Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Ospite il Ven 23 Lug 2010 - 18:24

La Repubblica 23.07.2010 (n.d.r. Antonio Gnoli)


Gli ottanta di Clerici fra Wimbledon e il Nobel


Per Gianni Clerici gli ottant'anni che compirà domani sono una piccola formalità.
Un impegno come un altro. Niente di celebrativo, di memorabile, di simbolico gli appartiene. Diffida della retorica degli anni tondi. Scrittore, giornalista, poeta, cultore raffinato del tennis, sport al quale si è immolato fin da giovane, come fosse una droga, un assenzio, un vizio dal quale mai separarsi, Clerici esprime con i suoi modi una raffinata inclinazione alla diversità. In un certo senso è unico. Non trovo in giro personaggi che gli assomigliano.
Come si sente ottantenne?
"La vecchiaia è un di più del quale ameremmo fare a meno. Diciamo che mi difendo".
È più a suo agio con una racchetta o con una penna in mano?
"Fallito come tennista ho tentato di diventare scrittore, ma non sono riuscito a togliermi da quelle gravitazioni tipiche di chi lascia una strada per un'altra. Probabilmente essere creduto uno scrittore mi nuoce".
Ed essere un tennista l'ha avvantaggiata?
"È stato utile per il mestiere di giornalista. Ho sempre avuto sia l'inclinazione all'attività muscolare o ricreativa, sia quella della riflessione e di scrittura. Le due cose hanno trovato un punto di incontro, per cui sono passato dall'una all'altra senza eccessivi drammi".
Fu Gianni Brera a incoraggiarla. E' vero?
"Favorì il mio ingresso a Il Giorno. Brera fu un grande, dovremmo ricordarlo meglio".
Forse ha pesato il fatto di essere un giornalista sportivo?
"Indubbiamente. Siamo considerati dei paria, gente con degli handicap. Ricordo che al mio primo libro, Bassani e Soldati lo presentarono allo Strega. E quando mi ritrovai nel salotto del Premio, la signora Bellonci che lo aveva fondato, mi sogguardò con curiosità. Ero vestito bene, avevo un'aria gradevole e la Bellonci mi disse: ma lei è quello del tennis? Lo sa che usa proprio bene i congiuntivi e i condizionali?".
Quanti romanzi ha scritto?
"Complessivamente i miei libri sono una dozzina, cui vanno aggiunti circa ottomila articoli. Potrei considerarmi una pallida imitazione di Guerra e pace".
Cosa la spinge alla scrittura, diciamo a quella non professionalmente intesa?
"L'abitudine, la pigrizia, la vigliaccheria".
Tutte qualità negative.
"Le mie qualità negative le esprimo nella scrittura".
Meglio vincere Wimbledon o il Nobel?
"Vincere il torneo di Wimbledon fu il mio sogno da bambino e quando ho cominciato a scrivere il mio sogno si è trasferito dalle parti dell'Accademia di Svezia. Il primo è naufragato e per il secondo non vedo francamente grandi possibilità".
Cosa le è mancato per realizzare il sogno inglese?
"Mettiamola così: la mia fantasia mi spingeva a pensare che avrei vinto. Beh, la prima volta che sono andato a Wimbledon mi hanno fatto partecipare a stento a un torneo e ho perso subito la prima partita. Fu un richiamo alla realtà".
Le pesa dover ammettere che quello che lei immaginava di fare non si è realizzato per limiti tecnici?
"Non tecnici, limiti umani".
Qual è la differenza?
"Tecnicamente sono stato un buonissimo giocatore, ma non avevo l'animo, diciamo la forza, la convinzione. Ero inadatto alla vittoria, perché la vittoria implica un atteggiamento bellico. Lo sport è, parafrasando Clausewitz, la continuazione della guerra con altri mezzi".
Perché è così importante l'aspetto conflittuale nella competizione sportiva?
"Perché, ripeto, in ballo c'è la vittoria. Non è secondario. Ti insegnano che l'avversario non è il tuo nemico, e che il tuo nemico sei tu stesso. D'accordo. Ma devi capire: primo, che il tuo avversario è il nemico e poi, dopo avere letto un po' di Freud, che tu puoi farti del male da solo".
Lei è sempre così ironico?
"È un derivato che mi porto dalle mie frequentazioni inglesi: diciamo Oscar Wilde, Bernard Shaw, giù fino a Evelin Waugh".
Filosofia del dandy?
"Il dandysmo è complementare all'ironia. Temo che non se ne possa fare a meno".
È la capacità di affrontare le cose lateralmente.
"Sì, certo. Ma non trascurerei la componente inconscia, perché non è che razionalizziamo tutto quello che facciamo. E per me l'ironia è anche una forma di timidezza. Sono stato un bambino timidissimo. In fondo essere ironico ti consente di evitare molti drammi nella vita".
Qual è il rapporto con i suoi libri?
"Brucio tutto quello che ritengo non meriti di essere pubblicabile. È un modo anche di non impegnare i lettori con cose inutili o mediocri".
Cos'è questa modestia che ogni tanto affiora?
"Forse è presunzione travestita da modestia. Me lo diceva anche il mio psichiatra".
So che sta lavorando a un nuovo romanzo.
"Ha come sfondo l'Australia. Ma non so ancora se lo finirò o se sarà uno di quelli destinati al caminetto. Comunque sto tentando di portare a termine una storia su un paese straordinario, macchiato dal peggiore genocidio, insieme a quello perpetrato contro gli ebrei: quello praticato sui poveri aborigeni. Non dimentichiamo che i primi inglesi a sbarcare su quelle rive fatali furono galeotti".
È così forte il suo legame con la lingua inglese?
"È stata la mia patria. Anche se in casa nostra - come accadeva nelle vecchie famiglie lombarde - si preferiva il francese o il dialetto. Fu grazie a una tata russa bianca che ho imparato a sei anni il francese e in seguito l'inglese".
Immagino dunque un'infanzia felice.
"Un piccolo principe la cui infanzia fu distolta dalla guerra".
Cosa accadde?
"Ho appreso le durezze della vita. La guerra fa bene a chi vi sopravvive. Ci si confronta con paradigmi estremi: la violenza, il rischio, la morte".
Si è trovato coinvolto?
"La brigata che ha arrestato Mussolini era la "Cinquantaduesima, Luigi Clerici", un mio parente. Anche mio padre partecipava. Ricordo che gli portavo i mitra sovietici nascosti nella borsa da tennis. Un giorno stavo per essere scoperto. Avevo 14 anni e oggi non sarei qui a raccontarmi".
Queste esperienze portano anche a maturare una coscienza civile. Ma la cosa non la sfiora. Perché?
"Forse sono un cattivo italiano".
A proposito dell'Italia che impressione ha di quella odierna?
"E a lei che impressione fa?".
Sono io a chiederglielo.
"Lasci che non risponda, è troppo facile rispondere".
Forse anche un po' necessario.
"Il silenzio, in questo caso, è uno degli aspetti della mia codardia. Che a volte si traveste di ironia. Mentre qui, siamo al grottesco. Mi lasci prescindere, lasci che mi nasconda".
L'arte della dissimulazione è antica.
"Non so se sia una qualità, occorre riflettere".
Arriva dritta dritta dal Rinascimento.
"Una grande epoca, anche pericolosa. Ho un amico che sa tutto del Rinascimento e mi aiuta a scrivere un saggio sulle corti rinascimentali, gli sport e i trastulli di quell'epoca".
Ritrovo il vecchio scriba.
"Cerco di restare nell'umile mestiere. Anche per esorcizzare la domanda della famosa Bellonci: lei è quello del tennis? Forse dovrei abbracciare questa parte di me che considero più autentica".
Rischiando di diventare un personaggio letterario.
"Chissà se è un bene. Mi fa delle domande che sottolineano la mia ambiguità".
Dopotutto le ambiguità aprono alla curiosità, rendono le cose meno prevedibili e noiose.
"Mi spingono a meditare su me stesso. Sa, ho anche una laurea in Storia delle religioni. Perché mi sono sempre interessato a quello che accade dopo la morte. Sospetto che un uomo, anche ateo, senza la presenza della religione non può vivere. Il giorno che scriverò un'autobiografia gliela mando. Sono certo che le risponderò con maggiore profondità e precisione".


Auguri, Gianni!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Aerogel il Sab 24 Lug 2010 - 11:52

Si, ma questo regista... regista dei miei stivali...

Grande Clerici!

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da DrDivago il Lun 26 Lug 2010 - 9:54

"perchè non ce la fanno rivedere???"

non per niente, il mio nick è (anche) un omaggio a lui...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Alex il Lun 26 Lug 2010 - 16:49

@DrDivago ha scritto:"perchè non ce la fanno rivedere???"

non per niente, il mio nick è (anche) un omaggio a lui...

Quanto mai dovuto.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 26 Lug 2010 - 17:01

auguri clerici...
sono cresciuto ascoltando lui e tommasi, con gli intermezzi di scanagatta e lombardi, poi c'è stato galeazzi sulla rai, e ho smesso di guardare il tennis con l'audio acceso!
qualche settimana fa mia moglie si è guardata un intero incontro di tennis femminile, io non ero nemmeno in casa, solo per ascoltare clerici e tommasi, che spettacolo!!!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Alex il Lun 26 Lug 2010 - 17:02

nano8672 ha scritto:auguri clerici...
sono cresciuto ascoltando lui e tommasi, con gli intermezzi di scanagatta e lombardi, poi c'è stato galeazzi sulla rai, e ho smesso di guardare il tennis con l'audio acceso!
qualche settimana fa mia moglie si è guardata un intero incontro di tennis femminile, io non ero nemmeno in casa, solo per ascoltare clerici e tommasi, che spettacolo!!!

Ma guarda...

...un altro come me.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Ospite il Lun 26 Lug 2010 - 21:03

Grande Andy...
e ringrazia tua Moglie...che apprezza il femminile...specie se commentato dal "tandem d' oro"

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Cesare il Lun 26 Lug 2010 - 23:28

il Bistecca non si discute, si ama. uno che in telecronaca dal Roland Garros riesce contemporaneamente a mangiarsi gli spaghetti all'amatriciana e a commentare un match, e' da fare santo subito. salvo poi rovesciarseli sulle braghe, e farsi riprendere dall'Adriano nazionale, alias panattone, che sbotto' con una frase del tipo: " A Galea', nun se parla quanno se magna". ahahaahahaha!!! Just in Italy!

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da kalamaro il Lun 26 Lug 2010 - 23:59

auguroni gianni!

lo seguo dai tempi di capodistria, fine anni '80 credo

kalamaro
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 585
Età : 38
Data d'iscrizione : 19.11.09

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: FIT 4.2 ::: ITR 4.5
Racchetta: Babolat Pure Drive Roddick

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Hammer72 il Mar 27 Lug 2010 - 0:54

nano8672 ha scritto:auguri clerici...
sono cresciuto ascoltando lui e tommasi, con gli intermezzi di scanagatta e lombardi, poi c'è stato galeazzi sulla rai, e ho smesso di guardare il tennis con l'audio acceso!
qualche settimana fa mia moglie si è guardata un intero incontro di tennis femminile, io non ero nemmeno in casa, solo per ascoltare clerici e tommasi, che spettacolo!!!

io uguale

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 44
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da alexandertennis il Mer 28 Lug 2010 - 12:08

auguri gianni

alexandertennis
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 61
Data d'iscrizione : 27.07.10

Profilo giocatore
Località: marche
Livello:
Racchetta: PACIFIC X FORCE PRO

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da F4bius il Mer 28 Lug 2010 - 12:26

@Cesare ha scritto:il Bistecca non si discute, si ama. uno che in telecronaca dal Roland Garros riesce contemporaneamente a mangiarsi gli spaghetti all'amatriciana e a commentare un match, e' da fare santo subito. salvo poi rovesciarseli sulle braghe, e farsi riprendere dall'Adriano nazionale, alias panattone, che sbotto' con una frase del tipo: " A Galea', nun se parla quanno se magna". ahahaahahaha!!! Just in Italy!

Mi immagino la scena.....
ahahahahah

Very Happy

F4bius
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3191
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.07.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: ITR 2.5 FIT 4 NC
Racchetta: Pro Kennex ki5 295 e Ki5 PSE USA

http://www.miotorneo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Cesare il Mer 28 Lug 2010 - 13:56

@F4bius ha scritto:
@Cesare ha scritto:il Bistecca non si discute, si ama. uno che in telecronaca dal Roland Garros riesce contemporaneamente a mangiarsi gli spaghetti all'amatriciana e a commentare un match, e' da fare santo subito. salvo poi rovesciarseli sulle braghe, e farsi riprendere dall'Adriano nazionale, alias panattone, che sbotto' con una frase del tipo: " A Galea', nun se parla quanno se magna". ahahaahahaha!!! Just in Italy!

Mi immagino la scena.....
ahahahahah


ahaha, e dopo je fece sta pennica!
http://www.youtube.com/watch?v=_Fs4LM0aPIE

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da F4bius il Mer 28 Lug 2010 - 15:00

ec panza...........

F4bius
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3191
Età : 52
Data d'iscrizione : 11.07.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: ITR 2.5 FIT 4 NC
Racchetta: Pro Kennex ki5 295 e Ki5 PSE USA

http://www.miotorneo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Vamos Rafa il Gio 29 Lug 2010 - 10:50

Siccome ho Sky da circa 5 anni ( l'unico modo per vedere
il tennis in televisione ) non ho potuto apprezzare il duo
Tommasi-Clerici nel fior fiore dei loro anni. Sono fuori dal
comune, non c'e' dubbio, ed all'inizio Clericii ha molto
colpito, ma ben presto ho finito per trovarlo estramamente
monotono e ripetitivo, oltre che spesso isterico e parziale.
Dispiace dirlo perche' irriguardoso nei confronti di chiunque,
non solo di lui, ma Clerici dimostra tutta la sua anzianita'.

Vamos Rafa
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 28.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da nanobabbo8672 il Gio 29 Lug 2010 - 12:11

lo stile di clerici non è molto cambiato dagli anni novanta, lui è convinto che non deve raccontarti la partita punto a punto, tanto la stai già guardando anche tu... per cui cerca di raccontarti quello che succede attorno alla partita o nelle teste dei giocatori, per me è molto più interessante.
da noi i giornalisti sportivi vengono quasi tutti dal calcio e sanno solo descrivere (più o meno bene) quello che succede in campo!!!
almeno questa è la mia opinione opinabilissima!
ma non cambierei clerici tommasi con nessun altro commentatore!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Alex il Gio 29 Lug 2010 - 19:31

nano8672 ha scritto:lo stile di clerici non è molto cambiato dagli anni novanta, lui è convinto che non deve raccontarti la partita punto a punto, tanto la stai già guardando anche tu... per cui cerca di raccontarti quello che succede attorno alla partita o nelle teste dei giocatori, per me è molto più interessante.
da noi i giornalisti sportivi vengono quasi tutti dal calcio e sanno solo descrivere (più o meno bene) quello che succede in campo!!!
almeno questa è la mia opinione opinabilissima!
ma non cambierei clerici tommasi con nessun altro commentatore!

Fino a qualche anno fa la pensavo come te.

Ora preferivo la coppia Pero - Lombardi (pace all'anima sua ).

Dovendo scegliere oggi tengo fissa la Pero e poi metto un altro/a ad affiancarla.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Aerogel il Ven 30 Lug 2010 - 0:08

A me piace il caro vecchio bertolucci... non eccessivamente tecnico come telecronista, ma molto simpatico e con una voce "pastosissima" che io adoro (anche se a volte, se la partita è noiosetta, concilia la pennica )

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Cesare il Ven 30 Lug 2010 - 0:49

Rino Tommasi sara' un mostro di statistiche, ma fa anche lui i suoi bellissimi sfondoni. La dimostrazione? l'altra sera, uno che stava giocando nei campi dove vado anch'io, chiudendo una volee', ha tirato una botta con tutta la forza sul nastro. l'avversario dice: e' invasione. E lui:no! l'avversario: ma lo conosci il regolamento? lui: rino tommasi ha detto in telecronaca che dopo aver colpito la pallina, si puo' fare tutto. ecco, questa non e' certo quella che si puo' definire buona divulgazione tennistica..

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Alex il Ven 30 Lug 2010 - 13:36

@Aerogel ha scritto:A me piace il caro vecchio bertolucci... non eccessivamente tecnico come telecronista, ma molto simpatico e con una voce "pastosissima" che io adoro (anche se a volte, se la partita è noiosetta, concilia la pennica )

Come la vedi la coppia (che spesso peraltro c'è ) Pero - Bertolucci?

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...gli 80 anni di Gianni Clerici..

Messaggio Da Alex il Ven 30 Lug 2010 - 13:37

@Cesare ha scritto:Rino Tommasi sara' un mostro di statistiche, ma fa anche lui i suoi bellissimi sfondoni. La dimostrazione? l'altra sera, uno che stava giocando nei campi dove vado anch'io, chiudendo una volee', ha tirato una botta con tutta la forza sul nastro. l'avversario dice: e' invasione. E lui:no! l'avversario: ma lo conosci il regolamento? lui: rino tommasi ha detto in telecronaca che dopo aver colpito la pallina, si puo' fare tutto. ecco, questa non e' certo quella che si puo' definire buona divulgazione tennistica..

D'accordissimo con te Cesare.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum