Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Fabio FogniniIeri alle 23:13Poliwhirl
ZUS WEPEN XVen 21 Set 2018 - 22:37Turbolz
nuove Yonex VCORE Ven 21 Set 2018 - 20:35Eiffel59
Adidas Delta Club 2 Ven 21 Set 2018 - 20:23seneca85
Corde da Tennis ?Ven 21 Set 2018 - 19:52Eiffel59


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
woho21
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 756
Data d'iscrizione : 08.10.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: strike

Rifare forma e misura del manico

il Dom 10 Gen 2016 - 22:35
Promemoria primo messaggio :

salve ragazzi, sapete se in italia c'è qualcuno in grado di farlo?

come fanno a Ring e Roll in Austria


grazie

MacSteX
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 756
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: 4.3
Racchetta: Alla continua ricerca

Re: Questioni di manico

il Lun 29 Mag 2017 - 0:31
Infatti,la scoperta è stata la maggior decontrazione muscolare,quindi meno fatica,più velocità di esecuzione,ho solo dovuto rstremizzare la preso verso là semi western (da strong eastern) per avere più spin è più copertura. Con la Pure Aero è risultato anche più facile,in settimana provo anche senza overgrip per avere maggior sensibilità.
Provengo da cuoio ed overgrip che danno un feeling più diretto.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Lun 29 Mag 2017 - 1:00
@MacSteX ha scritto:Infatti,la scoperta è stata la maggior decontrazione muscolare,quindi meno fatica,più velocità di esecuzione,ho solo dovuto rstremizzare la preso verso là semi western (da strong eastern) per avere più spin è più copertura. Con la Pure Aero è risultato anche più facile,in settimana provo anche senza overgrip per avere maggior sensibilità.
Provengo da cuoio ed overgrip che danno un feeling più diretto.
veramente è stato detto il contrario, la maggior decontrazione si ha con il manico più grande, non con quello più piccolo
avatar
MacSteX
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 756
Età : 44
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: 4.3
Racchetta: Alla continua ricerca

Re: Questioni di manico

il Lun 29 Mag 2017 - 1:08
Ti parlo di sensazioni...le mie sono queste!
Col 4 probabilmente stringevo troppo e rallentavo il movimento.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Lun 29 Mag 2017 - 8:20
siccome hai scritto "infatti..."  era solo per dirti che non era quella la cosa da aspettarsi, perchè anche il post dell'altro utente diceva che la maggior decontrazione si ha col manico più grande. ovvio che siano le tue sensazioni, nessuno le sta mettendo in dubbio. sono intervenuto solo per far maggior chiarezza dove mi sembrava non ce ne fosse. ciao
avatar
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1841
Età : 39
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

Re: Questioni di manico

il Lun 29 Mag 2017 - 8:53
C'è da dire che il 3 Babolat è praticamente un 4 Head. 
Io comunque uso un 4 Head TK82S + con grip 1,8 mm + overgrip 0,7 mm e mi trovo bene. 
Col manico più piccolo non ho la presa necessaria e la racchetta mi "sbacchetta" in mano. Inoltre mi sono bastate 2 ore di gioco con una Radical Pro IG con manico 3 (incordata da cani lo ammetto) per infiammarmi l'epicondilo ed avere un bel fastidio per 2 mesi; io do la colpa al manico più piccolo.
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 897
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Questioni di manico

il Lun 29 Mag 2017 - 10:37
Mi spiego meglio perché quello che ho scritto potrebbe ingenerare fraintendimenti.
Con il manico piccolo si ha maggiore contrazione al momento dell'impatto con la palla perché accade che si stringa maggiormente il manico per impedire che la racchetta oscilli e in questo senso l'effetto "sbacchettamento" riportato da gabr179 rende bene l'idea. Ovvio se si impatta sempre al centro questo effetto viene attutito ma ciò dipende dal corretto footwork e ricerca della palla corretta che prescinde dalla misura del manico. Quindi con il manico piccolo si gioca decontratti nel movimento di preparazione e backswing, massima contrazione al momento dell'impatto e di nuovo decontrazione nel finale.
Questa sequenza accade anche con il manico più grande ma di norma (salvo eccezioni) al momento dell'impatto si tende a stringere meno perché se la misura è corretta non ce ne è bisogno. Poi occorre non esagerare con una misura troppo grande perché altrimenti per tenere salda la racchetta durante tutta la sequenza si rischia di dover stringere troppo il manico per tenere la racchetta in mano. Insomma c'è un equilibrio in tutti le cose.
In generale secondo me il manico piccolo (senza esagerare) si presta meglio ad esaltare la tecnica moderna fatta di swing veloci e con la racchetta che passa lungo il suo tragitto per più piani (prima sotto la palla e poi sopra) e quini un polso più libero aiuta. Ma quello che fa la differenza è sempre la tecnica esecutiva e come detto sopra la capacità di saper pronare correttamente prima, durante e subito dopo l'impatto sia il polso che l'avambraccio (c.d. spazzolamento della palla). Se non si sa fare o controllare questa pronazione o lo si fa in modo scorretto (con il polso che invece di pronare flette o il gomito che si apre all'esterno in fase di impatto) si rischia oltre che di farsi molto male di perdere consistenza e capacità di piazzare la palla in campo.
Per finire sono certo al 100% che la maggior parte dei problemi che gli amatori hanno al gomito e al polso oltre all'errato utilizzo di corde ormai arrivate o troppo rigide sono dovuti proprio ad una misura del manico troppo piccola. Considerato che la maggior parte degli amatori gioca il rovescio ad una mano con un manico più piccolo le sollecitazioni del polso e del gomito sono notevoli. Anche qui se non si ha una tecnica perfetta e una preparazione/forza del braccio ci si fa male facilmente. 
Al momento dell'impatto nel rovescio ad una mano il gomito è totalmente esteso e se non si ha una presa stabile o se la si ha troppo contratta le vibrazioni e gli shock da impatto li si paga tutti con gli interessi. Anche nel rovescio ad una mano la racchetta si muove dal basso verso l'alto spazzolando la palla e ci vuole molta forza nel polso per far salire la testa della racchetta appena prima, durante e subito dopo l'impatto. 
Inoltre con il manico piccolo alla battuta si tende a dare più effetto perché è facile che l'impugnatura slitti da una continental ad una strong continental o eastern di rovescio. Pertanto si imprime più effetto perché il piano delle corde arriva ad impattare la palle un po' più chiuso e quindi la spazzola meglio ma nella prima di servizio, dove serve un impatto più pieno, si perde molto in velocità e penetrazione. Il maggiore effetto che si riesce a dare con il manico piccolo può ingannare perché si pensa che automaticamente si sia riusciti ad eseguire il servizio in kick/top spin nel modo corretto quando invece manca parte o quasi tutta la tecnica esecutiva corretta.
avatar
Attila17
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2666
Età : 49
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 4,0
Racchetta: Troppe ma ancora in cerca......

Re: Questioni di manico

il Gio 1 Giu 2017 - 15:18
Interessante post.
Io faccio fatica a giocare con un manico piccolo, sett scorsa ho ripreso la DR 100 manico 4 , ma credo sia un 3 babolat realisticamente. ecco, mi girava in mano sia sul servizio che sul dritto, sarà che io sono abituato a stringere l impugnatura solo quando sto per colpire, ma ho fatto fatica.
Normalemnte gioco con un L4 ( Prince o Head) più over Wilson Pro che è abbastanza sottile.
Adesso ho fatto mettere un grip più spesso, vedremo come mi trovo.
Cmq concordo che è una cosa soggettiva, però c è da dire che il manico troppo piccolo, può realisticamente causare dei problemi al polso.
Ciao ciao
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1221
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Gio 1 Giu 2017 - 15:52
Io ero abituato ad un telaio della Prince dei primi anni '90 ed era un 3, ma un 3 piccolo quasi un 2! Quando ho cambiato racchetta un po' di anni fà ho preso perciò il 4, e così anche per altre racchette. 

Poi però mi sono reso conto che il 4 dei telai moderni (diciamo dal 2005 ad oggi) è più grande dei manici 4 delle racchette anni '80 o '90, per questo adesso uso quasi solamente il manico 3.
avatar
doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1204
Età : 42
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Re: Questioni di manico

il Ven 9 Giu 2017 - 23:44
se posso darvi un consiglio, siccome sono un fautore e sostenitore dell'importanza del manico e delle sensazioni che da, io ameno che uno di voi (dico voi perchè ovviamnte io mi conosco gia Smile ), non soffra di gigantismo o di nanismo degli arti, mi orienterei sempre su un tre generico, pooooi , mi contentrerei accuratamente sulla scelta dell'over, visto che spaziano dagli 0.45 di spessore, fido ad oltre un millimetro, in più accavallandolo piu o meno , si possono trovare degli spessori personali praticamente infiniti, se avete una coppia di racche, fate una prova, su una tirate senza sovrapporre molto il grip fino alla fine del manico, sulla seconda , sovraponetelo molto ed arrivate fino a tre quarti del grip, stesso overgrip s'intende, poi giocate un po con un e con l'altra,gia questo è una buona base di partenza per trovare misure differenti... anche a livello di imbottitura sotto il palmo
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Sab 10 Giu 2017 - 1:50
il tre generico è un riferimento piuttosto vago, visto che le mani di un uomo adulto variano frequentemente dalla misura 3 alla 5. considera che tra una misura e l'altra ci sono pochi millimetri di differenza nella circonferenza, quindi prendere un 3 al buio per poi adattarlo con un overgrip è una soluzione poco idonea, specialmente per chi fa il rovescio a due mani. e non è idoneo nemmeno sostituire il grip perchè si andrebbe ad alterare il bilanciamento della racchetta. la soluzione ottimale è conoscere prima la misura del manico personale e, se possibile, misurarlo di persona con una simulazione di overgrip prima di acquistare la racchetta. la regola generale è quella dello spazio "libero" esattamente di un dito indice. se lo spazio è nettamente inferiore o superiore, significa che la misura non è quella. altra soluzione è quella di basarsi sulla misura della circonferenza, visto che può differire in modo diverso da modello a modello, a prescindere dalla misura nominale.
seneca85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 897
Età : 33
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Re: Questioni di manico

il Sab 10 Giu 2017 - 2:06
Io consiglio di farsi una racchetta Head (anche usata ma che tutto sommato si addica alle proprie caratteristiche di gioco). La Head ha i pallet sostituibili (due varianti come noto il TK82 e il TK82S) e provare le varie misure per capire quale misura fa al caso nostro. 
Sconsiglio la sovrapposizione di overgrip o spessori vari per salire di misura perché non è la stessa cosa dato così facendo si tende a perdere sensibilità e "contatto" con gli spigoli soprattutto quando gli over si usurano e si bagnano di sudore.
Non basta una semplice prova ma un po' di partite, quindi ci vuole del tempo per capire bene cosa si guadagna e cosa si perde. Una volta capito si può poi passare ad altre marche considerando che
il TK82S è quasi compatibile (ma non del tutto) ai manici Wilson, Babolat e Prince (quest'ultimo è più rotondo;il TK82 è quasi compatibile ai manici Dunlop e Volkl regolare.
Insomma come tutte le cose a scatola chiusa è difficile fare previsione occorre perderci del tempo. Molti dopo varie prove ritornano alla misura 3 che per un uomo adulto di solito è la misura "compromesso".
avatar
doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1204
Età : 42
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Re: Questioni di manico

il Sab 10 Giu 2017 - 13:42
Vandergraff noi qui diamo consigli , se vuoi dare i tuoi fallo liberamente ma parla dei tuoi consigli senza andare a metere il becco in ogni cosa che chiunque scrive, vai sempre a obiettare su qualunque cosa scrivono gli altri, lo fai con tutti, se vuoi scrive scrivi cose costruttive senza andare a obiettare su ogni dove. Poi rileggi bene i post che uno scrive no?
Se macstex gia le ha le racchette e ci scrive per un aiuto, dire che l'ideale sarebbe conoscere la misura prima di comprare la racchetta mi sembra la scoperta dellìacqua calda ...da applausi davvero, poi ha specificato che la misurazione fatta con lo spazio tra le dita non ha riscontrato negli anni il feeling che si aspettava, tu cosa gli consigli? Bisogna conoscere perfettamente la misura del proprio grip e poi verificare lo spazio tra le dita a racchetta impugnata, MA.. se MAX ti ha appena detto che lui la misura ottimale ancora la deve scegliere perchè ora è in confusione e tutte le regole empiriche come da lui specificato, contano poco perche cio che conta è la sensazione personale, cosa gli avrei dovuto consigliare ? Un manico 1? O un bel 5? Che dici? Forse il tre sarebbe meglio visto che è usato dalla stragrande maggioranza dei tennisti e lui ha indicato proprio il TRE con overgrip un buon compromesso, per quello gli ho consigliato IL TRE come base di partemza, mi sembra ovvio ...e su quello ( IL TRE ) che da uno a cinque sta giusto al centro, si passa a prove millimetriche provando con gli overgrip e SOLO DOPO si fa la misurazione come hai detto tu, leggi con attenzione...prima di criticare SEMPRE quello che scrivono gli altri..forse è meglio ... o no ?  Comunque in totale relax ed amicizia, cosa che da anni anima questo forum te lo chiedo in maniera formale o informale, scegli tu tanto poco mi frega, evita di citare o fare collegamenti di qualunque genere ai miei precedenti post, dico davvero , hai rotto un po a tutti , sempre a puntualizzare , correggere, sentirti in dovere di dire la tua,non ti accorgi che i tuoi post sono sempre interventi tipo professorone internazionale del custom e sempre a correzione di eventuali errori commessi da noi comuni mortali, ad un ragazzo che per comprare una racchetta nuova, si "permise" di inserire i suoi dati personali compreso altezzo e peso per aiutare noi a dargli un consiglio piu acurato, lo apostrofasti dicendo " Non capisco perchè poi si devono inserire il proprio peso e la propria altezza in post di questo tipo"... ed il ragazzo colpevole di lesa maestà addirittura si scuso nel post successivo, ma ci rendiamo conto...perchè era nuovo del forum, ma se era uno di noi ti ci avrebbe mandato con tutte le scarpe dove sai tu ... e dddaiii  ma rilassati un poco ...
Chiedo scusa a tutti gli altri che hanno letto , ma non è solo per questo post, è una cosa continua , poi le discussioni si fanno ovviamente anche in posta privata, e non sono purtroppo l'unico che si è accorto di questo fatto... ma il tennis deve essere un chiacchiericcio rilassato i professoroni stanno bene fuori dal campo perchè poi in campo a conti fatti sono delle pippe come me, poi magari Vandergraaf sara un seconda con punti ATP.
Ciao
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Sab 10 Giu 2017 - 20:49
ogni tanto un pò di miele nello yogurt......è un ottimo integratore. ti assicuro che nelle mie intenzioni non c'è nulla di tutto quello che hai scritto. mai avuto la pretesa di fare il professore e nemmeno quella di non essere una pippa. scrivo semplicemente in base a quanto ritengo opportuno, come tutti del resto. e sono rilassatissimo.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Sab 10 Giu 2017 - 21:04
siccome hai scritto che a meno che non si soffra di gigantismo o nanismo degli arti ti orienteresti sempre su un tre, ho voluto specificare che avere una mano da 5 o molto più spesso da 4 non è poi una cosa così sporadica tra gli uomini. chiaramente in base a quello che ho visto io finora. questo sarebbe un attacco personale o una critica gratuita al tuo post ? mah......a me sembra semplicemente un approfondimento. stessa cosa per chi espone peso e altezza ai fini della scelta di una racchetta. se poi ogni cosa che una persona dice apertamente deve essere scambiata per tuttaltro.... stiamo a posto....non ci sarebbe più libertà di esprimersi, dovremmo stare tutti attenti persino a chi non si offende per nulla ma poi arriva qualcun altro che si risente facendosi portavoce della sensibilità altrui....  la rilassatezza deve essere reciproca, non ci si può innervosire in questo modo per cose del genere. significa presupporre la malafede e la negatività degli altri
avatar
Bexent
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 87
Età : 35
Località : Firenze / Bari
Data d'iscrizione : 31.10.16

Profilo giocatore
Località: Firenze
Livello: posso solo migliorare
Racchetta: Head Speed Touch Mp / Donnay gt 100

e la forma del manico?

il Lun 31 Lug 2017 - 17:06
Ciao Ragazzi,
ma la forma del manico (tondo o squadrato) ha rilevanza sullo stress del polso? 
cioè, per chi come me, è reduce da un infortunio al polso e ha lo stesso "sensibile", c'è differenza nell'utilizzare l'uno o l'altro?
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13113
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Questioni di manico

il Lun 31 Lug 2017 - 21:57
Ovviamente sì. E non poco. Ma non c'è una relazione diretta e assoluta tra modello Head o Wilson o tondo... dipende totalmente da te. 
In ogni caso proverei l'esagonale: a me non dispiace. Non convince ma è da provare.
avatar
Bexent
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 87
Età : 35
Località : Firenze / Bari
Data d'iscrizione : 31.10.16

Profilo giocatore
Località: Firenze
Livello: posso solo migliorare
Racchetta: Head Speed Touch Mp / Donnay gt 100

Re: Questioni di manico

il Mar 1 Ago 2017 - 1:14
Si, quella è sicuramente una prova che intendo fare appena riesco a trovare qualche rivenditore in zona Firenze.
Ma la mia, oltre questo valido consiglio, era più una curiosità che magari prevedeva una "regola fissa" che ignoro..
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13113
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Questioni di manico

il Mar 1 Ago 2017 - 12:09
Nessuna regola fissa. 
L'esagonale, però, promette una migliore distensione dei muscoli. Soggettivo anche questo, secondo me.
avatar
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1841
Età : 39
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

Re: Questioni di manico

il Mar 1 Ago 2017 - 15:26
Io che uso una presa abbastanza estrema di rovescio prediligo un manico più quadrato tipo Prince (ma mi "accontento" anche del Wilson) o il TK82S di Head. Il manico standard TK82 o comunque rettangolare non mi permette di sentire ben salda la racchetta in mano.

Comunque credo che per chi ha fastidi al polso, facciano di più una tecnica pulita e la giusta misura del manico piuttosto che la sua forma. Correggetemi se sbaglio.
avatar
starsky86
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 19.03.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Quesiti sul manico

il Mar 26 Dic 2017 - 4:02
Partendo dal presupposto che la differenza tra una misura e quella successiva è quantificabile in un incremento della circonferenza di 3mm e che per aumentare di una misura bisogna aggiungere uno spessore di 0,5 mm per lato, pongo le seguenti domande:

1 - Considerando che un manico L3 misura 11 cm di circonferenza, questa va misurata dalla base del manico (più larga) o dalla parte superiore (più stretta)?

2 - La misura viene calcolata misurando il manico nudo o considerando il grip di base?

3 - Se si installasse un overgrip da 0,5 mm di spessore e considerando che non andrebbe montato a filo, si aumenterebbe la grandezza di una misura oppure di due a causa della sovrapposizione dell'over?

4 - Secondo quale formula, se si aggiunge uno spessore di 0,5 mm per lato, si ha un incremento di 3 mm sulla circonferenza?
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Mar 26 Dic 2017 - 10:24
la misura di 11 cm di circonferenza è variabile in base a marca e modello, a parità di "taglia". si misura sulla parte dove la mano impugna la racchetta con il grip di base. un overgrip di spessore medio aumenta di circa mezza misura. non esiste nessuna formula utile a priori, devi valutare di volta in volta in base allo schema di spigolatura del manico originale e alla tua mano.
avatar
starsky86
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 420
Data d'iscrizione : 19.03.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Questioni di manico

il Mar 26 Dic 2017 - 15:47
Up
avatar
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1841
Età : 39
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

Re: Questioni di manico

il Mar 26 Dic 2017 - 17:15
Penso che la formula sia quella per il calcolo della circonferenza, raggio x 2 x 3,14 ed i conti tornano anche se non parliamo di un cerchio. Alle altre domande ha già risposto Vandergraf.
avatar
gabr179
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1841
Età : 39
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Wilson Burn 100 CV custom

Re: Questioni di manico

il Sab 17 Feb 2018 - 9:27
Ciao, riapro questo post per chiedere come è possibile modificare la forma del manico su telai senza pallets. Come scrivevo qui sopra tempo fa, prediligo un manico con forma "quadrata" (Prince ma volendo anche Wilson/Babolat) e non "rettangolare" come il TK82 di Head.
Per ora ho aggiunto 1 o 2 strisce di cartoncino sui due lati frontali del manico, sotto il grip ed ho trovato l'impugnatura che mi piace ed ho aggiunto solo 5 grammi ma magari esiste un modo migliore.
Grazie in anticipo a chi mi darà qualche suggerimento.
ciofdany
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 99
Data d'iscrizione : 28.08.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 fit
Racchetta: yonex tour hg 330

Re: Questioni di manico

il Mar 20 Mar 2018 - 23:59
avrei due domande da fare:  posseggo una yonex dr 98 ...racchetta fantastica..unico neo..il manico...vorrei allargarlo alla base (tipo il manico wilson) 

1) qual'è il metodo fai da te che riesce meglio per allargare la base del manico
2) e' vero che per chi gioca il rovescio ad una mano (come me) è meglio avere una base del manico più larga?
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13113
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Questioni di manico

il Mer 21 Mar 2018 - 0:55
Il fai da te...non è garanzia di buon risultato a meno che tu non abbia una certa esperienza con le resine termoplastiche che si impiegano per questo genere di lavori.
Meglio questo o meglio quello...sono enunciazioni generiche: se vuoi un'impugnatura custom non esiste la "forma migliore" ma la "tua forma".
Sul rovescio a una mano, si dice, che è preferibile una base piatta più ampia perché così il palmo può appoggiarsi e il polso rimane in tal modo "dietro la racchetta". Un grip del genere spinge meglio e non sollecita l'articolazione. Al contrario un polso che rimane "sopra" il manico sollecita molto l'articolazione e spinge (teoricamente) meno di uno "dietro - in linea".
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum