Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da armandfederico il Lun 9 Mag 2016 - 17:02

Promemoria primo messaggio :

premetto che gioco da poco e ho una tecnica buona, ma oggi ho perso con un pallettaro che metteva tutto in campo, anche quando colpiva il telaio o la rete.
Di solito (per paura) gioco corto (3/4 di campo e il maestro mi dice che posso allungare ancora di un metro e mezzo).
Oggi giocando il primo torneo della mia vita, ho perso contro un pallettaro che nel riscaldamento non combinava molto e voleva addirittura abbandonare vedendomi scaldare teso e lungo.
In partita, forse a causa delle sue palle alte (minimo 2 metri sopra la rete) tiravo spesso lungo di un metro (quindi 2,5 metri rispetto al solito)

E' normale?
Sono incazzato come una bestia, perché anche lui pensava di non portare a casa un game.
(meritevole di aver corso veramente tanto, prendeva tutto)

Grazie a chi vorrà darmi due dritte

armandfederico
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Età : 39
Località : Aosta
Data d'iscrizione : 09.05.16

Tornare in alto Andare in basso


Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da jasper il Mar 10 Mag 2016 - 11:47

Piuttosto che dare qualche deca ad un maestro meglio giocare con qualche pallettaro vero... il rischio è però quello di spendere poi qualche "centone" dallo psicologo Smile

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4011
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 10 Mag 2016 - 11:56

@jasper ha scritto:Piuttosto che dare qualche deca ad un maestro meglio giocare con qualche pallettaro vero... il rischio è però quello di spendere poi qualche "centone" dallo psicologo Smile
Tanto chi gioca, prima o poi, dallo psicologo ci deve andare.... tantovale... Very Happy

Matteo1970
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 413
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: W PS 97 S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da chiros il Mar 10 Mag 2016 - 12:19

In effetti giocare contro il pallettaro è come giocare contro le pallette innocenti lanciate dal maestro, solo che si paga di meno!

Ne ho incontrato uno domenica. Spero di reincontrarlo. Mai una palla forzata, tutti candelotti alti 10 m e profondi. Questo nonostante sapesse palleggiare bene.
Peso totale con racchetta: 30 kg d'uomo. Very Happy Aveva solo le gambe e qualcosa di filiforme sopra. Corsa perenne.

Sconcerto iniziale. Mi aspettavo che giocasse in partita come durante il riscaldamento. Invece niente. Vado sotto di due giochi.
Teso, mi metto a giocare come lui. Lo so fare meglio, arroto bene i candelotti e lui si attacca alla rete posta alla fine del campo a giocare.
Recupero la partita ma...du palle...anzi quattro. Ogni palla durava una vita.
Così decido di cambiare. Attacco. Con mia sopresa aveva i passantini pronti, sia col dritto sia col rovescio. Ogni tanto sbaglio qualche volèe, ogni tanto ci arriva. Qualche punto lo faccio.
Insomma il verso della partita non cambia, ogni gioco molto equilibrato. Poi mi dice che deve andare via. Chissà se la sua corsa sarebbe durata ancora molto.

Spero di rigiocarci perchè ho trovato molti limiti nei miei attacchi. La mia velocità di palla non è altissima e sono anche leggibile.


Aggiungo che questo suona 6-0 i 4.3 del circolo. Per cui rafforzo la mia idea sulla quarta categoria: prima di tutto gambe in spalla!

Oggi voglio giocare da pallettaro, vi aggiorno!

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da jasper il Mar 10 Mag 2016 - 12:31

Cmq manca ancora l'intervento di qualche "paladino dei pallettari" Very Happy

maledetti pallettari! Diciamo come stanno le cose... maledetti Very Happy

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4011
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 10 Mag 2016 - 12:35

@gabr179 ha scritto:
Detto questo, io non riuscirò mai ad essere d'accordo con chi dice che il pallettaro è più forte di me perchè in campo ha vinto. Uno che non ha tecnica e che colpisce a casaccio ed ha la fortuna che le palle gli entrino lo stesso, NON E' PIU' FORTE DI ME. Non può esserlo perchè non è capace di farsi un punto da solo ed aspetta solamente l'errore altrui.

Hai ragione: lui non è più forte di te.

SEI TU CHE SEI PIÙ SCARSO DI LUI!

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8057
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da tommy82 il Mar 10 Mag 2016 - 12:56

I pallettari andrebbero ringraziati invece, sono la cartina tornasole della tua bravura. Quando cominci a batterli con regolarità vuol dire che hai fatto un bel passo avanti nel tuo gioco.

tommy82
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Età : 34
Località : Cascina
Data d'iscrizione : 11.09.13

Profilo giocatore
Località: Cascina
Livello: 4.2 fit
Racchetta: Head Prestige Youtek MP, Babolat Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Adolfo il Mar 10 Mag 2016 - 13:12

@chiros ha scritto:In effetti giocare contro il pallettaro è come giocare contro le pallette innocenti lanciate dal maestro, solo che si paga di meno!

La prossima volta che giochiamo per te solo campanili di San Pietro!!



Very Happy Very Happy Very Happy

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3308
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da AleBoss il Mar 10 Mag 2016 - 13:26

I "pallettari", soprattutto su terra rossa, sono micidiali. Il modo in cui giocano, lo stile di gioco, non significa esclusivamente che non abbiamo colpi più tesi o che non sappiano attaccare. Principalmente loro sono consapevoli di fare più punti tenendo lo scambio lungo e aspettando l'errore dell'avversario. Sono solo da RISPETTARE! Sono forse i giocatori più difficili da battere in quarta, anche piuttosto bassa. 

Finché perdiamo, l'avversario é più forte, o almeno lo é stato in quella partita.

AleBoss
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 3
Località : Italia
Data d'iscrizione : 26.04.16

Profilo giocatore
Località:
Livello: Non saprei..
Racchetta: Head MP radical

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da armandfederico il Mar 10 Mag 2016 - 13:53

Il pallettaro in questione ha vinto anche oggi.
6-0 6-1 contro un altro pallettaro.
Domani incontro io il perdente, vediamo se ci ho capito qualcosa

armandfederico
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Età : 39
Località : Aosta
Data d'iscrizione : 09.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 10 Mag 2016 - 14:11

@armandfederico ha scritto:Il pallettaro in questione ha vinto anche oggi.
6-0 6-1 contro un altro pallettaro.
Domani incontro io il perdente, vediamo se ci ho capito qualcosa


E lui si sta pregustando il bocconcino allora.... l'altro l'avrà avvisato che se palleta tu spari lungo...

Annulla gli appuntamenti sucessivi al match, prenditi tutta la calma del mondo e contropalletta alla morte... mettila così... almeno sudi poco (portati una felpa per giocare... Laughing  )

Matteo1970
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 413
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: W PS 97 S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Dagoberto il Mar 10 Mag 2016 - 14:15

@Adolfo ha scritto:
@gabr179 ha scritto:
Detto questo, io non riuscirò mai ad essere d'accordo con chi dice che il pallettaro è più forte di me perchè in campo ha vinto. Uno che non ha tecnica e che colpisce a casaccio ed ha la fortuna che le palle gli entrino lo stesso, NON E' PIU' FORTE DI ME. Non può esserlo perchè non è capace di farsi un punto da solo ed aspetta solamente l'errore altrui.

partendo dall'assioma che in un match uno contro uno (di qualsiasi sport), se tizio batte caio e poi magari lo ribatte un'altra volta e poi una volta ancora, allora tizio è più forte di caio, anche il modo in cui hai perso dovrebbe farti riflettere.

In questo forum molti (soprattutto i beginner) confondono il concetto di avere una buona tecnica con quello di tirare ogni tanto il colpo della domenica.

- Se faccio un colpo alla federer ogni luna piena e tutto il resto è un gratuito non ho una buona tecnica
- Se su dieci mozzarelle non ne chiudo con sicurezza almeno sei/sette non ho una buona tecnica
- Se non riesco a tenere un palleggio sulle diagonali senza forzare eccessivamente per almeno una ventina di colpi non ho una buona tecnica
- Se non ho due palle di servizio non ho una buona tecnica

I pallettari con chi ha una buona tecnica perdono sempre
Adolfo, il tuo ragionamento non fa una piega e in senso assoluto lo condivido, ma per il giocatore amatoriale è un po' diverso.
Il livello tecnico e, soprattutto, il numero di ore/anno dedicato alla pratica del tennis da parte di un amatore sono quelle che sono, ergo il livello generale è quello che è, sia per chi possiede comunque una buona impostazione, che regge, però, fino a certi ritmi di gioco, sia per chi gioca alla viva il parroco Sad perchè ha imparato leggendo i redazionali del Tennis italiano. Chiarisco subito: sono un fermo convinto della validità dell'autodidattica, ma non tutti hanno la capacità di imparare bene leggendo articoli su una rivista o, ora, guardando youtube (pure meglio Razz )e chi ne ha le capacità è sicuramente al di sopra della media; un po' più facile con un maestro, ma più costoso! Detto ciò, a livello amatoriale e con le racchette moderne, in modo particolare, è molto più facile e meno rischioso buttare semplicemente le palle dall'altra palla concentrandosi solo sul superare il nastro bianco della rete ed il non indirizzare la pallina oltre le linee bianche del campo piuttosto che preparare la racchetta in caricamento per tempo, piegare le gambe, spostare il peso del corpo sul davanti al momento giusto, curare l'impugnatura, seguire una tattica, curare un minimo di estetica ispirandoci ai migliori anche, perchè, il gesto più bello da vedere, solitamente, è quelloergonomicamente più efficace (!), muoversi nel modo ottimale per coprire meglio il campo ed arrivare sulla palla con il timing giusto, insomma giocare a tennis anzichè usare un retino per le farfalle Shocked . Ecco perchè di pallettari veri nel circuito professionistico c'è n'e pochi e quei pochi non sono certo tra i migliori. Tra gli amatori, invece, la cosa è diversa, purtroppo Evil or Very Mad

Dagoberto
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 118
Età : 55
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex Wood: Wilson JK e Dunlop oversize

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 10 Mag 2016 - 14:57

I giocatori amatoriali si dividono in 3 categorie secondo me.
Chi gioca per vincere, ed in questo caso si affida semplicemente a ciò che lo fa vincere, che a livello amatoriale è il non sbagliare.
Chi gioca per diveritrsi, provando a giocare il tennis che gli piace, conscio di essere più esposto ad errori ma che preferisce un punto fatto come piace a lui rispetto a 100 fatti come non gli piace ( la mia categoria).
Il giocatore che non conosce i propri limiti e crede di essere più forte di quant'è in realtà.

Nei tornei amatoriali, vanno avanti solo i primi.

Matteo1970
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 413
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: W PS 97 S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da ale.crl76 il Mar 10 Mag 2016 - 15:14

@Matteo1970 ha scritto:I giocatori amatoriali si dividono in 3 categorie secondo me.
Chi gioca per vincere, ed in questo caso si affida semplicemente a ciò che lo fa vincere, che a livello amatoriale è il non sbagliare.
Chi gioca per diveritrsi, provando a giocare il tennis che gli piace, conscio di essere più esposto ad errori ma che preferisce un punto fatto come piace a lui rispetto a 100 fatti come non gli piace ( la mia categoria).
Il giocatore che non conosce i propri limiti e crede di essere più forte di quant'è in realtà.

Nei tornei amatoriali, vanno avanti solo i primi.
E' vero, però i secondi (di cui anche io faccio parte) possono solo migliorare, i primi restano fermi a dove sono.

ale.crl76
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 42
Data d'iscrizione : 24.08.15

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: NC - ITR 3.5-4
Racchetta: Yonex DR100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da chiros il Mar 10 Mag 2016 - 15:15

@Sonny Liston ha scritto:
@gabr179 ha scritto:
Detto questo, io non riuscirò mai ad essere d'accordo con chi dice che il pallettaro è più forte di me perchè in campo ha vinto. Uno che non ha tecnica e che colpisce a casaccio ed ha la fortuna che le palle gli entrino lo stesso, NON E' PIU' FORTE DI ME. Non può esserlo perchè non è capace di farsi un punto da solo ed aspetta solamente l'errore altrui.

Hai ragione: lui non è più forte di te.

SEI TU CHE SEI PIÙ SCARSO DI LUI!
Very Happy giusto
@Adolfo ha scritto:
@chiros ha scritto:In effetti giocare contro il pallettaro è come giocare contro le pallette innocenti lanciate dal maestro, solo che si paga di meno!

La prossima volta che giochiamo per te solo campanili di San Pietro!!



Very Happy  Very Happy  Very Happy

I tuoi pallettoni sono almeno un po' arrotati e danno la sensazione di avere contro un giocatore.

Questo invece tirava alto come S.Pietro. Palla facile da rimandare ma comunque non attaccabile perchè rimbalzava tantissimo provenendo dall'alto. Lo smash da fondo lo faccio ma non per fare punto secco, mica sono Federer. Oppure magari ci riesco ma rischio di regalare punti e questo con un pallettaro non si può fare.
Ti invito a giocarci. Vai da Gianluigi e chiedigli di giocare con Renzo. Di domenica lo trovi.

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da chiros il Mar 10 Mag 2016 - 15:16

Però i pallettari hanno una caratteristica: non servono mai da sotto!
Sono convinto che una buona palla da sotto, tagliata, sia meno attaccabile di una palombella innocente.
Non lo trovate strano? Che non abbiano pensato al possibile vantaggio? Smile

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da armandfederico il Mar 10 Mag 2016 - 15:35

Comunque io tengo la diagonale per pare chi scambi, il rovescio non è male, ecc.
Ma ho capito che palle lente con alti rimbalzi sono più difficili da gestire perché la palla arriva dall'alto e nonda davanti. Abbiamo quindi molto meno margine nello swing per colpire al centro del piatto corde.
Io faccio anche 30/40 scambi con chi gioca teso da fondo campo. È questo che mi ha fatto incazzare. Domani mi do una mossa, scendo a rete e arroto ancora di più.... Ci sentiamo

armandfederico
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Età : 39
Località : Aosta
Data d'iscrizione : 09.05.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Veterano il Mar 10 Mag 2016 - 15:41

Io sono sempre partito dall idea che il mio avversario riesce a fare determinate cose perche' io le permetto di farle.
Lasciamo stare le categorie,perche' poi ci si mettono le solite scuse dicendo per esempio e ma se riesci a chiudere su quelle palle molli sei gia piu' di un quarta,bueno le solite balle......La partita incomincia con il servizio e con la risposta,in quarta con un buon servizio a disposizione la palla avolte manco ti ritorna indietro,oppure ti ritorna indietro per poter chiudere facile,lo stesso in risposta,rispondere bene equivale quasi a servire bene,specialmente sulla seconda di servizio avversaria,che non vuol dire cercare sempre il vincente ma rispondere bello profondo ed in maniera incisiva.Il discorso del pallettaro  non finira' mai ma un conto e' uno che non spinge e anche se fai una bella pressione ti gioca sempre profondo e preciso,una altra e' chi ti gioca alto tre metri senza un idea di cosa stia facendo ma cercando di tenerla in campo,ecco qua sta la differenza,il pallettaro ce a tutti i livelli,che poi ad alto livello si chiamano ribattitori da fondo,ma ci sono,i mozzarellari no..........ed i mozzarellari vanno schiacciati con la tecnica,ossia la palla alta tre metri senza peso col cacchio che riesci a giocarmela e uando la tiri ti faccio passare la voglia di tirarla .Non sto parlando di mettersi li a spingere come dei disperati su tutti i colpi ma senza una solidita' e consapevolezza tecnica e' ovvio che il pallettaro di turno vi fara' andare fuori di testa.Non per merito suo ma per colpa vostra......in tutti i circoli ci sono i vecchietti malefici che non spingono un tubo ma alla fine della partita vi hanno fatto un mazzo quadrato.........ed il vecchietto  terribile si batte solo con la tecnica,se non sono in grado di vincere contro uno che non spinge un tubo e gioca ad una velocita' di base molto bassa anche se magari corre come un forsennato e perche 'la mia tecnica no va ancora bene.Che poi leggendo e ormai conoscendo i miei polli,quando si parla di tecnica a volte si intende il solo gesto,ma non la pesantezza di palla e continuita' esecutiva senza errori.Il vecchietto o pallettaro che mi tiene solo la diagonale senza spingere,lo incollo sulla diagonale del dritto e mi limito semplicemente ad alzare il ritmo di gioco fino a farlo sbagliare oppure a farlo giocare corto per poi chiudere il punto,ovviamente se anche il non e' sufficentmente alto e non so spingere le pallette senza peso e non so chiudere quando devo,ma cosa cappero centra il mio avversario.
Quando incominciai a farei tornei nel era preistorica  all'inizio le prendevo con questo tipo di giocatore,mi incazzavo con me stesso pensado ma guarda come cacchio giochi male se non riesci neanche a battere uno che ti gioca delle pallette del genere.Non pensate alle classifiche ,ovvio che in quarta di questo tipo di giocatori ce ne sia a valanghe,ma se almeno no si riesce a battere abbastanza facilmente dei giocatori simili (i mozzarellari) non vedo alcuna possibilita' di miglioramento.Purtroppo per tempo, soldi o voglia di allenarsi e capacita' e meriti propri ognuno arrivera ad un certo limite o classifica di gioco.Non entro nel merito perche' le varibili e possibilita' sono infinite,ma ragazzi il pallettqaro o mozzarellaro di quarta sono il primo scalino da schiacciare nella scala gerechica del tennis,e se non si riesce a farlo mi spiace ma la cosa da fare e' solo una ,allenarsi per farlo,oppure tacere senza trovare scuse senza senso tipo non ho tempo o soldi,o chi piu' ne ha piu' ne metta.Purtroppo essendo uno sport individuale il tennis puo essere maledettamente frustrante se non visto nel senso giusto.Percio' la soluzione e' non incazzarsi e cercare di migliorare,oppure accetare la sconfitta e non incazzarsi perche' "purtroppo" ci sono dei limiti che non si possono superare.Oppure non fare partita e prendersi liberamente a pallate senza pensare ai punti con chi la pensa come te,farsi una bella sudata e tutti a casa belli contenti senza per questo considerarsi meno tennista di chi fa tornei.
Dai ragazzi specialmente in quarta le scuse sono a zero...........

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Maffa il Mar 10 Mag 2016 - 16:29

S'è aperta la diga... Very Happy

Maffa
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Darren Cahill il Mar 10 Mag 2016 - 16:44

il pallettaro è per definizione chi gioca per rimetterla in campo una volta più dell'avversario,
a prescindere da ogni altra considerazione Basketball

Darren Cahill
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 62
Età : 51
Località : TO
Data d'iscrizione : 26.07.11

Profilo giocatore
Località: TO
Livello: ex 4.2
Racchetta: Slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 10 Mag 2016 - 16:47

"Mozzarellaro: How to beat ! "
parte I°: gli aspetti psicologici.
- Come prepararsi psicologicamente.
- Come affrontare le lusinghe
- Come ingannare il tempo tra un rimbalzo e uno swing.
parte II° : l'attrezzatura.
- che musica caricare sull'Ipod
- meglio scarpe da tennis o scarpe da gran fondo?
- la racchetta e le corde: a cosa servono
parte III° : tattica di gioco.
- lo smash from everywhere
- l'attacco: quando e dove
- la palla corta...ma corta quanto?


Laughing Laughing Laughing

Matteo1970
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 413
Età : 46
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: W PS 97 S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da kingkongy il Mar 10 Mag 2016 - 16:47

@Maffa ha scritto:S'è aperta la diga... Very Happy
Il solito Vajont ...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da kingkongy il Mar 10 Mag 2016 - 16:49

@Matteo1970 ha scritto:"Mozzarellaro: How to beat ! "
parte I°: gli aspetti psicologici.
- Come prepararsi psicologicamente.
- Come affrontare le lusinghe
- Come ingannare il tempo tra un rimbalzo e uno swing.
parte II° : l'attrezzatura.
- che musica caricare sull'Ipod
- meglio scarpe da tennis o scarpe da gran fondo?
- la racchetta e le corde: a cosa servono
parte III° : tattica di gioco.
- lo smash from everywhere
- l'attacco: quando e dove
- la palla corta...ma corta quanto?


Laughing Laughing Laughing
Corso avanzato in collaborazione con FIT e Riza Psicosomatica...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da Bianconiglio il Mar 10 Mag 2016 - 17:07

@Matteo1970 ha scritto:"Mozzarellaro: How to beat ! "
parte I°: gli aspetti psicologici.
- Come prepararsi psicologicamente.
- Come affrontare le lusinghe
- Come ingannare il tempo tra un rimbalzo e uno swing.
parte II° : l'attrezzatura.
- che musica caricare sull'Ipod
- meglio scarpe da tennis o scarpe da gran fondo?
- la racchetta e le corde: a cosa servono
parte III° : tattica di gioco.
- lo smash from everywhere
- l'attacco: quando e dove
- la palla corta...ma corta quanto?


 
Tu ci scherzi, ma rispondendo al 60% dei punti proposti nel "corso" si riesce a battere il mozzarellaro 6-0 6-0 Twisted Evil

Già giocando palla lunga -> palla corta -> palla lunga si portano a casa un bel po' di punti

Bianconiglio
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 142
Età : 42
Località : Aprilia
Data d'iscrizione : 19.11.15

Profilo giocatore
Località: Aprilia
Livello: So cosa è la rete
Racchetta: Head Graphene XT Prestige MP/Head Graphene XT Prestige Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da gabr179 il Mar 10 Mag 2016 - 17:11

La palla del maestro non potrà mai essere come quella del pallettaro, c'é un abisso nella tecnica con cui si colpisce la palla.

gabr179
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1023
Età : 37
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Solinco Protocol 325 - Prince Response 97 - Wilson RF97A - Angell TC95 - Volkl Super G 8 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da lunno il Mar 10 Mag 2016 - 17:12

Scusate se mi permetto ma 2 metri sopra la rete non è un pallettaro dai!
Su questo forum parlate solo di spin, rotazioni massime, prese talmente western che ritornano eastern e poi date di pallettaro a uno che in quarta passa di 2 mt sopra la rete!
Mi sembra esagerato!

lunno
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 430
Età : 43
Data d'iscrizione : 24.06.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: So fucking special
Racchetta: PD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Perso contro pallettaro: tiravo più lungo del solito

Messaggio Da kingkongy il Mar 10 Mag 2016 - 17:32

Lunno calma calma! Hihihihi
Son 2 metri sopra la rete ma non di "overnet" da superspin! Ma 2 metri di parabola balistica....sale sale sale scende scende scende...
Very Happy

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12081
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum