Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il paradosso dell'antivibrante

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Sab 16 Ott 2010 - 21:55

Ho messo per la prima volta sulla mia racca l'antivibrante della Yonex che mi era stato dato insieme ad essa. Pesa circa 4 grammi. Da precisare che l'ho messo per il suono perché fortunatamente non mi ha mai dato problemi la Yonex e da quanto ho letto dappertutto non credo faccia molto altro. Il problema è che così la racchetta mi pesa 4 grammi in più e il bilanciamento si è spostato di un mm più verso la testa. Nei pochi palleggi che ho fatto con un amico sento molto la differenza ma questa modifica non mi dispiace anzi. Mi sembra però di avvertire un leggerissimo fastidio a livello dell'epicondilo, ma davvero quasi impercettibile.
Può essere mai possibile che un antivibrante aumentando il peso a spostando il bilanciamento possa fare l'opposto di quello per cui in teoria "dovrebbe" fare cioè evitare l'epicondilite?
Che mi dite lo tolgo o lo lascio?

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Sab 16 Ott 2010 - 21:59

-Correzione:
*quello per cui in teoria "dovrebbe" essere stato creato[...]

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da CICLOPE il Sab 16 Ott 2010 - 22:43

interessante, seguo la discussione

CICLOPE
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 166
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 19.09.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: scarso :-)
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex - Wilson [K]Blade Team

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da nw-t il Sab 16 Ott 2010 - 22:50

Scusa ma a me sembra esagerato... x un vibrakill. Non sarà stato magari x le palline un pò sgonfie. Alcuni test fatti dicevano che il vibrakill spostava di 1 cm lo sweetpot e incideva sul suono.

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15453
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da doppiofallo il Sab 16 Ott 2010 - 22:58

Ciao Ame. Non dici male, il peso in avanti molto spesso è una delle cause di fastidi al braccio anche a parità di peso: Ex: io ho messo 5 gr di piombo propio sotto il manico, teoricamente la racchetta dovrebbe essere più pesante...veramente lo è anche in pratica è ovvio, però il paradosso sta nel fatto che avendolo messo sotto al manico la racca diventa più manegevole, quindi apparentemente più leggera ed i fastidi al braccio ovviamente più rari. Cosiccome il peso di 5gr se lo metti ad ore 3e9 ti da un effetto,ma se lo metti ad ore 12 e tutta un altra storia. Paradossalmente sembra più leggera una racca con 10gr sul fondo che non una con 5gr sulla punta, ovvio a parità di altri parametri. Detto questo una racca di 310 grammi con un bilanciamento a 36-37 sembrerà pesantissima pur non essendolo affatto, ovvio che una da 360 bilanciata a 31...sembra una piuma. Per calcolare il peso effettivo percepibile di una racchetta c'è una formula che mi insegno un vecchio maestro incordatore. Ovvio che è approssimativa e dipende molto dal braccio di ognuno di noi, ma ti faccio un esempio. Peso 360 gr , a questo si somma il bilanciamento in millimetri, ossia sempre per esempio 31,5 (quindi 315) totale 675 , si fa la media, quindi si divide per due e si ottiene circa 338 gr, che è più o meno il peso percepibiledi un attezzo. Altro ex: una di quelle racchette superleggere ma con un bil in punta- 300 gr più il bil in millimetri facciamo 37 (quindi 370) si somma, si divide e si ottiene 670 diviso due = 335 , difatti quelle racchette sembrano più pesanti di quello che sono in realtà. Per quanto riguarda l'antibrante....mettici un paio di elastici di quelli piccoli normali , di quelli gialli per esempio, li intrecci e li metti tra 'lultima corda e la coppia di corde centrali, non vibra più e in tutto non pesano un grammo Wink Ciaooo

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da ACDC il Sab 16 Ott 2010 - 23:32

sinceramente faccio fatica a credere in tutta questa differenza però se a te dà quest'effetto, non è detto lo dia ad un altro.
perchè non bilanci con un 4 grammi nell'impugnatura?Avrai una racchetta più pesante di 8 gr, ma almeno non t ifarà male.
Se non ti trovi potrai levare entrambi.

ACDC
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 353
Località : Nord Vicenza
Data d'iscrizione : 04.10.10

Profilo giocatore
Località: Nord Vicenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Donnay Formula 100 - Wilson Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da giascuccio il Dom 17 Ott 2010 - 12:38

"Il problema è che così la racchetta mi pesa 4 grammi in più e il bilanciamento si è spostato di un mm più verso la testa. Nei pochi palleggi che ho fatto con un amico sento molto la differenza"


CIOE' tu senti la differenza dello spostamento di un MM in avanti??

Complimenti, hai una sensibilità IMPRESSIONANTE, ti invidio Very Happy

giascuccio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1721
Età : 51
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 10.12.08

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: sublime
Racchetta: 2xVcore100s ; 2xRQS33

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da felixgheorghiu il Dom 17 Ott 2010 - 13:02

sinceramente a me l' antivibrante non ha mai dato fastidio.E se dici che a te dà allora toglilo anche perche il suo ruolo e di modificare il suono, io ho quello della Babolat e mi trovo bene con questo

felixgheorghiu
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Età : 36
Località : torino
Data d'iscrizione : 13.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da ACDC il Dom 17 Ott 2010 - 13:13

volendo puoi allacciare un pezzettino d'elastico e modifichi meno il tutto.

ACDC
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 353
Località : Nord Vicenza
Data d'iscrizione : 04.10.10

Profilo giocatore
Località: Nord Vicenza
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Donnay Formula 100 - Wilson Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Dom 17 Ott 2010 - 13:38

@giascuccio ha scritto:"Il problema è che così la racchetta mi pesa 4 grammi in più e il bilanciamento si è spostato di un mm più verso la testa. Nei pochi palleggi che ho fatto con un amico sento molto la differenza"


CIOE' tu senti la differenza dello spostamento di un MM in avanti??

Complimenti, hai una sensibilità IMPRESSIONANTE, ti invidio Very Happy

Giascuccio hai fatto bene a quotare tutta la frase e ora rileggila tutta Smile hihihi 4 grammi in più sommati ad un mm di bilanciamento spostato verso la testa Wink . Quindi si sommano le due cose, poi io sinceramente la noto eccome la differenza.. 4 grammi non sono mica così pochi su una racchetta...

Ora ho deciso di provare per qualche partita e tirare le somme: se mi aumenta il dolore lo tolgo e magari metto un elastico come avete suggerito in molti, se non mi dà fastidio lo lascio perché mi trovo un pelo meglio

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da magazzie il Dom 17 Ott 2010 - 14:00

@AME ha scritto:Ho messo per la prima volta sulla mia racca l'antivibrante della Yonex che mi era stato dato insieme ad essa. Pesa circa 4 grammi. Da precisare che l'ho messo per il suono perché fortunatamente non mi ha mai dato problemi la Yonex e da quanto ho letto dappertutto non credo faccia molto altro. Il problema è che così la racchetta mi pesa 4 grammi in più e il bilanciamento si è spostato di un mm più verso la testa. Nei pochi palleggi che ho fatto con un amico sento molto la differenza ma questa modifica non mi dispiace anzi. Mi sembra però di avvertire un leggerissimo fastidio a livello dell'epicondilo, ma davvero quasi impercettibile.
Può essere mai possibile che un antivibrante aumentando il peso a spostando il bilanciamento possa fare l'opposto di quello per cui in teoria "dovrebbe" fare cioè evitare l'epicondilite?
Che mi dite lo tolgo o lo lascio?

Scusa ma......il posto dove metti l'antivibrazione al massimo ti riporta il bilanciamento al centro......non in testa.... Cool

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da magazzie il Dom 17 Ott 2010 - 14:03

Ah.......io ho sostituito la yonex xchè mi portava male al gomito, indipendentemente dal tipo di corda......

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Dom 17 Ott 2010 - 14:19

@doppiofallo ha scritto:Ciao Ame. Non dici male, il peso in avanti molto spesso è una delle cause di fastidi al braccio anche a parità di peso: Ex: io ho messo 5 gr di piombo propio sotto il manico, teoricamente la racchetta dovrebbe essere più pesante...veramente lo è anche in pratica è ovvio, però il paradosso sta nel fatto che avendolo messo sotto al manico la racca diventa più manegevole, quindi apparentemente più leggera ed i fastidi al braccio ovviamente più rari. Cosiccome il peso di 5gr se lo metti ad ore 3e9 ti da un effetto,ma se lo metti ad ore 12 e tutta un altra storia. Paradossalmente sembra più leggera una racca con 10gr sul fondo che non una con 5gr sulla punta, ovvio a parità di altri parametri. Detto questo una racca di 310 grammi con un bilanciamento a 36-37 sembrerà pesantissima pur non essendolo affatto, ovvio che una da 360 bilanciata a 31...sembra una piuma. Per calcolare il peso effettivo percepibile di una racchetta c'è una formula che mi insegno un vecchio maestro incordatore. Ovvio che è approssimativa e dipende molto dal braccio di ognuno di noi, ma ti faccio un esempio. Peso 360 gr , a questo si somma il bilanciamento in millimetri, ossia sempre per esempio 31,5 (quindi 315) totale 675 , si fa la media, quindi si divide per due e si ottiene circa 338 gr, che è più o meno il peso percepibiledi un attezzo. Altro ex: una di quelle racchette superleggere ma con un bil in punta- 300 gr più il bil in millimetri facciamo 37 (quindi 370) si somma, si divide e si ottiene 670 diviso due = 335 , difatti quelle racchette sembrano più pesanti di quello che sono in realtà. Per quanto riguarda l'antibrante....mettici un paio di elastici di quelli piccoli normali , di quelli gialli per esempio, li intrecci e li metti tra 'lultima corda e la coppia di corde centrali, non vibra più e in tutto non pesano un grammo Wink Ciaooo

Molto interessante questa formula

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Dom 17 Ott 2010 - 14:24

@magazzie ha scritto:

Scusa ma......il posto dove metti l'antivibrazione al massimo ti riporta il bilanciamento al centro......non in testa.... Cool

No il bilanciamento incordata sta a 31.5 cm mentre l'antivibrante si trova a 40 cm. Rimarrebbe al centro come dici se si mettesse intorno al baricentro.
Cmq magari sarà stata qualcun'altra la causa non saprei spero di sì... riproverò cmq nei prossimi giorni.

Cmq per essere precisi seguendo anche la formula che diceva doppiofallo aumentando il peso e lasciando il bilanciamento invariato si dovrebbe cmq avvertire la differenza di peso.
Ciò non avverrebbe se si aumentasse il peso ma si spostasse il baricentro verso il manico. Non a caso le racchette più leggere sono bilanciate in testa e quelle più pesanti al manico...

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Lun 18 Ott 2010 - 21:57

Sia chiaro la mia non vuole essere una polemica anzi ringrazio ognuno per il proprio parere.
Oggi ho giocato senza antivibrante per un po' di paura di tornare all'epicondilite che mi ha afflitto l'anno scorso proprio intorno a questo periodo

Credo però di riprovare a metterlo perché mi piaceva di più sia il suono che la variazione di peso e bilanciamento...

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da AME il Lun 18 Ott 2010 - 22:00

@magazzie ha scritto:Ah.......io ho sostituito la yonex xchè mi portava male al gomito, indipendentemente dal tipo di corda......

Ciao sì sì ricordo che se non sbaglio eri entusiasta della versione midplus della mia racca ma la abbandonasti proprio per il dolore che ti dava al gomito (che se non sbaglio però non era l'epicondilo né l'epitroclea ma il tricipite) ma chissà magari poteva essere un affaticamento.. non saprei.

Cmq no a me non ha mai dato dolori Yonex finora anzi grazie a lei sto rigiocando senza problemi dopo un non molto simpatico stop procuratomi dalla famigerata KBlade 98

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da vale il Lun 18 Ott 2010 - 22:26

anch'io sento il vibrakill e mi trovo meglio senza.....

quello che non capisco è come fa, teoricamente, a spostarsi il bil quando mettendo pesi più il avanti , a 9 e 3 , non avanza , o sbaglio ?

vale
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 496
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 22.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il paradosso dell'antivibrante

Messaggio Da doppiofallo il Lun 18 Ott 2010 - 22:48

Teoricamente....anzi praticamente, qualuque peso sio mette anche 1cm prima o dopo il suo centro perfetto ...sposta il bil anche di un solo mm. Quindi anche l'antivib incide, poi si può sentire oppure no, comunque per esempio i babolat sono leggeri, gli head sono gia più pesanti, io come detto ho risolto con due semplici elastici che non pesano praticamentre niente Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum