Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Quello che cambierei nel tennis

Pagina 6 di 14 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 10 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Sonny Liston il Mer 6 Gen 2016 - 10:54

Promemoria primo messaggio :

Ecco quello che cambierei nel tennis, ed il perché:

1. Una sola palla di servizio

- Ormai i Pro servono prime palle ingiocabili: quando entrano sono ace, ace sporchi, o dritti vincenti.
- Lunghissimi tempi morti tra prima e seconda palla che verrebbero eliminati.


2. Niente pause asciugamano tenuti dai raccattapalle

- Odiosissime, lunghe pause.
- Igienicamente una schifezza.
- Immorale.


3. Niente intervento medico

- Stai male? Ti ritiri!
- Eliminate le sceneggiate tattiche, soprattutto femminili


4. Superfici diversificate

- Niente superfici omogeneizzate che favoriscono i soliti noti.
- Erba veloce, come un tempo (con un solo servizio il gioco sarebbe interessante).
- Terra lenta come una volta
- Indoor veloce, per vedere le volèe
- Chi vince il RG, non lo troviamo a Wimledon (a meno non si chiami Borg).

5. Palline come una volta, più veloci

- Si tornerebbe a vedere gioco di rete, e i vari stili di gioco, sarebbero di meno i "robot spara-palle.


6. Vietati TOTALMENTE i monofilamenti

- O, comunque, tutte le corde con rigidità superiore a SI 120.
- Se vuoi tirare mazzate, le devi sapere controllare.





Questo il mio punto di vista... e il vostro?

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Veterano il Gio 7 Gen 2016 - 21:34

@Michele Forni ha scritto:
@Burner69 ha scritto:Abra non l'ho mai scritta la classifica....Cmq vedo che qui se uno attaccato si difende viene pure deriso...Cmq abra se ti vuoi giocare qualcosa, ma di serio, scegli pure tu la superficie, coniglio....
Tranquillo Burner, Abra sta ore e ore in campo: si occupa di manutenzione campi in terra rossa...
Dai, fate i bravi!!!
@Veterano, considerati sfidato!!!!
Grande Michele,ma il campo lo scelgo io eh eh eh

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1999
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Michele Forni il Gio 7 Gen 2016 - 21:37

Non in Spagna se no corca che torno in Italia....

Michele Forni
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2138
Età : 42
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Veterano il Gio 7 Gen 2016 - 21:39

@kingkongy ha scritto:"Fare le cose per benino" dice Vet.... Ora io non cspisco perché non si possa copiare le regole del gioco da chi, per secoli, si è organizzato perfettamente per questo. Tra l'altro le case costruttrici di attrezzi Son quasi le stesse...pertanto son già abituati alla "ricetta"...!!!
Sto parlando del Golf e della Commissione tecnica del Royal and Anciest Golf Club di St. Andrews.
Prima di produrre palline, bastoni o shaft...si passa tutti da St. Andrews e se il COR - Cefficiente di restituzione non è nei parametri fissati....ciao! Torna a casa Lessie. 
Questo ha permesso a questo sport di mantenere business, contratti TV, spettacolo. 
Basta fare le cose per benino...
Sarebbe una buona idea......ma purtroppo come ben sai restera' un utopia...

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1999
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Michele Forni il Gio 7 Gen 2016 - 21:40

Mi serve uno sponsor x coprire le spese di viaggio, vitto e alloggio!!!

Michele Forni
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2138
Età : 42
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da kingkongy il Gio 7 Gen 2016 - 21:41

Miky, la morale è che se prendi un manipolo di tecnici incorruttibili...magari arrivi a "omologare" quello che serve.
Utopia Vet...


Ultima modifica di kingkongy il Gio 7 Gen 2016 - 21:42, modificato 1 volta

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da framan il Gio 7 Gen 2016 - 21:42

@Veterano ha scritto:No Sonny io ero B3......Michele era B4.......cioe' piu' scarso di me  Very Happy Very Happy Very Happy scherzo ovviamente......onestamente non ne so nulla......ultimamente sono venuti dei ragazzi italiani da noi a chiedere lavoro,con tanto di curriculum da 2.8 e giu di li.....per il resto Giovanni il mondo e bello perche' e' vario..........e se per questo come sempre evidenzia Abra neanche io ho mai postato un mio video.......dai magari un giorno o l'altro ne facio uno tanto per far vedere ha chi ha dei dubbi che la racchetta in mano la so tenere.......un abraccio e buone feste a tutti.

il video ha qualche anno Vet e tanti chili in meno, ma sicuro quello con cui stó giocando col berretto lo riconosci......... Cool dalla camminata ineguagliabile di sicuro





Ultima modifica di framan il Gio 7 Gen 2016 - 21:45, modificato 1 volta

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 185
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Veterano il Gio 7 Gen 2016 - 21:42

ohhhh ma nelle mazze da golf il graphene ce eh eh eh.......bueno e dopo aver inquianto il post (sorry, Giovanni) vi saluto e vi abbraccio a tutti......ritorno a preparare la cena.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1999
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Veterano il Gio 7 Gen 2016 - 21:49

@framan ha scritto:
@Veterano ha scritto:No Sonny io ero B3......Michele era B4.......cioe' piu' scarso di me  Very Happy Very Happy Very Happy scherzo ovviamente......onestamente non ne so nulla......ultimamente sono venuti dei ragazzi italiani da noi a chiedere lavoro,con tanto di curriculum da 2.8 e giu di li.....per il resto Giovanni il mondo e bello perche' e' vario..........e se per questo come sempre evidenzia Abra neanche io ho mai postato un mio video.......dai magari un giorno o l'altro ne facio uno tanto per far vedere ha chi ha dei dubbi che la racchetta in mano la so tenere.......un abraccio e buone feste a tutti.

il video ha qualche anno Vet e tanti chili in meno, ma sicuro quello con cui stó giocando col berretto lo riconosci......... Cool


Cappero certo che  lo riconosco e' il grande Vilas.......se sei tu quello che ci gioca,complimenti.ho incontrato Guille un po di anni fa a Palma di Maiorca quando aveva aperto un accademia di tennis.....gran personaggio...

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1999
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Sonny Liston il Gio 7 Gen 2016 - 21:49

@Veterano ha scritto:Be comunque se e' stato veramente un 2.1 non credo che ci sia storia per nessuno.......Michele tu che sei ancora giovane e ruspante,fatti due colpi......mi raccomando graphene in borsa....

Se e' per questo, basta anche un ex 2.6...

Che non gioca da 5 anni.

Dopo anni di Forum, riconosco un millantatore da miglia di distanza...

In memoria di Wik & Alex...

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Sonny Liston il Gio 7 Gen 2016 - 22:09

@Burner69 ha scritto:Era quello che mi aspettavo da un dittatore come te...

addio immaturo narciso...

Purtroppo non sono un dittatore... 

Ma, se io lo fossi, sicuramente sarest il  PRIMO EUNUCO a custodia del mio harem...  Rolling Eyes


PS: ti avevo messo tra gli ignorati, ma un amico di forum mi ha avvisato di questa tua ultima "chicca"...

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8049
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da abracadabra78 il Gio 7 Gen 2016 - 22:15

@Burner69 ha scritto:Abra non l'ho mai scritta la classifica....Cmq vedo che qui se uno attaccato si difende viene pure deriso...Cmq abra se ti vuoi giocare qualcosa, ma di serio, scegli pure tu la superficie, coniglio....
personalmente derido solo chi scrive caxxate,bugie ecc........ e tu sei uno di quelli,la classifica l'avevi scritta e lo possono confermare alcuni qui dentro,forse nell'altro pc ho anche lo screenshot che lo dimostra,piu' il link che ho postato nel mio post precedente......grazie dell'invito,ma giocare con te proprio non mi interessa,fenomeno

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da Michele Forni il Gio 7 Gen 2016 - 22:19

Resisti Burn!!!!!

Michele Forni
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2138
Età : 42
Località : San Giovanni in Persiceto (BO)
Data d'iscrizione : 17.11.13

Profilo giocatore
Località: Monteporzio Catone
Livello: 4.1 tendente al 3.3
Racchetta: Prestige MP 100% graphene

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da framan il Gio 7 Gen 2016 - 22:41

@abracadabra78 ha scritto:personalmente derido solo chi scrive caxxate,bugie ecc........
guarda che le tue sono epocali ! ve ne sono alcune che sarebbero da incorniciare e mandare nel barzellettario del tennis, per cui non vedo proprio con che diritto te la prendi con Burner, anche perché finché sei tu a stabilire cosa sono caxxate o meno, cosí hai diritto o meno di demigrare qualcuno andiamo bene............

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 185
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Gio 7 Gen 2016 - 23:06

visto il tema, consiglio a tutti burning down the house dei talking heads. più musica e meno grande fratello. il tennis e' un'arte, non un pretesto per fare caciara

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Gio 7 Gen 2016 - 23:23

@nardac ha scritto:
@DAVIDE72 ha scritto:...Renderei anche OBBLIGATORIO da parte dei costruttori il dichiarare esattamente le percentuali usate di grafite ed altri materiali, rispetto al peso totale dell'attrezzo...

A che scopo ? Togliere una tua curiosità ?
No, per capire quanti grammi di grafite ci sono in una racchetta ad esempio da 300 grammi, perchè più grafite c'è in proporzione, meglio è, semplicemente questo.
Poi, resterebbe comunque il problema di CHE QUALITA' E DENSITA' DI GRAFITE...ma quello è un altro discorso.

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Gio 7 Gen 2016 - 23:29

@Sonny Liston ha scritto:
@Burner69 ha scritto:
1) Sempre due palle. Scherziamo?  Se gli concedi solo seconde sarà un tiro al bersaglio, modello Errani quando serve contro Serena o altre...


Shocked Burner... scusami, ma su che base dici questo?

Tra i Pro, quando battono le seconde palle non vedo NESSUN tiro al bersaglio!

Il tiro al bersaglio, ed il "non gioco" lo vedo quando giocano le prime...
Voglio proprio vedere un pro che batte il suo unico servizio, sul match point per l'avversario, quanto la spinge...! E sa anche che se non la spinge, l'altro gliela attacca di brutto...allora ha bisogno di più secondi per concentrarsi e rilassarsi...ma poi se sfora dal tempo regala il match all'altro...sono tuti piccoli dettagli apparentemente indipendenti, ma in realtà strettamente legati tra loro e connessi con la psicologia del gioco e del giocatore.
E poi, in quei frangenti ti posso assicurare che hanno "caga" anche loro!

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Gio 7 Gen 2016 - 23:31

ciao davide, hai un mio messaggio privato da leggere

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Gio 7 Gen 2016 - 23:33

@Burner69 ha scritto:Sony,
non mi piacciono i bombardieri al servizio ma mettiamola così:Nole-Karlovic con due palle 7/6 6/4.Nole-Karlovic con una palla 6-1 6-0.Questo è tiro al bersaglio!!!Metti Rafa stesso risultato.Poi se vuoi una partita che duri 20 minuti allora sarai accontentato, basta che non pretendi di vendere i biglietti a 80 euro minimo come capita in molti tornei...
Sei stato anche basso con il prezzo dei biglietti, lo sai quanto costa il biglietto in posti "normali" ma non in piccionaia (dove è meglio se te la vedi in tv...) delle finali al Foro Italico??? E ogni anno aumentano, e nessuno vuole vedere una finale durare solo 1 ora...tanto il più forte alla fine vince sempre.

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Gio 7 Gen 2016 - 23:38

@Sonny Liston ha scritto:
@Burner69 ha scritto:
1) Sempre due palle. Scherziamo?  Se gli concedi solo seconde sarà un tiro al bersaglio, modello Errani quando serve contro Serena o altre...


Shocked Burner... scusami, ma su che base dici questo?

Tra i Pro, quando battono le seconde palle non vedo NESSUN tiro al bersaglio!

Il tiro al bersaglio, ed il "non gioco" lo vedo quando giocano le prime...
Allora il non-gioco uno lo vedeva anche quando Gonzalez tirava il diritto a 160 all'ora...
Il servizio è un colpo del tennis, se limitiamo la capacità di trarre un vantaggio da un qualsiasi colpo nel tennis, azzoppiamo letteralmente la possibilità di prevalere di un tennista sull'altro, dopo sì che rischia di diventare un tennis "percentuale", dove chi è più regolarista vince molto più spesso! Sai che noia...

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da tempesta il Gio 7 Gen 2016 - 23:41

Torno in topic
1 lascerei le due palle di servizio dato che sto lavorando sulla prima e tiro meglio la seconda sennò che cacchio ho speso a fare col maestro??Razz
Ecco magari toglierei il net come nel tour IPTL

2 via gli asciugamani e timer che parte alla fine del punto precedente X tutti con i 20 secondi. Allo scoccare dell'ultimo secondo 15 perso

3- sono d'accordo. Lascerei solo la possibilità di Intervento durante il cambio campo per il tempo che dura lo stop.

4-Assolutissimamente d'accordo con dichiarazione di velocità e grado ITF indicato ad ogni torneo

5- mm.....qua ho paura che sarebbe valida la modifica solo con la singola palla di servizio altrimenti torneremmo a Ivanisevic-Sampras con 23456 servizi vincenti e niente gioco e magari con Karlovic e Isner slammers.....affraid
Pertanto lascerei quelle di oggi anche qua diversificandole di più e indicandone le velocità.

6- Non sono in grado di dare un giudizio dato che ho giocato per poco con multi filo o ibrido è quasi sempre con i mono.
Però ridurne gli effetti di omogeneizzazione anche qua sarebbe una scelta che avvantaggia lo spettacolo quindi tendenzialmente favorevole.

tempesta
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1343
Età : 45
Località : Prato
Data d'iscrizione : 08.11.13

Profilo giocatore
Località: Prato
Livello: 4.3Fit
Racchetta: Donnay XDual Silver 2016!!! 4x APD E altre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Ven 8 Gen 2016 - 0:01

@Sonny Liston ha scritto:Matador:  le partite di Isner e Karlovich e similia finiscono SEMPRE al TB.

E, anche se perdono, quando servono non ci sta gioco...

Quando un giocatore forte, oggi serve una prima succedono 3 cose:

Ace
Ace sporco
Dritto di chiusura dopo risposta corta

A me, non piace
Si, ma sono 2 mosche bianche, facilitati dall'altezza di oltre 2 metri, i loro scontri diretti (quasi 700 in tutta la loro carriera, compresi juniores e futures) non sono neanche l'1% di tutti i match  disputati dal 2003 ad oggi, direi che per una percentuale così trascurabile ha poco senso cambiare le regole per tutti...e comunque contro quelli veramente forti alla fine perdono quasi sempre, ed il loro "noioso" e "orchitico" cammino nei tornei si interrompe lì...

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Ven 8 Gen 2016 - 0:08

@Burner69 ha scritto:Le statistiche? Fammele vedere.E spiegami come mai le partite degli slam duravano molto meno di adesso...Questi giorni su Supertennis hanno rifatto parecchie vecchie partite Slam di una noia mortale...E Wilander col suo gioco di lunghi palleggi fu definito:"il modo più veloce per svuotare un palazzetto!".Davvero sei un nostalgico di partitone come quelle di Higueras o di Vilas?
D'accordissimo, NULLA  era più palloso di quelle partite, oltretutto gli scambi erano spesso "di studio attendista", ecco perché Vilas, mi pare, detenga ancora il record dello scambio più lungo.
E poi, quando uno accelerava, di solito l'altro sbagliava prima, ed i recuperi di oggi, quasi stile paddle, ce li sognavamo...

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da kingkongy il Ven 8 Gen 2016 - 0:18

Beh Però Vilas sul veloce era divertente! 
Fare le cose per benino significa che non è possibile accontentare tutti i gusti...ma "mediamente" migliorare una situazione. Superfici, palle, corde: sono "strumentalmente" controllabili. Io partirei da queste variabili.
Anche il toccare la rete come condizione per ripetere il servizio la eliminerei. L'asciugamano: no comment! Barbarie. 
Corollario: controlli anti-doping serrati e credibili.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Ven 8 Gen 2016 - 0:26

@Maffa ha scritto:
@DAVIDE72 ha scritto:
Se qualcuno volesse fare il paragone con altri sport, ad esempio motoristici, citandomi regole quali limitazioni delle potenze dei motori, della larghezza dei pneumatici, etc, risponderei che in quegli ambiti sono state fatte anche per la sicurezza dei piloti...ma in una partita di tennis non mi risulta che nessuno abbia mai rischiato la vita. Smile
L'esempio più calzante è il nuoto

E' uno sport non attrezzistico, dove è il corpo che fa il 100% del risultato. Eppure con la novità delle total suit galleggianti che hanno condizionato le prestazioni dei primi 5 posti in corsia e hanno fatto 20 record del mondo in mesi di adozione. Li hanno dovuti proibire per non snaturare lo spirito della competizione.


Ci sono sport dove il risultato finale deriva dal 100% dall'abilità dell'atleta (l'atletica leggera per esempio o gli sport da palazzetto, a meno che qualcuno non sia davvero convinto che con le nike si salti più in alto o si corra più veloce), e altri dove è la sinergia con la tecnologia che fornisce il risultato finale (sport motoristici o quelli invernali). 

IL tennis è un po' una via di mezzo e non ne so abbastanza per poter dire se è meglio avere un atteggiamento luddista antitecnologico o permettere a tutti di usare qualsiasi cosa. Per esempio non esiste una fisionomia del giocatore, ci sono alti bassi magri grassi smilzi tozzi, ed essendo uno sport asimmetrico bisogna compensare per tante troppe cose per poter dire "una taglia va bene a tutti". Dall'altra le compagnie di racchette spingono su sta manfrina della performance, e se ad uno sport che in qualche modo si tira dietro la nomea di sport delle elite si affianca il motore del "pay to win", dove basta spendere di più nell'attrezzo per poter avere performance migliori di quelle che ti meriti, ecco che sta etichetta non te la togli più. Non so trovare il giusto mezzo.

pe rquanto riguarda le altre proposte, basta asciugamani fuori dai cambi campo, sono atleti non fotomodelle: di tutti gli sport competitivi che ho visto non ho mai visto così assillato delle proprie perspirazioni come i tennisti. Si pulissero coi polsini o sulle cosce e via andare, altro che gettare i teli mare in faccia ai ragazzini.
L'esempio del nuoto per me è corretto fino ad un certo punto, perché, oltre alle vittorie ci sono in ballo i record, mondiali e non; il record, per antonomasia, si basa sulla comparazione qualitativa tra record precedente e nuovo record; se il record predente è stato fatto da uno con gli slip tradizionali, come si fa a capire se il nuovo record, fatto da un altro nuotatore in total suit, sarebbe stato valido a parità di costumi?
Mc Enroe ha vinto 3 Wimbledon, e quelli sono suoi, nessuno glieli può togliere, e non si può dire che valgano meno che quelli di Federe, questa per me è la differenza sostanziale.

Per quanto riguarda i polsini, quando fa molto caldo ti assicuro che si inzuppano molto presto, e la loro area (anche se fossero quelli lunghi alla Lendl diviene ben presto insufficiente per asciugarsi dopo ogni scambio faccia, fronte e braccia.
Inolre trovo che la qualità della spugna di essi sia molto meno assorbente ed "idrofila" del classico asciugamano "da bagno" (che è sempre 100% cotone), ed in più è enorme in proporzione.
Io sono uno che suda poco nelle mani, ma quando la temperatura supera i 30 gradi, i polsini si inzuppano a tal punto che iniziano a bagnare la base del palmo della mia mano, ed il manico incomincia ad essere scivoloso...
Insomma, il grip sul manico DEVE essere sempre ottimale...e poi i polsini a molti danno fastidio, prurito, e fanno ancora più caldo, quindi uno può decidere di non usarli per non deconcentrarsi e ricorrere all'asciugamano.
Ultimo dettaglio, non di poco conto: il polsino è una forma di custom indotto sulla racchetta, perché è molto simile ad aggiungere dai 15 ai 30 grammi al manico della racchetta (ed ancora di più quando è inzuppato di sudore!), variandone l'equilibrio dinamico in gioco...ci avete mai pensato a questo aspetto?

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da DAVIDE72 il Ven 8 Gen 2016 - 0:34

@motombo ha scritto:cmq IO preferisco il tennis moderno vedere scambi che durano 10 minuti e' una cosa che mi fa' cadere le palle per terra

se a voi piaceva il vecchio tennis bene per voi.......io se vedo una palla a meta' campo che non viene attaccata mi scazzo....

Una palla micidiale!!! E' l'esempio contrario di Karlovich - Isner!
Anche Mats Wilander era di una flemma...

DAVIDE72
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 432
Età : 44
Località : BOLOGNA
Data d'iscrizione : 09.01.12

Profilo giocatore
Località: BOLOGNA
Livello: NC
Racchetta: Troppe per poterle elencare

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quello che cambierei nel tennis

Messaggio Da blackmox il Ven 8 Gen 2016 - 0:50

Vero, però anche vedere punti che finiscono nell'arco di pochi scambi o con l'errore o con un vincente....
... a volte è noioso...

blackmox
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 170
Età : 50
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 08.05.11

Profilo giocatore
Località: Bergamo
Livello: ITR: 3.5
Racchetta: Züs Custom 95 - Wilson Pro Staff 97, Wilson Pro Staff 95S e altro...

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 14 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 10 ... 14  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum