Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Fabio FogniniIeri alle 23:13Poliwhirl
ZUS WEPEN XVen 21 Set 2018 - 22:37Turbolz
multifilo o double arVen 21 Set 2018 - 22:06pasky76
nuove Yonex VCORE Ven 21 Set 2018 - 20:35Eiffel59
Adidas Delta Club 2 Ven 21 Set 2018 - 20:23seneca85
Corde da Tennis ?Ven 21 Set 2018 - 19:52Eiffel59
Pure Drive vsVen 21 Set 2018 - 18:19Iron
Servizio in kickVen 21 Set 2018 - 16:38kingkongy


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
Mishima
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 13
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.11.17

Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Ven 10 Ago 2018 - 11:06
...ci sono giorni in cui ti senti Federer: arrivi bene su tutte le palle, direzioni senza bisogno di pensare, sei nel match come se non ci fosse niente altro al mondo e altri giorni in cui... Sei una vera pippa.
Domanda banale lo so. Ma esattamente da cosa dipende? Stanchezza, concentrazione, altro? Come si può combattere questa altalena di prestazioni?
avatar
nw-t
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 17320
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Ven 10 Ago 2018 - 11:29
Hai sbagliato all'inizio Laughing ...dovevi scrivere: Ci sono giorni che ti senti come Djokovic fresco vincitore di Wimbledon...e giorni che perdi con piedi a papera greco...
avatar
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1841
Età : 39
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Ven 10 Ago 2018 - 11:53
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
Secondo me spesso dipende dall'avversario. Se gioco con un pari livello, che tira ed ha un gioco propositivo e che mi fa correre, entro subito in partita e gioco altrettanto bene. Se invece gioco con uno che tira mozzarelle, me ne sto fermo come un somaro ad aspettare la palla e le tiro tutte fuori...
avatar
nw-t
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 17320
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Ven 10 Ago 2018 - 12:18
@gabr179 ha scritto:Secondo me spesso dipende dall'avversario. Se gioco con un pari livello, che tira ed ha un gioco propositivo e che mi fa correre, entro subito in partita e gioco altrettanto bene. Se invece gioco con uno che tira mozzarelle, me ne sto fermo come un somaro ad aspettare la palla e le tiro tutte fuori...
Ma sarà mica il contrario... Suspect se uno ha una palla come una mozzarella e gioco quasi da fermo con i piedi sulla linea prima che sbagli io una palla ...cambiano il papa. I problemi li ho sempre quando mi alleno con un mio amico 2.6 com la palla che arriva a 10 cm dalla riga di fondo carica, velocissima e con intensità di gioco altissima...li si che è un casino tenere botta x un ora
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 172
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Ven 10 Ago 2018 - 14:09
@Mishima ha scritto:...ci sono giorni in cui ti senti Federer: arrivi bene su tutte le palle, direzioni senza bisogno di pensare, sei nel match come se non ci fosse niente altro al mondo e altri giorni in cui... Sei una vera pippa.
Domanda banale lo so. Ma esattamente da cosa dipende? Stanchezza, concentrazione, altro? Come si può combattere questa altalena di prestazioni?


A che livello giochi più  o meno? 

Secondo me un po' dipende dal carattere, oltre che ovviamente da altri fattori. Alcune persone quando non si sentono in partita perdono i nervi, iniziano a pensare in modo negativo, e peggiorano ulteriormente la situazione. 

Ti butto lì un po' di altre variabili secondo la mia opinione personale: 

- orario della giornata
- computer
- ore di sonno
- alimentazione 
- umore
- corde del telaio / palline / superficie
- altre attività sportive (o sedentarietà)
- come va il riscaldamento, se trovi il ritmo nei primi minuti
- tipo di avversario 
- luce 

E' uno sport di merda  Very Happy
avatar
Hammer72
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4803
Età : 45
Località : Alessandria / Genova
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: Wilson BLADE 98 CV 18x20

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Ven 10 Ago 2018 - 14:42
@Mishima ha scritto:...ci sono giorni in cui ti senti Federer: arrivi bene su tutte le palle, direzioni senza bisogno di pensare, sei nel match come se non ci fosse niente altro al mondo e altri giorni in cui... Sei una vera pippa.
Domanda banale lo so. Ma esattamente da cosa dipende? Stanchezza, concentrazione, altro? Come si può combattere questa altalena di prestazioni?

Dimmi figliuolo ti ascolto....  Very Happy

beh dai io credo dipenda dal giocare troppo -----> ovvero : gioco bene ----> gioco d+ allora = mi stanco credo troppo in me stesso, perdo concentrazione e faccia cacare !  Sad Laughing
avatar
PistolPete
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 616
Località : Roma Garbatella / Caserta
Data d'iscrizione : 09.09.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat PD 2012

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Sab 11 Ago 2018 - 15:33
@Mishima ha scritto:...ci sono giorni in cui ti senti Federer: arrivi bene su tutte le palle, direzioni senza bisogno di pensare, sei nel match come se non ci fosse niente altro al mondo e altri giorni in cui... Sei una vera pippa.
Domanda banale lo so. Ma esattamente da cosa dipende? Stanchezza, concentrazione, altro? Come si può combattere questa altalena di prestazioni?
Domanda chiave... questa "altalena" ti capita anche giocando contro lo stesso avversario?
Altrimenti sembrerebbe la classica sindrome del "Federer in cattiva giornata", cioè di quello che si sente onnipotente quando trova un avversario che gli accomoda la palla come piace a lui, e si autogiustifica ritenendosi in cattiva giornata quando un avversario gli manda palle che non riesce a gestire Wink
avatar
Maffa
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 214
Data d'iscrizione : 24.11.15

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Gio 16 Ago 2018 - 14:15
emanuele le ha dette tutte. 

i pensieri extratennistici sono quelli che mi pesano di più, perchè non avendo ancora memoria muscolare mi devo ripetere le cosine da fare come un mantra. poi la sera ci vedo peggio, e sono più stanco. E' uno dei motivi per cui tra l'altro ho rinunciato ai corsi adulti e faccio solo privati, con l'età che ho di questo passo va a finire che raggiungo la decenza minima per giocare a 60 anni.
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 173
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Dom 9 Set 2018 - 6:43
@Mishima ha scritto:...ci sono giorni in cui ti senti Federer: arrivi bene su tutte le palle, direzioni senza bisogno di pensare, sei nel match come se non ci fosse niente altro al mondo e altri giorni in cui... Sei una vera pippa.
Domanda banale lo so. Ma esattamente da cosa dipende? Stanchezza, concentrazione, altro? Come si può combattere questa altalena di prestazioni?
I fattori sono tanti. 
Naturalmente la prima cosa è la condizione fisica: se magari hai una giornata di stress, hai mangiato troppo, hai dormito male, ecc, ti capiterà più facilmente di giocare male perché sarai meno lucido, più
 lento, arriverai male sulla palla, quello che il cervello ti direbbe di fare il corpo non riesce a farlo. Però ci sono anche tanti altri fattori incontrollabili: meteo, campo, palla, gioco dell'avversario.
Basta poco per rompere un equilibrio perfetto. 
La cosa migliore è abituarsi a questa eventualità, perché è più frequente della modalità "Federer" cercare di fare qualcosa anche quando è giornata "no". Non pensare a niente, non cercare scuse, non disperare, non lamentarsi. (Che è anche poco carino nei confronti dell'avversario o del compagno di allenamento) L'unica cosa da fare è provare a giocare comunque.
Guanzy
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1232
Età : 52
Data d'iscrizione : 07.09.10

Profilo giocatore
Località: Como
Livello:
Racchetta: Head Prestige Graphene Rev Pro custom

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Dom 9 Set 2018 - 8:34
Secondo me l’alternare pretazioni ottime a prestazioni mediocri è da imputare alla testa.
Da lì partono tutti gli impulsi che ci consentono di giocare più o meno bene...concentrazione,coordinazione,reattività...a qualsiasi livello le prestazioni sono influenzate per il 90% dalla testa
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Età : 34
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello:
Racchetta:

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Lun 10 Set 2018 - 22:55
Io ormai me ne sono fatto una ragione, nel mio caso è interamente una questione di testa (laddove testa indica nervi, attitudine, capacità di "entrare in partita", chiamatelo come volete...). Per lungo tempo mi sono detto che era colpa degli orari, del pranzo, della sedentarietà lavorativa, ma sono balle, in realtà se voglio so giochicchiare in qualsiasi circostanza. Il problema è fare sì che lo voglia anche la testa. La prova è che quando perdo con qualcuno, laddove qualcuno è praticamente chiunque, se capita di finire la partita "ufficiale" prima dell'ora o delle due ore e quindi di fare qualche game extra o addirittura un set in più, regolarmente "sboccio", gli errori si dimezzano ed entrano i colpi più assurdi. Perché evidentemente quello è il contesto in cui trovo la giusta scioltezza e serenità. Ormai è la norma per me, se vado a giocare una partita con un risultato che comparirà da qualche parte, so già che giocherò in modo osceno finché non finirà, dopodiché nell'eventuale serie di game "inter nos" giocherò il tennis che so davvero giocare. E non parlo di un set "ufficiale" perso 7-6 con rimonta nel successivo set "ufficioso", parlo proprio di cappotti assurdi, 6-1 6-2, da persone a cui poi sono in grado di dare io 6-3 o 6-2. Braccino perenne, idee senza senso, punti regalati. Dr. Jekill e Mr. Hyde. E infatti ormai è anche la norma sentirmelo dire a fine partita, "così devi giocare!", e grazie al mazzo...  Laughing
avatar
gp75
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 201
Età : 42
Data d'iscrizione : 25.10.12

Profilo giocatore
Località: Al confine Liguria/Toscana
Livello: Infimo...da migliorare
Racchetta: Babolat Aereoprodrive 2013 e PD Team 2005

Re: Dio del tennis io ti invoco, spiegami perché...

il Gio 13 Set 2018 - 17:28
1° essere o meno in ferie è per me la cosa fondamentale. Da scarsone quale sono nelle due settimane di ferie ad agosto ho fatto sfaceli , poi sono ritornato al lavoro e il martedì ero già ritornato con i piedi per terra.
Per capirci, non ho mai vinto un torneo e avevo dattuto un solo 3.5 ma di 15 anni , questo agosto ho vinto un torneo di 4° e nel torneo di 3° ho battuto un 3.5 e dun 3.4, sulla 30ina e che confermano la classifica a fine anno. Se fossi stato al lavoro col cavolo che mi succedeva.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum