Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
nuove Yonex VCORE Oggi alle 10:19fa
Novak DjokovicIeri alle 13:45nicpett
Pure drive 2018Dom 19 Ago 2018 - 23:45pinimbe
Cambio Wilson Burn 100 2015Dom 19 Ago 2018 - 21:33am.baz


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
scottish
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 21.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Wilson Pro Open 2012 / Wilson Ultra 100cv

Le diagonali in quarta cat.

il Lun 7 Ago 2017 - 16:17
Promemoria primo messaggio :

Buongiorno a tutti, 
facevo una riflessione su quanto letto su questo sito parecchie volte, cioè sull'importanza di "tenere" la diagonale di diritto. Le partite generalmente a parità di livello si vincono li....la cosa non mi coninceva affatto.....

Sono un ovver 40 proveniente dal calcio, fisicaccio da 193 cm per 88 kg mi sono avvicinato a questo sport 4 anni fa e dal 2015 ho iniziato a fare tornei Fit, passo il primo anno da nc a 4.3 e il secondo 4.2 puntando molto sulla mia fisicità, sull' agonismo e concentrazione, ma soprattutto martellando il punto debole degli avversari e cioè al 90% il rovescio. Mi chiedevo allora perchè tennisti più esperti sostenevano che la diagonale da tenere e "vincere" fosse quella del diritto....

Ora prossimo a passare 4.1 e affrontando sovente questi (perdendoci spesso) mi sono accorto che vado in difficoltà proprio utilizzando la vecchia tattica di martellare sul rovescio avversario perchè fino a ieri facendo questo spesso riuscivo o a portare all'errore l'avversario o a chiudere facilmente il punto salendo a rete; diciamo che mi sono abituato a ricevere un certo tipo di palla, ora invece mi trovo in difficoltà proprio giocando ed attaccando sul rovescio dell'avversario perchè le palle che mi ritornano sono sicuramente più complicate da chiudere.

Mi sono incancrenito su una tattica di gioco ed ora spesso capita che pur accorgendomi che questa tattica sia diventata spesso deleteria, continuo per automatismo a perseguirla con scarsi risultati.

Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 19:12
No, non mi sono spjegato. Quando dico che a livello amatoriale mi fermo all'H, intendo che certe cose proprio non le riescono a fare, magari a tenere una diagonale consistente non ci arrivera no mai ... quindi ballano con quelle cose che hanno appreso, le faranno bene, se hanno studiato bene con buoni insegnanti, ma saranno dei ballerini incompleti, amatoriali ...
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 19:22
A 14 anni classifica C1 o C2 non ricordo bene,un gran allenatore mi disse che per correré dietro la palla non ero male......ma che il tennis non era solo quello.....poi allenandomi con lui o capito....
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 19:27
Non e' questions di estética...ma di capire come si gioca.....l'avere una racchetta in mano non significa "sapere" giocare..per sapere giocare ci vanno diverse cose...in práctica con la racchetta in mano le palline e dentro un campo regolare si gioca a tennis......sapere come si gioca e' un altro discorso....meglio cosi
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 19:47
.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 19:53
0ps, partito un punto ... ?
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2182
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 20:56
Se e' per me spiegami?
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 16 Apr 2018 - 22:03
No, no veterano. Ho chattanto con iPhone e deve essere partito un punto inavvertitamente Laughing, boh.
Tdavid85
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 28.07.17

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 18 Apr 2018 - 11:50
@Dagoberto ha scritto:No, non mi sono spjegato. Quando dico che a livello amatoriale mi fermo all'H, intendo che certe cose proprio non le riescono a fare, magari a tenere una diagonale consistente non ci arrivera no mai ... quindi ballano con quelle cose che hanno appreso, le faranno bene, se hanno studiato bene con buoni insegnanti, ma saranno dei ballerini incompleti, amatoriali ...


@Veterano ha scritto:Non e' questions di estética...ma di capire come si gioca.....l'avere una racchetta in mano non significa "sapere" giocare..per sapere giocare ci vanno diverse cose...in práctica con la racchetta in mano le palline e dentro un campo regolare si gioca a tennis......sapere come si gioca e' un altro discorso....meglio cosi

Secondo me in questi 2 punti avete detto tutto quello che si deve sapere. 
Alla fine le categorie esistono apposta, un giocatore di 4 categoria ha per forza di cose delle lacune tecniche altrimenti stava ad una categoria più alta. La differenza la fanno le ore di allenamento, magari con un buon maestro, e le capacità/voglia di apprendimento che uno ha. Più si acquisisce la tecnica dei vari colpi, più si ha una varietà di soluzioni che uno può attuare in campo. Il saper giocare che intende @Veterano, credo si riferisca anche a questo.
Dico questo da pippa disumana e non da esperto
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1039
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Mer 18 Apr 2018 - 12:59
@Tdavid85 ha scritto:
@Dagoberto ha scritto:No, non mi sono spjegato. Quando dico che a livello amatoriale mi fermo all'H, intendo che certe cose proprio non le riescono a fare, magari a tenere una diagonale consistente non ci arrivera no mai ... quindi ballano con quelle cose che hanno appreso, le faranno bene, se hanno studiato bene con buoni insegnanti, ma saranno dei ballerini incompleti, amatoriali ...


@Veterano ha scritto:Non e' questions di estética...ma di capire come si gioca.....l'avere una racchetta in mano non significa "sapere" giocare..per sapere giocare ci vanno diverse cose...in práctica con la racchetta in mano le palline e dentro un campo regolare si gioca a tennis......sapere come si gioca e' un altro discorso....meglio cosi
... La differenza la fanno le ore di allenamento, 
la sostanza è questa ... purtroppo.
Se giochi 1 volta alla settimana, diciamo 1 ora, già quando incontri un socio che gioca due volte, diciamo 2 ore, ti confronti con un tennista che, in proporzione, ha il doppio del tuo allenamento!
Sarà anche un ragionamento basico, ma fa capire come si possano alzare in misura esponenziale le differenze di performance ed il saper tenere con consistenza una diagonale non lo consolidi giocando 1 volta alla settimana con il commendatore di turno che ti tira le mozzarelle e scambi con il ritmo di un bradipo. Però trovo giusto considerare questo comunque tennis praticato, sarà un tennis basico, caratterizzato da molti, troppi desiderata in proporzione a quello che si riesce a mettere in pratica, ma pur sempre tennis. Ecco perchè a volte ho affermato che il tennis amatoriale è quasi un'altro sport rispetto al tennis di ispirazione agonistica.
avatar
The Grinder
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 06.11.17

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Gio 19 Apr 2018 - 8:26
Se giochi (sfortunatamente) una volta alla settimana e tecnicamente sei una IV Rolling Eyes ti prenderà a pallate di brutto anche il primo vero giocatore anzianotto e con la pancia che incontrerai che magari ai bei tempi era un n.c. forte e addio diagonali e tattica...chi guarda la partita da fuori vedrà uno che corre e l'altro che angola e chiude il punto...quello che corre è il IV moderno , quello che chiude il punto in scioltezza è l'N.C. di vent'anni fà...e ti assicuro che ti diverti poco anche tu IV aitante(4.1) ma almeno capisci che il vecchietto N.C. sà giocare un tennis completo piuttosto che limitarsi a ributtarla di là ad un metro dalla riga correndo come un forsennato in attesa dell'errore dell'avversario!
Purtroppo il tennis vero non è uno sport per tutti e richiede talento e sacrificio Mad
avatar
Andrea Malagoli
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 289
Data d'iscrizione : 06.06.16

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: sognatore!!
Racchetta: prince tour100 T - pro kennex KI 15 300

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Gio 19 Apr 2018 - 10:25
La spiegazione è semplice, finchè il livello dei tuoi avversari rimane basso e tendenzialmente inferiore al tuo puoi vincere le partite limitandoti a giocare sul colpo debole dell'avversario e aspettare di raccogliere gli errori altrui, con tutta probabilità i tuoi avversari saranno concentrati a non sbagliare e raramente ti metteranno in difficoltà con dei rovesci vincenti, quando il livello sale questa tecnica attendista e prudenzialista non funziona più, ecco allora che inizia un altro sport, un gioco più interessante dove si è costretti a cercare di farli i punti, e per farli bisogna esporsi a dei rischi più o meno alti, ma la cosa che sicuramente può aiutarti di più è lo sviluppo della tecnica, perchè è inutile cercare di applicare delle strategie se la tecnica non ci supporta, quindi ampliare i colpi a disposizione, drop, lob, servizi in slice, rovesci in beack o coperti, colpi d'attacco ma anche difensivi, migliaia di palle colpite per ogni colpo, lavoro, lavoro, lavoro Wink
avatar
bielle21
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 10
Località : provincia di Modena
Data d'iscrizione : 28.10.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Gio 19 Apr 2018 - 17:38
La tecnica è basilare, senza di quella si arriva ad un punto morto e non si riesce a progredire. E' ovvio che si parla di tecnica da quarta categoria, però nel nostro piccolo, si nota e fa la differenza.
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Dom 22 Apr 2018 - 13:34
Io non capisco perché gira questa leggenda che il rovescio sia il colpo debole. 
Non è vero per tutti, anzi, ci sono moltissimi giocatori per i quali il rovescio è il colpo più istintivo e naturale. Per me, ad esempio, è sempre stato così fin da bambino. Sul dritto ci ho lavorato molto, mentre il rovescio è sempre rimasto lì, tale e quale, e mando la palla dove voglio io.
Il rovescio non ha niente a che vedere con la mano non dominante, nemmeno quello a due mani, è semplicemente un colpo fatto con una tecnica diversa dal dritto. A qualcuno riesce meglio il dritto, a qualcuno il rovescio. La cosa veramente rara é che si equivalgano, ma che il dritto sia il colpo più forte è da sfatare.
L'unica cosa che si può dire non riguarda il palleggio ma lo slice del servizio... perché spesso si dice che i mancini sono avvantaggiati? Perché possono fare tutte le traiettorie slice esterne sul rovescio dell'avversario, rendendo più difficile raggiungere la palla che col dritto e dare una risposta efficace, però allo stesso tempo subiscono gli slice dell'avversario sul rovescio (Se l'avversario è destrorso, ovviamente) ma sono più abituati a farlo.
Tutto è relativo, naturalmente, ma alle partite di quarta categoria non si può dare tutta questa aura di spessore tecnico... è semplicemente una "raccolta punti della FIT", vale a dire che, se sai un pochino giocare e ci metti passione, ormai basta giocare qualche torneo e qualche partita la vinci di sicuro, a prescindere da come giochi, da che tecnica usi e da chi hai di fronte.
Tu stesso dici che sei salito in classifica semplicemente col fisico e la tenuta mentale, ed è così che si fa.
Basta tenere la palla in campo e giocare una serie di tornei durante l'anno e non ci vuole molto a diventare 4.2 o 4.1. E le cose sono molto cambiate rispetto a qualche anno fa... io non ho fatto tornei per circa 10 anni e l'anno scorso ho fatto due giornate della D3... ho battuto un 4.1 e fatto partita pari con un 3.5, perdendo. Sono salito 4.5 da NC (poi non ho giocato altre partite quindi lì son rimasto, e quest'anno non ho fatto la tessera). 10 anni fa, secondo me, anche un 4.4 era un giocatore piuttosto forte e difficile da battere, e un 3.3-3.5 (esistevano i 3.5 10 anni fa? non ricordo) solitamente era un agonista serio che si impegnava moltissimo. Oggi ci sono 3.5 che lo fanno per hobby il sabato e la domenica.
Sicuramente qualcuno potrà confermare ciò che dico.
Ad ogni modo, siano diagonali o lungolinea, dritto o rovescio, nel tennis c'è una sola cosa da fare: vincere il punto, e questo è tutto.
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 404
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello:
Racchetta: Yonex SV 100

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Dom 22 Apr 2018 - 23:18
@Poliwhirl ha scritto:Io non capisco perché gira questa leggenda che il rovescio sia il colpo debole. 
Non è vero per tutti, anzi, ci sono moltissimi giocatori per i quali il rovescio è il colpo più istintivo e naturale. Per me, ad esempio, è sempre stato così fin da bambino. Sul dritto ci ho lavorato molto, mentre il rovescio è sempre rimasto lì, tale e quale, e mando la palla dove voglio io.

Allora non sono l'unico  Laughing Sono d'accordo!
avatar
Iron
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 778
Età : 39
Data d'iscrizione : 04.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarso...ma mi diverto troppo
Racchetta: Babolat Pure Drive 18

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 0:03
@Poliwhirl ha scritto:Io non capisco perché gira questa leggenda che il rovescio sia il colpo debole. 
Non è vero per tutti, anzi, ci sono moltissimi giocatori per i quali il rovescio è il colpo più istintivo e naturale. Per me, ad esempio, è sempre stato così fin da bambino. Sul dritto ci ho lavorato molto, mentre il rovescio è sempre rimasto lì, tale e quale, e mando la palla dove voglio io.
Il rovescio non ha niente a che vedere con la mano non dominante, nemmeno quello a due mani, è semplicemente un colpo fatto con una tecnica diversa dal dritto. A qualcuno riesce meglio il dritto, a qualcuno il rovescio. La cosa veramente rara é che si equivalgano, ma che il dritto sia il colpo più forte è da sfatare.
In generale è piu facile generare velocita della testa della racchetta con il dritto rispetto al rovescio per il tipo di muscoli utilizzati principalmente nei due colpi,piu grandi nel dritto
Da aggiungere anche che generalmente è piu facile giocare in stance aperte sul dritto rispetto al rovescio,quindi la mobilità è piu facile dal lato del dritto

Tutti i professionisti tendono a coprire piu campo col dritto rispetto al rovescio,questo perche la potenzialita del primo è maggiore rispetto al secondo
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 0:35
non è una leggenda che il rovescio sia il colpo più debole a livelli bassi, basta
fare un giro per i circoli e osservare i giocatori. senza contare che il rovescio
richiede una completezza gestuale maggiore perchè sulle palle alte bisogna
necessariamente passare dalla rotazione in top a quella in back. e sulle palle
basse dare una rotazione in top efficace risulta alquanto complesso. quindi
il rovescio in top risulta abbordabile soltanto sulle palle ad altezza media.
idem per i recuperi, se ti arriva una palla angolata e profonda dalla parte del
rovescio, per ributtarla oltre la rete senza tirare una mozzarella.....son dolori.
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 7:46
Sono tutte leggende e cose valide per voi, questo non vi autorizza a generalizzarle. A tutti i livelli ci sono tanti giocatori per cui il rovescio è il colpo più naturale e il più forte, mentre il dritto quello più debole. Accettatelo.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 8:48
quando lo vedrò con i miei occhi lo accetterò serenamente. siccome
in 35 anni che vedo tennis frequentemente non l'ho mai visto, per
adesso la mia valutazione naturale è questa.
avatar
mattiaajduetre
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13515
Età : 24
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra mantüa e bresà
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: yonex Sv98

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 8:54
buon lunedì a tutti
soprattutto tra giocatori di quarta e terza, la differenza di rendimento tra i colpi di rimbalzo è marcata e evidente, poi:
ci sta che il rovescio per qualcuno sia "più naturale" ma anche in questo caso, per la maggioranza di loro, è il diritto  il colpo che porta più punti.
a questo aggiungerei un'ulteriore focus: anche salendo dalla seconda fino ai professionisti, troviamo rovesci fortissimi ma poi lo scout rimarca che quasi tutti, la maggioranza dei punti, li chiudono di diritto.
buon tennis
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 9:04
Mattia ma qui si sta parlando di "attaccare il rovescio" perché punto debole. E non è una tattica valida su tutti. Forse quando c'erano le racchette di legno negli anni sessanta poteva andare, ma oggi oggi ci sono tantissimi giocatori anche di club che sanno giocare bene il rovescio e per i quali è il colpo più sicuro. Bisogna sempre valutare di volta in volta che tipo di colpi possiede l avversario. Facciamo un esempio, prendiamo un caso eclatante: steffi graf. Verissimo che i punti li chiedeva col dritto ma soamo sicuri che il rovescio fosse il punto debole su cui attaccarla? Per vedersi ritornare indietro quei back che faceva? Nient'affatto. La navratilova durante una delle prime finali slam vinte dalla graf se non sbaglio, veniva passata a ogni punto. Che il rovescio sia il colpo debole è solo un idea di qualche adulto che inizia a giocare tardi e ha già nella testa l idea pregressa che il rovescio sia più difficile, ma chi ha sempre giocato a tennis e fin da subito adopo acquisito una tecnica da un maestro, ha sempre giocato dritto e rovescio dando a entrambi lo stesso valore in termini di allenamento e quindi può ribattere a qualsiasi cosa sia con l'uno che con l'altro. In questi casi capita anche che il rovescio sia il colpo più naturale.
avatar
mattiaajduetre
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13515
Età : 24
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra mantüa e bresà
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: yonex Sv98

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 9:20
buon lunedì
infatti... e si puntava il focus a livello di quarta...
ovviamente non voglio scrivere sia un dogma  esatto il mio feedback, resto però convinto che soprattutto ai suddetti livelli, colpire sul rovescio faccia vincere la maggioranza degli incontri
da questa redemption parte il resto di quanto ho scritto che comunque, anche salendo di cat. fino ai pro' è il diritto il "colpo"

buon tennis
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 184
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 9:37
Io, da mancino, ho ricevuto esplicitamente indicazioni di martellare sul rovescio e sventagliare appena c'è un po di campo...magari è solo un ragionamento che paga "statisticamente"..va preso per quello e basta..
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 10:56
ma che c'entra steffi graf ?! qui stiamo parlando di quarta categoria, non di campioni
che hanno fatto la storia del tennis. e mi sono riferito sia a giocatori della domenica che
a tanti allievi visti giocare anche non alle prime armi e di livello vicino alla terza categoria.
e questo è confermato anche da altri giocatori e parecchi maestri con cui ho avuto modo
di dialogare. poi se le tue esperienze raccontano una storia diversa, prendi atto che sono
solo una parte di tutte le esperienze vissute anche dagli altri. non è che lo si dice perchè
qualcuno ci paga se sosteniamo il dritto come colpo più facile e naturale del rovescio.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 11:45
Il rovescio è il lato più debole perché dal punto di vista cinetico/fisiologico è più debole. Questo non è un dogma di fede, è un'evidenza scientifica.
Il rovescio non è "lato debole" per una minoranza di giocatori.
Il rovescio - è vero - viene spesso sottovalutato a livello di insegnamento, mentre, una volta (Età del Legno...dopo il Giurassico e il Pleistocene) il rovescio era uno degli 8 swing standard (3 base + 5 derivati).
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 12:40
Che poi penso che sia lo stesso motivo, in soldoni, per cui se dobbiamo dare uno schiaffo o una carezza lo facciamo con la gestualità del dritto, non con quella del rovescio. È molto più semplice slanciare il braccio, piuttosto che caricare la spalla sotto al mento e poi fare perno stabilizzando il tronco nel caso del monomane.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13074
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Lun 23 Apr 2018 - 12:54
Mi piace l'idea del Torneo ATP - Association of Tennis Pleistocene con lo Slam T.C. Caverna Pietrosa... Montepremi: 3 Mammut !!!
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum