Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Nuove Beast 98 e 100Ieri alle 22:42fa
Racchette Ieri alle 16:27Hammer72
Tourna gritIeri alle 11:39Eiffel59
Diablo 19Ieri alle 9:37st13
Prince X...Ieri alle 8:23Eiffel59


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 488
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Dom 18 Feb 2018 - 23:00
Promemoria primo messaggio :

Scrivo questo post perché non amo lasciare indietro spiegazione per gli argomenti che sostengo, ma non ve n'é stata possibilità a suo tempo, ed é una spiegazione dovuta ai forumisti

Framan ha scritto "Aumentando il peso di una racchetta leggera e usando correttamente il gomito si aumenta la velocitá dello swing"



"Scusami, ma sono sciocchezze.
Una racchetta con 10 punti di inerzia in più ti rallenterà SEMPRE e COMUNQUE lo swing.
Questa è fisica, e non si scappa."




credo sarebbe sufficiente questa immagine (per gentile concessione di lorenzofalco.it) per capire il concetto che ho espresso, visto che lo swing parte dall'alto secondo la fisica archimede, galilei, newton, einsten e quant'altri, per la legge dei gravi visto che l'aria fino a prova contraria è un fluido e sulla terra non siamo nel vuoto, un'oggetto di pari dimensioni, ma peso maggiore cadrá a terra prima, ovvero più velocemente.
Avendo velocitá maggiore di caduta la seguente fase finale quasi orizzontale dello swing secondo le leggi del pendolo avrà maggior velocitá.
Tanto banale che potrebbe essere vero e a qualcuno verrebbe in mente di usare una racca da 5 etti per raggiungere velocitá siderali, ma non è proprio proprio cosí, in realtà è ben più complesso e vediamo perché.

Parliamo di un normale dritto, quello che si usa nella larga maggioranza dei casi, non del dritto alla Sock o alla Kyrgios che hanno giá principi di funzionamento leggermente diversi, tantomeno del troglodit-dritto.

Ecco partiamo dal troglodit-dritto che può aiutarci. Si prende la racchetta, la si porta indietro e verso il basso perché giustamente il tennis si gioca dal basso verso l'alto e diamo una gran sbracciata per farla ripartire visto che se la porto indietro per portarla in avanti mi devo fermare e ripartire. Logica dice, e anche la fisica in questo caso che più peso c'è, più faró fatica e più lento sarà lo swing. Vero ! Solo che il dritto non si fa cosí e se faccio il dritto cosí in terza alta non ci arriveró mai manco se mi alleno 8 ore al giorno e gioco da 20 anni.
Qualcuno mi fará notare che anche certi pro tipo Date, Radwanska, Simon eseguono il colpo cosí, si è vero, ma lo fanno solo a volte e per determinati precisi obiettivi, non perché non sanno fare il dritto normale che poi quando serve usano.

Allora decidiamo di fare il dritto normale e chiediamoci il perché dobbiamo fare tutta 'stá fatica per portare la racchetta lá in alto.
Per allungare lo swing cosí possiamo fare più strada e cosí dare più potenza ? Si e no, in parte è vero, ma non è il principale motivo. Chi è buon giocatore, nella frettolosa correria di una partita per essere veloce nel preparare sá che comunque può non portarla tanto in alto, peró almeno un po' si. perché ?
Perché esiste una fondamentale regola del tennis che dice "meno muscoli che non servirebbero si usano, meno tensioni muscolari creo, migliore sarà il colpo" 
La racchetta la portiamo in alto proprio per non usare muscoli per farla partire, la racchetta parte per forza di gravitá con un nostro minimo sforzo di spinta, minimo ! ovvero il colpo si mantiene rilassato, nulla è forzato !

Detto questo, torniamo al concetto iniziale, visto che usiamo la forza di gravitá e siamo in un fluido, più pesante è la nostra racchetta e più questa discesa è rapida, ma
ma ad un certo punto la dovremmo spingere in avanti questa racchetta, e questo è il momento più delicato, corrisponde a quella stretta curva all'estrema sinistra della linea rossa.
Quello lí è il momento non solo di cambio di direzione, ma è il momento in cui dovremmo sommare le due spinte, quella in caduta e quella dei movimenti del corpo che hanno creato una situazione di potenziale spinta da scaricare sulla palla. Quei movimenti sono come l'aver caricato una molla.
Ecco, qui l'esempio della molla non è esatto esatto come esempio, peró è il più semplice da spiegare, il più immediato da capire, lo uso per evitare arzigogoli di parole e formule strane. In pratica prendetelo per buono e immaginatevi la racchetta come un piccolo oggetto che entra nel vortice quando aprite il tappo della vasca da bagno, entra nel vortice lentamente e se non cade nello scarico ne esce velocemente.
In pratica se carichiamo una molla con un peso troppo piccolo o troppo grande la gittata sarà limitata, la miglior gittata si ottiene con il giusto peso, né troppo né troppo poco. Se la nostra racchetta è troppo leggera scenderá troppo lentamente quando fará quella curva non avrá peso sufficiente e non caricherá a sufficienza quella molla, se sarà troppo veloce perché pesante la caricherá troppo e la molla non avrà forza a sufficienza per sputare fuori velocemente il troppo peso.

A questo punto la sommatoria di forze vá verso avanti, ed é il momento decisivo per dirigere correttamente il colpo. Importantissimo, la racchetta ha il tappo rivolto alla rete, ovvero é perpendicolare alla rete, ma il gomito accompagnato dalla spalla vá verso avanti. Ovvero, all'uscita dalla molla l'inerzia non conta un bischero ma conterá solo più avanti, conta il peso della racchetta !
Questa é la fase in cui si mette il colpo sul binario ed é una fase progressiva, si parte lento per accelerare sempre di più. Questo per evitare di strappare il colpo. Strappare il colpo é come accelerare troppo velocemente un auto, le gomme perdono aderenza e slittano, l'auto sbanda, devi togliere gas e perdi velocitá, se la metti sui binari dosando correttamente la partenza é ben migliore.
Con una racchetta troppo leggera che é uscita dalla molla devi sbracciare per farla andare e dare molta spinta strappando, con una troppo pesante la racchetta resta lí e non riesci a farla partire nei giusti tempi rallentando cosí la velocitá dello swing.
Un giocatore tecnicamente capace con una buona sensibilità ed esperienza, questo lo sente. Quando é il momento di fare quella curvetta sente proprio come un giusto rimbalzo che carica lo swing, se é troppo pesante sente che la racca s'inchioda lí, se é troppo leggera sente il nulla, che é obbligato a dare troppa spinta per farla andare, per cui in entrambi i casi a disunirsi.

Passando oltre, queste sono le tre ragioni più importanti, ve n'é una quarta, su cui peró ci sarebbe da discutere e quanto sia valida non lo só perché ci sono visioni contrastanti a proposito, tesi dicono di si, tesi dicono di no, bisognerebbe chiedere ad uno di quei mostri sacri di biomeccanica per avere una risposta più definitiva.
In pratica, una volta lanciato correttamente la fase orizzontale la massa stessa della racchetta, pesante il giusto, mantiene di per se stessa la spinta e il nostro sforzo per spingerla sarà relativo, mentre una racchetta troppo leggera esige una nostra maggior continua spinta che dovremo mantenere sotto controllo rallentando cosí il tutto. Io personalmente ho sposato questa tesi, peró altri no, per cui la passo col beneficio del dubbio.

framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 488
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 14:27
che poi vandergraff, la differenza di peso per cui di velocitá in caduta di una racchetta non dipende principalmente da questo, ma da un altro fattore che ho evitato di esplicare per non creare ulteriore confusione, ma è la tendenza del giocatore di sostenere le racchette troppo leggere frenandole

te lo spiego in due parole, un trucco per insegnare ad abbassare la punta della racchetta quando serve ad un bimbo, ma anche ad un adulto, che non ne ha la naturale tendenza fallo giocare con un macigno d'altri tempi o con due racchette nella stessa mano contemporaneamente

PS ora arriva kk di sicuro con qualche battutaccia o con i suoi racconti del passato Cool
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 14:32
Sto a cavallo ! King mi fuorvia e quando framan spiega non capisco nulla. Lo sai che c'è ? Penso solo a giocare e chissenefrega di Aristotele e Newton
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13141
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 17:08
Ragazzi ma parlate sul serio???!!!!!!
Newton e Galilei dicono esattamente la tessa cosa!!!!
Questa è fisica elementare. SUBITO DIETRO LA LAVAGNA CON IL CAPPELLO D’ASINO!!!

L’unica eccezione che posso accettare è se le masse in gioco sono di valore “relativistico”. Pertanto la racchetta deve pesare una 300 grammi e la seconda (quella più pesante) un numero a vostra scelta di Kg seguito da 30 zeri. E anche così la Terra continua ad attrarre a 9,81 m/sec quadrato. Sarà invece la racchetta - un po’ pesantina - ad attrarre tutto quello che gli passa a tiro.

Meno pippe: subito a studiare la Fisica, prima di fare figure di ..... cioccolato!
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13141
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 17:32
Pertanto , ribadisco, i presupposti sono completamente sbagliati.
 Le conclusioni vengono di conseguenza
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 488
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 17:48
@kingkongy ha scritto:Ragazzi ma parlate sul serio???!!!!!!
Newton e Galilei dicono esattamente la tessa cosa!!!!
Questa è fisica elementare. SUBITO DIETRO LA LAVAGNA CON IL CAPPELLO D’ASINO!!!

L’unica eccezione che posso accettare è se le masse in gioco sono di valore “relativistico”. Pertanto la racchetta deve pesare una 300 grammi e la seconda (quella più pesante) un numero a vostra scelta di Kg seguito da 30 zeri. E anche così la Terra continua ad attrarre a 9,81 m/sec quadrato. Sarà invece la racchetta - un po’ pesantina - ad attrarre tutto quello che gli passa a tiro.

Meno pippe: subito a studiare la Fisica, prima di fare figure di ..... cioccolato!
oh ! che la massa della terra sia infinitamente più piccola della terra è un dato appurato per cui la differenza è minima, come è un dato appurato la legge di Newton, che è appurato non essere quella di Galilei

http://www.carlosantagata.it/doc/erroregalilei.pdf

ma qui il problema è un altro, è che la racchetta è giá in movimento al momento della spinta, che non hai fatto sforzo fisico se non irrisorio e ininfluente per farla partire, che parlando della fase specifica "caduta" l'inerzia maggiore non rallenta lo swing per le leggi della fisica come da incipit iniziale, che secondo il buon senso di Galilei (io lavoravo nel palazzo dove ha insegnato ed è conservata la sua cattedra per cui lo só per certo Razz )siamo alla pari e per Newton secondo la fisica anche se in maniera infinitesimale lo favorisce per cui comunque non lo sfavorisce, ma non secondo te che siamo comunque alla pari, ma alla pari non sfavorisce

siam d'accordo su questo ?
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 488
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 17:51
@kingkongy ha scritto:Pertanto , ribadisco, i presupposti sono completamente sbagliati.
 Le conclusioni vengono di conseguenza

i presupposti non sono questi, questo lo leggi tu non só dove, i presupposti te li ho elencati pochi post fa
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13141
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 17:58
Framan, hai scritto e ribadito che una racchetta oiù pesante cade più velocemente di una leggera. Quando ho detto che hai scritto una boiata atomica mi hai tirato fuori di tutto, pure Newton. Ora smettila di dire cagate perché erano i tuoi presupposti per la creazione di velocità.
Visto che ti ho spiegato in tutte le maniere, dì semplicemente: "E' vero, ho sbagliato".
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 18:10
Ragazzi finitela se no non se ne esce più. Secondo me almeno il 50 per 100 di quello che avete scritto è suscettibile di interpretazione errata, che sia per errore o per esposizione non chiara, poco importa. Non critichiamo chi vuole avere per forza ragione se poi ci caschiamo pure noi. Mettete un punto e continuate a vivere serenamente
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 488
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 18:33
Son serenissimo eh, non capisco proprio perché kk si sia arrabbiato, anche perché sin'ora ho portato solo motivazioni dimostrabili.
Mia intenzione é arrivare delle consclusioni piú o meno valide approfondendo il problema e aumentare la cultura mia, di chi discute e di chi legge,
ma se non é cosí, punto e fine come dici Vandergraff, non é proprio mia intenzione né creare un litigio, né voler aver ragione per partito preso
Punto
Il_Guaro
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 382
Data d'iscrizione : 18.02.14

Profilo giocatore
Località: sicilia
Livello: 3.3
Racchetta: ezone ai 100

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Sab 17 Mar 2018 - 19:42
Kong, cattivo timing dovuto principalmente a scarsa velocità di braccio su quel lato.
Rovescio ad una mano.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13141
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Dom 18 Mar 2018 - 10:00
Allora Guaro, massa e inerzia possono giocarti brutti scherzi in un rovescio a una mano. Però, questo, è un approccio meramente teorico, che non prende in considerazione il “fattore umano”. Questo significa che l’errore potrebbe derivare da una “sovracorrezione”, da una causa diretta o, semplicemente, il difetto ce l’hai e lo avresti comunque con qualsiasi attrezzo.

Infine, il tuo braccio - non veloce -, paradossalmente, potrebbe aiutarti. Ma ci arriviamo dopo.

Con un rovescio piatto, la traiettoria di mano e testa della racchetta seguono entrambe una traiettoria “tonda”, ampia e relativamente lunga (dipende dall’impostazione, altrimenti potrebbe anche essere media, corta e con ampiezze ridotte).
Io presumo il miglior piattone possibile, che, di suo, ha la possibilità di guadagnare velocità anche con una racchetta pesante e non eccessivamente carica in testa.
Detto ciò come premessa, passiamo al tuo problema.
Un bilanciamento "in avanti" e uno SW elevato non hanno mai aiutato chi ha problemi di timing.
Perché?
Perché il problema sta sempre nel recupero della testa della racchetta.
Come per tutti gli swing, la velocità va costruita vicino al centro di rotazione. Pertanto anche il rovescio (soprattutto il rovescio), trae benefici da quel particolare tecnico che si chiama "Anticipo di anca". 

Tirare piatto, un vecchio swing o uno swing alla Federer 2018 (ancora più esasperato di quello versione 2017) carico di rotazioni, comporta un buon anticipo della parte bassa della catena cinetica.
Per darti un'immagine, la racchetta rimane ferma mentre l'anca destra inizia a ruotare e le gambe a spingere. Guadagnati i primi 30° di rotazione, il busto si "sgancia" e, infine, parte la mano.

Con un colpo carico di spin, invece, le cose cambiano.
Perché?

Perché lo swing - come nel dritto - prevede un cambio di piano nello scorrimento della racchetta, che passa da un vettore rettilineo (tappo che guarda la rete) a una fase di “lift” (dal basso all’alto) che porta la racchetta parallela alla rete. C'è l'impatto con la palla e la racchetta prosegue verso l'alto e il lato destro, proprio per effetto dell'inversione.
Il TUO “ritardo”, pertanto, può essere ovunque in questo passaggio e/o nella fase di Anticipo di anca. Anzi, se parli di lentezza, può anche essere che l’Anticipo manchi in toto.

—> Ad avere più informazioni in merito, potrei migliorare l’analisi. Tra un paio di ore continuo (vado a fare spesa).
Il_Guaro
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 382
Data d'iscrizione : 18.02.14

Profilo giocatore
Località: sicilia
Livello: 3.3
Racchetta: ezone ai 100

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Dom 18 Mar 2018 - 10:18
Troppo gentile, molto interessante.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13141
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Dom 18 Mar 2018 - 15:08
...Riprendiamo... GUARO

Il tuo ritardo nel rovescio in top, potrebbe essere dovuto a diverse cause, tutte legate alla parte bassa dello swing.
1) Sei consapevole dell'Anticipo di Anca?
Perché, se sì, allora non hai memorizzato ancora il ritmo dello swing;
se no, allora ti manca questo movimento per "mettere ordine" a tutto lo swing.
2) Il tuo rovescio prevede che il tacco della racchetta punti alla rete?
Perché, se sì, questo "drag" (il trattenere la testa della racchetta perpendicolare alla rete) potrebbe essere eccessivo e finisce per mandarti ti manda in tilt;
se no, devi dedicare la massima attenzione a questa fase perché è quella dove si genera parte della potenza/velocità e tutto lo spin.

Se l'inerzia della testa della racchetta è alta...è ovvio che questo passaggio tecnico rischia di essere condizionato proprio da un lento recupero. Però un braccio lento non è responsabile al 100% del ritardo. Anzi, in genere non lo è. La lentezza aiuta a non perdere il timing. E' l'overswing - il suo contrario - che in genere fa perdere il ritmo.

Conclusione: mancano elementi per individuare il problema. Ma se costruisci un buon Anticipo di Anca, il tining dovrebbe arrivare di conseguenza e il braccio può anche non essere determinante.
Il_Guaro
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 382
Data d'iscrizione : 18.02.14

Profilo giocatore
Località: sicilia
Livello: 3.3
Racchetta: ezone ai 100

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Dom 18 Mar 2018 - 21:46
grazie mille kong, in effetti non avevo mai fatto caso al discorso anca.
ci proverò
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 488
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Lun 15 Ott 2018 - 20:12
@kingkongy ha scritto:...Riprendiamo... GUARO

Il tuo ritardo nel rovescio in top, potrebbe essere dovuto a diverse cause, tutte legate alla parte bassa dello swing.
1) Sei consapevole dell'Anticipo di Anca?
Perché, se sì, allora non hai memorizzato ancora il ritmo dello swing;
se no, allora ti manca questo movimento per "mettere ordine" a tutto lo swing.
2) Il tuo rovescio prevede che il tacco della racchetta punti alla rete?
Perché, se sì, questo "drag" (il trattenere la testa della racchetta perpendicolare alla rete) potrebbe essere eccessivo e finisce per mandarti ti manda in tilt;
se no, devi dedicare la massima attenzione a questa fase perché è quella dove si genera parte della potenza/velocità e tutto lo spin.

Se l'inerzia della testa della racchetta è alta...è ovvio che questo passaggio tecnico rischia di essere condizionato proprio da un lento recupero. Però un braccio lento non è responsabile al 100% del ritardo. Anzi, in genere non lo è. La lentezza aiuta a non perdere il timing. E' l'overswing - il suo contrario - che in genere fa perdere il ritmo.

Conclusione: mancano elementi per individuare il problema. Ma se costruisci un buon Anticipo di Anca, il tining dovrebbe arrivare di conseguenza e il braccio può anche non essere determinante.
peccato non esista tráccia in tutta la letteratura del tennis antico e moderno dell'anticipo d'anca di rovescio ad una mano
ovviamente, perché l'anticipo d'anca ha una sua ben specifica funzione, che non conosci per cui nemmeno conosci cos'é in realtá ma fa molto effetto scriverlo, che se conoscessi sapresti essere totalmente inutile, anzi molto danoso ammesso e non concesso si riesca con qualche improbabile torsione corpórea a sovraccaricare l'anca, nelle posizioni neutral e colsed.
In pratica te lo sei totalmente inventato, il che la dice lunga
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13141
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: giusto peso e giusta velocitá dello swing

il Lun 15 Ott 2018 - 22:40
Tra le varie opzioni c'è anche quella di smettere di fare polemica inutile: se il tuo intento è quello di far chiudere il forum, mi sembra una "brutta azione".
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum