Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Incominciamo a dare un senso al gioco.

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Veterano il Lun 19 Set 2016 - 12:51

Bueno visto che oggi sono ispirato voglio condividere con voi delle constatazioni personali riguardanti il servizio e la risposta,a livello amatoriale e di quarta categoria a livelli piu' alti sono cose scontate.
Guardando giocare tennis a questi livelli noto come la maggior parte di questi giocatori (amatori,quarta) dedichi poco tempo ad allenare il servizio e la risposta.
Non mi voglio addentrare nel aspetto tecnico del servizio,perche’ per me’ e’ un colpo che tecnicamente deve essere un po vestito sul giocatore,cercando di sfruttare,tutte le sue potenzialita’,tecniche e fisiche,detto cio’ in un forum si possono anche dare dei consigli tecnici per quello che riguarda il servizio,ma il vero lavoro ed il perfezionamento si possono fare solamente conoscendo bene il soggetto in questione e valutando le migliori-peggiori ipotesi per riuscire a vestire il colpo sul giocatore.Purtroppo non avendo la possibilita’ di lavorare direttamente con ognuno di voi,molte volte mi riservo nel dare consigli in dettaglio,anche perche’ il giudicare un video di pochi minuti a mio parere non mi da un effetiva sicurezza per poter dare un consiglio veramente preciso.Per quello che mi riguarda specialmente sul servizio il lavoro diretto sul campo con l’alievo e’ l’unica soluzione possibile,per non dare dei riferimenti che se non analizzati per bene possono fare piu’ danni che altro.
Incominciamo a parlare dell’importanza del servizio  e delle sue geometrie
Molti giocatori pensano che il servizio sia semplicemente un modo per mettere la palla in gioco senza valutare le possibili conseguenze delle loro azioni.Certamente a questi livelli non si ha sicuramente la padronanza e la potenza del colpo di un giocatore professionista,pero il sapere dove piazzare la palla e il perche’ di questa decisione puo’ aiutare molto e dare un vantaggio immediato,sul dove andare a piazzarsi per rigiocare il colpo seguente. Basicamente ci sono tre zone nell’area del servizio dove si puo’ indirizzare la palla,e ognuna di queste direzioni da un opportunita’ differente che bisogna per forza conoscere pe riuscire a sviluppare il proprio gioco.
 Bene le zone dove indirizzare il servizio sono,ad uscire dal lato del corridoio,al corpo,e centrale (alla T in direzione della linea centrale che separa le due aree del servizio).
IL vantaggio del servizio ad usicre,vicino al corridoio, e’ che il vostro avversario dovrà allungarsi per ribattere la palla in arrivo e se ben angolato si puo avere un vantaggio effettivo  per prendere subito l’iniziativa del gioco,sia per  un eventuale discesa a  rete per un colpo al volo.Chiaramente il tutto dipende da quanto riesco a far muovere il mio avversario  perche’ se il colpo per quanto forte sia  se non ha un angolazione tale da far muovere il mio avversario e farlo rispondere in una situazione complicata,potrebbe essere lui a prendere l’iniziativa del gioco approfittando della forza del tuo servizio o in caso di un servizio angolato ma poco potente dell angolo che le hai offerto.

Ora vediamo cosa succede su un servizio al corpo,generalmente rispondere un servizio al corpo non e’ una cosa molto facile,se ben direzionato e giocato con una buona dose di potenza e’ molto difficile che il nostro avversario riesca ad attaccarci e a metterci in difficolta.Chiramente non e’ un servizio che si puo usare sistematicamente,perche’ almeno che non giochiate con il bello addormentato nel bosco dopo una breve serie di servizi centrali il vostro avversario sapra’ reagire opportunamente a questo tipo di servizio,ma usato ogni tanto come fattore sorpresa puo dare i suoi buoni frutti.
IL serfvizio centrale alla T invece limita gli angoli di risposta del tuo avversario  e di conseguenza se ben indirizzato e con una buona potenza ti da l’opportunita’ di poter attaccare la risposta del avversario a tre quarti di campo.e magari cercare di chiudere il punto con un vincentino oppure con una vole’.
Bene ovviamente tutto questo a grandi linee,ma credo che conoscere le geometrie del servizio sia fondamentale per avere riuscire a sviluppare il proprio gioco.
Chiaramente il solo conoscere le geometrie senza pero’ aver sviluppato un servizio efficace non e’ che serva molto.IL saper dominare gli effetti,ragiungere una buona potenza e una buona precisione fanno si che il servizio si trasformi da una semplice rimessa in gioco ad un arma molto importante per riuscire a dominare una partita.Ora ci sono superfici dove il servizio puo ‘ essere meno determinante a rispetto di altre,ma poter contare su di un colpo efficace e sicuro a prescindere dalla superficie da sempre molto vantaggio.
Bene per riuscire a rendere il servizio veramente efficace bisogna allenarsi e considerando che  nel tennis professionistico il servizio e’ il colpo che un tennista allena di piu’ in tutta la sua cariera non vedo perche’ anche a piu’ bassi livelli non bisogna prendere l’ esempio.
Altro punto importante nel allenare il servizio e’ il rendere il tutto il piu imprevedibile,ora come si fa a rendere il servizio un colpo imprevedibile,per prima cosa non bisogna ripetere sempre gli stessi schemi ma cercare di variare usando tutti gli angoli a disposizione e gli effetti.
Per fare questo bisogna trovare un lancio palla che non dia indicazioni all’avversario sul cosa andro’ a fare,e per farlo bisogna allenarsi nel lanciare sempre nello stesso punto a prescindere da dove voglio direzionare la palla.
Ora la vautazione da fare e’ cosa puo fare il mio avversario su un servizio preciso ed efficace.Be in genere si tende a rispondere profondo per non permettere all avversario di prendere subito l’iniziativa,ma certamente questa profondita’ variera’ in base all’efficacia del mio servizio,piu il giocatore deve stirarsi e muoversi per andare a colpire e piu sara’ difficile dare precisione e profondita’ al colpo.E infatti il nostro scopo e’ prorpio quello di far giocare all avversario una risposta corta che mi permetta subito di prendere in mano il pallino del gioco.
Ora senza entrare nel tecnico perche’ a questo punto bisognerebbe parlare di posizione dei piedi e valutare una serie di valori personali,il punto e’ che con lo stesso lancio palla e posizione del corpo di partenza,devo direzionare la palla a mio piacimento senza dare indicazioni al mio avversario.
In questo caso vi consiglio di provare tutti e tre i tipi di servizio,ad uscire,al corpo e centrale e tutti gli effetti.Ora dipendendo da cosa manca o cosa volete migliorare nel vostro servizio si possono fare degli allenamenti specifici.
 

In breve,saper utilizzare  le geometrie del campo vi aiuterà a pianificare il vostro attacco ad ogni punto giocato. Utilizzando un piano di gioco in cui si piazza il servizio consapevolmente  con efficacia e precisione aumentera’anche il tuo l'anticipo, ed il risultato sara’ che il punto da voi pianificato si realizzera’, in una percentuale molto piu’ alta.
Così la prossima volta che vi state chiedendo come tenere il servizo in un game cruciale, pensare a che tipo di  risposta volete ottenere dal vostro avversario. 

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Attila17 il Lun 19 Set 2016 - 13:58

Ciao Vet, come al solito una discussione estrememente interessante.
Concordo al 100%, su quello che hai detto e sull'importanza di allenare il servizio, io avrò disfato centinaia di palline quando ero un ragazzino contro il muro per imparare a servire bene, poi piano piano ho messo a posto tutte le cose necessarie a partire dal lancio di palla al caricamento con le gambe e relativo salto in avanti, quandi ci riesco ancora è una goduria.
Ti faccio una domanda, io son mancino quindi sfrutto al max il mio servizio da sx con ovviamente una palla ad uscire, altrenandola però. Il mio socio con cui gioco però ha una risposta molto incisiva, e se servo esterno molte volte cerco il S&V, però mi trovo la palla altezza linea del servizio o centrale  o un po più esterna ( sul suo lungolinea) molto forte, e spesso sono in ritardo per una demi volè. cosa mi consigli? di fare due passi dentro e fermarmi e giocare il punto piantato sulle gambe ? andare più veloce a rete con le mie ginocchia nn ci riesco purtroppo....
Ciao e grazie.

Attila17
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1473
Età : 47
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 3,5-4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour Pro 100; Prince Warrior 107;Yonex Duel G 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da ilNovakdellabassa il Lun 19 Set 2016 - 15:48

La direzione e il tipo di servizio variabili sono una cosa molto importante, ma a mio avviso non la prima cosa su cui lavorare se parliamo di quarta categoria...ancor meno parlare addirittura di lettura del servizio in risposta...per quello che vedo io nei circoli la maggior parte dei quarta categoria ha grossi problemi in quello che è il colpo più difficile del tennis e cioè il servizio...chi tira uno slice a uscire, chi tira la botta piatta in mezzo...ma credo che sia più un automatismo dovuto all'abitudine non a un intenzione volontaria...se chiediamo al giocatore di servire forte piatto a uscire invece che sulla T, probabilmente metterà in campo una palla su 10 e se chiediamo di servire un servizio lavorato al centro probabilmente avremo un risultato altrettanto discontinuo...sono daccordo al 100% che il servizio è un colpo fondamentale nel tennis di oggi, ma credo che a livello di quarta vada affrontato dopo aver superato altri problemi e dopo aver ottenuto una buona tecnica nel servizio stesso...una cosa che noto tantissimo è la mancanza di spinta della gamba dietro per esempio, cosa che fa perdere tantissima velocità...altra cosa che noto è il colpire la palla sempre troppo bassa...oppure il non finire il movimento del braccio...il lancio di palla mai due volte nello stesso punto (e non per il cambio di servizio)...una volta risolte ste cose e la pallina va di la con buona velocità e controllo allora si può parlare di direzionare volontariamente...e ancora successivamente si può parlare di mascherare il servizio...altra cosa molto importante a mio avviso e difficilmente riscontrabile nella maggior parte dei quarta è avere una seconda di servizio "scomoda"...altra cosa da allenare prima di pensare a direzionare...si dice che la forza di un giocatore si valuta dalla seconda di servizio...una buona seconda ti fa migliorare la prima...veterano non era per contraddirti perche hai detto tutte cose sacrosante ma secondo la mia opinione è un discorso più da terza che quarta...mentre è universale per tutte le categorie il discorso che il servizio è molto importante e va migliorato

ilNovakdellabassa
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 05.09.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Veterano il Lun 19 Set 2016 - 17:07

Ci mancherebbe altro.....il mio discorso va un po aldila' della tecnica che per far risultare un servizio efficace ovviamente deve essere buona...ma propio del sapere dove andare a mettere la palla per aspettarsi un certo tipo di risposta....poi ovviamente il tutto dipende dalla tecnica..fino alla terza se hai un bel servizio ed un bel dritto il punto lo porti a casa abbastanza facilmente....a volte ci dimentichiamo che il gioco incomincia dal servizio e dalla risposta....si si chiaramente dopo ce il gioco a tutto campo,ma incominciamo a servire con un certo senso ed a rispondere con il medesimo....La seconda in quarta deve essere poco attaccabile e sicura...percio' e obbligo imparare a servire in top spin....piu' avanti non basta che sia poco attaccabile ....ma incominciamo dalle basi.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da albs77 il Lun 19 Set 2016 - 17:09

Io in genere servo sul rovescio, a volte al corpo. E' difficile trovare in quarta qualcuno che ha una risposta di rovescio fulminante mentre di dritto già a bassi livelli come il mio ci trovi quelli che ti mettono in difficoltà.
Quando servo sul dritto vuol dire che cerco l'aces sulla T  dalla posizione del vantaggio, perchè almeno non do angolo per la risposta se ci arriva.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1180
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Veterano il Lun 19 Set 2016 - 17:16

@Attila17 ha scritto:Ciao Vet, come al solito una discussione estrememente interessante.
Concordo al 100%, su quello che hai detto e sull'importanza di allenare il servizio, io avrò disfato centinaia di palline quando ero un ragazzino contro il muro per imparare a servire bene, poi piano piano ho messo a posto tutte le cose necessarie a partire dal lancio di palla al caricamento con le gambe e relativo salto in avanti, quandi ci riesco ancora è una goduria.
Ti faccio una domanda, io son mancino quindi sfrutto al max il mio servizio da sx con ovviamente una palla ad uscire, altrenandola però. Il mio socio con cui gioco però ha una risposta molto incisiva, e se servo esterno molte volte cerco il S&V, però mi trovo la palla altezza linea del servizio o centrale  o un po più esterna ( sul suo lungolinea) molto forte, e spesso sono in ritardo per una demi volè. cosa mi consigli? di fare due passi dentro e fermarmi e giocare il punto piantato sulle gambe ? andare più veloce a rete con le mie ginocchia nn ci riesco purtroppo....
Ciao e grazie.
Bueno mi sembra che il tuo amico sappia come rispondere.....perche' se te la trovi bassa vicino alla linea di sevizio si vede che il tizio sa dove mettere la risposta....non e' facile darti una risposta ....bisognerebbe valutare l'efficacia del tuo servizio e poi vedere come scendi a rete e dove ti fermi.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Attila17 il Lun 19 Set 2016 - 17:59

Il mio servizio diciamo che per un "quarta" è piuttosto buono, mediamente in un match faccio 5/6 aces e 4/5 doppi falli, però se spingo al 100%, quando faccio S&V cerco di rallentare un po il servizio usando più slice in modo da poter arrivare a rete, il consilgio che mi hanno dato finora sarebbe di non scendere subito ma fare una specie di S, shot, & V. Diciamo che mi trovo meglio sui colpi al volo che quelli da fondo come sensazione.
Io cerco di arrivare almeno con i piedi dentro la linea del servizo, il problema che la risposta mi arriva bassa, e la difficoltà mi aumenta.....diciamo che il mio socio è molto veloce di swing e ha un ottimo timing, infatti fa più fatica se deve spingere rispetto a quando servo forte e si appoggia.
La risposta sarebbe servire una seconda carica come prima di servizio, ma col kick faccio ancora fatica. scratch
Ciao e grazie

Attila17
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1473
Età : 47
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 3,5-4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour Pro 100; Prince Warrior 107;Yonex Duel G 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da maurotrevi il Lun 19 Set 2016 - 23:04

premessa, io ho un servizio molto veloce, anzi per il livello del mio gioco è proprio sproporzionato ma, effettivamente non è determinante perchè ci sono svariati ma...
1- sono imprevedibile nel senso che chi mi conosce vede facilmente dal lancio di palla che tipo di servizio sarà, piatto o slice ma non può capire dove andrà perchè solitamente non lo so manco io e questo è il primo dramma.
2- la percentuale di prime è scandalosamente bassa, avendo una prima piatta molto veloce ed essendo abbastanza alto ne consegue che le mie palle, salvo cappelle stratosferiche che capitano,viaggino rettilinee con minima parabola e quindi finiscano sul nastro, nei 20 cm prossimi alla linea o lunghi il che rende difficile avere una percentuale di prime decente e la cosa peggiora con l'aumentare della stanchezza e il conseguente calo di spinta delle gambe. 
3- servizio veloce con poco angolo (se c'è angolo non la prende nessuno) spesso si traduce in un ace "sporco" nel senso che l'avversario stecca o da una risposta senza controllo ma i vecchi volponi piazzano la racchetta facendo rimbalzare nel mio campo la palla, qui nasce il secondo problema, sono palle teoricamente attaccabilissime ma regolarmente non ce la faccio.
4- mi manca una seconda sicura ma non attaccabile che è fondamentale visto le scarse prime. sto imparando il kick da pochissimo.

ora, oltre all'allenamento che per chi gioca per diletto una o massimo due ore la settimana è quasi impossibile, quello che mi chiedo è come scegliere la prima di servizio da giocare nei momenti decisivi.

-provarci o mettere una prima "sicura"?
-la seconda in kick (fatto da quarta quindi senza un rimbalzo di due metri come i veri) non diventa a sua volta un colpo attaccabile se giocato sempre? nel senso che uno prende le misure e poi inizia ad attaccarlo.

il mio lancio palla a seconda dell'opzione scelta varia parecchio piatto palla alta in avanti, slice palla medio alta poco avanzata, kick palla bassa sopra la testa se non arretrata. non è preferibile rinforzare la resa che cercare di mascherare il colpo con un lancio uniformato?

maurotrevi
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 231
Località : trieste
Data d'iscrizione : 16.11.13

Profilo giocatore
Località: Trieste
Livello: 4.0 itr
Racchetta: PS 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da ilNovakdellabassa il Mar 20 Set 2016 - 9:47

@Attila17 ha scritto:Ciao Vet, come al solito una discussione estrememente interessante.
Concordo al 100%, su quello che hai detto e sull'importanza di allenare il servizio, io avrò disfato centinaia di palline quando ero un ragazzino contro il muro per imparare a servire bene, poi piano piano ho messo a posto tutte le cose necessarie a partire dal lancio di palla al caricamento con le gambe e relativo salto in avanti, quandi ci riesco ancora è una goduria.
Ti faccio una domanda, io son mancino quindi sfrutto al max il mio servizio da sx con ovviamente una palla ad uscire, altrenandola però. Il mio socio con cui gioco però ha una risposta molto incisiva, e se servo esterno molte volte cerco il S&V, però mi trovo la palla altezza linea del servizio o centrale  o un po più esterna ( sul suo lungolinea) molto forte, e spesso sono in ritardo per una demi volè. cosa mi consigli? di fare due passi dentro e fermarmi e giocare il punto piantato sulle gambe ? andare più veloce a rete con le mie ginocchia nn ci riesco purtroppo....
Ciao e grazie.
non sono un giocatore "specializzato" da rete, ma quando si fa S&V difficilmente si fa in tempo ad arrivare a rete a meno che il servizio non sia molto lento o la risposta sia molle...generalmente si serve e si segue fino a dentro il campo per poi bloccarsi e fare la volè di approcio...successivamente si continua fino a rete per fare l'eventuale seconda volè di chiusura...è meglio fare una volè da metà campo ma ben posizionati e dopo aver fatto lo split step, piuttosto che arrivare a valanga senza appoggi qualche passo avanti e sbagliare la volè Wink 
se poi il tuo avversario il più delle volte ti risponde in modo da metterti troppo in difficoltà è meglio cambiare strategia perche vuol dire che la sua risposta fa più danno del tuo servizio

ilNovakdellabassa
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 05.09.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da ilNovakdellabassa il Mar 20 Set 2016 - 9:49

@maurotrevi
@maurotrevi ha scritto:il mio lancio palla a seconda dell'opzione scelta varia parecchio piatto palla alta in avanti, slice palla medio alta poco avanzata, kick palla bassa sopra la testa se non arretrata. non è preferibile rinforzare la resa che cercare di mascherare il colpo con un lancio uniformato?

era proprio quello che intendevo...prima aumentare la resa

ilNovakdellabassa
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 05.09.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Veterano il Mar 20 Set 2016 - 10:32

@ilNovakdellabassa ha scritto:
@Attila17 ha scritto:Ciao Vet, come al solito una discussione estrememente interessante.
Concordo al 100%, su quello che hai detto e sull'importanza di allenare il servizio, io avrò disfato centinaia di palline quando ero un ragazzino contro il muro per imparare a servire bene, poi piano piano ho messo a posto tutte le cose necessarie a partire dal lancio di palla al caricamento con le gambe e relativo salto in avanti, quandi ci riesco ancora è una goduria.
Ti faccio una domanda, io son mancino quindi sfrutto al max il mio servizio da sx con ovviamente una palla ad uscire, altrenandola però. Il mio socio con cui gioco però ha una risposta molto incisiva, e se servo esterno molte volte cerco il S&V, però mi trovo la palla altezza linea del servizio o centrale  o un po più esterna ( sul suo lungolinea) molto forte, e spesso sono in ritardo per una demi volè. cosa mi consigli? di fare due passi dentro e fermarmi e giocare il punto piantato sulle gambe ? andare più veloce a rete con le mie ginocchia nn ci riesco purtroppo....
Ciao e grazie.
non sono un giocatore "specializzato" da rete, ma quando si fa S&V difficilmente si fa in tempo ad arrivare a rete a meno che il servizio non sia molto lento o la risposta sia molle...generalmente si serve e si segue fino a dentro il campo per poi bloccarsi e fare la volè di approcio...successivamente si continua fino a rete per fare l'eventuale seconda volè di chiusura...è meglio fare una volè da metà campo ma ben posizionati e dopo aver fatto lo split step, piuttosto che arrivare a valanga senza appoggi qualche passo avanti e sbagliare la volè Wink 
se poi il tuo avversario il più delle volte ti risponde in modo da metterti troppo in difficoltà è meglio cambiare strategia perche vuol dire che la sua risposta fa più danno del tuo servizio
Per seguire il discorso di Novak,direi che la cosa fondamentale nel serve and volley e' di prendere il tempo con l'avversario per fare lo split step,molte volte la vole' si sbaglia perche' non ci si ferma al momento giusto.Non e' importante arrivare vicino alla rete,infatti la prima vole' la si fa vicino alla linea di servizio,un po piu' dentro un po piu' fuori,ma bisogna fermarsi al momento giusto.Poi comunque per portare il punto a casa oltre ad avere una tattica logica,bisogna vedere cosa si combina con la racchetta,e cosa e' in grado di fare il nostro avverersario....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da whiteshark il Mar 20 Set 2016 - 11:09

domanda sul lancio di palla.. cosa dice il manuale in caso di vento capace di spostare la pallina? purtroppo per poter fare tutto il movimento con la racchetta ho bisogno di tempo e quindi il mio lancio è abbastanza alto. ci son giorni ventosi nei quali mi ritrovo a cercare la pallina in aria perchè spostata dal vento? si dovrebbe abbassare il lancio? si dovrebbe compensare destra/sinistra o avanti/indietro in base alla direzione/forza del vento? grazie

whiteshark
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 02.07.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 20 Set 2016 - 11:11

Attila, io tendo a usare il servizio in slice, diciamo all'80% della forza per fare S&V, con palla molto dentro al campo. Così facendo, già atterri con il primo piede 1/1.5 mt dentro.... ti proietti come a seguire la palla (stessa traiettoria) in modo da arrivare allo split step leggermente spostato verso la diagonale del servizio (rispetto al centro geometrico).

Mi trovo bene così, arrivo quasi sempre dentro l'area di servizio (mediamnete 1.5/2 mt dentro)...

Poi via di voleè o demì voleè (ma qui non posso consigliarti, meglio farle giuste.... Very Happy Very Happy Very Happy )

Matteo1970
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 413
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: W PS 97 S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Set 2016 - 12:55

Novak non ho capito il tuo ragionamento!
Se servi per un S&V non arrivi di certo alla rete: mica si gioca a "1-2-3-Stella!"... Devi arrivare "almeno" alla riga del quadrante di servizio per evitare una volée nella terra di nessuno o, per lo meno, visti i materiali odierni, per non giocarla sulle caviglie.
Questo genere di colpo, ovvero "a volo sotto il nastro" è a coefficiente tecnico altissimo: di Quarta veri che sappiano "come" (ovvero che non tirano ogni tanto e gli va bene per legge della statistica dei grandi numeri) non ne conosco uno. Diciamo che devi arrivare ai Terza evoluti, Terza ragazzini da scuola o Terza ex. E anche in questo caso stiamo parlando di percentuali da riserva indiana.
Se poi parliamo di demi-volée...siamo in campo esoterico. Solo chi gioca con continuità il doppio sa la difficoltà di questo colpo. Difficoltà NON nel ribattere MA nel ribattere un colpo "intelligente".
Veterano, però ha introdotto un discorso molto importante che è la "visione" del gioco. E qui, il discorso del S&V diventa ancora più complicato!!! Un servizio centrale per essere "crossato" e arrivare con la parabola nella terra di nessuno significa solo tre cose: 1) Che il servizio era una schifezza in fatto di profondità; 2) Che chi serve è un bradipo negli spostamenti verticali; 3) Che chi risponde NON è un Quarta...essendo il lato corto del campo e lo spazio per far scendere la palla è davvero minimo.
Altro discorso sul S&V è l'uso del kick o american-kick (e qui siamo già in scompartimento di prima classe...) per guadagnare la discesa sfruttando il tempo di permanenza in aria della palla servita e - magari (grasso che cola!!!) - l'allargare l'avversario e portarlo distante dalla linea di fondo. Il vantaggio è duplice in questo caso perché 1) la palla avversaria dovrà percorrere più spazio (e quindi si ha più tempo per piazzarsi); 2) Perché più l'avversario si allontana dalla rete e meno angoli ha.
Questo a livello di Quarta...perché più si sale in qualità di gioco e più il passante in lungolinea diventa uno spauracchio.
Il servizio addosso all'avversario è il colpo preferito di chi affronta giocatori longilinei (o armadi), perché le leve lunghe del braccio sono un handicap nel ribattere uno swing stretto efficace.

E via dicendo....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Attila17 il Mar 20 Set 2016 - 16:27

Ciao,
allora grazie per le risposte, diciamo che forse la cosa che faccio un po meno è fermarmi in tempo e piantare i piedi, il mio gioco è stato sempre e solo S&V, a palleggiare mi trovo più in difficoltà che a stare a rete, diciamo che mi viene più naturale stare a rete, è una cosa automatica per me so dove mettermi e come posizionarmi, per passarmi una volta raggiunta la rete devi fare un bel colpo sennò di solito uno o due li prendo e chiudo. ( a meno che non mi facciano un bel palonetto, ma di quelli in top veloci, quelli lenti li prendo).
Il problema , adesso ( alla veneranda età di 47 anni con due ginocchiere di supporto al tendine rotuleo) è arrivare a rete.
Una volta lo facevo in modo più veloce adesso forse devo trovare un'alternativa.
Oppure diventare un pallettaro..... Sad

Attila17
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1473
Età : 47
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 3,5-4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour Pro 100; Prince Warrior 107;Yonex Duel G 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Set 2016 - 16:55

Caro mio...come diceva Oscar Wilde "Gli uomini solgono chiamare esperienza i propri errori"....
Ovvero, a rete ci vai con l'esperienza, rubando il tempo all'avversario...perché se non corri e non fai lo split "al volo"....ti impallinano come un tordo.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Attila17 il Mar 20 Set 2016 - 17:47

@kingkongy ha scritto:Caro mio...come diceva Oscar Wilde "Gli uomini solgono chiamare esperienza i propri errori"....
Ovvero, a rete ci vai con l'esperienza, rubando il tempo all'avversario...perché se non corri e non fai lo split "al volo"....ti impallinano come un tordo.
Very Happy Very Happy
Grande King..... l immagine di essere impallinato come un tordo mi ha strappato un sorriso.
Cmq hai detto una santa verità.
Ciao

Attila17
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1473
Età : 47
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 3,5-4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour Pro 100; Prince Warrior 107;Yonex Duel G 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da ilNovakdellabassa il Mar 20 Set 2016 - 18:19

@kingkongy ha scritto:Novak non ho capito il tuo ragionamento!
Se servi per un S&V non arrivi di certo alla rete: mica si gioca a "1-2-3-Stella!"... Devi arrivare "almeno" alla riga del quadrante di servizio per evitare una volée nella terra di nessuno o, per lo meno, visti i materiali odierni, per non giocarla sulle caviglie.
Questo genere di colpo, ovvero "a volo sotto il nastro" è a coefficiente tecnico altissimo: di Quarta veri che sappiano "come" (ovvero che non tirano ogni tanto e gli va bene per legge della statistica dei grandi numeri) non ne conosco uno. Diciamo che devi arrivare ai Terza evoluti, Terza ragazzini da scuola o Terza ex. E anche in questo caso stiamo parlando di percentuali da riserva indiana.
Se poi parliamo di demi-volée...siamo in campo esoterico. Solo chi gioca con continuità il doppio sa la difficoltà di questo colpo. Difficoltà NON nel ribattere MA nel ribattere un colpo "intelligente".
Veterano, però ha introdotto un discorso molto importante che è la "visione" del gioco. E qui, il discorso del S&V diventa ancora più complicato!!! Un servizio centrale per essere "crossato" e arrivare con la parabola nella terra di nessuno significa solo tre cose: 1) Che il servizio era una schifezza in fatto di profondità; 2) Che chi serve è un bradipo negli spostamenti verticali; 3) Che chi risponde NON è un Quarta...essendo il lato corto del campo e lo spazio per far scendere la palla è davvero minimo.
Altro discorso sul S&V è l'uso del kick o american-kick (e qui siamo già in scompartimento di prima classe...) per guadagnare la discesa sfruttando il tempo di permanenza in aria della palla servita e - magari (grasso che cola!!!) - l'allargare l'avversario e portarlo distante dalla linea di fondo. Il vantaggio è duplice in questo caso perché 1) la palla avversaria dovrà percorrere più spazio (e quindi si ha più tempo per piazzarsi); 2) Perché più l'avversario si allontana dalla rete e meno angoli ha.
Questo a livello di Quarta...perché più si sale in qualità di gioco e più il passante in lungolinea diventa uno spauracchio.
Il servizio addosso all'avversario è il colpo preferito di chi affronta giocatori longilinei (o armadi), perché le leve lunghe del braccio sono un handicap nel ribattere uno swing stretto efficace.

E via dicendo....
il ragionamento era semplicemente quello che invece di correre a rete e fare volè in corsa senza step e senza appoggi, è corretto fermarsi anche a metà campo e fare la prima volè da li...se invece diventa una corsa a raggiungere la rete dietro al servizio, senza che ce ne sia il tempo, diventa più difficile gestire la volè

ilNovakdellabassa
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 05.09.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da kingkongy il Mar 20 Set 2016 - 18:38

capito adesso. Scusa ma proprio non mettevo a fuoco.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da PistolPete il Mer 21 Set 2016 - 0:26

@Attila17 ha scritto:Il problema , adesso ( alla veneranda età di 47 anni con due ginocchiere di supporto al tendine rotuleo) è arrivare a rete.
Una volta lo facevo in modo più veloce adesso forse devo trovare un'alternativa.
Oppure diventare un pallettaro..... Sad
Gioca in doppio, per la metà dei punti ti trovi già a rete!!! Very Happy

Scherzi a parte, anch'io gioco S&V e ho presappoco la tua età... non ho le ginocchiere quindi magari ci arrivo ancora benino a rete... comunque anche quando dovesse succedere non credo che rinnegherei il serve & volley... piuttosto quando sarà il momento mi renderò conto di dover giocare con avversari di pari "velocità"...   Very Happy

Caro Attila, dopo una vita di acrobazie sotto rete, come potremmo mai divertirci
a rimandare pallette dal fondo??? bounce cheers

PistolPete
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 427
Località : Roma Garbatella
Data d'iscrizione : 09.09.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Head Extreme MPA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da gabr179 il Mer 21 Set 2016 - 6:26

Anche io ho un buon servizio per i 4 categoria con quello piatto piuttosto veloce e quello lavorato in kick o top che salta. In allenamento Riesco anche ad indirizzarla più o meno dove voglio, in partita faccio più casino. Mi accorgo però di essere lento nell'uscita del servizio e spesso non riesco a sfruttare il vantaggio ottenuto da una buona battuta. Il problema più grosso sono gli spostamenti in verticale quando la palla dell'avversario cade a metà campo. Esistono esercizi che posso provare a fare?
In risposta invece devo migliorare parecchio perché soffro tantissimo le palle alte su rovescio (1 mano) e sono costretto ad usare il back: se riesco a spingerlo come se fosse una volèe alta, allora la pallina atterrerà abbastanza profonda ma non sempre ci riesco.
Quello che mi manca di più è la visione di gioco con uno schema ben preciso dei colpi successivi che andrò a giocare prevedendo dove tirerà l'avversario.
E poi penso più a fare a pallate pensando di sfondare che a far giocare male l'altro.

gabr179
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1017
Età : 37
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Solinco Protocol 325 - Prince Response 97 - Wilson RF97A - Angell TC95 - Volkl Super G 8 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Attila17 il Mer 21 Set 2016 - 9:24

@PistolPete ha scritto:Caro Attila, dopo una vita di acrobazie sotto rete, come potremmo mai divertirci
a rimandare pallette dal fondo??? bounce cheers
hai totalmente ragione,
vuoi mettere il gusto di fare una bella voleè rispetto a far a pallate da fondo?
Poi qundo arpioni con la punta della racchetta un bel passante e la metti a 10 cm dopo la rete e vedi la faccia del tuo avversario che pensa, (caxxo di culo questo qui come minkia ha fatto a prendere il mio superpassantetiratoconlamiaracchettonablu), e invece ti applaude perchè il tennis alla fine è una sport di signori.
Ciao

Attila17
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1473
Età : 47
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 3,5-4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour Pro 100; Prince Warrior 107;Yonex Duel G 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Attila17 il Mer 21 Set 2016 - 9:26

@PistolPete ha scritto:Caro Attila, dopo una vita di acrobazie sotto rete, come potremmo mai divertirci
a rimandare pallette dal fondo??? bounce cheers
hai totalmente ragione,
vuoi mettere il gusto di fare una bella voleè rispetto a far a pallate da fondo?
Poi qundo arpioni con la punta della racchetta un bel passante e la metti a 10 cm dopo la rete e vedi la faccia del tuo avversario che pensa, (caxxo di culo questo qui come minkia ha fatto a prendere il mio superpassantetiratoconlamiaracchettonablu), e invece ti applaude perchè il tennis alla fine è una sport di signori.
Ciao

Attila17
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1473
Età : 47
Località : Albissola Marina
Data d'iscrizione : 18.05.13

Profilo giocatore
Località: Albissola Marina , ma sun de Milan
Livello: NC. ITR 3,5-4,0
Racchetta: Prince POG 4 stipes 1987; Prince Tour Pro 100; Prince Warrior 107;Yonex Duel G 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mer 21 Set 2016 - 9:27

ma non basta fare come Edberg: serve&volley! What's else!  Very Happy

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5482
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incominciamo a dare un senso al gioco.

Messaggio Da Veterano il Mer 21 Set 2016 - 17:20

@gabr179 ha scritto:Anche io ho un buon servizio per i 4 categoria con quello piatto piuttosto veloce e quello lavorato in kick o top che salta. In allenamento Riesco anche ad indirizzarla più o meno dove voglio, in partita faccio più casino. Mi accorgo però di essere lento nell'uscita del servizio e spesso non riesco a sfruttare il vantaggio ottenuto da una buona battuta. Il problema più grosso sono gli spostamenti in verticale quando la palla dell'avversario cade a metà campo. Esistono esercizi che posso provare a fare?
In risposta invece devo migliorare parecchio perché soffro tantissimo le palle alte su rovescio (1 mano) e sono costretto ad usare il back: se riesco a spingerlo come se fosse una volèe alta, allora la pallina atterrerà abbastanza profonda ma non sempre ci riesco.
Quello che mi manca di più è la visione di gioco con uno schema ben preciso dei colpi successivi che andrò a giocare prevedendo dove tirerà l'avversario.
E poi penso più a fare a pallate pensando di sfondare che a far giocare male l'altro.
Il mio discorso iniziale si basava un po questo tema....nel senso che in base a dove,e come gioco un determinato colpo so gia' cosa aspettarmi dal mio avversario.IL tutto dipende da come giochi tu.....nel senso che specialmente in quarta avendo un servizio bello potente e sicuro,dipendendo da dove lo giochi dovresti gia' sapere dove andare a metterti per fare il secondo colpo........il tennis e' geometrie....e di improvvisazione ce ne ben poca...sempre al patto che il mio colpo sia solido.....in campo si vede chiaramente cosa si deve fare...poi per carita' ci sono delle eccezzioni....mq ¡a li si tratta gia' di un livello di gioco molto alto dove quello che noi pensiamo sia impossibile per quel tipo di giocatore e fattibile.....ma anche li il tutto dipende da come e cosa sei in grado di giocare tu....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum