Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
nuove Yonex VCORE Oggi alle 10:19fa
Novak DjokovicIeri alle 13:45nicpett
Pure drive 2018Dom 19 Ago 2018 - 23:45pinimbe


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
scottish
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 21.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Wilson Pro Open 2012 / Wilson Ultra 100cv

Le diagonali in quarta cat.

il Lun 7 Ago 2017 - 16:17
Promemoria primo messaggio :

Buongiorno a tutti, 
facevo una riflessione su quanto letto su questo sito parecchie volte, cioè sull'importanza di "tenere" la diagonale di diritto. Le partite generalmente a parità di livello si vincono li....la cosa non mi coninceva affatto.....

Sono un ovver 40 proveniente dal calcio, fisicaccio da 193 cm per 88 kg mi sono avvicinato a questo sport 4 anni fa e dal 2015 ho iniziato a fare tornei Fit, passo il primo anno da nc a 4.3 e il secondo 4.2 puntando molto sulla mia fisicità, sull' agonismo e concentrazione, ma soprattutto martellando il punto debole degli avversari e cioè al 90% il rovescio. Mi chiedevo allora perchè tennisti più esperti sostenevano che la diagonale da tenere e "vincere" fosse quella del diritto....

Ora prossimo a passare 4.1 e affrontando sovente questi (perdendoci spesso) mi sono accorto che vado in difficoltà proprio utilizzando la vecchia tattica di martellare sul rovescio avversario perchè fino a ieri facendo questo spesso riuscivo o a portare all'errore l'avversario o a chiudere facilmente il punto salendo a rete; diciamo che mi sono abituato a ricevere un certo tipo di palla, ora invece mi trovo in difficoltà proprio giocando ed attaccando sul rovescio dell'avversario perchè le palle che mi ritornano sono sicuramente più complicate da chiudere.

Mi sono incancrenito su una tattica di gioco ed ora spesso capita che pur accorgendomi che questa tattica sia diventata spesso deleteria, continuo per automatismo a perseguirla con scarsi risultati.

kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 12:54
Mi piace l'idea del Torneo ATP - Association of Tennis Pleistocene con lo Slam T.C. Caverna Pietrosa... Montepremi: 3 Mammut !!!
Delirio
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 41
Età : 39
Località : Umbria
Data d'iscrizione : 24.04.13

Profilo giocatore
Località: Foligno
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Yonex Ezone 100 2017

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 12:56
se dobbiamo dare uno schiaffo o una carezza lo facciamo con la gestualità del dritto, non con quella del rovescio

Però il malrovescio sui denti era molto più imprevedile, e infatti ne ho "parati" pochi  Very Happy

Detto ciò, nel 90% dei casi, nelle partite con i veri 4 cat., il rovescio è il colpo più attaccabile, è rarissimo che riescano a farti un passante di rovescio, soprattutto quelli che lo giocano ad una mano, quelli più bravi riescono ad alzartela bene e farti tornare indietro o ad obbligarti ad un difficile smash, ma di passanti di rovescio penso di averne subiti davvero pochi.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 13:13
Ahia! Malrovescio di genitore o schiaffone da fidanzata inviperita?
Perché la differenza c'è! hahhahahah
Delirio
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 41
Età : 39
Località : Umbria
Data d'iscrizione : 24.04.13

Profilo giocatore
Località: Foligno
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: Yonex Ezone 100 2017

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 13:20
@kingkongy ha scritto:Ahia! Malrovescio di genitore o schiaffone da fidanzata inviperita?
Perché la differenza c'è! hahhahahah

Mamma indiavolata  Twisted Evil

Le fidanzate non mi hanno mai picchiato, per ora  Smile
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 13:22
King stavolta ti è sfuggita. Si dice manrovescio con la enne. Malrovescio sembra più qualcosa digerita male
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 13:25
@VANDERGRAF ha scritto:Che poi penso che sia lo stesso motivo, in soldoni, per cui se dobbiamo dare uno schiaffo o una carezza lo facciamo con la gestualità del dritto, non con quella del rovescio. È molto più semplice slanciare il braccio, piuttosto che caricare la spalla sotto al mento e poi fare perno stabilizzando il tronco nel caso del monomane.
Anch'io sono convinto che il diritto possa sfruttare una serie di circostanze ed aspetti anche morfologici che aiutano una sua più efficace esecuzione.
Intanto, molti movimenti che eseguiamo nella quotidianità, prevedono proprio il movimento degli arti a chiudersi su se stesso, piuttosto che aprirsi con le mani che si allontanano dal petto e questo utilizzo ripetuto nel tempo fa si che tutto l'assetto muscolo tendineo coinvolto anche nel colpire di diritto la palla sia comunque già sufficientemente allenato rispetto a quanto accada giocando di rovescio, movimento che implica l'impiego di muscoli abitualmente più addormentati  Laughing e che dovranno, pertanto, essere piano, piano, allenati specificatamente. Inoltre, ergonomicamente, il movimento del diritto è più libero, risulta più sciolto, si riesce con maggiore facilità supportare il colpo con gli arti inferiori, piuttosto che con la coincidente rotazione delle spalle verso l'impatto (anche questo è un movimento abbastanza abituale nella quotidianità), ma anche, perchè no, sfruttando una maggiore agilità nello spostamento dei pesi dal dietro in avanti, accentuato in particolare quando si gioca in open stance, rispetto a quanto possa succedere con il rovescio.
Voglio dire, però, che a mio avviso il rovescio può offrire alcune facility che, se ben sfruttate, possono fare di questo colpo una bella sicurezza.
Intanto, il rovescio offre meno opzioni per la sua esecuzione, e mi riferisco, in particolare al rovescio ad una mano.
Per il destrorso, la gamba destra deve incrociare, senza se e senza ma, l'altra. Potrà capitare che si incroci poco, magari in alcune circostanze anche tenerle in parallelo, ma mai e poi mai si giocherà in open (per il rovescio a 2 mani è, ovviamente, tutto diverso). Questo aspetto, se da un lato irrigidisce l'esecuzione, rendendola un tantino ingessata, rappresenta un punto di riferimento certo a cui aggrapparsi a differenza di quanto capiti con il diritto per la quale esecuzione, spesso si hanno almeno un paio di opzioni (mi riferisco, in particolar modo alla posizione da tenere nell'impattare la palla) e, intanto, la palla arriva  Cool. La necessità di dover incrociare garantisce quasi sempre una buona base di appoggio ideale per sostenere l'azione delle braccia nel colpire la palla, cosa non sempre certa con il diritto affrontato a volte con quel pizzico di supponenza (proprio perchè maggiormente sicuri ed agili) che ci porta a non ben preparare il colpo giocato molto di solo braccio. 
Infine, la struttura fisica complessiva della nostra figura che si realizza in un'ideale posizione per eseguire il rovescio risulta molto più strutturata,  solida rispetto a quella spesso un po' più ballerina del diritto e anche questo agevola esecuzioni molto più affidabili e meno fallose; con il diritto si ha una maggiore libertà di rotazione del busto, delle spalle e la direzionalità della palla può risultare meno sostenuta, meno inbinariata ( Very Happy ).
Magari sono solo mie impressioni ...
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 184
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 13:40
Scusa Dago, che intendi per incrociare?
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 13:48
È un discorso che lascia il tempo che trova, perché con i piedi piazzati bene devi comunque arrivarci, sia sul dritto che sul rovescio. Considera che correre  verso il lato del rovescio e poi piazzare quella gamba che tu dici deve essere sincronizzato con la distanza da correre e quella dalla palla, nonché il caricamento del colpo
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 14:09
@Giampi83 ha scritto:Scusa Dago, che intendi per incrociare?
Intendevo dire che se con  il diritto, anche se l'esecuzione tecnicamente corretta prevede un'adeguata assistenza delle gambe da posizionare cerentemente al colpo da eeguire, si riesce, si puó pensare, si pensa, a volte, di riuscire a giocare in maniera piú disinvolta, diciamo sfruttando solo il braccio (vedi le critiche slesso avanzate a Fognini), mentre sul rovescio non ci pensi proprii di nin cercare la pisizione ideale con la dx davanti alla sinistra, anche incrociandole, cioé con la dx piú a sx della sx. Questo aspetto che puó sembrare ed é una complicazione, con l'abitudind diventa una semplificazione.
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 184
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 14:48
Ah ho capito..nel senso di girarti dal lato in cui fai il rovescio ..io quando colpisco in open stance di rovescio faccio dei back da paura! Il problema è che sono rovesci sbagliati e non back! Very Happy
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 15:07
@VANDERGRAF ha scritto:King stavolta ti è sfuggita. Si dice manrovescio con la enne. Malrovescio sembra più qualcosa digerita male
non me ne son manco accorto! Vergogna su di me!
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 15:42
@Giampi83 ha scritto:Ah ho capito..nel senso di girarti dal lato in cui fai il rovescio ..io quando colpisco in open stance di rovescio faccio dei back da paura! Il problema è che sono rovesci sbagliati e non back! Very Happy
Una plastica ideale preparazione al rovescio con il classico incrocio delle gambe - di Rod Laver -(scelto non perchè appassionato del vintage, ma perchè appare un po più umano degli attuali PRO   Smile ) e anche bella preparazione anticipata della racchetta pronta ad impattare la palla. La posizione avanzata della gamba agevola anche la rotazione delle spalle semplificando il caricamento posteriore della racchetta. 


Altro rovescio di Laver, ma con un'impostazione meno ortodossa e, quindi, giocato solo con la parte alta del corpo (difficile che sia riuscito, in questa circostanza, a spingere con la sua gamba dx - l'unica in appoggio - perchè non avrebbe trovato la sua sx a bilanciare e, quindi, dare equilibrio alla generalità del movimento), ma si tratta di un 2 volte vincitore dello SLAM costretto, probabilmente, a questo gesto estremo per effettiva mancanza di alternative e, comunque, tecnicamente errato da non prendere ad ispirazione. Il mancato incrocio della sua gamba sx (Laver è mancino) non permette un'efficace e profondo caricamento posteriore della racchetta che rispetto all'immagine precedente e praticamente solo affiancata al corpo (molto probabilmente, si dovrà accontentare di effettuare uno slice, ma pur sempre uno slice di Laver  Very Happy )


Non poteva mancare un richiamo del grande Roger Federer che, com'è possibile riscontrare dall'immagine, dopo quasi 1/2 secolo gioca un rovescio molto simile nell'impostazione delle gambe, anche se il caricamento non è assoluta paragonabile, con lo svizzero che rasenta con il popò il terreno di gioco, e l'incrocio con un compasso che richiede doti di stretching da ballerino di danza classica; complicato per un amatore prenderlo ad ispirazione ... ma concettualmente l'incrocio è questo.


Qui, invece, un rovescio di un attempato Nicola Pietrangeli, ideale come fonte d'ispirazione di un amatore da diporto, incrocio non esasperato (che consente di trovare un adeguato equilibrio), come il caricamento dei quadricipiti sostenibile e piede posteriore in scarico ad agevolare lo spostamento del peso in avanti al momento dell'impatto con la palla.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 16:26
Prima foto, Laver, probabil rovescio piatto-back
Seconda foto, Laver, stupenda preparazione per uno slice o un drop, visto che è a metà campo e quindi era in discesa (non da fondocampo). Anche in open...visto che è lì...
Terza foto, Federer, probabile rovescio in controbalzo copertissimo. Impostazione vecchia, adesso lo prepara diversamente (la testa della racchetta, soprattutto, non la lascia cadere così).
Quarta foto, Pietrangeli, tipico rovescio in slice (palla discendente ma altina).
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 17:09
@kingkongy ha scritto:Prima foto, Laver, probabil rovescio piatto-back
Seconda foto, Laver, stupenda preparazione per uno slice o un drop, visto che è a metà campo e quindi era in discesa (non da fondocampo). Anche in open...visto che è lì...
Terza foto, Federer, probabile rovescio in controbalzo copertissimo. Impostazione vecchia, adesso lo prepara diversamente (la testa della racchetta, soprattutto, non la lascia cadere così).
Quarta foto, Pietrangeli, tipico rovescio in slice (palla discendente ma altina).
SI, si King, ma io volevo solo focalizzare l'utilità e meglio esemplificare la posizione dell'incrocio delle gambe nel rovescio, visto il dubbio espresso da @Giampi83 e ciò, indipendentemente dall'impugnatura o colpo usato, certo tra un rovescio in back ed uno in spinta, piatto o top che sia, ci possono essere, ci sono differenze anche dell'impostazione delle gambe, ma se si deve metabolizzare l'incrocio, il resto è ancora uno step successivo, almeno credo, ma c'è l'ho dirà, eventualmente, lo stesso Giampi.
Infatti,la seconda foto l'ho postata come esempio negativo, con le gambe così messe, qualunque colpo si esegua ed in qualunque posizione del campo, si colpirà una palla non al meglio, non credo sia una posizione voluta ... 
La prima foto, non credo sia una preparazione per un back e Laver, a differenza di Rosewall , non disdegnava la eastern sul rovescio per accentuare lo spin anche su questo colpo; in questa foto è un po' difficile essere sicuri, ma non mi sembra una continental, propenderei più per l'eastern pistol (Laver tra i primi a cercarlo con insistenza anche di rovescio), considerato anche il bel caricamento effettuato con i quadricipiti ed il campo che sembrerebbe in terra dove lo spin bello carico lo si usava più che sull'erba già a quei tempi. Però è solo accademia  Laughing
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 17:50
ok, ok, il mio non era un post "contro".
La seconda foto, però, si tratta di un copo nella terra di nessuno, lì lo stance non conta.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 19:02
Beh, certo, in quei frangenti si fa quello che si riesce ... e, magari, ti riesce pure di fulminare l'avversario Very Happy, anche questo fa parte del fascino del tennis.
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mar 1 Mag 2018 - 20:31
@Dagoberto ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:Che poi penso che sia lo stesso motivo, in soldoni, per cui se dobbiamo dare uno schiaffo o una carezza lo facciamo con la gestualità del dritto, non con quella del rovescio. È molto più semplice slanciare il braccio, piuttosto che caricare la spalla sotto al mento e poi fare perno stabilizzando il tronco nel caso del monomane.
Anch'io sono convinto che il diritto possa sfruttare una serie di circostanze ed aspetti anche morfologici che aiutano una sua più efficace esecuzione.
Intanto, molti movimenti che eseguiamo nella quotidianità, prevedono proprio il movimento degli arti a chiudersi su se stesso, piuttosto che aprirsi con le mani che si allontanano dal petto e questo utilizzo ripetuto nel tempo fa si che tutto l'assetto muscolo tendineo coinvolto anche nel colpire di diritto la palla sia comunque già sufficientemente allenato rispetto a quanto accada giocando di rovescio, movimento che implica l'impiego di muscoli abitualmente più addormentati  Laughing e che dovranno, pertanto, essere piano, piano, allenati specificatamente. Inoltre, ergonomicamente, il movimento del diritto è più libero, risulta più sciolto, si riesce con maggiore facilità supportare il colpo con gli arti inferiori, piuttosto che con la coincidente rotazione delle spalle verso l'impatto (anche questo è un movimento abbastanza abituale nella quotidianità), ma anche, perchè no, sfruttando una maggiore agilità nello spostamento dei pesi dal dietro in avanti, accentuato in particolare quando si gioca in open stance, rispetto a quanto possa succedere con il rovescio.
Voglio dire, però, che a mio avviso il rovescio può offrire alcune facility che, se ben sfruttate, possono fare di questo colpo una bella sicurezza.
Intanto, il rovescio offre meno opzioni per la sua esecuzione, e mi riferisco, in particolare al rovescio ad una mano.
Per il destrorso, la gamba destra deve incrociare, senza se e senza ma, l'altra. Potrà capitare che si incroci poco, magari in alcune circostanze anche tenerle in parallelo, ma mai e poi mai si giocherà in open (per il rovescio a 2 mani è, ovviamente, tutto diverso). Questo aspetto, se da un lato irrigidisce l'esecuzione, rendendola un tantino ingessata, rappresenta un punto di riferimento certo a cui aggrapparsi a differenza di quanto capiti con il diritto per la quale esecuzione, spesso si hanno almeno un paio di opzioni (mi riferisco, in particolar modo alla posizione da tenere nell'impattare la palla) e, intanto, la palla arriva  Cool. La necessità di dover incrociare garantisce quasi sempre una buona base di appoggio ideale per sostenere l'azione delle braccia nel colpire la palla, cosa non sempre certa con il diritto affrontato a volte con quel pizzico di supponenza (proprio perchè maggiormente sicuri ed agili) che ci porta a non ben preparare il colpo giocato molto di solo braccio. 
Infine, la struttura fisica complessiva della nostra figura che si realizza in un'ideale posizione per eseguire il rovescio risulta molto più strutturata,  solida rispetto a quella spesso un po' più ballerina del diritto e anche questo agevola esecuzioni molto più affidabili e meno fallose; con il diritto si ha una maggiore libertà di rotazione del busto, delle spalle e la direzionalità della palla può risultare meno sostenuta, meno inbinariata ( Very Happy ).
Magari sono solo mie impressioni ...

Pensa se un giocatore di baseball volesse colpire la palla con un dritto invece che con un rovescio (quale è, di fatto, il movimento di un giocatore di baseball che colpisce una palla con una mazza).
Queste sono tutte elucubrazioni sofistiche e retoriche, non hanno senso in un contesto reale di un match in cui ogni giocatore ha una sua tecnica e un suo repertorio di colpi ogni volta diverso e finalizzato a costruire degli schemi di gioco per vincere un punto, non a chi tira più forte, a chi salta più un alto o a chi lancia più lontano un disco o un peso.
Il discorso che il dritto è il colpo più forte e naturale è una pura leggenda, a qualunque livello.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mar 1 Mag 2018 - 20:42
ti sei dato la risposta da solo, il tennis non è un gioco a chi tira più forte o
lontano, quindi non c'entra una mazza (è proprio il caso di dirlo) col baseball.
ho parlato di schiaffo e carezza proprio per evidenziare che si tratta di forza e
sensibilità al tempo stesso e non soltanto di forza. poi se ti fa stare meglio
pensare che sia una leggenda o una paranoia, pensalo pure....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mar 1 Mag 2018 - 21:50
Poli!!!!! Da quando un giocatore di baseball colpisce di rovescio???? Mi sa che hai visto un filmino Super 8 imbobinato alla rovescia. 
Baseball e golf sono swing “di dritto” ed esprimono la massima potenza generabile da fermi.
avatar
Iron
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 778
Età : 39
Data d'iscrizione : 04.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarso...ma mi diverto troppo
Racchetta: Babolat Pure Drive 18

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mar 1 Mag 2018 - 22:00
Perche tutti i professionisti coprono dal 60% al 80% del fondo del campo col dritto?
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mar 1 Mag 2018 - 23:14
infatti ! può sembrare un gesto tipo rovescio solo nella parte iniziale del caricamento.
dopo diventa un dritto a tutti gli effetti. col sostegno dell'altro braccio, ma sempre dritto.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 2 Mag 2018 - 1:24
Vander, che fai, provochi? Come fa a sembrare un rovescio quando la spalla sinistra punta alla direzione di uscita e tutto il movimento dell’attrezzo si svolge dalla parte destra, da dietro ad avanti, in rotazione????? 
Per essere un rovescio, dovresti swingare con la spalla destra in avanti. Cosa alquanto sconsigliabile nel golf, perché i bastoni hanno un verso.... pertanto, se swinghi a sinistra, hai bisogno di un “club” da mancino.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 2 Mag 2018 - 9:51
e che c'entra la provocazione ?! sono soltanto andato a guardare un video e ho
visto che la spalla sinistra (per chi usa la mazza sulla parte destra del corpo) si
posiziona come nel caricamento di chi esegue un rovescio da mancino.
per il resto il braccio sinistro svolge un ruolo completamente diverso da quello
che avrebbe nel rovescio del tennis. buona giornata
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 2 Mag 2018 - 11:18
era una battuta.... qui il livello del senso dello humor si è sensibilmente abbassato...
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 2 Mag 2018 - 12:11
Credimi, non si capiva che era una battuta. Altrimenti sarei stato il primo a ridere
avatar
Andrea Malagoli
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 289
Data d'iscrizione : 06.06.16

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: sognatore!!
Racchetta: prince tour100 T - pro kennex KI 15 300

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 2 Mag 2018 - 12:33
@Poliwhirl ha scritto:Mattia ma qui si sta parlando di "attaccare il rovescio" perché punto debole. E non è una tattica valida su tutti. Forse quando c'erano le racchette di legno negli anni sessanta poteva andare, ma oggi oggi ci sono tantissimi giocatori anche di club che sanno giocare bene il rovescio e per i quali è il colpo più sicuro. Bisogna sempre valutare di volta in volta che tipo di colpi possiede l avversario. Facciamo un esempio, prendiamo un caso eclatante: steffi graf. Verissimo che i punti li chiedeva col dritto ma soamo sicuri che il rovescio fosse il punto debole su cui attaccarla? Per vedersi ritornare indietro quei back che faceva? Nient'affatto. La navratilova durante una delle prime finali slam vinte dalla graf se non sbaglio, veniva passata a ogni punto. Che il rovescio sia il colpo debole è solo un idea di qualche adulto che inizia a giocare tardi e ha già nella testa l idea pregressa che il rovescio sia più difficile, ma chi ha sempre giocato a tennis e fin da subito adopo acquisito una tecnica da un maestro, ha sempre giocato dritto e rovescio dando a entrambi lo stesso valore in termini di allenamento e quindi può ribattere a qualsiasi cosa sia con l'uno che con l'altro. In questi casi capita anche che il rovescio sia il colpo più naturale.
Poliwhirl tu magari avrai anche un gran rovescio, ma io ho scritto (stando abbondante) nel 90% dei casi, visto che gioco abbastanza (10 ore a settimana circa) e con tantissimi giocatori diversi mi sembra proprio evidente che la maggior parte dei quarta ma anche moltissimi terza categoria siano più attaccabili sul rovescio che sul dritto, io su cento giocatori ne troverò 3/4 che preferisco giocargli sul dritto che sul rovescio poi ho, probabilmente sarò io che incontro tutti giocatori con rovesci zoppi
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum