Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
scottish
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 21.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Wilson Pro Open 2012 / Wilson Ultra 100cv

Le diagonali in quarta cat.

il Lun 7 Ago 2017 - 16:17
Promemoria primo messaggio :

Buongiorno a tutti, 
facevo una riflessione su quanto letto su questo sito parecchie volte, cioè sull'importanza di "tenere" la diagonale di diritto. Le partite generalmente a parità di livello si vincono li....la cosa non mi coninceva affatto.....

Sono un ovver 40 proveniente dal calcio, fisicaccio da 193 cm per 88 kg mi sono avvicinato a questo sport 4 anni fa e dal 2015 ho iniziato a fare tornei Fit, passo il primo anno da nc a 4.3 e il secondo 4.2 puntando molto sulla mia fisicità, sull' agonismo e concentrazione, ma soprattutto martellando il punto debole degli avversari e cioè al 90% il rovescio. Mi chiedevo allora perchè tennisti più esperti sostenevano che la diagonale da tenere e "vincere" fosse quella del diritto....

Ora prossimo a passare 4.1 e affrontando sovente questi (perdendoci spesso) mi sono accorto che vado in difficoltà proprio utilizzando la vecchia tattica di martellare sul rovescio avversario perchè fino a ieri facendo questo spesso riuscivo o a portare all'errore l'avversario o a chiudere facilmente il punto salendo a rete; diciamo che mi sono abituato a ricevere un certo tipo di palla, ora invece mi trovo in difficoltà proprio giocando ed attaccando sul rovescio dell'avversario perchè le palle che mi ritornano sono sicuramente più complicate da chiudere.

Mi sono incancrenito su una tattica di gioco ed ora spesso capita che pur accorgendomi che questa tattica sia diventata spesso deleteria, continuo per automatismo a perseguirla con scarsi risultati.

kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Ven 11 Mag 2018 - 21:40
Dago... mi sa che hai la stessa flessibilità mentale di una lastra di cristallo... va bene difendere le proprie idee ma anche un minimo di apertura mentale non guasterebbe. 
Quando arrivò il monofilo sul pianeta Terra, gli schemi di gioco dovettero essere riscritti. Io capisco che per te questa è tecnica tennistica da Area 51... 
il fatto è che Tilden spinnava discretamente ma il suo modo “globale” di giocare poteva essere analizzato da un piccione in volo sul campo. Dire gioco in 2D non è altro che semplificare il guadagnare angoli e tempi di volo della palla. Altro concetto che per te che sei coevo di Tilden  ti gira strano.
Ti sei mai chiesto perché Federer - che non è un watusso - con un servizio a 170 km/h fa ace? Lo stesso è tatticamente quando si gioca “dentro” il campo, per vedere più campo, guadagnare angoli e ridurre il tempo di volo della palla.  Ok, questo è il tennis “tridimensionale”, il tennis moderno.
Cosa c’entra questo con la Quarta? C’entra perché gli schemi di gioco di 30-35 anni fa non sono quelli di adesso. Non sono gli stessi per un ATP, un Seconda, un Terza e, soprattutto, per i giocatori di quarta perché hanno un bagaglio tecnico inferiore e, QUINDI, tendono a semplificare.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Ven 11 Mag 2018 - 23:05
ragazzuoli.....non so voi in quali circoli andate a vedere partite di quarta categoria....
ma in quelle che vedo io non si verifica quasi mai quello che si vede nel video, mine
o non mine che siano. quando si verifica è una roba che i giocatori si fermano e vanno
a brindare in segreteria con lo champagne. il discorso non è se sia piu' facile dal punto
di vista tecnico e fisico giocare sulle diagonali o giocare in altri modi, è proprio un
problema di fondo dovuto agli schemi consolidati in anni di partitelle e tornei.
il giocatore di quarta non ha l'attitudine mentale a proiettarsi in quel tipo di scambio.
preferisce giocare dal centro muovendosi in orizzontale tipo biliardino sui tiri più
angolati, perchè quando comincia a tagliare il campo in obliquo son dolori.
se gli arriva un incrociato di una certa consistenza sparacchia lungo o si rifugia in
back e chop (quando è capace di farlo).
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Ven 11 Mag 2018 - 23:15
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
senza contare che per fare uno scambio prolungato sulle diagonali è
necessario generare una palla che rimbalza costantemente con una
certa profondità, altrimenti la prosecuzione dello scambio va a farsi friggere.
e tra le caratteristiche tipiche di una partita tra due quarta categoria
c'è quella della variabilità evidente nella velocità di palla e nella
profondità. chiaramente parlo di quarta categoria stabili, non di quelli
che sono di passaggio perchè potenzialmente valgono la terza.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Ven 11 Mag 2018 - 23:16
KK, tutte le volte che incroci qualcuno che non la pensi come te gli dai della lastra di cristallo? Bell'esempio di elasticità e tolleranza Very Happy:D:D. 
Hai fatto un escursus di riferimenti che con il tennis dei quarta non c'entra nulla ...
Scusa, ma tu giochi ancora a tennis e con tennisti, per così dire, della domenica?  Dai l'impressione di conoscere bene solo le dinamiche di un tennis, per così dire, avanzato che con il tennis amatoriale c'entra come il cavolo a merenda. Il topic, però, é riferito ai 4 cat. Allora, facciamo che mi tengo la mia ignoranza  Very Happy Very Happy che mi basta ed avanza ...
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Ven 11 Mag 2018 - 23:25
Vandergraf, incomincio a preoccuparmi, con questi ultimi tuoi interventi sono giá un paio di volte che i nostri favori si incrociano:D. Il punto é proprio quello da te ribadito, mediamente un quarta la diagonale la usa per fare qualche sporadico cross o quando va in affanno nei recuperi sugli angoli, punto. Tenere una diagonale con cognizione ed efficacia per 4/5 scambi difficilmente é capacitá da tennista di 4 a. Sono pienamente d'accordo cheers.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Ven 11 Mag 2018 - 23:39
mi baso semplicemente su quello che vedo. è un argomento su cui contano
le esperienze visive, nulla di più. evidentemente chi sostiene cose diverse
ha avuto altre esperienze, ma questo non significa che l'intero universo sia
somigliante a quello che vede lui. lo stesso vale a ruoli invertiti chiaramente.
in questo forum succede spesso che si hanno visioni opposte su una cosa
che basta guardarla per trarne conclusioni evidenti. forse in alcune città
i quarta categoria giocano in un modo e in altre città in altri modi.....
chissà..... oppure, come capita altrettanto spesso, ci sono valutazioni che
derivano da scarso approfondimento o dal voler essere sapientoni a priori.
come un tizio da me conosciuto che arrivò a sostenere, convinto, che federer
è un pallettaro.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 0:53
La scarsa capacità di astrazione era riferito al tennis “tridimensionale”. Tilden non l’ho evocato io e nemmeno gli ho attribuito grip esotici legati alla creazione di spin estremi. Tra l’altro Tilden non aveva il dito medio...
Sono un po’ “zuccone” e legato a un tennis agonistico? Sì. Sbaglio a sostenere le basi del tennis? Per me no, per te e per mille altri sì. Non riesco ad essere distaccato nel giudizio. Le diagonali come base per la Quarta categoria era l’incipit: io - personalmente - sostengo di sì. Anzi, sono convinto che soprattutto in quarta categoria i giocatori trarrebbero grandi benefici sia dall’allenamento sia dal gioco sulle diagonali. Anche perché è la cosa più semplice da fare.  Questa è la mia personale risposta alla domanda iniziale. Poi ci si è aggiunto di tutto.... ma la risposta, per me, è univoca. 
Anche un super coach come Veterano si è stupito della domanda. Quindi, perché ti/vi stupite della mia risposta?
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 1:06
Una nota per Dago. Tu nel tennis ti prendi delle licenze poetiche che se fossero traslate alla danza verresti preso a pomodori e uova... solo che te ne guarderesti bene di fare certi errori di base.... minkiaz! Un cross NON È UNA DIAGONALE! Non puoi confondere un tipo di colpo (una passo di danza classica) con uno stile di danza popolare. Un “rond de jambe en l’air” non       è una mazurka francese. 
Pertanto...di che stiamo parlando?
Riki66
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 757
Data d'iscrizione : 12.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 1:10
Per diventare un quarta decente bisogna saper tenere un minimo di diagonale.. se sbaglio troppo.. torno li.. si corre di meno e non si apre il campo.
Ma la quarta comprende un grande calderone dove spesso se butti 3 palle dall'altra parte vinci la partita.
Invece non son convinto che il doppio si giochi soprattutto sulle diagonali.
Il doppio si gioca molto per vie centrali per attaccare.. molto più che in singolo.
Diagonali solo per difenderti ma se sei troppo costretto a sulla difensiva spesso il doppio lo perdi
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 9:46
dire che tilden non aveva il dito medio mi sembra un pò esagerato.
gli mancava la punta del dito. che fare le diagonali sia ottimo nessuno
lo discute. il problema è arrivarci. a quanto pare qui a roma non ci sono
ancora arrivati. e parlo di tante partite viste, non 5 o 10.
con tanto di maestro a bordo campo. e non ho mai sentito dire da
nessun maestro di applicare le diagonali ad un suo allievo durante
la partita o durante l'ora di lezione. proprio la scorsa settimana
ho visto una partita tra un 4.4 e un 4.1. in quaranta minuti non si è
visto nessuno scambio ripetuto sulle diagonali. colpa mia o di tilden
o di qualcun altro ? e che ne sò.....! dovrei andare dall'ottico a cambiare
gli occhiali ?
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 10:23
Non ci siamo. Tilden giocava piatto o semi piatto come tutti allora. Non puoi paragonare un tuo dritto al suo: ci sono due spanne di overnet grazie ai materiali e alla evoluzione dello swing.
Le diagonali, come concetto, rientrano in una visione di tennis che abbia un senso. Io scommetto una pizza che, senza cambiare una virgola del tuo bagaglio tecnico, se tu tirassi dei  colpi che hanno un minimo di logica, vinceresti il 20% in più degli scambi.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 10:33
KK, qui hai toppato. Tilden era ed era considerato l'esemplificazione del tennis degli effetti. Colpiva sempre ed invitava a colpire sempre la palla in modo, per cosí dire, sporco, persino nel servizio piatto, suggeriva di inorinere un po' di slice per conservare il controllo. L'ultima pubblicazione italiana che raccoglie i suoi principali codici del tennis, che ha in copertina un certo Federer, é una lettura molto esaustiva in tal senso ...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 10:51
Dago Tilden può aver inventato qualsiasi cosa ! conosco perfettamente tutto di Tilden ma questo non significa che tu puoi fare il paragone tra il gioco suo del 1920 e quello dopo un secolo che si gioca ora!!! 
 In qualsiasi Quarta categoria di fronte a un ipotetico  attacco  di Tilden lo passa come uno spiedo! 
Che poi chi lo hai tirato fuori tu ma non c’entra un cavolo col discorso delle diagonal.  Ci giocava lui 100 anni fa e si continua a giocare adesso dopo 100 anni sulle diagonali! A maggior ragione con i materiali che ci sono adesso !!! dimmi che validità ha Tilden per confutare quello che sto dicendo ????
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 10:59
ok diciamo che siamo su due piani dialettici diversi questo non significa che il mio sia migliore dico solo che stiamo dicendo delle cose che non vengono recepite.
se voi siete convinti che le diagonali non servano una cippa a un giocatore di quarta categoria perché mai devo cercare di convincervi ? 
giocate il vostro tennis e divertitevi con quello che pensate sia la cosa migliore ! non esiste niente di obbligatorio nel tennis come nella vita ognuno fa le proprie scelte .
 aver tirato fuori dalla tomba il povero Tilden per cercare di confutare chissà che cosa mi sembra una bambocciata.
Questa la mia opinione.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 11:05
Per Vander. Un maestro che chiede qualcosa di tecnico all’allievo mentre sta giocando un torneo o è un coach o è un cretino!
Questo è un concetto di base che ti potrà confermare qualsiasi maestro di tennis : in partita non si commenta o si pretende qualcosa di tecnico.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 11:51
Tilden é tutto tranne che passato. C'é cosí tanto di Tilden nel gioco moderno di oggi che basterebbe la metá per giystuficare l'approfondimento della sua vita e dei suoi codici. Rinnegare ció denota o poca conoscenza di questo maestro, o pregiudizi verso il passato. Sulle diagonali continui a deviare dalle mie affermazioni. Vediamo se riesco finalmente a focalizzare meglio il mio pensiero. La diagonale é la base del tennis giocato. Saper tenere con consistdnza ed affidabilutá diversi scambi sulla diagonale offre un grande vantaggio al giocatore. Per consolidare una buona tenuta sulla diagonale servono molte ore di training, esercizio da ripetere nel tempo per conservare queste abilitá. Ad un giocatore di livello medio basso che é disposto a dedicare al tennis 1 o max 2 ore di pratica settimana, é consigliabile suggerire la tenuta sulle diagonali come strategia vincente? Per i motivi sopra detti, personalmente, credo di no. Se non sai tenere le diaginali, giicarci é anche controproducente.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 12:08
king, ti sei risposto da solo. è semplicemente un maestro che sta avendo il ruolo
di coach. se fosse come dici tu non si sentirebbe nessun coach in tv chiedere
anche cose tecniche durante una partita. boh......con tutto il rispetto.....ma mi
sembra che ultimamente ti innervosisci un pò troppo facilmente e vuoi avere per
forza ragione su tutto. il forum non dovrebbe essere un luogo dove 3 o 5 persone
hanno in mano sempre la sacrosanta verità e possono avere sempre l'ultima parola.
continuare in questo modo non ha senso. e non è di utilità verso gli altri utenti.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 12:09
Scusa Dago, ma mi spieghi perché parli di Tilden per le diagonali? Mi spieghi perché non vuoi ammettere che 100 anni fa il tennis era leggermente diverso? Tilden giocava il dritto in closed.... sei tu che manco hai idea di cosa significhi tecnicamente passare a swing open... e mi girano anche, perché io adoro Tilden. 
Ma tu, Cosa vuoi dimostrare? Il tennis di 100 anni fa aveva schemi differenti perché i materiali attuali obbligano a giocare differentemente. Non ti sta bene quello che dico? Amen.
Se dovessi chiederti di descrivermi - senza consultare Google - cosa si intende giocare per diagonali, andresti a fare l’Uomo Ragno sugli specchi... 
ma siamo nel campo delle illazioni!!!
Ripeto il mio punto di vista: un giocatore di Quarta ha solo enormi vantaggi a impostare il proprio gioco sulle diagonali. Chi lo fa, vince di più. Hai presente la classica frase: “Sono tecnicamente molto più forte di lui! Non capisco perché ho perso!!!”. 
Ecco, questa è una probabilissima spiegazione.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 12:19
Vander io cerco di spiegare quando uno chiede. Le spiegazioni le argomento. Quando ho finito le parole smetto. Non sono nervoso: non sopporto le cazzate! Paragonare il gioco attuale a quello del 1920 per dimostrare che le diagonali non servono al giocatore di quarta per te è una grande idea? 
Mi si dice che per uscire dallo scambio il Quarta gioca un cross? Ma hai presente? Ok. Sto zitto e non mi innervosisco. 
Qualunquemente si può dire tutto. Appena ritorna Veterano gli spiego a voce il nuovo tennis! Così si adegua anche lui è non spara fregnacce dicendo che le diagonali sono le basi.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 12:27
perdonami, ma stai continuando a non focalizzare un aspetto fondamentale di
questa discussione: tu parli di quanto siano importanti le diagonali, mentre qui,
perlomeno per quanto mi riguarda, si sta parlando di come e quanto vengano
applicate le diagonali nel tennis di quarta categoria, sia amatoriale autodidatta
che quello supportato da regolari lezioni. se tu non prendi atto di questa realtà,
che è alla base delle mie considerazioni, si va avanti all'infinito ma senza arrivare
mai a niente di utile. se ti dico che le diagonali hanno una scarsa applicazione
nel tennis di quarta e tu non mi credi, il problema dove sta ? sta nel fatto che
non mi credi. tutto qua. e non è una mia opinione naif, è il risultato di ciò che vedo.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 12:32
ora secondo te cosa dovrei fare ? andare da ogni maestro che ho visto insegnare
e da ogni tennista che ho visto giocare a dirgli quanto siano importanti le diagonali ?
oppure dovrei imporre anche a me stesso di giocare sulle diagonali ? mi piacerebbe
molto allenarmi costantemente sulla diagonale del rovescio per migliorare quel colpo,
ma dove lo trovo un partner così disponibile ? ho provato lezioni mirate a questo,
ma il maestro di turno, durante la prima ora di prova, al corrente della mia esigenza
specifica, mi ha risposto che secondo lui giocavo meglio di rovescio e dovevo cambiare
l'impugnatura del dritto ! poi ha guardato la mia racchetta e mi ha detto che non andava
bene perchè pesava 315 grammi e aveva un piatto corde di 98 pollici.
questa è la realtà. o meglio, anche questa. e bisogna i fare i conti con questa realtà.
nè con quella di tilden, nè con quella di veterano. soltanto con questa che abbiamo intorno
nel raggio di 20/30 chilometri.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 13:27
Vander, perdonami, ma io non ho la pretesa o la recondita ambizione di “illuminare” la scuola nazionale. E facciamoci una risata. 
Io ci credo anche che non trovi maestri “adeguati”.
Mi dispiace di abitare a 500 km da te perché in poco tempo di potrebbe cambiare prospettiva! 
Lo dico col cuore, senza vis polemica.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 13:52
la prospettiva mi interessa fino ad un certo punto. ti ripeto, qui a roma frequento
vari circoli in varie zone e ho avuto rapporti diretti con maestri e giocatori.
seguo partite dal vivo e lezioni da circa 30 anni. ho sempre avuto la massima
curiosità di approfondire tutto quello che riguarda il tennis senza pregiudizi.
sapere che a 100 chilometri da me o a 1000 chilometri è tutto un altro mondo,
non mi risolve nulla. per me conta solo il mondo che io ho davanti agli occhi e
che posso frequentare. e in base a quello sviluppo valutazioni e opinioni. fare
diversamente sarebbe soltanto una visione teorica, a me interessa quella
concreta.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 13:57
e sto parlando di roma, non di torresina o provvidenti.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 14:36
A me questa non sembra una closed ed é stata associata con una tipica open di Federer non per caso ... e stessa eastern 


Ovvietá, certo che Tilden giocava un altro tennis, mi scuso se davo per scontato non fosse necessario sottolinearlo. Certo che il tennis attuale è caratterizzato da altre modalitá espressive, altre soluzioni tattiche, sono cambiate le performance atletiche, le sensibilitá complessive di come si approccia lo sport professionistico, sono cambiati i materiali, le .attrezzature, i campi, il contesto, ecc. Ciò non toglie che quanto strutturato dal grande maestro americano rappresenti ancora oggi non solo un'ispirazione, ma anche la base per molte soluzioni tecniche e tattiche adottate, certo con i necessari adattamenti, da molti PRO, altro che riferimento per gli amatori. Magari gli amatori riuscissero a giocare come Tilden, altro che 4a si sarebbe ... KK, sei troppo talebano Very Happy:D:D
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13151
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Le diagonali in quarta cat.

il Sab 12 Mag 2018 - 14:44
Mi scopro tale! Senza barba.
Il Dio del Tennis mi punirà !
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum