giocava più tie-break di Karlovic e Rusedski, oggi risponde. Si muove, Isner. Corre per ore: lasciamo stare The Match, le undici ore di Wimbledon 2010 con Mahut: con Roddick, Us Open 2009; Nadal, Roland Garros 2010; Federer, Coppa Davis 2012. Non è più lo stesso. Oggi è un tennista. Da questa settimana, pure un top ten. Che avrà fatto, il suo coach Craig Boynton? Scoperto la pietra angolare? Gli avrà riprogrammato il Dna? O lo ha messo sotto con la frusta, tirando fuori il massimo da un lottatore più feroce di un Roddick ferito?
Il sosia di Federer, invece, ha continuato a fare il sosia di Federer. Ha la stessa età di Isner, quasi 27. Oggi imita Federer a Santiago del Cile, primo turno, contro Eduardo Schwank (188 Atp). E perde: sei quattro, sei zero. Fine della storia.

Federico Ferrero - TennisBest

Nostradamis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2476
Età : 33
Località : Padova
Data d'iscrizione : 15.10.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 4
Racchetta: Volkl Organix 8

http://www.facebook.com/nostradamis

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da fuma87 il Dom 1 Apr 2012 - 10:47

Secondo me è tutta questione di testa...

fuma87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 398
Località : Lecco prov.
Data d'iscrizione : 01.11.11

Profilo giocatore
Località: brianza
Livello: I.T.R 3.0
Racchetta: Yonex E-zone Ai100; V-core XI98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da Ospite il Ven 27 Apr 2012 - 15:30

Simone Bolelli
“Ho ritrovato grinta e convinzione.


E’ un Simone Bolelli carico e grintoso quello che è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Manà Sport 24 durante la trasmissione Spazio Tennis.

Il tennisa di Budrio, numero 100 delle ultime classifiche Atp, ha raccontato le proprie impressioni sui primi quattro mesi di stagione: “Sono abbastanza soddisfatto di questo inizio di 2012” – ha dichiarato Bolelli – “Ho vinto il challenger di Florianopolis e ho superato le qualificazioni di due importanti Masters 1000 come Miami e Montecarlo. Sto giocando bene e credo di essere sulla strada giusta per ritrovare il mio tennis. Mi sento meglio sotto tutti i punti di vista. Sono più preparato sia mentalmente che fisicamente, grazie anche ad una grande preparazione svolta questo inverno. Nell’ultimo anno quando una partita si complicava facevo fatica a reagire, ma adesso ho ritrovato grinta, convinzione e fiducia.”

Bolelli ha cambiato anche guida tecnica. Sotto la supervisione del coach internazionale Eduardo Infantino, che da anni collabora con la Federazione Italiana Tennis, l’azzurro è allenato giornalmente da Simone Ercoli. “Mi trovo benissimo con Ercoli” – ha proseguito Bolelli – “poiché mi conosce molto bene; abbiamo infatti già lavorato insieme ai tempi in cui ero allenato da Claudio Pistolesi. Ercoli era infatti un suo collaboratore. Simone conosce il mio gioco, le mie caratteristiche e di sicuro questo può essere un vantaggio.”

Negli ultimi anni, soprattutto nei periodi di maggiore di crici, Bolelli è stato aspramente criticato dai media, in particolari su siti internet specializzati. “La libertà di parole c’è e va rispettata” – ha spiegato Simone – “ma devo dire che mi sono sentito parecchio criticato per la mia vita privata da gente che nemmeno mi conosce. Non posso però buttare via energie mentali preziose per questioni del genere; ascolto le persone che mi stanno vicino e che mi aiutano tutti i giorni.”

Entrando nel merito della stagione 2012, Simone ha raccontato di non aver ancora disputato la partita perfetta. “Non poso dire di aver giocato ancora una bellissima partita. Ho vinto tanti incontri con il carattere ancor prima che tecnicamente. Certamente ho espresso un ottimo tennis a tratti contro Tomas Berdych in Coppa Davis e anche con Edouard Roger-Vasselin a Montecarlo, ma non posso dire di aver giocato al mio massimo, anzi. Ho cambiato qualcosa nel servizio, ma soprattutto sto provando ad essere sempre più aggressivo in campo, con il servizio e con il diritto. Devo tirare, tirare e tirare, cosa che non sono riuscito a fare nelle ultime stagioni. Inoltre sto migliorando negli spostamenti laterali, che sono sempre stati il mio punto debole.”

Chiosa finale di Simone Bolelli sugli Internazionali BNL d’Italia 2012, in scena dal 12 al 20 maggio al Foro Italico: “Credo che quest’anno sarà davvero dura giocare dirattemente in tabellone. Fognini, Starace, Volandri e Cipolla credo abbiano la priorità per le wild card e la cosa è assolutamente giusta e condivisibile. Dovesse entrare Fognini direttamente in main draw potrei avere qualche opportunità. Altrimenti disputerò le qualificazioni, cosa che non mi dispiace affatto. Roma non è un torneo facile per gli italiani, perché c’è tantissima gente e grande attesa. A me però piace tantissimo e spero di fare bene.”
Immagine e articolo da TB (n.d.r.)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Simone Bolelli

Messaggio Da guidoyouth il Gio 24 Mag 2012 - 19:09

se volete vedere il match vittorioso di bolelli contro del potro al masters guinot mary cohr, oppure se preferite ripassare il russo... Smile
ecco il video dell'intera partita...



guidoyouth
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1505
Età : 38
Località : Saluzzo
Data d'iscrizione : 19.03.10

Profilo giocatore
Località: saluzzo
Livello: zero
Racchetta: head extreme microgel mp teflon

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum