Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Babolat Pure Aero 2016

Pagina 2 di 13 Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 18 Dic 2015 - 19:39

Promemoria primo messaggio :

@framan ha scritto:
Un 3 grammi in testa aiutano nel velocizzare lo swing perché guai a colpire in ritardo.

Shocked ?

Aumentare peso racchetta, e l'inerzia di 9 punti come potrebbe mai "velocizzare lo swing"?

Non ho dubbi che tu ci giochi meglio, ma sulla velocizzazione dello swing consentono di nutrire molti dubbi...

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da giovanfranceschi il Lun 21 Dic 2015 - 15:21

Grazie mille Jasper

giovanfranceschi
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 21.12.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da sullivan il Lun 21 Dic 2015 - 18:48

scusate ma se i dati ufficiali ufficiali dicono che PA ha una inerzia di 327 coma mai una PA 300 grammi con corde misurata sul macchinario apposito segna una inerzia di 319?
Grazie

sullivan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 177
Località : vicenza
Data d'iscrizione : 13.01.15

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: ex B4-ora NC
Racchetta: Head Prestige Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 21 Dic 2015 - 19:20

Semplice: non è in specifica.

Pensi che sia strano?

Purtroppo è la regola.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Danny 61 il Lun 21 Dic 2015 - 20:05

@sullivan ha scritto:scusate ma se i dati ufficiali ufficiali dicono che PA ha una inerzia di 327 coma mai una PA 300 grammi con corde misurata sul macchinario apposito segna una inerzia di 319?
Grazie


Ciao Sullivan, mi sai dire dove hai letto di questi "Dati ufficiali" al riguardo dello swing weight perché sul sito Babolat non li trovo Rolling Eyes

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da MB66 il Mar 22 Dic 2015 - 17:52

@Sonny Liston ha scritto:Il peso (massa) aggiunto in testa, non velocizza, e non velocizzera' mai niente.

È molto semplice: è una mera questione di fisica.

Molto diverso, invece, il concetto che agevola l'uscita di palla aumentando la massa battente, e spostando lo SS più in alto...

In ogni caso stiamo sempre aspettando i famosi "testi di biocinetica" citati da framan che dimostrerebbero il contrario!

Permettimi di dire un paio di cose sulle tue affermazioni:
1) Se consideri la racchetta un punto ideale. immaginando la sua massa concentrata nel baricentro, ed un moto rettilineo la tua affermazione è indiscutibile. Seconda legge della dinamica F=ma, quindi a=F/m. A parità di forza applicata il punto accelera in maniera inversamente proporzionale alla massa. Quindi se aggiungi massa acceleri meno rapidamente.
2) Se aumenti la massa, aumenti la velocità di palla in uscita e sposti lo sweetspot più in alto. Sicuramente vero.

Ora però vorrei che tu guardassi la questione da un punto di vista più allargato e, forse, complesso.
Sia ben chiaro che ne parlo per il gusto di parlarne, senza nessun intento polemico e senza il desiderio di scatenare flame (per la serie: ne so più io di te).
Tieni anche presente che non è semplice spiegarsi in un post senza guardarsi in faccia e magari fare un disegno o mimare un gesto.

Considera ora che la racchetta non è un punto ed è sostenuta ad una estremità.
Dopo l'apertura la racchetta si muove in avanti su una specie di arco inizialmente quasi rettilineo (poco curvo) e poi curva in maniera più accentuata nel finale.
Nella prima fase la racchetta è trascinata dalla mano, cioè segue la mano più o meno sulla stessa linea. In questa fase, hai ragione, un aumento di massa, a parità di forza applicata, riduce l'accelerazione.
Nella seconda fase, verso l'impatto e il release, a causa della curvatura più accentuata dell'arco dello swing, la testa della racchetta viene buttata all'esterno dalla forza centrifuga e proiettata all'impatto con la palla.
E' in questa fase che la racchetta più pesante in testa può comportarsi in modo differente. Una massa maggiore potrebbe proiettarsi all'esterno più velocemente. Uso il condizionale perché ovviamente ci sono altri dettagli da tenere in considerazione: da come è fatto il tuo swing a come usi il polso e ad altri, sul moto dei corpi, che tralascio...

Spero che queste considerazioni possano risultarti interessanti.  Smile

P.S: per farti capire meglio quello che cerco di dire, non so quanto chiaramente, ti allego un filmato. Ovviamente non voglio discutere di come questo tizio spiega il diritto ma, dal minuto 5.00 in poi, illustra un po' quella che io chiamo seconda fase, cioè la proiezione della testa della racchetta all'esterno dell'arco dello swing della mano.


MB66
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 50
Data d'iscrizione : 29.04.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: FIT 4.2
Racchetta: Head Graphene XT Speed MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Mai paura il Mar 22 Dic 2015 - 20:02

La questione si fa interessante... Innanzi tutto complimenti per le argomentazioni e il garbo con cui le esponi, sono senz'altro valide, ma credo che il dato relativo all' inerzia sia univesalmente interpretato come lo spiega Sonny.... In generale trovo comunque che quello che hai scritto sia giusto, ed è per questa ragione che una racchetta con inerzia elevata permette di avere una palla molto più pesante.... Il movimento iniziale e' più faticoso ma poi permette di ottenere un risultato più  consistente..... Forse stiamo dicendo tutti la stessa cosa ma nei post mi sembra che a volte si confonda lo " sforzo" del movimento , col " rendimento " che si ottiene dallo stesso!

Mai paura
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 610
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 29.12.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Niente male... Per battermi devi vincermi...ma non sarà facile...
Racchetta: Yonex Vcore SV 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Sonny Liston il Mar 22 Dic 2015 - 20:38

MB66: hai fatto un ragionamento interessante.

Ma non mi hai convinto.

Perché occorre molta più forza per accelerare un telaio con maggiore massa.

Chiaramente, una volta accelerato, tenderà a diminuire la propria velocità meno repentinamente che quello con inerzia minore.

Si tende, come giustamente sottolineava Mai Paura, a confondere lo sforzo con il rendimento.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da gisacchetti il Mar 22 Dic 2015 - 22:11

a parità di forza applicata la racchetta con maggiore Inerzia accelera meno ma rallenta meno all'impatto, quella con minore inerzia accelera di più ma rallenta di più all'impatto quale delle due soluzioni trasferisce più energia alla palla durante l'urto?

gisacchetti
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Data d'iscrizione : 30.07.13

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.4
Racchetta: Donnay x-dual gold 99 2016

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Mai paura il Mar 22 Dic 2015 - 23:01

Dipende dalla differenza del dato di inerzia delle due racchette ... Se l' accelerazione e' maggiore del rallentamento oppure il contrario... È un po' come scegliere il peso della racchetta. Infatti se , per esempio, volessi incrementare la velocità della palla di servizio da 180 a 185 km/h dovresti appesantire la tua racchetta di 30/40g portandola ad un peso finito di 350/360..... Lo stesso risultato lo avresti aumentando la velocità di esecuzione di 3/4 km /h ..... Probabilmente per un quarta categoria e' più facile la seconda possibilità perché avrebbe meno difficoltà a gestire l'attrezzo dopo i primi 15 minuti di gioco..... Questa e' una delle ragioni del successo delle racchette 300x100!

Mai paura
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 610
Età : 44
Località : Roma
Data d'iscrizione : 29.12.14

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: Niente male... Per battermi devi vincermi...ma non sarà facile...
Racchetta: Yonex Vcore SV 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da DAVIDE72 il Mer 23 Dic 2015 - 0:12

@Sonny Liston ha scritto:MB66: hai fatto un ragionamento interessante.

Ma non mi hai convinto.

Perché occorre molta più forza per accelerare un telaio con maggiore massa.

Chiaramente, una volta accelerato, tenderà a diminuire la propria velocità meno repentinamente che quello con inerzia minore.

Si tende, come giustamente sottolineava Mai Paura, a confondere lo sforzo con il rendimento.
...proprio per questo motivo le Head Graphene sono polarizzate testa/manico: perché, a parità di peso, diciamo "medio-basso" (concetto molto personale, ad esempio per me va dai 300 ai 315 grammi), la maggior massa concentrata nella testa permette una maggior accelerazione verso la palla (sfruttando prima la semplice forza di gravità, ovvero dal caricamento della racchetta BEN in alto, facendola cadere in basso, poi sfruttando l'unione dell'accelerazione di gravità con la forza centrifuga della parte terminale del movimento di impatto finale.
La forza da utilizzare rimane normale, perché la massa complessiva del telaio polarizzato è uguale a quella degli altri non polarizzati.
Quando leggiamo miliardi di volte che un utente aggiunge grammi ad ore 12 e controbilancia nel manico, non fa altro che ottenere questo vantaggio. Gli svantaggi della polarizzazione però ci sono, specialmente quando uno non colpisce in alto sull'ovale, ma al centro, perché una polarizzazione decisa tende a scaricare di stabilità i lati dell'ovale (ore 3 e 9 ), e succede che quando si fa un passante o attacco lungolinea (con impugnatura tra eastern e semi-western) la racchetta è più instabile ai lati (quindi o si tira lungo o in rete).
Per cui secondo me la racchetta "perfetta" è quell'attrezzo con ovale da minimo 90 a massimo 96-98, con una distribuzione delle masse che aumenta in modo MOLTO graduale e MOLTO omogeneo via via che dal manico si va verso la testa; questo aumento di massa progressivo non rallenta l'effetto "frustata" sulla palla, ed allo stesso tempo sui lati della racchetta c'è ancora sufficiente massa per limitare il twisting. Allo stesso tempo la rigidità dovrebbe essere medio-bassa appena sopra il manico, media al centro del cuore, e medio-alta dall'attacco degli steli fino a tutto l'ovale.
La divaricazione degli steli deve essere ampia, per limitare ulteriormente il twisting, ma ci deve essere comunque una proporzione armonica con le dimensioni e forma dell'ovale; gli steli inoltre non devono essere eccessivamente lunghi, per permettere alla deformazione torsionale ovale + steli di essere assorbita e limitata dai 3-5 cm di corpo grafitico che ci devono essere tra gli steli e la fine del manico (in poche parole la racchetta ha più controllo della direzionalità, specialmente nelle "polsate" sia di fino che di recupero, e più effetto leva).
Uno svantaggio ulteriore della racchetta troppo polarizzata è la fase di massima pronazione all'indietro del braccio in fase di caricamento del servizio (massima inerzia posteriore), perché alla lunga può affaticare prima la spalla. 
Queste mie opinioni sono da riferirsi relative al classico attrezzo non profilato, ma di sezione costante (diciamo dai 19 mm ai 22 mm). Diversi costruttori, per avere un risultato simile, hanno optato per il cosiddetto "tapered beam", ossia spessore del telaio via via crescente man mano che si va verso la testa (vedi Miller Konica Reverse di Paolo Cane' e Fischer Vacuum Pro Midplus di Kafelnikov e Baghdatis, ad esempio).
Ma il massimo equllibrio di sensibilità, dosaggio del tocco, controllo e potenza, secondo me, si ottiene con i telai dal profilo costante, preferibilmente boxed o al massimo boxed "leggermente ovalizzato" (senza arrivare alla forma "Pure Drive").
Al giorno d'oggi, i costruttori sono andati verso l'approccio "più leggero, più profilato e più rigido", specialmente per 1) risparmiare sulla quantità di grafite 2) recuperare la potenza persa dal calo di massa aumentando la rigidità ed aumentando la dimensione degli ovali.
Nasce così una generazione di giovani giocatori che, per avere sufficiente controllo, devono obbligatoriamente toppare come non ci fosse un domani, utilizzando prese semi-western o full western. E' innegabile però che il gioco in topspin abbia dei notevoli vantaggi, ma rischia di essere un pò limitato e monodimensionale, ecco perché molti agonisti moderni giocano tutti in modo molto simile. L'ideale sarebbe saper fare tutto (grazie al caxxo, direte voi), ma per farlo e bene, ci vuole una racchetta che si avvicini il più possibile al permettere TUTTO...ma ci vuole molta più grafite, e della massima qualità, roba purtroppo estinta oggi.
Per me valgono tutte le regole esposte sopra, ed aggiungo altre 4 cose molto importanti:
1) scegliere l'attrezzo più pesante che il proprio braccio e corpo possano gestire per minimo 2 ore impegnate (non palleggini tranquillissimi), anche perché + grafite = - vibrazioni;
2) l'ultima corda orizzontale in alto non deve essere molto vicina al telaio (esempio di racchetta con corda troppo vicina alla testa: Yonex Tour G), altrimenti la palla si ferma in punta e non esce dalla testa, aumenta la rigidità in quel punto e le relative vibrazioni tra le più nocive che ci siano, e comunque rende assolutamente "morto" un attrezzo, specie se di rigidità medio-bassa).
3) il reticolo corde: la spaziatura di orizzontali e verticali deve possibilmente creare, nella più vasta area utile di impatto (centro + centro-alto + centro-destra + centro-sinistra) , uno schema molto omogeneo che favorisca il controllo e la precisione; in questa area, quindi, o tutti quadrati (+ controllo e - spin) o tutti rettangoli (controllo comunque buono ma + spin). Ma mai un pò quadrati ed un pò rettangoli ( con l'esclusione solo dei rettangoli formati dalle 3 ultime corde orizzontali verso la testa).
4) niente sistemi woofer, che tendono a far perdere sensibilità ed immediatezza di palla, ed accentuano l'effetto trampolino, ed in generale niente materiali "miracolosi", che o sono trovate di marketing, o sono sistemi più economici per supplire al calo di comfort dovuto al "calo della quantità e qualità della grafite".

Scusate il "delirio", ma provate a trovare un telaio attualmente in commercio che rispetti tutti questi requisiti: o ce n'è 1 o non c'è, da qui il largo e frequentissimo uso di piombo che facciamo, chi più chi meno...

Per Sonny: è normale e logico che tu avverta un rallentamento della velocità della testa della racchetta, se aumenti la massa, perché, vedendo ad esempio il video in cui giochi, non porti mai, neanche una volta, la testa della racchetta sopra la spalla, parti sempre con un caricamento indietro del braccio/racchetta o orizzontale o ancora più basso, pertanto non sfrutti la forza di gravità + centrifuga, ma semplicemente spingi in avanti e verso l'alto per lo spin. E anche nel servizio, non fai il caricamento completo braccio/racchetta all'indietro, nè giri il torso, e nel momento poco prima di impattare la pallina, tutta la massa della racchetta grava sull'articolazione della tua spalla...in poche parole quanto tiri forte nel tuo caso dipende esclusivamente dalla tenuta strutturale della tua spalla e da quanta forza muscolare hai.
Prova a riguardare un tuo video e dimmi se ho torto...nulla toglie che sei un vero "cagnaccio" da partita!!! Smile

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 23 Dic 2015 - 7:24

Siamo abbondantemente off topic!

Davide: conosco molto bene (purtroppo) la meccanica artigianale dei miei colpi!

Hai scritto cose condivisibili.

Ed ora, sarebbe meglio continuare a parlare della Pure Aero...

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da gisacchetti il Mer 23 Dic 2015 - 11:58

Hei per piacere... mi sono impegnato per mesi ad accorciare l'apertura per rendere lo swing più compatto etc etc, mo ve ne uscite con sta forza centrifuga con l'apertura che deve partire dall'alto per sfruttare la forza di gravità etc etc  Sad

gisacchetti
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Data d'iscrizione : 30.07.13

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.4
Racchetta: Donnay x-dual gold 99 2016

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Paolo070 il Mer 23 Dic 2015 - 12:13

@gisacchetti ha scritto:Hei per piacere... mi sono impegnato per mesi ad accorciare l'apertura per rendere lo swing più compatto etc etc, mo ve ne uscite con sta forza centrifuga con l'apertura che deve partire dall'alto per sfruttare la forza di gravità etc etc  Sad

Tranquillo tranquillo...a parte che la discussione seppur off topic è interessantissima, ma per quanto ne so io se l'apertura è compatta ma la testa della racchetta fa il percorso corretto con questo swing hai sopratutto vantaggi sopratutto se giochi sul veloce e ad un ritmo elevato. Ricordo un bel post di Vet (maestro di tennis alla famosissima Sanchez-Casal accademy in Spagna) in cui faceva vedere un bel video sull'argomento. L'importante ripeto è che la tecnica sia corretta. Vedi ad esempio lo swing di Ferrer e anche di Granollers. Per usare la forza centrifuga, inoltre bisogna creare con lo swing il famoso "lag" della testa della racchetta che a questo punto viene praticamente "lanciata" in avanti cosa che presuppone un deciso anticipo dell'anca ovviamente. Ma siamo off topic ! abbondantemente off topic  Sad

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Paolo070 il Mer 23 Dic 2015 - 12:19

Comunque per fare una piccola prescisazione, questo "nuovo" tipo di swing (mi riferisco al CD lag and snap del video di Clay Ballard) spiega, secondo me, il motivo per cui molti pro oggi usino attrezzi più leggeri ma molto più bilanciati in testa mentre in passato (anni 80 e prima metà degli anni 90) si prediligevano attrezzi ben più pesanti ma molto più "head ligth" che inoltre favorivano molto il gioco Serve & Volley o Chip & Charge più in voga allora anche in virtù della maggior differenziazione delle superfici. Scusate di nuovo l'OT.

Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2828
Età : 46
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: Mud City by nigth
Livello: condizionate dalla pubalgia...
Racchetta: 2 x Ai100 ; 2 x APD 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da perro il Ven 25 Dic 2015 - 9:50

Scusate la continuazione di off topic ma si puó mettere in didcussione tutto ció che è soggettivo ma la fisica no per favore... Una racchetta più pesante in testa a parità di forza applicata (anzi meglio dire potenza ovvero forza x spostamento nell'unità di tempo) accellererà meno di una leggera in testa. La considerazione che dipende dal tipo di seing è scorretta poichè la gravità è un'invariante per farla semplice in assenza di aria (vuoto assoluta) una piuma lasciata cadere in contemporanea ad un ferro da stiro toccano terra nello stesso istante e con la stessa velocità di impatto (ma con effetti di urto decisamente diversi dati dalla massa che energia potenziale si trasforma in cinetica) per cui anche se porto in alto la racchetta pesante cadrà alla stessa velocità della leggera e quando dovró invertirne il moto per andare a colpire avró bisogno di maggiore potenza per ottenere la stessa velocità della testa con ovvi risultati di impatto più potente sulla pallina in caso di massa maggiore

perro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 582
Data d'iscrizione : 03.05.12

Profilo giocatore
Località: Savona
Livello: X
Racchetta: sposato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 25 Dic 2015 - 9:55

@perro ha scritto:Scusate la continuazione di off topic ma si puó mettere in didcussione tutto ció che è soggettivo ma la fisica no per favore... Una racchetta più pesante in testa a parità di forza applicata (anzi meglio dire potenza ovvero forza x spostamento nell'unità di tempo) accellererà meno di una leggera in testa.



Ineccepibile, perro!

Ma qui ,su PT, TUTTO è possibile...

Siamo in un Universo parallelo, dove le cose facili diventano difficili, passando attraverso l'inutile! Razz

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da perro il Ven 25 Dic 2015 - 10:23

la tuttologia è scienza esatta e diffusissima sul forum!

perro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 582
Data d'iscrizione : 03.05.12

Profilo giocatore
Località: Savona
Livello: X
Racchetta: sposato

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 25 Dic 2015 - 11:03

@Paolo070 ha scritto:Comunque per fare una piccola prescisazione, questo "nuovo" tipo di swing (mi riferisco al CD lag and snap del video di Clay Ballard) spiega, secondo me, il motivo per cui molti pro oggi usino attrezzi più leggeri ma molto più bilanciati in testa mentre in passato (anni 80 e prima metà degli anni 90) si prediligevano attrezzi ben più pesanti ma molto più "head ligth" che inoltre favorivano molto il gioco Serve & Volley o Chip & Charge più in voga allora anche in virtù della maggior differenziazione delle superfici. Scusate di nuovo l'OT.



Giusto per stare in tema, la Schiavone spara dritti a sombrero a manetta...

E la sua APD (manico 4) pesa 340 grammi nuda: ergo "chiavi in mano" (over, antivibro e corde mono) arriva a 370 grammi.

Sua Maestà Roger mi fare faccia un dritto ultra moderno con anticipo di anca... e non mi risulta abbia un giocattolo.

Lo stesso dicasi di Murray, Tsonga, Raonic, Berdich (usa una clava), Gasquet, Ferrer (330 grammi nuda lunga 71 cm), Wawrika (un badile)... e via discorrendo

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8052
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da gisacchetti il Ven 25 Dic 2015 - 12:17

Faccio una riflessione dopo due mesi che uso pure aero: subito dopo aver tirato i primi colpi mi ero reso conto della maggiore inerzia rispetto alla apd 2013 tant'è che facevo più fatica a gestirla, il telaio però ti ripaga producendo una palla più pesante e soprattutto ha una maggiore stabilità all'impatto, ieri ho preso in mano una racchetta da 315 grammi, nello specifico la Prince tour 98 esp, prima di usare la pure aero quando la provavo la sentivo pesante e non mi piaceva quella sensazione di maggior peso, ieri invece non la sentivo più così pesante e la gestivo benissimo... Ora ho preso ,per provarle, le pure aero tour cosa dovrei aspettarmi? stessa maneggevolezza della pure aero vista la stessa inerzia e il bilanciamento più al manico che dovrebbe compensare il maggior peso... più solidità all'impatto e i contro quali potrebbero essere? Chiedo al maestro Eiffel se le poly tour spin g andranno bene anche con la tour, potrei provare l'ibrido fire/spin G? Auguro a tutti un buon Natale...  santa

gisacchetti
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Data d'iscrizione : 30.07.13

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.4
Racchetta: Donnay x-dual gold 99 2016

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da babolat94 il Ven 25 Dic 2015 - 21:05

Molto interessato al confronto pure aero / pure aero tour. Quando hai approfondito i test fammi sapere..

babolat94
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 14.01.12

Profilo giocatore
Località: della Capitale
Livello: tra Federer e un 4.6
Racchetta: ?????? xchè una alla fine vale l'altra

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da gisacchetti il Mar 29 Dic 2015 - 17:40

Brutte notizie babolat94 mi sa che le devi provare!
Oggi ci ho giocato per due ore e mi sono piaciute molto... sembrano più leggere delle aeropro, vabbe sto esagerdo però in questi due mesi che ho ciocato con la 300g il braccio si è irrobustito e la tour la muovo agilmente in più a parità di inerzia (dai dati su tennis wharehouse sembra che abbiano stessa inerzia) hai più controllo per cui si dovrebbe anche poter scendere come tensione, prepara gli eurozzi... Very Happy Very Happy Very Happy cheers

gisacchetti
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Data d'iscrizione : 30.07.13

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.4
Racchetta: Donnay x-dual gold 99 2016

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da babolat94 il Mar 29 Dic 2015 - 21:06

Quindi secondo te la tour è migliore? Nel senso è più completa? Il peso non è un problema visto che sto giocando con 340g finita(non è moltissimo ma dopo 1h e mezza cominciavo a sentirli, per questo ho intrapreso un allenamento total body da 3 settimane dove sto allenando molto le braccia e il corpo da punto di vista della resistenza passiva e non della forza esplosiva

babolat94
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 14.01.12

Profilo giocatore
Località: della Capitale
Livello: tra Federer e un 4.6
Racchetta: ?????? xchè una alla fine vale l'altra

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da gisacchetti il Mer 30 Dic 2015 - 11:11

Secondo me ha tre pregi ripetto alla 300:
1)ha un bilanciamento più arretrato quindi è più maneggevole
2)Ha più controllo della 300 quindi si può scendere con la tensione delle corde
3)E' Più stabile all'impatto, questo aspetto non ho avuto modo di testarlo per bene, dai commenti che ho letto tutti dicono questo...
Il discorso sulla 300 è che a causa del bilanciamento diventa molto impegnativa se si scende di condizione fisica diciamo dopo un'ora di gioco nel mio caso (ho 38 anni Sad )  
Se apprezzi la 300 per spinta rotazioni e pesantezza di palla, la tour la dovresti provare...

gisacchetti
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Data d'iscrizione : 30.07.13

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: 4.4
Racchetta: Donnay x-dual gold 99 2016

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da RenaTheWiz il Mer 30 Dic 2015 - 14:00

Bel telaio questa PA ma alla fine provata in diverse configurazioni di corde e peso mi causa sempre fastidi articolari, ragion per cui niente da fare per me.

RenaTheWiz
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 967
Età : 39
Data d'iscrizione : 20.09.09

Profilo giocatore
Località: Napoli
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Wilson Ultra 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Danny 61 il Mer 30 Dic 2015 - 17:00

@gisacchetti ha scritto:Secondo me ha tre pregi ripetto alla 300:
1)ha un bilanciamento più arretrato quindi è più maneggevole
2)Ha più controllo della 300 quindi si può scendere con la tensione delle corde
3)E' Più stabile all'impatto, questo aspetto non ho avuto modo di testarlo per bene, dai commenti che ho letto tutti dicono questo...
Il discorso sulla 300 è che a causa del bilanciamento diventa molto impegnativa se si scende di condizione fisica diciamo dopo un'ora di gioco nel mio caso (ho 38 anni Sad )  
Se apprezzi la 300 per spinta rotazioni e pesantezza di palla, la tour la dovresti provare...


deh...questa "cosa" del bilanciamento è interessante Cool ...visto che poi è identico alle Apd 2013.
Il fatto è che, inizialmente, ho avvertito anch'io una certa "difficoltà" nel manovrarla ( nonostante peso e bilanciamento uguali alle mie Apd ) ed ho avuto bisogno di qualche ora di adattamento.
Poi ho trovato il giusto feeling e ne sono entusiasta Wink
Prima o poi vorrei provarla in " Vuoto d'aria" Very Happy e vedere se swinga più veloce di una piuma...

Danny 61
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 322
Data d'iscrizione : 18.05.14

Profilo giocatore
Località: Trentino Garda Lake
Livello: Nc
Racchetta: (APD 2013)- Pure Aero

Tornare in alto Andare in basso

Re: Babolat Pure Aero 2016

Messaggio Da Uboat75 il Gio 31 Dic 2015 - 8:54

Qualcuno sta usando la pa da 300 gr con manico in cuoio ?
Il bilanciamento dovrebbe spostarsi un po' verso il manico

Uboat75
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 226
Data d'iscrizione : 14.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 13 Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum