Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
Jessie Malone
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Data d'iscrizione : 05.08.15

Profilo giocatore
Località: PG
Livello: Fulmina-insetti
Racchetta: HEAD Radical Graphene Touch MP

Aiuto! Ho perso il dritto!

il Mer 22 Ago 2018 - 13:17
Ciao,
da circa 2 mesi il mio dritto non ha più la stessa resa. Brevemente, non riesco a completare il movimento ed eseguire un buon finale. In pratica, dopo aver colpito la palla mi blocco e non riesco ad "attraversarla" completamente, di conseguenza il braccio si ferma a metà del movimento e la racchetta resta quasi di fronte e non finisce la sua corsa dietro la schiena, il gomito resta basso e non punta dove ho indirizzato la palla. Avete qualche suggerimento per sbloccare questa situazione, qualche riferimento, qualche trucco? Prima veniva in maniera naturale e non mi ha mai dato problemi
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Mer 22 Ago 2018 - 13:55
Ti devi rassegnare. Il tennis amatoriale é anche questo. Un giorno ritrovi qualche cosa, ma ne riperdi qualche altra ... é cosí, purtroppo. Hai perso il diritto? Bene ... significa che l'avevi  Wink. Devi solo ritrovarlo ... La stragrande maggioranza delle volte é solo un fatto mentale. Sei un amatore, ergo non giochi a sufficienza per riuscire a matabolizzare, meccanizzare tutto ... e, ogni tanto perdi il focus di qualche aspetto. Bene. Devi resettare. Darti tempo. Ricomincia da capo, prepara per tempo, guarda la palla ed avvicinala con circospezione, colpisci davanti al corpo, accompagna il movimento con un sufficiente sostegno delle gambe e completa il colpo il sospensione chiudendo bene il movimento del braccio verso la direzione della palla. Ci vorrá un po', ma alla fine lo ritroverai ... tutto qui? No, perché tutto ció, probabilmente, ti fará perdere focus su qualche cosa d'altro, alla prossima, quindi  Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
Jessie Malone
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Data d'iscrizione : 05.08.15

Profilo giocatore
Località: PG
Livello: Fulmina-insetti
Racchetta: HEAD Radical Graphene Touch MP

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Mer 22 Ago 2018 - 14:00
Infatti mentre perdevo il dritto, il rovescio, che andava a singhiozzo, è diventato il mio colpo più sicuro Laughing
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Età : 34
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello:
Racchetta:

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Mer 22 Ago 2018 - 18:33
Jessie mi ritrovo perfettamente nelle tue parole! Anche io sto faticando da mesi con un dritto agghiacciante, che inspiegabilmente si è sostituito al mio dritto che non faceva male ma nemmeno faceva disastri... nel mio caso temo che sia stato dovuto a una confusione generata da troppi maestri (l'anno scorso ho preso lezioni con 4 diversi, ciascuno con la propria verità). E in compenso il rovescio è migliorato senza che mi ci dedicassi (ma soprattutto, che ci si dedicassero loro Smile ).
Probabilmente poi si crea un circolo vizioso, si colpisce con paura e troppa concentrazione, quindi con rigidità... io ultimamente sto avendo qualche risultato forzandomi, un po' come ti diceva Dagoberto sopra, a concentrarmi prima del colpo, lasciandolo poi andare completamente al momento dell'impatto, e come va va. Sbaglio ma almeno c'è uno swing sciolto. E' esattamente quello che ho iniziato a fare col rovescio esasperato dal fatto che non girasse bene, e miracolosamente ha preso ad andare benissimo.
avatar
Jessie Malone
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Data d'iscrizione : 05.08.15

Profilo giocatore
Località: PG
Livello: Fulmina-insetti
Racchetta: HEAD Radical Graphene Touch MP

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Mer 22 Ago 2018 - 19:11
Vengo da un'oretta di palleggio e qualche game con un amico. Mi sono concentrato molto sulla palla cercando di colpirla bene senza ossessionarmi troppo con lo swing e ho avuto una piccola epifania: il problema è il punto di impatto. Ritrovo fluidità quando colpisco davanti ad altezza ginocchio, in questa situazione infatti il colpo fila via liscio e con lo swing che ricordavo di avere. Ciò però mi costringe ad aspettare un filo troppo la palla e a giocare un paio di metri dietro la linea e di conseguenza perdo campo e sono meno incisivo in attacco. Questo perché non sono così rapido e sicuro per anticipare la palla quasi di controbalzo a quell'altezza. Se provo a colpirla mentre sale la prendo troppo alta e lo swing non funziona e ho anche la sensazione di essere in ritardo. Vi torna?
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Gio 23 Ago 2018 - 13:06
orca, complicato cercare di offrire un contributo, però c'è qualche cosa nella descrizione che non mi quadra ... 


... colpisco davanti ad altezza ginocchio ... 
davanti non fa una piega, ma ad altezza ginocchio mi sembra un po' troppo bassa per un impatto, diciamo, ideale.
vero è che se si vuole caricare molto di spin la palla più bassi si parte con il piatto corde e meglio è, ma all'altezza dell'anca non sarebbe meglio? 


... paio di metri dietro la linea ...
certo che se vuoi colpire la palla così in basso, il tuo avversario sa giocare profondo e non vuoi colpire in contro balzo, è inevitabile aspettare che la palla scenda molto rispetto al punto massimo dopo il rimbalzo e con lo spin che si riesce a dare oggi come oggi, eccoti proiettato molto dietro la linea di fondo ...



... non sono così rapido e sicuro per anticipare la palla quasi di controbalzo a quell'altezza ...

questo passaggio mi mette in confusione e non riesco a collegarlo con quelli precedenti, non comprendendo bene quello che vuoi dire; dunque, se vuoi colpire la palla nella sua fase di discesa dopo aver raggiunto il suo punto più alto del rimbalzo, non è comunque necessario aspettare che scenda fino alle ginocchia (per curiosità, sei molto alto?). Anche perchè, nella sua traiettoria dopo il rimbalzo, la palla ha una sua velocità e forza fino al punto più alto dopo il quale si smorzano entrambe per, poi, recuperare progressivamente un po' di accelerazione  per effetto della forza di gravità che si applica esponenzialmente (quindi più aspetti a colpire la palla dopo che abbia raggiunto l'apice del rimbalzo, è maggiormente percepirai questa riaccelerazione). Voglio dire, non è necessario colpire in contro balzo, di solito quando accade è perchè ci si è costretti, aspetta pure che incominci a scendere, ma una volta che c'è l'hai davanti a te all'altezza delle anche dovrebbe essere abbastanza aggredibile e, anche, più comoda per lo swing - se colpisce la palla molto in basso devi piegarti molto di più ...


 ... Se provo a colpirla mentre sale la prendo troppo alta ...

anche questa affermazione non mi è completamente chiara; dipende sempre da dove la vuoi colpire. in contro balzo sarà inevitabilmente bassa, all'apice del rimbalzo dipenderà molto dal tipo di colpo e spin dato dal tuo avversario, ma potrebbe essere anche all'altezza delle anche per un colpo in back, per esempio. voglio dire, cerca di definire il tuo punto di impatto ideale, sia per quanto concerne quanto davanti, sia per quanto concerne a che altezza e, per questo ultimo aspetto, io starei un po' più alto delle ginocchia ... poi dipende molto dalla palla che ti arriva, come ti arriva, come sei messo tu e come ti avvicini e se ti avvicini alla palla, quindi, è difficile seguire uno standard troppo rigido.
Comunque, le mie ginocchia sono posizionate piuttosto in basso  Very Happy Very Happy
avatar
Jessie Malone
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Data d'iscrizione : 05.08.15

Profilo giocatore
Località: PG
Livello: Fulmina-insetti
Racchetta: HEAD Radical Graphene Touch MP

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Gio 23 Ago 2018 - 19:56
Grazie dell'impegno nella risposta. Adesso me la studio per bene. Ad ogni modo hai ragione, il ginocchio è un riferimento troppo basso, diciamo che mi sento a mio agio colpendo nella zona tra ginocchia e anche.
Andread400
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 161
Età : 40
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 08.12.13

Profilo giocatore
Località: Treviso
Livello: quarta medio-scarso
Racchetta: Dunlop 5hundred tour 300g

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Ven 24 Ago 2018 - 16:06
Ciao, visto che è l'unico colpo con cui non ho mai avuto problemi provo a suggerirti delle impostazioni che trovo molto utili. Se colpisci così in basso è facile perdere le coordinazione, comunque se ti capita di dover colpire all'altezza del ginocchio allinea le spalle al corridoio (fianco alla rete o close stance) appoggia bene in avanti il piede sinistro (se sei destrimane se no viceversa) e non abbassarti troppo con il corpo ma abbassa la testa della racchetta e a quell'altezza devi accentuare lo spin spingendo verso l'alto con i piedi, il carico del peso deve seguire la racchetta, dietro durante l'apertura e davanti quando colpisci.
Meglio comunque che cerchi di colpire più in alto così puoi usare la open stance (fronte alla rete) che ti aiuta a coprire meglio il campo, prendi la misura dell'altezza della palla con la mano sinistra (sempre se sei destrimane o viceversa) alla fine togli il braccio sinistro quasi a trascinare il destro che va a colpire, anche qui stai abbastanza dritto con il corpo, non piegarti troppo in avanti, non portare indietro il bacino. Nella open-stance il piede sinistro rimane leggermente più avanti del destro, sempre se sei destrimane o viceversa...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Lun 27 Ago 2018 - 16:09
Mamma mia che casotto!
Andrea, se i piedi sono paralleli al corridoio, non si tratta di "closed" stance ma di "neutral". Closed è se il piede sinistro è più avanti rispetto al destro.
Punto secondo, se questo povero cristiano di JM "ha perso il dritto", perché dovrebbe complicarsi la vita cambiando lo stance? Io sono perfettamente concorde nell'imparare a colpire in closed, neutral, semi open e open...ma si tratta già di tennis di qualità. Tra l'altro, il dritto in closed è roba da terza categoria: è quasi un trick-shot.
Pertanto, se uno è in crisi, deve semplificare al massimo e "tornare alle origini", giocando SOLO il suo dritto naturale (che si presume sia neutral, semi-open o open con tutte le migliaia di varianti intermedie). Cambiare lo stance e, QUINDI, tutti gli altri parametri come grip, punto d'impatto, tempo e timing, in base a come arriva la palla, è roba da giocatori finiti, con tecnica solidissima. Ma proprio inox.
Stranamente concordo con una cosa detta da Dagoberto: "se lo hai perso vuol dire che non lo hai mai avuto sul serio". Ovviamente su altre non concordo ma....è già tanto averne una! Faccio festa.
La frase è davvero corretta. O, per renderla meno tranchant, hai perso una parte che non avevi fatto tua fino in fondo.
In misura diversa capita proprio a tutti, anche ai superpro di avere "brutte" o "belle sensazioni". Ricordo una conferenza stampa di Federer in cui parlava espressamente dell'allenamento mattutino pre-partita in cui diceva di "aver toccato molto bene la palla" "con grande fluidità". Significa, a rigor di logica, che ci sono giorni in cui il grande Roger palleggia e si allena da schifo. E ti assicuro che Federer in allenamento riesce a sembrare una scarpa. Ovvero: capita a tutti avere alti e bassi.
Quello che non deve capitare (ma capita pure questo) è quando "si va fuori palla", ovvero in crisi nera.
Che fanno tutti? Prendono il migliore amico, il maestro, lo schiavo e gli si chiede (anche in ginocchio) "hey, mi dai una mano? sono nella m....a!".
Allora l'amico dà le palle tutte uguali, tutte alla stessa maniera a metà velocità e, dall'altra parte, si inizia da zero. Movimento lento, morbido ma con ritmo. Perché ritmo? Perché il timing è l'anima dello swing. Puoi tirare forte o lento ma il timing è sempre uguale. Pertanto, se vuoi recuperare il dritto perduto, devi riprenderti il timing.
Non ha importanza se stecchi, vai a rete o lungo: lo swing deve essere lento, completo e in accelerazione. Giocare al rallentatore serve appunto a ritrovare le distanze e il ritmo giusto. E se l'amico tira tutte le palle uguali...tu DEVI colpire sempre con lo stesso stance, lo stesso grip, la stessa distanza dalla palla con lo stesso movimento. Cerchi la palla e ritrovi il dritto.
Colpire la palla in una comfort zone differente NON ti aiuta. Palla all'altezza del ginocchio e colpita in fondo al campo? Vuol dire che ti sei messo in "autoprotezione" hehhehehehe: la massima traiettoria di palla (e quindi di tempo) per cercare di capirci qualcosa! Così non ne esci fuori. Credimi.
Lo stesso è se vuoi giocare di anticipo: se sei fuori timing che kakkio ti complichi la vita???!!! Hai bisogno di palle lente e piatte. Dopo di che fai la tua routine, fai il tuo split step, apri subito, ti sposti già in apertura, ti posizioni, colpisci. PIANO.
Prova... Non è detto che tu possa guarire subito. A volte il problema si trascina. Devi avere tanta pazienza e umiltà.
fedexpress
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 100
Località : Milano
Data d'iscrizione : 28.04.11

Profilo giocatore
Località: milano
Livello:
Racchetta: Yonex Xi100

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Mar 28 Ago 2018 - 10:23
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
Quoto in toto quanto riportato da King ed aggiungo una considerazione, quando mi è capitato di non sentire bene dritto/rovescio correvo il rischio di focalizzarmi su dettagli (piedi, polso, ...) per cui prestavo molta attenzione ai particolari "tralasciando" il gesto nel suo complesso e risultando direi poco fluido, quasi meccanico.
Il mio consiglio è ripartire per gradi, cercando inizialmente gesti lenti ed in massima decontrazione per "sentire" il colpo e pian piano accellerare per ritrovare i ritmo
avatar
Jessie Malone
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Data d'iscrizione : 05.08.15

Profilo giocatore
Località: PG
Livello: Fulmina-insetti
Racchetta: HEAD Radical Graphene Touch MP

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Gio 6 Set 2018 - 13:24
Alleluia! L'ho ritrovato! Ho ricominciato a spingere la palla come se non ci fosse un domani e da un giorno all'altro ho ritrovato timing, distanze e vincenti. Speriamo fosse solo un momento no di passaggio. Forza!
Andread400
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 161
Età : 40
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 08.12.13

Profilo giocatore
Località: Treviso
Livello: quarta medio-scarso
Racchetta: Dunlop 5hundred tour 300g

Re: Aiuto! Ho perso il dritto!

il Gio 6 Set 2018 - 13:45
Bene, adesso dovresti memorizzare bene l'esecuzione del colpo dal timing (con dei riferimenti, ad esempio quando la palla rimbalza devi avere già eseguito l'apertura, gli appoggi saldi e iniziare il movimento a colpire) agli appoggi (la parte più importante secondo me) al movimento delle braccia così non lo perderai più.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum