Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Open Stance

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Open Stance

Messaggio Da skettles il Mer 18 Mag 2016 - 0:14

Ieri pomeriggio ho provato col cesto almeno duecento dritti.  Col maestro ovviamente.

Mi spiegate questa storia dell'open stance o del close stance? 

Per il mio maestro è necessario stare in posizione "neutral" cioè  a metà fra le due.  
Io dopo i primi dieci, quindici colpi tendo a rimanere con la fronte alla rete ma ovviamente il dritto viaggia di meno oppure esce fuori.

Come risolvo la situazione?

gioco con una semiwestern

skettles
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 49
Località : Frosinone
Data d'iscrizione : 12.01.15

http://www.parkettchannel.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da Maffa il Mer 18 Mag 2016 - 9:49

*alza la mano* provo io a rispondere, vediamo se ho capito Smile

prima di tutto mettiamoci d'accordo sui termini. Immaginando di ricevere una palla perpendicolare lla linea di fondo e avendo l'intenzione di rispedirla lungolinea:

- closed stance: i piedi sono uno dietro l'altro, perpendicolari alla linea di fondo |-
- neutral stance: i piedui sono in diagonale rispetto alla linea di fondo |/
- open stance: i piedi sono in linea, paralleli alla linea di fondo ||

La closed stance è la stance che ti permette più mobilità del bacino, dandoti i 90°/100° frontali pieni di attacco potenziale. Come "regola", bisognerebbe avendone il tempo, di colpire in closed quanto più possibile. 

Ovviamente questo non è sempre possibile, per cui immaginando un palleggio da fondocampo, si arriverà  dover aggiustare la propria stance a seconda del modo in cui si arriva sulla palla, includendo anche il tempo necessario a fermarsi e a piantare bene i piedi in terra. Per cui agli angoli del fondocampo si può usare la neutral stance. Inoltre la neutral è utile per colpire palle alte (tra fianco e spalla). 

L'open è la peggiore in termini di movimento del bacino, e viene usata quando non se ne può fare a meno, quando si sta difendendo. Mi ritrovo in stance quando arrivo di corsa e spesso non ho neanche il tempo di fermarmi per colpire.

vediamo quanti errori ho fatto Very Happy

Maffa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da skettles il Mer 18 Mag 2016 - 9:55

il problema è proprio quello

vorrei imparare a colpire bene in open perchè sono lento e arrivo sempre tardi sulla palla

skettles
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 49
Località : Frosinone
Data d'iscrizione : 12.01.15

http://www.parkettchannel.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da Maffa il Mer 18 Mag 2016 - 10:36

ah beh sono curioso anch'io di sapere se c'è una risposta più strutturata sulla open Smile 

il massimo che son riuscito a produrre è una specie di movimento abortito dove dopo ver colpito la palla la racchetta mi rimbalza verso l'alto; prendendo in considerazione il braccio, è come se disegnassi un cono: niente carica, niente spin, niente direzione, solo preghiera che passi la rete in qualche modo. 

L'alternativa è sovraccaricare le spalle e il ginocchio corrispondente alla racchetta, ma praticamente è una neutral con le gambe sbagliate (con incluso rischio di farti male i legamenti del ginocchio e del polso). L'unico momento in cui posso vedere bene un "open" è se dal tuo angolo vuoi incrociare sull'angolo opposto, ma alla fin fine è una neutral sulla diagonale Very Happy

Maffa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da Maffa il Mer 18 Mag 2016 - 11:06

Guarda, ho trovato questo. L'ho provato in salotto da fermo e senza racchetta e mi sento instabile, vedi te Very Happy

Maffa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da coccodrillo il Mer 18 Mag 2016 - 11:19

il discorso è molto lungo e complicato. Ti consiglio di vedere il sito fuzzy yellow balls, dove con tanti video si spiega bene il concetto.

Io mi limito a dire questo: la distinzione tra closed, neutral, semiopen e open non è solo un fatto di posizione dei piedi, ma è anche e sopratutto un fatto di gamba che ti fa da perno.
Nella neutral fai perno sul sx, nella open sul dx.

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 18 Mag 2016 - 16:52

Allora....vediamo di aiutare l'amico skettles.
Cominciamo col dire che "gli" stances li dovresti imparare tutti. Eh sì, ti tocca! hahahhaha. Non scherzo, se hai la fortuna di esser seguito da un maestro e questi ha la possibilità di catechizzarti per benino, dovrai imparare a tirare (il dritto) in closed, neutral, semiopen e open. Per il rovescio, monomano e due mani, dipende anche dalle tue capacità atletiche: closed di certo, neutral pure, open...beh, ...tanta roba!...roba da agonisti.

Facciamo un po' di chiarezza coi termini (anche se non sempre c'è, anche a livello ortodosso). Uso gambe e non piedi come termini per non generare confusione su come la pianta va orientata. Giocatore destrorso.
Open = gambe parallele alla linea di fondo
Semi Open = gambe in diagonale (piede sinistro più avanti e a sinistra del campo e piede destro più indietro a destra del campo)
Neutral = gambe perpendicolari alla linea di fondo (piede sinistro avanti e, in linea, il piede destro, indietro)
Closed = gambe in diagonale (schiena rivolta a 30-45 gradi rispetto la rete, piede sinistro avanti ma che è a destra del campo e piede destro, indietro, ma a sinistra del campo).

Allora, la Closed la si impara/insegna se si fa agonismo. Fine del palo.
PERO', a volte si usa dire "closed" per intendere "neutral": intenditi con il tuo maestro!
PRESUMO che lui voglia uno stance "Neutral", ovvero piedi in linea e perpendicolari alla rete e alla linea di fondo. Questa è la posizione "base" ma, alcuni maestri preferiscono "stare a guardare" e "far scegliere al corpo" del giocatore. Ovvero si mette naturalmente, per istinto, nella posizione più comoda e favorevole a generare velocità.
In questa posizione, l'impugnatura può anche essere eastern, oltre che semiwestern. Tirare il full western...è un po' una rottura di balle! Personalmente ritengo che un'impugnatura chiusa, in questa posizione, sia un attentato alla colonna vertebrale.
Semi-Open (quella che qualcuno chiama neutral) è lo stance che permette il carico e la torsione maggiore in termini di angoli...perciò è molto amata da tutti. Non solo, ma la posizione dei piedi permette anche molta libertà sia per come si arriva sul colpo MA, soprattutto, per come se ne esce. Se il maestro dedica un minimo sindacale di attenzione al "problema"...ti farà colpire caricando la gamba esterna (super obbligatorio) ma anche quella interna. E in questo caso, a colpo eseguito, la gamba destra incrocia davanti la gamba sinistra e vai velocemente a recuperare.
Arriviamo all'Open Stance. Questa posizione ti deve stare simpaticissima, soprattutto in vecchiaia e con la terra battuta. Per intenderci è la regina di gatti di marmo in affanno come me. Ci si arriva anche volentieri in scivolata. In spaccata ci arriva solo Djoko...e lo fa pure sul cemento.... Se soffri di problemi alle ginocchia vacci piano, perché i legamenti partono come pop corn.
Il segreto per generare potenza-velocità in Open? Ben due: 1) Tanto carico sulla gamba esterna di appoggio (carico che ti darà spinta in alto e in avanti); 2) uso del braccio sinistro, che va disteso (morbido) parallelo alla linea di fondo, in fase di apertura. Questo aiuterà tanto la torsione del busto e ti permetterà una buona conduzione dello swing (anche per incrociare il colpo). Per colpire la palla con energia, ti basta infatti "aprirti con il busto" (il braccio sinistro in orizzontale, come la Giostra del Saracino) e avrai una rotazione veloce.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da massimiliano.derespinis il Mer 18 Mag 2016 - 17:22

@kingkongy ha scritto:Il segreto per generare potenza-velocità in Open? Ben due: 1) Tanto carico sulla gamba esterna di appoggio (carico che ti darà spinta in alto e in avanti); 2) uso del braccio sinistro, che va disteso (morbido) parallelo alla linea di fondo, in fase di apertura. Questo aiuterà tanto la torsione del busto e ti permetterà una buona conduzione dello swing (anche per incrociare il colpo). Per colpire la palla con energia, ti basta infatti "aprirti con il busto" (il braccio sinistro in orizzontale, come la Giostra del Saracino) e avrai una rotazione veloce.

gamba esterna di appoggio intendi la destra durante l'esecuzione del dritto? (naturalmente per un destro). Il ruolo della gamba sinistra? come deve essere l'appoggio di quella gamba durante la preparazione e l'esecuzione?

massimiliano.derespinis
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2631
Età : 46
Data d'iscrizione : 12.04.13

Profilo giocatore
Località: MASSA
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex VCore SV100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da kingkongy il Mer 18 Mag 2016 - 17:37

Sì, se si usa gamba esterna, la definizione vale sia per destrorsi sia per mancini.
Nel caso del giocatore destro la gamba esterna è la destra e il ginocchio punta l'esterno, con la pianta del piede che potrebbe essere a 45°.
Molto a spannette tutto ciò, perché dipende da quanto son divaricate le gambe o se ci arrivi in scivolata. Il problema, in questo caso, è proprio riuscire a caricare la gamba, perché per far scorrere il piede si assumono posizioni che non sono di carico! Quindi....doppia difficoltà.
La sinistra è molto passiva, morbida, perché il bacino si deve caricare assolutamente, altrimenti non spingi una cippa. In pratica, anche il ginocchio sinistro si trova a flettersi a destra.
Considera che in semi-open i piedi (la pianta) è a 45 gradi per entrambi, mentre nell'open il piede sinistro o è sollevato o è quasi perpendicolare alla rete con la punta (alluce) a fare un po' da pivot. Il tallone sinistro è quasi sempre sollevato.
Quando si spinge in alto in avanti, l'ideale sarebbe far partire il bacino (Anticipo di anca) e lasciare indietro il busto, ancora in apertura.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da skettles il Mer 18 Mag 2016 - 20:21

@kingkongy ha scritto:Allora....vediamo di aiutare l'amico skettles.
Cominciamo col dire che "gli" stances li dovresti imparare tutti. Eh sì, ti tocca! hahahhaha. Non scherzo, se hai la fortuna di esser seguito da un maestro e questi ha la possibilità di catechizzarti per benino, dovrai imparare a tirare (il dritto) in closed, neutral, semiopen e open. Per il rovescio, monomano e due mani, dipende anche dalle tue capacità atletiche: closed di certo, neutral pure, open...beh, ...tanta roba!...roba da agonisti.

Facciamo un po' di chiarezza coi termini (anche se non sempre c'è, anche a livello ortodosso). Uso gambe e non piedi come termini per non generare confusione su come la pianta va orientata. Giocatore destrorso.
Open = gambe parallele alla linea di fondo
Semi Open = gambe in diagonale (piede sinistro più avanti e a sinistra del campo e piede destro più indietro a destra del campo)
Neutral = gambe perpendicolari alla linea di fondo (piede sinistro avanti e, in linea, il piede destro, indietro)
Closed = gambe in diagonale (schiena rivolta a 30-45 gradi rispetto la rete, piede sinistro avanti ma che è a destra del campo e piede destro, indietro, ma a sinistra del campo).

Allora, la Closed la si impara/insegna se si fa agonismo. Fine del palo.
PERO', a volte si usa dire "closed" per intendere "neutral": intenditi con il tuo maestro!
PRESUMO che lui voglia uno stance "Neutral", ovvero piedi in linea e perpendicolari alla rete e alla linea di fondo. Questa è la posizione "base" ma, alcuni maestri preferiscono "stare a guardare" e "far scegliere al corpo" del giocatore. Ovvero si mette naturalmente, per istinto, nella posizione più comoda e favorevole a generare velocità.
In questa posizione, l'impugnatura può anche essere eastern, oltre che semiwestern. Tirare il full western...è un po' una rottura di balle! Personalmente ritengo che un'impugnatura chiusa, in questa posizione, sia un attentato alla colonna vertebrale.
Semi-Open (quella che qualcuno chiama neutral) è lo stance che permette il carico e la torsione maggiore in termini di angoli...perciò è molto amata da tutti. Non solo, ma la posizione dei piedi permette anche molta libertà sia per come si arriva sul colpo MA, soprattutto, per come se ne esce. Se il maestro dedica un minimo sindacale di attenzione al "problema"...ti farà colpire caricando la gamba esterna (super obbligatorio) ma anche quella interna. E in questo caso, a colpo eseguito, la gamba destra incrocia davanti la gamba sinistra e vai velocemente a recuperare.
Arriviamo all'Open Stance. Questa posizione ti deve stare simpaticissima, soprattutto in vecchiaia e con la terra battuta. Per intenderci è la regina di gatti di marmo in affanno come me. Ci si arriva anche volentieri in scivolata. In spaccata ci arriva solo Djoko...e lo fa pure sul cemento.... Se soffri di problemi alle ginocchia vacci piano, perché i legamenti partono come pop corn.
Il segreto per generare potenza-velocità in Open? Ben due: 1) Tanto carico sulla gamba esterna di appoggio (carico che ti darà spinta in alto e in avanti); 2) uso del braccio sinistro, che va disteso (morbido) parallelo alla linea di fondo, in fase di apertura. Questo aiuterà tanto la torsione del busto e ti permetterà una buona conduzione dello swing (anche per incrociare il colpo). Per colpire la palla con energia, ti basta infatti "aprirti con il busto" (il braccio sinistro in orizzontale, come la Giostra del Saracino) e avrai una rotazione veloce.
Prima cosa grazie per la compresione, il post è veramente chiaro e ben scritto.

Comunque per closed intende closed e per neutral intende neutral come hai spiegato tu. Tanto che me l'ha fatta provare per due mesi ma alla fine si è arreso alla mia lentezza. Non ce la farò mai a raggiungere la terza o quarta palla in closed stance e quindi siamo passati alla neutral.

Fatto sta che vado meglio ma per forza di cose alla 5/6 palla che torna ho il fiato corto e mi riduco a colpire in open malamente per quello volevo migliorare quella posizione.
Venerdi mattina in allenamento (Senza maestro) proverò i consigli e vediamo come va.

 ANCHE se credo sia più produttivo uscire almeno due volte a settimana per fare atletica senza racchetta proprio lontano dal campo e migliorare scatto e resistenza altrimenti arrivo sempre a fatica.

grazie per i consigli 

skettles
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 49
Località : Frosinone
Data d'iscrizione : 12.01.15

http://www.parkettchannel.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da paoletto il Mer 18 Mag 2016 - 21:04

@skettles ha scritto:
@kingkongy ha scritto:Allora....vediamo di aiutare l'amico skettles.
Cominciamo col dire che "gli" stances li dovresti imparare tutti. Eh sì, ti tocca! hahahhaha. Non scherzo, se hai la fortuna di esser seguito da un maestro e questi ha la possibilità di catechizzarti per benino, dovrai imparare a tirare (il dritto) in closed, neutral, semiopen e open. Per il rovescio, monomano e due mani, dipende anche dalle tue capacità atletiche: closed di certo, neutral pure, open...beh, ...tanta roba!...roba da agonisti.

Facciamo un po' di chiarezza coi termini (anche se non sempre c'è, anche a livello ortodosso). Uso gambe e non piedi come termini per non generare confusione su come la pianta va orientata. Giocatore destrorso.
Open = gambe parallele alla linea di fondo
Semi Open = gambe in diagonale (piede sinistro più avanti e a sinistra del campo e piede destro più indietro a destra del campo)
Neutral = gambe perpendicolari alla linea di fondo (piede sinistro avanti e, in linea, il piede destro, indietro)
Closed = gambe in diagonale (schiena rivolta a 30-45 gradi rispetto la rete, piede sinistro avanti ma che è a destra del campo e piede destro, indietro, ma a sinistra del campo).

Allora, la Closed la si impara/insegna se si fa agonismo. Fine del palo.
PERO', a volte si usa dire "closed" per intendere "neutral": intenditi con il tuo maestro!
PRESUMO che lui voglia uno stance "Neutral", ovvero piedi in linea e perpendicolari alla rete e alla linea di fondo. Questa è la posizione "base" ma, alcuni maestri preferiscono "stare a guardare" e "far scegliere al corpo" del giocatore. Ovvero si mette naturalmente, per istinto, nella posizione più comoda e favorevole a generare velocità.
In questa posizione, l'impugnatura può anche essere eastern, oltre che semiwestern. Tirare il full western...è un po' una rottura di balle! Personalmente ritengo che un'impugnatura chiusa, in questa posizione, sia un attentato alla colonna vertebrale.
Semi-Open (quella che qualcuno chiama neutral) è lo stance che permette il carico e la torsione maggiore in termini di angoli...perciò è molto amata da tutti. Non solo, ma la posizione dei piedi permette anche molta libertà sia per come si arriva sul colpo MA, soprattutto, per come se ne esce. Se il maestro dedica un minimo sindacale di attenzione al "problema"...ti farà colpire caricando la gamba esterna (super obbligatorio) ma anche quella interna. E in questo caso, a colpo eseguito, la gamba destra incrocia davanti la gamba sinistra e vai velocemente a recuperare.
Arriviamo all'Open Stance. Questa posizione ti deve stare simpaticissima, soprattutto in vecchiaia e con la terra battuta. Per intenderci è la regina di gatti di marmo in affanno come me. Ci si arriva anche volentieri in scivolata. In spaccata ci arriva solo Djoko...e lo fa pure sul cemento.... Se soffri di problemi alle ginocchia vacci piano, perché i legamenti partono come pop corn.
Il segreto per generare potenza-velocità in Open? Ben due: 1) Tanto carico sulla gamba esterna di appoggio (carico che ti darà spinta in alto e in avanti); 2) uso del braccio sinistro, che va disteso (morbido) parallelo alla linea di fondo, in fase di apertura. Questo aiuterà tanto la torsione del busto e ti permetterà una buona conduzione dello swing (anche per incrociare il colpo). Per colpire la palla con energia, ti basta infatti "aprirti con il busto" (il braccio sinistro in orizzontale, come la Giostra del Saracino) e avrai una rotazione veloce.
Prima cosa grazie per la compresione, il post è veramente chiaro e ben scritto.

Comunque per closed intende closed e per neutral intende neutral come hai spiegato tu. Tanto che me l'ha fatta provare per due mesi ma alla fine si è arreso alla mia lentezza. Non ce la farò mai a raggiungere la terza o quarta palla in closed stance e quindi siamo passati alla neutral.

Fatto sta che vado meglio ma per forza di cose alla 5/6 palla che torna ho il fiato corto e mi riduco a colpire in open malamente per quello volevo migliorare quella posizione.
Venerdi mattina in allenamento (Senza maestro) proverò i consigli e vediamo come va.

 ANCHE se credo sia più produttivo uscire almeno due volte a settimana per fare atletica senza racchetta proprio lontano dal campo e migliorare scatto e resistenza altrimenti arrivo sempre a fatica.

grazie per i consigli 

potresti provare a tirare piu piano, profondo e toppato. Avresti piu tempo per rientrare e non dovresti scattare troppo per farlo, con conseguenti benefici dal punto di vista cardiaco..
Quelli che giocano cosi sono per me gli avversari piu difficili. Costringono sempre all'altro a spingere e sono sempre belli centrati in campo, stancandosi ovviamente molto meno.

paoletto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 371
Data d'iscrizione : 02.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: N.C.
Racchetta: i.Prestige MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da Veterano il Mer 18 Mag 2016 - 21:25

Tecnicamente parlando la open o la semi open nulla hanno a che vedere con le posizioni dette closed o neutral dove ce un trasferimento del peso sulla palla da dietro verso avanti.Li le spinte sono diverse,ma non ce trasferimento di peso da dietro ad avanti ma come dice king ce spinta verso l'alto con la gamba destra,per i destrosi, e la spinta in avanti  che ce in neutral o closed qua' e' data esclusivamente dalla rotazione del busto,percio' molto piu' difficile da eseguire tecnicamente,perche' e' fondamentale capire lo svincolo tra busto e gambe che lavorano separatamente........come dice kk bisognerebbe impararle un po tutte,ma cerchiamo di fare poca confusione ed incominciamo con le cose facil......purtroppo si abusa della open per pigrizia o per scarsa preparazione fisica,e si vedono delle cose un po strane,gente che sta in equilibrio precario su una gamba,colpisce ad una distanza sbagliata,o troppo vicino o troppo lontano e fa uno swing inguardabile.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Open Stance

Messaggio Da skettles il Mer 18 Mag 2016 - 22:29

io la preparazione fisica la farei pure, però così già ho tre pomeriggi a settimana impegnati sul campo di tennis (due ore col maestro e il terzo pomeriggio due ore di esercizio/partita con un partner fisso). Fisicamente non reggerei anche due pomeriggi di atletica, ammesso che uno abbia il tempo.

Forse sarebbe utile fare due mesi di sola atletica prima di iniziare la preparazione ad ottobre ? ma qui usciamo dal tema

skettles
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 49
Località : Frosinone
Data d'iscrizione : 12.01.15

http://www.parkettchannel.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum