Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

quale è il giusto momento per impattare la palla?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da coccodrillo il Mer 15 Giu 2016 - 8:28

Ieri ho palleggiato con un amico che ha una palla ben più pesante della mia; io cerco, come mi è stato insegnato negli anni '80, di prendere la palla all'apice del rimbalzo, ma ieri facevo una gran fatica.
Sono quindi arretrato e colpivo la palla quando "era già scesa"; è giusto fare così oppure è meglio cercare sempre l'apice del rimbalzo?

Più in generale è ancora valido il principio di colpire la palla all'apice del rimbalzo oppure oggi, considerato che tutti giocano dei topponi, è preferibile far scendere la palla?

Grazie per i vostri consigli.

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da VANDERGRAF il Sab 18 Giu 2016 - 21:24

ciao, ho iniziato anche io a giocare negli anni 80 ma è la prima volta che sento di colpire all'apice del rimbalzo e il mio maestro dell'epoca non ha mai parlato di questo. anzi, secondo me, è il momento più sbagliato per colpire, apposta fai una gran fatica, perchè in quel momento la palla non solo ha perso molto del suo peso e quindi non ti ci puoi appoggiare, ma è molto probabile che si trovi ad un'altezza scomoda in rapporto al tuo impatto. altrettanto sbagliato è colpire quando la palla è già scesa perchè devi lavorare maggiormente di rotazione avambraccio-polso per farle scavalcare la rete. il momento migliore è mentre la palla sta ancora salendo dopo il rimbalzo ed è su questo modo di colpire che si basa il concetto di anticipo sui colpi e di conseguenza la velocizzazione del gioco.

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da kingkongy il Dom 19 Giu 2016 - 8:49

Tu versi lacrime di Coccodrillo...
Ha ragione Vander, con i toppatori attuali, o aspetti che la palla scenda e, quindi, giochi nel parcheggio del circolo...oppure gli vai incontro. All'apice della parabola ci giocano i Fantastici 4 vs. Avengers quando fanno il torneo sociale "Iperspazio Open"....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da paoletto il Dom 19 Giu 2016 - 20:38

@kingkongy ha scritto:Tu versi lacrime di Coccodrillo...
Ha ragione Vander, con i toppatori attuali, o aspetti che la palla scenda e, quindi, giochi nel parcheggio del circolo...oppure gli vai incontro. All'apice della parabola ci giocano i Fantastici 4 vs. Avengers quando fanno il torneo sociale "Iperspazio Open"....

King di solito pendo dalle tue labbra, ma questa non l'ho capita.. Contro un avversario con palla pesante, in che modo e' piu facile anticipare la palla colpendola in fase ascendente rispetto all'apice della parabola?

Per altro nel post iniziale si cita un problema di timing dovuto al peso non all'altezza della palla. Ho capito male?

paoletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 376
Data d'iscrizione : 02.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: N.C.
Racchetta: i.Prestige MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da kingkongy il Dom 19 Giu 2016 - 22:08

Paletto giocavo un po'. Aspetta che ritorno serio. 
Il timing non l'ho messo sul piatto perché non mi è sembrato tra i problemi. Per me, timing, vuol dire ritmo di esecuzione dello swing, ovvero come sono suddivise IN PROPORZIONE, le varie fasi dello swing. Uno swing veloce o lento non cambia timing ma, bensì, il "tempo", ovvero la durata di esecuzione complessiva. 
Il Coccodrillo introduce, invece, un problema di "comfort zone", ovvero dove è comodo colpire la palla. Comodo per la nostra meccanica biologica di singolo giocatore.
Una volta, con il gioco piatto, colpire all'apice era Come dire di colpire all'altezza dell'anca con la pallina in moto rettilineo e quasi parallelo al terreno. Ovvero in una modalità che permetteva anche al principiante di prevedere la traiettoria di palla avversaria e propria racchetta.
Con i vari Borg e altri, Son arrivate le parabole in lift. E per un campione come Mac e' arrivato il momento di mostrare cosa significasse anticipare! 
Ma i principianti (e buona parte del mondo) ha da subito allungato il gioco. Scoprendo però tutti gli svantaggi.
Colpire all'apice una palla con molto lift, significa colpirla all'altezza della spalla o della testa, ovvero in una zona di massima scomodità di movimento. 
Il gioco attuale, ob torto collo, è necessariamente di anticipo. Non ci sono alternative.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da paoletto il Dom 19 Giu 2016 - 23:29

@kingkongy ha scritto:Paletto giocavo un po'. Aspetta che ritorno serio. 
Il timing non l'ho messo sul piatto perché non mi è sembrato tra i problemi. Per me, timing, vuol dire ritmo di esecuzione dello swing, ovvero come sono suddivise IN PROPORZIONE, le varie fasi dello swing. Uno swing veloce o lento non cambia timing ma, bensì, il "tempo", ovvero la durata di esecuzione complessiva. 
Il Coccodrillo introduce, invece, un problema di "comfort zone", ovvero dove è comodo colpire la palla. Comodo per la nostra meccanica biologica di singolo giocatore.
Una volta, con il gioco piatto, colpire all'apice era Come dire di colpire all'altezza dell'anca con la pallina in moto rettilineo e quasi parallelo al terreno. Ovvero in una modalità che permetteva anche al principiante di prevedere la traiettoria di palla avversaria e propria racchetta.
Con i vari Borg e altri, Son arrivate le parabole in lift. E per un campione come Mac e' arrivato il momento di mostrare cosa significasse anticipare! 
Ma i principianti (e buona parte del mondo) ha da subito allungato il gioco. Scoprendo però tutti gli svantaggi.
Colpire all'apice una palla con molto lift, significa colpirla all'altezza della spalla o della testa, ovvero in una zona di massima scomodità di movimento. 
Il gioco attuale, ob torto collo, è necessariamente di anticipo. Non ci sono alternative.

Capisco. Io avevo interpretato la domanda come il problema dell'impattare in ritardo palle veloci e cariche (quindi pesanti), che piu o meno e' il problema che ho anch'io.
Cioe fare fatica a valutare la velocita della palla e riuscire a partire con lo swing in tempo per arrivare all'impatto al punto giusto per non sentire il peso della palla, ma spesso arrivo in ritardo e mi prendo quasi tutto il contraccolpo. per quanto riguarda l'altezza della palla certo che se arriva bolide che rimbalza 1 metro e 80 qualche problema lo crea, e colpire all'apice costringe ad un gesto tecnico abbastasnza complesso, che magari richiede anche di saltare. Ma se rimbalza ad altezza spalla non lo vedrei come un gran problema, posto che il timing, cioe il momento dell'impatto, sia buono.. Sto scrivendo boiate?

paoletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 376
Data d'iscrizione : 02.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: N.C.
Racchetta: i.Prestige MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da kingkongy il Dom 19 Giu 2016 - 23:52

Non stai scrivendo boiate in senso assoluto.
È' che un rovescio all'altezza della spalla è un colpo complicatello! Un dritto non è poi da meno e va trattato con una certa tecnica. Perché, dunque, cercare guai ??? 
Una palla colpita all'altezza dell'omero, comunque, non lascia molto spazio a spinta e Spin! Pertanto, rischia (si fa per dire) di essere un colpo in cui l'avversario prende un vantaggio. 
Difficile per difficile, scelgo di non concedere vantaggi all'avversario e gioco più avanti, in anticipo. Magari senza esagerare, ma concedendomi la mia comfort zone e tutta la meccanica dello swing come detto sopra molto bene dagli amici. 
Questo semplificando al massimo i vari fattori.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da kingkongy il Lun 20 Giu 2016 - 7:40

Ho corretto e integrato il mio intervento perché scritto di fretta e male.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da coccodrillo il Lun 20 Giu 2016 - 8:15

@kingkongy ha scritto:Tu versi lacrime di Coccodrillo...
HAi capito il senso del mio soprannome, bravo! Però, visto che è cambiata l'aria sul forum, si può fare qualche discussione interessante...

Tornando al mio discorso, c'è un trade off da valutare: colpisco in anticipo e quindi ho bisogno di tanta tecnica... oppure mi metto 2 metri dietro e ho bisogno di tanta forza? Io mi munisco di un buon padellone e vado dietro!!!Del resto questa è la soluzione di wegner.

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da paoletto il Lun 20 Giu 2016 - 11:40

@kingkongy ha scritto:Non stai scrivendo boiate in senso assoluto.
È' che un rovescio all'altezza della spalla è un colpo complicatello! Un dritto non è poi da meno e va trattato con una certa tecnica. Perché, dunque, cercare guai ??? 
Una palla colpita all'altezza dell'omero, comunque, non lascia molto spazio a spinta e Spin! Pertanto, rischia (si fa per dire) di essere un colpo in cui l'avversario prende un vantaggio. 
Difficile per difficile, scelgo di non concedere vantaggi all'avversario e gioco più avanti, in anticipo. Magari senza esagerare, ma concedendomi la mia comfort zone e tutta la meccanica dello swing come detto sopra molto bene dagli amici. 
Questo semplificando al massimo i vari fattori.
Vista cosi in effetti non fa una piega :-) grazie King!

paoletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 376
Data d'iscrizione : 02.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: N.C.
Racchetta: i.Prestige MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da Veterano il Lun 20 Giu 2016 - 13:48

Premesso che il movimento giusto come dice kk si fa andando in contro alla palla,ora se una volta negli anni 80 queste palle cariche di spin si andava tre metri fuori dal campo a giocarle in parabola discendente ora e' obbligatorio attacarle.Non si tratta di copire all'apice ma di non farsi mangiare dal rimbalzo,cioe' in parole povere cerchero sempre di colpire all'altezza del mio punto di impatto migliore,che come dice kk puo' variare da persona a persona,altezza,tipo di presa,etc etc,ma l'importante e che non si faccia scendere la palla e che no si faccia alzare troppo...in superfici veloci e con rimbalzo molto alto tipo il plexy pave superfice dove si giocano gli Us open e' necessario agredire la palla per non farsi mangiare dal rimbalzo,se non veramente si va a giocare nel parcheggio dell circolo o nell altro campo adiacente.....detto questo a 20 anni e' facile piu' pasano gli anni e piu' diventa complicato,per farlo costantemente bisogna avere una buona preparazione fisica e bisogna cercare la palla per diagonali.Ovviamente si fa quello che si puo' e chiaramente se per forza di causa maggiore,poco allenamento, o movmienti non ottimali,non ci si riesce,l'unica soluzione e quella di arretrare,con il rischio di colpire la palla sopra le spalle,e provare la sensazione del nostro amico coccodrillo.
Ora per terminare se vieni mangiato dal rimbalzo,il problema puo essere di diverso tipo,non solo di ricerca palla,ma di tempo di prepararzione o di timing a colpire.......qual' e il tuo problema ??? e li bisognerebbe vedere in campo.....una domanda che impugnatura usi per il dritto.......lo stesso discorso ti capita sia sul dritto che sul rovescio........rovescio bimane o monomane.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da mattiaajduetre il Lun 20 Giu 2016 - 13:55

ringraziamo per l'Expo.
hola

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11978
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da Veterano il Lun 20 Giu 2016 - 13:56

Ciao Matttttttt....gracias........un abrazo....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da Il_Guaro il Lun 20 Giu 2016 - 14:33

credo che il problema maggiore sia sul rovescio e per i monomani.

non è un problema semplice da risolvere, basti vedere come anche il rovescio di federer con il top estremo di nadal sia naufragato innumerevoli volte.
(ovviamente è un esempio estremo).

se devi prendere la palla mentre sale devi avere timing e tecnica. io purtroppo spesso scappo fino a finire sul telone e alzo il lob dell'ave maria :-(

Il_Guaro
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 236
Data d'iscrizione : 18.02.14

Profilo giocatore
Località: sicilia
Livello: 3.3
Racchetta: ezone ai 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da coccodrillo il Lun 20 Giu 2016 - 15:43

Limitandomi al mio caso personale, io ho più problemi sul diritto che sul rovescio.
Io gioco il rovescio a una mano, su palla alta uso il back, su palla bassa il top.
Il problema è sul diritto, ma non ne farei tanto una questione di tecnica, quanto di differenza di livello. Io, al top, sono stato un 4.1 scarso; oggi, per motivi di salute, gioco un paio di ore la settimana, non faccio tornei  ed evito di spingere troppo: il mio amico è invece un 3.5 in ascesa e con 10 anni di meno. E' chiaro che sui suoi topponi io faccio fatica.

La mia domanda è perciò un pò più generale, ai miei tempi si insegnava a prendere la palla all'apice del rimbalzo e la seles e agassi erano visti come delle eccezioni da ammirare ma non da imitare; oggi invece, da quello che dice kk, si insegna ad anticipare.

Approfitto di veterano per fare un'altra domanda: cosa si intende cercare la palla per diagonali? Ai miei tempi si diceva di fare un passo incontro alla palla. Gracias!

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da Veterano il Lun 20 Giu 2016 - 18:16

Cercare la palla per diagonali significa non muoversi lateralmente,ovvero parallelo alla linea di fondo,ma andare incontro alla palla cercando di tagliare il campo in diagonale,nulla e' cambiato da quando giocavi tu,forse il termine di fare un passo incontro alla palla intende gia' questo tipo di movimento,ma da giocatore,almeno quando ero ragazzo io, non mi facevo troppe domande sul cosa facessi,eseguivo e basta.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2000
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 20 Giu 2016 - 20:52

@coccodrillo ha scritto:Limitandomi al mio caso personale, io ho più problemi sul diritto che sul rovescio.
Io gioco il rovescio a una mano, su palla alta uso il back, su palla bassa il top.
Il problema è sul diritto, ma non ne farei tanto una questione di tecnica, quanto di differenza di livello. Io, al top, sono stato un 4.1 scarso; oggi, per motivi di salute, gioco un paio di ore la settimana, non faccio tornei  ed evito di spingere troppo: il mio amico è invece un 3.5 in ascesa e con 10 anni di meno. E' chiaro che sui suoi topponi io faccio fatica.

La mia domanda è perciò un pò più generale, ai miei tempi si insegnava a prendere la palla all'apice del rimbalzo e la seles e agassi erano visti come delle eccezioni da ammirare ma non da imitare; oggi invece, da quello che dice kk, si insegna ad anticipare.

Approfitto di veterano per fare un'altra domanda: cosa si intende cercare la palla per diagonali? Ai miei tempi si diceva di fare un passo incontro alla palla. Gracias!
ti ripeto, coccodrillo, ai tuoi tempi, che sono anche i miei, non si insegnava a prendere la palla all'apice del rimbalzo. se a te è capitato un maestro o più maestri che lo facevano, non significa che era la regola o la tendenza del momento. non bisogna per forza far riferimento ad agassi per trovare l'anticipo sulla palla, lo faceva già connors negli anni 70 ad esempio.

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da mattiaajduetre il Lun 20 Giu 2016 - 22:24

un abrazo mi amigo
e la spiegazione del muoversi per diagonali es muy buena!!!!!!
suerte

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11978
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da mattiaajduetre il Lun 20 Giu 2016 - 22:36

buona serata 

il " passo spinta " era un must anni duemila  poteva essere eseguito anche in leggero salto e si insegnava anche frontale...
erano anche altri gli insegnamenti ma mi sentirei di dire che erano vari sulle varie tipologie di allievi soprattutto principianti e che man mano si saliva di livello e gioco c'erano meno possibilità di esperimenti.
ora sono d'accordo con Veterano che bisogna impedire allo spin avversario di rubare spazio e inficiare l'attitudine a spingere e l'unico modo è attaccare la palla  .
buon tennis a tutti

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11978
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da coccodrillo il Mar 21 Giu 2016 - 9:23

innanzitutto un grazie a veterano. Il maestro mi diceva di tagliare l'angolo, concetto simile a quello di cercare la palla per diagonali.

Mattia, spiegami ora tu una cosa: cosa è il passo spinta? Grazie!

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da mattiaajduetre il Mar 21 Giu 2016 - 10:02

buon giorno

passo spinta si intendeva trasferimento del peso in avanti verso la palla, si insegnava sia con un passo che "saltando" sulla palla...
poteva variare anche i movimento del braccio: da classico a circolare o con il gomito "attaccato" al corpo per accorciare il movimento ( soprattutto per chi giocava widebody)

buon tennis

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11978
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da coccodrillo il Mar 21 Giu 2016 - 10:33

grazie

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da Andrea Malagoli il Mar 21 Giu 2016 - 12:23

@coccodrillo ha scritto:Ieri ho palleggiato con un amico che ha una palla ben più pesante della mia; io cerco, come mi è stato insegnato negli anni '80, di prendere la palla all'apice del rimbalzo, ma ieri facevo una gran fatica.
Sono quindi arretrato e colpivo la palla quando "era già scesa"; è giusto fare così oppure è meglio cercare sempre l'apice del rimbalzo?

Più in generale è ancora valido il principio di colpire la palla all'apice del rimbalzo oppure oggi, considerato che tutti giocano dei topponi, è preferibile far scendere la palla?

Grazie per i vostri consigli.
Se la sua palla la trovavi pesante, non credo sia un problema dovuto a impattare la palla in fase discendente o ascendente (io preferisco cercare di impattare la palla mentre sale) ma più un problema dovuto a dove impatti la palla, se colpisci la palla parallela o addirittura leggermente arretrata rispetto alla linea del tuo corpo, ti ritroverai sempre a rispondere a palle che ti sembreranno pesanti, per far si di sentire meno il peso devi colpire con la palla davanti al tuo corpo, a costo di fare un movimento più ridotto in fase di caricamento

Andrea Malagoli
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 122
Data d'iscrizione : 06.06.16

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello: amatoriale
Racchetta: head graphene xt- pro kennex KI 15 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 21 Giu 2016 - 13:19

@coccodrillo ha scritto:innanzitutto un grazie a veterano. Il maestro mi diceva di tagliare l'angolo, concetto simile a quello di cercare la palla per diagonali.

Mattia, spiegami ora tu una cosa: cosa è il passo spinta? Grazie!
prego. visto che non ti interessa dialogare con me.....ti saluto

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale è il giusto momento per impattare la palla?

Messaggio Da coccodrillo il Mar 21 Giu 2016 - 13:24

vandergraf, non te la prendere, non era mia intenzione sminuire le tue risposte, anzi ti ringrazio per i tuoi post.
Non ho risposto ai tuoi post perchè la tua posizione è molto chiara, invece veterano e mattia hanno usato delle espressioni tecniche (ricerca per diagonali e passo spinta) che non avevo mai sentito e di cui ho chiesto spiegazioni.

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum